I suoni che i bimbi ascoltano mentre dormono li aiutano a sviluppare il linguaggio

0 views
Skip to first unread message

am...@gmx.net

unread,
Aug 27, 2023, 4:19:32 AM8/27/23
to sublimen googlegroup
I suoni che i bimbi ascoltano mentre dormono li aiutano a sviluppare il linguaggio

Ascoltare passivamente brevi suoni nel sonno aiuta i bimbi, specie quelli con rischio di ritardo nel
linguaggio, a imparare a parlare distinguendo le sillabe.

26 agosto 2023 - Chiara Guzzonato

I suoni ai quali i bambini vengono esposti mentre dormono giocano un ruolo importante nello sviluppo
del linguaggio, specie nei piccoli che rischiano di soffrire di ritardi nel linguaggio: è quanto
emerge da una ricerca pubblicata su Cerebral Cortex, che per la prima volta ha analizzato il ruolo
di brevi segnali sonori ascoltati passivamente durante il sonno nello sviluppo delle capacità
linguistiche dei bambini.

LO STUDIO. I ricercatori hanno dimostrato che i bambini che venivano esposti passivamente a una
serie di suoni non linguistici una volta a settimana per sei settimane, riuscivano a identificare e
distinguere le sillabe in modo più preciso tra i 12 e i 18 mesi di età rispetto ai loro coetanei,
oltre a totalizzare un punteggio migliore sul linguaggio. Questi suoni, brevi transizioni acustiche
di pochi decimi di millisecondi, faciliterebbero la formazione e il rafforzamento delle connessioni
neurali e sarebbero essenziali per l'elaborazione del linguaggio.

ASCOLTO PASSIVO. Un aspetto rilevante della ricerca è l'aver scoperto l'importanza dell'ascolto
passivo: «Si tratta di un'alternativa più semplice ed economica che permette ai genitori di
supportare lo sviluppo a casa, oltre a offrire ai bambini ad alto rischio di sviluppo di problemi
del linguaggio la possibilità di essere curati in modo accessibile in clinica o in studi
pediatrici», sottolinea April Benasich, una degli autori. Secondo l'esperta, far conoscere queste
scoperte neuroscientifiche al pubblico e agli operatori sanitari è fondamentale, in particolare
quando riguardano «lo sviluppo di piccole menti».

https://academic.oup.com/cercor/article/33/12/7595/7086052?login=false

da focus.it


Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages