L'utopia dell'allevamento etico

196 views
Skip to first unread message

Jamie

unread,
Oct 18, 2021, 6:07:06 AMOct 18
to
Forse può essere d'interesse per qualcuno:
https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/

felice_pago

unread,
Oct 18, 2021, 6:09:21 AMOct 18
to
Il giorno lunedì 18 ottobre 2021 alle 12:07:06 UTC+2 Jamie ha scritto:


> https://www.ilpost.it

proprio niente da fare ?


felicepago

passo
.

capsy

unread,
Oct 18, 2021, 6:21:11 AMOct 18
to
Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/

non ho letto tutto perchè è veramente lungo ma mi pare di capire che
tutta l'"eticità" sta nel non fare BANG!

--
capsy

le mie ricette qui:
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php

--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com

felice_pago

unread,
Oct 18, 2021, 6:22:45 AMOct 18
to
Il giorno lunedì 18 ottobre 2021 alle 12:21:11 UTC+2 capsy ha scritto:
> Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
> > Forse può essere d'interesse per qualcuno:
> > https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/
> non ho letto tutto

tutta cultura

> perchè è veramente lungo ma mi pare di capire che
> tutta l'"eticità" sta nel non fare BANG!

in effetti se muoiono di vecchia e' eticissimo :)


felicepago

.

capsy

unread,
Oct 18, 2021, 6:26:36 AMOct 18
to
ok tu non hai letto un belino,
io fino a dove spiega che li uccidono con una pistola "silenziata" per
non spaventare gli altri, da qui il "non fare bang"

Jamie

unread,
Oct 18, 2021, 7:12:29 AMOct 18
to
On 18/10/2021 12:26, capsy wrote:

> ok tu non hai letto un belino,
> io fino a dove spiega che li uccidono con una pistola "silenziata" per
> non spaventare gli altri, da qui il "non fare bang"

beh,non proprio, quello riguarda il solo momento della macellazione, ma
anche le condizioni in cui vivono sono importanti


felice_pago

unread,
Oct 18, 2021, 7:20:09 AMOct 18
to
come ebbi a dire in altro 3d, pesciolino coreano, la macellazione e' un attimo

e' l'allevamento che dura . . . tutta la loro vita


felicepago

onnivoro
.

Mardot

unread,
Oct 18, 2021, 8:11:32 AMOct 18
to
Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/

ma etico per chi?

perche' l'etica non e' mica oggettiva, e' soggettiva

PMF

unread,
Oct 18, 2021, 8:48:37 AMOct 18
to
tranquillo.
dati i tempi, sarà un'etica che dura fino a domani, martedì, in base ai
trend topic di instagram.
mica stiamo parlando dell'etica aristotelica o dei minima moralia!

Puoi quindi incartare l'articolo, buono al massimo per tenerci le castagne

Paolo

Jamie

unread,
Oct 18, 2021, 9:20:12 AMOct 18
to
On 18/10/2021 14:11, Mardot wrote:
> Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
>> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
>> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/
>
> ma etico per chi?

...per i maiali? :D




Mardot

unread,
Oct 18, 2021, 9:32:31 AMOct 18
to
ah ecco.....

Fatina_degli_Elfi

unread,
Oct 22, 2021, 3:54:29 PMOct 22
to
Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/

Ho letto a sprazzi.
Non voglio dare giudizi, ho fatto le mie scelte e non intendo imporle a
nessuno, rispetto gli altri e pretendo lo stesso rispetto. Fine.
Fatta questa premessa io trovo molto, molto iprocrita e crudele
allevare bene le 'bestie' come le chiamano queste due donne, per poi
ammazzarle prima stordendole con una scossetta elettrica (per gli umani
l'elettroshock è stato dichiarato un crimine...) e poi procedere con un
colpetto di pistola 'gentile' che non faccia rumore destando terrore
negli altri poveretti condannati a morte.

Che umanità!


--
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

DDV

unread,
Oct 23, 2021, 3:37:16 AMOct 23
to
Il giorno venerdì 22 ottobre 2021 alle 21:54:29 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:

> > Forse può essere d'interesse per qualcuno:
> > https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/


> Fatta questa premessa io trovo molto, molto iprocrita e crudele
> allevare bene le 'bestie' come le chiamano queste due donne, per poi
> ammazzarle prima stordendole con una scossetta elettrica (per gli umani
> l'elettroshock è stato dichiarato un crimine...) e poi procedere con un
> colpetto di pistola 'gentile' che non faccia rumore destando terrore
> negli altri poveretti condannati a morte.

> Che umanità!

Sarà ipocrita, anzi molto ipocrita, ma codeste donne allevano maiali di una razza quasi estinta per camparci vendendoli, e se hanno trovato un modo "per porre fine ai loro giorni" in maniera meno invasiva ben venga e poi non gli fanno mica l'elettroshock, le stordiscono penso con qualcosa di simile https://www.google.com/search?client=firefox-b-d&q=autodifesa+storditori+elettrici

In seguito al link postato da jamie ho googlato parecchio su allevamenti di bestiame di tutti i tipi e ho visto purtroppo ogni genere di crudeltà, tuttavia credo che se diventassimo tutti vegetariani (tenendo conto delle diverse condizioni climatiche di ogni parte del globo e delle diverse esigenze nutrizionali degli umani in rapporto alla zona in cui vivono), sorgerebbe una serie di altri problemi di altro genere ed al momento non quantificabili.

DDV

Jamie

unread,
Oct 23, 2021, 9:01:52 AMOct 23
to
On 22/10/2021 21:54, Fatina_degli_Elfi wrote:
> Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
>> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
>> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/
>
> Ho letto a sprazzi.
> Non voglio dare giudizi, ho fatto le mie scelte e non intendo imporle a
> nessuno, rispetto gli altri e pretendo lo stesso rispetto. Fine.
> Fatta questa premessa io trovo molto, molto iprocrita e crudele
> allevare bene le 'bestie' come le chiamano queste due donne, per poi
> ammazzarle prima stordendole con una scossetta elettrica (per gli umani
> l'elettroshock è stato dichiarato un crimine...) e poi procedere con un
> colpetto di pistola 'gentile' che non faccia rumore destando terrore
> negli altri poveretti condannati a morte.
>
> Che umanità!


Mi sorprende che tu dica queste cose. Dimentichi che tutti dobbiamo
morire, umani ed animali, ma il fatto che l'animale viva una vita
dignitosa e priva di sofferenze inutili è un grande, grande passo avanti
e questo dovresti apprezzarlo più tu degli altri.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Oct 23, 2021, 2:00:26 PMOct 23
to
Il 23/10/2021 15:01, Jamie ha scritto:
> Mi sorprende che tu dica queste cose. Dimentichi che tutti dobbiamo
> morire, umani ed animali, ma il fatto che l'animale viva una vita
> dignitosa e priva di sofferenze inutili è un grande, grande passo avanti
> e questo dovresti apprezzarlo più tu degli altri.


Ti sbagli parecchio Jamie, non riesci (non è un critica eh) ad entrare
nell'ottica di pensiero di un vegetariano/vegano.
Se l'animale è condannato al macello quale differenza può fare una vita
dignitosa da una vita infame? sempre alla morte per assassinio è
destinato. E' come illudere un condannato a morte che forse da un giorno
all'altro riceverà la grazia, fargli un'endovena definitiva
che lo ammazzi di colpo facendogli credere che sia un ricostituente.
A te questo sembra umano? ti pare pietoso? ti pare dignitoso?
io lo trovo aberrante e se possibile più crudele di ogni altra crudeltà
imposta giorno dopo giorno.
Che squallore.

Accettando la tua ottica di pensiero che è quella di tanti onnivori è
come, alla fine, 'giustificare' la morte imposta, avvalerla, codificarla
come atto proprio della decisione/potere umano sull'animale.
Nessun vegetariano o vegano che abbia scelto consapevolmente la sua
strada ed in base ad un'etica matura potrà mai giustifare questo orrendo
atto con il buonismo iprocrita di una vita condotta nel migliore dei
modi per far bella la coscienza di un carceriere.
E' un modo per farvi sentire tutti meno colpevoli, ma anche no.

Er Capoccetta

unread,
Oct 23, 2021, 3:11:57 PMOct 23
to
Il giorno sabato 23 ottobre 2021 alle 20:00:26 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:
> Il 23/10/2021 15:01, Jamie ha scritto:
> > Mi sorprende che tu dica queste cose. Dimentichi che tutti dobbiamo
> > morire, umani ed animali, ma il fatto che l'animale viva una vita
> > dignitosa e priva di sofferenze inutili è un grande, grande passo avanti
> > e questo dovresti apprezzarlo più tu degli altri.
> Ti sbagli parecchio Jamie, non riesci (non è un critica eh) ad entrare
> nell'ottica di pensiero di un vegetariano/vegano.
> Se l'animale è condannato al macello quale differenza può fare una vita
> dignitosa da una vita infame? sempre alla morte per assassinio è
> destinato.

insomma c'è una bella differenza tra pascolare in un castagneto e passare tutta la vita in una buca come certi maiali o nei capannoni superaffollati come certi volatili. e poi non sono così convinto che abbiano la nostra stessa consapevolezza della morte e della condanna a morte
poi vabbè ci sarebbe anche da dire che gli animali di cui ci nutriamo, in natura avrebbero dei predatori assai meno garbati di noi

DDV

unread,
Oct 23, 2021, 3:13:28 PMOct 23
to
Il giorno sabato 23 ottobre 2021 alle 20:00:26 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Il 23/10/2021 15:01, Jamie ha scritto:
> > Mi sorprende che tu dica queste cose. Dimentichi che tutti dobbiamo
> > morire, umani ed animali, ma il fatto che l'animale viva una vita
> > dignitosa e priva di sofferenze inutili è un grande, grande passo avanti
> > e questo dovresti apprezzarlo più tu degli altri.

> Ti sbagli parecchio Jamie, non riesci (non è un critica eh) ad entrare
> nell'ottica di pensiero di un vegetariano/vegano.
> Se l'animale è condannato al macello quale differenza può fare una vita
> dignitosa da una vita infame? sempre alla morte per assassinio è
> destinato.

E' sabato sera e non ho voglia di entrare in polemiche sterili, tanto mi sa che in settimana si discuterà della questione a lungo, ti dico solo questo:

Anche noi umani siamo destinati a morire e molti lo sono anche a morire ammazzati...
Quindi, se tanto poi bisogna morire, che differenza ci sarà mai tra nascere e vivere in una favela o nascere e crescere in una bella casa nella casa dove non manca nulla?

CUT

DDV

Fatina_degli_Elfi

unread,
Oct 23, 2021, 3:15:06 PMOct 23
to
Il 23/10/2021 21:11, Er Capoccetta ha scritto:
> insomma c'è una bella differenza tra pascolare in un castagneto e passare tutta la vita in una buca come certi maiali o nei capannoni superaffollati come certi volatili. e poi non sono così convinto che abbiano la nostra stessa consapevolezza della morte e della condanna a morte
> poi vabbè ci sarebbe anche da dire che gli animali di cui ci nutriamo, in natura avrebbero dei predatori assai meno garbati di noi
>

Sicuramente tutto vero, ho solo espresso il mio pensiero.
Spero che nessuno si sia sentito offeso, rispetto le decisioni altrui,
ma difendo convintamente le mie :-)
No flames per favore, non sono giorni adatti ;-)

Fatina_degli_Elfi

unread,
Oct 23, 2021, 3:37:42 PMOct 23
to
Il 23/10/2021 21:13, DDV ha scritto:
> E' sabato sera e non ho voglia di entrare in polemiche sterili, tanto mi sa che in settimana si discuterà della questione a lungo, ti dico solo questo:
>
> Anche noi umani siamo destinati a morire e molti lo sono anche a morire ammazzati...
> Quindi, se tanto poi bisogna morire, che differenza ci sarà mai tra nascere e vivere in una favela o nascere e crescere in una bella casa nella casa dove non manca nulla?


Non è lo stesso discorso e in particolare non è il tema del mio
intervento. Ma sapevo e so che nessuno avrebbe compreso, è normale.
Altre risposte polemiche in settimana no, tanto non ci sarò, per cui
fate pure :-)

restando in tema: voglio vivere facile ;-) ... quando possibile!

Er Capoccetta

unread,
Oct 23, 2021, 3:46:47 PMOct 23
to
Il giorno sabato 23 ottobre 2021 alle 21:15:06 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:
> Il 23/10/2021 21:11, Er Capoccetta ha scritto:
> > insomma c'è una bella differenza tra pascolare in un castagneto e passare tutta la vita in una buca come certi maiali o nei capannoni superaffollati come certi volatili. e poi non sono così convinto che abbiano la nostra stessa consapevolezza della morte e della condanna a morte
> > poi vabbè ci sarebbe anche da dire che gli animali di cui ci nutriamo, in natura avrebbero dei predatori assai meno garbati di noi
> >
> Sicuramente tutto vero, ho solo espresso il mio pensiero.
> Spero che nessuno si sia sentito offeso, rispetto le decisioni altrui,
> ma difendo convintamente le mie :-)
> No flames per favore, non sono giorni adatti ;-)
> --
niente flames, ho solo detto la mia, penso sia l'unica vegana/vegetariana con cui mi riesce discutere senza flammare

DDV

unread,
Oct 24, 2021, 3:50:14 AMOct 24
to
Il giorno sabato 23 ottobre 2021 alle 21:37:42 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Il 23/10/2021 21:13, DDV ha scritto:

> > E' sabato sera e non ho voglia di entrare in polemiche sterili, tanto mi sa che in settimana si discuterà della questione a lungo, ti dico solo questo:

> > Anche noi umani siamo destinati a morire e molti lo sono anche a morire ammazzati...
> > Quindi, se tanto poi bisogna morire, che differenza ci sarà mai tra nascere e vivere in una favela o nascere e crescere in una bella casa nella casa dove non manca nulla?

> Non è lo stesso discorso e in particolare non è il tema del mio
> intervento.

Ma è ciò che hai scritto.

> Ma sapevo e so che nessuno avrebbe compreso, è normale.

Personalmente potrei anche diventare vegetariana, vegana mai, comunque voglio porti la solita domanda:
Riesci ad immaginare le conseguenze a livello economico e salutistico di una scelta vegetariana o addirittura vegana fatta da circa 7 miliardi di persone?

Io ritengo che sarebbe insostenibile e disastrosa.

CUT

DDV

felice_pago

unread,
Oct 24, 2021, 5:05:57 AMOct 24
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 09:50:14 UTC+2 DDV ha scritto:

> Riesci ad immaginare le conseguenze a livello economico e salutistico di una scelta vegetariana o addirittura vegana fatta da circa 7 miliardi di persone?
>
> Io ritengo che sarebbe insostenibile e disastrosa.

il problema NON è economico/salutistico è proprio di evoluzione del genere mano

mi si dice che il sapiens sia diventato tale DOPO centinaia/migliaia di anni di consumo . . . di molluschi e crostacei,*,
manco la carne, COTTA, ha contribuito allo sviluppo del cervello come i molluschi/crostacei

IMOH nel giro di POCHISSIMI decenni senza, si avrebbero gravi danni per il genere umano


*
vado a memoria, molto labile, il volume del cervello sia raddoppiato/triplicato,
dopo che nella dieta umana sono stati inseriti


felicepago

dar vino
-

DDV

unread,
Oct 24, 2021, 6:41:03 AMOct 24
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 11:05:57 UTC+2 felice_pago ha scritto:

> Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 09:50:14 UTC+2 DDV ha scritto:
>
> > Riesci ad immaginare le conseguenze a livello economico e salutistico di una scelta vegetariana o addirittura vegana fatta da circa 7 miliardi di persone?
>
> > Io ritengo che sarebbe insostenibile e disastrosa.

> il problema NON è economico/salutistico è proprio di evoluzione del genere mano
>
> mi si dice che il sapiens sia diventato tale DOPO centinaia/migliaia di anni di consumo . . . di molluschi e crostacei,*,
> manco la carne, COTTA, ha contribuito allo sviluppo del cervello come i molluschi/crostacei
>
> IMOH nel giro di POCHISSIMI decenni senza, si avrebbero gravi danni per il genere umano
>
> vado a memoria, molto labile, il volume del cervello sia raddoppiato/triplicato,
> dopo che nella dieta umana sono stati inseriti

E la statura?

Guarda soltanto di quanto si è alzata l'altezza media degli italiani nell'ultimo secolo, da quando la carne ha cominciato a comparire sulle tavole degli italiani regolarmente, non soltanto quelle poche volte all'anno quando ci si poteva permettere di farlo.
Va be', è un problema che non riguarda fatina, che è, a quanto ha sempre detto, piuttosto piccolina:-D

Il problema economico secondo me non è trascurabile.

Ci sono miliardi di persone che campano sull'allevamento degli animali; sarà crudele, ma così è.

Riguardo all'etica, anch'io, quando vedo un leone sbranare una gazzella, "tengo" per la gazzella, ma se in natura ci sono anche i leoni e sono carnivori, devono campare anche loro o no?

DDV



Jamie

unread,
Oct 24, 2021, 8:26:22 AMOct 24
to
On 23/10/2021 20:00, Fatina_degli_Elfi wrote:

> Ti sbagli parecchio Jamie, non riesci (non è un critica eh) ad entrare
> nell'ottica di pensiero di un vegetariano/vegano.
> Se l'animale è condannato al macello quale differenza può fare una vita
> dignitosa da una vita infame? sempre alla morte per assassinio è
> destinato. E' come illudere un condannato a morte che forse da un giorno
> all'altro riceverà la grazia, fargli un'endovena definitiva
> che lo ammazzi di colpo facendogli credere che sia un ricostituente.
> A te questo sembra umano? ti pare pietoso? ti pare dignitoso?
> io lo trovo aberrante e se possibile più crudele di ogni altra crudeltà
> imposta giorno dopo giorno.
> Che squallore.
>
> Accettando la tua ottica  di pensiero che è quella di tanti onnivori è
> come, alla fine, 'giustificare' la morte imposta, avvalerla, codificarla
> come atto proprio della decisione/potere umano sull'animale.

La morte fa schifo, comunque la si guardi, ma è assolutamente necessaria
per l'equilibrio terrestre. Prova un attimo ad immaginare cosa
succederebbe se nessuno morisse mai.
Detto ciò, francamente per me c'è un mondo di differenza fra vivere bene
e vivere male: in entrambi i casi si va incontro alla morte, ma COME ci
si arriva è tutt'altro che irrilevante.
L'alternativa all'allevamento "etico" è quello tradizionale: davvero lo
preferisci perché lo trovi meno ipocrita? Se ti interessa il benessere
degli animali, non puoi rispondere di sì.
E non sto volutamente allargando il discorso a tutti gli effetti meno
"diretti" di questo modo di allevare, perché ce ne sono e sono positivi
per tutto l'ecosistema.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Oct 24, 2021, 9:42:27 AMOct 24
to
Il 24/10/2021 12:41, DDV ha scritto:
> Guarda soltanto di quanto si è alzata l'altezza media degli italiani nell'ultimo secolo, da quando la carne ha cominciato a comparire sulle tavole degli italiani regolarmente, non soltanto quelle poche volte all'anno quando ci si poteva permettere di farlo.

Più che altro il consumo di latte e derivati, il che ha contribuito
anche ad arginare l'insorgere di osteoporosi anche nei giovani.

> Va be', è un problema che non riguarda fatina, che è, a quanto ha sempre detto, piuttosto piccolina:-D

Eh beh

> Il problema economico secondo me non è trascurabile.
>
> Ci sono miliardi di persone che campano sull'allevamento degli animali; sarà crudele, ma così è.
>
> Riguardo all'etica, anch'io, quando vedo un leone sbranare una gazzella, "tengo" per la gazzella, ma se in natura ci sono anche i leoni e sono carnivori, devono campare anche loro o no?

Ripeto: ho espresso il mio punto di vista, in particolare a Jamie che si
attendeva forse da me una reazione diversa.
Penso che una dieta vegetariana per tutti non sarebbe possibile, meno
che mai vegana, come sia il peso sull'ambiente e non solo sarebbe alto,
ma lo è anche adesso.
Vado oltre... non credo neppure alla conversione 'eco' di questi ultimi
anni, imputabile anche alla osannante devozione verso la gretina di
turno. Ne pagheremo tutti le conseguenze, anzi... già lo stiamo facendo.

Fatina_degli_Elfi

unread,
Oct 24, 2021, 9:47:59 AMOct 24
to
Il 24/10/2021 14:26, Jamie ha scritto:
> L'alternativa all'allevamento "etico" è quello tradizionale: davvero lo
> preferisci perché lo trovi meno ipocrita? Se ti interessa il benessere
> degli animali, non puoi rispondere di sì.

Jamie, ci rinuncio... chi voleva capire ha capito cosa intendo
esprimere, il mio è un discorso etico, non fattuale come il tuo.

> E non sto volutamente allargando il discorso a tutti gli effetti meno
> "diretti" di questo modo di allevare, perché ce ne sono e sono positivi
> per tutto l'ecosistema.

Sicuramente, su questo concordo.
Un conto è mangiare un animale allevato male con tanto di stress da
assassinio, altro uno allevato con i guanti bianchi, carne controllata
senza schifezze etc...
Ma per l'animale la fine è sempre quella, è comunque condannato, solo
che tu mangiando il polletto ti senti quasi la coscienza a posto perché
almeno è stato trattato con amore e ammazzato con tutti i riguardi del
caso e poi sai che stai mangiando carne 'pura' e controllata che non
nuoce al tuo fisico.
Il tu... è generico ;-)
Sul tema morte ... che tristezza! aiutooooo

DDV

unread,
Oct 24, 2021, 10:36:26 AMOct 24
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 15:42:27 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Il 24/10/2021 12:41, DDV ha scritto:

> > Guarda soltanto di quanto si è alzata l'altezza media degli italiani nell'ultimo secolo, da quando la carne ha cominciato a comparire sulle tavole degli italiani regolarmente, non soltanto quelle poche volte all'anno quando ci si poteva permettere di farlo.

> Più che altro il consumo di latte e derivati, il che ha contribuito
> anche ad arginare l'insorgere di osteoporosi anche nei giovani.

Giusto, allora diciamo grazie al maggior consumo di carne, latte e derivati a fronte di un'alimentazione povera di proteine animali.

> > Ci sono miliardi di persone che campano sull'allevamento degli animali; sarà crudele, ma così è.

> > Riguardo all'etica, anch'io, quando vedo un leone sbranare una gazzella, "tengo" per la gazzella, ma se in natura ci sono anche i leoni e sono carnivori, devono campare anche loro o no?

> Ripeto: ho espresso il mio punto di vista, in particolare a Jamie che si
> attendeva forse da me una reazione diversa.
> Penso che una dieta vegetariana per tutti non sarebbe possibile, meno
> che mai vegana, come sia il peso sull'ambiente e non solo sarebbe alto,
> ma lo è anche adesso.

Vero, verissimo: a me basta che ti renda conto che neanche il vegetarismo sarebbe perfetto.

> Vado oltre... non credo neppure alla conversione 'eco' di questi ultimi
> anni, imputabile anche alla osannante devozione verso la gretina di
> turno. Ne pagheremo tutti le conseguenze, anzi... già lo stiamo facendo.

Proprio ieri ho letto su la stampa l'intento da parte dei partecipanti al prossimo G 20 di alleggerire le accuse sui danni procurati all'ambiente da carbone e petrolio.

Mi sa che li useremo s'intanto che ce ne sarà o s'intanto che non ci troveremo i piedi a bagno...
Probabilmente i miei discendenti, invece di avere la macchina parcheggiata nel piazzale, avranno il gommone attaccato con una gomena ad una palma (sempre nel caso che la casa ci sia ancora):-(

DDV

DDV

unread,
Oct 24, 2021, 10:51:40 AMOct 24
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 15:47:59 UTC+2 Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> Il 24/10/2021 14:26, Jamie ha scritto:

> > L'alternativa all'allevamento "etico" è quello tradizionale: davvero lo
> > preferisci perché lo trovi meno ipocrita? Se ti interessa il benessere
> > degli animali, non puoi rispondere di sì.

> Jamie, ci rinuncio... chi voleva capire ha capito cosa intendo
> esprimere, il mio è un discorso etico, non fattuale come il tuo.

Ossignur fatina, mi sa che 'sta volta hai sbagliato il modo con sui hai voluto fare un discorso etico...

> > E non sto volutamente allargando il discorso a tutti gli effetti meno
> > "diretti" di questo modo di allevare, perché ce ne sono e sono positivi
> > per tutto l'ecosistema.

> Sicuramente, su questo concordo.
> Un conto è mangiare un animale allevato male con tanto di stress da
> assassinio, altro uno allevato con i guanti bianchi, carne controllata
> senza schifezze etc...

> Ma per l'animale la fine è sempre quella, è comunque condannato, solo
> che tu mangiando il polletto ti senti quasi la coscienza a posto perché
> almeno è stato trattato con amore e ammazzato con tutti i riguardi del
> caso e poi sai che stai mangiando carne 'pura' e controllata che non
> nuoce al tuo fisico.

Ossignur, di nuovo, fatina

Appurato che è umanamente impossibile, che 7 miliardi di persone vivano senza assumere carne animale e prodotti di origine animale, mi sembra ovvio, che l'unica cosa giusta da fare, sarebbe quella di trattarli "bene" sino alla morte...
Comunque di mando il link di un film che in quei di' lontani (1973) avevo apprezzato molto (adoro la fantascienza).

Non ricordavo che titolasse proprio così, ma sembra sia stato fatto apposta in previsione della nostra discussione.

https://it.wikipedia.org/wiki/2022:_i_sopravvissuti

Spero abbia voglia di leggerlo, a me sembra molto esplicativo.

DDV

Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 10:57:46 AMOct 24
to
On 18/10/2021 12:07, Jamie wrote:
> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/

Non sarebbe utopia se non fosse che abbiamo a che fare
con una massa di merde di consumatori:

«Quando io vado a proporre i nostri prodotti – dice Tinti, che del
Felcetone è la direttrice commerciale – e spingo sull’aspetto etico
i nostri possibili compratori non danno a questo elemento un
particolare valore. Credo che su questo la strada da fare sia
ancora molto lunga».

Il problema, purtroppo, coinvolge anche chi non vorrebbe
le uccisioni "violente", perche', al contrario dell'allevamento
delle galline, con il marchio per quelle allevata a terra, per
distinguerle da quelli in gabbia, non mi pare che esista
la possibilita' di sapere quali animali sono stati uccisi
"industrialmente" (salvo fare analizzare la carne per i livelli
di andrenalina). E cosi' si rischia di consumare carne che non
ci fa bene, con gli acquisti dalle GDO.

Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 11:00:34 AMOct 24
to
On 22/10/2021 21:54, Fatina_degli_Elfi wrote:
> Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
>> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
>> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/
>
> Ho letto a sprazzi.
> Non voglio dare giudizi, ho fatto le mie scelte e non intendo imporle a
> nessuno, rispetto gli altri e pretendo lo stesso rispetto. Fine.
> Fatta questa premessa io trovo molto, molto iprocrita e crudele
> allevare bene le 'bestie' come le chiamano queste due donne, per poi
> ammazzarle prima stordendole con una scossetta elettrica (per gli umani
> l'elettroshock è stato dichiarato un crimine...) e poi procedere con un
> colpetto di pistola 'gentile' che non faccia rumore destando terrore
> negli altri poveretti condannati a morte.

Non e' quello che viene fatto. Leggendo a sprazzi, a saltato
il punto dirimente:

"La formula che ha convinto le due allevatrici è questa: un norcino
“capo sparo” entra nel recinto dei maiali mentre tutti stanno
mangiando, si avvicina con una pistola silenziata, spara. Il maiale
colpito cade morto e gli animali vicini non si accorgono di nulla e
continuano normalmente la loro giornata."

E' piu' una eutanasia che una macellazione industriale. Ovviamente
significa macellare un capo alla volta. Non c'e' alcuna scossa
preparatoria, perche', a quanto pare, con quella razza, quasi
sempre non ha effetto, salvo torturare l'animale.

Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 11:05:37 AMOct 24
to
On 23/10/2021 09:37, DDV wrote:

8>< ----

> tuttavia credo che se diventassimo tutti vegetariani (tenendo conto
> delle diverse condizioni climatiche di ogni parte del globo e delle
> diverse esigenze nutrizionali degli umani in rapporto alla zona in
> cui vivono), sorgerebbe una serie di altri problemi di altro genere
> ed al momento non quantificabili.

E' da secoli (da sempre ?) che esistono vegetariani e vegani
e quindi i "problemi" sono tutti identificati e quantificati.
Oggi agricoltura e industria alimentare sono perfettamente in
grado di produrre una "carne vegetale" che non solo non causa
alcuna carenza, ma che, pesati tutti gli aspetti, fanno piu'
bene che male.

Mai sentito parlare della gotta ?

Il fatto che oggi i medici hanno un arsenale di medicinali
per prevenirla non toglie che e' la prova provata dei
danni che mangiare la carne causa all'organismo umano.

Il fatto che in quantita' moderate l'organismo riesce a
riparare efficacemente i danni dal consumare carne non
vale per negare l'evidenza che la carne e' dannosa per
una specie che e' nata prevalentemente frugivora, seppure
con variazioni onnivore.

Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 11:09:05 AMOct 24
to
On 18/10/2021 12:21, capsy wrote:
> Il 18/10/2021 12:07, Jamie ha scritto:
>> Forse può essere d'interesse per qualcuno:
>> https://www.ilpost.it/2021/10/18/lutopia-dellallevamento-etico/
>
> non ho letto tutto perchè è veramente lungo ma mi pare di capire che
> tutta l'"eticità" sta nel non fare BANG!

No, sta anche in una vita brada, con tutte le comodita':

"... al Felcetone i maiali vivono in grandi recinti in uno stato semi
brado. C’è comunque un’attenzione ad offrire loro rifugio per i
momenti di intemperie e per l’inverno."

«Abbiamo fatto delle capanne con il pavimento di legno – dice
De Cola – perché non è affatto vero che i maiali vogliono dormire
sulla terra o sul bagnato. Anche se stanno allo stato selvatico vanno
a cercare il letto di foglie. D’estate, invece, abbiamo predisposto
delle vere e proprie docce: così possono fare il bagno di fango e
difendersi dai parassiti».

Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 11:16:01 AMOct 24
to
On 23/10/2021 20:00, Fatina_degli_Elfi wrote:
> Il 23/10/2021 15:01, Jamie ha scritto:
>> Mi sorprende che tu dica queste cose. Dimentichi che tutti dobbiamo
>> morire, umani ed animali, ma il fatto che l'animale viva una vita
>> dignitosa e priva di sofferenze inutili è un grande, grande passo
>> avanti e questo dovresti apprezzarlo più tu degli altri.
>
>
> Ti sbagli parecchio Jamie, non riesci (non è un critica eh) ad entrare
> nell'ottica di pensiero di un vegetariano/vegano.
> Se l'animale è condannato al macello quale differenza può fare una vita
> dignitosa da una vita infame? sempre alla morte per assassinio è
> destinato. E' come illudere un condannato a morte che forse da un giorno
> all'altro riceverà la grazia, fargli un'endovena definitiva
> che lo ammazzi di colpo facendogli credere che sia un ricostituente.

<https://it.wikipedia.org/wiki/The_Island_(film_2005)>

> A te questo sembra umano? ti pare pietoso? ti pare dignitoso?

Se l'uomo non sa nulla (come l'ipotesi dei progettisti della struttura)
e vive una vita felice fino all'ultimo momento, direi che e'
sicuramente pietoso. Non puo', cioe', fare il paragone (implicito)
con il condannato a morte che spera nell'arrivo della grazia.
In quanto alla dignita', se la vita avuta e' "dignitosa", cosa c'e'
di non dignitoso ?

In quanto alla umanita', me la definisce, perche' non sono sicuro
che intendiamo la stessa cosa.

8>< ----

Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 11:31:23 AMOct 24
to
On 24/10/2021 12:41, DDV wrote:
> Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 11:05:57 UTC+2 felice_pago ha scritto:
>
>> Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 09:50:14 UTC+2 DDV ha scritto:
>>
>>> Riesci ad immaginare le conseguenze a livello economico e salutistico di una scelta vegetariana o addirittura vegana fatta da circa 7 miliardi di persone?
>>
>>> Io ritengo che sarebbe insostenibile e disastrosa.
>
>> il problema NON è economico/salutistico è proprio di evoluzione del genere mano
>>
>> mi si dice che il sapiens sia diventato tale DOPO centinaia/migliaia di anni di consumo . . . di molluschi e crostacei,*,
>> manco la carne, COTTA, ha contribuito allo sviluppo del cervello come i molluschi/crostacei
>>
>> IMOH nel giro di POCHISSIMI decenni senza, si avrebbero gravi danni per il genere umano
>>
>> vado a memoria, molto labile, il volume del cervello sia raddoppiato/triplicato,
>> dopo che nella dieta umana sono stati inseriti
>
> E la statura?

Che vantaggio evolutivo darebbe ?

> Guarda soltanto di quanto si è alzata l'altezza media degli italiani nell'ultimo secolo, da quando la carne ha cominciato a comparire sulle tavole degli italiani regolarmente, non soltanto quelle poche volte all'anno quando ci si poteva permettere di farlo.

Gonfiati come la carne piena di ormoni ?
Dice che e' positivo ?

> Va be', è un problema che non riguarda fatina, che è, a quanto ha sempre detto, piuttosto piccolina:-D
>
> Il problema economico secondo me non è trascurabile.
>
> Ci sono miliardi di persone che campano sull'allevamento degli animali; sarà crudele, ma così è.

Cala, cala. Le persone che vivono sull'allevamento degli animali e'
molto meno del miliardo. Forse 100 milioni in tutto.
Senza dimenticare che non c'e' scritto nei loro geni che "devono"a
allevare animali, possono anche coltivare vegetali e lavorarli per
produrre proteine vegetali.

> Riguardo all'etica, anch'io, quando vedo un leone sbranare una gazzella, "tengo" per la gazzella,

Perche' ?

Vediamo, leonessa con piccoli da allattare, ormai allo stremo
delle sue forze, che se non riesce nella cattura, muore lei
e' la sua prole.

E' interessante come le condizioni cambiano a seconda della narrazione,
quando c'e' di mezzo una logica ipocrita.

Dopotutto la leonessa non mangia la gazzella viva, prima le
tronca la spina dorsale alla nuca o l'asfissia alla giugulare
(10-20 secondi per svenire e prima che l'andrelina cali faccendo
sentire il dolore, la gazella e' morta).

> ma se in natura ci sono anche i leoni e sono carnivori, devono campare anche loro o no?

Ma l'uomo non e' obbligato a seguire i metodi dettati dall'istinto
di predazione.

Oggi possiamo gia' fare come nei racconti di fantascienza (sulle
astronavi ...):

<https://en.wikipedia.org/wiki/Solar_Foods>

Elettricita' (ad esempio da un impianto solare nel deserto ?)
piu' CO2 (dall'aria emessa dagli umani), piu' acqua, vitamine
e minerali e si ottiene una proteina commestibile.

La tecnologia permette di produrre, a pari quantita' di prodotto
consumabile, usando dieci volte meno territorio dell'approccio
tramite l'agricoltura convenzionale, e 1000 volte meno territorio
della produzione di proteine dal bestiame.

Resta da vedere se questa tecnologia sara' usata per dare da
mangiare fino a 10 miliardi umani sulla Terra, ma senza consumare
ulteriore territorio a danno degli eco-sistemi primevi oppure
per trasformare la Terra in un gigantesco condominio di 50
miliardi di abitanti senza piu' neanche un territorio "brado",
salvo qualche micro riserva naturale "stile zoo".


Roberto Deboni DMIsr

unread,
Oct 24, 2021, 11:36:15 AMOct 24
to
On 24/10/2021 14:26, Jamie wrote:
> On 23/10/2021 20:00, Fatina_degli_Elfi wrote:
>
>> Ti sbagli parecchio Jamie, non riesci (non è un critica eh) ad entrare
>> nell'ottica di pensiero di un vegetariano/vegano.
>> Se l'animale è condannato al macello quale differenza può fare una
>> vita dignitosa da una vita infame? sempre alla morte per assassinio è
>> destinato. E' come illudere un condannato a morte che forse da un
>> giorno all'altro riceverà la grazia, fargli un'endovena definitiva
>> che lo ammazzi di colpo facendogli credere che sia un ricostituente.
>> A te questo sembra umano? ti pare pietoso? ti pare dignitoso?
>> io lo trovo aberrante e se possibile più crudele di ogni altra
>> crudeltà imposta giorno dopo giorno.
>> Che squallore.
>>
>> Accettando la tua ottica  di pensiero che è quella di tanti onnivori è
>> come, alla fine, 'giustificare' la morte imposta, avvalerla,
>> codificarla come atto proprio della decisione/potere umano sull'animale.
>
> La morte fa schifo, comunque la si guardi, ma è assolutamente necessaria
> per l'equilibrio terrestre. Prova un attimo ad immaginare cosa
> succederebbe se nessuno morisse mai.

Basterebbe smettere di procreare per vivere milioni di anni.

8>< ----

Giampaolo Natali

unread,
Oct 24, 2021, 12:16:51 PMOct 24
to
Mia figlia, quando era ancora astudentessa universitaria, partecipò ad una
visita guidata di unintero giorno negli stabilimenti della Amadori. Come
venivano allevati i polli, la loro alimentazione, le loro cure controp le
malattie, come venivano uccisi e sezionati.
Ebbene tutti i polli vengono appesi a testa in giù ad una "catena di
smontaggio" folgorati con una scossa elettrica applicata direttamente alla
testa dell'animale e poi "lavorati" come previsto. I bovini li ho visti io
uccidere con un proiettile in testa. Crollavano a terra stecchiti nel giro
di UN secondo. Molto peggio il sistema di uccisione dei maiali fatto in modo
casalingo. Dico questo perchè la carne della GDO, almeno dal lato della
soppressione degli animali, è sicuramente meglio della stessa carne
macellata in piccoli macelli, magari pure abusivi.
--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

DDV

unread,
Oct 24, 2021, 2:01:06 PMOct 24
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 17:05:37 UTC+2 Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
> On 23/10/2021 09:37, DDV wrote:
>
> 8>< ----
> > tuttavia credo che se diventassimo tutti vegetariani (tenendo conto
> > delle diverse condizioni climatiche di ogni parte del globo e delle
> > diverse esigenze nutrizionali degli umani in rapporto alla zona in
> > cui vivono), sorgerebbe una serie di altri problemi di altro genere
> > ed al momento non quantificabili.

> E' da secoli (da sempre ?) che esistono vegetariani e vegani
> e quindi i "problemi" sono tutti identificati e quantificati.

Per 7 miliardi di persone?
Non credo proprio.

> Oggi agricoltura e industria alimentare sono perfettamente in
> grado di produrre una "carne vegetale" che non solo non causa
> alcuna carenza, ma che, pesati tutti gli aspetti, fanno piu'
> bene che male.

Ripeto:

per 7 miliardi di persone?

> Mai sentito parlare della gotta ?

Ossignur, direi di sì.

> Il fatto che oggi i medici hanno un arsenale di medicinali
> per prevenirla non toglie che e' la prova provata dei
> danni che mangiare la carne causa all'organismo umano.

Ehm, mangiare TROPPA carne.

> Il fatto che in quantita' moderate l'organismo riesce a
> riparare efficacemente i danni dal consumare carne non
> vale per negare l'evidenza che la carne e' dannosa per
> una specie che e' nata prevalentemente frugivora, seppure
> con variazioni onnivore.

Inutile dire che su codesto argomento abbiamo una visione completamente opposta.

Qui sotto ti riporto cosa ha risposto felice-pago ad un mio post precedente:

> il problema NON è economico/salutistico è proprio di evoluzione del genere mano
> mi si dice che il sapiens sia diventato tale DOPO centinaia/migliaia di anni di consumo . . . di molluschi e crostacei,*,
> manco la carne, COTTA, ha contribuito allo sviluppo del cervello come i molluschi/crostacei

> IMOH nel giro di POCHISSIMI decenni senza, si avrebbero gravi danni per il genere umano

Comunque pare che al mondo i vegetariani nonché vegani siano in minoranza, vorrà dire che la maggioranza non capisce niente...

DDV

DDV

unread,
Oct 24, 2021, 2:39:14 PMOct 24
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 17:31:23 UTC+2 Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
> On 24/10/2021 12:41, DDV wrote:

> > E la statura?

> Che vantaggio evolutivo darebbe ?

Che si arriva ai piani alti della cucina senza scaletta:-D

> > Guarda soltanto di quanto si è alzata l'altezza media degli italiani nell'ultimo secolo, da quando la carne ha cominciato a comparire sulle tavole degli italiani regolarmente, non soltanto quelle poche volte all'anno quando ci si poteva permettere di farlo.

> Gonfiati come la carne piena di ormoni ?

> Dice che e' positivo ?

Era positivo essere denutriti e morire "giovani"?
Mi pare che, compresi ormoni e antibiotici, la vita in italia nell'ultimo secolo si sia allungata di tot anni.

l problema economico secondo me non è trascurabile.

> > Ci sono miliardi di persone che campano sull'allevamento degli animali; sarà crudele, ma così è.

> Cala, cala. Le persone che vivono sull'allevamento degli animali e'
> molto meno del miliardo. Forse 100 milioni in tutto.

Dimentichi i miliardi di persone che allevano animali da cortile o gli abitanti di quei paesi sperduti che traggono il loro sostentamento da mandrie o greggi.

> Senza dimenticare che non c'e' scritto nei loro geni che "devono"a
> allevare animali, possono anche coltivare vegetali e lavorarli per
> produrre proteine vegetali.

Eh già, diglielo a un mongolo, a un tibetano o a un inuit...

> > Riguardo all'etica, anch'io, quando vedo un leone sbranare una gazzella, "tengo" per la gazzella,

> Perche' ?

Oh bella, perché sì, posso?

> > ma se in natura ci sono anche i leoni e sono carnivori, devono campare anche loro o no?

> Ma l'uomo non è obbligato a seguire i metodi dettati dall'istinto
> di predazione.

Giustissimo.

> Elettricita' (ad esempio da un impianto solare nel deserto ?)
> piu' CO2 (dall'aria emessa dagli umani), piu' acqua, vitamine
> e minerali e si ottiene una proteina commestibile.

> La tecnologia permette di produrre, a pari quantita' di prodotto
> consumabile, usando dieci volte meno territorio dell'approccio
> tramite l'agricoltura convenzionale, e 1000 volte meno territorio
> della produzione di proteine dal bestiame.

> Resta da vedere se questa tecnologia sara' usata per dare da
> mangiare fino a 10 miliardi umani sulla Terra, ma senza consumare
> ulteriore territorio a danno degli eco-sistemi primevi oppure
> per trasformare la Terra in un gigantesco condominio di 50
> miliardi di abitanti senza piu' neanche un territorio "brado",
> salvo qualche micro riserva naturale "stile zoo".

Molti libri di "fantascienza" vertono da anni su codesti argomenti, chi vivrà vedrà.

DDV

Jamie

unread,
Oct 24, 2021, 3:48:34 PMOct 24
to
On 24/10/2021 15:47, Fatina_degli_Elfi wrote:

> Jamie, ci rinuncio... chi voleva capire ha capito cosa intendo
> esprimere, il mio è un discorso etico, non fattuale come il tuo.

Ho capito che per te l'unica "via" possibile è il vegetarianesimo, tutto
il resto è ipocrisia e crudeltà. Rispetto la tua opinione ma chiaramente
non la condivido.

> Sicuramente, su questo concordo.
> Un conto è mangiare un animale allevato male con tanto di stress da
> assassinio, altro uno allevato con i guanti bianchi, carne controllata
> senza schifezze etc...

Non parlavo solo del valore aggiunto che si avrebbe sulla qualità della
carne, ma anche degli effetti sull'ecosistema in generale; gli
allevamenti intensivi sono altamente inquinanti, per dirne una.
Quindi io vedo una sola soluzione al momento: mangiare TUTTI meno carne
ma di maggior qualità ovvero proveniente da allevamenti di questo tipo.

> Ma per l'animale la fine è sempre quella, è comunque condannato, solo
> che tu mangiando il polletto ti senti quasi la coscienza a posto perché
> almeno è stato trattato con amore e ammazzato con tutti i riguardi del
> caso e poi sai che stai mangiando carne 'pura' e controllata che non
> nuoce al tuo fisico.
> Il tu... è generico ;-)

Sì lo capisco, ma non penso che questo sia un modo per tacitarsi la
coscienza: vedi sopra.

> Sul tema morte ... che tristezza! aiutooooo

No, perché? Io lo trovo un pensiero stranamente confortante. La morte dà
un senso alle nostre esistenze: se non morissimo mai, tutto perderebbe
di significato.

capsy

unread,
Oct 25, 2021, 12:49:11 AMOct 25
to
> Appurato che è umanamente impossibile, che 7 miliardi di persone vivano senza assumere carne animale e prodotti di origine animale, mi sembra ovvio, che l'unica cosa giusta da fare, sarebbe quella di trattarli "bene" sino alla morte...
> Comunque di mando il link di un film che in quei di' lontani (1973) avevo apprezzato molto (adoro la fantascienza).
>
> Non ricordavo che titolasse proprio così, ma sembra sia stato fatto apposta in previsione della nostra discussione.
>
> https://it.wikipedia.org/wiki/2022:_i_sopravvissuti
>
> Spero abbia voglia di leggerlo, a me sembra molto esplicativo.
>
> DDV
>

sono anche io un fantascientomane incallito e soylent green ce l'ho in
italiano, chi volesse vederlo posso provare a mandarlo per e-mail di
grandi dimensioni, si vede benissimo, fatemi sapere

--
capsy

le mie ricette qui:
http://www.peperoncinosanremorivieradeifiori.it/ricette.php

--
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com

Giampaolo Natali

unread,
Oct 25, 2021, 3:24:07 AMOct 25
to
Prova WeTransfer per mandare file fino a 2 Gb via mail.


--
Giampaolo Natali
giampaol...@alice.it

Claudio

unread,
Oct 25, 2021, 3:35:44 AMOct 25
to
Il 24/10/2021 17:05, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
> E' da secoli (da sempre ?) che esistono vegetariani e vegani
> e quindi i "problemi" sono tutti identificati e quantificati.

E' da millenni che l'uomo è onnivoro, ma sarebbe meglio aumentare
l'ordine di grandezza e passare a milioni d'anni.

> Oggi agricoltura e industria alimentare sono perfettamente in
> grado di produrre una "carne vegetale" che non solo non causa
> alcuna carenza, ma che, pesati tutti gli aspetti, fanno piu'
> bene che male.

Ecco, rispetto i vegetariani per carità ogni scelta è lecita. Ma parlare
di "carne vegetale" dovrebbe essere considerato un crimine contro
l'umanità. O è vegetale o è carne. I prodotti industriali, non per i
vegatariani, ma per chi sposa la moda vegetale sono la cosa più ipocrita
che esita in questo mondo.

DDV

unread,
Oct 25, 2021, 3:55:11 AMOct 25
to
Il giorno lunedì 25 ottobre 2021 alle 09:35:44 UTC+2 Claudio ha scritto:

> Ecco, rispetto i vegetariani per carità ogni scelta è lecita. Ma parlare
> di "carne vegetale" dovrebbe essere considerato un crimine contro
> l'umanità. O è vegetale o è carne. I prodotti industriali, non per i
> vegetariani, ma per chi sposa la moda vegetale sono la cosa più ipocrita
> che esita in questo mondo.

Quoto.

DDV

felice_pago

unread,
Oct 25, 2021, 3:56:56 AMOct 25
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 18:16:51 UTC+2 Giampaolo Natali ha scritto:
> I bovini li ho visti io
> uccidere con un proiettile in testa. Crollavano a terra stecchiti nel giro
> di UN secondo.

o non hai visto bene
o hai un ricordo di almeno 30-40 anni fa

no non si spara un proiettile, e' una sorta di pistola,
con un . . . TAMPONE "sparato" che stordisce l'animale,
e poi viene finito . . .

> Molto peggio il sistema di uccisione dei maiali fatto in modo
> casalingo.

ecco si e' vero :)
MA
come piu' volte ebbi a dire, IO gli ultimi maiali che ammazzavamo in casa,
usavo il metodo . . . ETICO
tenevamo il maiale 120-150kg, alla corda libero allegro e . . . SBAMM
una mazzettata da 10kg sulla fronte e andava a terra secco ma ancoro vivo,
e poi il solito modo . . .


c'e' un nanetto, che credo sia capitato un po' ovunque, nei decenni passati.

un mio zio tornato dalla germania, con suo fratello, non mio zio,
vollero ammazzare il maiale in casa.
genialata . . . gli spariamo in fronte con la pistola e amen
tutti pronti il maiale pure, sta per partire il colpo,
il maiale si gira e lo colpiscono nell'orecchio,
addio . . . se n'e' scappato per le strade e quelli a corrergli dietro e sparare fino a finirlo a pistolettate :)


felicepago

eticolante
,

Gi

unread,
Oct 25, 2021, 5:33:06 AMOct 25
to
Il 25/10/2021 06:49, capsy ha scritto:
> sono anche io un fantascientomane incallito e soylent green ce l'ho in
> italiano, chi volesse vederlo posso provare a mandarlo per e-mail di
> grandi dimensioni, si vede benissimo, fatemi sapere
>

Il mio maestro mi dice:
"Un film per email non solo è impossibile (non può essere un attachment
ma al limite un link a qualche posto in cui lo condivide) ma anche un
invito alla polizia postale.
Facciamo che vedo dove si può trovare questo film."

Ciao
Gi

Mardot

unread,
Oct 25, 2021, 5:35:25 AMOct 25
to
Il 22/10/2021 21:54, Fatina_degli_Elfi ha scritto:

> io trovo molto, molto iprocrita e crudele
> allevare bene le 'bestie' come le chiamano queste due donne, per poi
> ammazzarle

se analizzi la questione con la tua etica forse, ma se la vedi dal punto
di vista del fine ultimo non puoi trovarlo ipocrita

io allevo conigli, non li allevo per la vendita ma solo per consumo
personale (se anche li vendessi pero' non cambierebbe nulla); ebbene, io
li allevo cercando di garantirgli una buona condizione di vita,
semplicemente perche' credo che se mangiano bene e stanno al pulito alla
fine (in qualche modo che non so quantificare) tutto cio' mi ritorna a
livello di qualita' del prodotto

potrebbe anche essere che se li allevassi tenendoli chiusi in una
scatola il risultato sarebbe uguale (ndr: a me non frega un fico secco
che loro gradiscano questa loro vita piu' o meno di quella nella
scatola), ma mi e' piu' comodo tenerli in un ambiente 3x5 metri con
fieno e fioccato nei dispenser, piuttosto che inscatolati in un
allevamento intensivo, tutto qui

StefanoV

unread,
Oct 25, 2021, 6:03:20 AMOct 25
to
On 24.10.2021 21:48:35 +02:00, Jamie wrote:
> Non parlavo solo del valore aggiunto che si avrebbe sulla qualità della
> carne, ma anche degli effetti sull'ecosistema in generale; gli
> allevamenti intensivi sono altamente inquinanti, per dirne una.
> Quindi io vedo una sola soluzione al momento: mangiare TUTTI meno carne
> ma di maggior qualità ovvero proveniente da allevamenti di questo tipo.

Mi attacco qui per far notare che se la carne provenisse solo da
allevamenti di questo tipo, con ogni probabilità finirebbe che alcuni
pochi continuerebbero a mangiarne tanta quanta ora, se non di più,
fregandosene dei prezzi, mentre quasi tutti gli altri non riuscirebbero a
vederla praticamente mai...
Cioè: o si pensa a una soluzione tipo tessere annonarie, oppure è ovvio
che riducendo la quantità di un bene, il prezzo aumenterà e alla fine sarà
solo una cosa da ricchi.

--
We only write our names in sand

Jamie

unread,
Oct 25, 2021, 6:11:43 AMOct 25
to
tuo maestro uomo saggio

augh

Mardot

unread,
Oct 25, 2021, 6:13:30 AMOct 25
to
Quoto, infatti il problema semmai e' la produttivita' degli allevamenti
intensivi, che non puo' arrivare ad essere quella attuale. La qualita'
della carne dipende esclusivamente da cio' che le bestie mangiano, la
produttivita' invece dipende da tutto il resto che gli "buttano in vena"
a colpi di antibiotici steroidi ecc..... Semmai e' li' che si dovrebbe
picchiare duro, allevamenti si, e tanti (e frega un cazzo se le bestie
ascoltano musica durante la loro vita oppure sono chiuse in pochi metri
quadri al buio), ma le bestie TUTTE dovrebbero mangiare solo cibo sano e
non prendere farmaci. Questo inciderebbe lo stesso sul prezzo
(alzandolo), ma solo chi non ha mai visto un pollo con le piume crede
alla favola che possa finire sul tavolo a 3€/kg......

felice_pago

unread,
Oct 25, 2021, 6:14:56 AMOct 25
to
Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 21:48:34 UTC+2 Jamie ha scritto:

> Non parlavo solo del valore aggiunto che si avrebbe sulla qualità della
> carne, ma anche degli effetti sull'ecosistema in generale; gli
> allevamenti intensivi sono altamente inquinanti, per dirne una.

ni
anzi proprio NO
un allevamento intensivo ha molti "recuperi" che un allevamento " etico " non ha
per dire:
fatto cento il numero di mucche che ci servono,
con un allevamento intensivo si inquina molto molto meno,
da un allevamento intensivo puoi fare biogas,
puoi modulare le risorse.
prova a pensare le stesse 100 in giro per i fatti loro

> Quindi io vedo una sola soluzione al momento: mangiare TUTTI meno carne
> ma di maggior qualità ovvero proveniente da allevamenti di questo tipo.

questo e' auspicabile, e in casa mia lo facciamo,
sia per un motivo salutistico che . . . etico :)


felicepago

vinnezino
.

StefanoV

unread,
Oct 25, 2021, 6:22:36 AMOct 25
to
On 25.10.2021 12:13:27 +02:00, Mardot wrote:
> Quoto, infatti il problema semmai e' la produttivita' degli allevamenti
> intensivi, che non puo' arrivare ad essere quella attuale. La qualita'
> della carne dipende esclusivamente da cio' che le bestie mangiano, la
> produttivita' invece dipende da tutto il resto che gli "buttano in vena"
> a colpi di antibiotici steroidi ecc..... Semmai e' li' che si dovrebbe
> picchiare duro, allevamenti si, e tanti (e frega un cazzo se le bestie
> ascoltano musica durante la loro vita oppure sono chiuse in pochi metri
> quadri al buio), ma le bestie TUTTE dovrebbero mangiare solo cibo sano e
> non prendere farmaci. Questo inciderebbe lo stesso sul prezzo
> (alzandolo), ma solo chi non ha mai visto un pollo con le piume crede
> alla favola che possa finire sul tavolo a 3€/kg......

Però, anche lì: fintanto che non sono procedimenti dannosi per la salute,
non è che possiamo imporre la qualità per legge.
Se la gente preferisce la mer@a da 3 euro al pollo ruspante dal sapore
eccezionale a 15, cosa dobbiamo fare?
Fortunatamente viviamo in un mondo per cui esiste la possibilità di scelta
e ci vengono forniti entrambi.

DDV

unread,
Oct 25, 2021, 6:53:17 AMOct 25
to
Il giorno lunedì 25 ottobre 2021 alle 12:14:56 UTC+2 felice_pago ha scritto:

> Il giorno domenica 24 ottobre 2021 alle 21:48:34 UTC+2 Jamie ha scritto:
>
> > Non parlavo solo del valore aggiunto che si avrebbe sulla qualità della
> > carne, ma anche degli effetti sull'ecosistema in generale; gli
> > allevamenti intensivi sono altamente inquinanti, per dirne una.

> ni

> anzi proprio NO

> un allevamento intensivo ha molti "recuperi" che un allevamento " etico " non ha
> per dire:
> fatto cento il numero di mucche che ci servono,
> con un allevamento intensivo si inquina molto molto meno,
> da un allevamento intensivo puoi fare biogas,
> puoi modulare le risorse.

Ehm, dovresti dire:
potresti fare tante belle cose, se le facessero...

> prova a pensare le stesse 100 in giro per i fatti loro

https://www.google.com/search?client=firefox-b-d&q=gas+emesso+dai+bovini

DDV

DDV

unread,
Oct 25, 2021, 6:53:23 AMOct 25
to
Il giorno lunedì 25 ottobre 2021 alle 12:22:36 UTC+2 StefanoV ha scritto:

> On 25.10.2021 12:13:27 +02:00, Mardot wrote:

CUT
ma solo chi non ha mai visto un pollo con le piume crede
> > alla favola che possa finire sul tavolo a 3€/kg......


> Però, anche lì: fintanto che non sono procedimenti dannosi per la salute,
> non è che possiamo imporre la qualità per legge.
> Se la gente preferisce la mer@a da 3 euro al pollo ruspante dal sapore
> eccezionale a 15, cosa dobbiamo fare?

> Fortunatamente viviamo in un mondo per cui esiste la possibilità di scelta
> e ci vengono forniti entrambi.

Ci sono moltissime famiglie in difficoltà, per cui sono se mai costrette a scegliere i polli di mer°°a da 3 €/kg, ma è stato appurato che in generale i meno abbienti cercano di risparmiare sul cibo e di tenersi al passo sui beni "di rappresentanza".

DDV

Gi

unread,
Oct 25, 2021, 7:19:48 AMOct 25
to
Il 25/10/2021 12:11, Jamie ha scritto:
>
> tuo maestro uomo saggio
>

Beh, con tutto quello che mi è costato! :-)


Gi

Jamie

unread,
Oct 25, 2021, 7:22:35 AMOct 25
to
On 25/10/2021 12:53, DDV wrote:

> Ci sono moltissime famiglie in difficoltà, per cui sono se mai costrette a scegliere i polli di mer°°a da 3 €/kg, ma è stato appurato che in generale i meno abbienti cercano di risparmiare sul cibo e di tenersi al passo sui beni "di rappresentanza".

Questo è purtroppo TROPPO vero. C'è veramente tanta gente che
preferirebbe mangiare pane e cipolla piuttosto che rinunciare al
macchinone o all'ultimo iphone. Poveri stronzi.

Mardot

unread,
Oct 25, 2021, 8:10:41 AMOct 25
to
No su questo io ragionerei completamente al contrario.

Della serie: fino a quando tu produttore non dimostri che i tuoi
antibiotici, i tuoi estrogeni, i tuoi steroidi, non sono dannosi per la
salute di chi mangia i tuoi prodotti, i tuoi prodotti non li vendi.

StefanoV

unread,
Oct 25, 2021, 8:11:55 AMOct 25
to
On 25.10.2021 13:23:54 +02:00, Jamie wrote:
> Questo è purtroppo TROPPO vero. C'è veramente tanta gente che
> preferirebbe mangiare pane e cipolla piuttosto che rinunciare al
> macchinone o all'ultimo iphone. Poveri stronzi.

C'è tanta gente per cui il cibo è poco più che carburante per zavorrare la
pancia e via.
Poi ce n'è altra che invece è più bongustaia, ma questo avviene per
qualsiasi attività umana: c'è chi ascolta quel che passa la radio e gli
audiofili, chi compra l'orologio "del fustino" e chi Patek Philippe...

StefanoV

unread,
Oct 25, 2021, 8:16:50 AMOct 25
to
On 25.10.2021 14:10:38 +02:00, Mardot wrote:
> No su questo io ragionerei completamente al contrario.
> Della serie: fino a quando tu produttore non dimostri che i tuoi
> antibiotici, i tuoi estrogeni, i tuoi steroidi, non sono dannosi per la
> salute di chi mangia i tuoi prodotti, i tuoi prodotti non li vendi.

La dimostrazione di NON esistenza è impossibile.
Al limite puoi dimostrare che tu ti attieni i regolamenti emanati dalle
apposite agenzie (FDA, EMA ecc.).

Mardot

unread,
Oct 25, 2021, 8:20:17 AMOct 25
to
Stiamo parlando di farmaci, non di cibi, quindi puoi tranquillamente
vietare la somministrazione di farmaci, se non a scopo terapeutico. Ci
mancherebbe altro.

StefanoV

unread,
Oct 25, 2021, 8:30:38 AMOct 25
to
On 25.10.2021 14:20:16 +02:00, Mardot wrote:
> Stiamo parlando di farmaci, non di cibi, quindi puoi tranquillamente
> vietare la somministrazione di farmaci, se non a scopo terapeutico. Ci
> mancherebbe altro.

Beh, la F in FDA sta appunto per "Food" (and Drug Administration), quindi
sono loro che dicono cosa si può dare alle bestie e cosa no.
Non so in Europa quale sia l'ente analogo.

Mardot

unread,
Oct 25, 2021, 8:54:51 AMOct 25
to
In Europa ci sara' qualcosa di analogo, ma questo non significa che sia
la soluzione ottima, e tantomeno la FDA sia ottima. Anzi, viste le
attuali modalità di allevamento possibili, mi viene da dire che
all'interno delle normative ci sia ampio spazio per muoversi, al punto
da poter produrre merda o caviale rispettando le stesse normative. Indi
ragion per cui, parlare di normative perfettibili sarebbe il minimo
sindacale, facendo un discorso che punta sia alla qualita' sia alla
quantita'.
Non scordiamoci poi che gli effetti dell'alimentazione agli animali, che
a loro volta diventano il nostro cibo, non sono facilmente misurabili e
analizzabili nel breve e medio periodo. Quindi andarci coi piedi di
piombo circa la decisione cibo si/no, farmaco si/no, integratore si/no
sarebbe il minimo sindacale, vista l'impossibilita' di attingere a dati
di esperienza reali in tempi brevi. La mucca pazza dovrebbe averci
insegnato qualcosa, ed effettivamente qualcosa ce lo ha insegnato, ma
forse non proprio tutto.

felice_pago

unread,
Oct 25, 2021, 9:04:46 AMOct 25