l'antisette Alessandrini/FAVIS chiede il sequestro di FIRS

233 views
Skip to first unread message

Alessia

unread,
Oct 31, 2013, 1:42:50 PM10/31/13
to

http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-FIRS.jpg

E non solo il sequestro di questo spazio di libera discussione.
Ma anche del mio blog "Temperino di Occam"
http://iltemperinodioccam.blogspot.it/

Del portale di Raffaella Di Marzio
http://www.dimarzio.it/

e del suo blog
http://raffaelladimarzio.blogspot.it/

e di molto altro, tra cui Etica e Verita'.

Leonardo Serni

unread,
Oct 31, 2013, 2:22:36 PM10/31/13
to
E come mai una simile decisione a 360 gradi, urbi et - soprattutto - orbi?

Leonardo

--

Then felt I like some watcher of the skies, when a new planet swims into his ken;
Or like stout Cortez when with eagle eyes, he star'd at the Pacific; and all his men
Look'd at each other with a wild surmise - silent, upon a peak in Darien.

steve

unread,
Oct 31, 2013, 3:47:56 PM10/31/13
to
Il giorno giovedì 31 ottobre 2013 19:22:36 UTC+1, Leonardo Serni ha scritto:
>

> E come mai una simile decisione a 360 gradi, urbi et - soprattutto - orbi?
>
> Beh dai, Leo. Non è difficile. Sono tutti blog, NG, siti o portali che contestano la re-introduzione del reato di plagio...

Etica e Verità inclusa...

Alessia

unread,
Oct 31, 2013, 4:45:52 PM10/31/13
to
On Thu, 31 Oct 2013 19:22:36 +0100, Leonardo Serni <lse...@gmail.com>
wrote:

>On Thu, 31 Oct 2013 18:42:50 +0100, Alessia <alessi...@libero.it> wrote:
>
>>http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-FIRS.jpg
>
>>E non solo il sequestro di questo spazio di libera discussione.
>>Ma anche del mio blog "Temperino di Occam"
>>http://iltemperinodioccam.blogspot.it/
>
>>Del portale di Raffaella Di Marzio
>>http://www.dimarzio.it/
>
>>e del suo blog
>>http://raffaelladimarzio.blogspot.it/
>
>>e di molto altro, tra cui Etica e Verita'
>
>E come mai una simile decisione a 360 gradi, urbi et - soprattutto - orbi?

Direi che la persona piu' adatta a cui chiedere è Maurizio
Alessandrini che ha fatto la richiesta di sequestro, e che puo' essere
trovato qui:
http://www.favis.org/favis2/contatti.html

email favis.an...@libero.it

telefono 328 9028910 -328 5665202

Recapito postale
Associazione Familiari delle Vittime delle Sètte
Via Mosca 66/a - 47924 Rimini (RN)

Dubito, pero', che dara' mai una risposta pubblica. Non mi pare nel
suo stile di presidente di una onlus - "organizzazione di utilita'
sociale".

A propos, l'"allarme sociale sette" in Italia e' talmente pressante e
diffuso che il ragioniere pensionato nonche' esperto di manipolazione
mentale Alessandrini
http://www.youtube.com/watch?v=8uKXTW8qqPI

ha usato l'ora intera (che alla fine e' diventata un'ora e mezza, e
questo si' e' nel suo stile), che aveva a disposizione alla
GEMPPI/FECRIS di Marsiglia non per parlare di

<< Santé, sectes, médias: exposé de la situation en Italie. Maurizio
Alessandrini (FAVIS), représentera les associations ARIS Toscana et
ARIS Veneto, associations membres de la FECRIS, et nous parlera du
rôle des médias dans ce contexte. (Correction de cette information
suite à une mauvaise compréhension de la langue italienne)>>

come annunciato sul sito istituzionale (si veda
http://tinyurl.com/pgzwrex), cioe' di salute, sette e media nel nostro
paese, ma per frignare.
http://tinyurl.com/plqqb7g

E si', credo che Steve, con il suo commento, non si sia di molto
discostato dalla realta'.

carto...@hotmail.it

unread,
Nov 1, 2013, 5:57:35 AM11/1/13
to
In poche parole, Allarme, Firs e Il temperino di Occam, sarebbero delle sette ?

Ha..Ha... è proprio buio pesto in certi ambienti dell'anti settarismo.

Non è che forse dietro ci sia una patologia che, permea di livore,
innesca meccanismi mentali tipo "caccia alle streghe", tipici sintomi
da ex adepto,ora giustizialista ?

<<Padre nostro che sei nei cieli.. dacci oggi il nostro quoziente intellettivo
quotidiano, o almeno quello che ci meritiamo... amen.>>


Giack

steve

unread,
Nov 1, 2013, 6:30:08 AM11/1/13
to
Il giorno venerdì 1 novembre 2013 10:57:35 UTC+1, carto...@hotmail.it ha scritto:


> In poche parole, Allarme, Firs e Il temperino di Occam, sarebbero delle sette ?

> Ha..Ha... è proprio buio pesto in certi ambienti dell'anti settarismo.
>
>
>
> Non è che forse dietro ci sia una patologia che, permea di livore,
>
> innesca meccanismi mentali tipo "caccia alle streghe", tipici sintomi
>
> da ex adepto,ora giustizialista ?
>
>

Sì; in buona parte è così. Comunque, in linea generale, si tratta di una volontà di oscurare chiunque non sia d' accordo con la reintroduzione del reato di plagio in italia.

Nemmeno chi cerca di criticarne i contenuti. La religione cattolica, non è più da tempo la sola religione in italia. E a qualcuno, brucia di brutto.
Basta vedere il putiferio che si è scatenato con Introvigne e il suo riconoscimento sui NMR...

E MPG se ci fosse, sarebbe del tutto d' accordo con la linea tenuta dall' Alessandrini. O credi che riconoscerebbe l' utilità di FIRS e si dichiarerebbe contraria ?


> <<Padre nostro che sei nei cieli.. dacci oggi il nostro quoziente intellettivo


..." Ridacci in Italia l' unica, santa, cattolica e apostolica religione e che gli altri si ravvedano"...:-))

Kumbaz

unread,
Nov 1, 2013, 9:09:51 AM11/1/13
to
Il giorno venerdì 1 novembre 2013 10:57:35 UTC+1, carto...@hotmail.it ha scritto:
> Il giorno giovedì 31 ottobre 2013 18:42:50 UTC+1, alessia guidi ha scritto:
>
> > http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-FIRS.jpg
>
> >
>
> >
>
> >
>
> > E non solo il sequestro di questo spazio di libera discussione.
>
> >
>
> > Ma anche del mio blog "Temperino di Occam"
>
> >
>
> > http://iltemperinodioccam.blogspot.it/
>
> >
>
> >
>
> >
>
> > Del portale di Raffaella Di Marzio
>
> >
>
> > http://www.dimarzio.it/
>
> >
>
> >
>
> >
>
> > e del suo blog
>
> >
>
> > http://raffaelladimarzio.blogspot.it/
>
> >
>
> >
>
> >
>
> > e di molto altro, tra cui Etica e Verita'.
>
>
>
>
>
> In poche parole, Allarme, Firs e Il temperino di Occam, sarebbero delle sette ?
>
"Allarme"?!?!? Dove avresti letto "Allarme Scientology" tra i siti accusati di essere, secondo il tuo eccelso pensiero, delle sette?

Ti consiglio un corso di lettura......o magari Giack..... prova a cambiare "beveraggio" che forse è meglio!!! ;-)

carto...@hotmail.it

unread,
Nov 1, 2013, 9:13:53 AM11/1/13
to
Ancora tu ? Ma non dovevamo vederci più ?

Kumbaz

unread,
Nov 1, 2013, 10:20:38 AM11/1/13
to
Il giorno giovedì 31 ottobre 2013 21:45:52 UTC+1, alessia guidi ha scritto:
> On Thu, 31 Oct 2013 19:22:36 +0100, Leonardo Serni <lse...@gmail.com>
>
> wrote:
>
>
>
> >On Thu, 31 Oct 2013 18:42:50 +0100, Alessia <alessi...@libero.it> wrote:
>
> >
>
> >>http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-FIRS.jpg
>
> >
>
> >>E non solo il sequestro di questo spazio di libera discussione.
>
> >>Ma anche del mio blog "Temperino di Occam"
>
> >>http://iltemperinodioccam.blogspot.it/
>
> >
>
> >>Del portale di Raffaella Di Marzio
>
> >>http://www.dimarzio.it/
>
> >
>
> >>e del suo blog
>
> >>http://raffaelladimarzio.blogspot.it/
>
> >
>
> >>e di molto altro, tra cui Etica e Verita'
>
> >
>
> >E come mai una simile decisione a 360 gradi, urbi et - soprattutto - orbi?
>
>
>
> Direi che la persona piu' adatta a cui chiedere è Maurizio
>
> Alessandrini che ha fatto la richiesta di sequestro, e che puo' essere
>
> trovato qui:
>
> http://www.favis.org/favis2/contatti.html
>
>
>
> email favis.an...@libero.it
>
>
>
> telefono 328 9028910 -328 5665202
>
>
>
> Recapito postale
>
> Associazione Familiari delle Vittime delle Sètte
>
> Via Mosca 66/a - 47924 Rimini (RN)

Ma perché invece di invitare gli altri a farsi dare delle risposte, una risposta PRECISA non ce la fornisci tu direttamente?

Alessandrini non mi pare sia mai stato tirato in ballo da nessun altro se non in maniera sistematica, facendone degli apprezzamenti non certo lusinghieri, come testimonia anche questo tuo ultimo post, SEMPRE ED UNICAMENTE DA TE!

>
>
>

>
>
>
> E si', credo che Steve, con il suo commento, non si sia di molto
>
> discostato dalla realta'.

Io ho invece il sospetto che il tuo "credere" sia molto distante dalla REALTA'(di cui a mio parere sei benissimo a conoscenza), anche perché qualche giorno fa- il 24 ottobre- hai scritto: "[...]io ho poco tempo a prescindere, e c'è anche chi si sta impegnando molto attivamente per farmene sprecare. Evidentemente do molto fastidio. Non alle "sette", ma a chi dice di combatterle a poi si comporta nello stesso identico modo.
Chissà perché, ma negli ultimi tempi sono giunta alla conclusione che l'unica setta esistente in Italia è quella dei cosiddetti "antisette". Ogni volta che traduco qualcosa relativo a Scientology, quello che mi vedo davanti è la realtà italiana. Non quella di Scientology, però, che in Italia si limita al "minimo sindacale". Ma quella che, pur non facendo capo a scientology (ortodossa o indipendente che sia) ne ha copiato e fatta propria ogni singola negatività, dall'ostracismo alla disconnessione coatta, dalla doppia agenda allo sfruttamento delle persone in difficoltà, dalla diffamazione dei critici al fair game. Il tutto sotto la parola magica "onlus"."

Dunque tu "credi" che Alessandrini abbia chiesto il sequestro dei siti segnalati unicamente perché VUOL TACITARE CHI NON E' D'ACCORDO CON LA REINTRODUZIONE DEL REATO DI PLAGIO?

Nel tuo post del 24 ottobre sembra ci sia un riferimento molto personale "c'è anche chi si sta impegnando molto attivamente per farMENE sprecare."....se c'è un nesso dunque lo vedo molto rivolto nello specifico alla tua persona a non ad un generico "pensiero" contrario più o meno allargato!

Ovviamente su questo ng c'è sicuramente chi prende per oro colato tutto ciò che tu "credi", perseguendo a mio parere, aldifuori delle mura dell'org, la medesima acriticità di pensiero, io che ti conosco un po' meglio so quanto tu sia portata per "addomesticare" la realtà a tuo uso e consumo, e dunque facendo questa premessa ti riformulo la domanda con una piccola AGGIUNTA: TU CREDI CHE ALESSANDRINI CHIEDENDO IL SEQUESTRO DEI SITI SEGNALATI ABBIA VOLUTO TACITARE CHI NON E' D'ACCORDO CON LA REINTRODUZIONE DEL REATO DI PLAGIO, OPPURE C'E' QUALCOS'ALTRO CHE LO HA PORTATO A QUELLA RICHIESTA?

Spero che qualcuno possa quotare questo mio ultimo post in maniera completa per evitare il "fastidioso" problema dell'essere stato plonkato -"problema" che non consentirebbe, secondo quanto affermato da Alessia;-), di poterle farle leggere i miei interventi- perché sarebbe MOLTO interessante per me, ma reputo anche per ALTRI, leggere la sua RISPOSTA!

ven...@yahoo.it

unread,
Nov 1, 2013, 10:34:12 AM11/1/13
to
Il giorno venerdì 1 novembre 2013 11:30:08 UTC+1, steve ha scritto:
>
>
>
>
>
>
> ..." Ridacci in Italia l' unica, santa, cattolica e apostolica religione e che gli altri si ravvedano"...:-))

Io non sono cattolico, ma se mi dovessi immaginare un certo tipo di mondo, così come lo desidererebbero alcuni atei di mia conoscenza, non so onestamente quale sarebbe il male minore, di sicuro mi sto accorgendo che anche in seno alla tanto contestata Chiesa Cattolica è in atto un notevole processo di cambiamento, confesso che a me Papa Francesco piace parecchio, che mi fa ben sperare per un futuro realmente più ecumenico!

Leonardo Serni

unread,
Nov 1, 2013, 12:20:42 PM11/1/13
to
fOn Fri, 1 Nov 2013 07:20:38 -0700 (PDT), Kumbaz <ven...@yahoo.it> wrote:

> Alessandrini non mi pare sia mai stato tirato in ballo da nessun altro se
> non in maniera sistematica, facendone degli apprezzamenti non certo lusinghieri,
> come testimonia anche questo tuo ultimo post, SEMPRE ED UNICAMENTE DA TE!

Questa e' la verita', ma, come sono solito dire, non e' "tutta" la verita'. Ne
manca un pezzo importante.

Ed e' che Alessia ha sempre fornito i propri motivi, per esempio:

> come annunciato sul sito istituzionale (si veda
> http://tinyurl.com/pgzwrex), cioe' di salute, sette
> e media nel nostro paese, ma per frignare.
> http://tinyurl.com/plqqb7g

E' vero che dire "frignare" non e' un apprezzamento lusinghiero... ma e' anche
altrettanto vero che <http://tinyurl.com/plqqb7g> si chiama "frignare" anche a
casa mia.

La pesantezza di affermazioni tipo "i tali e tali si coordinano per 'incitare'
all'azione i magistrati, come si vede da questa email", non sta tanto nel DIRE
che qualcuno "si coordini" ma ne fatto che quel qualcuno LO FACCIA DAVVERO. O,
almeno, questa e' sempre stata ed e' tuttora la mia opinione.

Tant'e' che il diritto di cronaca e' una scriminante in tutti gli ordinamenti:
puoi dire quel che vuoi, *SE* e' vero, documentabile, E di interesse pubblico.

(Poi, sapere come uno Stato spende i soldi delle tasse, se non e' di interesse
pubblico, beh! Mi si lasci dire che dovrebbe esserlo! :-D ).

Do per scontato che, se uno si adonta perche' e' stata pubblicata una notizia,
lo avrebbe fatto dieci volte di piu' se fosse stata FALSA. Il fatto che non ci
siano querele per falso circa i fatti riportati, anzi, conferme indirette date
dal fatto che si accusa di aver "trafugato", non "falsificato", delle mail, mi
induce a credere che le notizie riportate fossero VERE. E credo che il mio sia
un atteggiamento razionale.

Sicche', se il dr. Alessandrini non vuole che certe cose siano riportate, puo'
senza dubbio adoperarsi contro chi le riporta. Ma mi sembra piu' efficiente l'
adoperarsi contro chi le COMMETTE. Perche', se fossero commesse nella generale
omerta', questo non renderebbe uno "innocente": per citare Clifford, questo e'
solo "non farsi beccare", non "essere innocenti" [1].

Poi, ci sarebbe un altro discorso da fare circa quelle famose email cosiddette
"trafugate", ma non vorrei scatenare l'Armageddon :-D

Leonardo

[1] William Clifford, "The Ethics of Belief", 1870

Alessia

unread,
Nov 1, 2013, 4:11:18 PM11/1/13
to
On Fri, 01 Nov 2013 17:20:42 +0100, Leonardo Serni <lse...@gmail.com>
wrote:

>
>(Poi, sapere come uno Stato spende i soldi delle tasse, se non e' di interesse
>pubblico, beh! Mi si lasci dire che dovrebbe esserlo! :-D ).

E infatti credo sia diritto di tutti sapere a che cosa serve una
Squadra Antisette, che cosa fa, chi sono i suoi informatori e
referenti, e quali siano le loro qualifiche.

>Do per scontato che, se uno si adonta perche' e' stata pubblicata una notizia,
>lo avrebbe fatto dieci volte di piu' se fosse stata FALSA. Il fatto che non ci
>siano querele per falso circa i fatti riportati, anzi, conferme indirette date
>dal fatto che si accusa di aver "trafugato", non "falsificato", delle mail, mi
>induce a credere che le notizie riportate fossero VERE. E credo che il mio sia
>un atteggiamento razionale.

A me spiace molto che alle associazioni del forum antisette sia stata
trafugata della corrispondenza. E' un reato e dovrebbe essere punito.
Una cosa pero' so per certo: io non c'entro. Non ho trafugato niente,
non gestisco Libero Credo e mi limito a leggerlo, come tanti altri. E,
come tanti altri, inorridisco a leggere certe cose che Alessandrini
conferma essere uscite dai loro uffici.

Certo e' che a leggere Alessandrini a Marsiglia mi viene in mente la
vicenda dei livelli OT di Scientology.
Non so quanti sanno che i livelli OT furono rubati all'Org Avanzata di
Copenhagen verso i primi anni '80 o giu' di li'. Ora non ricordo dove
lessi la storia e non ho voglia di cercare, ma se non ricordo male, un
paio di fuoriusciti si misero l'alta uniforme della Sea Org, entrarono
all'AO danese e con il loro migliore "Tono 40" si fecero consegnare i
pacchi dei livelli. Che poi cominciarono a circolare, anche tra i
giornalisti. Fine del segreto di Xenu e di Teegeak.

Ora: Se Scientology e' la prima a dire che le hanno rubato i livelli,
poi sostenere che i critici, quando parlano di livelli, dicono delle
scemenze e' assurdo. E' altrettanto assurdo dire che non bisogna
parlare dei livelli perche' le sono stati rubati. Ok, sono stati
originariamente ottenuti con mezzi illeciti. Ma io non ho commesso
alcun illecito, per cui mi sento libera di commentarli nel momento in
cui entrano di pubblico dominio.

Stessa cosa per le operazioni e le conversazioni "dietro le quinte"
del forum antisette. E a leggere certa corrispondenza, che
Alessandrini conferma essere VERA, c'e' da rabbrividire.

Torno a bomba alla sua lunga invettiva marsigliese
http://tinyurl.com/plqqb7g contro di me e la Di Marzio. A un certo
punto Alessandrini dice:
<< Poiché è evidente che taluni preferiscono continuare a ignorare
[incomp] basilari sul rapporto che c’è tra noi [??] con il
dipartimento antisette di polizia, mi preme anche in questo contesto
evidenziare una volta di più il fatto che le associazioni italiane
federate FECRIS, che costituiscono anche il menzionato forum
antisett... ehm, delle associazioni, non hanno stipulato alcuna
convenzione con la squadra antisette, né sono referenti privilegiati
della stessa>>.

Nel 2008, pero', Alessandrini diceva qualcosa di diverso, e lo diceva
alla FECRIS (http://griess.st1.at/gsk/fecris/pisa/Alessandrini_IT.htm
):
<<L’attività in breve, svolta delle associazioni italiane nel 2007:
...
- Incontro Roma, nel pomeriggio, fra il FORUM delle associazioni e la
S.A.S. Squadra Anti Sette del Dip.Analisi del Crimine del Ministero
Interno (nata nel nov.2006), ... Nell’incontro si è concordato un
protocollo di collaborazione, per i rapporti le audizioni e le
denunce; chi vi parla è stato designato come filtro per gli incontri
con i cittadini che si rivolgono alle associazioni e referente del
Forum presso la SAS.>>

Quindi esiste un "protocollo di collaborazione" tra forum antisette e
SAS, e Alessandrini e' il referente. Non solo, qui
http://tinyurl.com/bvcer8m , in fondo alla scheda, leggo:
<<Il proprio Presidente, Maurizio Alessandrini, è referente riguardo
al fenomeno settario presso il Ministero dell’Interno - SCO Direzione
Anti Crimine - SAS Squadra Anti Sètte - Roma >>.

E che Alessandrini sia in ottimi rapporti con la dirigente SCO-SAS
Maria Carla Bocchino lo conferma lo stesso Alessandrini in questa mail
(trafugata e percio' VERA) pubblicata da Libero Credo
http://www.liberocredo.org/sites/default/files/images/16-alessandrini-bortot.jpg

la pagina e' questa
http://www.liberocredo.org/fate-tacere-quelle-voci

E che poi quanto Alessandrini concordo' con la dirigente della SAS
abbia avuto luogo, viene confermato da quest'altro documento,
trafugato e percio' vero:
http://www.liberocredo.org/sites/default/files/images/21-querela-alessandrini-estratto_1.jpg
http://www.liberocredo.org/sites/default/files/images/22-querela-alessandrini-estratto_2.jpg
http://www.liberocredo.org/sites/default/files/images/23-querela-alessandrini-estratto_3.jpg

Qui, stando a quanto comunica Alessandrini ai colleghi antisette,
abbiamo un'alta dirigente di polizia che si intrattiene 25 minuti al
telefono con il ragioniere riminese (con cui ha stipulato - a detta di
Alessandrini - un "protocollo di collaborazione" e di cui lui e'
referente) e gli dice anche a chi andare a presentare il suo esposto:
all'uomo della Bocchino a Rimini.
Cosi' siamo certi che avra' seguito? Anche se magari e' un delirio
totale? Con allegata richiesta di sequestro giudiziario di FIRS,
Temperino, sito e portale della Di Marzio ecc.?

Io credo che ogni cittadino che comprende il valore delle parole
"democrazia" e "diritti di cittadinanza" abbia di che preoccuparsi. E
di chiedersi che cosa cavolo fa la Squadra Antisette diretta dalla
Bocchino.

Alessandrini si sente molto diffamato dal sentir parlare di "setta
degli antisette". A parte che a livelli accademici se ne parla da
anni, http://tinyurl.com/o2b3kaz - l'esperto Alessandrini dovrebbe
sapere che il termine "setta" <<nella attuale accezione linguistica...
[non ha] più quella connotazione negativa loro precedentemente
attribuita: indicano ora il "carattere chiuso" di una associazione ed
il "pieno coinvolgimento" degli aderenti ai suoi scopi. ... Si tratta
comunque di espressioni comunemente usate in sede di severa critica
ideologica che devono intendersi lecite sul piano penale, quale
manifestazione del diritto costituzionale di opinione e di
manifestazione del pensiero.>>

Questo lo ha stabilito la Corte d'Appello di Roma, 9.12.2004, in un
procedimento contro Arianna Odivelli dell'ARIS Veneto (e altri), cioe'
di un'associazione antisette di quelle rappresentate da Alessandrini e
con "protocollo di collaborazione" con la SAS ecc.
http://www.infotdgeova.it/sentenza.htm

La Congregazione dei Testimoni di Geova s'era molto risentita
dall'essere definita "setta" dalla Odivelli durante una trasmissione
televisiva. E aveva sporto querela. Ma la Corte d'Appello
tranquillizzo' la congregazione: no, disse, "setta" non e' un termine
diffamatorio e rientra nel diritto costituzionalmente garantito di
opinione e libero pensiero. Opinione ampiamente condivisa dall'esperta
di sette Lorita Tinelli che ne parla tranquillamente a Canale 5
http://www.youtube.com/watch?v=pvu_IjKhM0A

Alessandrini si scandalizza poi nel sentir dire che il forum antisette
di cui e' portavoce "coordina le attivita' investigative" della SAS.
Sono d'accordo che l'affermazione e' forte, ma chi ha letto - e dubito
che voi lo abbiate fatto - gli atti del processo Arkeon, puo'
sicuramente appurare quanto questura e procura si fossero affidate
alla consulenza del CeSAP. Che di questo si vanto' pure, a suo tempo
http://tinyurl.com/7nh8d4s

Per non parlare del caso MISA Yoga di Firenze:
http://www.liberocredo.org/misa-yoga-forum-antisette-e-sas

Che saranno anche lettere trafugate, ma che ci dicono molto.
E ci dice molto anche Roberta Rendina
http://tinyurl.com/o5p9lwg
( http://www.youtube.com/watch?v=prKJOGxjL1s )

<<Il 6 dicembre 2012, giorno della grossa irruzione della polizia
italiana contro la Atman Yoga School, io ero all'estero. La polizia ha
fatto irruzione nella casa privata dei miei genitori e del mio ex
compagno, che ora vive con un'altra donna, alle 6 di mattina. Non solo
sono stati svegliati all'improvviso con l'annuncio che ero ricercata
per associazione a delinquere, prostituzione e traffico di esseri
umani, ma sono anche stati costretti ad ascoltare i dettagli della mia
vita amorosa e sessuale, e di molte menzogne. Mio padre ha avuto un
attacco di cuore ed è stato ricoverato. I miei amici e colleghi
insegnanti di yoga hanno riferito che durante gli interrogatori
venivano portati come esempio e discussi i dettagli della vita amorosa
mia e di molti altri.
Le persone convocate per gli interrogatori si sono trovate davanti,
appesa nell'ufficio di polizia, una fotografia del fondatore della
Scuola di meditazione Yoga con degli spilli infilzati negli occhi,
nelle mani e negli organi genitali.
Durante la conferenza stampa, la polizia ha diffuso informazioni che
erano estranee ai presunti reati. Nel giro di pochi giorni siamo
comparsi su tutti i giornali con nome e cognome. I vicini di casa
hanno cominciato a fare commenti e a dire che "fino a quel
momento" eravamo sembrate "persone normali", che mai avrebbero
immaginato che razza di gente eravamo. La sentenza di colpevolezza è
stata emessa senza processo. Alcuni di noi stanno ancora rischiando il
posto di lavoro e i rapporti familiari sono difficili.>>

No, perche' se si parla di abusi delle sette, si dovrebbe parlare
anche degli abusi della squadra antisette.

>
>Poi, ci sarebbe un altro discorso da fare circa quelle famose email cosiddette
>"trafugate", ma non vorrei scatenare l'Armageddon :-D

Sarei curiosa di sentirlo, il tuo discorso :) A rischio di scatenare
l'Armageddon (e a tuo rischio di essere inquisito su segnalazione di
qualche solerte referente, che a quanto pare sta sempre sintonizzato
su FIRS...).

Leonardo Serni

unread,
Nov 1, 2013, 6:08:31 PM11/1/13
to
On Fri, 01 Nov 2013 21:11:18 +0100, Alessia <alessi...@libero.it> wrote:

>>Poi, ci sarebbe un altro discorso da fare circa quelle famose email cosiddette
>>"trafugate", ma non vorrei scatenare l'Armageddon :-D

>Sarei curiosa di sentirlo, il tuo discorso :) A rischio di scatenare
>l'Armageddon (e a tuo rischio di essere inquisito su segnalazione di
>qualche solerte referente, che a quanto pare sta sempre sintonizzato
>su FIRS...).

Oh, non c'e' problema. Preparo sempre una caffettiera carica la sera, nel
caso che debba offrire un rinfresco ad ospiti imprevisti alle quattro del
mattino :-)

Ma quanto al discorso, era gia' iniziato qua mesi addietro:

<https://groups.google.com/d/msg/free.it.religioni.scientology/s70XaRBvHZM/coeKDE1U_rcJ>

...e pensavo ci fossero elementi per individuare la possibile 'talpa', ma
dopo aver perso un po' di tempo a farmi lo schemettino, l'evidenza rimane
inconclusiva.

Leonardo

Alessia

unread,
Nov 2, 2013, 4:38:31 AM11/2/13
to
On Fri, 01 Nov 2013 23:08:31 +0100, Leonardo Serni <lse...@gmail.com>
wrote:


>
>Ma quanto al discorso, era gia' iniziato qua mesi addietro:
>
><https://groups.google.com/d/msg/free.it.religioni.scientology/s70XaRBvHZM/coeKDE1U_rcJ>
>
>...e pensavo ci fossero elementi per individuare la possibile 'talpa', ma
>dopo aver perso un po' di tempo a farmi lo schemettino, l'evidenza rimane
>inconclusiva.

Ah si', adesso ricordo.

Io non so quanto possa essere piu' o meno difficile scardinare una
casella di posta altrui. L'informatico sei tu.

So pero' che la maggioranza di persone che conosco non rispetta
nemmeno le piu' elementari misure di sicurezza a protezione del
proprio computer o del proprio account. Mi viene in mente quante volte
Giacomo ha postato con nomi diversi, perche' l'utente prima di lui su
un pc condiviso non si era "sloggato". Mi vengono in mente tutti
quelli che non cambiano mai password, o che usano la stessa password
per tutto.

Mi viene in mente una mail di qualche anno fa in cui l'associazione X
informava che alla casella istituzionale avevano d'ora in poi accesso
cinque persone diverse, quindi non inviare li' messaggi personali. E
tutti quelli che abboccano al phishing.

Comunque sia, la sostanza non cambia. Qualcuno, autorizzato o meno, ha
avuto accesso a quella corrispondenza, che poi e' stata resa pubblica.
E il quadro che ne esce e' qualcosa di cui le associazioni hanno poco
di che andare fiere.
Fava-leaks?

Leonardo Serni

unread,
Nov 2, 2013, 7:55:24 AM11/2/13
to
On Sat, 02 Nov 2013 09:38:31 +0100, Alessia <alessi...@libero.it> wrote:

>>Ma quanto al discorso, era gia' iniziato qua mesi addietro:

>><https://groups.google.com/d/msg/free.it.religioni.scientology/s70XaRBvHZM/coeKDE1U_rcJ>

>>...e pensavo ci fossero elementi per individuare la possibile 'talpa', ma
>>dopo aver perso un po' di tempo a farmi lo schemettino, l'evidenza rimane
>>inconclusiva.

>So pero' che la maggioranza di persone che conosco non rispetta
>nemmeno le piu' elementari misure di sicurezza a protezione del
>proprio computer o del proprio account.

Mumble, non dici mica male. Ma, in genere, se uno riesce a fare scherzi
di questo genere, si scarica tutta la posta col proprio PC, e la stampa
in proprio; sicche' e' tutta "formattata" col PC del criminale anche se
arriva da fonti diverse. La gente in genere pensa il contrario (e cosi'
uno che s'inventi le mail, come nel famigerato caso AKA/Birubiru, tende
a cercare d'inventare MUA diversi fra loro... e a confondersi, rendendo
palese la truffa).

Parecchie delle mail di LiberoCredo hanno lo stesso formato (tutte... o
cosi' mi pare... tranne due hanno uno stesso nome nei riceventi, il che
avrebbe fatto pensare che quell'uno sia la vittima: senonche', ci sono,
appunto, le altre due mail che non tornano), ma altre no.

La mia sensazione e' che sia stato trafugato un archivio fisico di roba
stampata su carta. Sia chiaro, mi posso sbagliare, eh.

>Comunque sia, la sostanza non cambia. Qualcuno, autorizzato o meno, ha
>avuto accesso a quella corrispondenza, che poi e' stata resa pubblica.
>E il quadro che ne esce e' qualcosa di cui le associazioni hanno poco
>di che andare fiere.

Eh, purtroppo... ma, visto che il dr. Alessandrini dice che quelle mail
sono state prese "fuori contesto", potrebbe fornire lui il contesto che
manca. Cosi' come sono, l'impressione non e' buona, e (almeno a me) non
viene in mente alcun contesto attenuante.

>Fava-leaks?

Forse e' meglio pensare un nome diverso, che quello li' mi fa venire in
mente una STD :-D

Kumbaz

unread,
Nov 3, 2013, 7:46:49 AM11/3/13
to
Il giorno venerdì 1 novembre 2013 17:20:42 UTC+1, Leonardo Serni ha scritto:

>
>
>
> Do per scontato che, se uno si adonta perche' e' stata pubblicata una notizia,
>
> lo avrebbe fatto dieci volte di piu' se fosse stata FALSA. Il fatto che non ci
>
> siano querele per falso circa i fatti riportati, anzi, conferme indirette date
>
> dal fatto che si accusa di aver "trafugato", non "falsificato", delle mail, mi
>
> induce a credere che le notizie riportate fossero VERE. E credo che il mio sia
>
> un atteggiamento razionale.
>
>
>
> Sicche', se il dr. Alessandrini non vuole che certe cose siano riportate, puo'
>
> senza dubbio adoperarsi contro chi le riporta.

Alessandrini ha sporto querela per diffamazione, il 6 febbraio 2012, contro 3 persone ben distinte, tra cui anche "Alessia", più eventuali "ignoti"(vedi a questo proposito il link fornito dalla stessa Alessia dopo il tuo post)......PRESUMO che questa denuncia abbia a che fare con ciò che scrivi.....se sarà così ha fatto ben di più dunque che "adontarsi", a questo punto però bisognerà avere la pazienza di attendere gli sviluppi per capire il come ed il perchè!

Kumbaz

unread,
Nov 3, 2013, 8:14:01 AM11/3/13
to
Il giorno venerdì 1 novembre 2013 21:11:18 UTC+1, alessia guidi ha scritto:

>
>
>
> Quindi esiste un "protocollo di collaborazione" tra forum antisette e
>
> SAS, e Alessandrini e' il referente. Non solo, qui
>
> http://tinyurl.com/bvcer8m , in fondo alla scheda, leggo:
>
> <<Il proprio Presidente, Maurizio Alessandrini, è referente riguardo
>
> al fenomeno settario presso il Ministero dell’Interno - SCO Direzione
>
> Anti Crimine - SAS Squadra Anti Sètte - Roma >>.
>
>
>

Nella scheda leggo che Alessandrini è "referente"......perché tu sei solita aggiungere al termine referente l'aggettivo "PRIVILEGIATO"*? Cito dal tuo post del 3 ottobre dal thread "Ambulatorio antisette" "[...]Allarme talmente inesistente che per sostenere le proprie tesi si arriva a "dare i numeri", da Don Bonaiuto, a Maurizio Alessandrini/FAVIS, che con il suo "forum" è referente PRIVILEGIATO** della squadra antisette della POLIZIA[...]"

Questa tua continua aggettivazione mi fa pensare che tu intenda questo rapporto di collaborazione un tantino "anomalo".....mi sbaglio?

*Non virgolettato nei commenti di Alessia
**In maiuscolo nell'originale

Leonardo Serni

unread,
Nov 3, 2013, 2:32:53 PM11/3/13
to
On Sun, 3 Nov 2013 04:46:49 -0800 (PST), Kumbaz <ven...@yahoo.it> wrote:

[text deleted - b2447ade21354dc78a7373e57277b305]

>> Do per scontato che, se uno si adonta perche' e' stata pubblicata una notizia,
>> lo avrebbe fatto dieci volte di piu' se fosse stata FALSA. Il fatto che non ci
>> siano querele per falso circa i fatti riportati, anzi, conferme indirette date
>> dal fatto che si accusa di aver "trafugato", non "falsificato", delle mail, mi
>> induce a credere che le notizie riportate fossero VERE. E credo che il mio sia
>> un atteggiamento razionale.

>> Sicche', se il dr. Alessandrini non vuole che certe cose siano riportate, puo'
>> senza dubbio adoperarsi contro chi le riporta.

> Alessandrini ha sporto querela per diffamazione, il 6 febbraio 2012, contro
> 3 persone ben distinte

Spero bene che lo siano. In caso contrario avrebbe querelato Dio :-D

> PRESUMO che questa denuncia abbia a che fare con ciò che scrivi...

Forse si'. Ma non dobbiamo essere presuntuosi. Personalmente avrei denunciato
ignoti per il furto di mail (che' proprio per il fatto che io m'autodefinisco
"hacker", e a differenza dei giornalisti so cosa vuol dire, quelli che invece
fanno i "cracker" mi stanno prepotentemente sull'anima[1]).

La diffamazione consiste pero' nell'attribuire a qualcuno qualcosa di falso o
di vero e non interessante; nel senso che gli altri casi ("Attribuire qualche
cosa di vero ma di pubblico interesse") non ti portano a niente se non magari
ad una assoluzione dopo averci pure buttato quattrini.

Certo - intanto rompi i coglioni al "nemico", e questo e' un vantaggio; c'era
un tizio americano che propugnava questo sistema decadi fa... pero' l'America
dei tempi di Ron Hubbard era una cosa, l'Italia di adesso un'altra.

Sicche', se dovessi anch'io presumere - d'altro canto, le presunzioni costano
poco - presumerei che la querela abbia a che fare con qualcos'altro.

> ...se sarà così ha fatto ben di più dunque che "adontarsi"

Beh... considera che a me piacciono molto gli eufemismi :-)

===

Ma tutto cio' evita il punto fondamentale della questione... oggi leggiamo su
tutti i giornali che un tal Snowden, impadronendosi illecitamente, divulgando
illecitamente, e addirittura violando il giuramento fatto al suo Paese, rende
note informazioni sul fatto che Obama (o, chi per lui: famo a capisse) spiava
la Merkel (o chi per lei).

L'indignazione, la "diffamazione", subita da Obama deriva, sicuramente, dallo
sputtanamento ad opera di Snowden.

Pero' siamo sicuri sicuri che Obama (o chi...) non abbia fatto nulla di male?

E se non l'avesse fatto, se i dati di Snowen fossero stati falsi, non sarebbe
stato MOLTO meglio?

*Io*, sono autorizzato a sapere se Obama mi spia, oppure non sono fatti miei?

Tornando piu' vicini al suolo, il mio pensiero (che qui esprimo con la parola
e lo scritto: spero che nessuno abbia a che ridire) e' che sia giusto e anche
doveroso che uno Stato si ponga il problema, "Keskesse' queste sette? Saranno
mica pericolose per i MIEI cittadini, eh?!?", preparandosi anche a incazzarsi
come una furia se risultasse che lo sono. Lo deve fare: e' lo Stato. Esiste a
quello scopo, anche.

Trovo poi anche ovvio e doveroso che lo Stato, rendendosi conto di non sapere
granche' su qualche cosa, si rivolga a degli esperti di fiducia. Mica nessuno
nasce con la scienza infusa. Percio', che ci siano dei referenti mi sembra il
minimo.

Pero', il processo deve avvenire in modo trasparente. Se io, senza commettere
alcun reato, cionondimeno non sono d'accordo con uno degli esperti, e magari,
anzi, gli sto proprio sul gozzo - e del resto io sono antipatico di natura -,
questo non puo' e *non deve* autorizzare l'esperto ad approfittare della sua,
si', "posizione privilegiata", per fornire sul mio conto indicazioni erronee.

O, quantomeno, dopo che un giudice dello Stato avesse accertato che l'esperto
ha fornito indicazioni erronee allo Stato, mi aspetto che lo Stato gli faccia
il meritato mazzo - "pour encourager les outres". Altrimenti, si ingenera una
cultura perniciosa, in cui chiunque abbia l'orecchio dei potenti lo usa per i
propri regolamenti di conti, un po' come (e' documentato) avveniva negli anni
della caccia alle streghe.

E' successo questo, in questo caso? Non lo so. "Dati insufficienti". Quel po'
di dati che ci sono, pero', non smentisce l'ipotesi che possa essere andata a
questo modo, e questo basta per impensierire.

E per questo dico che avremmo, come cittadini, tutti da guadagnare se venisse
fatta chiarezza.

===

Poi, cambiando leggermente argomento, e' sempre stato il mio pensiero che una
legge speciale, una squadra speciale, qualsiasi cosa speciale, sia MALE. Ogni
entita' ha fra i propri obiettivi quello di esistere; e' una base logica e la
trovi perfino fra le dinamiche di Scientology.

E perche' una Squadra Anti Sarchiaponi esista, devono esistere i sarchiaponi.

Il giorno che finiscono i sarchiaponi, la squadra viene sciolta. Molto prima,
la squadra lavora poco, e diventa, a livello di carriera, un "cul de sac".

Lo stesso, a dire il vero, avviene per il Comitato Controllo Sarchiaponi. Per
cui si ha questa sinergia nefasta in cui il controllore e il consulente hanno
un "guadagno", inteso nel senso della Programmazione Lineare, a vedere frotte
di sarchiaponi. Qualsiasi cosa siano i sarchiaponi. Addirittura, che esistano
o meno.

E infatti e' cosi' che sono nati i grandi inquisitori... mica si pensera' che
davvero esistessero le streghe. Ma c'era chi le cercava e c'era chi le voleva
stiacciare. E ne trovarono. A dozzine, ne trovarono.

Non e' necessario che si mettano d'accordo; la Programmazione Lineare ci dice
che delle decine, o centinaia di mini-interazioni fra i due, quelle che vanno
nella direzione z-positiva ("maggior guadagno") saranno statisticamente molto
piu' favorite.

E questo circolo vizioso si infrange in genere quando il controllore commette
qualche enormita' che SAREBBE STATA LEGITTIMA "se solo" le informazioni sulle
quali si e' basata fossero state vere.

Ma invece era tutto un film - un po' come quando, anni addietro, la mi' mamma
e la mi' nonna si interrogavano su dove fossi finito... e magari uscivano per
strada strillando e figurandosi me stiacciato da un autocarro, o rapito dagli
zingari (non andavano gli UFO a quell'epoca). E invece mi ero fermato a farmi
un gelato. Valeva la pena di correre in strada con le palpitazioni?

Ma invece era tutto un film - un po' come quando, non troppo tempo fa, pareva
che l'Iraq rigurgitasse di armi batteriologiche, nucleari, nervine e anche un
mezzo pacco di raudi fischioni di capodanno 2002. Valeva la pena d'imbarcarsi
in una operazione del genere? Vi pare che l'America ne sia uscita bene?

E si potrebbe continuare.

(Poi quando uno fa di questi ragionamenti, c'e' sempre qualche fulminato che,
prendendo fischi per fiaschi - si spera per stupidita' e non malafede - pensa
che si stia negando che un camion possa investire un bimbo, un dittatore fare
stock di gas VX, o un gruppo di dementi inventarsi le peggio idiozie cosi' da
rimediare un po' di pelo giovane. No, no: queste cose succedono davvero. Solo
bisogna stare attenti a distinguere il fatto che POSSANO SUCCEDERE, dal fatto
che SIANO SUCCESSE NEL CASO XYZ).

Riassumendo, quindi: siccome e' il mio pensiero che una "entita' di controllo
su fenomeni poco conosciuti" sia per sua natura a RISCHIO, e' la mia naturale
conclusione che il rimedio sia MASSIMO CONTROLLO, e MASSIMA TRASPARENZA (dove
possibile, riassorbire l'entita' di controllo speciale in quelle ordinarie).

Osservo sommessamente che entrambe queste cose mi sembrano scarseggiare... ma
se, com'e' possibile, sto prendendo una cantonata, saro' felicissimo di avere
credibili informazioni contrarie e cambiare idea, ci mancherebbe.

Leonardo

[1] anzi, dottor Alessandrini - se vi servisse una consulenza su come gestire
quelle benedette caselle, si prevalga liberamente de' miei servigi. Posso
anche suggerire diversi esperti nel settore, se magari pensasse che fossi
in qualche modo contaminato da 'colpa per contatto' ;-)

Alessia

unread,
Nov 4, 2013, 2:16:21 PM11/4/13
to
On Sun, 03 Nov 2013 20:32:53 +0100, Leonardo Serni <lse...@gmail.com>
wrote:
Non ne sarei cosi' sicura.

Comunque sia, una cosa che proprio Alessandrini non ha mandato giu' e'
questo articolo della Di Marzio
http://www.giustiziagiusta.info/index.php?option=com_content&task=view&id=4808&Itemid=75

che io e Pietro B. abbiamo avuto l'ardire di linkare su altri spazi,
si vedano le lamentazioni alessandrine:
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-giustiziagiusta.jpg
Ovviamente invito a leggere per bene tutto l'articolo della Di Marzio,
dove si parla anche del famoso video montato ad arte per diffamarla,
lo stesso video incidentalmente segnalato pochi giorni fa dall'"utente
CeSAP" (cit.) kumbaz. Si parla anche del perche' la studiosa romana
si trovasse a quella conferenza interrotta dalla DIGOS, invece che
stare a casa a fare il ragu' o la calzetta, che di sicuro avrebbe
avuto meno problemi.

La Di Marzio parla anche di documenti del suo fascicolo di indagine
NON ANCORA CONCLUSA, pubblicati in Internet <<sulla pagina Facebook
denominata “Psicosetta Arkeon”, subito dopo anche sulla pagina
Facebook del CESAP>>. Si noti che il fascicolo di indagine relativo
alla Di Marzio si e' chiuso soltanto l'8 marzo 2011 con
l'archiviazione per “INFONDATEZZA DI NOTIZIA DI REATO". TRE mesi DOPO
la pubblicazione di quei documenti, che all'epoca della diffusione
Internet erano ancora formalmente segretati.
E "notizia di reato infondata" che era stata data da persone molto
vicine al CeSAP.

Altra cosa che l'esperto di sette e settarismo Maurizio Alessandrini
non ha proprio digerito e' stata la relazione accademica presentata
dalla Di Marzio alla Societa' Italiana di Psicologia della Religione
(poi pubblicata in un testo scientifico dell'Aracne Ed. dal titolo
"L'Io, l'altro, Dio - Religiosità e narcisismo" - >
http://tinyurl.com/p3fpaqs), come si puo' vedere qui
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-sipr.jpg

relazione che io e Pietro B. abbiamo avuto l'ardire di pubblicizzare.

Molto carina anche questa:
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-storievere.jpg

Ora: io ho pubblicato la trascrizione commentata di quella
trasmissione, che sta qui
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/storievere_nov2011.pdf

La pagina in cui, a detta di Alessandrini, la Di Marzio ammetterebbe
"infine la realta'!!!!" (4 punti esclamativi verbatim) e' la numero
16.
[inciso: il trascrittore-commentatore defini' quella trasmissione
"Un esperimento riuscito di “manipolazione mentale” alla TV di Stato",
e chi ha la bonta' di leggersi tutto capira' il perche'.]

Anche dare diffusione del testo - preso dal sito del Senato
(http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=16&id=659920
) - di una interrogazione parlamentare sembra essere, per
Alessandrini, un reato.
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-pastore.jpg

Da notare che Alessandrini svela l'arcano del ritiro della
interrogazione di Pastore: era corso a piangere direttamente da lui.
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-pastore2.jpg

Certo che Alessandrini deve essere particolarmente carismatico,
perche' io ho provato a contattare il Senatore Pastore per chiedere
ragguagli sul ritiro, ma a me non mi ha risposto.
Alessandrini, invece, dispone addirittura del suo numero di telefono e
riesce a incontrarlo di persona.

Da notare che Alessandrini si dilunga sull'interrogazione ritirata di
Pastore anche nella sua recente geremiade alla GEMPPI
http://tinyurl.com/plqqb7g

Non so chi abbia potuto ipotizzare che qualcuno fosse andato a
intimidire il povero Pastore, come ha sostenuto Alessandrini a
Marsiglia. Io mi ero limitata a ipotizzare che, essendo Pastore un
senatore del PDL come gli amici politici del forum antisette che
stanno in Commissione Senato, qualcuno fosse andato a piangere da
qualcuno.

Alessandrini sottolinea, si direbbe con un moto di "indignazione",
che Pastore gli avrebbe riferito di aver presentato la sua
interrogazione "per far piacere a un amico".

Ora: qui c'e' un pezzo dell'esposto di Alessandrini
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-esposto.jpg

e questi sono pezzi delle interrogazioni parlamentari presentate dalla
Sen. Alberti Casellati rispettivamente in data 6 dic. 2012 e 19 giugno
2013 [*]
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alberticasellatidicembre.jpg
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alberticasellatigiugno.jpg

O che Alessandrini e l'Alberti Casellati usano per incredibile
coincidenza le stesse parole, oppure l'Alberti Casellati ha fatto "un
piacere a un amico". Che poi, magari, e' andato a riferire a Marsiglia
come "originazione" della Senatrice quello che lui stesso le aveva
sottoposto.

Per Alessandrini e' reato anche fornire link a siti invisi
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-link.jpg

Da notare che io, su Allarme, linko pure il forum della defunta
Gardini pieno di offese e diffamazioni al mio indirizzo (EXSCN), e
pure Etica e Verita' - che a sua volta non s'e' risparmiato.
Bah, sara' che io penso che ognuno abbia la capacita', oltre che il
diritto, di confrontare e ragionare con la sua testa...

Per Alessandrini sarebbe un reato anche sostenere che gli "antisette"
hanno portato il dibattito a livello degli organi repressivi dello
stato e della magistratura, con link a Libero Credo
(il mio articolo che lo ha fatto indignare e' questo:
http://iltemperinodioccam.blogspot.it/2012/07/sette-antisette-setta-degli-antisette_24.html
- dove linko le informative a firma Alessandrini inviate ad alcuni
commissari Senato e alla Dott.sa Maria Carla Bocchino della SAS).

Di estrema gravita', per Alessandrini, e' chiedere informazioni su
certe informative da lui inviate
http://alessiaguidi.provocation.net/varie/alessandrini-raccomandata.jpg
(il testo della raccomandata dell'avvocato della Di Marzio e'
scaricabile qui
http://www.dimarzio.it/srs/modules/mydownloads/visit.php?lid=250 )

e di estrema gravita' e' anche denunciare certe attivita', diciamo
meno note, degli antisette italiani
http://raffaelladimarzio.blogspot.it/2012/09/come-volevasi-dimostrare.html

rimarcando come il famoso forum di cui Alessandrini e' portavoce non
si sia nemmeno degnato di dare risposta a una piu' che legittima
richiesta. (Del resto dell'"assordante silenzio" di certe aggregazioni
ho parlato piu' volte).

[*]
http://tinyurl.com/qbbkhtz
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=16&id=691624


>
>Ma tutto cio' evita il punto fondamentale della questione... oggi leggiamo su
>tutti i giornali che un tal Snowden, impadronendosi illecitamente, divulgando
>illecitamente, e addirittura violando il giuramento fatto al suo Paese, rende
>note informazioni sul fatto che Obama (o, chi per lui: famo a capisse) spiava
>la Merkel (o chi per lei).
>
>L'indignazione, la "diffamazione", subita da Obama deriva, sicuramente, dallo
>sputtanamento ad opera di Snowden.
>
>Pero' siamo sicuri sicuri che Obama (o chi...) non abbia fatto nulla di male?
>
>E se non l'avesse fatto, se i dati di Snowen fossero stati falsi, non sarebbe
>stato MOLTO meglio?

Appunto.

Il punto fondamentale della questione e': ma questa squadra antisette
della polizia che cavolo fa? E' un'operazione anticostituzionale, e
percio' contraria al "patto sociale" siglato dai cittadini italiani,
come alcuni sostengono? Non sarebbe il caso di verificare?

Questi referenti privilegiati (e il privilegio penso sia ormai chiaro)
della squadra antisette, chi cavolo sono? Che competenze hanno?
Perche' loro si', e altri no?

Giusto per fare un esempio: io ho provato a parlare con un
rappresentente della SAS. Ho chiamato il commissariato di Carpi, che
non ne sapeva nulla. Molto gentilmente, mi hanno indirizzato alla
questura di Modena, che pero' non ne sapeva nulla. Il poliziotto di
Modena mi ha chiesto di lasciargli il mio numero che si sarebbe
informato e mi avrebbe richiamato. E lo ha fatto davvero, in giornata!
Mi ha detto: "guardi, provi a sentire a questo numero di Roma..." dove
pero' non ho concluso nulla, rimbalzo su rimbalzo, non sono mai
riuscita a parlare con qualcuno della SAS.

Al contrario, Alessandrini - da lettera trafugata e percio' VERA - sta
addirittura mezz'ora al telefono con la dirigente nazionale della SAS
Maria Carla Bocchino, la quale, a suo dire, gli consiglia di
presentare il suo esposto (poi diventato non una, ma due
interrogazioni parlamentari!) al signor tal dei tali della questura di
Rimini.

Io questo lo chiamo PRIVILEGIO e vorrei che mi fosse spiegato. Sono
una cittadina, non una suddita. (Anche se ci credo sempre di meno).
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages