CyberCiboRaduno a Loreto: Avviso nr. 2

13 visualizzazioni
Passa al primo messaggio da leggere

Antonio Tombolini

da leggere,
24 feb 1998, 03:00:0024/02/98
a

E' fatta: l'ostello della gioventu' e' nostro!

Ho parlato oggi col direttore. Ha una capienza totale di 135 posti
letto. Camere fino a 4 persone. Ognuna col suo bagno prive'.
Il prezzo (comprensivo di trattamento extra - di solito non previsto
nell'ostello - consistente in: rifacimento camera, dotazione di
asciugamani e saponettina in bagno): lit. 23.000 a persona a notte. La
trattativa e' ancora aperta per i bambini sotto i 12 anni, per i quali
spero di ottenere che non paghino (si', MarcoZ, tu devi pagare
comunque, smettila!).

Mi sono impegnato a dare il dettaglio di occupazione delle camere
entro il 10 marzo: chi deve ancora confermare e' pregato di farlo al
piu' presto.

Qualora le adesioni superassero la capienza, NO PROBLEM! Risolviamo
tutto... voi confermate, venite, e basta!

La quota non e' comprensiva di prima colazione, ma abbiamo a completa
disposizione un vero bar, con vera macchina per caffe' espresso, che
gestiremo in proprio (acquisteremo le briochine in pasticceria e ci
faremo i cappuccini da soli).

Per i pasti, la cucina non e' purtroppo ancora allestita. Cionontoglie
che - dopo un sopralluogo che faro' con RoDante la settimana prossima
- decideremo per il meglio menu e quant'altro. La sala da pranzo
ospita, attrezzata di stoviglie ecc., 150 persone.

Intanto, la butto li': nell'entroterra marchigiano, usava, fino a non
molti anni fa, festeggiare i matrimoni allestendo sull'aia della casa
colonica un bel tendone e i tavoli. Poi si mangiava ALMENO cosi':

- antipasto: salumi - capitanati da Sua Maesta' il Ciauscolo -,
caciotta, olive, sottoli e sottaceti;

- primo primo: tagliatelle al ragu' di "regaj" (fegatini e frattaglie
di pollo);

- secondo primo: vincisgrassi (o lasagne incassettate);

[eventuale: terzo primo, "canne d'oro", cannelloni ripieni a base di
carne]

- secondi: coniglio in porchetta, pollo in potacchio, faraona arrosto

- contorni: vari [patate arrosto, erbe cotte, insalata = misticanza]

- dessert: zuppa inglese;

- frutta di stagione;

- caffe' (Turchetto?)

- 'mmazzacaffe'

- vini: qui sarei per un ampio e casuale confronto tra i diversi. In
parole povere, se ognuno si porta un 2-3 bottiglie, il fabbisogno
dovrebbe essere coperto. Per il di piu' provvederemo in loco [ho gia'
detto al maligno di prendersi un paio di giorni di vacanza ;o)].

Questo potrebbe essere il canovaccio del "pasto principe" del sabato
sera, cui siete pregati di apportare variazioni, cancellazioni,
sostituzioni, suggerimenti, idee. Tempo permettendo, potrebbe essere
consumato sulla terrazzona da cui si gode il panoramone sventagliante
dal mare ai monti, costellato di torri e campanili, da medievali in
su.

Si accettano suggerimenti anche su come gestire i rimanenti pasti:
venerdi sera (per chi arriva il venerdi), sabato a pranzo e domenica a
pranzo.

Abbiamo il gruppo! No, non il niusgruppo, ma il gruppo, il gruppetto
di ragazzotti strimpellanti a tempo pieno a disposizione (basta falli
magna' e 'bbeve...): i niusgruppisti abili allo strimpellio e alla
cantata sono pregati di preparare un proprio adeguato repertorio:
l'orchestra e' a loro completa disposizione.

Loreto, come molti sanno, e' famosa per il santuario dedicato alla
Santa Casa di Nazareth. La leggenda e la devozione vogliono che gli
angeli abbiano trasportato in volo sin qui la casupola in cui visse
Gesu' fanciullo, con mamma Maria e babbo-falegname Giuseppe. Per gli
illuministi tra voi, diro' che seri e accurati studi hanno confermato
trattarsi di una costruzione tipica della Palestina di quell'epoca, e
successivi studi storici hanno documentato il trasporto delle quattro
mura ad opera dei prodi crociati (successivamente trasfigurati in
angeli...). Chi avesse realmente abitato la casupola illo tempore, e'
cosa che, in se', poco importa.
Il tutto ha dato luogo al santuario-fortezza: vi hanno lavorato geni
dell'arte come Bramante, Sansovino, Vanvitelli, Melozzo da Forli',
Lorenzo Lotto, Luca Signorelli e altri. Il museo-pinacoteca vale - per
chi vuole - la visita. Fatemi sapere, che vedo di programmare una
visita, magari per il sabato o la domenica mattina, aggratis (se
riesco a convincere i simpatici fratacchioni).

Altro? Per ora no: riguardo al Grembiule Ufficiale della Giornata,
potrei dirvi entro la settimana prossima, sempre che qualcuno si
prenda la briga di elaborare, decidere, imporre a tutti e inviarmi il
logo di cio' che vi dovra' essere stampato: resto in attesa.

Ciao :o)
Antonio
*il di piu', viene dal maligno*
[escluso il periodo dal 22 al 24 maggio 1998]

Marco Gatti

da leggere,
24 feb 1998, 03:00:0024/02/98
a

a.tom...@fastnet.it (Antonio Tombolini) wrote:
> E' fatta: l'ostello della gioventu' e' nostro!

Strazippo tutto, tanto tutto e' stampato.
Muto stupisco e stasera meditero'.
Ma l'acquolina intanto non vuol smettere di scendere
e il colletto della camicia ne e' strazzuppo.
Felice me ne vo, pensando a voi.

O=:-P''
marco

aldoponz

da leggere,
24 feb 1998, 03:00:0024/02/98
a

viene voglia di fermarsi un mese....
per logo e grafica magari penso a qualcosa io, anche se sono leggermente "in
blocco". Tempi ? Stamperia ? Formati ?

_____________________________________________
chi vuol essere lieto sia, del doman non v'e' certezza

Antonio Tombolini

da leggere,
24 feb 1998, 03:00:0024/02/98
a

On Tue, 24 Feb 1998 18:04:36 GMT, aldoponz wrote:

>
>viene voglia di fermarsi un mese....

never say never... (your name is ponz, james ponz, isn't it?)

>per logo e grafica magari penso a qualcosa io, anche se sono leggermente "in
>blocco". Tempi ? Stamperia ? Formati ?

Preso al volo! Ragazzi, dimenticate tutto: do le dritte al ponz, il
grembiule e' come fosse fatto.

carlotta

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

Antonio Tombolini wrote:

> E' fatta: l'ostello della gioventu' e' nostro!


ehi! vot'antonio...ma sei proprio GRANDE! alla faccia!
splendido!
la macchinetta del caffe' e' mia! faccio io i cappuccini alla mattina!
ne ho fatti una marea...e so fare la schiumetta da dio!...beh...meglio
di voi, sicuro! oh!
ah si'...a questo punto niet tendino...vengo pure io in
ostello...percio' camera pure per me!

Elena Galeazzi

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

In article <34f2f9b...@news.ntt.it>, a.tom...@fastnet.it (Antonio
Tombolini) wrote:

grande zippone

> Intanto, la butto li': nell'entroterra marchigiano, usava, fino a non
> molti anni fa, festeggiare i matrimoni allestendo sull'aia della casa
> colonica un bel tendone e i tavoli. Poi si mangiava ALMENO cosi':
>
> - antipasto: salumi - capitanati da Sua Maesta' il Ciauscolo -,
> caciotta, olive, sottoli e sottaceti;
>
> - primo primo: tagliatelle al ragu' di "regaj" (fegatini e frattaglie
> di pollo);


posso ?
a me i fegatini non piacciono. se anche ad altri non sono graditi magari
si potrebbe cambiare senno' va bene lo stesso.
vorra' dire che saltero' questo piatto.
SOB.

>
> - secondo primo: vincisgrassi (o lasagne incassettate);
>

--
el...@color.irmkant.rm.cnr.it
elena galeazzi, Roma

Jas

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

a.tom...@fastnet.it (Antonio Tombolini) wrote:

>On Tue, 24 Feb 1998 18:04:36 GMT, aldoponz wrote:
>
>Preso al volo! Ragazzi, dimenticate tutto: do le dritte al ponz, il
>grembiule e' come fosse fatto.
>

Allora ne prenoto SUBITOSUBITO 2 ... 1 per me ed uno per l'Angy ...


Jas

Paola Goldoni

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

> Allora ne prenoto SUBITOSUBITO 2 ... 1 per me ed uno per l'Angy ...
> Jas

Anch'io, anch'io! Mi accontento pero' di uno solo... Caspita! Gia' mi ci
vedo attorno ai fornelli... Siete proprio MEGA!
Paola impaziente :-)))

aldoponz

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

a.tom...@fastnet.it (Antonio Tombolini)scrisse:

>>viene voglia di fermarsi un mese....
>
>never say never... (your name is ponz, james ponz, isn't it?)

no, my name is aldoponzponz, ma e' ugualmente vero quel che dici. Anzi,
verissimissimo.

>Preso al volo! Ragazzi, dimenticate tutto: do le dritte al ponz, il
>grembiule e' come fosse fatto.

'azzarola, ogni lasciata e' persa, neh ? Comunque sia, contenti voi, contenti
tutti, e grazie per la fiducia anticipata...non e' detto, anzi, direi il
contrario, proprio perche' e' in mano mia, che il grembiule sia ormai "cosa
fatta" - che notoriamente "capo ha".
Acqua in bocca, my dear, e non divulghiamo troppo, perche' se no, come in ogni
democrazia, ognuno si sente poi in diritto di dire la sua, cosa che vogliamo
evitare accuratamente, vero ?

ponzo

Liana M. Benassi

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

Antonio Tombolini wrote:

> E' fatta: l'ostello della gioventu' e' nostro!

Grande!!!

> Poi si mangiava ALMENO cosi':
>
> - antipasto: salumi - capitanati da Sua Maesta' il Ciauscolo -,
> caciotta, olive, sottoli e sottaceti;
>
> - primo primo: tagliatelle al ragu' di "regaj" (fegatini e frattaglie
> di pollo);
>
> - secondo primo: vincisgrassi (o lasagne incassettate);
>
> [eventuale: terzo primo, "canne d'oro", cannelloni ripieni a base di
> carne]
>
> - secondi: coniglio in porchetta, pollo in potacchio, faraona arrosto
>
> - contorni: vari [patate arrosto, erbe cotte, insalata = misticanza]
>
>

sara' anche interessata come proposta ma se ci fosse anche qualcosa dal
mare
oltre che dalla terra?

Liana


Antonio Tombolini

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

On Wed, 25 Feb 1998 09:43:58 -0800, carlotta <de...@rocketmail.com>
wrote:

>la macchinetta del caffe' e' mia! faccio io i cappuccini alla mattina!

Aggiudicato!

>ah si'...a questo punto niet tendino...vengo pure io in
>ostello...percio' camera pure per me!

Cosi' si fa, parbleu!

Ciao,

Antonio Tombolini

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

On 25 Feb 1998 10:24:28 GMT, el...@color.irmkant.rm.cnr.it (Elena
Galeazzi) legittimamente osservo':


>a me i fegatini non piacciono. se anche ad altri non sono graditi magari
>si potrebbe cambiare senno' va bene lo stesso.
>vorra' dire che saltero' questo piatto.
>SOB.

Non sia mai: sospetto anzi che pure altri condividano la tua
avversione. La kommissione la terra' in debito conto!

Antonio Tombolini

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

On Wed, 25 Feb 1998 15:36:32 +0100, "Liana M. Benassi"
<li...@cu.mi.it> wrote:

>sara' anche interessata come proposta ma se ci fosse anche qualcosa dal
>mare
>oltre che dalla terra?
>
>Liana

e perche' no? ci pensiamo, promesso...

Ciao,

Marco Gatti

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

"Liana M. Benassi" <li...@cu.mi.it> wrote:
> sara' anche interessata come proposta ma se ci fosse anche qualcosa dal
> mare
> oltre che dalla terra?

Ohhh, ecco una proposta piucchesensata, che sposo senza meno! (penso ad
alta voce) Ma... si potrebbe pensare a qualcosetta del genere per il
sabato a pranzo, no? Magari un tuttopesce a pranzo e un tuttocarne la
sera? Dite che e' troppo, eh? No, forse e' meglio una cosa piu'
equilibrata, con qualche piatto di pesce E qualcuno di carne. Certo che
graduare il giusto angolo di ascesa di sapori e di discesa delle acidità,
con corretto abbinamento vini, e' piu' complesso e comporta qualche
rinuncia. No no no: direi, un pranzo di pesce e uno di carne. E niente
rinunce, tantomeno ai fegatini. Su, Elena e skizzinosi vari, vi rifarete
su altri piatti dell'affollatissimo menu': non ci private delle delizie
programmate nella mirabolante regia tomboliniana! So che la cosa non vi
consola affatto, ma pensate che io dovro' rinunciare a ogni piatto
contenente formaggi, per una stupida e improvvida allergia.

P.S. Approfitto di questo msg per confermare l'entusiastica presenza mia,
di Yvette e di Lucrezia (poveretta, gia' impegni in agenda ancor prima di
esser nata....). Riservandomi un'opzione in piu': se e' tornata da Cuba
dove sta lavorando, ci porterei pure la mia sorellina, che abita in Umbria
e che cosi' vedra' per la prima volta la nipotastra. Ehmmm... la MiniCat
mangia come un bufalo e sbevazza anzicheno'.

O=:-)
marco

aldoponz

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

ga...@mondadori.it (Marco Gatti)scrisse:

>ma pensate che io dovro' rinunciare a ogni piatto
>contenente formaggi, per una stupida e improvvida allergia.

allora niente gallinelle al parmigiano ? niente sarde al forno con fonduta ?
niente seppioline ai 4 formaggi ? niente tonno mantecato con l'asiago ?
come farai ? un finesettimana di digiuno, pane e acqua e niet croste di
formaggio ? meschinetto ....

> Riservandomi un'opzione in piu': se e' tornata da Cuba
>dove sta lavorando, ci porterei pure la mia sorellina, che abita in Umbria
>e che cosi' vedra' per la prima volta la nipotastra. Ehmmm... la MiniCat
>mangia come un bufalo e sbevazza anzicheno'.

EVVVAIII !!!
HIUPPYYY !!!
HIPPY-AHI-YEEEE !!!

La Gattina...in persona...tocca farsi belli, a'lora !

>O=:-)
>marco

ciao marcolino carisssssimo, che sssssimpatico che ssssei, che delizioso, con
una ssssorellina, eh ? mmmhhh, che buono...ciao, caro, ciao...a presssto...cuba,
dicevi ?

aldin aldello

Antonio Tombolini

da leggere,
25 feb 1998, 03:00:0025/02/98
a

On Wed, 25 Feb 1998 17:09:39 +0100, ga...@mondadori.it (Marco Gatti)
wrote:

>Ohhh, ecco una proposta piucchesensata, che sposo senza meno! (penso ad

<zip>

Continuate a postare ad alta voce, ragazzi, che qui introiettiamo
tutte le idee. Momento verra' per frullarle insieme e goderne il
composto. Non ponete limiti al pensiero e ai desideri: a questo ci
pensa poi la realta'...

>So che la cosa non vi

>consola affatto, ma pensate che io dovro' rinunciare a ogni piatto

Teresa

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

Antonio

>E' fatta: l'ostello della gioventu' e' nostro!

... mi assento per un giorno e guarda te cosa mi ritrovo al ritorno...

>Mi sono impegnato a dare il dettaglio di occupazione delle camere
>entro il 10 marzo: chi deve ancora confermare e' pregato di farlo al
>piu' presto.

Intanto due... c'e' il caso che i posti diventino tre nei prossimi giorni...

>- primo primo: tagliatelle al ragu' di "regaj" (fegatini e frattaglie
>di pollo);

Elena (o Paola?!) mi dispiace.... W I FEGATINI!!!

>- vini: qui sarei per un ampio e casuale confronto tra i diversi. In
>parole povere, se ognuno si porta un 2-3 bottiglie, il fabbisogno
>dovrebbe essere coperto.

... comandi!!!

> Per il di piu' provvederemo in loco [ho gia'
>detto al maligno di prendersi un paio di giorni di vacanza ;o)].

NOOOO!!!! C'era Gennarino che lo voleva conoscere...


Ps. ti scrivo da casa piu' tardi per il Gatti di_strutto...

Claudio Ratti

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

"Teresa" <ame...@zelig.it> wrote:


>... mi assento per un giorno e guarda te cosa mi ritrovo al ritorno...

.. infatti, non e' da te assentarti per un giorno intero dal NG.
Cominciavi a mancarmi. Appropo', Catja alla fine si e' convinta. A
Loreto ci saremo anche noi, ho gia' avvisato Antonio :)

Claud


Teresa

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

Claudio Ratti


>.. infatti, non e' da te assentarti per un giorno intero dal NG.

Uffa... e non sgridarmi... non sono stata via dal NG ma da Modena... "gita"
in giornata a Torino "per gravi motivi familiari"... si scrive cosi' sulle
giustificazioni... no?! Andata 8.53. Ritorno. 23.01... na' faticata!!!

>Cominciavi a mancarmi.
Allora non sei arrabbiato... meno male!!!

>Appropo', Catja alla fine si e' convinta. A
>Loreto ci saremo anche noi, ho gia' avvisato Antonio :)

Brava Catja... smackoni a tutti e due!
Ciao

Antonio Tombolini

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

On Thu, 26 Feb 1998 10:01:57 +0100, "Teresa" <ame...@zelig.it> wrote:

>> Per il di piu' provvederemo in loco [ho gia'
>>detto al maligno di prendersi un paio di giorni di vacanza ;o)].
>

Pantagruel

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

Antonio Tombolini ha scritto nel messaggio <34f2f9b...@news.ntt.it>...
>E' fatta: l'ostello della gioventů e' nostro!


>- vini: qui sarei per un ampio e casuale confronto tra i diversi. In
>parole povere, se ognuno si porta un 2-3 bottiglie

^^^^^^^^^^^^^^^^^
da 2 litri cadauna (minimo)

>Questo potrebbe essere il canovaccio del "pasto principe" del sabato
>sera, cui siete pregati di apportare variazioni, cancellazioni,

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
>sostituzioni, OKKIO GENTE !"!!!!!
^^^^^^^^^^^^^

suggerimenti, idee. >


>Si accettano suggerimenti anche su come gestire i rimanenti pasti:

>venerdě sera (per chi arriva il venerdě), sabato a pranzo e domenica a
>pranzo.
>


>Altro? Per ora no: riguardo al Grembiule Ufficiale della Giornata,

Propongo di lavorare ad un logo che comprenda un forchettone ed un coltello
incrociati, sullo sfondo un globo di Internet od un simbolo di computer ....

RoDante da Fano

Jas

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

"Pantagruel" <popo...@hotmail.com> wrote:


>>Altro? Per ora no: riguardo al Grembiule Ufficiale della Giornata,
>

>Propongo di lavorare ad un logo che comprenda un forchettone ed un coltello
>incrociati, sullo sfondo un globo di Internet od un simbolo di computer ....
>
>RoDante da Fano


Da parte mia ok per il globo, sostituirei forchetta e coltello fissi ed
incrociati con gli stessi ma affiancati, che lasciano una scia intorno al globo
come se fossero un satellite ....

Jas

marco zabot

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

On Thu, 26 Feb 1998 14:34:23 +0100, "Teresa" <ame...@zelig.it> wrote:

> "gita" in giornata a Torino "per gravi motivi familiari"... si scrive cosi' sulle
>giustificazioni... no?! Andata 8.53. Ritorno. 23.01... na' faticata!!!

Vieni a Torino E NON DICI NULLA !!!

mz

Claudio Ratti

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

"Teresa" <ame...@zelig.it> wrote:

>Uffa... e non sgridarmi... non sono stata via dal NG ma da Modena... "gita"


>in giornata a Torino "per gravi motivi familiari"... si scrive cosi' sulle
>giustificazioni... no?! Andata 8.53. Ritorno. 23.01... na' faticata!!!
>

Vabbe', per questa volta passi, ma che non si ripeta eh? ;-)

Claud tollerante ...


Teresa De Masi

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

marco zabot


>Vieni a Torino E NON DICI NULLA !!!

... marco, credimi... non era il caso... la parola gita era tra
virgolette ed io, in genere, la parola "grave" non la uso a
sproposito... mettiamola cosi'... sono stata al "parco" (notare le
virgolette, please)... in un'altra situazione te lo avrei detto ma
ieri proprio no... spero nella tua comprensione!!!


aldoponz

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

"Teresa" <ame...@zelig.it>scrisse:

>>in parole povere, se ognuno si porta un 2-3 bottiglie, il fabbisogno
>>dovrebbe essere coperto.

mi sembra una previsione un po', come dire, fantasiosa...io la correggerei in
una piu' realistica....se ognuno si porta un 2-3 bottiglie _ per giorno di
permanenza _ , il fabbisogno dovrebbe essere coperto. E dico dovrebbe,
conoscendo i miei polli.

ponz

aldoponz

da leggere,
26 feb 1998, 03:00:0026/02/98
a

tde...@tin.it (Teresa De Masi)scrisse:
>sono stata al "parco"

Valentino o Pellerina ?
(entrambi leggermente...equivoci)

ponz?

Teresa

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

aldoponz


>
>Valentino o Pellerina ?
>(entrambi leggermente...equivoci)

... no... quello in cui sono stata io aveva un'aria... come dire... piu'
funerea che equivoca...

Albodoro

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

On Wed, 25 Feb 1998 14:46:46 GMT, a.tom...@fastnet.it (Antonio
Tombolini) wrote:

>On 25 Feb 1998 10:24:28 GMT, el...@color.irmkant.rm.cnr.it (Elena
>Galeazzi) legittimamente osservo':
>
>
>>a me i fegatini non piacciono.

>........


>Non sia mai: sospetto anzi che pure altri condividano la tua
>avversione.

Confermo.
E....................non si potrebbe pensare pure a un piccolo menu'
vegetariano?
Mi pare che ci sia piu' d'uno in quella direzione (di sicuro la mia
ragazza....interesse privato in atti d'IHC...:-))

Prenoto per due, ven e sab.
Ciaociao
Albodoro

Augusto Stefanelli

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

Prenoto anch'io, 2 posti, 1 grembiule.

Prosit

Augusto a-200-all'ora

--
Per smaltire le calorie di un torrone bisogna sputarlo.
(Gene Gnocchi - Il mondo senza un filo di grasso)

Augusto Stefanelli
stefan...@ilsole24ore.it

THE TRUTH IS OUT THERE

Matilde

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

Augusto Stefanelli


>Prenoto anch'io, 2 posti, 1 grembiule.


Ehm,...... e i grembiuli eventualmente rimasti possono essere prenotati,
nonche' giustamente pagati (et recapitati porto assegnato) anche da chi non
sara' presente?????

matilde forse portavoce della minoranza assente (fisicamente)


Marco Gatti

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

"Matilde" <da1...@iperbole.bologna.it> wrote:
> Ehm,...... e i grembiuli eventualmente rimasti possono essere prenotati,
> nonche' giustamente pagati (et recapitati porto assegnato) anche da chi non
> sara' presente?????
> matilde forse portavoce della minoranza assente (fisicamente)

Ma perche' Matilde non viene? Devo andare io al posto suo? Devo fare io il
pasto suo? Vuole una parannanza fermo posta? Matilde posta ma non mangia
la pasta (con noi)? Perche' Matilde non viene? Perche'?

O=:-)
marco forse portavoce della maggioranza assente (mentalmente)

RoDante da Fano

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

Per i vegetariani, suggerisco una tipica specialità marchigiana: IL
CASSIMPERIO.

Sarebbesi il pinzimonio con verdure fresche di stagione, sedano, carote,
carciofi, finocchi, pomodori ecc, serviti con un'emulsione di olio buono,
aceto, sale e pepe nero appena macinato.

Oltre a :
carciofi gratinati
fave e pecorino
misticanza con pinoli, parmigiano ed aceto del contadino
insalata di fragole e casciotta d'Urbino, al miele di rosmarino
lasagne incassettate de magro....

Cosa pensate, che le cartucce il RoDante le abbia già sparate tutte?
Ancora siamo a malapena al pregustativo ! !

Elena Galeazzi legittimamente osservo':

a me i fegatini non piacciono.

Non sia mai: sospetto anzi che pure altri condividano la tua
avversione.

Comunque non mettiamo il carro davanti ai Buoi.

E....................non si potrebbe pensare pure a un piccolo menu'
vegetariano?

>Albodoro

Luca Amicone

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

RoDante da Fano ha scritto:

> Per i vegetariani, suggerisco una tipica specialità marchigiana: IL
> CASSIMPERIO.

Con le ESSE ????
Io, giuro, l'ho sempre sentito nominare con la doppia zeta..
Ma sono notoriamente ignorante. Qualcuno mi educe ?? 8)
P.S. Lo saprò solo giovedì prossimo. Paola ed io saremo Off-Line fino a giovedì.
Nel frattempo.. DIVERTITEVI (e pensateci, quando scaricheremo 1 41268394
messaggi..) ;)
--
Luca Amicone
--
Apri la mente a quel ch'io ti paleso
e fermalvi entro; che non fa scienza,
senza lo ritenere, avere inteso.
-- D. Alighieri

Antonio Tombolini

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

ooops... BTW, avevo dimenticato di precisare che anche ciauscolo,
sottoli sottaceti vincisgrassi tagliatelle faraone polli conigli
zuppeinglesi frutta caffe' mmazzacaffe' VERAMENTE marchigiani, ma
proprio tipici-tipici, doc-doc-doc... contengono tutti e sempre un che
di formaggio..., vero RoDante? ... ih ih ih ...;o)
Marco, scherzi a parte: tra gli eclettici parenti, annovero anche un
luminare allergologo che pare faccia miracoli (grazie a Dio non ho
dovuto ancora sincerarmene di persona). La sua tua allergia e'
sufficientemente stupida, oltreche' sicuramente improvvida, perche'
non provare qualcosa?

>P.S. Approfitto di questo msg per confermare l'entusiastica presenza mia,
>di Yvette e di Lucrezia (poveretta, gia' impegni in agenda ancor prima di

>esser nata....). Riservandomi un'opzione in piu': se e' tornata da Cuba


>dove sta lavorando, ci porterei pure la mia sorellina, che abita in Umbria
>e che cosi' vedra' per la prima volta la nipotastra. Ehmmm... la MiniCat
>mangia come un bufalo e sbevazza anzicheno'.

Opzione assegnata!

Ciao :o)

Antonio Tombolini

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

forse e' il caso che lasci a casa anche lui... te ne sarei grato!


>Ps. ti scrivo da casa piu' tardi per il Gatti di_strutto...

Attendo di_sasso...

Antonio Tombolini

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

On Fri, 27 Feb 1998 19:16:29 GMT, alberto....@casaccia.enea.it
(Albodoro) wrote:

>Confermo.

>E....................non si potrebbe pensare pure a un piccolo menu'
>vegetariano?

>Mi pare che ci sia piu' d'uno in quella direzione (di sicuro la mia
>ragazza....interesse privato in atti d'IHC...:-))
>
>Prenoto per due, ven e sab.

Messaggio ricevuto!

Antonio Tombolini

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

On 27 Feb 1998 10:26:32 GMT, "Augusto Stefanelli"
<stefan...@ilsole24ore.it> wrote:

>Prenoto anch'io, 2 posti, 1 grembiule.
>

>Prosit
>
>Augusto a-200-all'ora

Ricevuto!

A presto,

Antonio Tombolini

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

On Fri, 27 Feb 1998 12:13:36 +0100, "Matilde"
<da1...@iperbole.bologna.it> wrote:

>Ehm,...... e i grembiuli eventualmente rimasti possono essere prenotati,
>nonche' giustamente pagati (et recapitati porto assegnato) anche da chi non
>sara' presente?????

Di sicuro SI': propongo anzi fin d'ora che l'eventuale introito
esorbitante dalla copertura delle spese sia immediatamente reinvistito
in qualche modo consono... fatevi venire idee...


>matilde forse portavoce della minoranza assente (fisicamente)

Sei sempre in tempo a convertirti al parere dei piu'!

Ciao :o)

Antonio Tombolini

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

On Fri, 27 Feb 1998 16:04:56 +0100, Luca Amicone
<l.am...@finsiel.it> wrote:

>RoDante da Fano ha scritto:
>> Per i vegetariani, suggerisco una tipica specialità marchigiana: IL
>> CASSIMPERIO.
>
>Con le ESSE ????
>Io, giuro, l'ho sempre sentito nominare con la doppia zeta..

E hai ragione! Il fatto e' che il RoDante, della Provincia di Pesaro,
ovvero dell'area gia' foneticamente - e non solo - dalla Romagna, le
due zeta le pronuncia cosi', e cosi' le trascrive. E forse e' anche un
po' pudico.

Ciao :-)

~Luisa

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

On Fri, 27 Feb 1998 11:13:36, "Matilde" <da1...@iperbole.bologna.it>
wrote:

>
> Ehm,...... e i grembiuli eventualmente rimasti possono essere
prenotati,
> nonche' giustamente pagati (et recapitati porto assegnato) anche da
chi non
> sara' presente?????
>

> matilde forse portavoce della minoranza assente (fisicamente)
>

Giusto, mi associo a Matilde nella richiesta e la voto quale
portavoce
degli assenti!!
Ciao


Luisa
>

aldoponz

da leggere,
27 feb 1998, 03:00:0027/02/98
a

"RoDante da Fano" <rob...@mobilia.it>scrisse:

>una tipica specialità marchigiana: IL CASSIMPERIO.

squilli di tromba...rulli di tamburi...

>Sarebbesi il pinzimonio

ah...

Fabrizio Piccolo

da leggere,
28 feb 1998, 03:00:0028/02/98
a


Antonio Tombolini wrote:

> E' fatta: l'ostello della gioventu' e' nostro!

Aggiungi altri due posti.
Ciao
Fabrizio


Matilde

da leggere,
28 feb 1998, 03:00:0028/02/98
a

Marco Gatti pose il 3° quesito di estrema incredibile importanza:


>
>Ma perche' Matilde non viene?

risposta di disarmante semplicita': perche' sono sposata con un 'orso'
(forse non e' un caso che si chiami Bruno, anche se sono convinta che il
nome, da solo, non basti) *assolutamente* refrattario a questo tipo di
iniziative.


>Devo andare io al posto suo?

Beh, visto che gia' ti troverai 'in loco', se poi mi racconti tutto, va
bene, affare fatto!


>Devo fare io il pasto suo?

Per questo vedi un po' tu....Ti avverto che io mangio poco poco. Forse ti
conviene rappresentare qualcun altro.......


>Vuole una parannanza fermo posta?

Ma quale 'parannanza'? Per quel che mi e' dato capire, qui trattasi di vera
e propria *opera d'arte* (non ne e' forse, fra l'altro, artefice Aldo?)
*simbolo* di evento storico-cultural-gastronomico e chissa'
cos'altro.....Mi sembrerebbe di essere in possesso del 'Gronchi-Rosa'!!!


>Matilde posta ma non mangia la pasta (con noi)? Perche' Matilde non viene?
Perche'?

Pazienza! La ragione principale l'ho gia' spiegata. Nel caso specifico di
questo raduno, poi, ce n'e' anche un'altra: sono maledettamente allergica ai
pollini...Il mese di maggio, di solito (sigh!!!), lo trascorro tappata in
casa, o quasi......


>O=:-)
>marco forse portavoce della maggioranza assente (mentalmente)

Grazie, pero'.
matilde

Matilde

da leggere,
28 feb 1998, 03:00:0028/02/98
a

Antonio Tombolini >


>Sei sempre in tempo a convertirti al parere dei piu'!

Grazie, ma non e' che non lo condivida!
>
>Ciao :o)
>Antonio
ciao
matilde : - )

aldoponz

da leggere,
28 feb 1998, 03:00:0028/02/98
a

"Matilde" <da1...@iperbole.bologna.it>scrisse:

>Mi sembrerebbe di essere in possesso del 'Gronchi-Rosa'!!!

direi del "Ponz-Rosso"a giudicare dai capelli...

Giorgio Capuani

da leggere,
28 feb 1998, 03:00:0028/02/98
a

"Matilde" <da1...@iperbole.bologna.it> wrote:

>Perche'?
>Pazienza!

Pazienza un corno !!! ;-)

>Nel caso specifico di
>questo raduno, poi, ce n'e' anche un'altra: sono maledettamente allergica ai
>pollini...Il mese di maggio, di solito (sigh!!!), lo trascorro tappata in
>casa, o quasi......

Puf-matilde allergica al polline !?!?!?!? NAAAAAAAA !!!!! Questa non
la crederebbe neppure Gargamella....

Giorgio (il puffo goloso)


Marco e Yvette

da leggere,
1 mar 1998, 03:00:0001/03/98
a

Il gastrofilologo RoDante da Fano, chissa' perche', scrive:
> Per i vegetariani, suggerisco una tipica specialità marchigiana: IL
> CASSIMPERIO.

> Sarebbesi il pinzimonio con verdure fresche di stagione, sedano,
carote...

Ahi ahi ahi, signor RoDante, le mi cade sul cazz.. imperio!!!
Cito l'Artusi, sotto la voce CACIMPERIO:
"Fontina, g. 400;burro, g. 80; rossi d'uovo, n. 4; latte, quanto basta..."
Insomma, la fonduta alla valdostana! Certo, la si puo' mangiare
accompagnata da verdure varie e da questo temo che il RoDante sia stato
ingannato. Sull'etimo, poi, mi par non v'abbia dubbio alcuno: "cacimperio",
da "cacio", ovverossia formaggio.
Ma mi piace stravincere, sgominando l'avversario, e allora estraggo il
kukkiAHIO di grazia sfoderando il Brillat Savarin ("Tu uccidi un uovo
morto", sento gia' esclamare il novello Ferrucci RoDante):
"Pesate", dice il fisiologo del gusto, "le uova e prendete un terzo del
loro peso di formaggio groviera e un sesto del loro peso in burro..."
Basta cosi'?

O=:-)
MagnifiGat

Marco e Yvette

da leggere,
1 mar 1998, 03:00:0001/03/98
a


Matilde tento' una giustificazione, che MagnifiGat e il consesso tutto di
IHC non considero' bastevole:

> >Ma perche' Matilde non viene?
> risposta di disarmante semplicita': perche' sono sposata con un 'orso'

O lo lasci nella tana o ce lo porti. Mmmmmh... buono il prosciutto d'orso,
vero Maximilian?

> poi, ce n'e' anche un'altra: sono maledettamente allergica ai
> pollini...Il mese di maggio, di solito (sigh!!!), lo trascorro tappata in
> casa, o quasi

E io che sono maledettamente allergico a formaggio e latticini (tutto
l'anno) cosa dovrei fare? Starmene tappato in casa perche' temo un assalto
del Tombolini a colpi di gallinelle al formaggio? O perche' viene pure il
Capuani Giorgio, che tanto m'odia da girare con le sottilette nel taschino?
ma va', dai....

O=:-)
marco

Giorgio Capuani

da leggere,
1 mar 1998, 03:00:0001/03/98
a

"Marco e Yvette" <ive...@tin.it> wrote:

>Il gastrofilologo RoDante da Fano, chissa' perche', scrive:
>> Per i vegetariani, suggerisco una tipica specialità marchigiana: IL
>> CASSIMPERIO.
>> Sarebbesi il pinzimonio con verdure fresche di stagione, sedano,
>carote...

>Ma mi piace stravincere, sgominando l'avversario, e allora estraggo il


>kukkiAHIO di grazia sfoderando il Brillat Savarin ("Tu uccidi un uovo
>morto", sento gia' esclamare il novello Ferrucci RoDante):

Rinfoderare, please.....
si vede he la tua permanenza romana non e' stata troppo fruttuosa. A
Roma il "cazzimperio" - si, con la doppia zeta, come diceva Luca - e'
da sempre il famigerato pinzimonio in versione "nostrana", cioe' senza
aceto e con abbondante pepe.
Trascrivo da "La cucina romana", di Giuliano Malizia (ma guarda, apro
a caso e la pagina e' quella li'.... mi ricordo di un castellano, di
un castello e di una notte incantata con satelliti che sono stelle....
ma non divaghiamo...):

"Unio sfizio: il cazzimperio
.....Godiamo cosi' di un'altra prova della semplicita' di una
tradizione risalente alle origini della rustica mensa romanesca.
pepe macinato, sale e olio in abbondanza: questi sono i pochi
ingredienti per creare uno sfizio "indove se po' intigne sellero,
finocchi e ravanelli", accompagnando magari ogni morso con piccole
frasi spiritose e allusive di ispirazione fallica".

.. e piu' non dimandare.

MagnifiGiorgio

Ah, a proposito... il formaggio non ci va....


Antonio Tombolini

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

On 1 Mar 1998 15:44:49 GMT, "Marco e Yvette" <ive...@tin.it> wrote:

>E io che sono maledettamente allergico a formaggio e latticini (tutto
>l'anno) cosa dovrei fare? Starmene tappato in casa perche' temo un assalto
>del Tombolini a colpi di gallinelle al formaggio? O perche' viene pure il
>Capuani Giorgio, che tanto m'odia da girare con le sottilette nel taschino?
>ma va', dai....

Matilde non viene perche' l'orso Bruno non vuole?
Ok, prendiamo l'orso per le corna: qual e' il problema?

Ciao, :-)))
Antonio

PS oh..., cielo..., svengo!... presto, i formaggi!...

Antonio Tombolini

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

On Sat, 28 Feb 1998 09:02:08 +0100, Fabrizio Piccolo <pic...@peg.it>
wrote:

Grande!
Aggiudicati,
Antonio

Antonio Tombolini

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

On 1 Mar 1998 15:35:05 GMT, "Marco e Yvette" <ive...@tin.it> wrote:

>Ahi ahi ahi, signor RoDante, le mi cade sul cazz.. imperio!!!
>Cito l'Artusi, sotto la voce CACIMPERIO:

<snip>
>Basta cosi'?

No, poffarre, non basta affatto!
Che nell'artusiano idioma il cacimperio designi la fonduta, non v'ha
dubbio alcuno. Che purtuttavia nelle Marche (non so se fors'anco
altrove) il CAZZIMPERIO (con la Z, RoDante, anche se tu le pronunci S
alla romagnola) designi UNIVOCAMENTE il pinzimonio e' cosa certa.

Ricordo altresi' che il simpatico banchiere-gastronomo - nonostante i
suoi travestimenti fiorentini - vantava radici romagnole, ...

Quindi, cher monsieur gatti': l'argomento e' tutt'altro che chiuso; e
l'autoappellarsi magnificamente assai affrettato, in questo caso.

>O=:-)
>MagnifiGat

Riporto, per puro amor di completezza, una pretesa etimologia.
Si narra che un milanese di artusiana osservanza, in visita alle terre
della Marca, ed in ispecie nella nobile citta' di Fano, chiedesse a un
cuoco indigeno un Cacimperio, tentando di confonderne la spavalda
sicurezza.
Esso cuoco era tuttavia avveduto dell'esser il Cacimperio una fonduta,
ma conoscendo l'avversione del milanese per il cacio, e temendone la
ben nota inkontrollata ira, gli servi' l'intingolo pinzimoniale.

"Ma questo non e' Cacimperio!" tuono' subito trionfante il milanese.

"No, signore: il Cacimperio contiente infatti il cacio, come ognun
s'avvede dal dire stesso.
Trattasi qui invece di Cazzimperio, e grazia vi faccio d'ogn'altra
spiegazione sul contenuto e gli ingredienti suoi..."

Ciao :o)

Marco Gatti

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

Giorgio Capuani wrote:
> Roma il "cazzimperio" - si, con la doppia zeta, come diceva Luca - e'
> da sempre il famigerato pinzimonio in versione "nostrana", cioe' senza
> aceto e con abbondante pepe.
> .. e piu' non dimandare.

Domando invece: e l'etimo? Perche' "frasi spiritose e allusive di
ispirazione fallica" proprio non mi basta... ('Sti romani, sempre
grossolanamente imprecisi...)

O=:-)
marco

Antonio Tombolini

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

On Mon, 02 Mar 1998 11:46:13 +0100, ga...@mondadori.it (Marco Gatti)
wrote:

>Giorgio Capuani wrote:


>> Roma il "cazzimperio" - si, con la doppia zeta, come diceva Luca - e'

>Domando invece: e l'etimo? Perche' "frasi spiritose e allusive di


>ispirazione fallica" proprio non mi basta... ('Sti romani, sempre
>grossolanamente imprecisi...)

Pur dissociandomi dall'ingrata invettiva antiromana, tento di far luce
su un argomento ad un tempo affascinante e misterioso.

Del cacimperio, propugnato e diffuso dall'Artusi quale
fiorentinizzazione del "troppo francese" fonduta, abbiamo detto. E
sappiamo anche che le due preparazioni, cosi' simili nel nome, nulla
hanno a che fare tra di loro (cacio et altro nel caso del
cacimperio-fonduta, olio-sale-pepe nel caso del
cazzimperio-pinzimonio).

Ora, la via piu' breve di condurre un'indagine e' sempre la prima da
esperire: mano al tomo 1 del Dizionario Etimologico
Cortellazzo-Zolli... cerca "cacimperio"... NULLA!... cerca
"cazzimperio"... ANCOR MENO! mmmmhhhh... la cosa si fa interessante.
Occorre intraprendere una via piu' lunga e tortuosa, piu' difficile,
piu' rischiosa. Rischiosa perche', mentre lungo la via facile e
diritta si cammina, lungo il sentiero irto e tortuoso si ERRA, anzi,
e' proprio ERRANDO che si puo' procedere in avanti. Amo molto errare,
e molto ho gia' errato nella vita, e cosi' faro' anche stavolta. A
nulla varranno pertanto le contestazioni di errore contro cio' che -
errando per i sentieri del linguaggio - andro' incontrando.

Dunque, per errare, occorre scegliere un punto di partenza. Non uno
qualsiasi, ma quello che, a prima vista, si presenta a noi come il
piu' invitante. Cacimperio e Cazzimperio... di caci e cazzi abbiamo
detto... ma cio' che li tiene uniti, e forse ne fa il comune mistero,
e' la seconda parte della parola, "imperio"! Se e' romanescamente
approssimativo trascurare l'etimo del cazz- in cazzimperio, non e'
meno ambrosianamente sbrigativo tralasciare il senso dell' -imperio in
entrambi! E non sarebbe la prima volta che la chiave del mistero si
troverebbe celata in cio' che di piu' ovvio appare: imperio, sappiamo
tutto cos'e', e' la qualita' propria a chi e' imperioso, e imperioso
e' il gesto, l'atto, la personalita', la situazione "che costringe
irresistibilmente a fare qualcosa".

Dunque, dal cacimperio e dal cazzimperio, di la' dalla loro diametrale
opposizione, ci parla un "unicum" imperioso, entrambi si qualificano
come capaci di "costringere irresistibilmente a fare qualcosa".

Ma a cosa ci costringe il cacimperio? E a cosa il cazzimperio?
Semplice, a mangiare. Mettete una fonduta a centrotavola, cosi', tra
una pietanza e l'altra, oppure metteteci la scodella del cazzimperio,
con crudite'es a disposizione... e vedrete! Artusi colloca il
cacimperio tra i "tramessi", i piatti per cosi' dire d'attesa, quelli
che servono a mantenere bocca e stomaco in funzione per le successive
pietanza, o semplicemente a ingannare il tempo di una piu' lunga
preparazione (magari oggi come antipasto). E il cazzimperio? Idem!
Stessa cosa!

Che meraviglia, l'errabondo sentiero seguito sulle tracce del comune
suffisso -imperio, ci ha fatto scoprire che anche la nostra iniziale
affermazione (la diametrale opposizione tra i due) era affrettata.
Cacimperio e cazzimperio SONO LA STESSA COSA. Sono un meccanismo
scatenante imperiosamente l'istinto coatto di prendere qualcosa,
inzupparcela dentro, e papparsela.

Certo, resta il fatto della loro diversita' (non hanno un solo
ingrediente in comune, salvo il sale, ne' un procedimento, ne'
altro!). Ma e' la diversita' del modo, nell'identita' dell'essere.
Entrambi sono imperiosi, diverso e' il modo in cui tale imperio
entrambi attuano.

Il cacimperio lo attua col richiamo del cacio. Cacio-imperio. Facile.
E il cazzimperio? Qui il sentiero, che ci aveva consentito il sospiro
di uno slargo, si fa di nuovo impervio, ed il rischio di errore torna
a fare compagnia a noi erranti.
Diciamola questa imbarazzante verita': il cazzimperio attua la sua
imperiosita' col richiamo del cazzo. ?!?!? Che vuol dire? Ha un senso
tutto cio'?
Ecco, e' il momento in cui il sentiero si inerpica, magari vicino alla
meta, e si fa piu' intricato, e il dubbio assale... tornare indietro?
Lasciar perdere?
No, se e' piu' intricato e labirintico, e' solo perche' il sentiero
della verita' e' il meno battuto: insistiamo ancora un po'.

Gambe in spalla: cacio, dal lat. caseus "di etimologia incerta". Siamo
forse a un binario morto? Il sentiero cessa... ma... un momento,
cacio- da cui cacimperio, e' voce toscana, in generale
centro-meridionale, cui si contrappone la voce settentrional-francese
formaggio-fromage. E il cacimperio e' (l'avevamo detto all'inizio,
ricordate?) una fiorentinizzazione della fondua piemontese, dalla
fondue francese, e la fondua-fondue non si fa col cacio, si fa col
formaggio! Diavolo di un Artusi, stavi per farci sbagliare strada!
L'imperio che Artusi coglie come carattere della fonduta viene
dall'annichilirsi (fusione) del formaggio, il quale non e' prima di
tutto la sostanza, (il terrone "caseus", il cacio), ma la forma, da
cui, appunto, il formaggio.
Quindi, se il cacimperio esercita il suo imperio e' in virtu' del
fascino sprigionantesi dal dissolversi della forma del formaggio
sottoposto a fusione. Nella fondue-cacimperio e' il fascino del lento
e suadente dissolvirsi delle forme che ci seduce, ci attanaglia, ci
costringe imperiosamente.

Ma dobbiamo pur sempre spiegare il cazzimperio. Come quasi sempre, la
via piu' larga e' anche la piu' fallace. Facile infatti ipotizzare una
corruzione fonetica di cacimperio in cazzimperio (o meglio,
RoDantianamente cassimperio) da parte di popolazioni
romagnole-montefeltrine. Ma cosi' non e': di formaggio (e sapete
quanto mi dolga il constatarlo) nel cazzimperio non v'e' traccia.

E cosi', come lo spieghiamo il cazz- in cazzimperio? Non c'e' proprio
alternativa. La soluzione del mistero passa proprio dal chiarimento
del cazzo.
E, percorrendolo... torniamo proprio in cucina!
Prati lo fa infatti derivare dall'italiano antico "cazza", mestola,
arnese degli alchimisti. Interessante, no? Ma forse troppo lirico,
confrontato con la terrestre pesantezza del termine... e infatti,
questa derivazione e' oggi data per superata dalla piu' accreditata e
recente ipotesi del Crevatin (1977: pensate la difficolta' del tema,
ancora oggi se ne discute!), secondo il quale il termine da noi
indagato deriva "dal ben diffuso dialettalmente _oco_, maschio
dell'oca + il suffisso -azzo, dunque un _ocazzo_, con discrezione
dell'iniziale". Sorprendente! Cio' di cui tanti maschietti sembrano
tenere esclusivamente gran conto, altro non sarebbe che uno
spregiativo del maschio dell'oca!. E si precisa: "l'ipotesi e'
suffragata dal fatto che in alcuni dialetti _oco_ e _oca_ significano
il membro virile e da altri interessanti riscontri, anche di eta'
romana".

Mumble mumble... il cacimperio-fonduta imperiosamente ci costringe col
fascino del lento dissolversi delle forme-formaggi.

Il cazzimperio-pinzimonio altrettanto imperiosamente ci costringe col
fascino delle dirette e chiare allusioni erotiche... di che cosa?
Certo non di olio, sale e pepe... ma siamo sicuri che siano solo
questi gli ingredienti del cazzimperio? Nient'affatto! Non si avrebbe
cazzimperio, o pinzimonio, senza le verdure crude da intingere. Mentre
il cacimperio e' sufficiente a se stesso, e infatti la sua imperiosa
seduzione e' attuata dal cacio-formaggio che ne costituisce
l'ingrediente principale, il cazzimperio, per completarsi, ha bisogno
di qualcosa che e' fuori di se': ha bisogno delle verdure. Di suo ci
mette un po' di lubrificante (olio), di sapido (sale) e di piccante
(pepe). Ma che cosa lubrifica, insaporisce e rende piccante il
cazzimperio? Le verdure. Quali? Orbene, lo sappiamo tutti: turgidi
sedani, fresche carote, zucchine a bastoncino... debbo proseguire?
C'e' da meravigliarsi che gli astanti si lascino poi andare - giuste
Giorgio - a frizzi e lazzi di carattere sessuale? Prendete in mano un
sedano, intingetene la punta nella scodella contenente la nostra
emulsione, avvicinate il sedano alla bocca e fate per morderlo...
ecco, adesso! ditemi cosa vi e' venuto in mente adesso? Non mentite,
sepolcri imbiancati!

Il cazzimperio imperiosamente ci costringe con l'atavico profondo
diretto divertito richiamo all'atto sessuale, semplificato dalla
copula ripetuta tra la verdura-fallo e la scodella-unguento.

Troppo fantasioso?

Torno all'arida citazione del mio fido pluricitato Dizionario, dalla
voce dedicata al castissimo "pinzimonio":

"da _pinzare_, a sua volta da _pinzare_, originariamente
_ficcar-dentro-roba_, riempire, da cui anche rim-pinzare, stesso etimo
di _pungere_, originariamente _ficcar-dentro-il-pungiglione_; a
pinzare si unisce il suffisso -imonio che troviamo in matrimonio, qui
adoperato scherzosamente".

Spero aiuti.


Ciao,

Stefano Voulaz

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

>> sara' anche interessata come proposta ma se ci fosse anche qualcosa dal
>> mare
>> oltre che dalla terra?
[...]

Ehm ehm... non posso che fermamente sottoscrivere! Mi sono trasferito vicino
al mare mica per niente... in Val d'Aosta, piu' che le trote e qualche
luccio, non si trova niente che non sappia di solfato di ammonio!

[ZIC!]
>No no no: direi, un pranzo di pesce e uno di carne.
[ZAC!]

Sisisisi... anche perche' la mistura di vini bianchi e rossi e' altamente
esplosiva (almeno per me). E non vorrete mica annaffiare il pesce con il
Rosso Conero, vero???

[zacchetezacchete]


> So che la cosa non vi
>consola affatto, ma pensate che io dovro' rinunciare a ogni piatto
>contenente formaggi, per una stupida e improvvida allergia.

[ZZzz..]

Le diro', quanto ai formaggi invece ne sento la mancanza anzicheno'. Buono
il pecorino di fossa, ma quelle belle tome stagionate, quelle bombe fumogene
che non ti basta una busta di carta + un frigoverre + una busta di plastica
per salvare tutto il resto che hai nel frigorifero, si'... le
vogliooooooooooooo!

E alfine pongo una domanda: ma coloro che stanno in zona (il Maestro
RoDante, ad esempio) che fanno? Ostellano o pendolano? Mi sa che pendolero'
(per finta), visto che lasciare l'allegra compagine in su il calar del sole
sarebbe cosa alquanto triste...

Hola!
Lo Zio

RoDante da Fano

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

Certo che quando prendi di petto argomenti palingenetici e li unisci tutti
nel contesto del maio-anionico-non ionico, nemmeno i luminari
dell'università di Palanghin-a-city ti stanno dietro. E' sempre meglio che
ti stiano davanti, perche come disse colui che non sbaglia mai : Melius
tunica fracta in deretano intero che tunica intera in deretano fracto !!!!

Samantha, sta 'tenta che te sbuci tuttta!!

Antonio Tombolini

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

On Mon, 2 Mar 1998 17:48:36 +0100, "Stefano Voulaz" <vou...@korg.it>
wrote:

>Sisisisi... anche perche' la mistura di vini bianchi e rossi e' altamente
>esplosiva (almeno per me). E non vorrete mica annaffiare il pesce con il
>Rosso Conero, vero???

caro il mio oriundo in terra marchigiana, il famoso stoccafisso
all'anconetana nonche' il brodetto alla portorecanatese trovano
proprio nel rosso conero un fragrante e prezioso compagno!

Cari amici, siete pronti per un'altra sparata del vostro eretico
amante del vino? Bene. Dell'invecchiamento (per i piu' codini
"affinamento") ho gia' detto altrove. Qui sia detto una volta per
tutte: il marriage, o abbinamento vino-cibi... SIA LIBERO! che il vino
sia buono, e il cibo pure, e che ognuno sia libero di trovare per se'
e di proporre al godimento altrui le proprie affinita' elettive.
Tranquilli! Il buono col buono VA SEMPRE BENE! Provate, sperimentate,
gioite una sana promiscuita' di rapporti cibo-vino!
E' il vino cattivo (= duro, acido, legnoso, amaro, vecchio) che per
nascondere la sua fatiscenza ha bisogno della sapida rotondita' dei
cibi ricchi e saporiti. Ecco perche' trovai, tempo fa, in calce ad una
bella ricetta di oca all'aceto (Grand Gourmet di qualche anno fa) la
solita noterella moralistica, secondo la quale "i piatti a base di
aceto non tollerano vino alcuno. Eccezion fatta unicamente nel caso
disponiate di un Barolo vecchio di almento 15 anni". Testuale! E 'tte
credo! Lo spompato Barolo, amaro e avaro piu' di una radice di
liquirizia gia' succhiata, non ha certo nulla da temere
dall'aggressione dell'aceto.

Abbinate, unite, copulate, con liberta', ma che sia tutto buono!

Matilde

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

Giorgio Capuani ha scritto

>Pazienza un corno !!! ;-)

..... : - )) (e' tutto il giorno che rido...)

>Puf-matilde allergica al polline !?!?!?!? NAAAAAAAA !!!!! Questa non
>la crederebbe neppure Gargamella....

Eppure....... :-((

>Giorgio (il puffo goloso)
matilde

Matilde

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

aldoponz


>direi del "Ponz-Rosso"a giudicare dai capelli...

Sembra piu' il nome di un vino, ma mi piace.
matilde

Matilde

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

Marco e Yvette ha scritto

>Matilde tento' una giustificazione.............


>E io che sono maledettamente allergico a formaggio e latticini (tutto
>l'anno) cosa dovrei fare? Starmene tappato in casa perche' temo un assalto
>del Tombolini a colpi di gallinelle al formaggio?

Perche', .... tu respiri formaggio....??? % - )

[Scherzi a parte, hai tutta la comprensione di un'allergica (e non solo ai
pollini...., purtroppo)]...... : - (
>O=:-) marco
:-))matilde

Matilde

da leggere,
2 mar 1998, 03:00:0002/03/98
a

Antonio Tombolini = Vot'antonio scrisse:


>
>Ok, prendiamo l'orso per le corna: qual e' il problema?

E' che l'orso non ha le corna. :-))

>Ciao, :-)))
>Antonio
>
>PS oh..., cielo..., svengo!... presto, i formaggi!...

.....Un momento, li tengo giusto qui fra i miei antistaminici.......

Ciao
:))) matilde


carlotta

da leggere,
3 mar 1998, 03:00:0003/03/98