Open Data negli Enti Locali

102 views
Skip to first unread message

Micael Camozzi

unread,
Dec 27, 2016, 5:02:09 AM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Ciao a tutti! Quanti di voi si stanno occupando di open data nella propria città?

Alberto

unread,
Dec 27, 2016, 5:51:26 AM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Ciao Micael, benvenuto. Sarebbe un gesto di cortesia che tu ti presentassi e spiegassi il contesto in cui fai questa domanda. Questo motiverebbe più persone (volontari, gente con poco tempo etc.) a risponderti. Stai facendo una ricerca? Cerchi partners? 

Micael Camozzi

unread,
Dec 27, 2016, 7:36:33 AM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Certamente, sono Consigliere del Comune di Isso (BG) 660 ab., e da quest'anno abbiamo aderito alla piattaforma regionale open data dati.lombardia.it. Nell'ultimo semestre abbiamo iniziato a caricare diversi dataset (bilancio, variazioni al bilancio, RSU, trasporto scolastico, ...http://www.halleyweb.com/c016122/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/149). Volevo sapere se in questo gruppo sono presenti persone che stanno sviluppando attività di apertura dei dati nelle PA per condividere datasets e soluzioni adottate. Grazie

maurizio mazzoneschi

unread,
Dec 27, 2016, 8:42:39 AM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Caro Micael,
mi occupo di open-data e software libero da molto tempo, ma al momento non collaboro con nessuna PA. 
Mi scuserai se ti faccio due domande per capire i processi che state mettendo in atto. 

* La prima è relativa al software. Vedo che avete adottato Socrate, che, credo di poter dire senza tema di essere smentito, non è software libero. Per quale motivo avete adottato Socrata invece che CKAN, che oltre ad essere software libero è anche lo standard de facto per i portali opendata? Aggiungo che, in teoria, una PA, per legge, dovrebbe adottare software libero a meno che non sia possibile reperire software con le caratteristiche necessarie alla PA. 
 
* La seconda è dipendente dalla prima. In che modo potrei comunicare via software con la vostra piattaforma per utilizzare i dati da voi pubblicati. Formulo meglio: Socrata non fornisce mette più a disposizione le API CKAN like, che come dicevo, è uno standard de facto.   

grazie mille.
maurizio

Micael Camozzi

unread,
Dec 27, 2016, 10:25:16 AM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Ciao Maurizio, nessun problema, ti rispondo ad entrambe: noi non abbiamo scelto Socrata. Nella nostra piccola agenda digitale (e nel programma elettorale) abbiamo previsto l'implementazione degli open data entro la fine del mandato 2014-19. Quando scrivo "abbiamo aderito" intendo che come PA, non avendo i mezzi e conoscenze tecniche per realizzare un portale ad-hoc, abbiamo valutato ed accettato la possibilità offerta da Regione Lombardia (valida anche per tutte le PA in Lombardia) di farci ospitare sul loro portale attraverso un account comunale, su cui gira Socrata. Possiamo dire che il fine civico ha giustificato il mezzo.

grazie
Micael

Maurizio Napolitano

unread,
Dec 27, 2016, 3:07:41 PM12/27/16
to Spaghetti Open Data
[OT} Huston abbiamo un problema:
quando Micael si è iscritto alla ML di SOD si è presentato, ma,
purtroppo, quel messaggio lo leggono sono gli admin della ML.
Dobbiamo inventarci qualcosa, del tipo, chi accetta l'iscrizione,
invita poi a presentarsi.

my2cents
> --
> Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open
> Data" di Google Gruppi.
> Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email,
> invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.
> Visita questo gruppo all'indirizzo
> https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
> Per altre opzioni visita https://groups.google.com/d/optout.



--
Maurizio "Napo" Napolitano
http://de.straba.us

Maurizio Napolitano

unread,
Dec 27, 2016, 3:25:51 PM12/27/16
to Spaghetti Open Data
2016-12-27 13:36 GMT+01:00 Micael Camozzi <micael....@gmail.com>:
> Certamente, sono Consigliere del Comune di Isso (BG) 660 ab., e da
> quest'anno abbiamo aderito alla piattaforma regionale open data
> dati.lombardia.it. Nell'ultimo semestre abbiamo iniziato a caricare diversi
> dataset (bilancio, variazioni al bilancio, RSU, trasporto scolastico,
> ...http://www.halleyweb.com/c016122/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/149).
> Volevo sapere se in questo gruppo sono presenti persone che stanno
> sviluppando attività di apertura dei dati nelle PA per condividere datasets
> e soluzioni adottate. Grazie

Sei nel posto giusto.
Molto interessante il numero degli abitanti del tuo comune, in quanto,
forse, il lavoro di abilitare la partecipazione, potrebbe essere più
"facile".

Volevo partire a suggerirti di guardare a openstreetmap, ma, con molto piacere,
scopro che tu sei l'utente più attivo
http://www.hdyc.neis-one.org/?Micael%20Camozzi
(e forse l'unico della zona)
http://resultmaps.neis-one.org/oooc?zoom=15&lat=45.47516&lon=9.75127&layers=B0TFFFFFT

Un suggerimento al volo è quello di usare tool come:
- OSMHydrant - http://osmhydrant.org
per raccogliere le informazioni sugli idranti
- Maposmatic - http://maposmatic.org
per generare lo stradario della città
- LightMap - http://lightmap.uni-hd.de/?lat=45.47647314149666&lon=9.759185314178467&zoom=16
visto che avete il dataset degli impianti di illuminazione,
inserendoli, si ottiene anche la mappa della copertura di luce
notturna

Altro "esperimento" interessante è quello di fare qualche incontro
pubblico dove spiegare come
leggere il bilancio, magari usando openbilanci
http://www.openbilanci.it/
dove noto che Isso non è presente

Carino anche il discorso dei dati sui rifiuti e impianti sportivi.

Micael Camozzi

unread,
Dec 27, 2016, 3:56:35 PM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Grazie Maurizio "Napo", in effetti la partecipazione può essere facilitata dal numero di abitanti ma il bacino di utenti da coinvolgere resta piccolo rispetto ad altre città. Da un paio di anni ho creato un evento locale chiamato Forum Issese sul Digitale in cui spiego alla popolazione tutti questi tempi e come possono esserci utili nel lavoro in PA. In occasione del Int. Open Data day farò un evento dedicato solo agli open data e a come estrarre informazioni.
Openstreetmap è uno dei primi progetti a cui ho lavorato ed essendo un piccolo comune è stato relativamente facile, ora mi sto concentrando sui dettagli come i numeri civici e tutte le attività commerciali e industriali.

grazie per i suggerimenti, salvo subito nei preferiti

Maurizio Napolitano

unread,
Dec 27, 2016, 4:07:47 PM12/27/16
to Spaghetti Open Data
Non sono Micael ma rispondo ugualmente.
Premessa:
la penso come maurizio mazzoneschi ma proprio per questo ho avuto
spesso modo di confrontarmi
>
> * La prima è relativa al software. Vedo che avete adottato Socrate, che,
> credo di poter dire senza tema di essere smentito, non è software libero.
> Per quale motivo avete adottato Socrata invece che CKAN, che oltre ad essere
> software libero è anche lo standard de facto per i portali opendata?
> Aggiungo che, in teoria, una PA, per legge, dovrebbe adottare software
> libero a meno che non sia possibile reperire software con le caratteristiche
> necessarie alla PA.

Socrata è stata una scelta della Regione Lombardia basata
sull'articolo 68 comma 1
http://www.agid.gov.it/cad/art-68-analisi-comparativa-soluzioni
dove si parla di fare scelte "rispetto dei principi di economicità e
di efficienza, tutela degli investimenti, riuso e neutralità
tecnologica" e presentata la lista di come valutare:
"[...]
a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione;
b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della
pubblica amministrazione;
c) software libero o a codice sorgente aperto;
d) software fruibile in modalità cloud computing;
[...]"
La valutazione della Regione ha seguito questo principio e - da quello
che ho inteso - ha guardato il costo di una persona che segua CKAN
contro quella dell'hosting di Socrata.

Su un piano tecnico ammetto che Socrata (stra usato in USA quindi il
portale de facto open data
oltreoceano) è più completo di CKAN ma poi non segue standard come
DCAT-AP standard de facto come le ckan-api.
Sicuramente le API di Socrata sono molto potenti anche per interrogare
i contenuti dei dataset.
Forse (ma non ho mai provato) il francese OpenDataSoft supera la questione.
Quello che personalmente non mi piace di Socrata, oltre al discorso di
non aver il sorgente
disponibile, è quello di quasi obbligare all'upload del dataset.
Lo "svantaggio" è che inserisce un passaggio in più nel processo di
produzione dei dati, il
vantaggio è che obbliga a seguire una struttura dati divenendo quindi
poi uno standard.
È chiaro che se cade il primo passaggio, poi il dataset diventa
obsoleto: ma quanti dataset
non aggiornati sono esposti ora nei portali open data?
vedi sopra

> * La seconda è dipendente dalla prima. In che modo potrei comunicare via
> software con la vostra piattaforma per utilizzare i dati da voi pubblicati.
> Formulo meglio: Socrata non fornisce mette più a disposizione le API CKAN
> like, che come dicevo, è uno standard de facto.

In realtà sono tante e abbondanti
https://dev.socrata.com/

poi ripeto:
meglio usare sofware libero visto che Socrata non implementa (ancora)
gli standard voluti in
Europa

Daniele Crespi

unread,
Dec 27, 2016, 6:54:48 PM12/27/16
to spaghett...@googlegroups.com
volentieri domani quando ho un po di tempo rispondo a tutte le domande sulle scelte della Lombardia

Due cose x Maurizio Mazzoneschi:

- prova a cercare nei post del passato in cui si è discusso del tema , vedrai che io ho spiegato le nostre scelte e i nostri costi e nessun'altra PA l'ha fatto

- mi confermi che questo sei tu https://www.linkedin.com/in/graffio ?
E che http://www.lynxlab.com/ è la tua azienda ?

Grazie

Daniele Crespi
Lombardia Informatica SpA


--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopendata+unsubscribe@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per ulteriori opzioni, visita https://groups.google.com/d/optout.

Matteo Fortini

unread,
Dec 28, 2016, 4:33:18 AM12/28/16
to spaghett...@googlegroups.com
Ciao Micael, benvenuto,
mi accodo alla discussione ringraziando @napo per il riassunto, ho proprio sottomano un file con i lampioni, potrei tentare l'upload sperando che santo EPSG mi aiuti.

Per entrare nel merito della richiesta di Micael, oltre a far parte di SOD, sono stato nominato assessore del mio comune (Cento) da qualche mese, con anche una delega alla trasparenza. I passi per aprire i dati sono stati simili ai tuoi:
- reperire i dati (quasi mai c'è negli uffici la nozione di "dato", esistono le procedure e i prodotti, o "atti")
- trovare un luogo dove pubblicarli (abbiamo chiesto uno spazio sul portale della Regione Emilia-Romagna perché non siamo così grandi e ricchi di dati da giustificare di possederne uno)

Per ora non ho ancora molti dataset pronti per la pubblicazione, sto cercando di avere dati che siano significativi, ma soprattutto che non siano un fuoco di paglia. Sto lavorando su wikipedia, openstreetmap, commons, anche perché ho messo gli occhi sull'archivio storico, che è pochissimo digitalizzato.

Nel frattempo, ho inserito alcuni percorsi ciclabili su OSM, che sono stati ripresi automaticamente da opencyclemap.

Grazie per aver rilanciato il tema, spero di potermi confrontare in modo da condividere le esperienze, sembrerà strano, ma non ci sono molte reti di amministratori locali, nonostante ci si trovi ad affrontare problemi molto simili.

Matteo

Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per ulteriori opzioni, visita https://groups.google.com/d/optout.

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.

Micael Camozzi

unread,
Dec 28, 2016, 5:15:21 AM12/28/16
to spaghett...@googlegroups.com
Ciao Matteo, piacere di conoscerti e grazie per il feedback, sei esattamente il target che stavo cercando, ovvero persone che una volta chiare le idee di trasparenza e civic engagement ora passano all'azione!

Dalla mia esperienza posso suggerirti come primo dataset il dato mensile delle assenze del personale dipendente: io ho configurato un apposito modulo (https://www.dati.lombardia.it/Trasparenza/COMUNE-DI-ISSO-Tassi-di-assenza-modulo-/7rbq-4tax) e poi ho spiegato al dipendente comunale di non inviarmi più il conteggio mensile in pdf ma di inserire direttamente lui i dati. Ecco il risultato: https://www.dati.lombardia.it/Trasparenza/COMUNE-DI-ISSO-Tassi-di-assenza/ixw5-7u5g

Anche io ho chiesto all'UT del materiale sui lampioni e mi ha fornito la mappa in allegato: essendo un piccolo paesino è abbastanza facile mappare tutti i lampioni. https://www.dati.lombardia.it/Energia/COMUNE-DI-ISSO-Illuminazione-pubblica-mappa-/eq5t-sqvt

Nelle ultime settimane ho lavorato sul bilancio di previsione 2016: la mia idea è stata quella di pubblicare quello di prima approvazione, e successivamente ho creato un dataset a parte dedicato alle variazioni successive (valori positivi per maggiori entrate e minori uscite, valori negativi per minori entrate e maggiori uscite). Quando faremo il bilancio di previsione 2017, aggiornerò di dati definitivi del bilancio precedente.

Di prossima pubblicazione saranno le spese per la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade, dati che arrivano puntuali ogni gennaio ma rimasti sempre serrati nei fogli elettronici dei pc comunali.

Condivido il problema della scarsa cultura su questo tema sia nelle amministrazioni che nei cittadini. Sono riuscito a fare tutto questo grazie al nuovo segretario comunale che ha spinto per l'adesione alla piattaforma regionale.

grazie
Micael

Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopendata+unsubscribe@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per ulteriori opzioni, visita https://groups.google.com/d/optout.

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopendata+unsubscribe@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per altre opzioni visita https://groups.google.com/d/optout.

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo argomento, visita https://groups.google.com/d/topic/spaghettiopendata/MBZgDmjgsaI/unsubscribe.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e a tutti i suoi argomenti, invia un'email a spaghettiopendata+unsubscribe@googlegroups.com.
Lampioni.pdf

Maurizio Graffio Mazzoneschi

unread,
Dec 28, 2016, 6:05:51 AM12/28/16
to spaghett...@googlegroups.com
Grazie,
mi sono perso il tema discusso in passato, spero nelle prossime risposte. :)

Vorrei precisare intanto che, a mio avviso, nel caso dell'adozione del software libero il punto principale non è relativo alla quantità dei costi, ma a chi sono i destinatari delle spese.
Mi spiego: se spendo 50 per Socrata, spendo senza nessun tipo di ricaduta nel territorio italiano; se spendo 100 per CKAN, spendo di più ma ho diverse ricadute locali, tra le quali: reddito verso lavoro locale, tasse che mi ritornano, crescita di competenze locali. In un'ottica di crescita dell'economia italiana e delle competenze informatiche italiane non avrei dubbi su dove rivolgere le mie spese ;)

Per il resto, si questo tipo sono io: https://www.linkedin.com/in/graffio e si, sono socio fondatore di Lynx (http://www.lynxlab.com/), che non è esattamente la "mia" azienda poiché sono solo "uno" dei soci.

a presto
maurizio
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopend...@googlegroups.com.

Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.
Per altre opzioni visita https://groups.google.com/d/optout.


-- 
maurizio "graffio" mazzoneschi
http://www.scoop.it/t/graffio

Matteo Brunati

unread,
Dec 28, 2016, 6:49:05 AM12/28/16
to Spaghetti Open Data


Il giorno mercoledì 28 dicembre 2016 00:54:48 UTC+1, Daniele Crespi ha scritto:
volentieri domani quando ho un po di tempo rispondo a tutte le domande sulle scelte della Lombardia

Due cose x Maurizio Mazzoneschi:

- prova a cercare nei post del passato in cui si è discusso del tema , vedrai che io ho spiegato le nostre scelte e i nostri costi e nessun'altra PA l'ha fatto

Eccomi,
mi inserisco al volo nella discussione: ecco il thread sulle scelte di Regione Lombardia relative a Socrata, merita una rilettura data la quantità di spunti emersi a suo tempo:
matt
 

Francesco Piero Paolicelli

unread,
Dec 28, 2016, 3:27:20 PM12/28/16
to spaghett...@googlegroups.com
ciao Micael, piacere di conoscerti.
Sei hai bisogno di qualche spunto operativo, chiedi pure. Attualmente gestisco i processi partecipati, i processi interni e i portali di dati.comune.lecce.it dati.comune.terlizzi.ba.it e tra un mese mettiamo su dati.galatone.le.it (insieme anche al coinvolgimento in alternanza scuola lavoro di un IISS informatico che darà una mano a contaminare il Comune..secondo me replicabile anche in realtà piccolissime) e tra un pò anche dati.latiano.br.it
Fino a due anni fa ho seguito dati.comune.matera.it e dati.regione.basilicata.it 

Oltre alle mera questione di processo all'interno puoi leggere alcuni articoli magari da cui prendere spunti su eventi e processi partecipati che poi sono stati esportati in altre realtà e sono punto di riferimento :


Sono di parte nel dire se è meglio CKAN o Socrata perchè sono il "costo" umano per i comuni con cui collaboro per gestire CKAN, quindi concordo con chi diceva che è meglio investire 50 euro sul territorio che su un fornitore. Ma è anche vero che comuni piccoli non possono permettersi di andare in autonomia e nel caso della Lombardia, a mio avviso, hai fatto la scelta migliore perchè il catalogo dati è immenso e ben strutturato e federato. inutile reinventarsi la ruota. nel caso pugliese purtroppo questo non avviene e quindi dobbiamo andare steps by steps per singoli comuni.

Per le soluzioni, dato che avete Halley, cerca di spingere nel far pubblicare tramite il loro gestionale i dati che possedete. A seconda della suite i Halley che avete adottato, potresti avere già in "pancia" servizi che vanno dal SUE al SUAP ai servizi cimiteriali. Halley è molto potente.

Per quanto riguarda la bussola dei dati più richiesti a livello di censimento e statistico, ti consiglio di seguire gli argomenti qui esposti: http://it-city.census.okfn.org/ 

my 0.0001 cents.
piersoft 


--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Spaghetti Open Data" di Google Gruppi.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo e non ricevere più le sue email, invia un'email a spaghettiopendata+unsubscribe@googlegroups.com.
Visita questo gruppo all'indirizzo https://groups.google.com/group/spaghettiopendata.

Andrea Giacomelli

unread,
Dec 28, 2016, 10:26:51 PM12/28/16
to spaghett...@googlegroups.com, map...@attivarti.org, buiom...@attivarti.org
Buongiorno Micael,

Sono Andrea Giacomelli [1]. 

a) Dal 2007 mi occupo di open data (di data e di GIS dal 1994) e dal 2008 della stessa cosa "per la mia città", quando lanciai il progetto m(')appare Milano [2] assieme ad alcuni elementi di GFOSS.it e altri della comunità OSM di allora.

Progressivamente ho abbassato la scala di riferimento degli enti locali in cui opero, anche se via via ho avuto a che fare con dimensioni diverse [3].

b) Il sito principale in cui si opera (come "sandbox", non come zona esclusiva) è quello della Val di Farma , che è in effetti a cavallo di due comuni e di due (ex ?)province per i villaggi interessati dai progetti.

Questa situazione pone un'interessante caso nell'interazione tra comunità locali e amministrazioni locali (su cui abbiamo anche tenuto interventi e pubblicazioni, ma la  faccio breve in questa sede dicendo che i due c'è una comunicazione aperta tra i progetti e i Comuni comprendenti questa parte della valle).

In Val di Farma siamo a ridosso della pubblicazione della mappa di comunità della valle (la versione alfa è stata illustrata in una serata il 18-12 scorso), in cui abbiamo integrato la toponomastica ufficiale con ulteriori dati "dal basso" [4]. 

La cosa è slittata di qualche giorno per la parte "tecnica" di fare l'upload su CKAN, perché l'evento ha fatto parte di un Festival che ha avuto risonanza maggiore del previsto e abbiamo dovuto stare dietro alla coda della storia.

c) Sempre dal 2008  raccogliamo e pubblichiamo dati di qualità del cielo notturno (progetto BuioMetria Partecipativa...questo è su scala nazionale, ma la Val di Farma è il punto di partenza del progetto) [5].

d) Altri dataset ci sono, ma in una fase embrionale (diciamo: settore ambiente-cultura).

e) per quanto riguarda le soluzioni: per la parte software/hardware non inventiamo nulla...mentre tutto sommato ce la caviamo sulla parte di processi partecipati [6] e comunicazione [7][8].

f) una  battuta che non è una battuta: dato che la dimensione demografica del Comune di Isso è in linea con la somma dei tre borghi con cui si collabora, oltre condividere dataset e soluzioni, potrebbe essere interessante "condividere" i problemi...
Per la mia esperienza è diverso fare open innovation in una smart city o in uno "smart village", e a volte il riuso di soluzioni pensate in città, in campagna non funziona subito, o "bene uguale".

A disposizione per ulteriori confronti e buona giornata!

Andrea Giacomelli




--

Alessandro Sarretta

unread,
Dec 29, 2016, 6:19:14 PM12/29/16
to Spaghetti Open Data
Mi inserisco in questa discussione chiedendo se ci sono dei materiali semplici per iniziare a coinvolgere un'amministrazione locale nel tema degli open data (geografici in particolare, con un occhio al riutilizzo in Openstreetmap).
Dopo alcuni contatti preliminari mi piacerebbe fare una proposta di apertura di alcuni dati (tra cui i civici) al mio comune, ma vorrei  utilizzare materiali "testati" o cmq buone pratiche sia per la richiesta formale, sia per spiegarne motivazioni (culturali direi, ancora più che normative o legali).
C'è qualche vademecum (o esempi riusciti e ben raccontati) pratico e semplice a riguardo? (intantomi sono segnato alcuni dei link su Lecce)
Grazie,

Ale

Micael Camozzi

unread,
Dec 30, 2016, 3:06:15 PM12/30/16
to Spaghetti Open Data
Ciao Alessandro, rispondo sia a te che ad altri rispetto a diversi temi emersi nella discussione:

Dalla mia esperienza di Consigliere ho notato che il tema open data per essere efficace in termini di obiettivi di governo deve essere proposto e seguito da una persona all'interno della lista civica, che faccia da mentore agli altri per tutto il mandato. Proporlo da "esterno" produce sempre molta diffidenza. Quando ero collaboratore della lista civica difficilmente mi fornivano dati, da consigliere sembra che ho il "titolo" necessario a richiedere dati pubblici, anche se non è così.
Con questo non voglio scoraggiarti, anzi la proposta deve essere fatta. Con OSM puoi già fare gran parte del lavoro in maniera indipendente.

Esperienze come quelle di Lecce sono dei vademecum per noi che stiamo intraprendendo la strada dell'apertura dei dati. Esistono dei dati già numerici come il bilancio, ma molti altri dati, come dice Matteo Fortini, si trovano all'interno di delibere e determine che, in attesa di una diffusa cultura del dato, bisogna estrarli manualmente.
Dato che si è creato interesse sul tema, potremmo dedicare discussioni specifiche in questa mailing list sui singoli dataset, come impostarli, problemi e soluzioni.

Su suggerimento di Napo ho già spedito l'email di richiesta degli idranti nel mio paese al tecnico comunale.

grazie
Micael
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages