Lettura quotidiana 28/9

3 views
Skip to first unread message

LaParola.Net

unread,
Sep 27, 2022, 6:21:52 PMSep 27
to lettura-q...@googlegroups.com
La lettura per il giorno 28/9.
Per non ricevere più questi messaggi, leggi le istruzioni in fondo a questo
messaggio.


--- 2Re 16 ---
Acaz, re di Giuda
2Cr 28 (Is 7:1-10:4) Ec 3:16-17
1 L'anno diciassettesimo di Peca, figlio di Remalia, cominciò a regnare
Acaz, figlio di Iotam, re di Giuda. 2 Acaz aveva vent'anni quando cominciò
a regnare, e regnò sedici anni a Gerusalemme.
Egli non fece ciò che è giusto agli occhi del SIGNORE, suo Dio, come aveva
fatto Davide suo padre; 3 ma seguì l'esempio dei re d'Israele, e fece
passare per il fuoco persino suo figlio, seguendo le pratiche abominevoli
delle genti che il SIGNORE aveva cacciate davanti ai figli d'Israele;
4 offriva sacrifici e incenso sugli alti luoghi, sulle colline, e sotto
ogni albero verdeggiante. 5 Allora Resin, re di Siria, e Peca, figlio di
Remalia, re d'Israele, marciarono contro Gerusalemme per assalirla; e vi
assediarono Acaz, ma non riuscirono a vincerlo. 6 In quel tempo, la Siria
riconquistò Elat. Resin, re di Siria, scacciò i Giudei da Elat, e i Siri
entrarono a Elat, dove sono rimasti fino a oggi. 7 Acaz inviò dei
messaggeri a Tiglat-Pileser, re degli Assiri, per dirgli: «Io sono tuo
servo e tuo figlio; sali qua e liberami dalle mani del re di Siria e dalle
mani del re d'Israele, che hanno marciato contro di me». 8 Acaz prese
l'argento e l'oro che si poté trovare nella casa del SIGNORE e nei tesori
del palazzo reale, e li mandò in dono al re degli Assiri. 9 Il re
d'Assiria gli diede ascolto; marciò contro Damasco, la prese, ne deportò
gli abitanti a Chir, e uccise Resin. 10 Allora il re Acaz andò a Damasco,
incontro a Tiglat-Pileser, re d'Assiria; e dopo aver visto l'altare che era
a Damasco, il re Acaz mandò al sacerdote Uria il disegno e il modello di
quell'altare, in tutti i suoi particolari. 11 Il sacerdote Uria costruì un
altare, esattamente secondo il modello che il re Acaz gli aveva mandato da
Damasco; e il sacerdote Uria lo costruì prima del ritorno del re Acaz da
Damasco. 12 Al suo ritorno da Damasco, il re vide l'altare, si avvicinò,
vi salì, 13 vi fece bruciare sopra il suo olocausto e la sua offerta, vi
versò la sua libazione, e vi sparse il sangue dei suoi sacrifici di
riconoscenza. 14 L'altare di bronzo, che era davanti al SIGNORE - perché
non fosse fra il nuovo altare e la casa del SIGNORE - lo pose di fianco al
nuovo altare, verso settentrione. 15 Il re Acaz diede quest'ordine al
sacerdote Uria: «Fa' bruciare sull'altare grande l'olocausto del mattino e
l'offerta della sera, l'olocausto del re e la sua oblazione, gli olocausti
di tutto il popolo del paese e le sue oblazioni; versaci le loro libazioni,
e spandivi tutto il sangue degli olocausti e tutto il sangue dei sacrifici;
ma quanto all'altare di bronzo deciderò io». 16 Il sacerdote Uria fece
tutto quello che il re Acaz gli aveva comandato. 17 Il re Acaz spezzò
anche i riquadri delle basi, e ne tolse le conche che c'erano sopra; fece
togliere il mare di bronzo da sopra i buoi di bronzo che servivano da
sostegno, e lo posò sopra un pavimento di pietra. 18 Fece anche togliere
dalla casa del SIGNORE, a causa del re d'Assiria, il portico del sabato che
era stato costruito nella casa, e l'ingresso esterno riservato al re. 19 Il
rimanente delle azioni compiute da Acaz è scritto nel libro delle Cronache
dei re di Giuda. 20 Acaz si addormentò con i suoi padri, e con i suoi
padri fu sepolto nella città di Davide. Suo figlio, Ezechia, gli succedette
nel regno.

--- Proverbi 11:11-20 ---
11 Con la benedizione dei giusti si costruisce una città,
ma con la bocca degli empi essa viene diroccata. 12 Chi disprezza il
prossimo è privo di senno,
ma l'uomo prudente tace. 13 Chi va sparlando svela i segreti,
ma chi ha lo spirito leale tiene celata la cosa. 14 Quando manca una saggia
direzione il popolo cade;
nel gran numero dei consiglieri sta la salvezza. 15 Chi si fa garante per un
altro ne soffre danno,
ma chi odia farsi garante per la condotta altrui è tranquillo. 16 La donna
che ha grazia riceve onore,
e gli uomini forti ottengono la ricchezza. 17 L'uomo buono fa del bene a se
stesso,
ma il crudele tortura la sua propria carne. 18 L'empio fa un'opera
illusoria,
ma chi semina giustizia ha una ricompensa sicura. 19 Così la giustizia
conduce alla vita,
ma chi va dietro al male si avvia verso la morte. 20 I perversi di cuore
sono un abominio per il SIGNORE,
ma gli integri nella loro condotta gli sono graditi.


--- Ezechiele 47:1-12 ---
Il torrente che sgorga dal tempio
(Gl 3:18; Za 14:8) Ap 22:1-2
1 Egli mi ricondusse all'ingresso della casa; ed ecco delle acque uscivano
sotto la soglia della casa, dal lato d'oriente; perché la facciata della
casa guardava a oriente; le acque uscite di là scendevano dal lato
meridionale della casa, a mezzogiorno dell'altare. 2 Poi mi condusse fuori
per la via della porta settentrionale e mi fece fare il giro, di fuori, fino
alla porta esterna, che guarda a oriente; ed ecco, le acque scendevano dal
lato destro. 3 Quando l'uomo fu uscito verso oriente, aveva in mano una
cordicella e misurò mille cubiti; mi fece attraversare le acque, ed esse mi
arrivavano alle calcagna. 4 Misurò altri mille cubiti, e mi fece
attraversare le acque, ed esse mi arrivavano alle ginocchia. Misurò altri
mille cubiti, e mi fece attraversare le acque, ed esse mi arrivavano sino ai
fianchi. 5 Ne misurò altri mille: era un torrente che io non potevo
attraversare, perché le acque erano ingrossate; erano acque che bisognava
attraversare a nuoto: un torrente che non si poteva guadare. 6 Egli mi
disse: «Hai visto, figlio d'uomo?» Poi mi ricondusse sulla riva del
torrente. 7 Tornato che vi fu, ecco che sulla riva del torrente c'erano
moltissimi alberi, da un lato e dall'altro. 8 Egli mi disse: «Queste acque
si dirigono verso la regione orientale, scenderanno nella pianura ed
entreranno nel mare; quando saranno entrate nel mare, le acque del mare
saranno rese sane. 9 Avverrà che ogni essere vivente che si muove,
dovunque giungerà il torrente ingrossato, vivrà, e ci sarà grande
abbondanza di pesce; poiché queste acque entreranno là; quelle del mare
saranno risanate, e tutto vivrà dovunque arriverà il torrente. 10 Dei
pescatori staranno sulle rive del mare; da En-Ghedi fino a En-Glaim si
stenderanno le reti; vi sarà pesce di diverse specie come il pesce del mar
Grande, e in grande abbondanza. 11 Ma le sue paludi e le sue lagune non
saranno rese sane; saranno abbandonate al sale. 12 Presso il torrente,
sulle sue rive, da un lato e dall'altro, crescerà ogni specie d'alberi
fruttiferi le cui foglie non appassiranno e il cui frutto non verrà mai
meno; ogni mese faranno frutti nuovi, perché quelle acque escono dal
santuario; quel loro frutto servirà di cibo, e quelle loro foglie di
medicamento».


--- 2Tessalonicesi 1 ---
(2P 1:12)
Indirizzo e saluti
=1Te 1:1
1 Paolo, Silvano e Timoteo, alla chiesa dei Tessalonicesi, che è in Dio
nostro Padre e nel Signore Gesù Cristo, 2 grazia a voi e pace da Dio Padre
e dal Signore Gesù Cristo.
Costanza dei Tessalonicesi nelle persecuzioni
(1Te 1:2-7; Fl 1:3-6, 27-30)(Mt 5:10-12; Ro 8:17-18; 1P 4:12-13)(Mt 13:40-43;
25:31-46)
3 Noi dobbiamo sempre ringraziare Dio per voi, fratelli, com'è giusto,
perché la vostra fede cresce in modo eccellente, e l'amore di ciascuno di
voi tutti per gli altri abbonda sempre di più; 4 in modo che noi stessi ci
gloriamo di voi nelle chiese di Dio, a motivo della vostra costanza e fede
in tutte le vostre persecuzioni e nelle afflizioni che sopportate. 5 Questa
è una prova del giusto giudizio di Dio, perché siate riconosciuti degni
del regno di Dio, per il quale anche soffrite. 6 Poiché è giusto da parte
di Dio rendere a quelli che vi affliggono, afflizione; 7 e a voi che siete
afflitti, riposo con noi, quando il Signore Gesù apparirà dal cielo con
gli angeli della sua potenza, 8 in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta
di coloro che non conoscono Dio, e di coloro che non ubbidiscono al vangelo
del nostro Signore Gesù. 9 Essi saranno puniti di eterna rovina, respinti
dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua potenza, 10 quando
verrà per essere in quel giorno glorificato nei suoi santi e ammirato in
tutti quelli che hanno creduto, perché la nostra testimonianza in mezzo a
voi è stata creduta.
Cl 1:9-12; Eb 13:20-21
11 Ed è anche a quel fine che preghiamo continuamente per voi, affinché il
nostro Dio vi ritenga degni della vocazione e compia con potenza ogni vostro
buon desiderio e l'opera della vostra fede, 12 in modo che il nome del
nostro Signore Gesù sia glorificato in voi, e voi in lui, secondo la grazia
del nostro Dio e Signore Gesù Cristo.

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages