UNIPSA ISSEA POLITECNICO STUDI AZIENDALI replica sito diffamatorio

188 views
Skip to first unread message

isse...@gmail.com

unread,
Jul 17, 2017, 5:06:02 AM7/17/17
to
PUBBLICATA SUL SITO LA NOSTRA REPLICA AL MESSAGGIO DIFFAMATORIO DI PRESTO.NEWS DI GIUSEPPE MACARIO
Replica al seguente articolo gravemente diffamatorio e lesivo della nostra immagine e serietà messo in rete sul motore di ricerca Google dal sito anonimo www.presto.news specializzato in “fake news”, che si finge svizzero, in realtà ospitato da un server schermo in California, registrato da una società fiduciaria di Panama che dissimula il vero proprietario, il cui autore ovviamente è anonimo. Tra tutti i messaggi diffamatori pubblicati dal sito www.presto.news contro noi e altre università, è presente un solo articolo che al contrario scrive in modo positivo e lodevole, quasi pubblicitario di una università Californiana Università della Gente (University of the People) di cui un docente e referente per l’Italia è un certo Giuseppe Macario.
Sempre sul sito di presto news è presente una pagina che ne loda il curriculum e le attività https://www.presto.news/giuseppe-macario-6067706283.html
Lasciamo ai lettori ogni considerazione.
Rispondiamo punto per punto alle falsità e diffamazioni contenute nell’articolo: “Il Politecnico di studi aziendali ISSEA e le finte università telematiche svizzere private per comprare la laurea a distanza”
Da circa vent’anni impazza su Internet un buffo personaggio di origini milanesi che, trasferitosi in Ticino (Svizzera), vende “lauree” di vario genere prodotte con una stampante da €100 in una stanza di casa sua. Trattasi di Massimo Silvestri — o, per i puristi, Massimo Maria Silvestri — conosciuto anche come Equalizer, ovvero lo strano soprannome che si è dato da solo per infestare di spam non autorizzato centinaia di forum telematici di cucina, automobili, viaggi ecc. con fantasiose “opinioni legali”.
Lo scammer Massimo Silvestri si presenta subito come avvocato — pensando di dare più credibilità ai fogli fai-da-te che mette in circolo nella sua bizzarra compra-vendita di lauree — peccato solo che non sia iscritto ad alcun albo e che le autorità svizzere non sappiano nulla di questo “avvocato” privo di studio professionale, se non per le condanne che ha ricevuto la sua università.
Replica:
L’avvocato Massimo Silvestri è l’amministratore dell’ISSEA s.a. dal 23.12.2005, è stato regolarmente iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano dal 09.1987 al 01.1997 data in cui ha deciso di trasferirsi in Svizzera e come previsto dalla legge si è cancellato dall’Albo.
Secondo la legge professionale l’avvocato che è stato iscritto all’Albo mantiene il diritto al titolo professionale.
Documenti di prova: 01 Certificato dell’Ordine degli Avvocati di Milano, 01bis LEGGE 31 DICEMBRE 2012, N. 247 NUOVA DISCIPLINA DELL’ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE FORENSE.
La nostra università è stata fondata nell’aprile del 1987 ben prima quindi del trasferimento in Svizzera dell’Avv. Massimo Silvestri e fino ad oggi non ha mai subito alcuna condanna penale.
Opera legalmente ai sensi degli articoli 20 e 27 della Costituzione Federale Svizzera che garantiscono la libertà dell’attività universitaria.
documenti di prova: 02 Certificato registro di commercio, 03 Costituzione federale svizzera.
La sua inusuale carriera svizzera di “avvocato” inizia nei primi anni ’90, quando una circolare del Ministero dell’Istruzione (italiano) dichiara esplicitamente illegali le lauree stampate da Silvestri in Svizzera e comprate dai clienti italiani. Come inizio non c’è male. Ma il nostro ometto non si dà per vinto: inizia a snocciolare una serie di sentenze — tutte inventate, o decontestualizzate — nell’incessante speranza che un pollo abbocchi e sborsi qualche migliaio di euro (o milioni di vecchie lire) per farsi stampare una fantomatica laurea. Nel caos generale, qualche laurea tarocca è stata utilizzata anche nella pubblica amministrazione italiana, con immenso gaudio di Silvestri che evidenzia come “le nostre lauree sono riconosciute in Italia”. Ovviamente è tutto falso, perché non sono riconosciute in nessuno stato del mondo… poi il fatto che qualcuno sia riuscito a combinare imbrogli presso ministeri o altri enti pubblici è un altro discorso.
Replica:
L’ Avv. Massimo Silvestri non ha mai esercitato la professione di avvocato in Svizzera e precedenti false accuse dello stesso tenore sono state archiviate perché totalmente infondate.
Documenti di prova: 04 Decreto di non luogo a procedere del Ministero Pubblico di Lugano.
Il MIUR con Prot. n. 1115 del 16 giugno 1993 diffuse una circolare in tema di riconoscimento dei titoli di studio .
Essa rilevava che “numerose istituzioni private aventi sede in Italia e all’estero operano nel settore dell’istruzione superiore rilasciando titoli che non possono essere riconosciuti in Italia” ai sensi degli articoli 170 e 332 del R.D. 31 agosto 1933,n.1592.
La circolare del MIUR del 1993 quindi non dichiarava illegali i nostri titoli ma riteneva che essi non avrebbero potuto essere riconosciuti in Italia secondo la legislazione allora vigente.
Cio’ avveniva diversi anni prima che fosse sottoscritta la Convenzione di Lisbona del Consiglio d’Europa nel 1997 che fu’ successivamente ratificata in Italia con la legge 148/2002 ,che ha posto le basi per il riconoscimento dei titoli universitari esteri in Italia e che ha esplicitamente abrogato gli articoli 170 e 332 del regio decreto del 1933.
Documenti di prova: 05 Convenzione di Lisbona del 1997 e 05 bis Legge 148/2002
I nostri titoli sono oggi riconoscibili in Italia ai sensi della legge 148/2002 e lo sono già stati in diversi casi sia per il proseguimento degli studi che per finalità diverse.
Ora fate questo semplice esperimento: prendete un pezzetto di carta igienica, e con una penna biro scriveteci sopra “laurea”. Quanto avete speso? 0 euro. Ecco, per avere la stessa cosa da Silvestri, dovete invece fargli un assegno con un po’ di zeri. Quale metodo è più conveniente dal punto di vista dei costi?
Ciò premesso, vi starete già chiedendo: “Va bene, ma se il sedicente avvocato Massimo Silvestri, o Massimo Maria Silvestri, o Equalizer, che dice di essere residente in Svizzera — da non confondere con veri avvocati omonimi residenti in Italia e regolarmente iscritti all’albo — si diverte da tempo immemore a vendere lauree false, è possibile che la finta università non sia mai stata condannata?” Certo, è stata condannata più di una volta con sentenze definitive e/o inappellabili. Siamo arrivati perfino al punto che il Cantone Ticino ha dichiarato illegale la sua attività commerciale ISSEA e lo ha costretto a sloggiare. In pratica, in Ticino — e in particolare a Lugano — è diventato un personaggio sgradito e hanno preferito sbarazzarsene anziché continuare a perdere tempo dietro alle sue assurdità. Ma l’eccentrico Silvestri è un lestofante talmente incallito che, per risolvere la questione, con molta sapienza sposta la sua stampante di lauree in un altro cantone svizzero e prosegue l’attività di vendita. Quando poi viene condannato nel nuovo cantone, si trasferisce nuovamente e così via all’infinito.
Replica:
La nostra università non è mai stata condannata , il Cantone Ticino non ha affatto dichiarato illegale la nostra attività che infatti continua regolarmente con una succursale registrata al registro di commercio di Lugano.
Documenti di prova: 06 Registro di commercio Ticino succursale Agno
Alleghiamo un elenco delle finte università finora create da Massimo Silvestri a casa sua. Trovate decine di fonti originali (documenti ministeriali, articoli apparsi sulla stampa svizzera, ecc.) nella sezione “References” della pagina di Wikipedia in inglese.
Politecnico di studi aziendali, ex politecnico di Lugano
Il politecnico di studi aziendali, già conosciuto come politecnico di Lugano, è un ufficio non accreditato di proprietà dell’azienda ISSEA SA che vende lauree private a distanza prive di valore legale. Attualmente afferma di avere sede a Zugo nell’omonimo cantone, sebbene abbia cambiato indirizzo diverse volte: ricordiamo infatti una fantomatica casella postale a Roveredo nel Cantone Grigioni, un altro ufficio ad Agno nel Cantone Ticino, e la sede originaria a Lugano, oggi sgombrata dopo che la sedicente università è stata dichiarata illegale in Ticino.
Replica:
In Svizzera non esiste il “ valore legale del titolo” e la nostra università conferisce titoli accademici in conformità alla Costituzione federale svizzera e alla legge sull’educazione del Cantone Zugo.
La sede legale è situata nel cantone di Zugo, ad Agno vicino a Lugano vi è la succursale regolarmente registrata al Registro di Commercio in via Lugano 13 che non è mai stata dichiarata illegale e che continua normalmente la sua attività istituzionale di formazione continua.
Documenti di prova: 02 Registro di commercio Zugo sede di Zugo e 06 Registro di commercio Ticino succursale Agno
La “scuola” non ha aule e stampa lauree sulla base di “esperienze di vita” e ipotetici corsi da seguire facoltativamente. In base al prezzo concordato, i fogli di carta riportano la dicitura “Bachelor”, “Master” o perfino “Dottorato di ricerca”. La firma di Silvestri sulla finta laurea viene poi fatta autenticare da un notaio, per dare l’impressione che quanto riportato sul foglio di carta abbia valore legale. Ciò è ovviamente falso: si tratta di una semplice autentica di firma — effettuabile su qualsiasi foglio di carta — che non attribuisce alcuna validità all’inesistente laurea.
Replica:
La nostra università ha uffici sia a Zugo che ad Agno, essendo una università online non ha alcuna necessità di aule visto che le lezioni e tutti i contenuti didattici sono disponibili on line sulla piattaforma di e-learning.
L’ Avv. Massimo Silvestri non firma alcun diploma che viene firmato dal Rettore, autenticato dal notaio e poi unito della cosiddetta “ Apostille” ai fini di garantirne la autenticità.
Documenti di prova: 07 Facsimile di un diploma
La sedicente università non è mai stata né accreditata né autorizzata dalla Conferenza dei rettori delle università svizzere (CRUS), né dal Dipartimento dell’istruzione del Ticino. Infine, il Tribunale amministrativo federale — l’equivalente svizzero del Consiglio di stato in Italia — ha definitivamente respinto la richiesta di accreditamento da parte dell’ISSEA di Silvestri. Nella medesima sentenza, la massima autorità amministrativa della Svizzera ha anche escluso ISSEA e le sue sedicenti università dal programma europeo Erasmus, considerando, appunto, che l’attività commerciale di Silvestri non è un’università.
Replica:
L’accreditamento in Svizzera è una certificazione di qualità facoltativa che ai sensi degli articoli 75 e 76 della Legge federale LPSU dovrà essere acquisita entro il 31 dicembre 2022 allo scopo di usare legittimamente la denominazione “università”.
Il TAF Tribunale Amministrativo Federale di San Gallo nella sentenza del 13 agosto 2013 ha stabilito che la nostra università puo’ condurre la propria attività anche senza accreditamento e che deve essere considerata riconosciuta nell’ordinamento giuridico svizzero. L’esclusione dal programma Erasmus è data sulla base del fatto che solo le università pubbliche o quelle private accreditate hanno diritto a ricevere sussidi pubblici come appunto è il caso per il programma Erasmus.
Documenti di prova ; 08 considerandi sentenza TAF, 08bis Legge federale LPSU
Dal primo gennaio dal 2015, l’uso non autorizzato dei nomi “università” o “politecnico” è stato esplicitamente vietato in Ticino, e quindi Silvestri ha dovuto sloggiare. Prima sosteneva di essersi trasferito nel Cantone Grigioni, ma poi ha avuto delle grane legali anche lì e per il momento dice di trovarsi a Zugo.
Nel 1993 — quindi più di vent’anni fa — una circolare del Ministero dell’istruzione (italiano), attuale MIUR, indicava come false le “lauree” di tale “università”. Il provvedimento è tuttora valido.
Nel 2012, Silvestri è perfino riuscito a incassare €50.000 dall’INPS/INPDAP come “finanziamento per master da erogare a distanza”. In altre parole, i contribuenti italiani hanno pure dovuto sborsare soldi pubblici per alimentare una truffa all’estero.
Replica:
Nel 2012 il Politecnico come membro del Consorzio Emuni University università internazionale accreditata in Slovenia, ha partecipato insieme a numerosi altre università associate al consorzio, al bando internazionale per l’organizzazione di alcuni corsi di master che sono stati approvati da Emuni e che sono stati finanziati attraverso un accordo stipulato fra Emuni e INPS/ INPDAP per la concessione di numerose borse di studio ai figli dei propri dipendenti.
Ovviamente tutto si è svolto secondo la legge italiana e slovena e INPS/INPDAP ha erogato le borse direttamente al Consorzio Emuni. Definire queste procedure una truffa è un fatto grave che è stato portato all’attenzione degli organi competenti sia dell’INPS che di Emuni University per le azioni penali di loro competenza in Italia e Slovenia.
Univolta Università Telematica Privata Alessandro Volta
È l’ennesima finta università di Silvestri. Il sito è diverso (univolta.ch) ma dietro c’è sempre lui con il politecnico ISSEA.
Università telematica privata Unisanraffaele – Unise
Idem. È l’ennesima finta università di Silvestri. Il sito è diverso (unise.ch) ma dietro c’è sempre lui con il politecnico ISSEA.
Questo caso specifico è un goffo tentativo di imitare il nome dell’università telematica italiana San Raffaele: la finta università di Silvestri ha però scritto “Sanraffaele” tutto attaccato.
Replica:
Univolta è un marchio di Issea e non è una finta università.
Unisanraffaele non ha niente a che vedere con Issea come si evince da una semplice lettura del Registro di Commercio di Zugo
Documenti di prova: 09 Registro di commercio Zugo di Unisanraffaele
Altri nomi
Altre denominazioni utilizzate all’occorrenza: Polotecnico di studi aziendali (è stata cambiata una vocale di “politecnico”, per tentare di aggirare la nuova legislazione ticinese), Unipsa, I.S.S.E.A. sa Scuola Universitaria Privata a Distanza, C.I.S.M.A.D. (Centro Italiano Studi Multidisciplinari a Distanza, cismad.it).
Replica:
Polo Tecnico non è un semplice cambio di vocale per aggirare la legge cantonale ticinese ma un sostantivo composto con il significato (luogo fisico) diverso rispetto a Politecnico ( istituto) il cui uso è conforme alla legge cantonale.
Unipsa è il nome a dominio del sito istituzionale ( www.unipsa.ch) e come acronimo è stato espressamente autorizzato con decreto del Presidente del Tribunale Federale di Losanna del 25 maggio 2014.
I.S.S.E.A. scuola universitaria privata a distanza è la ditta regolarmente iscritta al registro di commercio e come acronimo anch’esso è stato espressamente autorizzato dal Tribunale Federale con lo stesso decreto.
CISMAD è un marchio di una società di Catania denominata “Link Services srl” (partita IVA 04645310873) che non ha alcun legame con noi
Documento di prova: 10 Decreto tribunale federale e 11 Visura camerale “Link Services srl CISMAD”
Azioni cautelari intraprese:
Abbiamo formalmente richiesto a Google Inc. di cancellare dal suo motore di ricerca la pagina diffamatoria in questione con le parole di ricerca Massimo Silvestri ,Unipsa e Politecnico di Studi Aziendali.
Google Inc. lo ha cancellato con riferimento esclusivamente alle parole di ricerca Massimo Silvestri, percio’ abbiamo deciso di pubblicare la presente smentita che sarà indicizzata su Google.
Inoltre a tutela della nostra immagine abbiamo presentato formale denuncia penale contro ignoti alla Polizia italiana per i reati di diffamazione, ingiuria e uso fraudolento di dati personali .
Documento di prova: 12 copia della denuncia penale alla polizia e 12bis copia della denuncia di integrazione alla polizia
Data 11.07.2017
L’Amministratore unico
Avv. Massimo Silvestri
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages