Re: CIS 2011

1 visualizzazione
Passa al primo messaggio da leggere
Il messaggio è stato eliminato

Luigi Troso

da leggere,
4 ago 2010, 00:13:5304/08/10
a
On Mon, 2 Aug 2010 02:45:12 -0700 (PDT), Folco
<folco.c...@gmail.com> wrote:

>Ciao a tutti,
>
>ho una curiosità in merito alla riforma del CIS, nello specifico per
>quanto riguarda la fase di transizione, ovvero la stagione 2011.
>Mi pare di capire che le regole del 2010, che prevedevano un
>determinato scenario per il 2011, siano state modificate, cambiando
>così pure lo scenario stesso basato sulle vecchie regole.
>La domanda è molto semplice: si può fare?
>Lo chiedo perchè mi pare di ricordare che in un'analoga precedente
>occasione si dovette poi fare marcia indietro. Viste le più che
>lodevoli intenzioni, sarebbe un vero peccato se accadesse nuovamente.
>Buone vacanze a tutti
>Ciao
>Folco

E' una migrazione verso l'alto, quindi nessuno è penalizzato. Ho
capito il problema?

Ciao
Gigi
Tel. 3392695756
---------------------
www.troso.it
www.pugliascacchi.it
www.tarantoscacchi.it
Skype: gigitroso

Jimmy Knepper

da leggere,
4 ago 2010, 03:41:1604/08/10
a
Luigi Troso <LEVAp...@tin.it> wrote:

> E' una migrazione verso l'alto, quindi nessuno è penalizzato. Ho
> capito il problema?

Non so se tu abbia capito il problema. Io ho capito la tua risposta. Ed
è falsa. Non è una migrazione verso l'alto. Ma verso il basso. La
delibera 64/2010 del Consiglio Federale del 24/7/2010 RETROCEDE 24
squadre di serie A1 - e probabilmente anche tutte quelle di serie B - a
una serie inferiore. Cancellando gli esiti del campionato 2010. Gli
esiti, gli sforzi, i costi. A causa di questo voto, a causa di questa
retrocessione, non meritata sulla scacchiera, ma decisa in consiglio
federale, a causa delle scarse risposte ricevute, a causa delle risposte
diciamo 'bizzarre' come la tua, la squadra Monzascacchi A, militante in
serie A1, ha deciso di ritirarsi dal prossimo CIS.

Mauro K Cereda
Monzascacchi
--
I play the music I am. CM

Ruy Lopez

da leggere,
4 ago 2010, 03:52:2904/08/10
a
On 4 Ago, 09:41, maurocer...@gmail.com (Jimmy Knepper) wrote:

è chiaro che una fase di transizione può generare malcontento e
qualche perplessità, ma la riforma ha i suoi aspetti positivi;
personalmente mi aspettavo un numero maggiore di squadre per girone e
quindi più turni
Ruy

Kob

da leggere,
4 ago 2010, 05:57:5704/08/10
a
On 4 Ago, 09:41, maurocer...@gmail.com (Jimmy Knepper) wrote:

snip

>... a causa delle scarse risposte ricevute, a causa delle risposte


> diciamo 'bizzarre' come la tua, la squadra Monzascacchi A, militante in
> serie A1, ha deciso di ritirarsi dal prossimo CIS.

per il momento, mi sembra di capire che sono solo Marelli, Cereda e
Radice a non voler giocare il prossimo CIS ... forse c'è qualcun altro
del circolo che il torneo lo vorrà giocare comunque ...

e, in ogni caso, quand'anche fosse così, il CIS andrà avanti anche
senza il circolo di Monza (naturamente, io spero che i 3 ci
ripensino!)

Andrea Vinzoni

da leggere,
4 ago 2010, 06:33:2204/08/10
a
On 4 Ago, 11:57, Kob <fin...@tiscali.it> wrote:
> On 4 Ago, 09:41, maurocer...@gmail.com (Jimmy Knepper) wrote:
>
> snip
>
> >... a causa delle scarse risposte ricevute, a causa delle risposte
> > diciamo 'bizzarre' come la tua, la squadra Monzascacchi A, militante in
> > serie A1, ha deciso di ritirarsi dal prossimo CIS.
>
> per il momento, mi sembra di capire che sono solo Marelli, Cereda e
> Radice a non voler giocare il prossimo CIS ...

e Vinzoni. Giusto per la precisione.

>
> e, in ogni caso, quand'anche fosse così, il CIS andrà avanti anche
> senza il circolo di Monza (naturamente, io spero che i 3 ci
> ripensino!)

Perche`? Il CIS andra` avanti comunque, che problema c'e`?

Andrea

Alessandro Antonelli

da leggere,
4 ago 2010, 07:58:2504/08/10
a
"Jimmy Knepper" ha scritto:

> La
> delibera 64/2010 del Consiglio Federale del 24/7/2010 RETROCEDE 24
> squadre di serie A1 - e probabilmente anche tutte quelle di serie B - a
> una serie inferiore.

Mi postate un link per leggere nel dettaglio la delibera?

Grazie
Alessandro


Ruy Lopez

da leggere,
4 ago 2010, 08:18:1904/08/10
a
On 4 Ago, 09:41, maurocer...@gmail.com (Jimmy Knepper) wrote:

le cose sono diverse dal punto di vista di chi le guarda; qui si parla
di una fusione di due serie A1/A2 e B/C;
quindi nè una retrocessione nè una migrazione verso l'alto
Ruy

Bruno Rizzuti

da leggere,
4 ago 2010, 08:33:1604/08/10
a
Alessandro Antonelli ha scritto:

> Mi postate un link per leggere nel dettaglio la delibera?


La delibera non dice nulla, se non che il relativo punto all'o.d.g. e'
stato illustrato da un consigliere e approvato all'unanimita'.

Ti puo' essere invece d'aiuto leggere il seguente documento:

http://www.federscacchi.it/doc_vari/CIS_2011_CIS_2011-2012.pdf

Ciao, Bruno.

--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ab...@newsland.it


Bruno Rizzuti

da leggere,
4 ago 2010, 09:03:3104/08/10
a
Jimmy Knepper ha scritto:

> Non č una migrazione verso l'alto. Ma verso il basso. La


> delibera 64/2010 del Consiglio Federale del 24/7/2010 RETROCEDE 24
> squadre di serie A1 - e probabilmente anche tutte quelle di serie B - a
> una serie inferiore. Cancellando gli esiti del campionato 2010.


Scusami, ma non capisco del tutto cosa intendi.

Monzascacchi A milita in serie A1 e quindi nell'anno di transizione 2011,
a causa della fusione tra serie A1 e A2 in un'unica serie, militera' in
serie A. E' vero che la fusione avvantaggia chi milita in serie A2, ma e'
anche vero che non penalizza chi milita in serie A1.

La retrocessione delle 24 squadre dalla serie A alla serie C avverra' nel
2012, non nel 2011. E' vero che per questi ci sara' una notevole
penalizzazione dovuta al doppio salto all'indietro. E' pero' anche vero
che questo consentira' alle 24 migliori della serie B 2011 di rimanere in
serie B, dando un senso al campionato cadetto 2011.

O mi sfugge qualcosa?!

Kob

da leggere,
4 ago 2010, 09:13:1504/08/10
a
On 4 Ago, 12:33, Andrea Vinzoni <andrea.vinz...@gmail.com> wrote:
...

>
> > per il momento, mi sembra di capire che sono solo Marelli, Cereda e
> > Radice a non voler giocare il prossimo CIS ...
>
> e Vinzoni. Giusto per la precisione.
>

ok, va bene, anche Andrea Vinzoni non giocherà più il CIS con la
squadra di Monza.

Quindi siete 4 giocatori del circolo di Monza e avete deciso che non
giocherete più il CIS ma non siete il circolo di Monza che (spero per
Voi) abbia più iscritti di 4 ... spero che la decisione per il circolo
sia presa (come minimo) dall'assemblea ...

Ad ogni buon conto, come già scritto, quand'anche il Vostro circolo
decidesse di non iscriversi, il CIS andrebbe avanti lo stesso per il
semplice fatto che non non si può bloccare il CIS per il solo fatto
che 4 iscritti di un circolo decidono di non essere d'accordo con le
nuove regole.

Paolo

da leggere,
4 ago 2010, 09:16:0504/08/10
a
On 4 Ago, 15:03, antis...@anti.spam (Bruno Rizzuti) wrote:
> O mi sfugge qualcosa?!
>
> Ciao, Bruno.
>
Leggo per la prima volta il documento e la tua interpretazione mi
sembra ineccepibile

Io invece sono un pò in un imbarazzo che dovrò sciogliere in autunno
poiché sarei orientato a dare forfait con la mia squadretta di
ragazzini che aveva conquistato quest'anno la serie C perché il
torneo non mi sembra alla loro portata. Ora, da un lato mixando con
la B la situazione si fa acora più insostenibile, dall'altro ora la
prospettiva (certa) è quella di giocare in sere D nel 2012, evitando
cmq la promozione, e nel frattempo i ragazzi saranno cresciuti/
migliorati (lo spero) e si divertiranno ancora di più....mah!

ciao
Paolo


Jimmy Knepper

da leggere,
4 ago 2010, 09:17:0304/08/10
a
Bruno Rizzuti <anti...@anti.spam> wrote:

> O mi sfugge qualcosa?!
>
> Ciao, Bruno.

Per te e Ruy Lopez, una spiegazione: sapete qualcosa di calcio? Io
pochissimo, ma ci provo. Mi pare che nel campionato italiano ci siano
attualmente 22 squadre in serie B e 20 in serie A. Esce una riforma.
Tutte e 42 dovranno giocare un campionato adesso ad agosto. Le prime 20
poi faranno un loro campionato, chi vince è campione d'Italia. Domanda,
questa è, cito testualmente:
*una migrazione verso l'alto che non penalizza nessuno?*
Questa è la riforma attuale del Cis, così è per chi era in serie A1.
E - lo ripeto - la cosa che più di ogni altra fa arrabbiare, me e i miei
compagni, è leggere frasi tipo quella citata sopra.

ciao,
Mauro K Cereda

Bruno Rizzuti

da leggere,
4 ago 2010, 09:34:5704/08/10
a
Jimmy Knepper ha scritto:

> Per te e Ruy Lopez, una spiegazione: sapete qualcosa di calcio? Io
> pochissimo, ma ci provo. Mi pare che nel campionato italiano ci siano
> attualmente 22 squadre in serie B e 20 in serie A. Esce una riforma.
> Tutte e 42 dovranno giocare un campionato adesso ad agosto. Le prime 20
> poi faranno un loro campionato, chi vince è campione d'Italia. Domanda,
> questa è, cito testualmente:
> *una migrazione verso l'alto che non penalizza nessuno?*


Intanto, perche' il tuo esempio regga, dovrebbe essere "tutte e 42
dovranno giocare il campionato di serie A 2010-2011". Chi faceva la serie
A, puo' ambire al titolo di campione d'Italia, e nulla gli e' stato tolto
se non avere a che fare con una schiera piu' numerosa di contendenti. E'
stato penalizzato, ma in misura minima, perche' gli avversari in piu'
saranno poca cosa rispetto al livello di gioco che normalmente gli
compete. Chi faceva la serie B, puo' pure lui ambire al titolo di campione
d'Italia (anche se solo virtualmente, non mi aspetto abbia una
possibilita' reale). Quindi, di sicuro ci ha guadagnato.

Ma, al di fuori del tuo esempio, dovrai convenire una cosa: e' impossibile
accorpare due serie senza effetti collaterali simili a quelli che tu
descrivi. Semplicemente impossibile.

Anche la penalizzazione del "doppio salto all'indietro" nella
retrocessione 2011->2012, che puo' sembrare troppo gravosa, in realta' non
lo e'. Come ti dicevo prima, ci saranno altrettante squadre di serie B
che, pur avendo vinto tutto il vincibile, avranno solo ottenuto di
rimanere li' dove erano. E allora, se quelle di serie A ci perdono e
quelle di B pure, chi ci guadagna?! Risposta: nessuno. E' solo l'effetto
della riforma, non si puo' fare altrimenti.

Poi, si puo' discutere se la riforma piace o non piace, questo e' un altro
discorso. Ma se la si vuole attuare, questi effetti non possono essere
evitati.

Alessandro Antonelli

da leggere,
4 ago 2010, 09:48:0204/08/10
a
"Jimmy Knepper" ha scritto:

> Per te e Ruy Lopez, una spiegazione: sapete qualcosa di calcio? Io
> pochissimo, ma ci provo. Mi pare che nel campionato italiano ci siano
> attualmente 22 squadre in serie B e 20 in serie A. Esce una riforma.
> Tutte e 42 dovranno giocare un campionato adesso ad agosto. Le prime 20
> poi faranno un loro campionato, chi vince è campione d'Italia. Domanda,
> questa è, cito testualmente:
> *una migrazione verso l'alto che non penalizza nessuno?*
> Questa è la riforma attuale del Cis, così è per chi era in serie A1.
> E - lo ripeto - la cosa che più di ogni altra fa arrabbiare, me e i miei
> compagni, è leggere frasi tipo quella citata sopra.

Ogni cambiamento presuppone una crisi. Certo fa arrabbiare aver dato l'anima
per salvarsi e poi scoprire che è stato inutile tanto anche se retrocedevi
non cambiava nulla.

Comunque chi se la passerà peggio sarà l'attuale serie B. Non solo verrà
accorpata alla C ma della nuova serie così formata solamente la metà delle
prime classificate di ogni girone verrà poi promossa mentre 3 squadre su 6
verranno retrocesse!! Qui francamente non mi tornano i conti.

Alessandro


Jimmy Knepper

da leggere,
4 ago 2010, 09:51:4304/08/10
a
Bruno Rizzuti <anti...@anti.spam> wrote:

> Ciao, Bruno.

Boh, scusa ma sono io che non capisco bene cosa stai sostenendo. Sono
però certo convinto che se all'inter, o al milan, o alla juve - per dire
- dicessero: guarda prima di poterti giocare il campionato, l'anno
prossimo, devi farti venti partite, certo con squadre sulla carta più
deboli, e poi dopo, se ti qualifichi, farai il campionato di serie A,
sono convinto, per dire, che la gente non definirebbe tutto ciò come una
migrazione verso l'alto, ma come una retrocessione. Così, a occhio, né,
magari sono io che mi sbaglio. Ah, e non dimentichiamo nemmeno che se,
nell'ipotetico campionato da 42 tu arrivi tra le ultime sei retrocesso
in serie C. Boh, ripeto, sarò io. Sarò io, saranno, in onore al Kob con
la K maiuscola che non sono io, saremo solo noi di Monza, che la vediamo
in questo modo. E certo mica il Cis piangerà per noi. Andrà avanti.
Faranno la serie A in 72, da cui si qualificheranno in 24 tra cui
scegliere le 4 che andranno nel Master. Ah, solo una cosa: se poi -
appena si sono qualificate - a queste 24 gli dicono - come a noi -
aspettate, altro campionato, uniamo altra gente, se vi qualificate
allora potete giocarvi l'accesso al Master and so goin' on, dopo ve ne
accorgete che i diritti di 24 squadre sono stati cancellati oppure no?

Bruno Rizzuti

da leggere,
4 ago 2010, 10:43:4804/08/10
a
Jimmy Knepper ha scritto:

> Boh, scusa ma sono io che non capisco bene cosa stai sostenendo. Sono

> perň certo convinto che se all'inter, o al milan, o alla juve - per dire


> - dicessero: guarda prima di poterti giocare il campionato, l'anno

> prossimo, devi farti venti partite, certo con squadre sulla carta piů


> deboli, e poi dopo, se ti qualifichi, farai il campionato di serie A,

> sono convinto, per dire, che la gente non definirebbe tutto ciň come una


> migrazione verso l'alto, ma come una retrocessione.


Forse sono io che continuo a non capire i tuoi esempi. Inter, Milan o Juve
corrispondono negli scacchi a Padova, Pesaro, Chieti, Treviso, Marostica,
ecc. Per queste squadre non cambia proprio nulla nel 2011, perche' faranno
una serie che continua a chiamarsi Master, continua ad avere 14 squadre e
continua a valere per il titolo italiano 2011. Poi, nel 2012 si chiamera'
piu' semplicemente serie A e ci saranno le stesse 14 squadre, meno le 4
nel frattempo retrocesse e piu' le 4 nel frattempo salite dalla serie
inferiore.

Il pasticcio avviene sotto le big, come e' giusto che sia. Ed e' chiaro
che comportera' dei malumori, ma non vedo diversamente come si possano
fare degli accorpamenti.

Andrea Vinzoni

da leggere,
4 ago 2010, 11:26:1104/08/10
a
On 4 Ago, 15:13, Kob <fin...@tiscali.it> wrote:
> On 4 Ago, 12:33, Andrea Vinzoni <andrea.vinz...@gmail.com> wrote:
> ...
>
>
>
> > > per il momento, mi sembra di capire che sono solo Marelli, Cereda e
> > > Radice a non voler giocare il prossimo CIS ...
>
> > e Vinzoni. Giusto per la precisione.
>
> ok, va bene, anche Andrea Vinzoni non giocherà più il CIS con la
> squadra di Monza.
>
> Quindi siete 4 giocatori del circolo di Monza e avete deciso che non
> giocherete più il CIS ma non siete il circolo di Monza che (spero per
> Voi) abbia più iscritti di 4 ... spero che la decisione per il circolo
> sia presa (come minimo) dall'assemblea ...
>

Il CIS andra` avanti senza di noi o con un'altra squadra monzese al
nostro posto.
Benissimo.

Stabilito questo noi 4 in questa vicenda non siamo 4 giocatori
qualsiasi del circolo ma quattro sesti di quelli che sono andati a
giocare il concentramento pensando che avesse un significato. Quindi
mi aspetto che l'assemblea o il consiglio direttivo decida pure
liberamente in merito ma tenga anche il nostro parere nella dovuta
considerazione.

> Ad ogni buon conto, come già scritto, quand'anche il Vostro circolo
> decidesse di non iscriversi, il CIS andrebbe avanti lo stesso per il
> semplice fatto che non non si può bloccare il CIS per il solo fatto
> che 4 iscritti di un circolo decidono di non essere d'accordo con le
> nuove regole.

Mi dispiace, ma io ritengo che se uno prende una decisione sbagliata,
se ne rende conto ed e` una persona seria (e in federazione credo che
le persone serie non manchino) tornare sui propri passi non solo sia
possibile ma *doveroso*, anche se i danneggiati sono pochi e i
benficiari tanti.

Andrea

Paolo

da leggere,
4 ago 2010, 12:04:0304/08/10
a
On 4 Ago, 17:26, Andrea Vinzoni <andrea.vinz...@gmail.com> wrote:

> Mi dispiace, ma io ritengo che se uno prende una decisione sbagliata,
> se ne rende conto ed e` una persona seria (e in federazione credo che
> le persone serie non manchino) tornare sui propri passi non solo sia
> possibile ma *doveroso*, anche se i danneggiati sono pochi e i
> benficiari tanti.


Forse si sarebbe potuto adottare un periodo di transizione più lungo
e con approccio più graduale, 2 o 3 anni, ma che vi avrebbe comunque
"costretto" a giocare con un numero maggiore di squadre provenienti
necessariamente da serie inferiori. Se è questo il problema. Oppure
certo non modificare nulla e continuare così.
Sono un pò fuori da giro mi sfuggiranno degli aspetti, ma comprendo
il vostro disappunto fino ad un certo punto: a me pare che
continuerete a confrontarvi il prox anno con squadre ad alto
livello, avendo sempre in palio il titolo di squadra campione di serie
A, ma che vi frega, giocatevela!

ciao
Paolo


F.M.Arouet

da leggere,
4 ago 2010, 19:23:3604/08/10
a
On 4 Ago, 16:43, antis...@anti.spam (Bruno Rizzuti) wrote:
> Il pasticcio avviene sotto le big, come e' giusto che sia. Ed e' chiaro
> che comportera' dei malumori, ma non vedo diversamente come si possano
> fare degli accorpamenti.

Mi sembra semplice, si fanno avvisando in anticipo.
Se uno si fa il culo per ottenere un certo risultato sportivo e tu 3
mesi dopo gli dici che i suoi sforzi e risultati non sono serviti a
niente e' facile che si incazzi.
Se queste novita' venivano rese note un anno fa, ci sarebbero stati
comunque malumori magari, pero' uno sapeva in partenza che in A1 c'era
solo la promozione e le retrocessioni con contavano e si regolava di
conseguenza.
Cosi' sinceramente, io non riesco a non essere assolutamente solidale
con gli amici (amici in senso lato, in quanto scacchisti!, non li
conosco di persona, se non per averli magari incrociati in qualche
torneo e scambiato due saluti) di Monza.
E se c'e' un margine per rivedere la decisione spero che in
federazione qualcuno ci stia pensando su.

Ciao.Fabio.

F.M.Arouet

da leggere,
4 ago 2010, 19:42:5304/08/10
a
On 5 Ago, 01:23, "F.M.Arouet" <lazzar...@yahoo.com> wrote:

> Ciao.Fabio.

Ho dimenticato la firma per esteso:

Fabio Lazzaroni.

Bruno Rizzuti

da leggere,
5 ago 2010, 01:35:2405/08/10
a
On 05/08/2010 1.23, F.M.Arouet wrote:
>
> Mi sembra semplice, si fanno avvisando in anticipo.
> Se uno si fa il culo per ottenere un certo risultato sportivo e tu 3
> mesi dopo gli dici che i suoi sforzi e risultati non sono serviti a
> niente e' facile che si incazzi.


Paradossalmente, non sai quanto sono d'accordo con te e solidale pure
io... La mia squadra ha conquistato sul campo una salvezza in extremis
in un girone di serie B in cui e' successo veramente di tutto (trasferte
di 400 km e gente che e' venuta a giocare dopo una notte in ospedale,
tanto per dire). Ora si scopre che il risultato sportivo era
ininfluente, esattamente come lamenta (giustamente) Monza, fatta salva
la differenza (pur rilevante) nell'importanza della serie.

Quello che mi premeva sottolineare e' che non mi sembra ci fossero modi
del tutto indolori di fare una riforma. Avvisare in anticipo avrebbe
certamente alleviato questi problemi, ma secondo me ne avrebbe portato
un altro evidente: il CIS 2010 (in quanto anno che precede la
transizione) avrebbe perso gran parte del significato. Chi mai avrebbe
giocato alla morte fino "all'ultimo minuto, dell'ultima partita,
sull'ultima scacchiera", giusto per citare la protesta di Monza?
Realisticamente, ci sarebbero stati un mare di partite nella pratica non
giocate.

La maniera "corretta" di fare una riforma del genere, secondo me, e'
quella di diluirla su un numero maggiore di anni. Pero' qui abbiamo una
riforma che va a regime nel 2012, e un numero maggiore significa andare
almeno al 2013. Avvisare in anticipo richiede ancora un anno in piu', e
si andrebbe almeno al 2014, se non di piu'. Francamente mi sembra
troppo. D'altra parte, mi sembra anche ragionevole la riflessione di
Monza sul fatto che la riforma non rivestiva carattere di eccezionalità
e urgenza (ma anche qui non c'e' un consenso pieno, perche' ho visto in
quest'ultimo anno molti interventi in senso contrario). Il dibattito su
questo piano mi sembra interessante, in effetti. Anche la riflessione
sull'adeguatezza del numero di promozioni e il rischio di stagnazione in
serie A mi sembra ugualmente interessante.

Per sintetizzare: secondo me sono questi i temi su cui e' utile
ragionare. Sul fatto che qualcuno venga penalizzato, invece, mi sembra
meno utile. Come facevo notare in un post precedente, per molti versi la
A ci perde e la B ci perde pure. In un accorpamento la serie maggiore di
due accorpate ci perde sempre, per forza.

Ciao, Bruno.


Luigi Troso

da leggere,
5 ago 2010, 01:39:0205/08/10
a
On Wed, 4 Aug 2010 09:41:16 +0200, mauro...@gmail.com (Jimmy
Knepper) wrote:

>Non so se tu abbia capito il problema. Io ho capito la tua risposta. Ed
>è falsa. Non è una migrazione verso l'alto. Ma verso il basso. La
>delibera 64/2010 del Consiglio Federale del 24/7/2010 RETROCEDE 24
>squadre di serie A1 - e probabilmente anche tutte quelle di serie B - a
>una serie inferiore. Cancellando gli esiti del campionato 2010. Gli
>esiti, gli sforzi, i costi. A causa di questo voto, a causa di questa
>retrocessione, non meritata sulla scacchiera, ma decisa in consiglio
>federale, a causa delle scarse risposte ricevute, a causa delle risposte
>diciamo 'bizzarre' come la tua, la squadra Monzascacchi A, militante in
>serie A1, ha deciso di ritirarsi dal prossimo CIS.
>
>Mauro K Cereda
>Monzascacchi

Ciao,
io non do risposte bizzarre e al contrario di te, che offendi, ci
rimetto la faccia per trovare soluzioni alle tasche degli scacchisti,
ovviamente non raccogliendo i favori di chi vorrebbe una serie a 12
squadre divise in 12 gironi con una promozione.
Se attualmente le serie sono 5 con limite superiore Master, mi spieghi
come sono retrocessioni forzate con 4 serie a limite superiore la A?
Il problema è l'altisonanza delle serie: Master, A1 e A2...una cosa
ridicola.
E poi per piacere basta con queste minacce della non iscrizione, di
cui ne ho proprio le tasche piene. E pensare che perdo pure il mio
tempo con persone come voi. Vuoi fare il direttore del Cis?

Gigi Troso

Luigi Troso

da leggere,
5 ago 2010, 02:08:4505/08/10
a
On Thu, 05 Aug 2010 07:35:24 +0200, Bruno Rizzuti <anti...@anti.spam>
wrote:

Bruno,
il tuo ragionamento non fa una piega e le tue analisi sono sempre
lucide. Per quanto mi riguarda ho il dovere di salvaguardare le
società, fatto principale per cui sono stato votato. La riforma
attuale ha il pregio di diminuire le distanze, problema grave per il
centro sud, ovviamente andando a scapito di una serie più
professionale. Sono perplesso sul fatto dell'inutilità del 2010. Se la
proposta partisse dal 2012 allora sicuramente l'edizione 2011 verrebbe
giocata allegramente. Sono sempre aperto a soluzioni, un po' meno ai
ricatti, del resto l'unico componente della commissione CIS non sono
io.
Penso solo a quanto se ne fotterebbe l'Italia se una protesta del
genere provenisse dal circolo di Taranto o di Castrollivari...che tra
l'altro non avrebbero neanche la faccia ardita, per non dire tosta, di
reclamare.

Ciao e grazie

Kob

da leggere,
5 ago 2010, 03:22:1805/08/10
a
On 5 Ago, 07:39, Luigi Troso <LEVApol...@tin.it> wrote:

...


> E poi per piacere basta con queste minacce della non iscrizione, di
> cui ne ho proprio le tasche piene. E pensare che perdo pure il mio
> tempo con persone come voi. Vuoi fare il direttore del Cis?

sono solo 4 giocatori di un circolo e non credo nemmeno che il loro
circolo rinuncerà mai al CIS. Inoltre, ho il forte sospetto che
qualsiasi riforma del CIS troverà sempre 4 giocatori contrari di un
circolo: e, pertanto, non vale proprio la pena di farsi il sangue
amaro per questa vicenda: "non ragioniam di loro, ma guarda e
passa ...".

Jimmy Knepper

da leggere,
5 ago 2010, 04:02:4405/08/10
a
Luigi Troso <LEVAp...@tin.it> wrote:

> Ciao,

> Gigi Troso

Guarda, sei libero di sentirti offeso, di offendere, di arrabbiarti
quanto ti pare. A Folco, che milita in A1, tu hai risposto:

> E' una migrazione verso l'alto, quindi nessuno è penalizzato. Ho
> capito il problema?

Io ho scritto che è falso. Ed è bizzarro che te lo debba spiegare. Con
la attuale formula la mia squadra, che è in A1, ha 1 possibilità su 6 di
passare nel Master, nessuna possibilità di finire nella futura serie C.
Con la riforma le possibilità diventano 1 su 18 di passare nel Master, 1
su 3 in serie C.
Invece di tante parole, dimmi che questo non è penalizzare 24 squadre, e
ti porgo pubbliche scuse.
Ringraziandoti in anticipo per il tempo che hai dedicato a uno come me,
ti saluto.

Ciao,
Mauro K Cereda

Andrea Vinzoni

da leggere,
5 ago 2010, 04:34:2305/08/10
a
On 4 Ago, 18:04, Paolo <pandreo...@gmail.com> wrote:
> On 4 Ago, 17:26, Andrea Vinzoni <andrea.vinz...@gmail.com> wrote:
>
> > Mi dispiace, ma io ritengo che se uno prende una decisione sbagliata,
> > se ne rende conto ed e` una persona seria (e in federazione credo che
> > le persone serie non manchino) tornare sui propri passi non solo sia
> > possibile ma *doveroso*, anche se i danneggiati sono pochi e i
> > benficiari tanti.
>
> Forse si  sarebbe potuto adottare un periodo di transizione più lungo
> e con approccio più graduale,  2 o 3 anni, ma che vi avrebbe comunque
> "costretto" a giocare con un numero maggiore di squadre provenienti
> necessariamente da serie inferiori. Se è questo il problema. Oppure
> certo non modificare nulla e continuare così.

No, non e` certo quello il problema, almeno per il sottoscritto, credo
invece che un approccio
piu` graduale, come tu dici, sarebbe stato senz'altro preferibile.

Non e` stato cosi`, pazienza. Come e` stato correttemente sottolineato
non sara` un dramma per il CIS perdere una squadra e allo stesso mdo
non sara` un dramma per qualcuno di noi saltare un giro.

Ciao
Andrea

F.M.Arouet

da leggere,
5 ago 2010, 04:44:0505/08/10
a
On 5 Ago, 07:35, Bruno Rizzuti <antis...@anti.spam> wrote:
> Quello che mi premeva sottolineare e' che non mi sembra ci fossero modi
> del tutto indolori di fare una riforma. Avvisare in anticipo avrebbe
> certamente alleviato questi problemi, ma secondo me ne avrebbe portato
> un altro evidente: il CIS 2010 (in quanto anno che precede la
> transizione) avrebbe perso gran parte del significato.

Ed e' meglio fartelo giocare convinto che abbia il suo pieno
significato e dopo dirti che invece non ce l'aveva?
Sono d'accordo con te che una riforma inevitabilmente avvantaggia
qualcuno e svantaggia qualcun'altro, e piace a qualcuno e non piace a
qualcun'altro.
Pero' far giocare un torneo con un certo significato e poi a torneo
finito dire
che, come hai scritto tu, non aveva gran parte di quel significato e'
prendere in giro la gente. Che e' diverso da svantaggiarla o da
dispiacerla.

Ciao.Fabio.

Luigi Troso

da leggere,
5 ago 2010, 07:32:2105/08/10
a
On Thu, 5 Aug 2010 10:02:44 +0200, mauro...@gmail.com (Jimmy
Knepper) wrote:

>Io ho scritto che è falso. Ed è bizzarro che te lo debba spiegare. Con
>la attuale formula la mia squadra, che è in A1, ha 1 possibilità su 6 di
>passare nel Master, nessuna possibilità di finire nella futura serie C.
>Con la riforma le possibilità diventano 1 su 18 di passare nel Master, 1
>su 3 in serie C.
>Invece di tante parole, dimmi che questo non è penalizzare 24 squadre, e
>ti porgo pubbliche scuse.
>Ringraziandoti in anticipo per il tempo che hai dedicato a uno come me,
>ti saluto.
>
>Ciao,
>Mauro K Cereda

Non mi trovo ai conti. Attualmente per andare in master devi
classificarti necessariamente al 1° posto, ora te la puoi giocare
finendo al 2° posto nel girone e questo è importante per i cosiddetti
'gironi blindati'.
La retrocessione è uguale, prima finivi in A2, terza serie, ora in C,
che è sempre la terza. Forse denigra che si chiama C e non A2?

Ciao
Gigi

Paolo Casaschi

da leggere,
5 ago 2010, 07:54:3605/08/10
a
> La retrocessione è uguale, prima finivi in A2, terza serie, ora in C,
> che è sempre la terza. Forse denigra che si chiama C e non A2?

Cambiate i nomi alle serie, magari usando la terminologia di dei
ratings di Moody's, questi dovrebbero bastare:
AAA, AA1, AA2, AA3, A1, A2, A3, BAA1, BAA2, BAA3

E magari aggiungiamo una medaglia ricordo per tutti col titolo di
campione italiano collettivo di scacchi.

:-) :-) :-)

Jimmy Knepper

da leggere,
5 ago 2010, 08:06:0405/08/10
a
Luigi Troso <LEVAp...@tin.it> wrote:

> Non mi trovo ai conti. Attualmente per andare in master devi
> classificarti necessariamente al 1° posto, ora te la puoi giocare
> finendo al 2° posto nel girone e questo è importante per i cosiddetti
> 'gironi blindati'.

Non capisco io. Se finisco primo o secondo vado nel novero delle 24
squadre con 4 promozioni in palio. Il che è *esattamente* quello che
succede oggi a chi sta in A1. Se ci sto adesso, in quel novero, e invece
devo giocare un girone per tornarci, allora *per definizione* sono stato
retrocesso. Non ti pare? Riguardo a gironi blindati e megaconcentramento
ad Arvier (se ho ben capito): questa è una parte della riforma che
teoricamente non mi dispiace, anche se praticamente mi convince
pochissimo. Teoricamente non mi dispiace che tutta la A1 (chiamiamola
così per fissare le idee) si riunisca in un unico torneo, che si
svolgerà *contestualmente* al Master. Riduce il rischio che in qualche
zona geografica sia più semplice arrivare al Master. Praticamente, però,
mi chiedo se sia un'idea destinata ad avere successo. Perché? Beh, primo
perché aumenta le spese che ognuna di queste 24 squadre dovrà sostenere.
In particolare penalizza - e molto - le squadre del Sud. Secondo: siete
sicuri che avrà successo? Se una squadra - entrata in queste 24 - decide
che non ha grosse possibilità di classificarsi tra le prime 4, cosa ci
perde a non andare? Terzo: per tutti noi assoluti dilettanti che
giochiamo nel Cis, quanto è difficile dover programmare un altro viaggio
con così scarso preavviso? Quarto: per tutte le squadre che 'ingaggiano'
qualcuno, quanto diventa più difficile il non sapere se quel qualcuno
dovrà o non dovrà giocare anche ad aprile?


> La retrocessione è uguale, prima finivi in A2, terza serie, ora in C,
> che è sempre la terza. Forse denigra che si chiama C e non A2?

Qui i nomi confondono un po', secondo me. Forse deriva dalla mia
personale percezione della serie B. E della differenza - non di forza,
ma di stabilità - rispetto a serie A1 e A2.

>
> Ciao
> Gigi

Ciao e grazie

Silver-Surfer

da leggere,
5 ago 2010, 18:44:2905/08/10
a
Andrea Vinzoni ha scritto:

> No, non e` certo quello il problema, almeno per il sottoscritto, credo
> invece che un approccio
> piu` graduale, come tu dici, sarebbe stato senz'altro preferibile.

> Non e` stato cosi`, pazienza. Come e` stato correttemente sottolineato
> non sara` un dramma per il CIS perdere una squadra e allo stesso mdo
> non sara` un dramma per qualcuno di noi saltare un giro.

> Ciao
> Andrea

Non è un giro...

Silversurfer

SilverSurferr

da leggere,
5 ago 2010, 18:49:3805/08/10
a
Andrea Vinzoni ha scritto:

> Mi dispiace, ma io ritengo che se uno prende una decisione sbagliata,
> se ne rende conto ed e` una persona seria (e in federazione credo che
> le persone serie non manchino) tornare sui propri passi non solo sia
> possibile ma *doveroso*, anche se i danneggiati sono pochi e i
> benficiari tanti.

> Andrea

E se invece non lo è (sbagliata) si va avanti, pur dispiacendosi per chi
si tira fuori.

Ciao,

Francesco Nassetti

da leggere,
6 ago 2010, 04:09:1406/08/10
a
On 5 Ago, 08:08, Luigi Troso <LEVApol...@tin.it> wrote:

>Sono perplesso sul fatto dell'inutilità del 2010. Se la
> proposta partisse dal 2012 allora sicuramente l'edizione 2011 verrebbe
> giocata allegramente.


Sicuramente sì, ma sarebbe stato chiaro a tutti, sin dall'inizio, che
si trattava di un anno di transizione. Credo quindi che sarebbe stato
un male minore e comunque si sarebbe dimostrata maggiore attenzione
alle richieste dei giocatori, rispetto al cambiare le regole in corso
d'opera. Volendo essere provocatorio, ora si potrebbe anche dire: "chi
me lo fa fare di fare dei sacrifici, forse le regole saranno
ricambiate tra un anno (FIDE docet...)?".

ciao
Francesco

Andrea Vinzoni

da leggere,
6 ago 2010, 04:29:2006/08/10
a
On 6 Ago, 00:49, m...@libero.it (SilverSurferr) wrote:
> Andrea Vinzoni ha scritto:
>
> > Mi dispiace, ma io ritengo che se uno prende una decisione sbagliata,
> > se ne rende conto ed e` una persona seria (e in federazione credo che
> > le persone serie non manchino) tornare sui propri passi non solo sia
> > possibile ma *doveroso*, anche se i danneggiati sono pochi e i
> > benficiari tanti.
> > Andrea
>
> E se invece non lo è (sbagliata) si va avanti, pur dispiacendosi per chi
> si tira fuori.
>

Senza dubbio.

Non ho capito pero` perche` noi reprobi dovremmo saltare piu` di un
giro, mi chiarisci questo aspetto?
Andrea

Massimiliano Orsi

da leggere,
6 ago 2010, 04:39:5006/08/10
a
On 5 Ago, 07:39, Luigi Troso <LEVApol...@tin.it> wrote:
> E poi per piacere basta con queste minacce della non iscrizione, di
> cui ne ho proprio le tasche piene. E pensare che perdo pure il mio
> tempo con persone come voi. Vuoi fare il direttore del Cis?

Qui, come ti capita spesso, sbarelli; gia' in un altro messaggio eri
caduto nel piu' banale vittimismo meridionalista chiedendoti cosa
accadrebbe se a lamentarsi fosse Taranto o Castrovillari anziche'
Monza; ora dichiari di averne le tasche piene.

Non sei obbligato a rispondere a nessuno su IHS; e se lo fai, dovresti
astenerti dallo scherno e da manifestazioni di insofferenza; se non
vuoi fare piu' il responsabile del CIS, non c'e' bisogno che qualcun
altro ti trovi un sostituto, dimettiti e basta, senza invocare sensi
di responsabilita'. Nessuno e' indispensabile; e se lo e' diventato,
vuol dire che si e' sbagliata gestione accentrando troppo i poteri. Se
invece vuoi continuare a essere il responsabile CIS, uno dei tuoi
compiti e' ascoltare critiche e malumori, peraltro posti in forma del
tutto civile.

Una bella lettera di scuse, pubblica e privata, a Mauro Cereda (alias
Kimmy Knepper) dovrebbe essere il prossimo passo di una persona
educata che occupa un incarico di responsabilita'.

Massimiliano Orsi

SilverSurferr

da leggere,
6 ago 2010, 14:09:1606/08/10
a
Andrea Vinzoni ha scritto:

> Senza dubbio.

Se una squadra non si presenta al torneo per cui è qualificata (playoffs a
parte dove c'è la possibilità di rinunciare) riparte dalla serie piu'
bassa.

Dunque perderesti ben piu' di un giro!

Ciao

Silversurfer

p.s. rifletteteci bene...
> Andrea

SilverSurferr

da leggere,
6 ago 2010, 14:09:5306/08/10
a
Andrea Vinzoni ha scritto:

> Senza dubbio.

Se una squadra non si presenta al torneo per cui è qualificata (playoffs a


parte dove c'è la possibilità di rinunciare) riparte dalla serie piu'
bassa.

Dunque perderesti ben piu' di un giro!

Ciao

Silversurfer

p.s. rifletteteci bene...
> Andrea


mario.scafroglia

da leggere,
6 ago 2010, 14:52:4406/08/10
a
SilverSurferr ha scritto:

>
> Silversurfer
>
> p.s. rifletteteci bene...
>> Andrea

Cerchiamo di rispettare anche le decisioni di chi, per un principio
sacrosanto, rinuncia per protesta al proprio passatempo preferito ed al
Campionato a squadre
Caro Silversurfer, questa è gente che si sacrifica anche per te, per il
tuo diritto sacrosanto a non esser preso per i fondelli, cerca di
sforzarti a comprendere la situazione, capisco che per te è difficile...

Andrea Vinzoni

da leggere,
6 ago 2010, 18:05:5406/08/10
a
SilverSurferr wrote:

> Andrea Vinzoni ha scritto:
>
>> On 6 Ago, 00:49, m...@libero.it (SilverSurferr) wrote:
>> > Andrea Vinzoni ha scritto:
>> >
>> > > Mi dispiace, ma io ritengo che se uno prende una decisione sbagliata,
>> > > se ne rende conto ed e` una persona seria (e in federazione credo che
>> > > le persone serie non manchino) tornare sui propri passi non solo sia
>> > > possibile ma *doveroso*, anche se i danneggiati sono pochi e i
>> > > benficiari tanti.
>> > > Andrea
>> >
>> > E se invece non lo è (sbagliata) si va avanti, pur dispiacendosi per
>> > chi si tira fuori.
>> >
>
>> Senza dubbio.
>
>> Non ho capito pero` perche` noi reprobi dovremmo saltare piu` di un
>> giro, mi chiarisci questo aspetto?
>
> Se una squadra non si presenta al torneo per cui è qualificata (playoffs a
> parte dove c'è la possibilità di rinunciare) riparte dalla serie piu'
> bassa.
>
> Dunque perderesti ben piu' di un giro!
>

Ah, ho capito. Io pero` col perdere un giro mi riferivo all'eventualita` di
non giocare il campionato del 2011. Dopodiche` anche giocare in promozione
non sara` avvincente come giocare in serie B ma e` pur sempre giocare, e`
pur sempre CIS.

Ciao
Andrea

--
Andrea Vinzoni

SilverSurferr

da leggere,
7 ago 2010, 09:13:1807/08/10
a
mario.scafroglia ha scritto:

> SilverSurferr ha scritto:

Una risposta idiota e paternalistica!

Se ti inserisci in un discorso almeno inserisciti nel punto giusto e non
alla cavolo...ovvero in punto dove semplicemente si parla della eventuale
ripercussione nel caso Monza A si ritirasse dal prossimo CIS.

Capisco che per te è impossibile...d'altronde il fatto che tu sia
favorevole alla presa di posizione monzese dice molto sulla bontà della
scelta che andranno a fare...

Silversurfer

SilverSurferr

da leggere,
7 ago 2010, 09:15:0807/08/10
a
Andrea Vinzoni ha scritto:

> Ah, ho capito. Io pero` col perdere un giro mi riferivo all'eventualita` di
> non giocare il campionato del 2011. Dopodiche` anche giocare in promozione
> non sara` avvincente come giocare in serie B ma e` pur sempre giocare, e`
> pur sempre CIS.

> Ciao
> Andrea

Contenti voi...a me sembra una scelta suicida pero' ovviamente ognuno la
vede a modo suo.

Ciao!

Silversurfer

Radics

da leggere,
11 ago 2010, 05:32:5211/08/10
a
Kob ha inutilmente scritto:

> sono solo 4 giocatori di un circolo e non credo nemmeno che il loro

> circolo rinuncerą mai al CIS. Inoltre, ho il forte sospetto che
> qualsiasi riforma del CIS troverą sempre 4 giocatori contrari di un


> circolo: e, pertanto, non vale proprio la pena di farsi il sangue
> amaro per questa vicenda: "non ragioniam di loro, ma guarda e
> passa ...".

E' bello tornare a leggere cotali cazzate su IHS, mi mancavano davvero
tanto.

radics

Radics

da leggere,
11 ago 2010, 05:42:2211/08/10
a
mario.scafroglia ha scritto:

> Caro Silversurfer, questa è gente che si sacrifica anche per te, per il
> tuo diritto sacrosanto a non esser preso per i fondelli,

E' esattamente il punto: non essere presi per i fondelli.
Questa nostra..."bizzarra idea" va oltre i diritti della poverina
Monzascacchi...sapete com'è, se oggi passa questa porcheria domani ne
passerà un'altra...se vi piace essere incaprettati in silenzio
accomodatevi, noi no.

radics

Radics

da leggere,
11 ago 2010, 05:47:0911/08/10
a
SilverSurferr ha scritto:

> Contenti voi...a me sembra una scelta suicida pero' ovviamente ognuno la
> vede a modo suo.

Suicida è farsi pecorizzare in silenzio col sorriso sulle labbra...
Nel caso particolare poi tu sei ridicolo nel difendere questa
riforma...certo ti avvantaggia solo leggerissimamente (intonazione
fantozziana)
Fai il piacere di guardarti allo specchio prima di postare...

radics

ivanciuccio

da leggere,
13 set 2010, 19:23:2213/09/10
a
Beh non sapevo dove metterlo questo post, lo metto sotto quello di Folco
così ne approfitto per salutarlo.

> Ciao a tutti,
Ciao Folco :)


Scrivo in merito alla modifica del CIS 2011 ratificata in questo verbale
(punto 21):
http://www.federscacchi.it/doc/ver/d20100728085211_vb20100724.pdf


Suppongo che la delibera n. 64/2010 sia questa
http://www.federscacchi.it/doc_vari/CIS_2011_CIS_2011-2012.pdf anche se
non
è indicato sul documento.

Anyway, non capisco perché siano state penalizzate così tanto le squadre
di
serie A1 (guarda caso quella dove siamo stati appena promossi :)) ). Mi
spiego usando i termini prima serie, seconda serie etc. Perché se uso A B
A1
A34 etc ci incartiamo.

Attualmente, anno 2010, abbiamo avuto:

Prima Serie (Master) - 14 squadre / 1 girone
Seconda Serie (A1) - 24 squadre / 4 gironi
Terza Serie (A2) - 48 squadre / 8 gironi
Quarta Serie (B) - 96 squadre / 16 gironi
Quinta Serie (C) - 192 squadre / 32 gironi

Per ogni girone sono retrocesse 2 ed è passata 1, ad eccezione della prima
serie. E fin qua ci siamo.

Col nuovo regolamento, sostanzialmente, si accorpano Seconda e Terza Serie
2010 (A1+A2) da un lato e Quarta e Quinta Serie 2010 (B+C) dall'altro.

Prima domanda, a cui non sono riuscito a trovare risposta dai documenti. I
12 gironi della "Seconda Serie 2011", sarebbero esattamente gli stessi
della
Seconda e Terza Serie 2010 (A1+A2)??? Per intenderci, con le squadre in
funzione dei gironi del campionato appena concluso?

Se la risposta è si, in pratica a noi quest'anno non conveniva essere
promossi. Perché ci troveremmo in un girone nettamente più forte ma con
gli
stessi diritti di quello più scarso della serie inferiore. Lo stesso
discorso vale per quelli che si sono salvati, a cui conveniva retrocedere.
Questa è la prima considerazione.


Analizziamo ora le Serie 2011.

1a Serie (Master) - 14 squadre. 4 Retrocedono.
2a Serie (A1+A2) - 72 squadre. 4 Promosse e 24 Retrocedono.
3a Serie (B+C) - 288 squadre. 24 Promosse e 144 Retrocedono.

Prendiamo per esempio la squadra FORZANAPOLI e posizioniamola al termine
delle varie possibili classifiche finali nelle varie serie 2011 e vediamo
che succede nel 2012.
E usiamo per convenzione "Serie X anno 2010 --> Serie Y anno 2012".


---Se fosse stata in Prima serie (Master)---
Metà classifica: "Serie 1a anno 2010 --> Serie 1a anno 2012".
Retrocessione: "Serie 1a anno 2010 --> Serie 2a anno 2012". Non cambia
niente rispetto al 2010.

---Se fosse stata in Seconda serie (A1)---
Metà classifica: "Serie 2a anno 2010 --> Serie 2a anno 2012".
Retrocessione: "Serie 2a anno 2010 --> Serie 3a anno 2012".
Promozione: "Serie 2a anno 2010 --> Serie 1a anno 2012". Ma deve vincere
due
tornei anziché uno.

---Se fosse stata in Terza serie (A2)---
Metà classifica: "Serie 3a anno 2010 --> Serie 2a anno 2012".
Retrocessione: "Serie 3a anno 2010 --> Serie 3a anno 2012".
Promozione: "Serie 3a anno 2010 --> Serie 1a anno 2012".

---Se fosse stata in Quarta serie (B)---
Metà classifica: "Serie 4a anno 2010 --> Serie 3a anno 2012".
Retrocessione: "Serie 4a anno 2010 --> Serie 4a anno 2012".
Promozione: "Serie 4a anno 2010 --> Serie 2a anno 2012".

---Se fosse stata in Quinta serie (C)---
Metà classifica: "Serie 5a anno 2010 --> Serie 3a anno 2012".
Retrocessione: "Serie 5a anno 2010 --> Serie 4a anno 2012".
Promozione: "Serie 5a anno 2010 --> Serie 2a anno 2012".

Tirando le somme, una squadra di quinta serie 2010 ha addirittura la
possibilità di andare in seconda o terza serie 2012. E se gli va malissimo
viene promossa in quarta serie 2012.

Una squadra di quarta serie 2010 può andare in terza o addirittura seconda
serie 2012. E se proprio le va malissimo resta in quarta serie.

Una squadra di terza serie 2010 può andare in prima serie 2012 o in
seconda.
E se proprio va malissimo resta in terza.

Una squadra di seconda serie 2010 per andare in prima serie 2012 deve
vincere due tornei e non uno come l'anno precedente. Dove il secondo
torneo
è difficile il quadruplo del primo. Se invece fa un torneo normale rimane
in
seconda serie 2012. Se invece va malissimo retrocede in terza serie 2012.


Per la prima serie 2010 non cambia niente.


Faccio un'ulteriore considerazione. Un circolo che ha una squadra in
seconda
serie (A2) ed una in quinta(C), è meglio che schiera la squadra forte in C
perché con quella sicuro vince il girone B+C e almeno è certo che si
ritrova
la squadra in seconda serie nel 2012.

Detto questo, non capisco perché non si sia mantenuta la struttura del
2010
anche nel 2011, bloccando le "retrocessioni" e attivando una promozione
"speciale" solo per la serie B e C; ed una promozione "d'ufficio per
l'A2".

Mi spiego con uno schemetto:

Prima Serie (Master) - 14 squadre. 10 in prima. 4 in seconda.
Seconda Serie (A1) - 24 squadre. 4 in prima. 20 in seconda.
Terza Serie (A2) - 48 squadre. 32 in seconda. 16 in terza.
Quarta Serie (B) - 96 squadre. 16 in seconda. 80 in terza.
Quinta Serie (C) - 192 squadre. 48 in terza. 144 in quarta

E come nel disegno originale avremmo solo quattro serie, ma dal 2012.

Prima Serie = 14 squadre
Seconda Serie = 72 squadre
Terza Serie = 144 squadre
Quarta Serie = 144 squadre (+ altre 144 dalla Promozione).


Così solo la Serie B e C avrebbero il vantaggio della "doppia promozione".
Si eliminerebbe la "tripla promozione" e nessuno avrebbe lo svantaggio
della
retrocessione. Infine due serie avrebbero una "promozione d'ufficio".


Raffaele Bianco
Capitano ASA1985

Paolo

da leggere,
14 set 2010, 11:22:2014/09/10
a
On 14 Set, 01:23, ivanNUciuccioMESPA...@libero.it (ivanciuccio) wrote:

>
> Faccio un'ulteriore considerazione. Un circolo che ha una squadra in
> seconda
> serie (A2) ed una in quinta(C), è meglio che schiera la squadra forte in C
> perché con quella sicuro vince il girone B+C e almeno è certo che si
> ritrova
> la squadra in seconda serie nel 2012.
>

eh si anche io ho notato la cosa....solo che da qui al 2012....campa
cavallo cmq sarebbe una manovra un pò contorta, se la squadra è forte
davvero avrà tanti problemi a rimanere in A2 ??

> Detto questo, non capisco perché non si sia mantenuta la struttura del
> 2010
> anche nel 2011, bloccando le "retrocessioni" e attivando una   promozione
> "speciale" solo per la serie B e C; ed una promozione "d'ufficio per
> l'A2".
>

quoto
Paolo

ivanciuccio

da leggere,
14 set 2010, 17:21:4914/09/10
a

> > Faccio un'ulteriore considerazione. Un circolo che ha una squadra in
> > seconda
> > serie (A2) ed una in quinta(C), è meglio che schiera la squadra forte in
C
> > perché con quella sicuro vince il girone B+C e almeno è certo che si
> > ritrova
> > la squadra in seconda serie nel 2012.
> >

> eh si anche io ho notato la cosa....solo che da qui al 2012....campa
> cavallo cmq sarebbe una manovra un pò contorta, se la squadra è forte
> davvero avrà tanti problemi a rimanere in A2 ??

Ho fatto solo questo errore in tutto il messaggio, pensavo di incartarmi
di
+ :D

Cmq intendevo una squadra di seconda serie quindi A1 non A2. E confermo il
paradosso, se prendi una squadra debole di A1 che può essere una squadra
di
CM anche forti, è molto probabile che si trova a lottare per la
retrocessione, visto che in A1 la media è >2200. Gli stessi CM
vincerebbero
a man bassa un girone di quinta seria (l'attuale serie C), ma anche una
quarta serie (serie B). E nel 2012 si ritroverebbero in seconda serie in
caso di promozione, anziché in terza in caso di retrocessione.


Ora ci tocca aspettare cosa ne pensa Gigi di tutto questo :)


Raffaele Bianco

Luigi Troso

da leggere,
15 set 2010, 13:30:4015/09/10
a
On Tue, 14 Sep 2010 23:21:49 +0200, ivanNUciuc...@libero.it
(ivanciuccio) wrote:

>Ora ci tocca aspettare cosa ne pensa Gigi di tutto questo :)
>
>
>Raffaele Bianco

Ciao Lello,
ogni proposta accontenta qualcuno e scontenta qualcun altro. Non ho
letto bene la tua analisi, ti anticipo però che io stesso mi batterò
per non cambiare la situazione attuale e per darvi un coordinatore più
adatto. Per quanto mi riguarda il CIS mi vedrà solo come giocatore.

Ciao, e a qualche prossimo torneo ;)

Rispondi a tutti
Rispondi all'autore
Inoltra
0 nuovi messaggi