Facciamo un nome per AGID?

147 views
Skip to first unread message

Alberto

unread,
Mar 28, 2015, 5:43:24 PM3/28/15
to spaghett...@googlegroups.com
Sembra che SOD15 sia stata l'ultima apparizione pubblica di Alessandra Poggiani da direttore di AGID. Siamo moralmente obbligati a fare un nome per il prossimo direttore!

Comincio io: Paola Casavola.
  • Donna di amministrazione, prima Bankitalia, poi DG al Ministero dello Sviluppo con Barca, poi capo dell'UVAL. Conosce la macchina e la gestisce molto bene – essenziale per navigare le acque perigliose dell'AGID.
  • Assoluta integrità morale e intellettuale.
  • Profonda conoscitrice di indicatori di sviluppo e infrastruttuazione del paese – compresi quelli digitali.
  • Ispiratrice e referente dell'esperienza OpenCoesione, il caso italiano più bello in cui la digitalizzazione ha trasformato il modo in cui un'amministrazione lavora.
  • Iscritta a Spaghetti Open Data fin dalla prima ora! 

L'unico piccolissimo problema è se non so se lei andrebbe ad AGID, e se lei fosse disposta ad andarci non so se glie lo consiglierei! Però per noi sarebbe il massimo.

Vi piace? Avete altri nomi?

Francesco Piero Paolicelli

unread,
Mar 28, 2015, 5:45:06 PM3/28/15
to spaghett...@googlegroups.com
Mi piace come profilo. Non la conosco ma mi dicono tutti che è brava.


Inviato da iPhone
--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.
Visita questo gruppo all'indirizzo http://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per altre opzioni visita https://groups.google.com/d/optout.

Riccardo Grosso

unread,
Mar 28, 2015, 5:47:22 PM3/28/15
to spaghett...@googlegroups.com

Ernesto Belisario

Angelo Biolcati Rinaldi

unread,
Mar 28, 2015, 8:23:01 PM3/28/15
to spaghett...@googlegroups.com
Un ritratto che fa ben sperare.
Ma permettimi una minima retrospettiva, da bravo agilista: se la Poggiani avesse dato le dimissioni ieri, dal tavolo di SOD15, se avesse lasciato simbolicamente cadere il testimone nelle mani di questa GENEROSA grass root community, magari avendo allertato qualche media di peso, credo ci avrebbe regalato un po' di visibilità. Invece no. E allora per dispetto non la voterò, alle prossime regionali con la Moretti, da buon romagnolo ;-)

Maurizio Napolitano

unread,
Mar 28, 2015, 10:05:04 PM3/28/15
to Spaghetti Open Data
Sono appena rientrato ed apprendo che il segreto di Pulcinella ora è
di pubblico dominio.
Durante l'intervento ho sognato che fosse una chiacchiera, perchè
qualcuna delle pianificazioni presentate mi piaceva.
Partendo dal fatto però che tutti servono e nessuno indispensabile, mi
auguro che la pianificazione - a meno di fattori esogeni - continui.
Uno dei fattori esogeni è sicuramente la procedura di selezione del
nuovo direttore che rallenterà i processi.
Non sarebbe male che si ripartisse dalla lista presentata a suo tempo
http://www.funzionepubblica.gov.it/TestoPDF.aspx?d=33621
(non conosco tutti i nomi, ma qualcuno valido c'era).

Non ho idea di quanto una candidatura da SOD possa influenzare le
scelte, forse è più probabile che possa spingere facendo un po' di
tifo o per qualcun* che provi a candidarsi o qualche nome dalla lista
delle candidature.

Quello che più mi piacerebbe però è che, come SOD, ma prima di tutto
come singoli cittadini responsabili e consci del tema open data, si
facesse più rumore su un open data costruttivo.

Faccio un esempio su tutti:
agid aveva predisposto l'agenda open data 2014, a fine 2014 dovevano
uscire dati da leccarsi i baffi (il buon sabas ha poi fatto il
monitoraggio sullo stato di avanzamento).
A fine 2014 è invece è arrivata una richiesta di dati che si volevano
vedere aperti per il 2015, senza uno stralcio di comunicazione
condivisa relativa a quella del 2014.

Mi pascia un po' perplesso
;(



My2cent

Daniele Crespi

unread,
Mar 29, 2015, 3:35:19 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com
Napo,
io ho le stesse tue aspettative ... 

temo il problema sia poco nelle persone e molto nella governance dell'innovazione digitale

quali leve aveva @la_pippi per costringere il Ministero X o il Ministero Y a cacciare fuori i dati ?

e quindi , a governance invariata, quali leve avrebbe il nuovo direttore , chiunque sia ?

se l'innovazione digitale non viene assunta ai massimi livlli come una priorità per il paese, con tutto quello che ne consegue, temo andremo avanti così , lentamente, mentre vista la nostra posizione rispetto agli altri paesi servirebbero forti investimenti (ben mirati) e un execution coesa tra tutti gli attori del sistema

stiamo a vedere, io sono tra quelli che sperano :-)

ciao a tutti
daniele

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.
Visita questo gruppo all'indirizzo http://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per ulteriori opzioni, visita https://groups.google.com/d/optout.

Francesco Piero Paolicelli

unread,
Mar 29, 2015, 3:58:23 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com
Ah se Napo avesse la laurea.. :)

Inviato da iPhone

Maurizio Napolitano

unread,
Mar 29, 2015, 5:35:17 AM3/29/15
to Spaghetti Open Data


Il 29/mar/2015 09:35 "Daniele Crespi" <crespi....@gmail.com> ha scritto:
>
> Napo,
> io ho le stesse tue aspettative ... 

... ammetto che ho preso due cucchiaini stracolmi di miele prima di scrivere ...

> temo il problema sia poco nelle persone e molto nella governance dell'innovazione digitale

Concordo, infatti penso che da domani - come scrive poi Stefano Quintarelli - il comitato di indirizzo dell'AgID (spero si aver scritto giusto) si ritroverà per proseguire.
Rimango dell'idea che un organismo sul digitale in Italia serve, anche se un qualche mio amico con ironia sostiene che è meglio usare il denaro per costruire rotonde...

> quali leve aveva @la_pippi per costringere il Ministero X o il Ministero Y a cacciare fuori i dati ?
> e quindi , a governance invariata, quali leve avrebbe il nuovo direttore , chiunque sia ?
> se l'innovazione digitale non viene assunta ai massimi livlli come una priorità per il paese, con tutto quello che ne consegue, temo andremo avanti così , lentamente, mentre vista la nostra posizione rispetto agli altri paesi servirebbero forti investimenti (ben mirati) e un execution coesa tra tutti gli attori del sistema

Dell'intervista di Alessandra Poggiani su Wired condivido alcuni spunti sulla fotografia della situazione italiana che in parte riflette in quello che hai scritto
Preferisco guardare il bicchiere mezzo pieno e avere fiducia nel comitato di indirizzo
Tempo fa scrivevano che AgID doveva essere chiusa (la vedo dura), forse però invece che una nuova nomina ci sarà una revisione

> stiamo a vedere, io sono tra quelli che sperano :-)

Spero anche io

Alessio 'Blaster' Biancalana

unread,
Mar 29, 2015, 8:19:29 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com

Marco Montanari.

Ale
Inviato da Android

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.
Visita questo gruppo all'indirizzo http://groups.google.com/group/spaghettiopendata.

Andrea Raimondi

unread,
Mar 29, 2015, 9:29:26 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com
Alè poro Smaila..non gli voglio così male. 

Maurizio Napolitano

unread,
Mar 29, 2015, 9:41:33 AM3/29/15
to Spaghetti Open Data


Il 29/mar/2015 09:58 "Francesco Piero Paolicelli" <pier...@gmail.com> ha scritto:
>
> Ah se Napo avesse la laurea.. :)

Non ricordo se nella precedente call c'era questo requisito ma se anche fosse dovrei prima trovare le giuste energie come racconto qui
http://www.chefuturo.it/2015/03/5-consigli-per-avere-successo-a-lavoro-partendo-dalla-pallavolo/

Alfredo Serafini

unread,
Mar 29, 2015, 9:58:55 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com

ciao non credo si possano fare specifici nomi, ma in caso sottoscrivo napo sul fatto che chi di dovere dovrebbe assumere come punto di partenza la lista già fatta precedentemente, magari integrandola con altri nomi ove possibile


temo il problema sia poco nelle persone e molto nella governance dell'innovazione digitale
 
e quindi , a governance invariata, quali leve avrebbe il nuovo direttore , chiunque sia ?

sottoscrivo
 
se l'innovazione digitale non viene assunta ai massimi livlli come una priorità per il paese, con tutto quello che ne consegue, temo andremo avanti così , lentamente, mentre vista la nostra posizione rispetto agli altri paesi servirebbero forti investimenti (ben mirati) e un execution coesa tra tutti gli attori del sistema

verissimo. Io non capisco perché non possa essere creata per AGID una struttura (non solo ma) prevalentemente tecnica peraltro: mai come in questo momento storico servirebbe far leva su aspetti fortemente legati alla tecnologia, ed è paradossale che i tecnici vengano percepiti "solo" come chi realizza strategie pensate da altri. Servirebbe secondo me che chi dirige potesse avere un profilo dalla forte competenza ed esperienza sulla tecnologia, che non sia solo un manager tanto per capirci. E poi come già detto sopra, serve ovviamente garantire al gruppo di lavoro l'autonomia e la possibilità concreta di esigere cambiamenti, altrimenti non si va da nessuna parte. Ad esempio personalmente auspico che questo non si traduca a un certo punto in una semplice applicazione di sanzioni presso gli inadempienti (l'idea che mi sono fatto è che queste producano prevalentemente degli alibi a non fare o a sovrastimare le complicazioni, invece di affrontarle e risolverle), quanto nella volontà di formazione di un vero e proprio gruppo di lavoro multidisciplinare in AGID che possa agire direttamente, assumendosi direttamente la possibilità di interventi di guida e supporto (persino formazione! che dovrebbe essere una priorità massima IMHO, così da non creare alibi a delegare) dove ce ne fosse bisogno.

Insomma spero con l'occasione che si faccia tesoro delle esperienze maturate finora, e che non si faccia un semplice "reset" delle cose messe in programma prima e dopo la Poggiani.

i miei 2 cents

Vincenzo Patruno

unread,
Mar 29, 2015, 10:49:03 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com

+1 Alfredo

Lo dico subito: mi spiace che alla fine Alessandra abbia lasciato.

Poi:

Mi sembra evidente che per fare cose serve anche avere la giusta autorità per farle. E Agid ha di fatto subìto più che condurre l'innovazione. Quindi concordo sul fatto che esiste un problema di governance dell'innovazione che andrebbe affrontato.

A governance invariata, credo però che le persone giuste servano. E a questo punto, giacché ci siamo, un incarico di questo genere mi piacerebbe venga affidato a chi ha anche un importante background tecnologico. Innovazione, visioni (e mi riferisco a quelle di medio - lungo periodo) strategie hanno bisogno di persone che sappiano sul serio di cosa si sta parlando. Si tratta di immaginare e disegnare il futuro digitale del nostro Paese. Un futuro "vero" dove la componente "pragmatica" (e quindi strategie, investimenti e risultati) diventa fondamentale. Ok, ci sono i collaboratori,  vero, ma avere la capacita' di guidare la nave in prima persona ha un altro valore.
Se poi oltre ad essere competente è anche un/una manager brillante e simpatic* (e magari frequenta la comunità SOD)  allora bingo!

Vinc

Alberto Cottica

unread,
Mar 29, 2015, 11:07:45 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com
A quanto diceva Ale a #SOD15, non è realistico cambiare la governance (immagino che non sia nemmeno il compito del direttore). Per questo immagino che sia molto importante avere una persona con molta esperienza di amministrazione, che abbia già visto difficoltà analoghe e abbia sviluppato una gamma di risposte.

Mara Cinquepalmi

unread,
Mar 29, 2015, 11:11:43 AM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com
+1 per napo

Flavia Marzano

unread,
Mar 29, 2015, 11:42:43 AM3/29/15
to OpenData Spaghetti
Prima di dire che competenze deve avere il suo capo suggerisco di guardare che competenze deve avere AGID: http://www.agid.gov.it/agid/competenze-funzioni e in particolare realizzazione degli obiettivi dell'Agenda Digitale italiana e:

  • coordinamento informatico ...
  • emanazione di pareri ...
  • emanazione di indirizzi, regole tecniche, linee guida e metodologie progettuali...
  • omogeneità dei sistemi informativi pubblici...
  • attività di progettazione e coordinamento...
  • diffusione dell'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione
  • vigilanza sulla qualità dei servizi e sulla ottimizzazione della spesa in materia informatica
  • promozione e diffusione di iniziative di alfabetizzazione digitale...
  • promozione delle politiche di valorizzazione del patrimonio informativo pubblico nazionale
  • autorità di riferimento nazionale nell'ambito dell'Unione Europea ed in ambito internazionale nelle materie attribuite
  • promozione della definizione e dello sviluppo di grandi progetti strategici di ricerca e innovazione connessi
  • direzione e l’organizzazione delle attività del CERT (Computer Emergency Response Team) della Pubblica Amministrazione
  • definizione delle strategie e obiettivi delle comunità intelligenti, anche attraverso il Comitato istituito presso l'Agenzia
  • migliorare la diffusione delle tecnologie e servizi digitali per la crescita economica e sociale del paese, secondo i pilastri dell’Agenda Digitale Europea
Insomma serve un manager imho più che una persona di visione (per questo Alessandra andava bene!).

My 2 cents

F.



--

Flavia Marzano

Presidente

Mob: +39 348 510 4754 

Skype: flavia.marzano

Twitter: @flavia_marzano

Linkedin: http://it.linkedin.com/in/flaviamarzano/



Associazione Stati Generali dell’Innovazione

Via Alberico II, 33 - 00193 Roma

P.IVA 12465931009

http://www.statigeneralinnovazione.it


http://www.wister.it


Prima di stampare questa mail pensa all'ambiente
Please consider the environmental impact before printing this e-mail


Alfredo Serafini

unread,
Mar 29, 2015, 12:12:24 PM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com, flavia....@gmail.com

Insomma serve un manager imho più che una persona di visione (per questo Alessandra andava bene!).

però una cosa non esclude affatto l'altra, anzi. Possibile che non si possano trovare persone brave a sintetizzare una visione ed una strategia, con un forte background tecnico riconoscibile, e capaci di amministrare? :-)

Alfredo Serafini

unread,
Mar 29, 2015, 12:13:03 PM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com, flavia....@gmail.com
(al di là dei nomi specifici, ripeto: sennò sembra che si voglia puntare su questo o su quello, o criticare questo o quello, ma non è qui il punto)

Francesco Piero Paolicelli

unread,
Mar 29, 2015, 2:07:07 PM3/29/15
to spaghett...@googlegroups.com, flavia....@gmail.com
Finchè A di agid non ritorna ad essere A di Autorità, nessuno avrà le armi di imporre nulla ad alcun ministero..nessuno avrà competenze tale da sopperire a tale "bug" persistente.
Ergo nessun cambiamento, seppur previsto e progettato, si potrà attuare

Inviato da iPhone

Il giorno 29/mar/2015, alle ore 18:12, Alfredo Serafini <ser...@gmail.com> ha scritto:


Insomma serve un manager imho più che una persona di visione (per questo Alessandra andava bene!).

però una cosa non esclude affatto l'altra, anzi. Possibile che non si possano trovare persone brave a sintetizzare una visione ed una strategia, con un forte background tecnico riconoscibile, e capaci di amministrare? :-)

--

Vittorio Alvino

unread,
Apr 1, 2015, 10:39:07 AM4/1/15
to spaghett...@googlegroups.com

Matteo Fortini

unread,
Apr 16, 2015, 1:22:05 AM4/16/15
to spaghett...@googlegroups.com
Pubblicata la lista dei nomi dei candidati (nome e cognome, speriamo non ci siano omonimi)

Qui l'articolo su Repubblica
189 iscritti, di cui solo 125 hanno autorizzato la pubblicazione della loro candidatura

SOD ha almeno un candidato ;)

Andrea Maurino

unread,
Apr 16, 2015, 1:29:51 AM4/16/15
to spaghett...@googlegroups.com

se non sbaglio conto almeno 3  spaghettari...da benussi a grosso a tartari....ma uno statement di quello che i candidati vogliono  fare lo pubblicheranno mai prima della selezione?

Matteo Fortini

unread,
Apr 16, 2015, 4:26:56 AM4/16/15
to spaghett...@googlegroups.com

E quel 1/3 di candidati anonimi saranno penalizzati?

Lorenzo Benussi

unread,
Apr 17, 2015, 10:37:18 AM4/17/15
to Spaghetti Open Data
Ciao a tutti, non voglio pubblicità e vorrei mantenere un profilo basso ma qui in lista non posso non pubblicare le mie linee programmatiche.

Spero che lo faccia direttamente il ministero così, forse, la discussione non sarà tanto sui nomi ma sulle cose da fare. Perchè i nomi contano poco in confronto alle idee - risparmio la citazione di Eleanor Roosevelt (http://www.aforismatico.it/Eleanor_Roosevelt/2342).

Chiaramente ogni commento è benvenuto :)
https://docs.google.com/document/d/1lamGKwjckJVuH8Yk-7CMShgrnarEXXBC3ObZGiZvOmg/edit?usp=sharing

ciao
lorenzo

Vincenzo Patruno

unread,
Apr 17, 2015, 10:51:24 AM4/17/15
to spaghett...@googlegroups.com
Ottimo! Grazie Lorenzo!



Per ulteriori opzioni, visita https://groups.google.com/d/optout.



--
Vincenzo Patruno

Twitter: @vincpatruno
http://www.pionero.it
http://www.vincenzopatruno.org


“ If you want a track team to win the high jump you find one person who can jump seven feet, not seven people who can jump one foot. ”.

Maurizio Napolitano

unread,
Apr 17, 2015, 11:23:37 AM4/17/15
to Spaghetti Open Data
GRANDE LORENZO!

Alfredo Serafini

unread,
Apr 17, 2015, 11:26:44 AM4/17/15
to spaghett...@googlegroups.com
Apprezzo anche io l'iniziativa ed ho lasciato qualche piccolo commento, ovviamente del tutto personale ed arbitrario.

Sarebbe carino in effetti che chi di dovere si preoccupasse di raccogliere CV in un unico formato (ad esempio europeo: non piace ad alcuni startupper, ma è lo standard, quindi direi che per robe formali sia una scelta obbligata ;-) e piani programmatici. Sennò potremmo provare anche a farlo noi: sarà un'azione magari velleitaria, ma intanto potrebbe essere utile anche solo a SOD per "conoscere" meglio alcuni dei potenziali interlocutori della community (e magari invitarli a partecipare attivamente, se se la sentono, e ne hanno tempo).

Che ne dite?

Il giorno 17 aprile 2015 17:23, Maurizio Napolitano <napo...@gmail.com> ha scritto:
GRANDE LORENZO!

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo argomento, visita https://groups.google.com/d/topic/spaghettiopendata/gr7NtFGJRqw/unsubscribe.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e a tutti i suoi argomenti, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo http://groups.google.com/group/spaghettiopendata.

Lorenzo Benussi

unread,
Apr 17, 2015, 12:07:58 PM4/17/15
to Spaghetti Open Data
grazie alfredo e napo e vincenzo apprezzo moltissimo che spendiate un po' di tempo per leggere e discutere queste cose - e correggere anche i typo :)))

in effetti l'obiettivo sarebbe proprio aprire una discussione sui contenuti: l'agid deve valorizza sistemi distribuiti o centralizzati? deve produrre norme od esempi? deve avere un profilo indipendente o essere molto vicina alla Presidenza?

ciao ciao
lorenzo
> Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.
> Visita questo gruppo all'indirizzo http://groups.google.com/group/spaghettiopendata.

Alessio 'Blaster' Biancalana

unread,
Apr 18, 2015, 10:50:32 AM4/18/15
to spaghett...@googlegroups.com

Beh, Lorenzo io nei confronti tuoi ho da spendere solo belle parole perché mi hai dato occasione piú volte di toccare con mano come a te piaccia fare piuttosto che parlare, e creare sinergie soprattutto dove non ci sono. In bocca al lupo :-)

Ale
Inviato da Android

Andrea Nelson Mauro

unread,
Apr 19, 2015, 8:28:06 AM4/19/15
to spaghett...@googlegroups.com
Scusate ho seguito poco ma voto anch'io per il buon Benussi!
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages