docker & c

1 view
Skip to first unread message

Paride Desimone

unread,
Oct 18, 2021, 6:10:02 AMOct 18
to
Buogiorno stavo sperimentando un po' docker.
Ho scaricato portainer ed ho impostato l'ssl senza fornirgli un
certificato.
da allora non mi fa più connettere alla webgui di portainer.
Ho provato a cancellare il l'immagine, container ed i suoi volumi e
reinstallaro, ma nulla.
Qualcuno sa dove salva le impostazioni o come fare per eliminare l'ssl,
tanto era un esperimento locale?

/paride
--
http://keys.gnupg.net/pks/lookup?op=get&search=0xCC6CA35C690431D3

Chi e' pronto a rinunciare alle proprie liberta' fondamentali per
comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita ne' la liberta'
ne' la sicurezza.(Benjamin Franklin - dalla Risposta al Governatore,
Assemblea della Pennsylvania, 11 novembre 1755)

Davide Prina

unread,
Oct 18, 2021, 4:30:02 PMOct 18
to
On 18/10/21 12:01, Paride Desimone wrote:
> stavo sperimentando un po' docker.

ma docker, come è dichiarato da molti, è obsoleto.
Il problema di docker è che è basato su una progettazione obsoleta e
superata e per tale progettazione ha dei limiti insuperabili (per
saperne di più puoi cercare, con un motore di ricerca, ad esempio
duckduckgo.com, docker vs podman).
Ci sono vari prodotti che mettono rimedio a queste problematiche di
docker, ma, da quello che ho visto, quello che viene più usato
attualmente è podman[¹]

A loro detta l'uso di podman è banale: è sufficiente rimuovere docker e
creare un alias che invoca podman al posto di docker... inoltre ho visto
che alcuni software di gestione di container hanno "silenziosamente"
sostituito docker proprio con podman come default... se non erro un
esempio è openshift

> Ho scaricato portainer ed ho impostato l'ssl

> Qualcuno sa dove salva le impostazioni o come fare per eliminare l'ssl,

non lo so e non so neanche cosa sia portainer.
Però quando lo fai partire deve andare a leggere tale file e con il
comando lsof, eseguito come root, puoi individuare cosa va a leggere

# lsof | grep portainer

di solito i file di configurazione li trovi in posti tipo
/etc/portrainer o in ~/.portrainer

Ciao
Davide

[¹]
https://podman.io/
--
Motivi per non comprare/usare ms-windows-vista:
http://badvista.fsf.org/
Non autorizzo la memorizzazione del mio indirizzo su outlook

Paride Desimone

unread,
Oct 19, 2021, 4:50:04 AMOct 19
to
Il 18-10-2021 20:11 Davide Prina ha scritto:

> non lo so e non so neanche cosa sia portainer.
> Però quando lo fai partire deve andare a leggere tale file e con il
> comando lsof, eseguito come root, puoi individuare cosa va a leggere
>
> # lsof | grep portainer
>

conosco il comando lsof

> di solito i file di configurazione li trovi in posti tipo
> /etc/portrainer o in ~/.portrainer
>

Portainer, è una gui per gestire docker, kubernetes, e suppongo possa
gestire anche podman.
Esso stesso si installa come container. Quindi non crea directory di
configurazione al di fuori del container.
Podman, lo avevo già sentito, ma sinceramente ancora non ci ho dato uno
sguardo. Volevo partire da docker, per poi vedere anche podman.
Mi farò un giro anche sul loro sito e lo proverò.
Al momento però dovrò risolvere la grana portainer, perché mi son reso
conto che effettivamente una gui per gestire "n" container, è
decisamente più comoda che impazzire con tutti i parametri della shell,
e non doverli ricordare.

Paride Desimone

unread,
Oct 24, 2021, 5:10:04 AMOct 24
to
Il 18-10-2021 20:11 Davide Prina ha scritto:
> On 18/10/21 12:01, Paride Desimone wrote:
>> stavo sperimentando un po' docker.
>
> ma docker, come è dichiarato da molti, è obsoleto.
> Il problema di docker è che è basato su una progettazione obsoleta e
> superata e per tale progettazione ha dei limiti insuperabili (per
> saperne di più puoi cercare, con un motore di ricerca, ad esempio
> duckduckgo.com, docker vs podman).
> Ci sono vari prodotti che mettono rimedio a queste problematiche di
> docker, ma, da quello che ho visto, quello che viene più usato
> attualmente è podman[¹]
>
> A loro detta l'uso di podman è banale: è sufficiente rimuovere docker
> e creare un alias che invoca podman al posto di docker... inoltre ho
> visto che alcuni software di gestione di container hanno
> "silenziosamente" sostituito docker proprio con podman come default...
> se non erro un esempio è openshift
>

Allora, da quel poco che ho potuto sperimentare di podman, posso dirti
che
al momento non riuscirà a sostituire docker, che è lo standard de facto
in questo settore.
Docker ha un demone ed un client. Podman salta questo passaggio a piè
pari
e fa tutto con il "client". Senza contare che la maggior parte dei
container in circolazione già pronti sono
su dockerhub. Ho avuto per esempio problemi a gestire nextcloud con
podman ma non con docker. Container creato dalla stessa identica
immagine.
Certo c'è redhat che lo sta spingendo in un modo mostruoso, ma al
momento crea più problemi
di quelli che risolve, imho. ovviamente può essere tranquillamente che
la mia scarsa esperienza non mi consenta di giudicarlo bene,
ma la momento continuerò con docker e rimarro alla finestra per podman.

Paride
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages