Come scrivere una buona RFD

4 views
Skip to first unread message

Gruppo Coordinamento NEWS-IT

unread,
Apr 24, 1999, 3:00:00 AM4/24/99
to
-------------------------------------------------------------------------

Come scrivere una buona richiesta di creazione di un gruppo
-----------------------

La parte piu` importante della creazione di un nuovo gruppo e`
scrivere una Richiesta Formale di Discussione (RFD) che sia concisa e
significativa, che permetta quindi al lettore di decidere se unirsi al
gruppo proposto. Per raggiungere questo obiettivo, offriamo questi
consigli generalmente utili, basati su decenni di esperienza totale
accumulata dai gestori delle gerarchie Usenet e su dozzine di RFD
create da loro stessi per gruppi solitamente di successo.

Molti tentativi da principianti in una RFD contengono elementi che non
appartengono ad una RFD. Una buona RFD dovrebbe contenere solamente il
manifesto ("charter") del gruppo, le motivazioni per crearlo,
un'indicazione della politica di moderazione (se il gruppo dev'essere
moderato), e l'indicazione di ogni idea per mettere il gruppo in
gateway con una mailing list. La storia dell'argomento su cui verte il
gruppo non appartiene alla RFD; potete scriverla in un articolo
separato che posterete, prima della RFD, e in cerca di commenti per
essa, su it.news.gruppi.

LE MOTIVAZIONI:

Le motivazioni del gruppo sono una breve e incisiva spiegazione di
perche` il gruppo dovrebbe essere creato. Indicazioni riguardo la
validita` dell'argomento in un senso generale, riguardo altri gruppi
Usenet o altre motivazioni che esulano da Usenet dovrebbero essere
evitate. Concentratevi sul far notare la relazione del gruppo proposto
con altri gruppi esistenti. Se il gruppo proposto entrasse in
conflitto o si sovrapponesse con un altro gruppo, spiegate perche` il
nuovo gruppo sia necessario o desiderabile, e perche` gli altri non
siano adatti. Siate il piu` possibile educati e diplomatici;
motivazioni deboli che non stimolano ad essere favorevoli sono:

denigrare i vostri "vicini"

il gruppo X e` morto, cosi` voi volete iniziare con Y
il gruppo X vale meno di quello che varrebbe Y

appelli all'eguaglianza e all'ingiustizia

Y e` una minoranza e dev'essere difesa
ce l'hanno X e Z e lo volete anche voi di Y

ammissione di incapacita` o pigrizia

il gruppo Y2 dovrebbe essere moderato per eliminare il
traffico indesiderato, ma cio` e` faticoso, cosi`
volete creare Y
il gruppo Y2 tratta anche di argomenti che non vi interessano,
cosi` voi volete trasferire quello che vi interessa su Y
la lista Y2 e` troppo trafficata per voi, ma non volete creare
un gateway, cosi` volete creare Y e togliere i lettori
dalla lista
la lista Y2 e` morta, cosi` voi volete attrarre i lettori nel
gruppo Y
una lista e` troppo difficile per voi da realizzare, o da
trovare per i lettori

I vostri motivi possono ricadere in una o piu` di queste "ignobili"
categorie. Oppure possono essere puri e nobili. In ogni caso,
ammissioni di cattivi motivi conteranno contro di voi, mentre
affermazioni di buone intenzioni saranno incontrate con simpatia, ma
nulla di piu`.

Non ci preoccuperemo di quelli che siano i vostri motivi, e nemmeno lo
faranno i lettori della vostra RFD, *se* li mettete da parte ed
invece convincete i lettori delle vostre forti e giuste ragioni a
favore del gruppo che proponete. Tra le buone ragioni ci sono le prove
di un largo numero di potenziali lettori su Usenet o su una o piu`
liste, o l'esistere di altre situazioni:

l'argomento Y e` discusso nei gruppi A, B e C, quindi i
lettori esistono e leggerebbero probabilmente un
gruppo riguardo Y
il gruppo Y e` cosi` trafficato che i suoi lettori vogliono
una divisione
il traffico di Y e` di due o piu` tipi diversi che non possono
coesistere
la lista Y e` troppo trafficata ed e` necessario aggiungere un
gruppo in gateway con essa
la lista Y e` troppo trafficata ed un gruppo ne ridurrebbe il
carico
la lista Y ha N mila iscritti, mostrando che un gruppo sugli
stessi argomenti sarebbe popolare
l'associazione/gruppo Y ha N mila iscritti, di cui molti
parteciperebbero in un gruppo riguardo all'argomento

Se possibile, indicate una lista che riguarda direttamente
l'argomento, e il numero di iscritti e di messaggi giornalieri. Questi
dati sono spesso disponibili automaticamente dal server della lista, o
dal suo gestore. Se esiste una lista che riguarda all'incirca questi
argomenti, e` importante aggiungere queste informazioni oggettive.

Inoltre, state attenti a non inimicarvi il gestore o gli iscritti alla
lista, che possono avere le proprie idee riguardo ad essa, e vedere la
vostra RFD come un'interferenza. E` buona regola ottenere il permesso
del gestore di una lista prima di iniziare una RFD che riguardi
direttamente la lista stessa.

Come regola empirica, un newsgroup che e` "troppo trafficato" ha piu`
di 200 articoli al giorno, e una lista che e` adatta per espandersi
come gruppo Usenet ha piu` di 50 articoli al giorno o piu` di 1000
iscritti. Aiutera` molto la vostra proposta il fornire dati seri e
accurati sull'utilizzo di gruppi e liste rilevanti. Non tirate a
indovinare, e siate onesti. Se non potete giustificare la vostra
proposta in questi termini, spiegate perche` ha dei meriti
indipendentemente dall'alto numero di lettori o dal massiccio traffico
su una lista collegata. Per esempio, potreste convincentemente
argomentare che la creazione di un gruppo riguardo all'argomento che
proponete portera` all'individuazione di un utenza che non esiste in
altri gruppi Usenet. Siate creativi e molto onesti, e guardate alle
altre proposte per buoni consigli.

IL MANIFESTO DEL GRUPPO:

In aggiunta ad un breve accenno all'argomento generale del gruppo, il
manifesto (altrimenti detto "charter") dovrebbe menzionare i tipi di
articoli che sarebbero i benvenuti nel gruppo, e magari menzionare
quelli che sembrerebbero adatti, ma che sono in realta` inappropriati.

Per esempio, le persone che creano un nuovo gruppo per discutere la
gestione di servizi di rete dal punto di vista professionale
potrebbero non gradire richieste di utenti di indirizzi di particolari
siti dedicati ad attori o squadre di calcio. Il manifesto di questo
gruppo potrebbe allora contenere una indicazione di "nessuna richiesta
di indirizzi".

Il manifesto non dovrebbe includere dichiarazioni su quanto sia
meraviglioso l'argomento o perche` la creazione del gruppo
realizzerebbe una meta politica o sociale nel "mondo reale" al di fuori
di Usenet. Siccome il manifesto e` una descrizione formale
dell'argomento e limiti del gruppo proposto, un "contratto" informale
tra i proponenti (voi) e i futuri lettori del gruppo, e un
fondamentale punto di riferimento (ancora piu` importante che le FAQ
del gruppo), il manifesto dovrebbe essere scritto in una maniera
semplice e comprensibile che mantenga il suo valore anche fra un
decennio.

Un problema comune che avviene col manifesto e` che i gruppi
dovrebbero riguardare argomenti di interesse *nazionale*. Percio`
spesso non basta che le discussioni avvengano in italiano: per esempio
molti gruppi riguardanti aspetti tecnici di particolari calcolatori
sono piu` opportuni in un ambiente piu` vasto come una delle "big 8"
gerarchie di Usenet. Per essere in linea con la dimensione nazionale
della gerarchia italiana gli argomenti trattati dovrebbero sempre
riguardare l'argomento visto da un'ottica nazionale.

IL MODERATORE:

Se il gruppo dev'essere moderato, dovete brevemente spiegare
perche`. Inoltre, date il nome e l'indirizzo di e-mail e descrivete
brevemente le referenze del moderatore proposto, e evidenziate i
compiti assegnatili. Abitualmente, tra i compiti del moderatore c'e`
quello di applicare il manifesto del gruppo rigettando gli articoli
che non vi si adattino.

CONSIGLI FINALI:

Ricordate che il vostro scopo e` (1) proporre il miglior newsgroup
possibile, e (2) convincere altri ad appoggiare la vostra
proposta. Percio`, scrivere la RFD puo` impiegare molte ore o giorni
di attenta ricerca e elaborazione. Pure cosi`, potreste scoprire che
altre persone hanno idee differenti su come ottenere gli stessi
obiettivi che desiderate, o pensano di avere migliori obiettivi. Le
critiche sono spesso giuste, percio` datevi il tempo di analizzare
attentamente i commenti che riceverete e il perche` sono stati dati, e
(soprattutto) siate calmi e pazienti.

I commenti che potreste ricevere dal Gruppo di Coordinamento non sono
intesi per bloccare la vostra proposta, ma per far si` che essa sia
rifinita e il piu` possibile forte *prima* di affrontare il pubblico
su it.news.gruppi. Cercate di non reagire in maniera difensiva
alle risposte che avrete da noi: vengono fatte per aiutarvi. Se voi
non capite le motivazioni o se sembra che l'unica possibile
spiegazione dei nostri commenti sia un semplice rifiuto dell'intera
proposta, chiedete maggiori spiegazioni. Sebbene noi si possa
rifiutare particolari argomenti nella vostra RFD come palesemente
falsi, incoerenti, o in altro modo *non* a favore della vostra
proposta (si`, capita), non rifiuteremo mai la vostra proposta in
quanto tale.

Per finire, controllate attentamente la vostra RFD per contenuti,
struttura, chiarezza e grammatica.

Buona fortuna!

Il Gruppo di Coordinamento News-It

--
First Draft: newgroup...@uunet.uu.net (David Lawrence)
Current Author: una....@yale.edu (Una Smith)
Traduzione italiana e adattamento: ale...@dsnet.it (Alessio F. Bragadini)
Last change: 10 Gen 96 by ale...@dsnet.it (Alessio F. Bragadini)

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages