dubbi

368 views
Skip to first unread message

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 9:55:58 AM11/5/12
to
Ma chi puo' essere cosi' imbecille da spedire propaganda islamica E
fondamentalista cristiana a un rabbino, pensando di non venire
identificato?
Davvero, me lo chiedo, eh.
Vabbe', per fortuna la sicurezza ha un'ottima mira.

giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 10:02:38 AM11/5/12
to
On 5 Nov, 15:55, Il Jabotinsky della Pelota Basca
sparano alle buste?

fe...@delenda.net

unread,
Nov 5, 2012, 10:03:36 AM11/5/12
to
Fortuna che non ha ricevuto mail sull'allungamento del pene..


fe...@delenda.net
--
http://delendanet.blogspot.com

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 10:06:52 AM11/5/12
to
On 5 Nov, 15:04, f...@delenda.net wrote:
> Il 05/11/2012 16:02, giovanni ha scritto:> On 5 Nov, 15:55, Il Jabotinsky della Pelota Basca
> > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> >> Ma chi puo' essere cosi' imbecille da spedire propaganda islamica E
> >> fondamentalista cristiana a un rabbino, pensando di non venire
> >> identificato?
> >> Davvero, me lo chiedo, eh.
> >> Vabbe', per fortuna la sicurezza ha un'ottima mira.
>
> > sparano alle buste?
>
> Fortuna che

ma guarda che e' davvero divertente questa pavloviana sintonia tra
clerico-fascisti e masturbatori comunisti. Se ci si mette anche la
rosicata di quello rimasto al paesello l'effetto e' impagabile.
Ma loffio, comunque.

giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 10:15:18 AM11/5/12
to
On 5 Nov, 16:06, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> On 5 Nov, 15:04, f...@delenda.net wrote:
>
> > Il 05/11/2012 16:02, giovanni ha scritto:> On 5 Nov, 15:55, Il Jabotinsky della Pelota Basca
> > > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > >> Ma chi puo' essere cosi' imbecille da spedire propaganda islamica E
> > >> fondamentalista cristiana a un rabbino, pensando di non venire
> > >> identificato?
> > >> Davvero, me lo chiedo, eh.
> > >> Vabbe', per fortuna la sicurezza ha un'ottima mira.
>
> > > sparano alle buste?
>
> > Fortuna che
>
> ma guarda che e' davvero divertente questa pavloviana sintonia tra
> clerico-fascisti e masturbatori

a seghe mentali chi ha complessi di persecuzione batte tutti ai cento
metri, con due giri di distacco

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 10:23:01 AM11/5/12
to
ma in realta' e' molto semplice, Bombacci.
L'antisemitismo e' una triste realta', e pone a rischio tutti gli
ebrei, con diverse gradazioni. Ovviamente, chi ha un atteggiamento
conciliante e compromissorio con gli antisionisti e' meno a rischio
di, poniamo, un cittadino israeliano, specie se ministro di culto e
con famiglia. Chi si occupa della sicurezza della nostra comunita' (e
che opera in contatto con la ambasciata di Israele) protegge le
persone che rientrano in queste categorie, diciamo piu' esposte. Viene
pertanto richiesto se hanno particolari nemici, da cui hanno ricevuto
minacce, e che si chiamano, poniamo, Luca, Febo, Gianni, Leonardo,
Eugenio o Alessio. E che, poniamo, sono cattolici integralisti che
hanno diffuso leggende antisemite (per esempio, quella delle
maledizioni contro i genitali dei cattolici). O nostalgici del
nazismo. O gente che ha evocato i plotoni di esecuzione. O
calunniatori di Israele, che sono andati anche a cercare informazioni
sui social network. O simaptizzanti del defunto leader dell'OLP.
Oppure semplici idioti che giocano con parole piu' grosse di loro.
In qualche caso si puo avere a che fare con una lista molto lunga di
nemici, o anche non avere in tasca il passaporto di Israele o essere
privi di contatti con le ambasciate, e allora le cose sono meno
semplici. Ma altri casi il gruppo di nemici e' molto ristretto, e poi
c'e' anche quel contatto con la ambasciata che certo aiuta.

giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 10:30:32 AM11/5/12
to
On 5 Nov, 16:23, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> On 5 Nov, 15:02, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
> > On 5 Nov, 15:55, Il Jabotinsky della Pelota Basca
>
> > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > > Ma chi puo' essere cosi' imbecille da spedire propaganda islamica E
> > > fondamentalista cristiana a un rabbino, pensando di non venire
> > > identificato?
> > > Davvero, me lo chiedo, eh.
> > > Vabbe', per fortuna la sicurezza ha un'ottima mira.
>
> > sparano alle buste?
>
> ma in realta' e' molto semplice, Bombacci.
> L'antisemitismo e' una triste realta',

anche le tue paranoie lo sono

> pertanto richiesto se hanno particolari nemici, da cui hanno ricevuto
> minacce, e che si chiamano, poniamo, Luca, Febo, Gianni, Leonardo,
> Eugenio o Alessio

e viene detto che se si accusa chicchessia di averti minacciato,
essendo la minaccia un reato, si compie a propria volta il reato di
calunnia?

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 10:44:45 AM11/5/12
to
On 5 Nov, 15:30, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:

> anche le

Bombacci, e' inutile che sgomiti, so benissimo che sei troppo codardo
persino per spedire una lettera anonima.

Surak_2.0

unread,
Nov 5, 2012, 10:49:51 AM11/5/12
to
giovanni ha scritto:
Esattamente, il malato di mente, che reato o minaccia ravvisa in un
opuscolo dei Testimoni di Geova?
Quali mezzi smuove per rintracciare il mittente di una missiva anonima? Il
Mossad che ultimamente non ne azzecca una (finita la copertura degli Stati
in cui agiva)? La cartomante o la Cabala?

Ciao!


--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ab...@newsland.it


giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 12:18:00 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 16:49, Surak...@hotmail.it (Surak_2.0) wrote:
> Quali mezzi smuove per rintracciare il mittente di una missiva anonima? Il
> Mossad che ultimamente non ne azzecca una (finita la copertura degli Stati
> in cui agiva)? La cartomante o la Cabala?

non lo so, quello che so è che è così cretino da far perdere tempo
alle autorità preposte alla sicurezza con minacce che vede solo nella
sua testa quando ce ne sono di ben più serie in giro. Del resto non è
il solo a non saper distinguere critiche legittime da reali minacce:
pensa ai sedicenti "difensori" degli ebrei in Francia che fanno raid
contro le librerie, mentre i terroristi antisemiti veri fanno il tiro
al bersaglio nelle scuole....

giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 12:18:42 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 16:44, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> On 5 Nov, 15:30, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
> > anche le
>
> Bombacci, e' inutile che sgomiti, so benissimo che sei troppo codardo

quindi essere coraggiosi vuol dire essere antisemiti? Ma quanto sei
idiota?

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 12:20:52 PM11/5/12
to
azz, ma proprio ti intendi di nulla.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 12:22:42 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 17:18, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
> On 5 Nov, 16:49, Surak...@hotmail.it (Surak_2.0) wrote:
>
> > Quali mezzi smuove per rintracciare il mittente di una missiva anonima? Il
> > Mossad che ultimamente non ne azzecca una (finita la copertura degli Stati
> > in cui agiva)? La cartomante o la Cabala?
>
> non lo so,

eppure "elenco di nemici" non e' una espressione cosi' difficile da
capire. Ci sono poi gli aggettivi:

-cattolico tradizionalista
-comunista idiota
-nostalgico nazi

(in qualche caso la specifizione e' ridondante, eh, ma chissa' se ci
arrivi)




giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 12:24:25 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 18:22, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> On 5 Nov, 17:18, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
> > On 5 Nov, 16:49, Surak...@hotmail.it (Surak_2.0) wrote:
>
> > > Quali mezzi smuove per rintracciare il mittente di una missiva anonima? Il
> > > Mossad che ultimamente non ne azzecca una (finita la copertura degli Stati
> > > in cui agiva)? La cartomante o la Cabala?
>
> > non lo so,
>
> eppure "elenco di nemici" non e' una espressione cosi' difficile da
> capire. Ci sono poi gli aggettivi:
>
> -cattolico tradizionalista
> -comunista idiota
> -nostalgico nazi

tre categorie di identico pericolo. Per i paranoici che fanno ridere
gli impiegati dell'ambasciata. Hai messo nell'elenco anche il miliardo
di "consustanzialmente antisemiti" ?

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 12:43:50 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 17:24, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
> On 5 Nov, 18:22, Il Jabotinsky della Pelota Basca
>
>
>
>
>
>
>
>
>
> <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > On 5 Nov, 17:18, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
> > > On 5 Nov, 16:49, Surak...@hotmail.it (Surak_2.0) wrote:
>
> > > > Quali mezzi smuove per rintracciare il mittente di una missiva anonima? Il
> > > > Mossad che ultimamente non ne azzecca una (finita la copertura degli Stati
> > > > in cui agiva)? La cartomante o la Cabala?
>
> > > non lo so,
>
> > eppure "elenco di nemici" non e' una espressione cosi' difficile da
> > capire. Ci sono poi gli aggettivi:
>
> > -cattolico tradizionalista
> > -comunista idiota
> > -nostalgico nazi
>
> tre

aggiungilo all'elenco delle cose che non ti intendi.

fe...@delenda.net

unread,
Nov 5, 2012, 1:29:57 PM11/5/12
to
Il 05/11/2012 16:23, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

>
> ma in realta' e' molto semplice, Bombacci.
> L'antisemitismo e' una triste realta', e pone a rischio tutti gli
> ebrei, con diverse gradazioni. Ovviamente, chi ha un atteggiamento
> conciliante e compromissorio con gli antisionisti e' meno a rischio
> di, poniamo, un cittadino israeliano, specie se ministro di culto e
> con famiglia. Chi si occupa della sicurezza della nostra comunita' (e
> che opera in contatto con la ambasciata di Israele) protegge le
> persone che rientrano in queste categorie, diciamo piu' esposte. Viene
> pertanto richiesto se hanno particolari nemici, da cui hanno ricevuto
> minacce, e che si chiamano, poniamo, Luca, Febo, Gianni, Leonardo,
> Eugenio o Alessio. E che, poniamo, sono cattolici integralisti che
> hanno diffuso leggende antisemite (per esempio, quella delle
> maledizioni contro i genitali dei cattolici). O nostalgici del
> nazismo. O gente che ha evocato i plotoni di esecuzione. O
> calunniatori di Israele, che sono andati anche a cercare informazioni
> sui social network. O simaptizzanti del defunto leader dell'OLP.

Hai dimenticato il bastone. Una rimozione squisitamente fallocratica,
oltre che ebreo-atea. Forse dovevano arrivarti davvero quelle mail
'enlarge your..'



fe...@delenda.net
--
http://delendanet.blogspot.com

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 2:17:00 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 18:30, f...@delenda.net wrote:
> Il 05/11/2012 16:23, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

> Hai dimenticato il bastone.

tranquillo, no. Ma so per certo che quella lettera non e' arrivata da
dirigenti Unicredit.

Il vendicatore della Polverosa

unread,
Nov 5, 2012, 3:29:12 PM11/5/12
to
Il Jabotinsky della Pelota Basca <andrea...@gmail.com> wrote:

> Viene
> pertanto richiesto se hanno particolari nemici


E' una procedura assolutamente standard. Se per esempio vai alla polizia
postale a mostrare quello che hai ricevuto, ti viene chiesto se sei
stato mai minacciato da qualcuno, chi �, che cosa fa, in quale college
studia, in quale agenzia lavora, etc.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 4:05:49 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 20:29, nonade...@grazie.nodavvero (Il vendicatore della
Polverosa) wrote:
> Il Jabotinsky della Pelota Basca <andrea.na...@gmail.com> wrote:
>
> > Viene
> > pertanto richiesto se hanno particolari nemici
>
> E' una procedura assolutamente standard.

Non credo tu abbia una gran conoscenza delle procedure standard di chi
si occupa di sicurezza dei luoghi di culto ebraici




leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 5, 2012, 4:40:07 PM11/5/12
to
Il giorno lunedì 5 novembre 2012
Il Jabotinsky della Pelota Bascawrote:

>Sei vivamente pregato di non importunarmi.
>Il prossimo tuo messaggio finisce alla polizia postale.

Può darsi che per sbaglio un messaggio destinato all'usenet sia stato recapitato in privato: in questo caso ti arriva alla casella mail. Mi dispiace se tu interpreti una cosa del genere come importuna: io invece interpreto come importuna una serie di post pubblici, diffamanti, che hai scritto negli ultimi mesi.

Io però nella casella "sent" non ho nessun messaggio. Invece questo, che mi hai mandato, ce l'ho: ed è il secondo che mi mandi, ed è la seconda volta che mi minacci di andare alla polizia postale.

Per esperienza diretta ti dico: se uno vuole andarci alla polizia, a sporgere querela, ci va, non lo dice.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 5:01:16 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 21:40, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> Il giorno lunedì 5 novembre 2012
> Il Jabotinsky della Pelota Bascawrote:
>
> >Sei vivamente pregato di non importunarmi.
> >Il prossimo tuo messaggio finisce alla polizia postale.
>
> Può darsi che

io nella casella "Posta in Arrivo" ho un tuo messaggio.

Ha degli aspetti divertenti: Dici che mi segui su Twitter, su
Linkedin, su Usenet e per di piu' leggi il mio blog. E chem
naturalmente, sono gli altri ad avere problemi.
Peraltro viene da uno che nel suo blog manifesta comprensione per chi
uccide cittadini israeliani, come me. E la cosa e' poco divertente.

> per sbaglio un messaggio destinato a

naturalmente: per sbaglio.

> Per esperienza

ci sono piu' cose nel mondo che nella tua esperienza, Leonardo.


Message has been deleted

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 5, 2012, 5:14:26 PM11/5/12
to
123 prova

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 5, 2012, 5:17:20 PM11/5/12
to
Il giorno lunedì 5 novembre 2012 23:01:16 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

> Ha degli aspetti divertenti: Dici che mi segui su Twitter, su
>
> Linkedin, su Usenet e per di piu' leggi il mio blog.

Ovviamente non dice questo: stai scrivendo cose false. Peraltro il tuo account su twitter è privato, non posso seguirlo.

Se vuoi andare dalla polizia postale (ma non fai prima ad allertare il mossad?) ad attribuirmi cose che non ti ho scritto, fa' pure. Ti chiederanno gli originali, temo.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 5:37:32 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 22:17, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> Il giorno lunedì 5 novembre 2012 23:01:16 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:
>
> > Ha degli aspetti divertenti: Dici che mi segui su Twitter, su
>
> > Linkedin, su Usenet e per di piu' leggi il mio blog.
>
> Ovviamente non

mi segui su Usenet.

> Peraltro il tuo account su twitter è privato, non posso seguirlo.

hai provato a seguirmi su twitter

> Se vuoi

e hai pure visitato il mio profilo su Linkedin

Ma naturalmente, secondo te, tutto questo e' falso. E lo scrivi qua,
in risposta a un mio post.

Il tuo rapporto con la realta' e', diciamo, un po' fantasioso. Parlaci
ancora delle decennale crisi economica che affligge Israele.

giovanni

unread,
Nov 5, 2012, 5:40:50 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 23:37, Il Jabotinsky della Pelota Basca
ancora oggi i neoimmigrati devono emigrare, se non è una crisi
decennale questa...

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 5, 2012, 5:56:08 PM11/5/12
to
(Riscrivo il messaggio che per sbaglio è stato inviato in privato):

> On 5 Nov, Il Jabotinsky della Pelota Basca wrote:

> Chi si occupa della sicurezza della nostra comunita' (e
> che opera in contatto con la ambasciata di Israele) protegge le
> persone che rientrano in queste categorie, diciamo piu' esposte. Viene
> pertanto richiesto se hanno particolari nemici, da cui hanno ricevuto
> minacce, e che si chiamano, poniamo, Luca, Febo, Gianni, Leonardo,
> Eugenio o Alessio. E che, poniamo, sono cattolici integralisti che
> hanno diffuso leggende antisemite (per esempio, quella delle
> maledizioni contro i genitali dei cattolici). O nostalgici del
> nazismo. O gente che ha evocato i plotoni di esecuzione. O
> calunniatori di Israele, che sono andati anche a cercare informazioni
> sui social network.

Il fatto che tu per un po' non sia venuto qui, mi piaceva attribuirlo al fatto che a un certo punto tu avessi capito che se fai delle minacce, per quanto vaghe, qui non riuscirai più a cancellarle. Mi piaceva pensare di aver contribuito a questa tua consapevolezza, magari il primo passo verso un'accettazione della propria condizione. Ma è durata poco ed era prevedibile.

Siamo di nuovo al giochino "vado in ambasciata e vi denuncio", che come quello "al lupo al lupo" non è credibile la prima volta e lo diventa sempre meno ogni volta che il bambino si ripete.

Naturalmente se ti chiedessimo spiegare meglio cosa è successo, di circostanziare le tue accuse (come si fa tra adulti), tu dopo un po' diresti che scherzavi, ti piace prendere in giro i pirla con le fiabe sul mossad, eccetera eccetera.

Tutta la mia solidarietà all'eventuale tizio dal quale puoi veramente esserti andato a lamentare, del fatto che qualcuno di aver visitato i tuoi account pubblici, su dei social network pubblici. ('Agente, aiuto, qualcuno ha letto le cose che scrivo su twitter!')

Sei la barzelletta più triste che ho trovato negli ultimi tempi. Infatti non sembri una barzelletta ebraica.

Il vendicatore della Polverosa

unread,
Nov 5, 2012, 5:59:32 PM11/5/12
to
<leonardo...@gmail.com> wrote:

> Ovviamente non dice questo: stai scrivendo cose false. Peraltro il tuo
> account su twitter � privato, non posso seguirlo.


Guarda, a fare adesso il virtuoso offeso � quello stesso che a suo tempo
si scaric� l'elenco completo delle persone che lavorano con me per poi
scoprire che casualmente uno di essi aveva un cognome che assomigliava,
ma non era esattamente quello di un altro contributore di questo
newsgroup, con questo romanzandoci sopra una scarica di cazzate come
raramente se ne � visto l'eguale. Se lo assecondi ti seppellisce di
pirlate, per� tutte rigorosamente complottiste.



Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 6:40:26 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 22:56, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> (Riscrivo il messaggio che per sbaglio è stato inviato in privato):
>
> > On 5 Nov, Il Jabotinsky della Pelota Basca wrote:
> > Chi si occupa della sicurezza della nostra comunita' (e
> > che opera in contatto con la ambasciata di Israele) protegge le
> > persone che rientrano in queste categorie, diciamo piu' esposte. Viene
> > pertanto richiesto se hanno particolari nemici, da cui hanno ricevuto
> > minacce, e che si chiamano, poniamo, Luca, Febo, Gianni, Leonardo,
> > Eugenio o Alessio. E che, poniamo, sono cattolici integralisti che
> > hanno diffuso leggende antisemite (per esempio, quella delle
> > maledizioni contro i genitali dei cattolici). O nostalgici del
> > nazismo. O gente che ha evocato i plotoni di esecuzione. O
> > calunniatori di Israele, che sono andati anche a cercare informazioni
> > sui social network.
>
> Il fatto che tu per un po' non sia venuto qui, mi piaceva attribuirlo

[...]

> Mi piaceva pensare

ma a te piace anche immaginare crisi economiche che non esistono. E,
ovviamente, sono gli altri ad avere una fantasia malata.

> un'accettazione della propria condizione.

quello che ha problemi ad accettare la presente condizione degli
israeliani, sei tu, Tondelli

> era prevedibile.

sei buffo quando ti fai i complimenti da solo

> giochino "vado in ambasciata e vi denuncio",

no, Rileggi. Possibilmente, senza fantasie.

> se ti chiedessimo

tu e ... ?

> ti piace prendere in giro i pirla

e i palloni gonfiati. E quelli che stanno all'incrocio tra le due
categorie.

> Tutta la mia solidarietà all'eventuale tizio dal quale puoi veramente esserti andato a lamentare,

deciditi, Tondelli: esiste davvero o e' come i famosi ispettori
ministeriali spediti a perseguitare i cattolici critici di Israele?

> del fatto che qualcuno di aver visitato

toh, ti e' saltata una parola. Nervoso?

> Sei la barzelletta più triste

detto da uno che prende Moni Ovadia sul serio, assomiglia davvero a un
complimento.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 5, 2012, 6:44:44 PM11/5/12
to
On 5 Nov, 22:59, nonade...@grazie.nodavvero (Il vendicatore della
Polverosa) wrote:

> si scaricò l'elenco completo delle persone che lavorano con me

quando lavoravo all'universita', che gia' a quei tempi era un bel covo
di vipere le cui dinamiche sono ben rappresentate dal gioco del
telefono senza fili, avevo un collega che apriva sempre in questo modo
i suoi interventi in consiglio di dipartimento:
"chiedo scusa per non essermi sufficientemente documentato a proposito
della ultima cosa che non ho fatto"

> ti seppellisce

per non dire quel che succede ai piselli. Spiegaglielo, che lui ci
crede. E' una questione di religione.

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 5, 2012, 7:14:17 PM11/5/12
to
On 5 Nov, il Jabotinski wrote:

> i famosi ispettori
> ministeriali spediti a perseguitare i cattolici critici di Israele?

Perché Cloroalclero secondo te è una "cattolica critica di Israele?" Leggi bene: "Cloro-al-clero".

Ah ma già, dimenticavo.

> hai provato a seguirmi su twitter
> e hai pure visitato il mio profilo su Linkedin

Sono profili che la gente mette on line apposta perché vengano visitati, è il senso dei social network.
Non ti sto prendendo in giro, te lo garantisco: la gente normale apre profili pubblici sui social network perché altra gente li visiti. È il mondo; può sembrarti strano, ma è fatto così.

Se vuoi impedire questa orribile aggressione alla tua privacy, devi renderli privati, oppure chiuderli, oppure non aprirli. Lamentarsene alla polizia postale potrebbe risultare imbarazzante, finché non trovi in qualche codice penale il reato di "visita di profilo di social network" (o anche quello di "invio di e-mail", ancorché accidentale).

Ma un rabbino non ha proprio niente niente niente di meglio da fare?

Il vendicatore della Polverosa

unread,
Nov 6, 2012, 1:50:26 AM11/6/12
to
Il Jabotinsky della Pelota Basca <andrea...@gmail.com> wrote:

> per non dire quel che succede


Per non dire dei cattolici che pregherebbero perchè avvengano incidenti
ferroviari....

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 2:43:18 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 00:14, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> On 5 Nov, il Jabotinski wrote:
>
> > i famosi ispettori
> > ministeriali spediti a perseguitare i cattolici critici di Israele?
>
> Perché Cloro

non so chi sia. Ma ancora rido per il passaggio in cui immaginavi
ispettori ministeriali che ti piombano in classe perche' qualche
genitore avrebbe letto il mio blog, A proposito di paranoia.

> Sono profili che la gente mette on line apposta perché vengano visitati,

E tu, perlappunto, li visiti. Costantemente. A proposito di
ossessioni.

> Non ti sto prendendo in giro,

E questa, infatti. la cosa piu' preoccupante. Tu leggi tutto quel che
io scrivo in rete, e poi sostieni che sono gli altri ad essere
ossessionati.

> "invio di e-mail", ancorché accidentale

Oh, certo: accidentale.



Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 3:17:19 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 06:50, nonade...@grazie.nodavvero (Il vendicatore della
Polverosa) wrote:
> Il Jabotinsky della Pelota Basca <andrea.na...@gmail.com> wrote:
>
> > per non dire quel che succede
>
> Per non dire dei cattolici che pregherebbero perch avvengano incidenti
> ferroviari....

Qualche giorno fa ho sentito alla BBC una intervista a Roger Scrutton.
Lui di professione e' filosofo ma la domenica suona l'organo nella sua
chiesa (una parrocchia della Chiesa di Inghilterra) la quale in poco
tempo si e' ridotta ad avere una quindicina scarsa di fedeli, e non
perche' lui sia un pessimo organista. Lamentando la secolarizzazione
della societa' inglese, Scrutton ha annunciato che entro la fine del
decennio ci saranno, secondo lui, un paio di martiri cristiani in
Inghilterra. Non credo stesse pensando all'Ulster (dove sembra abbiano
smesso di darsele tra di loro). Io non sono d'accordo. Perche' prima
che, Dio non voglia, tale fosco scenario possa realizzarsi, sono certo
che i cristiani inglesi, di qualsiasi denominazione, sapranno mettere
in piedi delle organizzazioni di volontariato (magari inter-
denominazionali) che si occupino della loro sicurezza e che, come
quelle ebraiche, operino assieme alla polizia.
Per il momento io non sono a conoscenza di terroristi ebrei che in
Italia o in Inghilterra aggrediscono fedeli cristiani. Mentre in
Italia ci sono gli Andrea Insabato, il cattolico tradizionalista
attualmente mutilato tra le gambe, che hanno una certa consuetudine
con l'esplosivo, E da queste parti ci sono gruppi pro-life che stanno
copiando le tecniche dei loro sodali di oltreatlantico (scrivo
cattolici tradizionalisti perche' so benissimo che non c'entrano un
fico con il cattolicesimo in quanto tale, non c'e' bisogno che me lo
spieghi).
Naturalmente puo' darsi benissimo che esistano cellule di terroristi
ebrei pronti ad entrare in azione e a malmenare le vecchiette nei di'
di festa, o a pisciare nelle acquasantiere, Magari e' roba che succede
tutti i giorni, e la polizia e' tanto anticattolica da collaborare con
queste aggressioni semitiche, E tra poco il Mossad passera' ad
uccidere i cardinali. Ma finche' non riesci a convincere (appunto) le
forze dell'ordine che questo scenario sia del tutto plausibile, I am
afraid restera' solo nella tua fantasia.
E il confronto tra piselli e vagoni ferroviari restera' il confronto
tra parole che, dette e ripetute da teste di cazzo, diventano
purtroppo fatti di carattere esplosivo, e parole che restano sulla
carta. Anzi, che si perdono nella rete. Lo so che non riesci a vedere
la differenza, Logi. Ma la polizia si'.

giovanni

unread,
Nov 6, 2012, 3:31:14 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 08:43, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > Perché Cloro
> non so chi sia. Ma ancora rido per il passaggio in cui immaginavi
> ispettori ministeriali che ti piombano in classe

non immagina un bel niente: è esattamente quello che è successo a
Cloro.
http://milano.repubblica.it/cronaca/2011/04/14/news/prof_negazionista_arrivano_gli_ispettori_e_lei_tutta_colpa_della_lobby_sionista-14951637
Certo, nel suo caso la denuncia non veniva da un paranoico...

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 3:36:00 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 08:31, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
> On 6 Nov, 08:43, Il Jabotinsky della Pelota Basca
>
> <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > > Perché Cloro
> > non so chi sia. Ma ancora rido per il passaggio in cui immaginavi
> > ispettori ministeriali che ti piombano in classe
>
> non immagina un bel niente:

Perche', ROTFL, questi ispettori sono arrivati davvero? Per roba che
io ho scritto?

> paranoico...

E pure terrorizzato dallo spettro del potere ebraico. Povero
imbecille.

giovanni

unread,
Nov 6, 2012, 3:43:44 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 09:36, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> Perche', ROTFL, questi ispettori sono arrivati davvero?

Visto che ti chiedevi chi fosse (mentendo, come sempre, perchè la
conosci benissimo) Cloro e perchè Leonardo facesse riferimento a
ispezioni ministeriali, io ho risposto che le fanno eccome, ma non su
istigazione di minus habens.

Il Pisacane del Bar Magenta

unread,
Nov 6, 2012, 3:46:08 AM11/6/12
to
In sostanza stai dicendo che il timore di persecuzione di Leonardo era,
come dire... prematuro?


--
“Those who expect to reap the blessings of freedom, must, like men,
undergo the fatigues of supporting it.” - North Idaho 21st Batallion of
Light Foot

giovanni

unread,
Nov 6, 2012, 4:01:59 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 09:46, Il Pisacane del Bar Magenta <tonibar...@gmail.com>
wrote:
> In sostanza stai dicendo che

una denuncia sul principale quotidiano italiano di antisemitismo viene
presa dal ministero dell'istruzione abbastanza seriamante da fare quel
minimo di indagini sufficiente a riscontrare l'infondatezza
dell'accusa. Punto. Tutto il resto te lo inventi tu, come sempre.

Finanziatore di Luca Logi

unread,
Nov 6, 2012, 4:09:46 AM11/6/12
to
giovanni <amary...@libero.it> wrote:
> On 6 Nov, 09:46, Il Pisacane del Bar Magenta <tonibar...@gmail.com>
> wrote:
>> In sostanza stai dicendo che
>
> u

Invece che cuttare, prova a rispondere.

Stante il quadro da te descritto, il timore di persecuzione ministeriale di
Leonardo poteva considerarsi, ehm... prematuro?


--
Tranquillo gni trombonno la moglie

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 5:51:27 AM11/6/12
to
Insomma, provavi a cambiare discorso, cercando nel contempo di dire
che gli ebrei hanno troppo potere. E pero' ti sei incaprettato. Che
strano,vero?

giovanni

unread,
Nov 6, 2012, 6:40:59 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 11:51, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> On 6 Nov, 08:43, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
> > On 6 Nov, 09:36, Il Jabotinsky della Pelota Basca
>
> > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > > Perche', ROTFL, questi ispettori sono arrivati davvero?
>
> > Visto che ti chiedevi chi fosse (mentendo, come sempre, perchè la
> > conosci benissimo) Cloro e perchè Leonardo facesse riferimento a
> > ispezioni ministeriali, io ho risposto che le fanno eccome, ma non
>
> Insomma, provavi a cambiare discorso

è sempre lo stesso discorso: nessuno si caga i paranoici.

Finanziatore di Luca Logi

unread,
Nov 6, 2012, 6:49:14 AM11/6/12
to
Quindi l'allarme di Leonardo era... prematuro?

fe...@delenda.net

unread,
Nov 6, 2012, 6:52:13 AM11/6/12
to
Il 06/11/2012 09:43, giovanni ha scritto:
> On 6 Nov, 09:36, Il Jabotinsky della Pelota Basca
> <andrea.na...@gmail.com> wrote:
>> Perche', ROTFL, questi ispettori sono arrivati davvero?
>
> Visto che ti chiedevi chi fosse (mentendo, come sempre, perch� la
> conosci benissimo) Cloro e perch� Leonardo facesse riferimento a
> ispezioni ministeriali, io ho risposto che le fanno eccome, ma non su
> istigazione di minus habens.

Mediamente ogni sei mesi circa (� una valutazione empirica che chiunque
pu� fare con google) salta fuori un caso-s�la relativo a un personaggio
prima del tutto sconosciuto che improvvisamente � scoperto dai media e
sbattuto in prima pagina per qualche giorno come se fosse la
reincarnazione di zio Adolf. Ora � la blogger, ora � il compilatore di
liste di docenti, ora � il professore di liceo inesperto sull'utilizzo
di facebook. In ogni caso si tratta semplicemente di esercizio pi� o
meno maldestro della propria libert� di espressione, spesso protrattosi
per anni e anni senza alcun problema. Solo che a un certo punto,
magicamente, se ne accorge Repubblica, se ne accorge il Corrierino, se
ne accorge la Stampa. Rabbini capo, elzeviristi, raffinati presidenti di
comunit� esternano il loro preoccupato sdegno. Segue qualche strascico
di articoli qua e la, qualche puntatina radiofonica. Giuridicamente di
solito tutto si risolve in nulla di fatto anche se comunque per le
persone interessate lo stess prodotto � spesso pesantissimo.

Se proprio non si trova nessuno c'� sempre una bella manifestazione
sotto il domicilio dell'arzillo Erich Priebke.




fe...@delenda.net
--
http://delendanet.blogspot.com

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 7:21:40 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 11:52, f...@delenda.net wrote:
> Il 06/11/2012 09:43, giovanni ha scritto:
>
> > On 6 Nov, 09:36, Il Jabotinsky della Pelota Basca
> > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> >> Perche', ROTFL, questi ispettori sono arrivati davvero?
>
> > Visto che ti chiedevi chi fosse (mentendo, come sempre, perchè la
> > conosci benissimo) Cloro e perchè Leonardo facesse riferimento a
> > ispezioni ministeriali, io ho risposto che le fanno eccome, ma non su
> > istigazione di minus habens.
>
> Mediamente ogni sei mesi circa (è una valutazione empirica che chiunque
> può fare con google) salta fuori un caso-sòla relativo a un personaggio
> prima del tutto sconosciuto che improvvisamente è scoperto dai media e
> sbattuto in prima pagina per qualche giorno come se fosse la
> reincarnazione di zio Adolf. Ora è la blogger, ora è il compilatore di
> liste di docenti, ora è il professore di liceo inesperto sull'utilizzo
> di facebook. In ogni caso si tratta semplicemente di esercizio più o
> meno maldestro della propria libertà di espressione, spesso protrattosi
> per anni e anni senza alcun problema. Solo che a un certo punto,
> magicamente, se ne accorge Repubblica, se ne accorge il Corrierino, se
> ne accorge la Stampa. Rabbini capo, elzeviristi, raffinati presidenti di
> comunità esternano il loro preoccupato sdegno. Segue qualche strascico
> di articoli qua e la, qualche puntatina radiofonica. Giuridicamente di
> solito tutto si risolve in nulla di fatto anche se comunque per le
> persone interessate lo stess prodotto è spesso pesantissimo.
>
> Se proprio non si trova nessuno c'è sempre una bella manifestazione
> sotto il domicilio dell'arzillo Erich Priebke.

wow, finalmente un endorsement con i fiocchi. Ci sta proprio tutto: la
tirata contro il rabbino capo, la difesa della liberta' di
espressione, persino il vezzeggiativo. Chissa' come sara' contento
Leonardo.
Va detto che mancano i puntini, quindi forse febo ha scritto sotto
dettatura.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 7:35:49 AM11/6/12
to
insomma, Leonardo era a rischio, oppure no?

Il vendicatore della Polverosa

unread,
Nov 6, 2012, 8:06:51 AM11/6/12
to
Il Jabotinsky della Pelota Basca <andrea...@gmail.com> wrote:

> Scrutton ha annunciato che entro la fine del
> decennio ci saranno, secondo lui, un paio di martiri cristiani in
> Inghilterra

In Italia la martire cristiana c'� gi� stata, e le sue assassine sono
gi� uscite dal carcere in virt� della sentenza mitissima. Attenzione a
diffondere l'odio anticattolico.

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 6, 2012, 8:18:59 AM11/6/12
to
Mi va di rispondere, giusto per mettere in chiaro le cose.
Non ho nessuna animosità nei confronti di Zanardo (ne ho qualcuna per i falsi amici che lo spalleggiano, sempre meno bisogna dire).
Credo - e non lo dico da oggi - che non stia bene, e che andrebbe aiutato. Ma questa è una parte del problema.

L'altra parte del problema è che Z, per quanto sofferente, per quanto commiserevole, si è dato negli ultimi mesi molto da fare per nuocere alla mia reputazione. Non ha nessuna importanza che i suoi tentativi siano ridicoli: ha importanza l'intenzione, più volte manifestata, di mettermi alla berlina; ha importanza la reiterazione; hanno importanza le cose false che ha detto; non ha nemmeno piccola importanza il suo ruolo all'interno di una comunità che, a mio parere, andrebbe difesa da situazioni del genere.

Comunque a loro ci penseranno loro, è mio dovere pensare alla mia reputazione (chi ci dovrebbe pensare se non io?) e compiere tutti i passi necessari - è chiaro che se c'è una persona in giro che dice cose false su di me, e non le corregge, e le ripete, e insiste oltre ogni ragionevolezza, il minimo (il minimo) che io possa fare è controllare ogni tanto che non abbia scritto qualche altra bugia - cosa che puntualmente avviene, a intervalli regolari. Se a Z. non garba, può rendere privati i suoi profili, anche il suo blog. Non cambierà più di tanto lo stato delle cose, visto che non lo legge praticamente nessuno.

giovanni

unread,
Nov 6, 2012, 8:27:40 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 13:35, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> On 6 Nov, 11:41, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
>
>
>
>
>
>
>
>
> > On 6 Nov, 11:51, Il Jabotinsky della Pelota Basca
>
> > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > > On 6 Nov, 08:43, giovanni <amaryll...@libero.it> wrote:
>
> > > > On 6 Nov, 09:36, Il Jabotinsky della Pelota Basca
>
> > > > <andrea.na...@gmail.com> wrote:
> > > > > Perche', ROTFL, questi ispettori sono arrivati davvero?
>
> > > > Visto che ti chiedevi chi fosse (mentendo, come sempre, perchè la
> > > > conosci benissimo) Cloro e perchè Leonardo facesse riferimento a
> > > > ispezioni ministeriali, io ho risposto che le fanno eccome, ma non
>
> > > Insomma, provavi a cambiare discorso
>
> > è sempre lo stesso discorso:
>
> insomma, Leonardo era a rischio, oppure no?

coi paranoici non si sa mai

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 8:29:37 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 13:06, nonade...@grazie.nodavvero (Il vendicatore della
Polverosa) wrote:
> Il Jabotinsky della Pelota Basca <andrea.na...@gmail.com> wrote:
>
> > Scrutton ha annunciato che entro la fine del
> > decennio ci saranno, secondo lui, un paio di martiri cristiani in
> > Inghilterra
>
> In Italia la martire cristiana c' gi stata,

e la polizia non protegge i luoghi di culto cattolici perche' gli
ebrei sono troppo potenti?

> Attenzione a diffondere l'odio anticattolico.

Certo, senza quei passaggi sui piselli le cose sarebbero piu'
facili....

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 8:41:28 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 13:18, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:

> si è dato negli ultimi mesi molto da fare per nuocere alla mia reputazione

ma insomma, questi ispettori sono arrivati oppure no?

> l'intenzione, più volte manifestata, di mettermi alla berlina;

che e' come la famosa crisi economica decennale che affligge
l'economia di Israele. Una roba tutta nella tua testa.

> ha importanza la reiterazione; hanno importanza le cose false che ha detto; non ha nemmeno piccola importanza il suo ruolo all'interno di una comunità che,

questo e' fantastico. Quando io dico "la nostra comunita'" intendo la
comunita' ebraica inglese. Tondelli invece crede che si stia parlando
di un unico posto. Nella sua testa ogni sinagoga deve avere dei
poliziotti privati.... Ma non e' cosi', davvero. La comunita' ebraica
inglese ha una propria vita democratica, regolari elezioni per le
cariche piu' diverse, e anche un certo dibattito interno su come
difendersi dalla minaccia antisemita.
nella testa di Tondelli, ad un certo punto qualcuno licenzia la
persona che sta antipatica a lui, e che cosi' non ha piu' posto nella
predetta comunita'. Nella realta' comunitaria in cui vivo io, se uno
e' un paranoico o un rompicoglioni, perde consenso e supporto. E'
successo per esempio a certi gruppuscoli antisionisti. Si chiama
democrazia, e poco importa che quelli fossero simpatici a Moni Ovadia.

> è mio dovere pensare alla mia reputazione

Difatti da un po' non parli piu' di Medio Oriente. Chissa' come mai.

> il minimo (il minimo) che io possa fare è controllare ogni tanto che non abbia scritto qualche altra bugia

su LinkedIn. ROTFL. A proposito di ossessioni.

> non lo legge praticamente nessuno.

Sembri convinto che io ne soffra terribilmente. Come mai?

giovanni

unread,
Nov 6, 2012, 10:58:56 AM11/6/12
to
On 6 Nov, 14:41, Il Jabotinsky della Pelota Basca
<andrea.na...@gmail.com> wrote:
> >  è mio dovere pensare alla mia reputazione
>
> Difatti da un po' non parli piu' di Medio Oriente.

http://www.ilpost.it/leonardotondelli/files/2012/11/nazionalit%C3%A0.gif
:D

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 6, 2012, 12:23:33 PM11/6/12
to
On 6 Nov, 14:41, Il Jabotinsky della Pelota Basca wrote:

> ma insomma, questi ispettori sono arrivati oppure no?

Primo esempio di dissociazione: minacciare periodicamente fumose denunce a fumose agenzie di autodifesa, e nel frattempo metterla in burla, ahah ci sei cascato. È uno dei motivi per cui è impossibile prenderti sul serio, mi spiace.

> Difatti da un po' non parli piu' di Medio Oriente. Chissa' come mai.

Secondo esempio di dissociazione: cercare di spostare qualsiasi discorso sugli ebrei e su Israele nel blog di un tizio che, da tempo, parla d'altro - e nel frattempo vantarsi del fatto che non ne parla. Non ne parlo perché in questo momento ho altri interessi, come ben sai. Del resto, malgrado le tue reazioni un po' pavloviane ogni volta che in un post si parla di ebrei o di Bibbia, io continuo tranquillamente a parlare di ebrei o di Bibbia.

A proposito di Linkedin: in quel periodo giocavi a nascondino sul mio blog con un profilo anonimo. È stata sufficiente una visita al tuo profilo perché tu rivelassi la tua identità, il che semplifica enormemente le procedure, come ti potranno dimostrare tutte le agenzie che in questi giorni consulterai.

Ora, vorrei che lo capissi: visitare un profilo linkedin non è illegale. Insultare su un blog, diffamare, con un profilo anonimo su un blog, ecco, è un altro paio di maniche. Lo sai benissimo, dal momento che provi a venire da anonimo: ma non ci riesci, è un po' questo il punto (sei fuori controllo, secondo me). Se nella tua comunità "paranoici" e "rompicoglioni" perdono consenso e supporto, come dici tu (e me ne rallegro), questo tipo di cose forse non dovresti più farle.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 12:46:32 PM11/6/12
to
On 6 Nov, 17:23, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> On 6 Nov, 14:41, Il Jabotinsky della Pelota Basca wrote:
>
> > ma insomma, questi ispettori sono arrivati oppure no?
>
> Primo esempio di dissociazione: minacciare periodicamente

Io non ho mai parlato di ispettori ministeriali. Quelli te li sei
immaginati tu. E ora farfugli di dissociazione.

> fumose agenzie di autodifesa, e nel frattempo metterla in burla,

Non c'e' proprio nulla da "mettere in burla" (altra roba che ti sei
inventato) e le "agenzie di autodifesa" non sono affatto fumose. Sono
alcune delle (molte) charities ebraiche che operano nel Regno Unito.

> Non ne parlo perché in questo momento ho altri interessi,

Da quando hai visto che le tue speranze di carattere demografico e le
gufate di taglio economico riscuotevano poco successo in quel brutto
pianeta che si chiama realta'.

> A proposito di Linkedin:

Sei ancora convinto che si possa usare quel social network per
diffamare te?

> È stata sufficiente una visita al tuo profilo perché tu rivelassi la tua identità,

Ingegnoso anzicheni'. Hai visitato il mio profilo linkedin non solo
perche' eri convinto che la' vi saresti stato diffamato, ma perche'
era un modo infallibile per costringere il tuo nemico a venire allo
scoperto. Clamorosa (e recente) rivelazione.
E pensare che ha pure un blog su cui si puo' commentare e un
indirizzo, a cui si puo' scrivere. Ma tu hai metodi molto piu'
efficaci (un po' tortuosi, va detto)

> Ora, vorrei che lo capissi: visitare un profilo linkedin non è illegale.

E sostenere quanto sopra, ecco, e' un po' ridicolo. Ma alla fine,
queste diffamazioni su linkedin le hai trovate oppure no?

> Se nella tua comunità "paranoici" e "rompicoglioni" perdono consenso e supporto,

E anche gli antisionisti. Che sarebbero quegli "ebrei che la pensano
diversamente su Israele" rispetto al sottoscritto. Sembri tanto
convinto che loro siano la magioranza e le mie solo opinioni isolate.
Ecco, le cose no stanno cosi'.

>, questo tipo di cose forse non dovresti più farle.

Il fatto che non mi accada alcuna sventura proprio non ti dice nulla?
Chesso', suggerirti che, proprio come quando farfugliavi di crisi
economiche decennali, ti sei sbagliato di grosso e magari (magari, eh)
puo' accadere che tu non abbia ragione al 100%. So che per te e' una
ipotesi molto ardita, ma ti assicuro che tra noi persone normali a
volte succede che si ammetta di essersi sbagliati nel giudicare fatti
o persone. E poi non consegue nulla di grave, te lo assicuro.

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 6, 2012, 5:51:47 PM11/6/12
to
On 6 Nov, 14:41, Il Jabotinsky della Pelota Basca wrote:

> le "agenzie di autodifesa" non sono affatto fumose. Sono
> alcune delle (molte) charities ebraiche che operano nel Regno Unito.

Mi sfugge cosa possa fregare loro di tutto questo delirio, in ogni caso visto che non sono fumose puoi senz'altro essere preciso e chiamarle per nome, ecc. ecc. Sennò, scusa, ma non c'è proprio nessuna possibilità di prenderti sul serio.

> Hai visitato il mio profilo linkedin non solo
> perche' eri convinto che la' vi saresti stato diffamato, ma perche'
> era un modo infallibile per costringere il tuo nemico a venire allo
> scoperto. Clamorosa (e recente) rivelazione.

Te l'ho spiegato in un post a fine settembre, ma non leggi.
Non era affatto un modo infallibile, solo una persona molto ingenua si sarebbe tradita così.

> E pensare che ha pure un blog su cui si puo' commentare e un
> indirizzo, a cui si puo' scrivere.

Tutte le volte che ti ho scritto (due, entrambe accidentalmente, volevo rispondere in pubblico ed è partito un messaggio in pvt) mi hai risposto immediatamente minacciando di andare alla polizia postale. Sul tuo blog tagli i commenti che non ti garbano, e in generale chiudi le discussioni quando ti mettono a disagio.

Cerca di capire: non c'è nessun motivo per cui tu ti consideri minacciato da una visita a un profilo o da una mail privata, mentre smani perché la gente vada a commentare il tuo blog. È tutto molto strano.

> Sembri tanto
> convinto che loro siano la magioranza e le mie solo opinioni isolate.
> Ecco, le cose no stanno cosi'.

Non è un problema di opinioni (che non discuto), ma di comportamenti più o meno corretti. Voglio sperare che la maggioranza dei tuoi concittadini siano persone corrette: ho avuto ampio modo di notare che tu non lo sei. Evito di considerarti rappresentativo di alcunché, ti trovo un caso piuttosto singolare.


> Il fatto che non mi accada alcuna sventura proprio non ti dice nulla?

Sventure? Nessuno ti minaccia di sventure. Certo non io. Vorrei che tu ti facessi aiutare, piuttosto.

> ti assicuro che tra noi persone normali a
> volte succede che si ammetta di essersi sbagliati nel giudicare fatti
> o persone. E poi non consegue nulla di grave, te lo assicuro.

È un po' quello che mi sto aspettando da mesi: visto che hai scritto cose molto false e tendenziose nei miei confronti, potresti ammettere di esserti sbagliato: non rischi nulla e dimostreresti di essere quella persona normale che aspiri di essere. Sarebbe una bella notizia per tutti. Purtroppo siamo ancora molto lontani.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 6:33:37 PM11/6/12
to
On 6 Nov, 22:51, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> On 6 Nov, 14:41, Il Jabotinsky della Pelota Basca wrote:
>
> > le "agenzie di autodifesa" non sono affatto fumose. Sono
> > alcune delle (molte) charities ebraiche che operano nel Regno Unito.
>
> Mi sfugge cosa possa fregare

Ti sfugge cosa puo' importare a chi si occupa di sicurezza delle
istituzioni ebraiche il fatto che un rabbino riceva lettere anonime?
Dai, davvero ti sfugge?

> > Hai visitato il mio profilo linkedin non solo
> > perche' eri convinto che la' vi saresti stato diffamato, ma perche'
> > era un modo infallibile per costringere il tuo nemico a venire allo
> > scoperto. Clamorosa (e recente) rivelazione.
>
> Te l'ho spiegato in un post a fine settembre, ma non leggi.

Dunque: vuoi seguire l'account twitter perche' sei convinto che li'
verrai diffamato, e vuoi seguire l'account linkedin perche' in quel
modo l'anonimo si rivelera'.
E poi sono gli altri ad avere ossessioni.

> > E pensare che ha pure un blog su cui si puo' commentare e un
> > indirizzo, a cui si puo' scrivere.
>
> Tutte le volte che ti ho scritto (due, entrambe accidentalmente,

Due volte. O sei sbadato, o sei sfortunato.

>. Sul tuo blog tagli i commenti che non ti garbano,

Un po' come quello che cancella quelli non graditi, giusto?

> e in generale chiudi le discussioni quando ti mettono a disagio.

Oppure taglio i commenti antisemiti, misogini e omofobi. Prova a
prendere in considerazione l'ipotesi che quel che scrivi possa
rientrare in qualcuna di queste categorie.

> Cerca di capire: non c'è nessun motivo per cui tu ti consideri minacciato

Chissa' come ti sei fatto questa idea che le tue visite possano essere
minacciose e non semplicemente ridicole.

> smani perché la gente vada a commentare il tuo blog.

Altra strana idea, che chissa' come ti e' sbucata

> Non è un problema di opinioni (che non discuto),

Peccato, le tue fantasie sul Dio degli ebrei e la Legge scolpita nella
pietra erano davvero intriganti. Non proprio originali, ma vabbe... e
poi, dimmi, gli ispettori sono arrivati davvero? E gli elefanti rosa?

> > Il fatto che non mi accada alcuna sventura proprio non ti dice nulla?
>
> Sventure?

Sventure, certo. Come e' che a questa persona tanto cattiva e con
tanti problemi non succede mai nulla di male? Non e' che (azzardo, eh)
ogni tanto ne azzecca qualcuna lui, e tu invece, che non sei mai
uscito dalla scuola italiana, hai sbagliato qualche cosa? E' una
ipotesi, eh.

> hai scritto cose molto false

Per esempio, quella crisi economica decennale. Tu non ne hai mai
parlato, vero?



Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 6, 2012, 6:34:52 PM11/6/12
to
Beh, sono il tipo di ebrei che lui e' disposto a tollerare.

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 7, 2012, 8:59:25 AM11/7/12
to
Il giorno mercoledì 7 novembre 2012 00:33:37 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

> Ti sfugge cosa puo' importare a chi si occupa di sicurezza delle
>
> istituzioni ebraiche

Finché non sarai più preciso - e non lo sarai mai - questo è un Al Lupo Al Lupo.
Continuare a insistere sul fatto che da qualche parte ci sono degli amici grossi che ti difendono è puerile e penoso.

>
> Due volte. O sei sbadato, o sei sfortunato.

In dieci mesi? Non ho molta dimestichezza con i tasti di google groups, tutto qui.

> Chissa' come ti sei fatto questa idea che le tue visite possano essere
>
> minacciose e non semplicemente ridicole.

*Polizia postale accorri! C'è una mail ridicola nella mia casella!*
Uhm.


> > smani perché la gente vada a commentare il tuo blog.
>
>
>
> Altra strana idea, che chissa' come ti e' sbucata
>

https://groups.google.com/d/msg/it.politica.internazionale/dU60KQLTJBE/3B4eBmOO940J

"se Leonardo vuole evitare queste figuracce, puo' sempre venire a
discutere sul mio blog, e prometto che levo i miei interventi da qui".

(Ma sono mesi che lo chiedi un po' in tutti i luoghi e i tutti i laghi).



> Sventure, certo. Come e' che a questa persona tanto cattiva e con
> tanti problemi non succede mai nulla di male? Non e' che (azzardo, eh)
> ogni tanto ne azzecca qualcuna

Penso di non offenderti rilevando che sei una persona di fede. Probabilmente credi che il tuo Dio punisca i cattivi e premi i buoni; quindi devi dimostrare (anche i questi modi un po' gretti) che ti sta premiando.

Non ho motivo di dubitare che tu ti trovi bene nella tua nuova sistemazione, ma non credo in nessuna autorità superiore che premi i cosiddetti buoni. A me interessa rilevare il male che tu stai cercando di fare a un'altra persona (me) accusandola di cose evidentemente false. È tutto quello che mi interessa, il fatto che tu abbia o no successo nella vita non è che mi riguardi più di tanto, buon per te.

> e tu invece, che non sei mai
> uscito dalla scuola italiana, hai sbagliato qualche cosa? E' una
> ipotesi, eh.

Ho studiato per fare l'insegnante ed è esattamente il mestiere che sto facendo, con alterne soddisfazioni; gli errori in una vita sono ben altri.
Io credo che un buon metro per valutare le condizioni di una persona sia la serenità. Una persona che passa il tempo ad accusare sconosciuti, ad attribuire a loro cose false, non sembra serena.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 7, 2012, 9:41:38 AM11/7/12
to
On 7 Nov, 13:59, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> Il giorno mercoledì 7 novembre 2012 00:33:37 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:
>
> > Ti sfugge cosa puo' importare a chi si occupa di sicurezza delle
>
> > istituzioni ebraiche
>
> Finché non sarai più preciso

Chi e' il poveraccio che ha provato a insegnerti la lingua inglese?
Non dubito che ci abbia messo molto impegno, ma i risultati sono
tragici. Ora ti spiego: esistono in Inghilterra delle associazioni
che si chiamano Charities, e che hanno un registro che e' pure
pubblico ed accessibile on line; usa google, trovatelo, e quando sei
li' fai la ricerca "Jewish" e "Security". Trovarei giusto quella mezza
dozzina di recapiti.


> > Due volte. O sei sbadato, o sei sfortunato.
>
> In dieci mesi? Non ho molta dimestichezza con i tasti di google groups, tutto qui.

certo, certo.

>
> > Chissa' come ti sei fatto questa idea che le tue visite possano essere
>
> > minacciose e non semplicemente ridicole.
>
> *Polizia postale

Stai cambiando discorso, perche' qui non si parla di polizia. Si parla
delle tue visite sul mio account linkedin, dove sei convinto io passi
il mio tempo a parlare male di te, e delle tue visite al mio account
twitter dove sei convinto della medesima cosa, e del tuo tenere
d'occhio questo ng dove sei convinto che prima o poi io parlero' di
te. E di come tutto questo sia ridicolo, mentre tu ti ostini a
ripetere che io lo troverei minaccioso.
Non sei minaccioso, Tondelli. Sei solo banalmente incapace di
tollerare l'esistenza di gente che la pensa diversamente da te, e che
lo scrive anche. E nemmeno sono pericolose le fesserie che scrivi su
Israele o sugli ebrei. Sono, anche quelle, ridicole e persino banali.
Sono fantasie diffuse nella italica piccola borghesia, terrorizzata
dalla prospettiva di perdere di status, e alla ricerca di colpevoli
delle proprie magagne. C'e' chi se la prende con i giudici comunisti e
chi se la prende con i neocon sionisti. Stessa zuppa.

> accorri! C'è una mail ridicola nella mia casella!*

che cosa trovi di cosi' difficile nell'aggettivo "indesiderata" ?

> > >  smani perché la gente vada a commentare il tuo blog.
>
> > Altra strana idea, che chissa' come ti e' sbucata
>
> https://groups.google.com/d/msg/it.politica.internazionale/dU60KQLTJB...

leggo di uno che invita (non: smania) Leonardo Tondelli (non: la
gente) a discutere sul suo blog, manifestando anche una certa
disponibilita' al dialogo. Tu, che sei Leonardo Tondelli e non
immagini sia possibile dialogare ma ti aspetti solo ossequi e scuse
(anche quando scrivi roba ributtante, antisemita e misogina) ci vedi
qualcosa di altro.
Ma e' un problema tuo.


> > Sventure, certo. Come e' che a questa persona tanto cattiva e con
> > tanti problemi non succede mai nulla di male? Non e' che (azzardo, eh)
> > ogni tanto ne azzecca qualcuna
>
> Penso di non offenderti rilevando che sei una persona di fede.

non mi offendi, ma e' una definizione sbagliata. Puo venire in mente
solo a un cretino convinto che l'ebraismo sia esclusivamente una
religione, che Israele sia uno Stato confessionale, la cui esistenza
e' una ingiustizia che va sanata facendo entrare milionate di
profughi, che chissa' come mai avrebbero diritto di ridurre gli ebrei
a minoranza in casa loro.

Torniamo quindi alla domanda di cui sopra. Come mai a questa persona
tanto cattiva non succede nulla di male? Non e' che magari ha
azzeccato qualcosa nella sua vita?

> Probabilmente credi che il tuo Dio punisca i cattivi e premi i buoni;

Poi, con calma, racconterai ai lettori di IPI come ti sei fatto questa
idea sull'ebraismo. Persino mio figlio, che ha quattro anni, riesce a
esprimere opinioni teologiche piu' articolate ("secondo me Kadosh
Barukh Hu [1] avrebbe dovuto far smettere di litigare Caino con
Abele") Leggendo su internet o cercando nei libri di catechismo?

[1] non e' una maledizione contro i palestinesi, neh. Cercatela su
internet, la traduzione. O chiedi al catechista.

> quindi devi dimostrare (anche i questi modi un po' gretti) che ti sta premiando.

Ma certo. Quando qualcuno dissente da Leonardo, non puo' essere che un
malato di mente, uno con problemi psicologici, un fanatico religioso e
per di piu' anche gretto, materialista e cafone. Sono certo cosi'
anche gli ispettori che sono arrivati a controllare quel che insegni
(esattamente, quando sono arrivati?)

> non credo in nessuna autorità superiore che premi i cosiddetti buoni.

a proposito, ma questa crisi economica decennale che affligge Israele
esiste oppure no?

> A me interessa rilevare il male che tu stai cercando di fare a un'altra persona (me) accusandola di cose evidentemente false.

vedi, Tondelli, dissentire non significa accusare. Significa
dissentire.

> il fatto che tu abbia o no successo nella vita

dovrebbe dirti qualcosa a proposito di chi e' malato di mente. No?

> Ho studiato per fare l'insegnante ed è esattamente il mestiere che sto facendo, con alterne soddisfazioni;

a leggere il tuo blog sembra che te ne lamenti sempre e sorge pertanto
la domanda: ma chi te lo fa fare? Ma la risposta, ovviamente, e' che
se tu non ottieni soddisfazioni, e' colpa del mondo, crudele e
cattivo. Perche' tu sei limpido e buono.

> Io credo

Tu credi a un sacco di cazzate. Per esempio alla storia secondo cui
nasceranno sempre piu' bambini arabi che bambini ebrei. O anche alla
imminente visita degli ispettori ministeriali. In tutti e due i casi
sono tue fantasie.

> Una persona che passa il tempo ad accusare sconosciuti,

guarda, credo di avertelo gia' detto, ma dissentire non significa
accusare. Significa, appunto, dissentire.

> ad attribuire a loro cose false, non sembra serena.

Purtroppo tutte queste cose false hanno tanto di riferimento a quel
che scrivi tu, e alla definizione di antisemitismo adottata dalle
istituizioni europee.

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 7, 2012, 12:05:10 PM11/7/12
to
Il giorno mercoledì 7 novembre 2012 15:41:38 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

> Ora ti spiego: esistono in Inghilterra delle associazioni
>
> che si chiamano Charities, e che hanno un registro che e' pure
>
> pubblico ed accessibile on line; usa google,


Finché non sei più preciso, questo è un Al Lupo Al Lupo.
Mi dispiace, non ti si può prendere sul serio.
Per il resto, poche righe più giù mi prendi in giro perché un'altra volta ti avrei preso sul serio (il che non è successo, ma lascia perdere: è proprio che non capisci la contraddizione).

> Stai cambiando discorso, perche' qui non si parla di polizia.

Mi hai scritto che saresti andato alla polizia postale se ti scrivevo una mail.
Però vorresti che ti scrivessi cose su altre piattaforme.
È tutto molto strano, non si capisce perché un messaggio privato (tutt'altro che minaccioso) dovrebbe metterti in allarme e un commento pubblico no.

> delle tue visite sul mio account linkedin, dove sei convinto io passi
>
> il mio tempo a parlare male di te,

Dai, è un trucchetto sciocco. C'è una persona che con nome e cognome passa il tempo a scrivere cose false su di me: io googlo il suo nome e il suo cognome e arrivo anche sul suo profilo linkedin - nulla di illegale o anche solo di discutibile. L'unica cosa discutibile è la diffamazione, l'attribuzione di cose non vere, ecc.

> del tuo tenere
>
> d'occhio questo ng dove sei convinto che prima o poi io parlero' di
>
> te.

Google è mia amica, sai, non serve molto tempo.
Del resto prima o poi tu parli davvero di me, a intervalli più o meno regolari:e mi attribuisci cose non vere.


> leggo di uno che invita (non: smania) Leonardo Tondelli (non: la
>
> gente) a discutere sul suo blog, manifestando anche una certa
>
> disponibilita' al dialogo.

E nel frattempo ti insulta, cancella i commenti, ti butta fuori, parla di ambasciate, di charities e di sarcazzo.

>
> non mi offendi, ma e' una definizione sbagliata. Puo venire in mente
>
> solo a un cretino

Vedi? Poi ti lamenti perché non voglio venire a discutere sul tuo blog.
La tua disponibilità al dialogo non esiste, da quando ti conosco hai soltanto insultato e scritto cose false. Gente che ti conosceva da prima mi ha confermato che tu fai sempre così, sembra che tu non riesca a farne a meno.

> ma dissentire non significa
>
> accusare. Significa, appunto, dissentire.

X significa x, mi è noto. Ma non stiamo mica parlando di opinioni. Il fatto che tu dissenta da me è irrilevante.
Se tu pensi che abbiamo mai discusso di ebrei o di questione israelopalestinese, semplicemente non ti accorgi che non lo abbiamo mai fatto. Ci siamo fermati molto prima: per tutto questo tempo tu hai scritto cose non vere su di me e io ho scritto che non erano vere, punto. Tutto molto semplice.

Nel frattempo in questi mesi è stato condannato un tizio che a scuola faceva propaganda antisemita (http://it.paperblog.com/professore-antisemita-condannato-a-4mila-euro-di-multa-1197373/). Era un vero antisemita, è stato dimostrato che faceva discorsi antisemiti a scuola, l'hanno condannato. Io non faccio discorsi antisemiti né a scuola né altrove, e spetta a me controllare che nessuno semini storie del genere in giro. Nel tuo caso non si fa molta fatica a far presente che la fonte che semina queste storie in giro è molto screditata. Google non è tua amica, diciamo: non è solo un problema di linkedin, è proprio che hai seminato molte cose brutte e col tempo sono rimaste lì.

Ancora oggi se qualcuno ti scrive un commento anonimo tu subito credi di riconoscere qualche nemico di lontane battaglie, non mi sembra un indizio di coscienza molto tranquilla. Io non ho nessuna animosità nei tuoi confronti, ribadisco, se hai una vita piena di soddisfazioni sono il primo a essere contento. Ma quando scrivi che sono antisemita scrivi una bugia, e spetta a me fare sì che ciò sia sempre evidente a chi passa e legge.

Direi che anche stavolta è evidente, dai, ci vediamo alla prossima.

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 7, 2012, 12:43:44 PM11/7/12
to
On 7 Nov, 17:05, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> Il giorno mercoledì 7 novembre 2012 15:41:38 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

> Finché non sei più preciso,

il punto e' che non hai nessun titolo per giudicare la precisione
altrui. E piu' di una volta, quando ci sono legittimi allarmi a
proposito di dichiarazioni antisemite, tu usi il tuo blog per buttare
acqua sul fuoco. Vedi il post a proposito di Lars von Trier.

> Mi dispiace, non ti si può prendere sul serio.

esattamente, quando ti sei fatto la strana opinione che mi importi
moltissimo essere preso sul serio da uno che, davanti all'eccezionale
stato di salute della economia israeliana, si inventa nientemeno che
una crisi decennale?

> poche righe più giù mi prendi in giro

povero piccolo puffo innocente, che soffre cosi' tanto ogni volta che
muoiono vittime ebree (cioe', lui soffre per il palestinese che si fa
saltare; pero' non e' antisemita, no)

> Mi hai scritto che saresti andato alla polizia postale se ti scrivevo una mail.

ho scritto che non gradisco ricevere comunicazioni private da uno che
e' andato a fare i viaggi di solidarieta' in Palestina.

> Però vorresti che ti scrivessi cose su altre piattaforme.

vorrei? Ho semplicemente scritto che puoi scrivere li', se davvero hai
qualcosa da dire. Che non sia l'insulto a sfondo razzista e antisemita
(e si',"bisognerebbe limitare il diritto degli ebrei ad immigrare in
Israele" e' una affermazione antisemita)


> È tutto molto strano,

o meglio: sembra strano a te. Che ti inventi visite di ispettori,
probabilmente perche' ritieni di essere importante. Poi pero' non sono
arrivati, vero?


> non si capisce perché un messaggio privato (tutt'altro che minaccioso)

te lo ripeto: non sei minaccioso, e in ogni caso tue comunicazioni
personali sono inopportune.


> Dai, è un trucchetto sciocco.

Non c'e' nessun trucco. E' che proprio non capisco perche' perdi tempo
a seguire account altrui, e la tua risposta "perche' sono certo che
prima o poi parlerai di me" e' ridicola al pari di "e' uno stratagemma
per farti uscire allo scoperto".

> C'è una persona che con nome e cognome passa il tempo a scrivere cose false su di me

No. C'e' una persona che non e' interessata a TE, ma a quel che scrivi
(la vedi la differenza?). E siccome quel che scrivi e' pubblico,
questa persona lo commenta e ci mette pure i riferimenti ai tuoi post.
E tu invece di intervenire nel dibattito te ne vai a spippolare la
rete alla ricerca di informazioni su di lui.
E' il tipico comportamento di chi non ha argomenti, lo sai?


> Google è mia amica, sai, non serve molto tempo.

se non che poco sopra hai scritto: "Il fatto che tu per un po' non sia
venuto qui, mi piaceva attribuirlo" E per una persona normale, "qui"
significa il ng, e la frase di cui significa che tu periodicamente
controllavi quel che succedeva qui, e ti dilettavi (quotidianamente?)
nelle tue attribuzioni. Get a life, Tondelli.

> Del resto prima o poi tu parli davvero di me,

No. Commento le tue affermazioni, piu' o meno come fanno i lettori che
tu non censuri. I miei commenti sono leggermente meno ossequiosi dei
loro. E piu' documentati.

> mi attribuisci cose non vere.

mi dispiace dover farti notare che uno che si inventa crisi economiche
nientemeno che decennali non dimostra di avere molte capacita' nel
distinguere il vero dalla sua fantasia.


> > disponibilita' al dialogo.
>
> E nel frattempo ti insulta,

poverino, lui non ha mai parlato di malattie mentali

> cancella i commenti,

che e' poi quel che fai tu, dopo averli pubblicati, giusto?

> parla di ambasciate, di charities

esatto, Ma non si capisce perche' te ne preoccupi, dal momento che
dici che e' una roba non seria.


> > non mi offendi, ma e' una definizione sbagliata. Puo venire in mente
> > solo a un cretino
>
> Vedi?

Cosa? Che la tua definzione e' sbagliata. Certo che lo vedo, Che tu
non accetti di metterla in discussione e vuoi decidere da solo (tu,
che ebreo non sei) chi e cosa sono gli ebrei? Certo, si vede anche
questo. E quel che ti rende buffo e' che (cretino) manco te ne
accorgi.

> La tua disponibilità al dialogo non esiste,

poco sopra hai appena rinviato a un post in cui mi offrivo,
nientemeno, che di cancellare da Usenet i post che tu potevi ritenere
offensivi. Naturalmente hai fatto cadere l'offerta, perche' si adatta
poco alla favola che ti piace raccontare, quella del Puffo Leonardo
vittima del sempiterno Gargamella.

> da quando ti conosco

Tu non mi conosci. Tu leggi (male) le poche cose che scrivo.
Evidentemente non ti e' chiara la differenza.

> Gente che ti conosceva da prima

soffro terribilmente per quel che Leonardo Tondelli capisce di quel
che qualche altro sfigato gli racconta. Evidemente il concetto di "ci
sono sempre due versioni della stessa disputa" e' troppo difficile da
afferrare per chi confonde le persone reali con quel che viene scritto
in rete. Il resto del mondo, fortunatamente la maggioranza, cerca
sempre di informarsi sull'altra versione. Ah, e se ha pregiudizi
inconsci, riesce persino ad ammetterlo.


> Se tu pensi che abbiamo mai discusso di ebrei o di questione israelopalestinese,

mi citavi Sodoma, e io mi sono ricordato un pezzo dove ho usato lo
stesso esempio per dire che Israele va salvata, finché ci sono giusti
che ci abitano. [ http://tinyurl.com/cgohyep ]

Cioè: forse un giorno ci saranno 2 popoli e 2 Stati: alcune situazioni
oggettivamente miglioreranno, ma non sarà la fine delle ostilità.
Nella pratica, se mi metto da parte israeliana, ma chi me lo fa fare
di cedere i territori a una nazione che da lì può puntare mortai su
tutte le mie città? E' strategicamente assurdo, e capisco (su un piano
strategico) che prendano tempo. Il problema è che mi pare non abbiano
un altro piano, e nel frattempo c'è il problema demografico (hai
perfettamente ragione quando dici che ogni bambino che nasce a
Gerusalemme è una battaglia vinta; il problema è che Israele non è la
terra del latte e del miele, nessuna risorsa è illimitata). [http://
tinyurl.com/cag97ov]

I pezzi precedenti li ha scritti uno che si chiama Leonardo Tondelli.
Ma non stava parlando "di ebrei o di questione israelopalestinese"


> per tutto questo tempo tu hai scritto

qualche post con tanto di riferimenti. E ho postato la definizione di
antisemitismo cui si rifaanno le istituzioni europee.

> Io non faccio discorsi antisemiti

pero' poi temi gli ispettori. Che non sono arrivati, nevvero?

> . Io non ho nessuna animosità nei tuoi confronti

e come no. Solo una attenzione particolare.



Message has been deleted

leonardo...@gmail.com

unread,
Nov 7, 2012, 8:10:24 PM11/7/12
to
Il giorno mercoledì 7 novembre 2012 18:43:44 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:

> il punto e' che non hai nessun titolo per giudicare la precisione

Un altro giro, un'altra cincischiata. Hai allertato una charity ma non dirai mai quale, bisogna andare su google, poi sulle white pages, telefonare a tutte, domandare se conoscono Rabbi Zanardo ecc. ecc.
Si fa molto prima a non prenderti sul serio. Chi abbaia così raramente morde.


> E piu' di una volta, quando ci sono legittimi allarmi a
>
> proposito di dichiarazioni antisemite, tu usi il tuo blog per buttare
>
> acqua sul fuoco. Vedi il post a proposito di Lars von Trier.

Già, la nota ondata di antisemitismo scatenata dai balbettamenti di von Trier. Ne approfitto per linkare il pezzo, così se passa di qui qualcuno può farsi un'idea delle tue derive interpretative - in buona o cattiva fede, non ha nessuna importanza (secondo me non l'hai neanche letto tutto, il pezzo):

http://leonardo.blogspot.it/2011/05/simpatia-per-lars-von-trier.html


> ho scritto che non gradisco ricevere comunicazioni private da uno che
>
> e' andato a fare i viaggi di solidarieta' in Palestina.

Non hai scritto così.
Comunque immagino che la polizia postale ne prenderà atto.

> Che ti inventi visite di ispettori,
>
> probabilmente perche' ritieni di essere importante.

Sì, confesso, mi ritengo importante quasi quanto Cloroalclero.
(Ironia)

> la tua risposta "perche' sono certo che
>
> prima o poi parlerai di me" e' ridicola al pari di "e' uno stratagemma
>
> per farti uscire allo scoperto".

Sarà anche ridicolo, ma funziona: sei uscito allo scoperto.

> E tu invece di intervenire nel dibattito

Non c'è dibattito con una persona che insulta e diffama. I troll non si nutrono.
Da qualche tempo in qua tu non sei un troll, ma una persona con un nome e cognome. Se insulti e diffami, qualcuno ti farà presente che insulti e diffami. Fine. Niente dibattito, a che serve?

> e la frase di cui significa che tu periodicamente
>
> controllavi quel che succedeva qui, e ti dilettavi (quotidianamente?)
>
> nelle tue attribuzioni. Get a life, Tondelli.

Insomma non sai come funziona google alert. Ma ghettarsi un amico che ti spieghi come funziona internet nel 2012?



> poverino, lui non ha mai parlato di malattie mentali

Mi dispiace se la cosa ti ha offeso (non era mia intenzione), ma io credo davvero che tu stia male; non posso fare finta di niente, non mi sembra civico.



> poco sopra hai appena rinviato a un post in cui mi offrivo,
>
> nientemeno, che di cancellare da Usenet i post che tu potevi ritenere
>
> offensivi. Naturalmente hai fatto cadere l'offerta, perche'

Perché quei post sono nella cache e restano lì. Ghettati un amico un po' più esperto, fatti questo favore.

Comunque quella volta ti dissi: va bene, comincia a cancellare, vediamo. È ancora tutto lì.

Comincia a cancellare, vediamo come va. Se cambi atteggiamento nei miei confronti, io senz'altro posso cambiare il mio.


> Evidemente il concetto di "ci
>
> sono sempre due versioni della stessa disputa"

Tu scrivi menzogne, io dico che sono menzogne, ecco le due versioni. Basta leggere per farsi un'idea di chi sia più attendibile.

> I pezzi precedenti li ha scritti uno che si chiama Leonardo Tondelli.
>
> Ma non stava parlando "di ebrei o di questione israelopalestinese"

Ma mica con te, che ancora non afferri la differenza tra previsione e auspicio.
(Ah, un'eventuale previsione errata non è antisemitismo: errare è umano, ed essendo generalmente un po' pessimista non chiedo che di sbagliarmi).


> E ho postato la definizione di
>
> antisemitismo cui si rifaanno le istituzioni europee.

Ahem, ops, quella l'ha postata Jack. BINGO!
http://leonardo.blogspot.it/2012/01/nec-minimo-puella-naso.html?showComment=1328303468043#c6307470949005239929

Sì, parliamo di quello che mi trollava mesi fa, mentre tu su questo ng parlavi di quanto egli fosse figo. Bei momenti, un po' autoerotici ma belli.
Poi hai sempre negato di essere lui, e stranamente ormai è l'unico pezzo del mio blog che ti rifiuti di leggere e citare.

Allora vedi quando si dicono bugie (hai sempre negato di essere Jack) bisogna essere bravi, avere molta memoria. Altrimenti prima o poi ci si tradisce.
Tu ci caschi sempre in queste cose.

Allora che si fa adesso? Cincischi un altro giro o cominci a cancellare insulti e bugie?

fe...@delenda.net

unread,
Nov 8, 2012, 2:11:09 AM11/8/12
to
Il 07/11/2012 23:36, qetu...@gmail.com ha scritto:
> my 2 cents:
>
> - jabo ha un ruolino personale di trolling e cyberstalking che non finisce piu', con la roba che ha fatto sull'usenet ci puoi scrivere una tesi di laurea in psicologia, ma era anonimo.
>
> - si e' messo a trollare tondelli, che forse un tantino antisemita e', abbastanza per apprezzare le figure di merda di un rabbino mitomane.
>
> - jabo diventa rabbino sul serio. gli fanno aprire degli account su social network roba che lui non capisce bene ma ci mette l'indirizzo.
>
> - tondelli lo trova. comincia a chiamarlo per nome e per cognome sul suo blog. jabo si sente stringere un po' il culo.
>
> - jabo si fa spedire una busta anonima da qualche amichetto di giu', pensa che magari tondelli si spaventa.
>
>
> storia un po' morbosa ma appassionante, quasi un porno per antisemiti. un ebreo piu' fesso e disadattato di jabo era difficile da trovare. molto sleale da parte di tondelli farlo trottare cosi'.
>
> anche a me piacerebbe sapere quale charity precisamente ha interpellato jabo.
>

Non credo, gli iconograficamente funny account social di RAZ traboccanti
di titoli sono stati creati in vista della cooptazione (previo ovvio
guglamento, ahimé solo nella lingua del Bardo) da parte di
comunità datrici di lavoro.

Piuttosto, temo che 'Jabo' sia ancora una volta alla ricerca di un
trofeo, dell'ennesimo rito di passaggio nella foresta a caccia di una
pericolosa preda da abbattere, per farsi accettare dalla tribù.
E/o che un momento di stress oppure di vuoto lavorativo/familiare abbia
fatto scattare cyberdipendenze apparentemente sopite: c'è di peggio,
avrebbe potuto anche finire a divorare disegni di William Blake in
biblioteca, con condizioni al contorno solo leggermente diverse.

fe...@delenda.net
--
http://delendanet.blogspot.com

Il Jabotinsky della Pelota Basca

unread,
Nov 8, 2012, 3:02:26 AM11/8/12
to
On 8 Nov, 01:10, leonardo.tonde...@gmail.com wrote:
> Il giorno mercoledì 7 novembre 2012 18:43:44 UTC+1, Il Jabotinsky della Pelota Basca ha scritto:
>
> > il punto e' che non hai nessun titolo per giudicare la precisione
>
> Un altro giro,
macche'. Siamo sempre qui. Con tu che credi di avere chissa' quali
titoli per tranciare giudizi sulle molte cose che non capisci. Ti sei
dato allo sbrocco teologico sproloquiando di uomini di fede e
divinita' che retribuiscono i buoni e (poteva mancare lo schizzo di
fango antisemita?) grette soddisfazioni materialistiche.
Resta da capire come mai, cosi' esperto di internet come sei, ti
capita per sbaglio (per sbaglio, eh) di spedire mail indesiderate.

> Hai allertato una charity
No, Tondelli, Ho avvisato la sicurezza, e della sicurezza si occupano
diverse charity. Suvvia, non dovrebbe essere difficile. Nemmeno per
chi e' tanto tonto da perdersi a Meah Shearim.

> Si fa molto prima a non prenderti sul serio.
E difatti tu non mi prendi sul serio. Pero' mi segui su twitter, dove
sei certo che si parlera' di te. E su Linkdedin per la stessa ragione
(e anche per qualche altra sottile strategia, di cui hai iniziato a
parlare recentemente). E poi segui anche questo ng. Tutto questo per
una persona che non prendi sul serio.

> Chi abbaia così raramente morde.
Ancora non si capisce se gli ispettori sono arrivati davvero, in
seguito alla segnalazione di qualche genitore che ti ritiene tanto
importante da googolare il tuo nome. Perche' non vuoi raccontare cosa
e' successo?


> Già, la nota ondata di antisemitismo scatenata dai balbettamenti di von Trier.

Guarda che c'e' una certa differenza tra "legittimo allarme" e "ondata
di...". Il fatto che la seconda non arrivi, non significa che il primo
sia una roba poco seria.

> Ne approfitto per linkare il pezzo,

oh, allora linko anche io, eh
http://allegrofurioso.blogspot.co.uk/2012/06/tre-scempiaggini-di-leonardo-tondelli.html
con riassunto:
"un post in cui Leonardo esprime la sua simpatia per Lars Von Trier
che aveva appena espresso una simpatia per Hitler e che sbroc sbroc
sbroc sbroc sbroc conclusione: non si puo' mai criticare Israele.
Sorprendente, vero?"


> Non hai scritto così.

probabilmente tocca ricordare ai lettori le tue sbroccate sulla
economia israeliana che va a rotoli, e quindi gli ebrei devono
uccidere i palestinesi per compensare. ["Il Paese si dibatte in una
crisi economica decennale, la corruzione è endemica, e la
militarizzazione del conflitto è anche una risposta a queste
tensioni"]
Tocca ricordarlo, dico, perche' uno che ripete simili deliri non e'
esattamente affidabile quando riporta gli scritti altrui.
(spettacolare il passaggio successivo: quindi Israele non e' uno Stato
laico).

> Non c'è dibattito con una persona che insulta e diffama.

Ma certo, Tondelli. Chiunque non ammira i tuoi scritti insulta e
diffama. Anche se mette i riferimenti ai tuoi scritti.

> Insomma non sai come funziona google alert.

Puo' darsi. Mi fa solo ridere che uno spenda anche solo pochi minuti
per usare una qualsiasi cosa che serva a tenere d'occhio un posto in
cui probabilmente possa comparire della roba scritta in cui
probabilmente si parlera' di lui.
Trovo molto meno contorto andare a dire al proprio interlocutore che
non sei d'accordo con lui.


> > poverino, lui non ha mai parlato di malattie mentali
>
> Mi dispiace se

e' divertente che ancora non riesci a rispondere alla domanda: come
mai, a questa persona che sarebbe malata di mente, non succede nulla
di male? Non e' che i problemi li hai tu, che vai per la rete a
attribuire patenti di insanita' mentale e contemporaneamente a
lamentarti delle scarse soddisfazioni che derivano dal tuo lavoro?

> Comunque quella volta ti dissi: va bene, comincia a cancellare,

i post da Usenet? O hai cercato di cambiare discorso e di parlare del
blog? O forse fin dall'inizio non avevi capito che si parlava di
usenet? Attento, eh. Che potrebbe (potrebbe) significare che almeno
una volta non hai capito di cosa si stava parlando.


> Basta leggere per farsi un'idea di chi sia più attendibile.
oh gia'. Come ripeto, ci sono persino i link, sul mio blog.


> > Ma non stava parlando "di ebrei o di questione israelopalestinese"
>
> Ma mica con te,

ah no? Eppure era roba che avevi scritto sul mio blog, commentando i
miei post. Sei sicuro di aver capito di cosa si stava parlando, e
soprattutto dove?

Perche' non riesci ad ammettere che ci sono faccende (ebraismo, medio
oriente, israele...) a proposito delle quali c'e' gente che ne capisce
piu' di te e riesce a parlarne senza i pregiudizi ideologici che
derivano da una stolida militanza nel campo cattocomunista? Che
sarebbe quella parte della politica italiana che non ne ha mai
azzeccata una, dai tempi di Rodano ad oggi; o, se preferisci, quella
piccola borghesia che passa dai boy scout e le parrocchie, al voto per
il PCI o quel che ne rimane.

Prendi per esempio la famosa definzione di ebraismo. E' chiaro che
per te e' impossibile capire cosa significa "religious civilization".
Per te l'ebraismo e' e deve essere solo una religione (anche un po'
barbara: il culto di un Dio che ti fulmina alla minima trasgressione,
e certo priva delle vette spirituali cui giungono i santi cattolici
come Padre Pio). Pero' non lo e', e lo so che e' difficile da capire,
e' difficile anche per chi e' ebreo, figurarsi per chi non lo e' e per
di piu' e' pure un po' ottuso, o e' cresciuto in situazioni
svantaggiate... Ecco, faresti una figura migliore se ammettessi che
certe faccende sono per te come le frazioni e la aritmetica elmentare.
Non ci arrivi, ecco tutto. Capisco la tua frustrazione personale, ma
capisco un po' meno perche' da questo tuo limite tu voglia derivare
una costruzione ideologica tutta centrata sulla leggenda del contadino
della Galilea che perde la casa per colpa degli invasori europei che
ci hanno il volto cattivo del colonialsimo (pure a Hebron, dove ci
sono ebrei da quel paio di migliaia di anni, con la sola eccezione di
una manciata di decenni, successivi a quei pogrom, di cui non parli
mai)
Cfr