Archeologia della Via Lattea

46 views
Skip to first unread message

danilob

unread,
Feb 20, 2022, 6:51:03 PMFeb 20
to
A quanto pare, le interazioni tra galassie le abbiamo anche sotto casa.

"Grazie a una valutazione statistica sistematica di 257 tra flussi
stellari, ammassi globulari e galassie satellite della nostra, un team
di astronomi ha identificato i resti di sei galassie più piccole,
distrutte in seguito ad antiche fusioni con la Via Lattea."

https://www.universoastronomia.com/2022/02/20/archeologia-della-via-lattea-2/


--
La Guida Galattica è infallibile. È la realtà, spesso, ad essere
inesatta. (D. Adams)

Leone Buggio

unread,
Feb 28, 2022, 4:39:04 AMFeb 28
to
Il giorno lunedì 21 febbraio 2022 alle 00:51:03 UTC+1 danilob ha scritto:
> A quanto pare, le interazioni tra galassie le abbiamo anche sotto casa.
>
> "Grazie a una valutazione statistica sistematica di 257 tra flussi
> stellari, ammassi globulari e galassie satellite della nostra, un team
> di astronomi ha identificato i resti di sei galassie più piccole,
> distrutte in seguito ad antiche fusioni con la Via Lattea."
>
> https://www.universoastronomia.com/2022/02/20/archeologia-della-via-lattea-2/

Ma quello che qui viene riferito è già solo avvenuto nel passato, o sta ancora avvenendo?

L.B.

danilob

unread,
Feb 28, 2022, 8:09:04 AMFeb 28
to
Come si vede dall'immagine qui sotto, oggi sono rimaste tracce di queste
interazioni, come flussi e ammassi stellari. Direi quindi che finchè ci
sono queste tracce l'interazione sta ancorta avvenendo. Ma quello che
mi ha più sorpreso è che si siano verificate. Io pensavo solo al futuro
incontro con la galassia di Andromeda.

https://www.universoastronomia.com/wp-content/uploads/2022/02/Gaia_reveals_a_new_member_of_the_Milky_Way_family_pillars.jpg

Leone Buggio

unread,
Mar 1, 2022, 3:03:05 PMMar 1
to
Il giorno lunedì 28 febbraio 2022 alle 14:09:04 UTC+1 danilob ha scritto:
> Il 22/02/2022 15:56, Leone Buggio ha scritto:
> > Il giorno lunedì 21 febbraio 2022 alle 00:51:03 UTC+1 danilob ha scritto:
> >> A quanto pare, le interazioni tra galassie le abbiamo anche sotto casa.
> >>
> >> "Grazie a una valutazione statistica sistematica di 257 tra flussi
> >> stellari, ammassi globulari e galassie satellite della nostra, un team
> >> di astronomi ha identificato i resti di sei galassie più piccole,
> >> distrutte in seguito ad antiche fusioni con la Via Lattea."
> >>
> >> https://www.universoastronomia.com/2022/02/20/archeologia-della-via-lattea-2/
> >
> > Ma quello che qui viene riferito è già solo avvenuto nel passato, o sta ancora avvenendo?
> >
> > L.B.
> Come si vede dall'immagine qui sotto, oggi sono rimaste tracce di queste
> interazioni, come flussi e ammassi stellari. Direi quindi che finchè ci
> sono queste tracce l'interazione sta ancorta avvenendo. Ma quello che
> mi ha più sorpreso è che si siano verificate. Io pensavo solo al futuro
> incontro con la galassia di Andromeda.

C'è un'altra cosa che sorprende me.
Qui si sta parlando dello scontro con *sei* galassie: ne osserviamo, nei dettagli, a migliaia, ma non mi risulta che si siano viste tante galassie collidere, anzi, l'interazione osservata in atto anche tra due sole galassie è rarissima.

Non è assurdo?

L.B.
P.S.
Tra l'altro, anche considerndo galassie lotanissime miliadi di anni che non ci appaionìo nei dettagli ma puntiformi , se ne dovrebbero vedere tantissime a contatto o quasi, tenendo conto anche della prospettiva, il che anche non mi risulta.

danilob

unread,
Mar 1, 2022, 4:36:04 PMMar 1
to
Più di quello che ha scritto Karma Explorer non so.

Karma Explorer

unread,
Mar 1, 2022, 8:24:04 PMMar 1
to
Il 28/02/2022 15:13, Leone Buggio ha scritto:

> Qui si sta parlando dello scontro con *sei* galassie:
> ne osserviamo, nei dettagli, a migliaia, ma non mi
> risulta che si siano viste tante galassie collidere,

> Non è assurdo?

No, perché allora l'universo era molto più denso di adesso e queste
eventualità erano frequenti.


Per esempio, qui ce ne sono "appena" 14:

<https://skyandtelescope.org/astronomy-news/14-galaxies-might-become-universes-most-massive-structure>
Link breve: <https://bit.ly/35GcCrN>

A scanso di equivoci data la tua scarsa dimestichezza con le foto
astronomiche: la prima immagine è un disegno.

Nella sequenza successiva si vede invece l'immagine originale ripresa
dal South Pole Telescope: un puntino minuscolo con caratteristiche
peculiari che ha spinto gli astronomi a un follow up. Il secondo frame è
un'osservazione intermedia che mostra qualcosa di ancora più
interessante e infine l'osservazione di Alma: un gruppo di 14 galassie
in via di collisione. E' un'immagine che arriva da quando quando
l'universo non aveva ancora 1,5 miliardi di anni e la sua espansione era
appena agli inizi.

Il testo completo dello studio è disponibile qui:
<https://arxiv.org/abs/1804.09231>


>
> anzi, l'interazione osservata in atto anche tra due sole galassie è rarissima.
>

Non so, forse continui a ripetere questa sciocchezza perché non riesci a
scrivere bene "galaxy merger" su google. Provo a farlo io per te:

<https://www.google.it/search?q=%22galaxy+merger%22>
Link breve: <https://bit.ly/3tmhzxZ>

Sono oltre 79.000 risultati, pagine che contengono esattamente la
locuzione "galaxy merger".

Qui la ricerca è più libera e solo per immagini:

<https://www.google.it/search?q=galaxy+merger+mergers+collision&source=lnms&tbm=isch>
Link breve: <https://bit.ly/3HxVJg8>

Qui la ricerca su Scholar porta a oltre 50.000 risultati:

<https://scholar.google.com/scholar?q=galaxy+mergers+and+interactions>
Link breve: <https://bit.ly/3HBwsS9>

Sono talmente tante che per analizzarle tutte hanno pensato di affidarsi
a un'intelligenza artificiale:

<https://scitechdaily.com/artificial-intelligence-examines-over-200000-galaxies-to-confirm-galaxy-mergers-ignite-starbursts/>

Lo studio ricerca le fusioni tra 200.000 galassie per confermare che
queste innescano la nascita di nuove stelle.


Per concludere, questo è uno studio sistematico per stimare la frazione
di galassie che stanno interagendo nel catalogo SDSS (Sloan Digital Sky
Survey) che ha censito oltre 2 milioni di galassie:

<https://watermark.silverchair.com/mnras0401-1043.pdf>

Il catalogo è online e chiunque (non abbia i tuoi paraocchi) può
navigarlo senza problemi:

<http://skyserver.sdss.org/dr17/VisualTools/navi>

Trovi galassie vicine o vicinissime in ogni sperduto angolo di cielo.


Ma forse hai ragione tu: tutti gli astrofisici e gli astronomi sbagliano
e tu hai ragione, visto che non ti tornano (a te soltanto) le immagini
su google.

Karma Explorer

unread,
Mar 2, 2022, 8:36:03 AMMar 2
to
Il 02/03/2022 02:14, Karma Explorer ha scritto:
>
> Sono talmente tante che per analizzarle tutte hanno pensato di affidarsi
> a un'intelligenza artificiale:
>
> <https://scitechdaily.com/artificial-intelligence-examines-over-200000-galaxies-to-confirm-galaxy-mergers-ignite-starbursts/>
>
> Lo studio ricerca le fusioni tra 200.000 galassie per confermare che
> queste innescano la nascita di nuove stelle.

Ho scritto in modo poco chiaro.

Lo studio ricerca le fusioni in un catalogo di 200.000 galassie [...]

Karma Explorer

unread,
Mar 2, 2022, 9:03:03 AMMar 2
to
Il 02/03/2022 02:14, Karma Explorer ha scritto:

> Per esempio, qui ce ne sono "appena" 14:
>
> <https://skyandtelescope.org/astronomy-news/14-galaxies-might-become-universes-most-massive-structure>
>
> Link breve: <https://bit.ly/35GcCrN>
>
> A scanso di equivoci data la tua scarsa dimestichezza con le foto
> astronomiche: la prima immagine è un disegno.
>
> Nella sequenza successiva si vede invece l'immagine originale ripresa
> dal South Pole Telescope: un puntino minuscolo con caratteristiche
> peculiari che ha spinto gli astronomi a un follow up. Il secondo frame è
> un'osservazione intermedia che mostra qualcosa di ancora più
> interessante e infine l'osservazione di Alma: un gruppo di 14 galassie
> in via di collisione. E' un'immagine che arriva da quando quando
> l'universo non aveva ancora 1,5 miliardi di anni e la sua espansione era
> appena agli inizi.
>
> Il testo completo dello studio è disponibile qui:
> <https://arxiv.org/abs/1804.09231>


Ci terrei a sottolineare la dinamica che ha portato a questa scoperta.

L'articolo dice che "Il protoammasso è stato visto per la prima volta
come una macchia luminosa che emetteva radiazioni di lunghezza d'onda
millimetrica in osservazioni fatte dal South Pole Telescope".

Dall'osservatorio al polo sud arriva una "immagine" nella banda delle
microonde e delle onde millimetriche (il SPT analizza la radiazione
cosmica di fondo). C'è quest'oggetto che "brilla" e dev'essere molto
antico.

Lo guardano meglio con APEX, anche questo un radio-telescopio che
osserva nelle onde millimetriche e submillimetriche. Il puntino viene
risolto in qualcosa di più complesso.

A questo punto ALMA lo osserva nell'ottico e trova ben 14 galassie che
stanno interagendo...

Da una parte ci sono ricercatori che analizzano i dati alla luce della
teoria e grazie ad essa arrivano a scoperte sensazionali; dall'altra c'è
chi nega queste teorie perché non trova le immagini su google images.

Direi che è un perfetto segno dei tempi.

Karma Explorer

unread,
Mar 5, 2022, 12:57:04 PMMar 5
to
Il 02/03/2022 02:14, Karma Explorer ha scritto:

>
> Trovi galassie vicine o vicinissime in ogni sperduto angolo di cielo.
>

Aggiungo solo che non è che gli astronomi si facciano grossi problemi a
riconoscere che - com'è ovvio che sia - possano esserci sono anche
sovrapposizioni ottiche.

Questo è un caso spettacolare:

<https://www.space.com/galaxies-overlap-hubble-space-telescope-image>
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages