Lenticchie again

119 views
Skip to first unread message

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 7:36:32 AMJan 11
to
Riallacciandomi ad un precedente thread, per le lenticchie:

- ammollo si/no?
- scolare dopo cottura si/no, cioe' l'acqua di cottura e'
commestibile/benefica, o e' da eliminare? (come credo di ricordare sia
meglio fare per altri tipi di legumi)
- salatura inizio o fine?

Il semplice previo lavaggio in se', invece, suppongo non presenti alcuna
controindicazione, anzi.

carletto

nessuno

unread,
Jan 11, 2022, 8:10:48 AMJan 11
to
carletto a écrit
se hai voglia di scoreggiare, come tutti tuoi post sugli NG,
bevi tutta l'acqua di ammollo

fil rouge

unread,
Jan 11, 2022, 8:28:28 AMJan 11
to
Senti quelli di Scientology... la risposta ti soddisferà

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 8:39:42 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 14:28, fil rouge ha scritto:

> Senti quelli di Scientology... la risposta ti soddisferà

Ma che e', 'na specie di vendetta trasversale?
Quanta bassezza, e che pena...

carletto

Er Capoccetta

unread,
Jan 11, 2022, 9:32:27 AMJan 11
to
Il giorno martedì 11 gennaio 2022 alle 13:36:32 UTC+1 carletto ha scritto:
> Riallacciandomi ad un precedente thread, per le lenticchie:
>
> - ammollo si/no?

dipende dall'applicazione: se voglio che restino consistenti non serve ammollarle. se devo fare una crema o una minestra liquida tipo dal magari le ammollo. o magari uso direttamente le decorticate

> - scolare dopo cottura si/no, cioe' l'acqua di cottura e'
> commestibile/benefica, o e' da eliminare? (come credo di ricordare sia
> meglio fare per altri tipi di legumi)

il brodo di cottura dei fagioli io lo riadopero nella pasta e fagioli o nelle zuppe, tipo col farro, o se li faccio alla "bud spencer". lenticchie non saprei ma la cottura è talmente breve che non credo si trasferisca tanto sapore

> - salatura inizio o fine?
>
con le lenticchie non credo faccia differenza

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 9:51:41 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 15:32, Er Capoccetta ha scritto:

> il brodo di cottura dei fagioli io lo riadopero

Mi sembrava di avere letto da qualche parte che era meglio eliminarlo,
ma non ricordo il motivo. Vero e' che e' un po' un peccato, vista la
consistenza e la presenza di sapore e nutrienti, sicuramente ceduti dopo
ore di cottura.

carletto

Mardot

unread,
Jan 11, 2022, 9:53:33 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 13:36, carletto ha scritto:
> Riallacciandomi ad un precedente thread, per le lenticchie:
>
> - ammollo si/no?

si, sempre

> - scolare dopo cottura si/no, cioe' l'acqua di cottura e'
> commestibile/benefica, o e' da eliminare? (come credo di ricordare sia
> meglio fare per altri tipi di legumi)

per le lenticchie non posso rispondere, non le lesso mai, solo cottura
risottata

per i fagioli praticamente l'acqua di lessatura la butto sempre

> - salatura inizio o fine?

inizio

> Il semplice previo lavaggio in se', invece, suppongo non presenti alcuna
> controindicazione, anzi.

non credo di cucinare nulla, che non sia prima lavato a dovere (ad
esclusione di pasta e riso)

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 10:08:37 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 15:53, Mardot ha scritto:

> per le lenticchie non posso rispondere, non le lesso mai, solo cottura
> risottata

Ovvero aggiunte a crudo, e cottura con aggiunta graduale e progressiva
di acqua/brodo?

> non credo di cucinare nulla, che non sia prima lavato a dovere (ad
> esclusione di pasta e riso)

Se non sbaglio, anche il lavaggio del riso e' prassi abbastanza comune,
se non addirittura consigliata.
Ancora una volta non ricordo il motivo specifico (al di la' di quello
igienico), credo forse una questione di amido...

carletto

Mardot

unread,
Jan 11, 2022, 10:20:19 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 16:08, carletto ha scritto:
> Il 11/01/2022 15:53, Mardot ha scritto:
>
>> per le lenticchie non posso rispondere, non le lesso mai, solo cottura
>> risottata
>
> Ovvero aggiunte a crudo, e cottura con aggiunta graduale e progressiva
> di acqua/brodo?

E' la cottura risottata appunto.

>> non credo di cucinare nulla, che non sia prima lavato a dovere (ad
>> esclusione di pasta e riso)
>
> Se non sbaglio, anche il lavaggio del riso e' prassi abbastanza comune,
> se non addirittura consigliata.

Si e' vero, l'ho spesso sentito anche io, ma non mi viene comodo per poi
tostarlo, preferisco tostarlo da asciutto, quindi non lo lavo per questo
motivo.

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 10:24:02 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 16:20, Mardot ha scritto:

> E' la cottura risottata appunto.

Non pensavo fosse possibile, con un legume secco.
Proverollo al piu' presto, con le lenticchie di Altamura...

carletto

Mardot

unread,
Jan 11, 2022, 11:43:51 AMJan 11
to
Come dicevo, io lo faccio solo dopo aver fatto l'ammollo. Non so
dire/prevedere come venga senza.

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 11:53:55 AMJan 11
to
Il 11/01/2022 17:43, Mardot ha scritto:

> Come dicevo, io lo faccio solo dopo aver fatto l'ammollo. Non so
> dire/prevedere come venga senza.

Gia', avevo scordato l'ammollo...
Provero' senz'altro.

carletto

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 11, 2022, 3:34:39 PMJan 11
to
Il 11/01/2022 13:36, carletto ha scritto:
Personalmente non le metto mai in ammollo, consumo di prevalenza quelle
di Castelluccio in quanto locali, menzionate in precedente post.
Si cuociono perfettamente, 20 minuti, anche di meno e sono pronte.
Il prelavaggio lo faccio sempre, prima controllo visivo e poi lavaggio.
Non uso sale, perfette.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 11, 2022, 3:37:04 PMJan 11
to
Solo dei fagioli va buttata, in particolare i neri.
Contengono antinutrienti potenzialmente tossici.
Non ho mai riutilizzato acqua di altri legumi se non e soltanto quella
dei ceci. Vedi acqua faba.


cicero

unread,
Jan 11, 2022, 4:49:18 PMJan 11
to
On Tue, 11 Jan 2022 16:08:34 +0100, carletto <sp...@stogaz.it> wrote:

>Se non sbaglio, anche il lavaggio del riso e' prassi abbastanza comune,
>se non addirittura consigliata.

Solo per il riso utilizzato per piatti cinesi o giapponesi, in cui č
necessario rimuovere il piů possibile l'amido, perché i chicchi devono
rimanere staccati. Nei risotti č necessario che l'amido rimanga il piů
possibile, altrimenti che risotto sarebbe?

parapuppo

unread,
Jan 11, 2022, 5:06:22 PMJan 11
to
Il 11/01/2022 13:36, carletto ha scritto:
io le faccio così:

ammollo una notte in un barattolo di vetro, poi scolate e lasciate
germogliare uno o due giorni, infine giù nell'acqua bollente per una
scottata, poi condite in insalata con un cucchiaio di olio di lino e aceto

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 9:03:11 PMJan 11
to
Il 11/01/2022 21:37, Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Solo dei fagioli va buttata, in particolare i neri.
> Contengono antinutrienti potenzialmente tossici.

Ecco, mi ricordavo qualcosa del genere.

> Non ho mai riutilizzato acqua di altri legumi se non e soltanto quella
> dei ceci. Vedi acqua faba.

Ho sempre buttato pure quella dei ceci, ma senza un motivo particolare,
ricordo solo che la nonna lo facevasempre. C'e' da dire che i ceci che
uso di solito, dell'appennino molisano, piccoli e durissimi (anche
quelli neri a volte), diventano commestibili dopo ben 12 ore di SC su
high, e l'acqua di cottura non e' che abbia un bell'aspetto, almeno a
occhio...
Dovro' provare ad utilizzarla alla prossima pasta e ceci.

carletto

carletto

unread,
Jan 11, 2022, 9:03:40 PMJan 11
to
Il 11/01/2022 23:06, parapuppo ha scritto:

> ammollo una notte in un barattolo di vetro, poi scolate e lasciate
> germogliare uno o due giorni, infine giù nell'acqua bollente per una
> scottata, poi condite in insalata con un cucchiaio di olio di lino e aceto

Originale...
Con l'olio di lino ero rimasto alla verniciatura dei portoni, non sapevo
fosse pure commestibile. :-)

carletto

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 2:54:09 AMJan 12
to
Il 11/01/2022 21:34, Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Non uso sale, perfette.

Questo e' strano, perche' nelle vostre zone c'e' molto pane senza sale
(o quasi senza sale), che va a contrastare il sale che di solito e'
presente nelle pietanze in maniera superiore alla media.

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 3:48:20 AMJan 12
to
Il giorno martedì 11 gennaio 2022 alle 21:37:04 UTC+1 Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Solo dei fagioli va buttata, in particolare i neri.
> Contengono antinutrienti potenzialmente tossici.

Però nel minestrone alla ligure una bella manciata di fagioli borlotti ci si mette sempre a bollire con le altre verdure.
Troppo pochi affinché l'acqua di cottura ne risenta e diventi nociva?

DDV

nessuno

unread,
Jan 12, 2022, 4:17:09 AMJan 12
to
parapuppo a écrit
certo che di mangiatori di merda e' pieno questo NG

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 4:34:34 AMJan 12
to
uelcam on bord

Gi

unread,
Jan 12, 2022, 4:53:51 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 09:48, DDV ha scritto:
> Troppo pochi affinché l'acqua di cottura ne risenta e diventi nociva?
>

L'acqua di cottura dei borlotti, nociva?
Ecco perché i miei nonni sono morti ultraottantenni, con tutte le zuppe
di fagioli e ceci che hanno mangiato!
Dici che sarebbero campati sino a 150!?
E sono anch'io sulla buona strada, eh
Gi

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 4:56:35 AMJan 12
to
Ma infatti non ho capito, se li metti nel minestrone come cavolo fai a
buttare l'acqua di cottura? Prima li dovresti lessare a parte? LOL

carletto

unread,
Jan 12, 2022, 5:24:23 AMJan 12
to
Il 11/01/2022 22:49, cicero ha scritto:

>> Se non sbaglio, anche il lavaggio del riso e' prassi abbastanza comune,
>> se non addirittura consigliata.

> Solo per il riso utilizzato per piatti cinesi o giapponesi, in cui è
> necessario rimuovere il più possibile l'amido, perché i chicchi devono
> rimanere staccati. Nei risotti è necessario che l'amido rimanga il più
> possibile, altrimenti che risotto sarebbe?

Ah, ecco.

carletto

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 6:01:34 AMJan 12
to
On 12/01/2022 10:56, Mardot wrote:

>
> Ma infatti non ho capito, se li metti nel minestrone come cavolo fai a
> buttare l'acqua di cottura? Prima li dovresti lessare a parte? LOL

ma non credo che mettete nel minestrone i borlotti secchi, dovreste
cuocerlo per 2 ore e mi sembra davvero troppo per tutte le altre verdure

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 6:02:26 AMJan 12
to
fatina mangia tutto sciapo, lo ha sempre detto

non so come faccia, ma in fondo fa bene

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 6:17:42 AMJan 12
to
i borlotti secchi ammollati dal giorno prima cuociono in poco piu'di 1h
(li faccio spesso con le cipolle oppure con la salsiccia ecc...)

il minestrone, se lo vuoi ben fatto (parlo di quello con tutte le
verdure a tocchetti non il passato di verdure) cuoce piu' di un'ora e
mezza, tempo necessario per omogeneizzarsi bene, quindi con le patate
leggermente sfatte ma ancora a tocchi, i sedani ormai teneri, ecc....
quindi la cottura dei fagioli all'interno e' totalmente compatibile
(infatti lo facciamo regolarmente)

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 6:18:27 AMJan 12
to
ah ok, mi era sfuggito

> non so come faccia, ma in fondo fa bene

limitare il sale sicuramente giova alla salute

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 6:19:53 AMJan 12
to
Il giorno mercoledì 12 gennaio 2022 alle 10:53:51 UTC+1 Gi ha scritto:

> Il 12/01/2022 09:48, DDV ha scritto:

> > Troppo pochi affinché l'acqua di cottura ne risenta e diventi nociva?
> L'acqua di cottura dei borlotti, nociva?

Boh, è ciò che sostiene fatina ed è quello che mi chiedevo anch'io:-D
Ora non ho tempo, ma googlerò un po' per vedere quanto c'è di vero nella nocività dell'acqua di cottura dei fagioli:-D

> Ecco perché i miei nonni sono morti ultraottantenni, con tutte le zuppe
> di fagioli e ceci che hanno mangiato!
> Dici che sarebbero campati sino a 150!?
> E sono anch'io sulla buona strada, eh

Bah, io arriverò solo a 120, perché non amo molto i ceci;-D

DDV

Gi

unread,
Jan 12, 2022, 6:25:16 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 12:17, Mardot ha scritto:
> i borlotti secchi ammollati dal giorno prima cuociono in poco piu'di 1h
> (li faccio spesso con le cipolle oppure con la salsiccia ecc...)
>
> il minestrone, se lo vuoi ben fatto (parlo di quello con tutte le
> verdure a tocchetti non il passato di verdure) cuoce piu' di un'ora e

Noi finché ci si riesce usiamo borlotti congelati, finché durano; tutta
un'altra cosa.
In estate facciamo scorta di borlotti freschi; lo scorso anno quasi 6 Kg

Gi

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 6:30:08 AMJan 12
to
On 12/01/2022 12:17, Mardot wrote:

> i borlotti secchi ammollati dal giorno prima cuociono in poco piu'di 1h
> (li faccio spesso con le cipolle oppure con la salsiccia ecc...)
>
> il minestrone, se lo vuoi ben fatto (parlo di quello con tutte le
> verdure a tocchetti non il passato di verdure) cuoce piu' di un'ora e
> mezza, tempo necessario per omogeneizzarsi bene, quindi con le patate
> leggermente sfatte ma ancora a tocchi, i sedani ormai teneri, ecc....
> quindi la cottura dei fagioli all'interno e' totalmente compatibile
> (infatti lo facciamo regolarmente)

sinceramente non conosco una sola verdura che abbia bisogno di esser
cotta per un'ora e mezza, le patate a tocchi dopo mezz'ora sono già
tenere, e sono fra le verdure più "ostinate"

io le verdure, in generale, preferisco cuocerle il meno possibile

Renato_VBI

unread,
Jan 12, 2022, 6:32:12 AMJan 12
to
Fitati e tannini permangono.
O usi germogli o te li pigli tutti in fila per tre con il resto di due....
E poi vai con anemie insiegabili....
:-(


--

Ciao, Renato


--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

freefred

unread,
Jan 12, 2022, 6:48:20 AMJan 12
to
On 12/01/22 10:56, Mardot wrote:

>
> Ma infatti non ho capito, se li metti nel minestrone come cavolo fai a
> buttare l'acqua di cottura? Prima li dovresti lessare a parte? LOL

Che io sappia è l'acqua di ammollo che va buttata
per i famosi antinutrienti o qualcosa del genere
ma non certo l'acqua di cottura dei legumi.

bye
--
"S'io m'intuassi, come tu t'inmii." - Dante - Paradiso IX,81

carletto

unread,
Jan 12, 2022, 7:10:03 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 12:48, freefred ha scritto:

> Che io sappia è l'acqua di ammollo che va buttata
> per i famosi antinutrienti o qualcosa del genere
> ma non certo l'acqua di cottura dei legumi.

Pero' capirai che se uno li cuoce senza ammollo, come per esempio
avviene in SC, tutto il discorso va a farsi benedire.
Che poi, mi ricordo pure di un'altra faccenda, riguardo i legumi, legata
al superamento o meno di determinate temperature (superamento che non
avviene in SC), per neutralizzare determinate tossine. Non saprei quanto
ci sia di vero, pero'.

carletto

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 7:43:14 AMJan 12
to
On 12/01/2022 12:32, Renato_VBI wrote:
> E poi vai con anemie insiegabili....

Beh, non esageriamo... i tannini limitano l'assorbimento del ferro ma ci
sono anche dei trucchi per compensare la cosa, ad esempio si consiglia
sempre di assumere vitamina C assieme ai legumi, e poi a meno di non
essere vegani il consumo di legumi medio non è così elevato da causare
un problema di quel tipo.
Sarebbe importante consumare vit. C anche quando si mangiano insaccati
conservati con nitriti, in quanto la vit. C contrasta la formazione
delle pericole nitrosammine.

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 7:59:47 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 12:30, Jamie ha scritto:

> io le verdure, in generale, preferisco cuocerle il meno possibile

tu non hai MAI fatto un vero minestrone in vita tua, ci scommetto quello
che vuoi

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 8:04:30 AMJan 12
to
effettivamente non è il mio piatto preferito, ma di minestre/zuppe ne ho
fatte TANTE

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 8:10:21 AMJan 12
to
CVD.... il minestrone e' una cosa, tutto il resto e' diverso

una volta il minestrone stava sulla stufa mezza giornata, e infatti
mangiavi del minestroni da urlo

se vieni a Genova e consumi un minestrone in alcune osterie, tipo quella
di Vico Palla tanto per fare nomi, se ci pianti il cucchiaio lui sta in
piedi

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 8:10:24 AMJan 12
to
Il giorno mercoledì 12 gennaio 2022 alle 12:48:20 UTC+1 freefred ha scritto:

> On 12/01/22 10:56, Mardot wrote:

> > Ma infatti non ho capito, se li metti nel minestrone come cavolo fai a
> > buttare l'acqua di cottura? Prima li dovresti lessare a parte? LOL

> Che io sappia è l'acqua di ammollo che va buttata
> per i famosi antinutrienti o qualcosa del genere
> ma non certo l'acqua di cottura dei legumi.

Ho googlato e mal me ne incolse, perché capitai (più del solito) in tutto e nel contrario di tutto.
A prima vista sembra che si debba buttare l'acqua di ammollo, perché contiene codesti antinutrienti del cavolo e sino lì mi va benissimo: non credo sia mai venuto in mente a qualcuno di conservarla, però c'è un link che sostiene di non buttare via neanche l'acqua di cottura dei legumi in lattina, che si possono utilizzare, anzi debbono utilizzare per evitare inutili sprechi, ma con attenzione, perché sono particolarmente salati.

A questo punto ci ho rinunciato e faccio come ho sempre fatto, usando il buon senso e l'esperienza di chi mi ha preceduto:-)

DDV

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 8:18:57 AMJan 12
to
Il giorno mercoledì 12 gennaio 2022 alle 14:10:21 UTC+1 Mardot ha scritto:

> se vieni a Genova e consumi un minestrone in alcune osterie, tipo quella
> di Vico Palla tanto per fare nomi, se ci pianti il cucchiaio lui sta in
> piedi

Ecco, appunto: quando da ragazzini i miei compagni al paesello natio di mio padre parlavano del minestrone, sostenevano che dovesse essere tanto denso che, piantandoci il cucchiaio, stesse in piedi.
Mio nonna cucinava con la stufa a legna, e faceva dei minestroni di una bontà incredibile...

DDV

Claudio

unread,
Jan 12, 2022, 8:43:49 AMJan 12
to
Il 11/01/2022 21:37, Fatina_degli_Elfi ha scritto:
>
> Solo dei fagioli va buttata, in particolare i neri.
> Contengono antinutrienti potenzialmente tossici.

Neri e Rossi (e in parte trascurabile gli altri) che io sappia hanno
problemi per tossine termolabili...ma una volta cotti un po' ad alta
temperatura non dovrebbe più essere un problema.

Mardot

unread,
Jan 12, 2022, 9:07:56 AMJan 12
to
se sono termoLABILI anche nell'acqua non ce n'e' piu' traccia, non e'
che il fagiolo si scalda e l'acqua resta fredda eh.... :-D

Gi

unread,
Jan 12, 2022, 10:31:27 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 14:10, DDV ha scritto:
link che sostiene di non buttare via neanche l'acqua di cottura dei
legumi in lattina,

Quella non è l'acqua di cottura, forse in minima parte, è un liquido di
conservazione; che dovrebbe essere cosa differente ancorché commestibile
(se piace).
Poi, una cosa è utilizzarlo quando rovesci tutto in un tegame per una
preparazione con più ingredienti, altra cosa è tenerlo se usi i legumi
come contorno conditi in insalata, ad esempio.
Gi

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 12, 2022, 10:44:25 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 09:48, DDV ha scritto:
> Però nel minestrone alla ligure una bella manciata di fagioli borlotti ci si mette sempre a bollire con le altre verdure.
> Troppo pochi affinché l'acqua di cottura ne risenta e diventi nociva?
>
> DDV

Meglio bollirli prima 10 minuti. Non muori, ma nel lungo periodo certe
tossine si accumulano e possono dare seri problemi di salute.
Con i fagioli neri mai, buttare sempre e comunque l'acqua di cottura.
Con altri legumi nessun problema.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 12, 2022, 10:48:10 AMJan 12
to
Il 12/01/2022 08:54, Mardot ha scritto:
> Questo e' strano, perche' nelle vostre zone c'e' molto pane senza sale
> (o quasi senza sale), che va a contrastare il sale che di solito e'
> presente nelle pietanze in maniera superiore alla media.

Mah in realtà essere umbri non vuol dire mangiare 'sapido'.
Anzi ho notato che in molte pietanze adesso il sale è fortemente
diminuito. D'altro canto è un retaggio anche storico, la parsimonia di
sale intendo, basti pensare alla perugina guerra del sale.

Giampaolo Natali

unread,
Jan 12, 2022, 11:58:24 AMJan 12
to
Sessantanni mi ammalai di itterizia, causa la moda di fare colazione
all'inglese, uova alla coque e bacon.
Il medico di famiglia, Dio l'abbia in gloria, mi prescrisse unicamente di
amgiare per almeno sei mesi assolutamente senza sale.

Ci misi un paio di settimane per abituarmi, ma per il resto del periodo
mangia di tutto tranquillamente, cucinato appositamente per me da mia madre.

Finiti i sei mesi e pure l'itterizia :-) poteri ricominciare a mangiare con
il sale; ebbene, pur continuando a cucinare esclusivamente per me, la mamma
cominiciò ad introdurre un minimissimo di sale neo cibi.
Morale: erano tutti immangiabili perchè salatissimi.
Insomma, ci si abitua a tanti cambiamenti nella vita, anche il sale nei cibi
fa parte dei cambiamenti possibili senza tragedie.

--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 12, 2022, 12:06:27 PMJan 12
to
Il 12/01/2022 13:44, Jamie ha scritto:
> Beh, non esageriamo... i tannini limitano l'assorbimento del ferro ma ci
> sono anche dei trucchi per compensare la cosa, ad esempio si consiglia
> sempre di assumere vitamina C assieme ai legumi, e poi a meno di non
> essere vegani il consumo di legumi medio non è così elevato da causare
> un problema di quel tipo.

L'anemia sideropenica è troppo sovrastimata.
Esistono altri -eoni di anemie di vario tipo.
Eiste anche l'accumulo eccessivo di ferro, molto pericoloso.

Magilla

unread,
Jan 12, 2022, 12:15:20 PMJan 12
to
Il 12/01/2022 17:59, Giampaolo Natali ha scritto:
> Insomma, ci si abitua a tanti cambiamenti nella vita, anche il sale nei
> cibi fa parte dei cambiamenti possibili senza tragedie.

quoto, anche io non aggiungo mai sale

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 12:28:16 PMJan 12
to
On 12/01/2022 17:59, Giampaolo Natali wrote:

>
> Sessantanni mi ammalai di itterizia, causa la moda di fare colazione
> all'inglese, uova alla coque e bacon.

:-O
Cioè mangiavi tutti i giorni uova e bacon e ti è venuto l'ittero?

> Il medico di famiglia, Dio l'abbia in gloria, mi prescrisse unicamente
> di amgiare per almeno sei mesi assolutamente senza sale.

quindi immagino nemmeno salumi, che sono notoriamente salatissimi

> Ci misi un paio di settimane per abituarmi, ma per il resto del periodo
> mangia di tutto tranquillamente, cucinato appositamente per me da mia
> madre.

io ho ridotto parecchio il sale nel corso del tempo, e quando mangio da
altri mi sembra quasi sempre tutto troppo salato... tuttavia su alcuni
cibi l'assenza assoluta di sale penso che me li renderebbe molto
sgraditi. Prendiamo le patate... ma se sono senza sale, che senso ha?
Poi bisogna distinguere: senza sale aggiunto ok, ma anche senza alimenti
salati (come appunto prosciutto etc)?

Magilla

unread,
Jan 12, 2022, 12:42:11 PMJan 12
to
Il 12/01/2022 18:28, Jamie ha scritto:
> Poi bisogna distinguere: senza sale aggiunto ok, ma anche senza alimenti
> salati (come appunto prosciutto etc)?


Il sale (o meglio, il sodio) è comunque essenziale in una dieta sana. Il
problema è che tipicamente ne assumiamo troppo, senza saperlo in quanto
"nascosto".
Non aggiungere sale aiuta e non poco. Un consumo moderato di prosciutto
non è un problema, se si è sani. Moderare gli insaccati è comunque
salutare a prescindere dal sale

ISS sul tema
https://www.cuore.iss.it/prevenzione/sale

Vendrame sul tema
https://www.youtube.com/watch?v=mGidyOjDjAQ

Giampaolo Natali

unread,
Jan 12, 2022, 12:57:41 PMJan 12
to
Jamie wrote:
> On 12/01/2022 17:59, Giampaolo Natali wrote:
>
>>
>> Sessantanni mi ammalai di itterizia, causa la moda di fare colazione
>> all'inglese, uova alla coque e bacon.
>
> :-O
> Cioè mangiavi tutti i giorni uova e bacon e ti è venuto l'ittero?

Immagino sia stata quella la causa. Il bello è che vado dal medico e lui mi
fa:

cosa hai?

Io: ho l'itterizia.
Lui: ma dai, fammi vedere: mi guarda gli occhi e ........ "E' vero, hai
proprio l'itterizia".

>
>> Il medico di famiglia, Dio l'abbia in gloria, mi prescrisse unicamente
>> di amgiare per almeno sei mesi assolutamente senza sale.


>
> quindi immagino nemmeno salumi, che sono notoriamente salatissimi

Assolutamente niente salumi, niente sale nelle patate fritte o al forno,
carne di manzo lessa tal quale, ecc.ecc.

>
>> Ci misi un paio di settimane per abituarmi, ma per il resto del periodo
>> mangia di tutto tranquillamente, cucinato appositamente per me da mia
>> madre.
>
> io ho ridotto parecchio il sale nel corso del tempo, e quando mangio da
> altri mi sembra quasi sempre tutto troppo salato... tuttavia su alcuni
> cibi l'assenza assoluta di sale penso che me li renderebbe molto
> sgraditi. Prendiamo le patate... ma se sono senza sale, che senso ha?

Mangiale per 4 - 5 volte senza sale e ti accorgerai che hanno senso
ugualmente :-)

> Poi bisogna distinguere: senza sale aggiunto ok, ma anche senza alimenti
> salati (come appunto prosciutto etc)?

partiamo dagli anni '60 scarsi: cibi pronti non esistevano o quasi, i legumi
mica li acquistavi surgelati o nei barattoli, per dire.

I cibi erano tutti preparati nella propria cucina.
Ripeto: bisogna abituarsi e serve un po' di tempo, all'inizio tutto ti fa
schifo o quasi. Poi piano piano ti fa sempre meno schifo e ricomincerà a
fartelo quando di colpo mangerai cibo salato normalmente.
Occorreranno le dosi omeopatiche di Fatina nei primo tempi. Io ci misi un
annetto a tornare ai livelli di sale ante itterizia.
--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 1:28:53 PMJan 12
to
Il giorno mercoledì 12 gennaio 2022 alle 16:31:27 UTC+1 Gi ha scritto:

> Il 12/01/2022 14:10, DDV ha scritto:

> link che sostiene di non buttare via neanche l'acqua di cottura dei
> legumi in lattina,

> Quella non è l'acqua di cottura, forse in minima parte, è un liquido di
> conservazione; che dovrebbe essere cosa differente ancorché commestibile
> (se piace)

Ehm, ho in dispensa una confezione di fagioli cannellini bio di valfrutta e negli ingredienti c'è scritto: fagioli cannellini biologici secchi, reidratati, acqua, sale.
Per me e il lioquido di cottura...
Però usarlo non mi piace, troppo... leppegoso:-D

https://www.google.com/search?client=firefox-b-d&q=leppegoso+significato

DDV

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 1:36:58 PMJan 12
to
Il giorno mercoledì 12 gennaio 2022 alle 17:58:24 UTC+1 Giampaolo Natali ha scritto:

> Sessantanni mi ammalai di itterizia, causa la moda di fare colazione
> all'inglese, uova alla coque e bacon.

https://www.msdmanuals.com/it-it/casa/patologie-epatiche-e-della-cistifellea/manifestazioni-dell-epatopatia/ittero-negli-adulti

Non metto in dubbio che tu abbia avuto l'itterizia, ma ho dei fortissimi dubbi ti sia venuta per aver mangiato uova alla coque e bacon: a quest'ora milioni di persone nel mondo non sarebbero mai arrivati alla vecchiaia:-D

DDV

Jamie

unread,
Jan 12, 2022, 2:23:23 PMJan 12
to
Ho pensato la stessa cosa, e mi fa strano che il suo medico abbia
pensato al sale come causa... quando mia sorella ha avuto l'ittero aveva
un'ostruzione ai dotti biliari che ha richiesto ricovero e successiva
(complicata) operazione.... un mese e mezzo di ospedale in tutto e 25 cm
di cicatrice sull'addome.
Però ehy, se Giampy è ancora fra noi, nel suo caso magari aveva ragione
il medico :D


Giampaolo Natali

unread,
Jan 12, 2022, 2:38:47 PMJan 12
to
Guarda, il dott. Gallelli era un apprezzatissimo medico, grande diagnostico
e, fra parentesi, molto parco con i medicinali.
Solamente lo stretto indispensabile. Il soggetto che, dal 24/12 al 31/12
venne a vedermi due volte il giorno, la mattina prima di andare in
ambulatorio e la sera al ritorno dalle visite a domicilio, perchè aveva il
forte dubbio che, quella che sembrava una fortissima tonsillite, fosse in
realtà una grave infezione dal batterio della difterite.
Nonostante le due iniezioni di antibiotioco giornaliere la febbre, che era
arrivata oltre i 40° con relativo parziale vaneggiamento del sottoscritto,
non scese se non la mattina del 31/12. Non chiese nemmeno un centesimo di
compenso per le 15 visite a domicilio.
Altri tempi .............

--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 12, 2022, 4:00:16 PMJan 12
to
Il 12/01/2022 18:42, Magilla ha scritto:
> Il sale (o meglio, il sodio) è comunque essenziale in una dieta sana. Il
> problema è che tipicamente ne assumiamo troppo, senza saperlo in quanto
> "nascosto".

Hai ragione, in casa abbiamo sempre mangiato con poco sale.
Tuttavia io mangio in modo particolare, essendo vegetariana e spesso
mangiando cibi vegan. Il rischio che si corre a non usare sale aggiunto
in questo caso c'è, iponatriemia.
E' una carenza grave e se trascurata o non diagnosticata può comportare
danni neurologici permamenti. Ho conosciuto persone andate in
iponatriemia, generalmente anoressici o affetti da ortoressia.
Occhio dunque, poco sale aggiunto serve sempre se si ha una dieta povera
di sodio, non usare sale serve molto agli onnivori che consumano nel
corso della giornata cibi salati. Almeno 3 g. di sale al die, almeno.

DDV

unread,
Jan 12, 2022, 4:02:51 PMJan 12
to
Il giorno mercoledì 12 gennaio 2022 alle 20:38:47 UTC+1 Giampaolo Natali ha scritto:

> Guarda, il dott. Gallelli era un apprezzatissimo medico, grande diagnostico
> e, fra parentesi, molto parco con i medicinali.
> Solamente lo stretto indispensabile. Il soggetto che, dal 24/12 al 31/12
> venne a vedermi due volte il giorno, la mattina prima di andare in
> ambulatorio e la sera al ritorno dalle visite a domicilio, perché aveva il
> forte dubbio che, quella che sembrava una fortissima tonsillite, fosse in
> realtà una grave infezione dal batterio della difterite.
> Nonostante le due iniezioni di antibiotico giornaliere la febbre, che era
> arrivata oltre i 40° con relativo parziale vaneggiamento del sottoscritto,
> non scese se non la mattina del 31/12. Non chiese nemmeno un centesimo di
> compenso per le 15 visite a domicilio.

Mi spiego meglio.

Sono sicurissima che il tuo medico di famiglia sia stato un ottimo diagnosta e ti abbia sempre curato al meglio, sono perplessa per ciò che tu credi, che un uovo alla coque e del bacon a colazione ti abbiano procurato l'itterizia...
Anche se tu li avessi aggiunti alla tua dieta, senza togliere nessun altro alimento per compensare le calorie assunte in più (da quel che ho capito eri nel fiore degli anni), non credo sia possibile che ti sia ammalato soltanto per codesto motivo, tutto qui.
Secondo me avresti dovuto avere qualche altro problema, di cui non eri consapevole e che si è potuto curare con la semplice esclusione del sale.

DDV

Giampaolo Natali

unread,
Jan 12, 2022, 7:10:58 PMJan 12
to
Forse hai ragione, non ricordo se mi prescrisse qualche medicinale oltre
alla dieta senza sale.
Avevo nemmeno 16 anni quando mi successe questo fatto. Io ho sempre abbinato
l'avvento dell'itterizia con la mania, tutta personale, di fare colazione
con due uova alla coque e pancetta fritta. Mi rsei conto di avere
l'itterizia dopo circa due mesi di quel tipo di colazione. Aggiungo che ero
magro come un'acciuga. Magrezza che è rimasta tale fino al 1971; dal
servizio militare tornai che ero 8 kg di più rispetto a quando mi ero
sposato. Adesso quegli 8 kg sono diventati 36 :-( :-(


--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

DDV

unread,
Jan 13, 2022, 3:29:07 AMJan 13
to
Il giorno giovedì 13 gennaio 2022 alle 01:10:58 UTC+1 Giampaolo Natali ha scritto:
> DDV wrote:

> > Sono sicurissima che il tuo medico di famiglia sia stato un ottimo
> > diagnosta
> > e ti abbia sempre curato al meglio, sono perplessa per ciò che tu credi,
> > che
> > un uovo alla coque e del bacon a colazione ti abbiano procurato
> > l'itterizia...
> > Anche se tu li avessi aggiunti alla tua dieta, senza togliere nessun altro
> > alimento per compensare le calorie assunte in più (da quel che ho capito
> > eri
> > nel fiore degli anni), non credo sia possibile che ti sia ammalato
> > soltanto
> > per codesto motivo, tutto qui.
> > Secondo me avresti dovuto avere qualche altro problema, di cui non eri
> > consapevole e che si è potuto curare con la semplice esclusione del sale.

> Forse hai ragione, non ricordo se mi prescrisse qualche medicinale oltre
> alla dieta senza sale.
> Avevo nemmeno 16 anni quando mi successe questo fatto. Io ho sempre abbinato
> l'avvento dell'itterizia con la mania, tutta personale, di fare colazione
> con due uova alla coque e pancetta fritta. Mi resi conto di avere
> l'itterizia dopo circa due mesi di quel tipo di colazione. Aggiungo che ero
> magro come un'acciuga. Magrezza che è rimasta tale fino al 1971; dal
> servizio militare tornai che ero 8 kg di più rispetto a quando mi ero
> sposato. Adesso quegli 8 kg sono diventati 36 :-( :-(

Allora mi consolo, io sono "appena" 14 kg in più di quei diì:-(

Per quel che riguarda l'itterizia, ricordo che verso i 20'anni, lavoravo già in azienda, avevo gli occhi "gialli"; fatte le analisi, era risultata la bilirubina alta e me l'ero tenuta così com'era: altri tempi, appunto.
L''attribuivo (con una sbrigativa auto-diagnosi) allo stress per un lavoro che caratterialmente non mi apparteneva e che m'impegnava oltre i normali limiti, sia come orari che come responsabilità, magari invece sarà stata l'alimentazione o chissà cosa, non lo saprò mai...
Comunque, sono viva, non lavoro più e non ho più da secoli né gli occhi gialli, né le occhiaie (al loro posto ho le rughe), né la bilirubina alta:-D

DDV

Jamie

unread,
Jan 13, 2022, 5:07:54 AMJan 13
to
On 12/01/2022 20:40, Giampaolo Natali wrote:

> Guarda, il dott. Gallelli era un apprezzatissimo medico, grande
> diagnostico e, fra parentesi, molto parco con i medicinali.
> Solamente lo stretto indispensabile. Il soggetto che, dal 24/12 al 31/12
> venne a vedermi due volte il giorno, la mattina prima di andare in
> ambulatorio e la sera al ritorno dalle visite a domicilio, perchè aveva
> il forte dubbio che, quella che sembrava una fortissima tonsillite,
> fosse in realtà una grave infezione dal batterio della difterite.
> Nonostante le due iniezioni di antibiotioco giornaliere la febbre, che
> era arrivata oltre i 40° con relativo parziale vaneggiamento del
> sottoscritto, non scese se non la mattina del 31/12.  Non chiese nemmeno
> un centesimo di compenso per le 15 visite a domicilio.
> Altri tempi .............


Davvero eh. Oggi sei fortunato se trovi un medico che ti risponde al
telefono. Per un appuntamento dalla mia dottoressa c'è sempre un'attesa
media di 2 settimane.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 13, 2022, 5:20:01 AMJan 13
to
Il 13/01/2022 11:07, Jamie ha scritto:
> Davvero eh. Oggi sei fortunato se trovi un medico che ti risponde al
> telefono. Per un appuntamento dalla mia dottoressa c'è sempre un'attesa
> media di 2 settimane.

Fosse solo questo, il mio mi dà persino informazioni errate e devo
andarle a cercare altrove, scrivere alla ragione e a tutto il
circondario. Roba da matti.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 13, 2022, 5:21:39 AMJan 13
to
Il 13/01/2022 01:12, Giampaolo Natali ha scritto:
> Forse hai ragione, non ricordo se mi prescrisse qualche medicinale oltre
> alla dieta senza sale.
> Avevo nemmeno 16 anni quando mi successe questo fatto. Io ho sempre
> abbinato l'avvento dell'itterizia con la mania, tutta personale, di fare
> colazione con due uova alla coque e pancetta fritta. Mi rsei conto di
> avere l'itterizia dopo circa due mesi di quel tipo di colazione.
> Aggiungo che ero magro come un'acciuga. Magrezza che è rimasta tale fino
> al 1971; dal servizio militare tornai che ero 8 kg di più rispetto a
> quando mi ero sposato. Adesso quegli 8 kg sono diventati 36 :-( :-(


Forse, banalmente, avevi beccato un virus. Oppure una disfunzione
transitoria epatica. In età giovanile succede. O ancora effetti da
iperparatiroidismo.


Giampaolo Natali

unread,
Jan 13, 2022, 11:40:30 AMJan 13
to
Allora, visto che abitiamo a 4 km di distanza:

la nostra dottoressa Milena Baroni, tanto per non fare nomi e cognomi, ha
dato appuntamento a mia moglie per la mattina del giorno dopo.
Non solo risponde al telefono, ma ha risposto ad una mia mail, inviata alle
21:30, alle 23:15 dello stesso giorno!!

Al che, oltre a ringraziarla per la pronta risposta, le ho promesso che non
le scriverò mai più dopo le 18:00


--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

Giampaolo Natali

unread,
Jan 13, 2022, 11:44:34 AMJan 13
to
Guarda, con tutto il rispetto eh!, per quanto tu sia edotta sulle malattie
umane, non credo che avresti potuto competere con le conoscenze ultra
quarantennali di uno dei migliori "medici della mutua" che abbia calcato la
scena dalle nostre parti.
Altri tempi? Certamente. Ma insomma . ..................

Ciao
--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

Fatina_degli_Elfi

unread,
Jan 13, 2022, 12:02:45 PMJan 13
to
Il 13/01/2022 17:45, Giampaolo Natali ha scritto:
> Guarda, con tutto il rispetto eh!, per quanto tu sia edotta sulle
> malattie umane, non credo che avresti potuto competere con le conoscenze
> ultra quarantennali di uno dei migliori "medici della mutua" che abbia
> calcato la scena dalle nostre parti.
> Altri tempi? Certamente. Ma insomma . ..................
>
> Ciao

ci mancherebbe!

Jamie

unread,
Jan 13, 2022, 12:08:32 PMJan 13
to
On 13/01/2022 17:41, Giampaolo Natali wrote:

> Allora, visto che abitiamo a 4 km di distanza:
>
> la nostra dottoressa Milena