Prezzo de siti web ...

3 views
Skip to first unread message

Keplero

unread,
Oct 17, 2008, 11:24:54 AM10/17/08
to

(Avevo inviato questo messaggio al gruppo sull' HTML
ma li mi hanno risposto che sarebbe stato piu' questo
appropriato questo gruppo)

Cari amici

Spero che l'argomento non sia off topic;
posto qui perche' non mi sembra lontano
dalle problematiche d'interesse per gli
utenti di questo gruppo.

--- 1 --------------------------------
Io mi sto avvicinando al mondo della
costruzione dei siti perche' mi e' stata
fatta questa proposta: fare siti a
150 euro, divisi in 100 a me che li realizzo
e 50 al commerciale che li colloca.
Lui ha esperienza ed e' una persona onestissima:
se mi dice che a piu' di 150 euro non
li comprerebbe nemeno sua mamma gli credo.

--- 2 --------------------------------
Ho trovato con Google offerte a prezzi
molto superiori; ad esempio,

Sito Html Base
Prezzo: 480,00 euro
* Sito costruito in Html 4.0;
* Layout ottimizzato per Internet Explorer 6, Fire Fox e Opera 9
richiamato da file css esterno;
* Logo dell'azienda;
* Un massimo di 7 pagine;
* Un massimo di 10 foto.

Sito Xhtml Base
Prezzo: 540,00 euro;
* Sito costruito in XHtml 1.0;
* Layout ottimizzato per Internet Explorer 6, Fire Fox e Opera 9
richiamato da file css esterno;
* Logo dell'azienda;
* Un massimo di 7 pagine;
* Un massimo di 10 foto.

--- 3 --------------------------------
Non so cosa pensare ...
Secondo voi qual'e' la situazione odierna ?

ciao ciao ciao

MaxDisprezzo.com

unread,
Oct 17, 2008, 11:46:31 AM10/17/08
to
Keplero ha scritto:

>
> (Avevo inviato questo messaggio al gruppo sull' HTML
> ma li mi hanno risposto che sarebbe stato piu' questo
> appropriato questo gruppo)
>
> Cari amici
>
> Spero che l'argomento non sia off topic;
> posto qui perche' non mi sembra lontano
> dalle problematiche d'interesse per gli
> utenti di questo gruppo.
>
> --- 1 --------------------------------
> Io mi sto avvicinando al mondo della
> costruzione dei siti perche' mi e' stata
> fatta questa proposta: fare siti a
> 150 euro, divisi in 100 a me che li realizzo
> e 50 al commerciale che li colloca.
> Lui ha esperienza ed e' una persona onestissima:
> se mi dice che a piu' di 150 euro non
> li comprerebbe nemeno sua mamma gli credo.
>
> --- 2 --------------------------------


Ci sono auto che costano 7000 euro e auto che costano 500.000

Ci sono siti che "valgono" 100 euro e costano 25.

Ci sono siti che "valgono" 100.000 euro e costano 50.000

Tu che tipo di siti costruisci ?

una paginetta html statica con frontpage 3.0 come facevano i webmaster
di 14 anni che craccavano WindowsXP ?

allora 100 euro a sito è il prezzo giusto

Crei siti dinamici php+mysql ? offri hosting ? animazioni in flash di
tipo professionale ? allora devi salire di molto...

Keplero

unread,
Oct 17, 2008, 3:23:05 PM10/17/08
to
Per prima cosa, ti grazio della risposta.

Sono perfettamente d'accordo con il tipo
di distinzione che introduci; io sono
all' "inizio" della carriera e sono ben disposto
ad investire su me stesso per imparare PHP,
MySql, Flash (provengo da linguaggi
come il Fortran, Mathematica, etc.).

Il problema e' che non riesco a capire se e
quanto questa professionalizzazione
possa, in questo momento storico, generare
reddito; il mio amico commerciale mi dice
che i suoi clienti non sgancerebbero 200
euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
e le ballerine" (parole sue !).

Ho un amico programmatore (esperienze in
IBM, Alenia spazio, MWG Biotech, 3M, tanto per
dirne solo alcune) che da un anno si dispera
perche' quando prova a collocare i suoi prodotti
per l'automazione industriale lo prendono per
pazzo e gli dicono: "Ma qui stiamo per chiudere !!".

Certo e' un settore diverso ... ma non depone
per l'ottimismo ...


ciao ciao

Myke

unread,
Oct 17, 2008, 3:40:29 PM10/17/08
to
Keplero ha scritto:

> il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).

Le ipotesi sono 3:
- il tuo amico commerciale non sa fare il suo lavoro
- il tuo amico commerciale vuol dare a te 100 euro anche se lui ne
prende 1000
- il tuo amico commerciale propone i tuoi siti in burkina faso

Sko33

unread,
Oct 17, 2008, 3:37:14 PM10/17/08
to

"Keplero" <travaso...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:48f8e61a$0$41651$4faf...@reader4.news.tin.it...

> reddito; il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).
>

Certamente perche molti accumulano robe gia fatte e senza creativita, fanno
figura ma non ci mettono piu di mezza giornata a generare un nuovo sito.
Diverso e il discorso se si ha a che fare con portali che fanno servizi
particolari, dove i prezzi sono certamente piu alti.
Intendo es. Uno che cura il sito delle poste, non sara uno solo ma
sicuramente prendono dei bei soldi visto i giri che ci sono sopra o siti per
le banche o per industri e servizi particolari con alta conoscenza della
programmazione e dei database.
Gli altri, c'e il grafico che vende il logo di Italia.it a 5 milioni id euro
e chi invece si fa il proprio logo e a qualche amico a gratis e fanno meno
cagare del logo precedente.


MaxDisprezzo.com

unread,
Oct 17, 2008, 3:41:50 PM10/17/08
to
Keplero ha scritto:

> Il problema e' che non riesco a capire se e
> quanto questa professionalizzazione
> possa, in questo momento storico, generare
> reddito; il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).

1) cambia commerciale.
2) apri le pagine gialle, cerca la webagency più di grido che trovi
3) inventa di voler commissionare un sito di una tua attività
commerciale. Ascolta il prezzo e tornerai con i piedi per terra
relativamente alla tua città.

Nella mia esperienza ho visto preventivi folli di 100.000 per siti di
e-commerce con supporto per carta di credito, carrello e altro ( al nord
) e poi ho visto decine di persone rifiutare siti da 200 euro "da
vetrina" con modulo contatti, motore di ricerca e pagine dinamiche
auto-aggiornabili ( nel sud italia ).

4) te l'ho già detto di cambiare commerciale ? :-D


ciao ciao

Message has been deleted

BS82

unread,
Oct 17, 2008, 4:59:19 PM10/17/08
to
Keplero wrote:
> Per prima cosa, ti grazio della risposta.
>
> Sono perfettamente d'accordo con il tipo
> di distinzione che introduci; io sono
> all' "inizio" della carriera e sono ben disposto
> ad investire su me stesso per imparare PHP,
> MySql, Flash (provengo da linguaggi
> come il Fortran, Mathematica, etc.).
>
> Il problema e' che non riesco a capire se e
> quanto questa professionalizzazione
> possa, in questo momento storico, generare
> reddito; il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).


hai reddito solo se becchi un filone commerciale (catene di annunci,
gestionali richiesti ecc ecc) e sei dipendente. Così come dici tu creare
reddito credo sia impossibile, a meno che il tuo commerciale non trovi 10
clienti alla settimana che vogliono siti dove tu te la sbrighi in un giorno.

Sinceramente preferisco siti da fare in team (designer & engineer &
eventualmente specialista in flash o database) che impiegano un mese ma che
costano 3k-4k euro...

--
-------------------------------
SimBus82.net coming soon - http://www.simbus82.net
Photo&DGTArt - http://simbus82.deviantart.com/
BodyWorkout - http://simbus82-workout.blogspot.com/
Combatti on-line con http://re-caio.labrute.fr


smuz

unread,
Oct 17, 2008, 5:26:40 PM10/17/08
to
ottimizzare veramente un sito sui motori di ricerca ...
credo che da solo valaga di piu della cifra citata. vedere come si comporta
nelle "classifiche" capire le parole chiave dei concorrenti ecc ecc non si
fa in poche ore
MORALE o il sito è serio e ci sono visite che poi contattano l'azienda -
chiedono preventivi o prenotano a seconda del settore; oppure se non lo vede
nessuno non serve a nulla , ma questo al tuo commerciale magari non
interessa

Oreste

unread,
Oct 17, 2008, 7:19:05 PM10/17/08
to
On Oct 17, 9:23 pm, Keplero <travaso.ment...@gmail.com> wrote:
> reddito; il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).

Sei sicuro che sia tuo amico?

Le premesse e considerazioni che fai non servono ad un calcolo
professionale, se tu avessi conoscenza ed esperienza avresti scritto
un messaggio completamente diverso, non ci sono basi per effettuare un
qualsiasi calcolo che riguardi una qualsiasi professione.
Allora ti conviene un approccio diverso, qualcosa di più personale che
ti dia la reale dimensione di un lavoro rapportata alle tue
possibilità.
La domanda che ti devi porre è la seguente: quanto tempo ci metto a
guadagnare 100 Euro? Poi confronti il rapporto tempo/guadagno con
altre professioni ed in questo modo riesci ad avere una visione
realistica di ciò che stai facendo.

Grisou

unread,
Oct 17, 2008, 7:48:37 PM10/17/08
to
Keplero <travaso...@gmail.com> wrote:

> fare siti a
> 150 euro, divisi in 100 a me che li realizzo
> e 50 al commerciale che li colloca.

...e pensi di viverci?
Se ci perdi più di due mezze giornate a sito sei già in perdita.
Poi i siti che fai chi li segue?
restano fissi così?
E se il cliente vuole il blu al posto del rosso e poi ci ripena e dice
che lo voleva verde che fai?
Qualche proposta grafica gliela farai.
E le immagini che dovrai mettere nel sito te le dà tutte il cliente già
ottimizzate?

Dammi retta: io quando finivo la scuola andavo a mettere i volantini
nelle buche delle lettere o le locandine dei teatri. Si guadagna di più
e vai pure a teatro gratis ;-)

Se poi giudichi la tua creatività meno di valore rispetto al lavoro di
una donna delle pulizie (rispettabilissimo eh, ma la creatività
presuppone anche degli studi precedenti - un po' come il dottore che ti
chiede 50 euro per averti guardato in faccia) allora fai pure.
Onestamente non vorrei a lavorare uno sul mio sito che si giudica così
incapace (non penso che tu sia incapace, ma è per spiegare il concetto:
il valore che ti viene attribuito è anche quello che ti dai).
Ciao
--
. Guido _.-----. \.-./ . .
\`-.._,-' .-. .-.`-' ``-. _,-'.'`.
`-.____,-. `:. `.-'-._.O-:_ .:'.,|
`-" `-" `-.__.'

Cooper

unread,
Oct 17, 2008, 5:28:17 PM10/17/08
to

"deelan" <g...@zzz.it> ha scritto nel messaggio
news:ak7ns5-...@news.interplanet.it...
> On 2008-10-17 17:24:54 +0200, Keplero <travaso...@gmail.com> said:
>
> Se vuoi un consiglio spassionato fatti le ossa facendo siti
> a gratis/pizzaware per i tuoi amici e conoscenti dove puoi permetterti
> di lavorare nei ritagli di tempo e perdere giorni per sistemare
> i "problemini" di visualizzazione su IE6 (perché ci saranno,
> o se ci saranno!).
>

Non pensare più a ie6 o roba vecchia, è buona norma che l'utente (non il
progettista) aggiorni il proprio software all'ultima versione disponibile;
anche nel proprio interesse e per questioni di stabilità e sicurezza del
proprio pc... una volta che le falle sono scoperte, e non corrette son cazzi
per chi usa il pc e non per chi progetta il sito.

filippo b.

unread,
Oct 18, 2008, 4:00:18 AM10/18/08
to
Keplero ha scritto:

> Il problema e' che non riesco a capire se e
> quanto questa professionalizzazione
> possa, in questo momento storico, generare
> reddito; il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).

Iniziare un'attività è problematico _sempre_. In questo momento preciso
non è peggio che in altri momenti, ma dovrai sudare lacrime e sangue per
farti pagare (a meno di non regalare, cosa possibilissima e utile per
non farsi fustigare dal committente ai primi problemi irrisolti - o che
impiegherai tempo a risolvere).

In questo senso, il tuo "amico" ha ragione: ci sono pochi interessati ad
investire (o meglio, ci pensano di più) e il mercato si sta facendo più
selettivo; ma ci sono ancora _enormi_ spazi di crescita.

Comunque in seguito lascia perdere i "clienti" da 200 euro: sono rogne e
basta. Se devi guadagnare 100 euro, è più semplice farlo
installando/rimuovendo programmi antivirus.

> Ho un amico programmatore (esperienze in
> IBM, Alenia spazio, MWG Biotech, 3M, tanto per
> dirne solo alcune) che da un anno si dispera
> perche' quando prova a collocare i suoi prodotti
> per l'automazione industriale lo prendono per
> pazzo e gli dicono: "Ma qui stiamo per chiudere !!".

L'Italia è terzo mondo, informaticamente parlando. Facciamocene una ragione.

E sotto un certo punto di vista, anche questa è un'opportunità: io da 20
anni spiego, informo, descrivo nel dettaglio il mio lavoro. I mie
clienti ascoltano, annuiscono, non capiscono un cazzo di quello che gli
dico (e parlo in stampatello, credimi!). Però mi sono fatto la fama di
"uno bravo" e pure "onesto" (vero, soprattutto la seconda), quindi chi
mi interpella sa che gli dedicherò tempo e attenzione, cercando la
soluzione "su misura" per lui (che nel 75% dei casi si rivelerà un
Wordpress con tema personalizzato), che il lavoro gli sarà fatturato ad
una tariffa corretta (e soprattutto _gli sarà fatturato_, cosa di per sè
non sempre certa).

> Certo e' un settore diverso ... ma non depone
> per l'ottimismo ...

[polemic mode on]
Si può sempre emigrare... o andare a lavorare 14 ore in una fabbrichetta
del nordest, per 800 euro al mese.
[polemic mode off]

ciao
Filippo B.

Falco Stellare

unread,
Oct 18, 2008, 5:33:15 AM10/18/08
to
Myke ha scritto:

> - il tuo amico commerciale non sa fare il suo lavoro
> - il tuo amico commerciale vuol dare a te 100 euro anche se lui ne
> prende 1000
> - il tuo amico commerciale propone i tuoi siti in burkina faso

WOW! Questa sì che è lucidità di analisi commerciale!!!

Ovviamente concetti come "mercati" (notare il plurale), "esigenze",
"dimensioni del cliente", son tutte fuffa...

--
Falco Stellare

DeepVoid: www.deepvoid.it
DeepVoid's Log: www.deepvoidlog.com

Gabriele - onenet

unread,
Oct 18, 2008, 6:03:55 AM10/18/08
to
On 17 Ott, 21:23, Keplero <travaso.ment...@gmail.com> wrote:
[cut]

> Il problema e' che non riesco a capire se e
> quanto questa professionalizzazione
> possa, in questo momento storico, generare
> reddito; il mio amico commerciale mi dice
> che i suoi clienti non sgancerebbero 200
> euro nemmeno se sul sito "ci mettessimo le veline
> e le ballerine" (parole sue !).
[cut]

Se questo "amico commerciale" ti ha detto così, mi viene il dubbio che
non sia poi così bravo e che, soprattutto, si rivolga al cliente
sbagliato.
Se questi suoi clienti non vogliono investire 200 euro, allora il sito
non gli serve, perché tanto sarà gente che neanche si prenderebbe
l'impegno di rispondere alle e-mail dei visitatori...
Comunque, prova a chiedere a questo tuo amico se i suoi clienti sono
presenti sulle Pagine Gialle e quanto spendono lì ;)

Una domanda: che tipo di ditte ha per clienti questo "commerciale" ?

Gabriele

BS82

unread,
Oct 18, 2008, 6:08:34 AM10/18/08
to

DACCORDISSIMO! QUOTO!

Falco Stellare

unread,
Oct 18, 2008, 6:09:33 AM10/18/08
to
deelan ha scritto:

> Se vuoi un consiglio spassionato fatti le ossa facendo siti
> a gratis/pizzaware per i tuoi amici e conoscenti dove puoi permetterti
> di lavorare nei ritagli di tempo

Forse un consiglio ancora migliore potrebbe essere: gratis per gratis,
vai a far pratica in uno studio avviato con lavori effettivamente di
livello professionale. Se resti chiuso nella tua cameretta a fare
sitarelli per gli amici non imparerai mai *niente* se non un po' di
teoria. Lavorare in questo campo richiede caratteristiche particolari,
tra le quali metterei al primo posto cose come la capacità di lavorare
in team, la voglia di specializzarsi, lo studiare costantemente
(fondamentale come respirare), l'adattabilità, l'umiltà.

Poi potrai decidere se intraprendere una strada imprenditoriale
(attività tua, possibilmente con dei soci validi), o se lavorare come
dipendente. Quello che è *fondamentale* è sviluppare con cura la propria
professionalità.

> Poi non ci lamentiamo però che il settore non è valorizzato,
> c'è poca competenza, eccetera eccetera (leggere it.lavoro.informatica
> per dotte discussioni di quanto siamo caduti in basso).

Mah, io questo discorso della scarsa valorizzazione del settore lo
incontro solo quando incappo in realtà microscopiche, tipo copisteria
che fa anche "i siti webbe". Ti assicuro che ci sono clienti che ti
fanno anche l'esame del DNA prima di affidarti un lavoro, e che non si
lasciano abbindolare da curricula pompati o parole ben messe... Bisogna
scegliere il proprio mercato, e dotarsi delle capacità necessarie per
affrontarlo. Ci sono clienti da 100 euro ai quali non venderai mai un
sito a 1000 euro _perchè non ne hanno bisogno_ (e non perchè sono
stronzi o non sanno capire il tuo valore, come spesso si sente frignare
qui nel NG); ci sono clienti che di fronte ad un preventivo di 5000 euro
ti scambiano per un pischello e ti congedano dicendoti "Torna quando sei
cresciuto"... Ostinarsi a portar vasi a Samo non serve a niente.

Myke

unread,
Oct 18, 2008, 6:52:14 AM10/18/08
to
Falco Stellare ha scritto:

> Ovviamente concetti come "mercati" (notare il plurale), "esigenze",
> "dimensioni del cliente", son tutte fuffa...

Bč ma questo devi insegnarlo all'amico commerciale, che ritiene sia
impossibile vendere un sito a piů di 150 euro.
Un sito a quella cifra ci potrebbe anche stare, ma non puň essere il
massimo!

deelan

unread,
Oct 18, 2008, 9:09:07 AM10/18/08
to
Falco Stellare ha scritto:
(...)

>
> Forse un consiglio ancora migliore potrebbe essere: gratis per gratis,
> vai a far pratica in uno studio avviato con lavori effettivamente di
> livello professionale. Se resti chiuso nella tua cameretta a fare
> sitarelli per gli amici non imparerai mai *niente* se non un po' di
> teoria. Lavorare in questo campo richiede caratteristiche particolari,
> tra le quali metterei al primo posto cose come la capacità di lavorare
> in team, la voglia di specializzarsi, lo studiare costantemente
> (fondamentale come respirare), l'adattabilità, l'umiltà.

Siamo d'accordo, ma non so se l'OP lavora, studia oppure fa altro
nella vita. Se si permette di fare siti a 100 euro *spero* che abbia
un'altra fonte di reddito.

Ci sarebbe poi da chiedere all'OP se ha basi di grafica/design -- che
non significa saper usare Photoshop. Senza quelle faccio fatica a
credere che si otterranno risultati degni. Anche lì occorre studiare, ma
ci vogliono anni.

(...)


> Mah, io questo discorso della scarsa valorizzazione del settore lo
> incontro solo quando incappo in realtà microscopiche, tipo copisteria
> che fa anche "i siti webbe". Ti assicuro che ci sono clienti che ti
> fanno anche l'esame del DNA prima di affidarti un lavoro, e che non si
> lasciano abbindolare da curricula pompati o parole ben messe... Bisogna
> scegliere il proprio mercato, e dotarsi delle capacità necessarie per
> affrontarlo. Ci sono clienti da 100 euro ai quali non venderai mai un
> sito a 1000 euro _perchè non ne hanno bisogno_ (e non perchè sono
> stronzi o non sanno capire il tuo valore, come spesso si sente frignare
> qui nel NG); ci sono clienti che di fronte ad un preventivo di 5000 euro
> ti scambiano per un pischello e ti congedano dicendoti "Torna quando sei
> cresciuto"... Ostinarsi a portar vasi a Samo non serve a niente.

Che si siano diverse fasce di mercato non ci piove. Su quanto abbassare
il "prezzo di entrata", beh, lì evidentemente abbiamo opinioni
differenti. Non è da me fare predicozzi sui tariffari minimi, ma c'è un
limite a tutto. :)

Bye.

--
d.

Falco Stellare

unread,
Oct 18, 2008, 9:22:19 AM10/18/08
to
Myke ha scritto:

> Bč ma questo devi insegnarlo all'amico commerciale, che ritiene sia
> impossibile vendere un sito a piů di 150 euro.
> Un sito a quella cifra ci potrebbe anche stare, ma non puň essere il
> massimo!

Altrochč se puň esserlo. Ci sono clienti che non hanno bisogno nemmeno
di un sito da cento euro, e sono disposti a pagare al massimo un panino
al prosciutto (e il prosciutto lo scelgono loro).

Ripeto: č tutta questione di scegliere lo specchio d'acqua dove gettare
la propria lenza. Si va dalla vasca da bagno all'oceano. Certo, se poi
non si sa capire che il tizio che si sciacquetta nella vasca da bagno
non sa che farsene del lussuoso cabinato d'alto mare, allora si parte
con i frignamenti tipo "Il cliente non capisce il valore del mio
lavoro", "Questo ambiente č deturpato dai pivelli che si vendono per un
panino al prosciutto e non mi fanno vendere il mio cabinato d'alto
mare", ecc. ecc.

Auff...

Falco Stellare

unread,
Oct 18, 2008, 9:26:55 AM10/18/08
to
Cooper ha scritto:

> Non pensare più a ie6 o roba vecchia, è buona norma che l'utente (non
> il progettista) aggiorni il proprio software all'ultima versione

Che scemo, come ho fatto a non pensarci prima. La prossima volta che
faccio deployment in ambienti istituzionali ti chiamo, così ci pensi tu
a dire ai burosauri "Aggiornate il software delle vostre millemila
macchine all'ultima versione, ché a noi non ce ne fotte niente di queste
cose"...

:-))

Paolo De Dionigi

unread,
Oct 18, 2008, 10:53:47 AM10/18/08
to
BS82 ha scritto:

>
> Sinceramente preferisco siti da fare in team (designer & engineer &
> eventualmente specialista in flash o database) che impiegano un mese ma che
> costano 3k-4k euro...
>

3-4k per due (eventualmente 3) professionisti per un mese non bastano
assolutamente.

--
-------------------------------------------

Paolo De Dionigi
www.atfriends.net
Responsabile Tecnico Zen Cart Italia

BS82

unread,
Oct 18, 2008, 1:02:38 PM10/18/08
to
Paolo De Dionigi wrote:
> BS82 ha scritto:
>
>>
>> Sinceramente preferisco siti da fare in team (designer & engineer &
>> eventualmente specialista in flash o database) che impiegano un mese
>> ma che costano 3k-4k euro...
>>
>
> 3-4k per due (eventualmente 3) professionisti per un mese non bastano
> assolutamente.

era per fare un esempio cmq....

Keplero

unread,
Oct 18, 2008, 4:12:57 PM10/18/08
to
Le risposte che mi avete inviato
hanno offerto molti spunti
di riflessione. Provo a sintetizzarne
alcuni.

- 1 -
Non c'e' dubbio che le mie competenze web
odierne siano modeste. Conosco abbastanza
bene la programmazione in ambito di calcolo
scientifico (fortran, etc.) sto quindi dando
per scontato (e solo il tempo dira' se ho
ragione o meno) che se ho digerito, ad esempio,
il C e' possibile che riesca a mandare giu'
anche il PHP.

- 2 -
Sono stati menzionati siti per banche,
industrie etc; ovviamente, e' un livello
a cui non mi sogno nemmno (per ora ...)
di accedere.

- 3 -
In un post di MaxDisprezzo viene citata la
diversita' di contesto tra nord e sud; e mi
sa che e' proprio questo il nodo nevralgico.
Dalle mie parti (sud) ci sono concessionarie auto,
negozi di strumenti musicali, aziende di
materiali elettrico ed elettronico, dove
se parli di siti web ti accolgono come se
stessi cercando di vendere le lenti a
contatto a Polifemo: mezzo divertiti e
mezzo schifati.

- 4 -
E pensadoci bene (e badando a dircelo solo
tra di noi) ma sono poi davero sicuro che
alla concessionaria di automobili il sito
faccia vendere una macchina in piu ? Non vorrei
che quanto sto per dire sembrasse una battuta,
ma conoscevo un tizio (NON IO!!) che aveva
realizzato un sito per un'azienda di infissi.
E per mesi ha fatto tempestare il committente
da decine e decine telefonte ed email, con
richieste di informazioni, da amici, compagni
di scuola, conoscenti, nonne. Persino dalla badante
ucraina della nonna di cui sopra. Pero'
l'azienda, dopo un po', si e' resa conto che
alle richieste non faceva seguito un solo
acquisto ... Se il mercato non tira ...
non c'e' trippa per gatti.

- 5 -
Davero grazie a tutti per le risposte;
vi faro ' sapere com'e' andata.

Buon lavoro !!!!


Grisou

unread,
Oct 18, 2008, 4:47:34 PM10/18/08
to
Keplero <travaso...@gmail.com> wrote:

> Le risposte che mi avete inviato
> hanno offerto molti spunti
> di riflessione. Provo a sintetizzarne
> alcuni.
>
> - 1 -
> Non c'e' dubbio che le mie competenze web
> odierne siano modeste. Conosco abbastanza
> bene la programmazione in ambito di calcolo
> scientifico (fortran, etc.) sto quindi dando
> per scontato (e solo il tempo dira' se ho
> ragione o meno) che se ho digerito, ad esempio,
> il C e' possibile che riesca a mandare giu'
> anche il PHP.

penso che puoi imparare senza problemi. Piuttosto attenzione a non
trascurare la grafica. Ci sono siti molto ben fatti tecnicamente che si
perdono clamorosamente sulla parte grafica.

> - 2 -
> Sono stati menzionati siti per banche,
> industrie etc; ovviamente, e' un livello
> a cui non mi sogno nemmno (per ora ...)
> di accedere.
>
> - 3 -
> In un post di MaxDisprezzo viene citata la
> diversita' di contesto tra nord e sud; e mi
> sa che e' proprio questo il nodo nevralgico.
> Dalle mie parti (sud) ci sono concessionarie auto,
> negozi di strumenti musicali, aziende di
> materiali elettrico ed elettronico, dove
> se parli di siti web ti accolgono come se
> stessi cercando di vendere le lenti a
> contatto a Polifemo: mezzo divertiti e
> mezzo schifati.

Perché non hanno capito cosa possono farsene.


>
> - 4 -
> E pensadoci bene (e badando a dircelo solo
> tra di noi) ma sono poi davero sicuro che
> alla concessionaria di automobili il sito
> faccia vendere una macchina in piu ? Non vorrei
> che quanto sto per dire sembrasse una battuta,
> ma conoscevo un tizio (NON IO!!) che aveva
> realizzato un sito per un'azienda di infissi.
> E per mesi ha fatto tempestare il committente
> da decine e decine telefonte ed email, con
> richieste di informazioni, da amici, compagni
> di scuola, conoscenti, nonne. Persino dalla badante
> ucraina della nonna di cui sopra. Pero'
> l'azienda, dopo un po', si e' resa conto che
> alle richieste non faceva seguito un solo
> acquisto ... Se il mercato non tira ...
> non c'e' trippa per gatti.

Be', qui sarebbe da vedere come era fatto il sito (e che servizi
offriva) e cosa si aspettava il cliente dal sito. Le macchine non le
vendi on line. Né se scrivi che tu hai le macchine più belle ai prezzi
più bassi. Già se mi devo fare 200 km per comprare l'auto potrebbe non
andarmi bene (a meno che il risparmio non sia davvero alto).
Il sito di un concessionario può offrire servizi invece ai propri
clienti. Questi, fidelizzati, quando poi devono cambiare l'auto sanno
dove tornare... poi boh ci devo anche pensare che altro ci si può fare
:-P


>
> - 5 -
> Davero grazie a tutti per le risposte;
> vi faro ' sapere com'e' andata.
>
> Buon lavoro !!!!

in bocca al lupo!

Marvin Mars

unread,
Oct 19, 2008, 4:53:10 AM10/19/08
to
Cooper ha scritto:
>

> Non pensare più a ie6 o roba vecchia, è buona norma che l'utente (non
> il progettista) aggiorni il proprio software all'ultima versione
> disponibile;

che dire? un genio!

:-(

Grisou

unread,
Oct 19, 2008, 5:24:46 AM10/19/08
to
Marvin Mars <me...@privacy.net> wrote:

si oh.... ma certi che pretendono di usare ancora computer di dieci anni
fa su siti moderni è normale che abbiano qualche difficoltà di
inadeguatezza tecnologica eh...

Savux

unread,
Oct 19, 2008, 5:31:37 AM10/19/08
to
> - 1 -
> Non c'e' dubbio che le mie competenze web
> odierne siano modeste. Conosco abbastanza
> bene la programmazione in ambito di calcolo
> scientifico (fortran, etc.) sto quindi dando
> per scontato (e solo il tempo dira' se ho
> ragione o meno) che se ho digerito, ad esempio,
> il C e' possibile che riesca a mandare giu'
> anche il PHP.

Intervengo anche se non sono del mestiere.
Non dovresti mandare giù solo il PHP, ma dovresti imparare per bene
l'(X)HTML con il supporto CSS. E l'apprendimento, secondo la mia modesta
opinione, ti porterebbe via molto molto tempo, anche due anni di lavoro.
A questo punto io ti consiglio ti valutare se valga la pena investire
tanto tempo per un'attività il cui futuro è incerto, e non invece
specializzarti nella personalizzazione di CMS già pronti e rodati, come
WordPress che ti è stato suggerito, e rivolgerti a quella nicchia di
clienti che magari oltre a una semplice vetrina veb hanno anche bisogno
di un programmatore per qualche applicativo ad hoc per loro uso interno.

Savux

unread,
Oct 19, 2008, 5:35:37 AM10/19/08
to
>>> Non pensare più a ie6 o roba vecchia, è buona norma che l'utente (non
>>> il progettista) aggiorni il proprio software all'ultima versione
>>> disponibile;
>> che dire? un genio!
>>
>> :-(
>
> si oh.... ma certi che pretendono di usare ancora computer di dieci anni
> fa su siti moderni è normale che abbiano qualche difficoltà di
> inadeguatezza tecnologica eh...

Il mio portatile ha un anno di vita e ancora monta IE6. Per il resto,
ribadisco quanto già detto giustamente da Falco Stellare in un
precedente messaggio: c'è chi vuol fare siti da 100 euro, e chi ritiene
si possa andare dai clienti a risolvere lapidariamente i problemi dei
visitatori del loro sito dicendo che la colpa è della loro inadeguatezza
tecnologica.

Cooper

unread,
Oct 19, 2008, 8:22:44 AM10/19/08
to
> Il mio portatile ha un anno di vita e ancora monta IE6. Per il resto,
> ribadisco quanto già detto giustamente da Falco Stellare in un precedente
> messaggio: c'è chi vuol fare siti da 100 euro, e chi ritiene si possa
> andare dai clienti a risolvere lapidariamente i problemi dei visitatori
> del loro sito dicendo che la colpa è della loro inadeguatezza tecnologica.
>

E' meglio (se non più saggio) nell'interesse del visitatore medesimo,
rilevare la versione del browser che sta usando (javascript dovrebbe
aiutare) e informarlo circa l'inadeguatezza del suo browser invitandolo ad
aggiornarlo spiegando le ragioni di tutto ciò; e contestualmente informarlo
che se il sito in questione dovesse vedersi male le ragioni sono dovute
anche a questo motivo.
Questo aiuterebbe a far comprendere all'utente inesperto l'importanza degli
aggiornamenti e al tempo stesso renderebbe piu sicuro il suo pc e anche
quello degli altri. Bisogna anche saper sensibilizzare, usando poche ma
buone parole.

Savux

unread,
Oct 19, 2008, 11:03:26 AM10/19/08
to
> E' meglio (se non più saggio) nell'interesse del visitatore medesimo,
> rilevare la versione del browser che sta usando (javascript dovrebbe
> aiutare) e informarlo circa l'inadeguatezza del suo browser invitandolo
> ad aggiornarlo spiegando le ragioni di tutto ciò; e contestualmente
> informarlo che se il sito in questione dovesse vedersi male le ragioni
> sono dovute anche a questo motivo.
> Questo aiuterebbe a far comprendere all'utente inesperto l'importanza
> degli aggiornamenti e al tempo stesso renderebbe piu sicuro il suo pc e
> anche quello degli altri. Bisogna anche saper sensibilizzare, usando
> poche ma buone parole.

Io non sono del mestiere, e quindi chiedo in anticipo di venire corretto
nel caso dovessi dire qualche sciocchezza. Mi pare però che nei rapporti
con la pubblica amministrazione sono *nulli* i contratti che appaltano
la realizzazione di siti senza il rispetto delle norme
dell'accessibilità, le quali, oltre a millemila altre norme, dispongono
l'obbligo della fruibilità del sito anche senza l'attivazione di javascript.
Inoltre, si parlava di ambienti istituzionali, nei quali è di solito è
presente un reparto IT con un responsabile, e tuttavia l'aggiornamento
del browser, così come degli altri programmi e del sistema operativo,
segue direttive completamente diverse dalla sensibilizzazione
dell'utente inesperto.
Detto questo, ho esperienza diretta del fatto che realizzare siti senza
preoccuparsi della compatibilità con le vecchie versioni dei browser
renderebbe il compito più semplice permettendo di dedicare più tempo
agli aspetti di quest'attività che meglio gratificano le proprie
capacità e competenze creative.

Roberto C.

unread,
Oct 19, 2008, 3:12:33 PM10/19/08
to

> --- 2 --------------------------------
> Ho trovato con Google offerte a prezzi
> molto superiori; ad esempio,
>

Innanzitutto specifichiamo:
100 euro in nero? (100 euro netti)
100 euro compresa iva (sui 50 euro netti)
100 euro + iva (sui 60 euro netti)

Poi spero tu intanda tutto senza la gestione del dominio che su aruba
costa 30 euro e se
il lavoro lo fai tu devi gestire iscrizioni password rinnovi ed č una
bella rogna che farla gratis (per 1 si pensa se ne hai 50) č da matti.
Solo gestire il dominio ti dovrebbe dare almeno 50 euro l'anno (+ iva +i
30) solo questo fa quasi 100 euro al cliente.

Se come penso io č 100 iva compresa (non volevi lavorare in nero vero? )
e gestione dominio incluso spero sia una cosa tua occasionale per
passare un po' di tempo, in questo caso puoi farlo anche gratis giusto
per fare piaceri agli amici.
Se poi invece vuoi farci un' attivitą per camparci ti faccio notare che
per avere 1000 euro netti al mese devi 20 siti al mese, 240 siti l'anno,
1 sito al giorno lavorativo.

Possiamo parlare di fantascenza?

Fabrizio Spoto

unread,
Oct 20, 2008, 4:42:59 AM10/20/08
to
Salve,
io in passato mi occupavo di siti web ne creavo con il blocco note poi
magari con frontpage poi ho capito che non faceva per me.
Ma quando si comicio all'alba dei tempi, un sito lo facevo pagare
1.500.000 di lire piu iva . Era un enormità ma in assenza di mercato si
poteva azzardare. Oggi non ci penserei proprio a fare siti web, tranne
magari utizzando smf pittosto che joomla, ma tante persone , aziende,
amici e amici degli amici mi chiedono sempre di occuparmene io del loro
sito , magari per la realizzazione, la mia risposta è : non me ne occupo.
Fare il commerciale non è nemmeno la mia passione, ovvero non sono
capace, ed è per questo che ho sempre indicato, in passato, qualcuno che
fa siti, mi sono solo limitato a dare numeri di telefono. Poi basta piu
non suggerisco piu nessuno, per via delle frasi: ma a chi mi hai
mandato, prezzi esagerati, poco puntuale etcccc. Poi una volta ho dato
il cliente ad una "amica" e le ho dettto fagli il sito mettiti d'accordo
come fare per i soldi etc.. Esito: io ho pagato il dominio e spazio web,
io ho pagato la mia amica per il sito 300€ e il cliente ha un sito a gratis.
Begli affari che so fare!!!!!
La gente si fida di me, e io per non fare brutte figuraccie con nessuno
la prendo in quel posto.
Cqm con insistenza a tuttoggi mi chiedono sempre se me ne posso occupare
di creare siti web. Che faccio ? da sistemista torno a webmaster? o
cerco qualcuno che lavori per me e io faccio il caporale ?
che dite

Paolo De Dionigi

unread,
Oct 20, 2008, 9:15:06 AM10/20/08
to
Fabrizio Spoto ha scritto:

Continua a rispondere non me ne occupo e a chi reitera, rispondi col
motto di DB (sei sistemista, no?): "Quale parte di 'non me ne occupo'
non ti è chiara?"

Visti i trascorsi, corri il rischio di prendere qualcuno, fare tu il suo
lavoro e pagarlo :)

Lime

unread,
Oct 21, 2008, 4:13:09 AM10/21/08
to
On 17 Ott, 17:24, Keplero <travaso.ment...@gmail.com> wrote:
> (Avevo inviato questo messaggio al gruppo sull' HTML
> ma li mi hanno risposto che sarebbe stato piu' questo
> appropriato questo gruppo)
>
> Cari amici
>
> Spero che l'argomento non sia off topic;
> posto qui perche' non mi sembra lontano
> dalle problematiche d'interesse per gli
> utenti di questo gruppo.
>
> --- 1 --------------------------------
> Io mi sto avvicinando al mondo della
> costruzione dei siti perche' mi e' stata
> fatta questa proposta: fare siti a

> 150 euro, divisi in 100 a me che li realizzo
> e 50 al commerciale che li colloca.
> Lui ha esperienza ed e' una persona onestissima:
> se mi dice che a piu' di 150 euro non
> li comprerebbe nemeno sua mamma gli credo.

>
> --- 2 --------------------------------
> Ho trovato con Google offerte a prezzi
> molto superiori; ad esempio,
>
> Sito Html Base
> Prezzo: 480,00 euro
> * Sito costruito in Html 4.0;
> * Layout ottimizzato per Internet Explorer 6, Fire Fox e Opera 9
> richiamato da file css esterno;
> * Logo dell'azienda;
> * Un massimo di 7 pagine;
> * Un massimo di 10 foto.
>
> Sito Xhtml Base
> Prezzo: 540,00 euro;
> * Sito costruito in XHtml 1.0;
> * Layout ottimizzato per Internet Explorer 6, Fire Fox e Opera 9
> richiamato da file css esterno;
> * Logo dell'azienda;
> * Un massimo di 7 pagine;
> * Un massimo di 10 foto.
>
> --- 3 --------------------------------
> Non so cosa pensare ...
> Secondo voi qual'e' la situazione odierna ?
>
> ciao ciao ciao

So che potrebbe sembrare pubblicità ma non lo è: tzetze.biz secondo me
è il giusto equilibrio con cirda 250 euro fai siti davvero splendidi e
di qualità altissima. L'unico problema è che qualcun'altro potrebbe
avere la stessa grafica, me, se chiedi abbastanza modifiche, paghi un
pelino di più e puoi ovviare a questo problema.
Io mi servo di loro per piccoli progetti economici.

juan

unread,
Oct 21, 2008, 4:37:10 AM10/21/08
to
Lime ha scritto:

>> ciao ciao ciao
>
> So che potrebbe sembrare pubblicità ma non lo è: tzetze.biz secondo me

Fammi capire...il tuo nickname è "Lime" e il sito da te citato è di
"proprietà" di Lime Advertising (non vedo partita iva).
I Template presenti nel sito sono di Template-Help.com e ogni link ha un
codice di affiliazione.

Ora dimmi, non è pubblicità?

Marco(R)

unread,
Oct 21, 2008, 4:55:59 AM10/21/08
to
Lime ha scritto:
[cut]

> So che potrebbe sembrare pubblicità ma non lo è: tzetze.biz secondo me
> è il giusto equilibrio con cirda 250 euro fai siti davvero splendidi e
> di qualità altissima. L'unico problema è che qualcun'altro potrebbe
> avere la stessa grafica, me, se chiedi abbastanza modifiche, paghi un
> pelino di più e puoi ovviare a questo problema.
> Io mi servo di loro per piccoli progetti economici.

beh 250 euro per un template che normalmente viene venduto a circa 50/60
dollari, non mi pare un prezzo competitivo.

E poi mi permetto di citare dal sito segnalato questa stupenda
affermazione (LOL):

Perché fastidiosa?
Fastidiosa perche' tantissime agenzie di comunicazione hanno, sin dagli
albori del web, fatto credere che per fare un sito web fosse necessario
spendere delle cifre incredibilmente alte. Questo non è vero (o almeno
non piu')!...

e quindi mi rivolgo ai gentili colleghi che frequentano il ng dicendo
loro: LADRI!!!! MENTITORI!!!! RAGGIRATORI DI VECCHIETTE!!! PENTITVI!!!

ancora LOL....

--
Marco(R)

CTWEB SERVICE
http://www.ctwebservice.net
skype: ctwebservice

La puntualita' e' il ladro del tempo - io stesso non sono puntuale, ma
mi piace la puntualita' negli altri.
(O. Wilde)

BS82

unread,
Oct 21, 2008, 6:32:32 AM10/21/08