Migliori pezzi rock70/80

10 views
Skip to first unread message

Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 11:22:28 AM1/30/06
to
Olà gente!

Stiamo mettendo su una cover band anni 70/80. Vorremmo offrire una
panoramica del meglio dei due decenni. Per quanto mi riguarda ritengo che
gli anni 80 non abbiano dato un cazzo al rock ma è una mia opinione e chi ha
le serate è il cantante, quindi....

Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep, qualcosa
di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.
Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
soddisfazione a un povero bassista?

Offro una birra a chiunque risponda. ;-)

'zie

Marco S.


For DF

unread,
Jan 30, 2006, 11:30:22 AM1/30/06
to

"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

Per quanto mi riguarda ritengo che

> gli anni 80 non abbiano dato un cazzo al rock ma č una mia opinione


piů che altro č una cazzata

talking heads

un gruppo che il meglio di se l'ha dato negli '80, mi sembra


> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
> soddisfazione a un povero bassista?


Joy Division
Dead kennedys
Tuxedomoon
husker du
sonic youth
pixies
pil
king crimson
talk talk
rem
minutemen
xtc


Life's too good

unread,
Jan 30, 2006, 11:36:35 AM1/30/06
to
For DF wrote:
> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
>
>>Per quanto mi riguarda ritengo che
>> gli anni 80 non abbiano dato un cazzo al rock ma č una mia opinione
>
> piů che altro č una cazzata
>

Eh, direi.

>> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
>> soddisfazione a un povero bassista?
>
>
> Joy Division
> Dead kennedys
> Tuxedomoon
> husker du
> sonic youth
> pixies
> pil
> king crimson
> talk talk
> rem
> minutemen
> xtc

Pure i cure e siouxsie darebbero un ruolo da protagonista ad un suonatore di
basso.
E i bauhaus no?


Darth Freak

unread,
Jan 30, 2006, 11:36:50 AM1/30/06
to


"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
news:446siq...@individual.net...

bassista....mmmmh Pop Group, Minutemen

Basta per una birra ?

cmq so che non lo farai...


Pietro

unread,
Jan 30, 2006, 11:46:00 AM1/30/06
to
For DF ha scritto:

> Tuxedomoon
> pil
> minutemen

Chiedo consiglio: un album per ciascuno con cui iniziare.

Pietro

francofx

unread,
Jan 30, 2006, 12:03:21 PM1/30/06
to
Pietro wrote:
> For DF ha scritto:
>
>> Tuxedomoon
>
> Chiedo consiglio: un album per ciascuno con cui iniziare.

Half mute

For DF

unread,
Jan 30, 2006, 12:03:05 PM1/30/06
to
"Pietro" <pietrop...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:drlfpn$gbg$1...@fata.cs.interbusiness.it...

> For DF ha scritto:
>
>> Tuxedomoon

half mute o desire


>> pil


second


>> minutemen


double nickels of the dime


MM

unread,
Jan 30, 2006, 12:04:01 PM1/30/06
to
On Mon, 30 Jan 2006 17:22:28 +0100, "Tribute" <tri...@rockon.org>
wrote:

>Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep, qualcosa
>di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.

Con una scaletta del genere chiudete baracca in due settimane. Meglio
dedicarvi a vasco, liga, eros, in mezzo ci buttate una paio di cover
dei police cosi' salvate la faccia, fate molta meno fatica e
raccogliete molto piu' consenso.

>Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
>soddisfazione a un povero bassista?

Se vuoi fare il protagonista inserisci qualche cover dei primus. Ma
anche cosi' l'insoddisfazione del pubblico e' garantita.

MM

"Tifare per la juve è come ascoltare i Coldplay"

For DF

unread,
Jan 30, 2006, 12:11:44 PM1/30/06
to

"MM" <kanNONMIS...@freemail.it> ha scritto nel messaggio
news:ifhst1hocrr06a1lr...@4ax.com...

> On Mon, 30 Jan 2006 17:22:28 +0100, "Tribute" <tri...@rockon.org>
> wrote:
>
>>Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep,
>>qualcosa
>>di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.
>
> Con una scaletta del genere chiudete baracca in due settimane. Meglio
> dedicarvi a vasco, liga, eros, in mezzo ci buttate una paio di cover
> dei police cosi' salvate la faccia, fate molta meno fatica e
> raccogliete molto piu' consenso.
>


vero in generale ma dipende dai pezzi che proponi. non penso si
scandalizzerebbe nessuno di fronte ad una paranoid rapida, ad una stairway,
ad una soldier of fortune, ad una gimme shelter, ad una london calling, ad
una psycho killer. certo che wyatt è proprio inavvicinabile


Life's too good

unread,
Jan 30, 2006, 12:16:25 PM1/30/06
to
MM wrote:
> On Mon, 30 Jan 2006 17:22:28 +0100, "Tribute" <tri...@rockon.org>
> wrote:
>
>> Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep,
>> qualcosa di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.
>
> Con una scaletta del genere chiudete baracca in due settimane.

Perche'? Non vanno?


Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 12:18:30 PM1/30/06
to

i Cure fanno due palle cosě, eppoi non li definirei propriamente una rock
band, sono piů new wave con lievi contaminazioni rock. Mi sa che alcuni di
voi confondono il rock (quello vero) con altre derivazioni dal genere ;-)

> E i bauhaus no?

NO.
Dai ragas, non scherziamo.
Niente dark, punk, glam, new wave.

Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 12:17:54 PM1/30/06
to

Minutemen, è vero!!
Maze e Fascist, sono indimenticabili.
grandi, non sono rockissimi ma se po' fa.

Pop Group non li conosco, ma il Pop che precede Group mi intristisce di
default.

> Basta per una birra ?

Altrochè ;)

> cmq so che non lo farai...

Abbi fede nel tuo prossimo, figliuolo.
Se sei di Milano e hai occasione di passare da lucky music, ci si mette
d'accordo.

Grazie.


Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 12:24:34 PM1/30/06
to
For DF wrote:
> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
>
> Per quanto mi riguarda ritengo che
>> gli anni 80 non abbiano dato un cazzo al rock ma è una mia opinione
>
>
>
>
> più che altro è una cazzata

>
> talking heads
>
> un gruppo che il meglio di se l'ha dato negli '80, mi sembra

Secondo me hanno detto tutto nei primi tre album. Dopo fear of music del 79,
creativamente c'è il buio e la riproposizione di schemi commercialmente già
collaudati per aprire al grande pubblico..

>> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
>> soddisfazione a un povero bassista?
>
>
> Joy Division
> Dead kennedys
> Tuxedomoon
> husker du
> sonic youth
> pixies
> pil
> king crimson
> talk talk
> rem
> minutemen
> xtc

mah!

Hai messo un po' di tutto, rock, pop, noise, new wave,qualcosa di
progressive.

Buono per Joy Division, loro sono in gamba.

Grazie lo stesso.


For DF

unread,
Jan 30, 2006, 12:24:23 PM1/30/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

> Pop Group non li conosco, ma il Pop che precede Group mi intristisce di
> default.


ironia, questa sconosciuta


For DF

unread,
Jan 30, 2006, 12:24:59 PM1/30/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

Mi sa che alcuni di
> voi confondono il rock (quello vero) con altre derivazioni dal genere ;-)
>


tipo robert wyatt? ah, beh...allora....


For DF

unread,
Jan 30, 2006, 12:27:23 PM1/30/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

> Secondo me hanno detto tutto nei primi tre album. Dopo fear of music del
> 79,
> creativamente c'è il buio e

ma vieeeeeenniiiiiii...bellissimo. parole in libertà, puttana eva. che
livello sta raggiungendo questo ng infestato da sta gente. Ma ci rendiamo
conto o no che Remain In Light è il disco più importante degli ultimi 25
anni??
Ci rendiamo conto, puttanalabattonaeva?
Scusa, oggi sono nervoso e irascibile.


> Hai messo un po' di tutto, rock, pop, noise, new wave,qualcosa di
> progressive.


se ti riferisci ai KC, quelli degli anni 80 di progressive non hanno proprio
nulla.


Air

unread,
Jan 30, 2006, 12:30:52 PM1/30/06
to
Il Mon, 30 Jan 2006 17:22:28 +0100, Tribute ha scritto:

> Per quanto mi riguarda ritengo che
> gli anni 80 non abbiano dato un cazzo al rock

> Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep, qualcosa


> di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.

Ma infatti il rock sta tutto qui.
Già Robert Wyatt...


--
bye
Air

Daniele Purrone

unread,
Jan 30, 2006, 12:34:03 PM1/30/06
to
MM <kanNONMIS...@freemail.it> wrote:

> Con una scaletta del genere chiudete baracca in due settimane.

Ma no, dai... tolti Wyatt e Talking Heads, di band che suonano roba del
genere ne trovi, e vanno avanti senza problemi.
Certo, non diventano "ricchi" come certi tributi a Queen e Vasco, che
riescono a campare di quello.

Daniele

--
"It's rare that you escape the trap of rewriting an earlier riff.
And once you think you have escaped it, you come across some
Deep Purple bootleg and realize that Ritchie Blackmore
was there 27 years before you". (Billy Corgan - Smashing Pumpkins)

MM

unread,
Jan 30, 2006, 12:35:37 PM1/30/06
to
On Mon, 30 Jan 2006 17:11:44 GMT, "For DF" <wheres...@libero.it>
wrote:

>vero in generale ma dipende dai pezzi che proponi. non penso si
>scandalizzerebbe nessuno di fronte ad una

>paranoid rapida,

si, si puo' fare.

> ad una stairway,

troppo lenta, improponibile al pubblico medio da birreria. il
risultato sarebbe "che e' sta lagna?".

>ad una soldier of fortune,

Stesso discorso di stairway. piuttosto una bella smoke on the water,
almeno riconoscono il motivetto e non si incazzano.

>ad una gimme shelter,

troppo lunga, la gente non e' piu' abituata ad andare oltre i 3
minuti. e se non hai una voce femminile viene una merda. Meglio la
classica aichenghetno satisfekscion, almeno riescono a battere le mani
a tempo.

> ad una london calling,

Questa credo la possano sopportare.

> ad
>una psycho killer.

Forse. Magari qualcuno si ricorda il fa-fa-fa-fa e salva la
situazione. Potrebbe funzionare, il ritmo prende parecchio.

>certo che wyatt è proprio inavvicinabile

Per carita', fuga di massa garantita.

Cmq vuoi mettere con l'ampio consenso di un "voglio trovare il senso
alla vita anche se la vita il senso non ce l'ha"? Standing ovation e
pubblico femminile estasiato.

MM non date le perle ai porci

Nifo

unread,
Jan 30, 2006, 12:35:42 PM1/30/06
to
cure

"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
news:446siq...@individual.net...

MM

unread,
Jan 30, 2006, 12:39:15 PM1/30/06
to

Proprio no. Almeno non nel pub-birreria medio con utenza disomogenea.
Bisogna trovare locale e pubblico idoneo, ed e' molto piu' difficile
di quel che si crede.

Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 12:45:21 PM1/30/06
to
MM wrote:
> On Mon, 30 Jan 2006 17:22:28 +0100, "Tribute" <tri...@rockon.org>
> wrote:
>
>> Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep,
>> qualcosa di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.
>
> Con una scaletta del genere chiudete baracca in due settimane. Meglio
> dedicarvi a vasco, liga, eros, in mezzo ci buttate una paio di cover
> dei police cosi' salvate la faccia, fate molta meno fatica e
> raccogliete molto piu' consenso.

Ma guarda, le tue perplessità erano anche le mie, pero' il cantante ha un
circuito di locali adatti al genere dove già lavorava con i vecchio
gruppo.Mi sembra che un po' te ne capisci, quindi breve cronistoria.
Il gruppo esisteva già, poi, per via della figa, sono scoppiate delle merde,
sono rimasti il cantante, il chitarrista e il tastierista, che suona solo
l'hammod b3, la sezione ritmica è nuova di pacca e anche SE IL REPERTORIO
C'è GIà, porc al caps, possiamo inserire altri 4 pezzi. La prima è il 17/2.

>> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
>> soddisfazione a un povero bassista?
>
> Se vuoi fare il protagonista inserisci qualche cover dei primus. Ma
> anche cosi' l'insoddisfazione del pubblico e' garantita.

eheheheh.
No, niente protagonismo, ci sono 1001 modi per non lavorare, chessò fare la
fusion per esempio. Però non mi sarebbe spiaciuto fare qualcosa con il basso
in evidenza, mi sa che tocca scrivermi qualcosa alla sheenan, per
intenderci.

Marco S.


ngw

unread,
Jan 30, 2006, 12:56:14 PM1/30/06
to
-Pietro <pietrop...@libero.it>:

Half Mute per i Tuxedomoon, Live in Tokyo che oggi ti tirano dietro a 7
euri per i PIL (altrimenti Flowers of Romance), Minutemen Double Nickels
on the dime.
Ma son fac queste eh.

ngw

ngw

unread,
Jan 30, 2006, 12:56:15 PM1/30/06
to
-Tribute <tri...@rockon.org>:

>> Pure i cure e siouxsie darebbero un ruolo da protagonista ad un
>> suonatore di basso.
>
> i Cure fanno due palle cosě, eppoi non li definirei propriamente una rock
> band, sono piů new wave con lievi contaminazioni rock. Mi sa che alcuni di
> voi confondono il rock (quello vero) con altre derivazioni dal genere ;-)
>
>> E i bauhaus no?
>
> NO.
> Dai ragas, non scherziamo.
> Niente dark, punk, glam, new wave.

Se prima ti vanno bene i Joy Division e poi non ti vanno bene "dark,
punk, glam, new wave" mi sa che ti confondi tu.
Allora fai la solita sbobba "Led Zeppelin, Deep Purple, Van Halen" e
falla finita.
Togli tutto, che tanto se non vuoi punk, wave e dark non č che si
possono spostare i gruppi negli 80 per farti felice, fa un pezzo dei
Killing Joke e siamo tutti contenti.

ngw

ngw

unread,
Jan 30, 2006, 1:07:07 PM1/30/06
to
-Tribute <tri...@rockon.org>:
> per via della figa sono scoppiate delle merde,

E' d'obbligo una cover dei butthole surfers a questo punto.

ngw

Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 1:13:56 PM1/30/06
to
For DF wrote:
> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
>
>> Secondo me hanno detto tutto nei primi tre album. Dopo fear of music
>> del 79,
>> creativamente c'è il buio e
>
>
>
> ma vieeeeeenniiiiiii...bellissimo. parole in libertà, puttana eva. che
> livello sta raggiungendo questo ng infestato da sta gente. Ma ci
> rendiamo conto o no che Remain In Light è il disco più importante
> degli ultimi 25 anni??
> Ci rendiamo conto, puttanalabattonaeva?
> Scusa, oggi sono nervoso e irascibile.

bè, "sta gente" non mi sembra cortesissimo da parte tua.

Ma

Non è un problema, puoi dire cio' che vuoi ed esprimere in piena libertà il
disprezzo che credi per chi non la pensa come te o non si allinea con gli
stereotipi culturali che ti affliggono.
Non per questo me la prenderò o tenterò di farti cambiare idea, anzi
apprezzo chi parla sinceramente senza falsi formalismi e ipocrisie di
convenienza. ;-)

Trovo iperbolico e assolutistico affermare che:


> Remain In Light è il disco più importante
> degli ultimi 25 anni??

Tuttavia ti do atto che è un bell'album e stop.

>> Hai messo un po' di tutto, rock, pop, noise, new wave,qualcosa di
>> progressive.
>
>
> se ti riferisci ai KC, quelli degli anni 80 di progressive non hanno
> proprio nulla.

Ma non sono una rock band e non ci sono pezzi fruibili.

Dopo Discipline, il nulla.
IMO grosso come una palazzo eh? ;-)


Tribute

unread,
Jan 30, 2006, 1:14:52 PM1/30/06
to

Wyatt è un genio.

Facciamo una parte riarrangiata di un pezzo tratto da rock bottom (sea
song), come sigla finale.


Life's too good

unread,
Jan 30, 2006, 1:26:05 PM1/30/06
to
>>
>> tipo robert wyatt? ah, beh...allora....
>
> Wyatt è un genio.
>
> Facciamo una parte riarrangiata di un pezzo tratto da rock bottom (sea
> song), come sigla finale.

In versione rock, immagino... ;)


Darth Freak

unread,
Jan 30, 2006, 2:28:47 PM1/30/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
news:447075...@individual.net...

> Darth Freak wrote:
>> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
>> news:446siq...@individual.net...
>
> Pop Group non li conosco, ma il Pop che precede Group mi intristisce di
> default.
>
>> Basta per una birra ?
>
> Altrochè ;)
>
>> cmq so che non lo farai...
>
> Abbi fede nel tuo prossimo, figliuolo.
> Se sei di Milano e hai occasione di passare da lucky music, ci si mette
> d'accordo.
>

Non sono di Milano, ma se ti ascolti il pop group tanto basta


Mark Lije Baley

unread,
Jan 30, 2006, 2:36:03 PM1/30/06
to
Mentre spalava la neve, Daniele Purrone <avataro...@gmail.com>
postulava:

> Certo, non diventano "ricchi" come certi tributi a Queen e Vasco, che
> riescono a campare di quello.

togli le virgolette, va, che hanno certi cachet ^_^


--
Mark Lije Baley --- Collettivo Autonomo NHC(T) - Member since... boh!
> Attento...stai per esaurire i "non hai capito", al prossimo ti metto
> nel kill-file
Alessio "The Sentinel" (http://monteculo.altervista.org/)


Daniele Purrone

unread,
Jan 30, 2006, 6:50:22 PM1/30/06
to
Mark Lije Baley <mark...@despammed.com> wrote:

> togli le virgolette, va, che hanno certi cachet ^_^

Mi han detto quello della Merqury Band (<http://www.merquryband.it>) e
non so se crederci o meno.
C'è da dire che sono dei professionisti mostruosi e fanno un grande
spettacolo...

For DF

unread,
Jan 31, 2006, 3:49:24 AM1/31/06
to
"MM" <kanNONMIS...@freemail.it> ha scritto

> troppo lenta, improponibile al pubblico medio da birreria. il
> risultato sarebbe "che e' sta lagna?".


beh, detto del pezzo più trasmesso dalle radio al mondo negli ultimi 40 anni
fa un po' ridere


For DF

unread,
Jan 31, 2006, 3:52:04 AM1/31/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

> Trovo iperbolico e assolutistico affermare che:
>> Remain In Light è il disco più importante
>> degli ultimi 25 anni??


ma un bel po' vicino alla realtà

>
> Tuttavia ti do atto che è un bell'album e stop.

bell'album una sega. quel disco ha segnato un decennio in modo profondissimo

> Ma non sono una rock band e non ci sono pezzi fruibili.

heartbeat non è un pezzo fruibile?


> Dopo Discipline, il nulla.


rivalutiamo Beat

> IMO grosso come una palazzo eh? ;-)


per fortuna


Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 4:21:39 AM1/31/06
to
Darth Freak wrote:
> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
> news:447075...@individual.net...
>> Darth Freak wrote:
>>> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
>>> news:446siq...@individual.net...
>>
>> Pop Group non li conosco, ma il Pop che precede Group mi intristisce
>> di default.
>>
>>> Basta per una birra ?
>>
>> Altrochè ;)
>>
>>> cmq so che non lo farai...
>>
>> Abbi fede nel tuo prossimo, figliuolo.
>> Se sei di Milano e hai occasione di passare da lucky music, ci si
>> mette d'accordo.
>>
>
> Non sono di Milano,

Peggio per te.

> ma se ti ascolti il pop group tanto basta.

Quello che ho letto è interessante, cerchero' qualcosa su Mark Stewart e
compagni.


Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 4:22:15 AM1/31/06
to
ngw wrote:
> -Tribute <tri...@rockon.org>:
>>> Pure i cure e siouxsie darebbero un ruolo da protagonista ad un
>>> suonatore di basso.
>>
>> i Cure fanno due palle così, eppoi non li definirei propriamente una
>> rock band, sono più new wave con lievi contaminazioni rock. Mi sa

>> che alcuni di voi confondono il rock (quello vero) con altre
>> derivazioni dal genere ;-)
>>
>>> E i bauhaus no?
>>
>> NO.
>> Dai ragas, non scherziamo.
>> Niente dark, punk, glam, new wave.
>
> Se prima ti vanno bene i Joy Division e poi non ti vanno bene "dark,
> punk, glam, new wave" mi sa che ti confondi tu.

Non hai capito.
Una rock band collocata in un preciso arco temporale, circa 20 anni, deve
scegliere le migliori affinità nel genere che fa, tenendo sì conto
dell'evoluzione, mantenendo però un comune denominatore che ne esalti le
peculiarità interpretative e di genere. Eppoi a me i Joy Division piacciono.

> Allora fai la solita sbobba "Led Zeppelin, Deep Purple, Van Halen" e
> falla finita.

Nei locali italiani " la solita sbobba" è composta da Vasco, Liga, Litfiba e
minchiatine del genere.

> Togli tutto, che tanto se non vuoi punk, wave e dark non è che si


> possono spostare i gruppi negli 80 per farti felice,

Peccato, ci contavo proprio.

> fa un pezzo dei Killing Joke e siamo tutti contenti.

Solo se lo chiedete per piacere.

Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 4:22:19 AM1/31/06
to
Life's too good wrote:

Non proprio, come ti ho appena detto è una sigla di chiusura. :-)

Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 4:23:32 AM1/31/06
to
MM wrote:
> On Mon, 30 Jan 2006 18:16:25 +0100, "Life's too good"
> <birt...@deus.it> wrote:
>
>> MM wrote:
>>> On Mon, 30 Jan 2006 17:22:28 +0100, "Tribute" <tri...@rockon.org>
>>> wrote:
>>>
>>>> Per questo ho proposto Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep,
>>>> qualcosa di R. Wyatt, Clash, talking heads, R. Stones.
>>>
>>> Con una scaletta del genere chiudete baracca in due settimane.
>>
>> Perche'? Non vanno?
>
> Proprio no. Almeno non nel pub-birreria medio con utenza disomogenea.
> Bisogna trovare locale e pubblico idoneo, ed e' molto piu' difficile
> di quel che si crede.

Nel mare dei tributi, delle cover band di italico rock, dei gruppi dance 70,
proporre i classici del rock, ha piů senso di quello che credi e ha piů
mercato di quello che pensi. Io mi sono dovuto ricredere in proposito,
iniziamo il 17/2 e abbiamo 2 sere la settimana fino a sabato 3 giugno e in
locali sempre diversi. Pr e organizzatori stanno riscomprendo e
riproponendo filoni fino a poco tempo fa maturi o "vecchi". Corsi e ricorsi
storici.

Renato

unread,
Jan 31, 2006, 5:09:25 AM1/31/06
to

Tribute wrote:

> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
> soddisfazione a un povero bassista?

Quando ebbi modo di vedere gli Smiths in concerto qualche secolo fa
rimasi impressonato dalla bravura dei musicisti, una spanna superiore a
molti gruppi contemporanei, ma del resto si può evnicere anche dai
dischi, e il bassista Andy Rourke j'ammollava alla grande.

Ciao
Renato
http://nightpassage.org

Trystero

unread,
Jan 31, 2006, 5:36:32 AM1/31/06
to
Renato <die...@geocities.com> wrote:

> Tribute wrote:
> Quando ebbi modo di vedere gli Smiths in concerto qualche secolo fa
> rimasi impressonato dalla bravura dei musicisti, una spanna superiore a

> molti gruppi contemporanei, ma del resto si puň evnicere anche dai


> dischi, e il bassista Andy Rourke j'ammollava alla grande.

Purtroppo non ho visto gli Smiths dal vivo, ma anche per me sono tra i
pochi gruppi degli anni '80 ascoltabili con immenso piacere anche oggi.

Strano che non siano stati ancora oggetto di "reissue, repackage,
repackage" con bonus, alternate versions, ecc.
A proposito, una chicca che ho tratto dal raro vinile (si dice 100
copie):
http://s37.yousendit.com/d.aspx?id=2QWVRVOPNN0MY0T1F0ETC5NT0O

Trystero

unread,
Jan 31, 2006, 6:17:14 AM1/31/06
to
For DF wrote:

> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
> > Tuttavia ti do atto che č un bell'album e stop.

> bell'album una sega. quel disco ha segnato un decennio in modo profondissimo

Sono d'accordo. Molto piů che il pur bellissimo Fear Of Music.
Remain In Light fu davvero un album epocale, e venne seguito da un tour
memorabile. Ancora oggi penso che il concerto dei Talking Heads a
Bologna nel dicembre 1980 (Palasport stracolmo fino al soffitto) sia
stato il piů entusiasmante della mia vita.

E poi (sono partigianissimo, lo so) hanno continuato a piacermi anche
dopo nonostante fossero tornati ad un suono meno elaborato.

Ho sempre pensato che fossero in un certo senso paragonabili ai Beatles:
Fear Of Music : Revolver = Remain In Light : Sgt Pepper

> > Ma [i King Crimson] non sono una rock band e non ci sono pezzi fruibili.

> heartbeat non č un pezzo fruibile?

Pure "Three Of A Perfect Pair" č abbastanza orecchiabile. Anche "Walking
On Air" e "One Time" dal periodo di Thrak me li immagino come lenti
gradevoli dal vivo anche per chi non conosce i KC.

> > Dopo Discipline, il nulla.

> rivalutiamo Beat

Io non li ho mai svalutati :)

Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 6:32:45 AM1/31/06
to
For DF wrote:
> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
>
>> Trovo iperbolico e assolutistico affermare che:
>>> Remain In Light è il disco più importante
>>> degli ultimi 25 anni??

> ma un bel po' vicino alla realtà

Vicino forse, più importante degli ultimi 25 anni, no.

>> Tuttavia ti do atto che è un bell'album e stop.
> bell'album una sega. quel disco ha segnato un decennio in modo
> profondissimo

Quindi è un bell'album a prescindere, a meno che tu non stia dicendo che
l'album è una merda pur avendo segnato, secondo te, un decennio in modo
profondissimo.

>> Ma non sono una rock band e non ci sono pezzi fruibili.

> heartbeat non è un pezzo fruibile?

Non nel nostro caso.

>> Dopo Discipline, il nulla.
>
> rivalutiamo Beat

IMO, Discipline era al limite di un certo discorso, poi vedi tu. :-)

>> IMO grosso come una palazzo eh? ;-)

> per fortuna

La fortuna non c'entra, è intelligenza e rispetto per le idee del mio
interlocutore del momento.


Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 6:32:49 AM1/31/06
to

rotfl

For DF

unread,
Jan 31, 2006, 6:53:44 AM1/31/06
to

"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto


> Vicino forse, più importante degli ultimi 25 anni, no.

più importanti. fare l'elenco, pliz


> Quindi è un bell'album a prescindere, a meno che tu non stia dicendo che
> l'album è una merda pur avendo segnato, secondo te, un decennio in modo
> profondissimo.


l'album è oltre che bellissimo, assolutamente a prova di invecchiamento,
seminale per influenze sia dal punto di vista concettuale sia dal punto di
vista tecnico e della produzione


> La fortuna non c'entra, è intelligenza e rispetto per le idee del mio
> interlocutore del momento.


le idee dovrebbero essere suffragate da qualcosa, altrimenti lasciano il
tempo che trovano


Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 7:33:09 AM1/31/06
to
Renato wrote:
> Tribute wrote:
>
>> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
>> soddisfazione a un povero bassista?
>
> Quando ebbi modo di vedere gli Smiths in concerto qualche secolo fa
> rimasi impressonato dalla bravura dei musicisti, una spanna superiore
> a molti gruppi contemporanei, ma del resto si puň evnicere anche dai

> dischi, e il bassista Andy Rourke j'ammollava alla grande.
>
> Ciao
> Renato
> http://nightpassage.org

Ciao Renato e grazie per la risposta ;-)
Non conosco molto gli Smiths, il mio cantante dice che sono molli come il
burro sotto al sole :-)
Hai da consigliarmi qualche pezzo significativo?

Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 7:36:35 AM1/31/06
to
Trystero wrote:

> A proposito, una chicca che ho tratto dal raro vinile (si dice 100
> copie):
> http://s37.yousendit.com/d.aspx?id=2QWVRVOPNN0MY0T1F0ETC5NT0O

Grazie, lo ascolterň molto volentieri.


Tribute

unread,
Jan 31, 2006, 7:40:10 AM1/31/06
to
For DF wrote:
> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

>> Vicino forse, più importante degli ultimi 25 anni, no.

> più importanti. fare l'elenco, pliz

Non credi che queste classifiche, perchè poi è questo che stai proponendo,
siano anacronistiche ma sopratutto soggettive?
Dimmi in base a che parametri o criteri, escluso ovviamente il gusto
personale, ritieni un album più importante. Per esempio potrei dirti che
Bitches Brew di Miles Davis, è in assoluto l'album più importante degli
ultimi 35 anni, o che In The Court Of The Crimson King è qualcosa di
ultraterreno al confronto del quale i talking heads scompaiono come neve al
sole ma anche che Reggatta de Blanc ha sconvolto e ispirato migliaia di
musicisti.

>> Quindi è un bell'album a prescindere, a meno che tu non stia dicendo
>> che l'album è una merda pur avendo segnato, secondo te, un decennio
>> in modo profondissimo.

> l'album è oltre che bellissimo, assolutamente a prova di
> invecchiamento, seminale per influenze sia dal punto di vista
> concettuale sia dal punto di vista tecnico e della produzione

Prendo atto di questo tuo appassionato amore per l'album in questione.
Depurato il discorso dal gusto personale, io apprezzo quell'album, potrei
dirti che dal punto di vista tecnico è ovviamente superato, dal punto di
vista concettuale anche, nel senso che ormai non ha più spinta propulsiva
nelle nuove tendenze, sono passati 26 anni. Sulla produzione, quello che
affermi è confuso. Ti ripeto che non voglio convincerti di niente, nemmeno
dell fatto che lo giudico un ottimo album ma non così importante per la
musica come tu credi.

>> La fortuna non c'entra, è intelligenza e rispetto per le idee del mio
>> interlocutore del momento.

> le idee dovrebbero essere suffragate da qualcosa, altrimenti lasciano

> il tempo che trovano.

Ma il mio interlocutore sei tu :-o

Infatti parlavo del mio rispetto di base verso le TUE idee, ma se tu ritieni
che le tue idee lascino il tempo che trovano, beh.... ;-)


Trystero

unread,
Jan 31, 2006, 7:42:55 AM1/31/06
to
Tribute wrote:

> Grazie, lo ascolterò molto volentieri.

E' una versione demo di "How Soon Is Now" stampata per sbaglio nel retro
dell'edizione italiana di "William It Was Really Nothing". Ha un
arrangiamento leggermente diverso e pure il cantato è differente, e
finisce in modo brusco, con Morrissey che dice "Stop!"

Gran Manico

unread,
Jan 31, 2006, 8:51:44 AM1/31/06
to

Il 30 Gen 2006, 17:22, "Tribute" <tri...@rockon.org> ha
scritto:

> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
> soddisfazione a un povero bassista?

Queen: spaccano di brutto. Ora hanno un nuovo cantante, ma preferivo il primo
perchè si vestiva meglio. Non erano paninari, ma mangiavano un sacco di fagioli
e ciò li aiutava nell'arduo compito di sfornare delle profumate e fumanti cagate
che han venduto caserme di dischi. E poi dico, hai presente Under Pressure
o Another One Bites The Dust? Roba che con il basso ci stai dentro di bbbbrutto!


U2: il bassista aveva una pettinatura un po' opinabile ma per il resto erano
dei tipi a posto. Il cantante è amico di Jovanotti e sono impegnati per ridurre
il debito (non quello italiano). Anche loro hanno venduto cisterne di dischi
e questo basta a farti capire con chi si ha a che fare.


Duran Duran: icona degli anni 80, desiderati dalle ragazzine di mezzo mondo.
Esiste pure un film dal titolo "Sposerò Simon Le Bon"! Se non conosci Wild
Boys o Notorious non puoi riempirti la bocca con la parola *rock*! Cuccurullo
ha anche militato con Zappa e questo basta a dare un livello intellettuale
di prim'ordine alla band.


Europe: eh eh, questi fanno un rock un po' pesantino. Inoltre hanno dalla loro
un inno generazionale come The Final Countdown e una ballata esistenziale,
Carrie. Sono però ricordati soprattutto per la canzone dedicata al fuoristrada,
Cherokee.


Mendoza Rock Band: qua il basso la fa da padrone. Inconstrato padrone della
scena e animale da palcoscenico, negli eighties il noto ribelle del rock è
perfomer scatenato e porta all'estremo le sue esibizioni. Esemplare l'episodio
occorso alla sagra del cavolfiore dove il nostro, esasperato per i continui
ammiccamenti di una giovane 50enne, ha sfoderato la sua grinta animale facendo
cadere, con un calcio, la bottiglietta d'acqua gassata a pochi centimetri dalla
cameriera che stava distribuendo la sbobba.

Mendoza

unread,
Jan 31, 2006, 9:00:14 AM1/31/06
to

"Gran Manico" <ass...@a.gogň> ha scritto nel messaggio
news:43df6...@x-privat.org...

>
> Il 30 Gen 2006, 17:22, "Tribute" <tri...@rockon.org>
ha
> scritto:
>
> > Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
> > soddisfazione a un povero bassista?
>
> Queen: spaccano di brutto. Ora hanno un nuovo cantante, ma preferivo il
primo
> perchč si vestiva meglio. Non erano paninari, ma mangiavano un sacco di
fagioli
> e ciň li aiutava nell'arduo compito di sfornare delle profumate e fumanti

cagate
> che han venduto caserme di dischi. E poi dico, hai presente Under Pressure
> o Another One Bites The Dust? Roba che con il basso ci stai dentro di
bbbbrutto!
>
>
> U2: il bassista aveva una pettinatura un po' opinabile ma per il resto
erano
> dei tipi a posto. Il cantante č amico di Jovanotti e sono impegnati per

ridurre
> il debito (non quello italiano). Anche loro hanno venduto cisterne di
dischi
> e questo basta a farti capire con chi si ha a che fare.
>
>
> Duran Duran: icona degli anni 80, desiderati dalle ragazzine di mezzo
mondo.
> Esiste pure un film dal titolo "Sposerň Simon Le Bon"! Se non conosci Wild

> Boys o Notorious non puoi riempirti la bocca con la parola *rock*!
Cuccurullo
> ha anche militato con Zappa e questo basta a dare un livello intellettuale
> di prim'ordine alla band.
>
>
> Europe: eh eh, questi fanno un rock un po' pesantino. Inoltre hanno dalla
loro
> un inno generazionale come The Final Countdown e una ballata esistenziale,
> Carrie. Sono perň ricordati soprattutto per la canzone dedicata al

fuoristrada,
> Cherokee.
>
>
> Mendoza Rock Band: qua il basso la fa da padrone. Inconstrato padrone
della
> scena e animale da palcoscenico, negli eighties il noto ribelle del rock č

> perfomer scatenato e porta all'estremo le sue esibizioni. Esemplare
l'episodio
> occorso alla sagra del cavolfiore dove il nostro, esasperato per i
continui
> ammiccamenti di una giovane 50enne, ha sfoderato la sua grinta animale
facendo
> cadere, con un calcio, la bottiglietta d'acqua gassata a pochi centimetri
dalla
> cameriera che stava distribuendo la sbobba.

Bella, Colo. Riconoscerei la tua prosa dappertutto, sei sgamabilissimo.
Comunque persino IO vengo oscurato dai concerti di Fiumani all'oratorio.
Quello sě che spacca. Mi ha anche bacato un monitor.

Il Rock.


MM

unread,
Jan 31, 2006, 9:02:45 AM1/31/06
to
On Tue, 31 Jan 2006 08:49:24 GMT, "For DF" <wheres...@libero.it>
wrote:

Vero, e' un paradosso. Ma la senti cosi' spesso alla radio negli
ultimi anni? L'unica radio dove mi e' capitato di sentirla di recente
e' radio Capital, che del resto trasmette solo super classici 24 ore
su 24.

MM

"Tifare per la juve è come ascoltare i Coldplay"

Mark Lije Baley

unread,
Jan 31, 2006, 11:27:28 AM1/31/06
to
Mentre spalava la neve, Daniele Purrone <avataro...@gmail.com>
postulava:

> Mi han detto quello della Merqury Band (<http://www.merquryband.it>) e


> non so se crederci o meno.

credici :P


> C'è da dire che sono dei professionisti mostruosi e fanno un grande
> spettacolo...

si, li ho visti piu' volte, anche se Ferdy ha la panza :P

Mendoza

unread,
Jan 31, 2006, 11:37:10 AM1/31/06
to

"Mark Lije Baley" <mark...@despammed.com> ha scritto nel messaggio
news:449hfeF...@individual.net...

> > C'è da dire che sono dei professionisti mostruosi e fanno un grande
> > spettacolo...
>
> si, li ho visti piu' volte, anche se Ferdy ha la panza :P

Abbiam fatto un periodo a lavorare con la stessa agenzia....una sera, entra
nel posto della riunione dei gruppi, il mio guitarrista mi sgomita e me lo
indica...MINCHIA! E' RESUSCITATO!...
...poi ha aperto la bocca...sembrava Lino Banfi. Non ho resistito, sono
uscito, senno' gli scoppiavo a ridere in faccia.

...mpf...


--
Mendoza.

www.mendozarockband.net

Blob

unread,
Jan 31, 2006, 11:38:48 AM1/31/06
to

"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto nel messaggio
news:447075...@individual.net...

> For DF wrote:
>> "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
>>
>
> Buono per Joy Division, loro sono in gamba.
>

Beh, in gamba mi sembra riduttivo...


--
,Blob{..PSS11..} [NP ]

Ascoltate voi tutti le mie composizioni minimaliste progressive lo-fi.
Occupano tutte meno di un mega e durano tutte meno di un minuto,
ma sono molto progressive.
Le ho realizzate tutte con la tastiera Yamaha PSS11, da cui deriva il
suffisso
nel mio pseudonimo.
http://www.badongo.com/file.php?file=una%20prova__2006-01-25_espressioni%20di%20sette.mp3
http://www.badongo.com/file.php?file=wow__2006-01-31_Ripetizione.mp3
http://www.badongo.com/file.php?file=niente__2006-01-31_Meta-Notte.mp3


--
"The voice is still clear in my head;
it's the last word in monologue....
close-up, interior, night."

Peter Hammill - Incoherence [2004]

quann' sponta la luna a marechiare

unread,
Jan 31, 2006, 3:07:46 PM1/31/06
to

"Pietro" <pietrop...@libero.it> ha scritto nel messaggio
news:drlfpn$gbg$1...@fata.cs.interbusiness.it...

> > pil

quello nella scatola di metallo (aka: second edition)

> > minutemen

(preso uno, presi tutti... anzi, prendili tutti direttamente. double nickels
on the dime è il più citato, ma gli altri non mi sembrano da meno).


fB

unread,
Jan 31, 2006, 3:34:11 PM1/31/06
to
"quann' sponta la luna a marechiare" <ci.tuz...@fenesta.na> wrote in <43dfc3a1$0$27309$4faf...@reader2.news.tin.it>:

Se si trovano ancora in giro, i tre CD (venduti separatamente) di "Post Mersh"
coprono l'intera prima parte della carriera dei Minutemen con spesa
contenuta, a meno di non essere uno di coloro che tendono poi a ricomprarsi
a parte i singoli CD uno per uno (come qualcuno che conosco molto da vicino).

Restano fuori da "Post Mersh" l'imprescindibile "Double Nickels on the Dime"
(take that, Huskers!) e il meno imprescindibile, ma non per questo
trascurabile "3 Way Tie (For Last)".

Dovendo comprarseli separatamente:

1 - Double Nickels On The Dime
2 - What Makes A Man Start Fires?
3 - The Politics Of Time

e al quarto posto tutti gli altri.
--
fB < http://blameit.net/ >

quann' sponta la luna a marechiare

unread,
Jan 31, 2006, 3:50:25 PM1/31/06
to

"Tribute" <tri...@rockon.org>

> band, sono più new wave con lievi contaminazioni rock. Mi sa che alcuni di
> voi confondono il rock (quello vero) con altre derivazioni dal genere ;-)

Sembri The Sentinel, caspiterina... Da quando i sottoinsiemi non farebbero
parte degli insiemi? (E non te ne uscire con Russell)

> NO.
> Dai ragas, non scherziamo.
> Niente dark, punk, glam, new wave.

(certo che a contrapporre rock e punk ci vuole stomaco)

Bah, uno a caso tra questi (piuttosto diversi l'uno dall'altro)

Moving Targets - Let Me Know why (questo dà più soddisfazioni al batterista,
però - consigliato almeno un ascolto... il gruppo "punk" più sottovalutato
che conosco)
Wipers - Don't Know what I Am (questo al chitarrista che deve fare il
riffaccio)
Feelies - Original Love
Motörhead - Bomber (questa dà soddisfazioni al pubblico)
The Sound - Heyday
Mission of Burma - Mica

Beh, magari non ti piacciono, ma non puoi dire che gli Uriah Heep erano più
creativi di questi solo perché c'avevano l'organo. No, vabbé, questo lo puoi
dire... quello che non puoi dire è che *non è rock*.

np: Jean-Claude Vannier - L'enfant assassin des mouches

quann' sponta la luna a marechiare

unread,
Jan 31, 2006, 4:06:06 PM1/31/06
to

"MM" <kanNONMIS...@freemail.it>

> >>> Black sabbath, Deep P., Zepelin, Uriah Heep

> >Perche'? Non vanno?


> Proprio no. Almeno non nel pub-birreria medio con utenza disomogenea.

Guarda, ho degli amici che si divertono quasi a suonare pezzi di Move,
Kinks, Monks (mica dip parpol e led zeppelin, che un po' pių famosi lo sono)
e roba "nuggetsiana" tra una festa disco e l'altra. E senza guadagnarci un
cazzo. Basta conoscere qualche gestore di locale, implorarlo e avere molti
conoscenti che, quando non hanno altro da fare, affogano la disperazione
nell'alcool (=copiose consumazioni garantite) per suonare qua e lā, di tanto
in tanto. :-)


Colossale Pezzo di Idiota

unread,
Jan 31, 2006, 4:09:17 PM1/31/06
to

Tribute wrote:
> Avete da consigliare qualcosa degli 80, in linea con i 70 e che diano
> soddisfazione a un povero bassista?

Un pezzo a caso dei primi quattro lp dei Marillion?
Diciamo, Chelsea Monday, che è per tutti i palati?
Rush, Middletown Dreams?
Ma anche Subdivisions.
Uh, gli Oingo Boingo, li sto macinando, ultimamente. Just another Day
va benissimo.
Se vuoi fare l'ardito buttaci dentro anche un rimaneggiamento di
qualche pezzo di Jon & Vangelis.
Prendi Horizion, poti tutto tenendo solo la prima parte, trasformi la
seconda linea di tastiera in chitarroni e hai fatto il pezzo.
Ah, sì, poi Bon Jovi, Motorhead. Solita roba. England.
Butti qualche classico dei Sabs.
Ah, una bella Immigrant Song non fa male a nessuno.
Ci metti qualche pezzo ruffiano degli AC/DC, Back In Black, per
esempio.
Ma anche una Lucky Man per i nasini delicati.
Oh, cazzo i Saga, vacci di Social Orphan o roba simile.
Un po' di Mike Oldfield, Moonlight Shadow va sempre bene.
Ficcaci dentro anche Lennon Solista, Jealous Guy o roba ruffiana
simile.
Un po' di Pink Floyd.
Una Astronomy Domine e una Have a Cigar per fare contenti fan dell'era
Gilmour e fan dell'era Barrett.
Mmmmh, poi cosa... Ah, già, gli anni ottanta non possono prescindere
da L'Isla Bonita e Smooth Criminal, per quanto stucchevoli.
Nononochinonevensdor.
Non so, poi fra poco me ne vengono altre.

--

Io.

Colossale Pezzo di Idiota

unread,
Jan 31, 2006, 4:14:30 PM1/31/06
to

Mendoza wrote:

> Bella, Colo. Riconoscerei la tua prosa dappertutto, sei sgamabilissimo.

No, non ero io.
Giuro, controlla gli header.
Non male, però, il ragazzo.
Ha stile.

--

Io.

Mendoza

unread,
Jan 31, 2006, 4:34:34 PM1/31/06
to

"Colossale Pezzo di Idiota" <re_col...@email.it> ha scritto nel messaggio
news:1138742070.5...@g47g2000cwa.googlegroups.com...

Mendoza wrote:

***Assumiamolo.

M, Unmilionedipostidilavoro (rap).


For DF

unread,
Feb 1, 2006, 4:13:08 AM2/1/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

> Prendo atto di questo tuo appassionato amore per l'album in questione.
> Depurato il discorso dal gusto personale, io apprezzo quell'album, potrei
> dirti che dal punto di vista tecnico è ovviamente superato, dal punto di
> vista concettuale anche, nel senso che ormai non ha più spinta propulsiva
> nelle nuove tendenze, sono passati 26 anni. Sulla produzione, quello che
> affermi è confuso. Ti ripeto che non voglio convincerti di niente, nemmeno
> dell fatto che lo giudico un ottimo album ma non così importante per la
> musica come tu credi.
>


jesus


For DF

unread,
Feb 1, 2006, 4:13:08 AM2/1/06
to
"Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto

Per esempio potrei dirti che
> Bitches Brew di Miles Davis, è in assoluto l'album più importante degli
> ultimi 35 anni,

potrei risponderti che non è rock


o che In The Court Of The Crimson King è qualcosa di
> ultraterreno


non è nemmeno il migliore dei kc

Colossale Pezzo di Idiota

unread,
Feb 1, 2006, 2:53:06 PM2/1/06
to

Tribute wrote:
> For DF wrote:
> > "Tribute" <tri...@rockon.org> ha scritto
>
> >> Vicino forse, più importante degli ultimi 25 anni, no.
>
> > più importanti. fare l'elenco, pliz
>
> Non credi che queste classifiche, perchè poi è questo che stai proponendo,
> siano anacronistiche ma sopratutto soggettive?
> Dimmi in base a che parametri o criteri, escluso ovviamente il gusto
> personale, ritieni un album più importante. Per esempio potrei dirti che
> Bitches Brew di Miles Davis, è in assoluto l'album più importante degli
> ultimi 35 anni, o che In The Court Of The Crimson King è qualcosa di
> ultraterreno al confronto del quale i talking heads scompaiono come neve al
> sole ma anche che Reggatta de Blanc ha sconvolto e ispirato migliaia di
> musicisti.

EH?

--

Io.

Colossale Pezzo di Idiota

unread,
Feb 1, 2006, 3:55:29 PM2/1/06
to

For DF wrote:
> > o che In The Court Of The Crimson King è qualcosa di
> > ultraterreno
> non è nemmeno il migliore dei kc

Mah.
E' sicuramente di livello altissimo, ma mettersi a discutere se sia o
non sia il capolavoro dei King Crimson è piuttosto stupido.
E' uno dei loro 5 migliori e più importanti, senza dubbio, ma mettersi
a discutere se sia meglio o peggio di Discipline o Islands o Larks
Tongues, o Red (tutti dischi comunque eccelsi), è piuttosto
sentinelliano e fortemente dipendente dai parametri con cui si opera,
non ultima la famosa e bistrattata contestualizzazione.
E, francamente, inutile.
Tutti i sopraccitati sono da avere.


--

Io.

Mr. (Winston) Wolf

unread,
Feb 1, 2006, 4:01:39 PM2/1/06