RM258 - Luglio 2020

22 views
Skip to first unread message

Piotr R. Silverbrahms

unread,
Jul 21, 2020, 5:44:10 AM7/21/20
to rudi-mat...@googlegroups.com

*******************************************************************

RM258, Luglio 2020, è in linea:   

http://www.rudimathematici.com/archivio/258.pdf

http://www.rudimathematici.com/archivio/epub/258e.epub

*******************************************************************

 

È già passata la metà dell’anno. A dirla tutta, è anche già passata la prima ventina di giorni del primo mese della seconda metà dell’anno, ma questo non fa poi testo, se ci conoscete… è un banale ritardo dei nostri, uno di quelli che vi farebbe preoccupare più se non ci fossero, e quindi non vale quasi la pena parlarne. E poi, guardate bene la data della Newsletter precedente, quella di Giugno: siamo in anticipo di tre giorni, rispetto al mese scorso, e noi siamo da sempre molto più attenti alla derivata seconda che alla prima.

Certo, lo siamo soprattutto quando la cosa ci fa comodo: ma questa un’abitudine diffusa e inveterata, non è una caratteristica solo nostra. Resta il fatto inconfutabile che, di solito, quando non ci vengono in mente delle cose interessanti da dire per presentare l’ultimo numero in uscita di Rudi Mathematici, svicoliamo e parliamo del tempo, del calendario, delle stagioni. E quest’anno ci ha tirato questo tiro birbone, in cui è difficile parlare anche di queste cose che, da che mondo e mondo, sono sempre servite ad aprire delle conversazioni: “Buongiorno ingegnere, visto che bella giornata, oggi?”; “Professoressa, finalmente ci incontriamo di persona… non pare anche a lei che la primavera tardi un po’ ad arrivare, quest’anno?”. Niente di tutto questo, ormai: il 2020 è fin troppo strano di suo, per lasciar spazio alle piccole stranezze della meteorologia e del computo dei giorni.

 

Poi, certo, si può sempre guardare al cielo stellato, che in qualche modo funziona sempre; le meraviglie maiuscole e universali riescono sempre a far dimenticare almeno un po’ le piccole ambasce terrestri. Se trovate la luna nel cielo, ad esempio, potreste ricordarvi che qualcuno la toccò giusto 51 anni fa, ora più, ora meno. Se invece volete allontanarvi un po’ di più, c’è questa piccola cometa nel cielo che non è facile da trovare, celata come un oggetto misterioso nei giochi della Settimana Enigmistica, ma che forse proprio per questo può essere divertente cercarla. Ieri, verso  mezzanotte, era grossomodo sotto le due ruote del gran carro dell’Orsa Maggiore, a mezza strada tra queste e l’orizzonte (sempre che vi troviate in una località attorno ai 45°N, più o meno), ma è timida, piccola, e ci vuole un bel cielo per superare l’immancabile foschia dell’aria prossima all’orizzonte del cielo estivo; sarà una delusione per chi si ricorda ancora la sfacciata e prorompente bellezza della Hale-Bopp del 1997, che sembrava occupare un quarto di cielo con le sue due code lunghissime, e che si riusciva a vedere persino di giorno; ma anche trovare questa Neowise, cometa cucciola e ritrosa, è un bel gioco che ricorda, se non altro, come il cielo sia tutt’altro che fisso e immobile, come nonostante tutto siamo ancora abituati a credere.

 

Per il resto, il duecentocinquantottesimo numero di RM lo trovate seguendo i soliti link: contiene articoli insoliti, come il PM sulla matematica dei litigi, o il compleanno che racconta come sia difficile dare il proprio nome a un teorema; ci sono problemi e le vostre soluzioni che sono molte, per nostra fortuna.

E nonostante tutto è estate, gente: godetevela meglio che potete, tutta.

 

----------------------------------------------------

Redazione di Rudi Mathematici

Se non ricevete questa mail scriveteci a:

in...@rudimathematici.com
www.rudimathematici.com

----------------------------------------------------

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages