Da domani via al passaparola

12 views
Skip to first unread message

Alberto

unread,
Nov 2, 2010, 3:50:38 PM11/2/10
to Spaghetti Open Data
Ciao a tutti!

A quanto ho capito dagli ultimi messaggi di Matteo, stasera il sito
sarà pronto con le ultime modifiche. Complimenti a tutti, ce l'abbiamo
fatta!

Vorrei chiedere a tutti quanti uno sforzo di comunicazione verso
l'esterno, per chiudere degnamente la fase di discussione, test e
messa online del sito. Chi ha un blog scriva; chi ha Facebook o
Twitter, usi quelli. Chi non ha niente attacchi bottone ai colleghi in
ufficio o alla fidanzata. RICORDATEVI DI USARE L'HASHTAG
#opendataitaly. Chi ha dubbi per favore CHIEDA. Non c'è niente di male
a non essere un utente superesperto di Wordpress o di Twitter.

Sarebbe anche un atto di cortesia reciproca tornare sulla mailing list
e indicare eventuali link. Per quanto riguarda Twitter non c'è
bisogno, perché fare ricerche in Twitter è immediato, ma i post sui
blog (soprattutto) e gli eventuali altri materiali io sarei curioso di
leggerli tutti. Per parte mia vi prometto un post e un po' di attività
su Twitter e Facebook.

Nicola Mattina

unread,
Nov 2, 2010, 4:02:03 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
Il post è già schedulato ;-)
Nicola

2010/11/2 Alberto <alberto...@gmail.com>:

--
Nicola Mattina
web: www.nicolamattina.it
blog: blog.nicolamattina.it
gsm: +39.338.4673186
skype: nicolamattina
msn: nicola_...@hotmail.com

Matteo Brunati

unread,
Nov 2, 2010, 5:00:26 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
Il 02/11/10 21:02, Nicola Mattina ha scritto:
> Il post � gi� schedulato ;-)
> Nicola
Grande Nicola eh eh

> 2010/11/2 Alberto<alberto...@gmail.com>:
>> Ciao a tutti!
>>
>> A quanto ho capito dagli ultimi messaggi di Matteo, stasera il sito

>> sar� pronto con le ultime modifiche. Complimenti a tutti, ce l'abbiamo


>> fatta!
>>
>> Vorrei chiedere a tutti quanti uno sforzo di comunicazione verso
>> l'esterno, per chiudere degnamente la fase di discussione, test e
>> messa online del sito. Chi ha un blog scriva; chi ha Facebook o
>> Twitter, usi quelli. Chi non ha niente attacchi bottone ai colleghi in
>> ufficio o alla fidanzata. RICORDATEVI DI USARE L'HASHTAG

>> #opendataitaly. Chi ha dubbi per favore CHIEDA. Non c'� niente di male


>> a non essere un utente superesperto di Wordpress o di Twitter.
>>
>> Sarebbe anche un atto di cortesia reciproca tornare sulla mailing list

>> e indicare eventuali link. Per quanto riguarda Twitter non c'�
>> bisogno, perch� fare ricerche in Twitter � immediato, ma i post sui


>> blog (soprattutto) e gli eventuali altri materiali io sarei curioso di

>> leggerli tutti. Per parte mia vi prometto un post e un po' di attivit�
>> su Twitter e Facebook.
>
>

Matteo Brunati

unread,
Nov 2, 2010, 5:14:38 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
Il 02/11/10 20:50, Alberto ha scritto:

> Ciao a tutti!
>
> A quanto ho capito dagli ultimi messaggi di Matteo, stasera il sito
> sar� pronto con le ultime modifiche. Complimenti a tutti, ce l'abbiamo
> fatta!
>
-> http://www.spaghettiopendata.org/

Modifiche fatte, anche grazie all'aiuto di Enrico Damiano per il codice
di share this che da me non ne sapeva di farmi loggare...

- Aggiunti l'uniformit� stilistica della lingua, anche se nella pagina
dei dataset ho dubbi in merito.
Ho lasciato "Dati" come forma plurale e Dataset al singolare come
compromesso...
Dateci un'occhiata:
-> http://www.spaghettiopendata.org/dati

- corretto l'interlinea dei paragrafi per creare i blocchi di testo come
si suggeriva da pi� parti.
- inserito il bottone "condividi su..." in tutte le pagine. Nelle pagine
funzionali inserito sotto il box del come funziona ( il verde gioca a
nostro favore nello stile della pagina complessivo ), mentre ho lasciato
il "Mi piace" solo in home e sotto il box del testo per enfatizzarne
l'importanza e stimolarne la lettura.
- sto chiudendo l'accesso ai fogli elettronici al momento: di default
lascio chi ha gi� fatto modifiche come editor, chi volesse essere
inserito che parli ora o taccia per sempre .) skerzo, basta che me lo
dica ovviamente.

Vedo di fare delle prove per integrare il tutto nel datagov.it come
accennavo oggi.
E poi nel CKAN, ma ne riparleremo di questo: � un aspetto che sto
approfondendo.
Intanto vediamo di spiegare il lavoro fatto nelle sue varie sfacettature
e vediamo cosa emerge.

Ah, sono gi� arrivate un paio di segnalazioni che vedo di inserire
quanto prima, sia in una discussione su facebook sul datagov.it sia via
mail.

Un salutone ragazzi,

Matt

Alberto Cottica

unread,
Nov 2, 2010, 5:37:51 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
Matt, ottimo. Ti chiedo due modifiche in extremis:
  1. Puoi correggere l'interlinea anche nelle sidebar? Così tiriamo su i filtri 
  2. nella pagina "Dati" c'è in effetti un po' un pasticcio linguistico. La tabella è intitolata "32 Dati" e sotto "Dataset". Io chiamerei la pagina "Dati" al plurale, come hai già fatto tu; nel contatore userei l'espressione "32 Basi dati" e intitolerei la prima colonna della tabella "Base dati", così è tutto più chiaro.
Domanda: eri tu che dicevi che data.gov.uk è partito con 39 basi dati? Mi serve per il post...

A.


Alberto Cottica

unread,
Nov 2, 2010, 6:45:09 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
E un'ultima cosa: nella home, prima riga del secondo paragrafo, "one stop shops" andrebbe scritto in corsivo.

Matteo Brunati

unread,
Nov 2, 2010, 6:55:54 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
Il 02/11/10 22:37, Alberto Cottica ha scritto:
Matt, ottimo. Ti chiedo due modifiche in extremis:
  1. Puoi correggere l'interlinea anche nelle sidebar? Così tiriamo su i filtri
fatto


  1. nella pagina "Dati" c'è in effetti un po' un pasticcio linguistico. La tabella è intitolata "32 Dati" e sotto "Dataset". Io chiamerei la pagina "Dati" al plurale, come hai già fatto tu; nel contatore userei l'espressione "32 Basi dati" e intitolerei la prima colonna della tabella "Base dati", così è tutto più chiaro.
Qui in effetti ero dubbioso: base dati nell'accezione comune indica un'altra cosa, ma forse è il compromesso migliore.
Ho cambiato in questo modo anche la colonna del foglio elettronico: da Dataset a BaseDati. ( gli spazi non mi pare li prenda bene al momento )
Sistemato pure il corsivo in home .)
Comunque i file con i testi in html sono a casa tua adesso .)


Domanda: eri tu che dicevi che data.gov.uk è partito con 39 basi dati? Mi serve per il post...

A.


Non 39, 47 .)
E se noi inseriamo tutti quelli del Piemonte, forse ci siamo assai vicini...

Riferimento tecnico:
 -> http://martenhogeweg.blogspot.com/2010/06/accessing-datagov-catalog-through-open.html

e riferimento ufficiale .)
 -> http://www.whitehouse.gov/blog/2010/05/21/datagov-pretty-advanced-a-one-year-old

Da notare che prima data.gov era scarno, e non semantico, poi dal basso e con fondazioni ed ampio supporto...
 -> http://data-gov.tw.rpi.edu/wiki/About_the_Data-gov_Wiki

Giusto per darti il contesto,
   Matt

Durì, Stefano

unread,
Nov 2, 2010, 7:06:28 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
non possedendo un blog "serio" ho segnalato a un paio di gruppi su linkedin. Adesso vedo se è il caso di inserire la segnalazione su F1RST, magari collegata a qualche iniziativa di livello europeo.

Matteo, nell'intestazione delle colonne (che funzionano in effetti come nomi di campo) non vengono considerati gli spazi e (direi) tutto quanto non sia a-z0-9. Questo almeno è quello che rilevo dopo qualche prova di lettura/scrittura di google spreadsheets con scripts PHP. Ho anche notato (a futura memoria) che la scrittura è di una lentezza micidiale.

Alberto Cottica

unread,
Nov 2, 2010, 7:20:22 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
A proposito di segnalazioni internazionali, se può servire il mio blog è quasi tutto bilingue, compreso il post su SOD che pubblico domani alle 9.00. Funziona con un plugin che riconosce la lingua di sistema e ti serve il post in italiano se questa è l'italiano, in inglese in tutti gli altri casi.

Il che mi fa venire in mente che dobbiamo assolutamente tradurre tutto in inglese. Maledizione. :-(

Alberto Cottica

unread,
Nov 2, 2010, 7:34:46 PM11/2/10
to spaghett...@googlegroups.com
Mandato a Matt la traduzione in inglese della pagina di benvenuto. Adesso però nanna, che domani tocca alzarsi a un'ora indecente.

Enrico Damiano

unread,
Nov 3, 2010, 6:15:47 AM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Ho dato il mio contributo nel diffondere spaghettiopendata sia tramite twitter che tramite fb

http://www.facebook.com/lswn2000 e tramite hellotxt su tutti gli altri social media
:)

Enrico

Alberto

unread,
Nov 3, 2010, 7:57:53 AM11/3/10
to Spaghetti Open Data

Enrico Damiano

unread,
Nov 3, 2010, 8:54:13 AM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com


2010/11/3 Alberto <alberto...@gmail.com>



Alberto, ho letto il tuo intervento sul blog, ottimo post :)

Intanto mi sembra dai risultati su google che spaghetti open data sia posizionato benissimo:
spaghettiopendata.org è al quinto posto

Mentre digitando dati aperti (sempre su google)

compare in prima pagina tra 1.610.000 risultati ottava posizione

il post di Matteo
Open Data in Italia: dati utili e dati aperti bastano per una ...

Grande Matt ;)
Ciao, Enrico

Enrico Damiano

unread,
Nov 3, 2010, 10:07:17 AM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Sono andato sul blog di Luca De Biase, precisamente alla pagina

segnalando (attraverso un commento) che è online spaghettiopendata.org

Enrico

Stefano Durì - ASTER

unread,
Nov 3, 2010, 10:54:03 AM11/3/10
to Spaghetti Open Data
può essere una buona idea cercare di aggregare i feed che si occupano
di open data (e magari renderli visibili in una qualche box dentro il
sito)?
ho fatto una prova con Yahho pipes, che dovreste riuscire a vedere da
qui: http://pipes.yahoo.com/pipes/pipe.info?_id=1e0c9bb02f73031e8a00ad3acb9c2ef2
L'idea è quella di non filtrare i feed integralmente dedicati
all'argomento e di filtrare invece quelli che si occupano anche di
altro utilizzando qualche regex che intercetti la presenza nel testo
del tag #opendataitaly o di stringhe ("open data", "open government"
ecc.)

Enrico Damiano

unread,
Nov 3, 2010, 11:20:18 AM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Stefano ho visto adesso il link che hai segnalato

A me sembra una buona idea .)

Enrico

Guglielmo Celata

unread,
Nov 3, 2010, 12:14:29 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Ciao a tutti,
ho appena pubblicato un post sul blog di PepNet, che è un network europeo
di stakeholders nel campo della ePartecipation.

Il tema degli open data è centrale per la ePartecipation, perché si tratta
delle fondamenta. Senza informazioni aperte e linkate, le iniziative di ePartecipation
rischiano di ridursi a sondaggi o a mere iniziative politiche di facciata.

Nel network non sono poche le realtà che si occupano di questo tema.

Il link al post, in inglese: http://pep-net.eu/blog/2010/11/03/spaghetti-open-data/

Guglielmo Celata
Associazione Openpolis

Federico

unread,
Nov 3, 2010, 3:52:53 PM11/3/10
to Spaghetti Open Data
Ho segnalato a Zambardino, Badaloni e Tedeschini Lalli del gruppo
repubblica/espresso: a loro
decidere se scriverci qualcosa...

Federico

unread,
Nov 3, 2010, 4:04:34 PM11/3/10
to Spaghetti Open Data
Un peccato che gli amici di datagov.it non contribuiscano a
promuoverci...

Federico

unread,
Nov 3, 2010, 4:05:17 PM11/3/10
to Spaghetti Open Data
Un peccato che gli amici di datagov.it non contribuiscano a
promuoverci...

On 3 Nov, 20:52, Federico <fed...@tin.it> wrote:

Enrico Damiano

unread,
Nov 3, 2010, 4:18:44 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Federico hai fatto benissimo a segnalare: le persone a cui hai scritto sono di altissimo profilo professionale. Speriamo ci diano una mano ;)

Enrico

Nemedh

unread,
Nov 3, 2010, 4:39:12 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Ragazzi, come vedete i partiti politici per dare un contributo a questo?
Io sono un giovane dirigente di un partito di governo in Toscana e non vi nascondo che mi piacerebbe aiutarvi ed elaborare (magari col vostro aiuto) delle proposte da portare anche in consiglio regionale riguardanti l'open data e le amministrazioni toscane. 

Forse adesso vi farò una domanda che pochi partiti fanno ad associazioni come questa: come possiamo aiutarvi?

Resto a vostra disposizione
Luca

Federico

unread,
Nov 3, 2010, 4:49:35 PM11/3/10
to Spaghetti Open Data
Nemedh, rispondendo da semplice cittadino direi che dovresti segnalare
la nostra iniziativa, quella di datagov.it, quella di Nicola Mattina
cercando di far comprendere l'importanza di quello che cerchiamo di
fare per la governance pubblica del futuro (prossimo, si spera...)

Nemedh

unread,
Nov 3, 2010, 4:55:34 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Segnalare è una parola piccola, se non inutile, per i politici :-)

Alberto Cottica

unread,
Nov 3, 2010, 5:07:44 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Nemedh, con tutto il rispetto trovo che tu non abbia posto correttamente il problema. Non sono i partiti che possono, volendo, aiutare noi. Siamo piuttosto noi che stiamo aiutando gli amministratori, mostrando loro come si possa fare, a costi molto bassi, un sito discretamente professionale di dati aperti.

Hai tutte le condizioni per andare in consiglio regionale e mettere al voto dati.toscana.it. Ma non farlo per aiutare noi: fallo per aiutare te stesso a essere un amministratore al passo con i tempi. Se ti serve qualche consiglio, non credo che nessuno qui te lo neghi. 

Nicola Mattina

unread,
Nov 3, 2010, 5:13:15 PM11/3/10
to Spaghetti Open Data
Luca,
è chiaro che per diventare legge, l'open government e gli open data
devono diventare innanzitutto un progetto politico. Questo significa
che i partiti devono mettere in agenda il tema della trasparenza come
metodo di governo e condizione per il buon funzionamento di una
democrazia. Ci sono motivi teorici e pratici. Soffermandosi sui
secondi:
a) la corruzione nella PA costa all'Italia dai 50 ai 60 miliardi di
euro l'anno (stime della Corte dei conti)
b) la qualità della spesa pubblica italiana viene prima solo della
Grecia (libro verde di Padoa Schioppa)
c) negli ultimi anni, i governi di centro destra hanno rafforzato
l'opacità del sistema (es. la protezione civile è stata sottratta al
controllo della corte dei conti, i dirigenti di alto grado possono
secretare i bandi di gara)
Nonostante questo, la trasparenza non è nell'agenda dei grandi
partiti.
Ciao
Nicola

Nemedh

unread,
Nov 3, 2010, 5:19:38 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Si forse mi sono espresso male. Aiutare voi non intendevo spaghettiopendata o datagov o quinto potere. Intendevo la nobile causa che voi tutti avete portato avanti con le vostre associazioni, competenze e documentazioni utili. In questo ambito io vorrei inserire una parte del governo della regione Toscana e magari fornirvi informazioni utili sulle amministrazioni in nostro possesso, pubblicizzare queste iniziative sui nostri siti e magari anche lavorare assieme per portare una mozione documentata in consiglio regionale.

Se in quest'ottica credete che possiamo lavorare insieme allora sono a vostra disposizione. 
Altrimenti consideratemi come un semplice ingegnere informatico per la gestione aziendale che darà certamente il suo contributo alle vostre iniziative.

Buona serata

Stefano Costa

unread,
Nov 3, 2010, 5:21:24 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Il giorno mer, 03/11/2010 alle 22.07 +0100, Alberto Cottica ha scritto:
> Nemedh, con tutto il rispetto trovo che tu non abbia posto
> correttamente il problema. Non sono i partiti che possono, volendo,
> aiutare noi. Siamo piuttosto noi che stiamo aiutando gli
> amministratori, mostrando loro come si possa fare, a costi molto
> bassi, un sito discretamente professionale di dati aperti.

Aggiungiamo anche che RT ha una infrastruttura tecnica di tutto
rispetto, e che ha già una forte propensione verso il software libero
(ad esempio http://www.tosslab.it/ ) che degli open data è la
*necessaria* controparte tecnica. L'utilizzo e la personalizzazione di
una piattaforma avanzata come CKAN (integrata con CMS o altre
applicazioni web) è certamente possibile.

> Hai tutte le condizioni per andare in consiglio regionale e mettere al
> voto dati.toscana.it. Ma non farlo per aiutare noi: fallo per aiutare
> te stesso a essere un amministratore al passo con i tempi. Se ti serve
> qualche consiglio, non credo che nessuno qui te lo neghi.

Alberto si sta ovviamente riferendo al portale http://dati.piemonte.it/
come esempio di iniziativa - credo però (anzi, ne sono certo) che serva
qualcosa di più di un voto in consiglio regionale. Per questo credo sia
importante parlare più approfonditamente del tema, magari anche
organizzando un incontro - io sto in Toscana, per dire.

Ciao
steko

--
Stefano Costa
Coordinator, Working Group on Open Data in Archaeology
http://wiki.okfn.org/wg/archaeology
The Open Knowledge Foundation
http://www.okfn.org · http://opendefinition.org/

Nemedh

unread,
Nov 3, 2010, 5:28:57 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Nicola ti ringrazio per le dritte,
è già stata presentata una bozza di mozione sulla trasparenza dei conti pubblici, la prossima settimana sarà già in consiglio regionale.
Per quanto riguarda l'opengov e dati.toscana.it (suggerito da Alberto), trovo difficoltà per mettere insieme ed elaborare una proposta precisa da presentare.
Per questo vi chiedevo aiuto :-)

Alberto Cottica

unread,
Nov 3, 2010, 5:42:41 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Nemedh: 

mi risulta che il 20, a Fammi Sapere, Aline Pennisi (che ci legge, essendo iscritta a SOD) farà un intervento sulla sua esperienza di rilascio di dati in formato aperto (nel suo caso sono dati Ragioneria Generale dello Stato sui conti pubblici, non uno scherzo). Se ci sei, ci vediamo lì (ci saremo anche Matteo e io, e forse altri SODdisti). Se invece non ci sei.. beh, c'è sempre la mailing list. Io sarei interessato a seguire in diretta la conversazione che porta a dati.toscana.it

Mi viene anche in mente che forse è il caso che apriamo un thread in cui ciascuno si presenta. All'inizio della mailing list vi conoscevo più o meno tutti e potevo fare gli onori di casa io, ma adesso siamo più di 50 e c'è un sacco di gente di cui conosco solo i nomi!

Nemedh

unread,
Nov 3, 2010, 6:03:45 PM11/3/10
to spaghett...@googlegroups.com
Conosco già l'evento del 20 ma non potrò spostarmi dalla Toscana per lavoro.
Sono favorevole ad aprire un thread per seguire la proposta per dati.toscana.it e un altro per conoscerci tutti.

Lorenzo Benussi

unread,
Nov 4, 2010, 4:40:29 AM11/4/10
to spaghett...@googlegroups.com
ciao a tutti, purtroppo il 20 anche io non riesco a partecipare.
L'iniziative della Ragioneria è molto positiva e importante, spero che sia l'inizio di un lungo cammino.
Se volete e nella misura in cui lo crediate opportuno e utile io posso mettere in comune l'esperienza /regionale/ che stiamo facendo in Piemonte. Tra l'atro, tramite CSI Piemonte, so che altre regioni si stanno attrezzando (mi sembra si parli di Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, forse Lombardia). Sarebbe molto utile se fossero almeno 3/5 e creassero un insieme consistente di esempi.
ciao
lorenzo

Marco Scaloni

unread,
Nov 4, 2010, 4:43:57 AM11/4/10
to spaghett...@googlegroups.com
Grazie Lorenzo
mi dispiace che tu non ci sarai il 20
in ogni caso se puoi e vuoi, invita chi ritieni al convegno, per esempio potrebbe essere che qualcuno delle esperienze regionali che hai citato possa partecipare
da parte mia hai carta bianca ;-)
ciao!
m

2010/11/4 Lorenzo Benussi <lorenzo...@top-ix.org>

Enrico Damiano

unread,
Nov 4, 2010, 5:35:01 AM11/4/10
to spaghett...@googlegroups.com
Putroppo anche io non potrò esserci, per motivi di salute non posso viaggiare spesso.

Mi dispiace molto

Enrico Damiano

www.lswn.it

Lorenzo Benussi

unread,
Nov 4, 2010, 5:36:55 AM11/4/10
to spaghett...@googlegroups.com
dovrebbe esserci qualcuno di CSI Piemonte, fisicamente o virtualmente. Glielo ricordo e ti contatteranno a breve.
ciao, l.

Paola Casavola

unread,
Nov 4, 2010, 10:35:02 AM11/4/10
to spaghett...@googlegroups.com
Ciao a tutti,
sono Paola Casavola e benché iscritta al gruppo fin dall'inizio sin qui non sono mai intervenuta, ma ho letto sempre e imparato molto.
 
Seguendo l'indicazione di Alberto di 'passare la voce' e non avendo molto a disposizione  ho pensato di segnalare l'iniziativa a un po' di persone sensibili nel mondo accademico, amministrativo e della statistica. Tra questi ho segnalato SOD anche a Enrico Giovannini (attualmente presidente dell'ISTAT) che mi ha scritto dicendosi interessato a fare presentare brevemente l'iniziativa alla prossima X conferenza di Statistica, organizzata dall'ISTAT, che si tiene a dicembre. Potrebbe, come tante altre cose, essere utile alla causa.
Se effettivamente mi contattano bisognerà però preparare una presentazione ...
a presto,
Paola


 




 

Luigi Reggi

unread,
Nov 4, 2010, 5:05:35 PM11/4/10
to spaghett...@googlegroups.com
ciao sono anch'io un lettore silenzioso ma molto interessato e colpito. Mi è molto piaciuto l'approccio e la filosofia di fondo.
Sto passando parola. Ho scritto qualcosina anche sul mio sito, citando il post di alberto.
http://www.luigireggi.eu/Innovation-policies/Home/Entries/2010/11/4_Open_data_italy__the_bottom-up_approach.html

complimenti a tutti!

Luigi Reggi
luigi...@gmail.com
twitter: @luigireggi
luigireggi.eu


Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages