[HOBBIT] Cap. 18 - Il viaggio di ritorno

8 views
Skip to first unread message

Nymeria

unread,
Jan 31, 2006, 3:42:19 PM1/31/06
to
Il risveglio di Bilbo e le sue riflessioni sull'esito della battaglia
appena terminata riprendono idealmente i concetti espressi nel capitolo
precedente: se da un lato lo Hobbit ci fa sorridere con le sue
considerazioni a proposito di non rientrare nel novero degli eroici
caduti, pur non essendo ancora sicuro che questa condizione sia permanente
^___^, dall'altro il silenzio e la percezione di una diffusa tristezza gli
fanno comprendere in pieno l'amarezza della situazione, malgrado
l'evidente vittoria.
Questo sentimento si concretizza pienamente con l'addio a Thorin: come
Boromir, il Nano ha riscattato tutti i suoi errori con l'eroismo e si e'
risvegliato dal 'sortilegio' di cui era preda in tempo per comprendere, ed
ammettere pubblicamente, tutte le buone qualita' di Bilbo - e per
chiedergli perdono; Bilbo, dal canto suo, e' apertamente addolorato per la
morte di Thorin, ed in parte si sente responsabile per la piega assunta
dagli avvenimenti, eppure mi sembra che le sue ultime parole al Nano
contengano un velato rimprovero - anche se non diretto espressamente a
lui: se la fine dell'avventura e' "amara" e non c'e' oro che possa
cambiarne la natura, forse e' proprio a causa dell'oro che le vicende sono
degenerate al punto da rendere inevitabile lo scontro.
Anche qui, o meglio *gia'* qui, prima ancora che in ISDA, il concetto di
'lieto fine' non esiste: gli avvenimenti hanno lasciato profonde ferite
che rendono impossibile un completo ritorno al passato - persino Gandalf
(!!) ha un braccio al collo, a testimonianza che in simili situazioni
nessuno puo' considerarsi al riparo dalle conseguenze.
E' interessante notare come la sofferenza di Bilbo prenda il sopravvento
al punto tale da fargli perdere interesse in questa avventura, tanto e'
vero che l'epilogo della battaglia viene narrato da Tolkien come un
dialogo diretto con i suoi interlocutori, come a voler lasciare che il
povero Hobbit elabori il dolore in solitudine; la figura che emerge
prepotentemente dalla narrazione e' quella di Beorn, che appare ancora
piu' un deus ex machina di quanto non lo siano le stesse aquile: la furia
con cui attacca gli avversari, specialmente dopo aver rinvenuto Thorin,
evidenzia la sua pericolosita' - e la sua diversita' - dando forma
concreta agli inquietanti indizi fornitici durante l'interludio nella sua
casa.
L'insediamento di Dain quale Re sotto la Montagna mi ricorda un poco
l'incoronazione di Aragorn: sia per la saggezza dimostrata (in opposizione
alla caparbia cecita' esibita da Thorin a suo tempo) sia per la chiara
sensazione di fine, se non di un'era, almeno di un periodo di divisioni e
di diffidenza reciproca; tocca ancora a Bilbo ricondurre la narrazione a
toni piu' prosaici, ed anche divertenti: il dono della collana a
Thranduil, quale pagamento di vitto e alloggio (LOL), e' puramente Hobbit,
come lo e' il buonsenso che lo porta a rifiutare la sua parte del tesoro,
in favore di due semplici forzieri che non lo costringeranno ad affrontare
"guerre e assassini" nel corso del viaggio di ritorno a casa.
Bilbo e' pero' chiaramente cambiato, e per il meglio, perche' non e' piu'
cosi' rigidamente formale come quando e' partito - il suo invito ai Nani,
cui ricorda che "il the e' alle quattro, ma sarete sempre i benvenuti",
dimostra come abbia abbandonato tutte le rigide pastoie che delimitavano
la sua vita e come sia ora capace di affrontarla con piu' slancio e senza
dubbio con piu' gusto, anche negli imprevisti.


--
Nymeria

gwenaeth

unread,
Feb 1, 2006, 8:56:12 AM2/1/06
to
Nymeria ha scritto:

> come lo e' il buonsenso che lo porta a rifiutare la sua parte del
> tesoro, in favore di due semplici forzieri che non lo costringeranno ad
> affrontare "guerre e assassini" nel corso del viaggio di ritorno a casa.

E' tanto che non leggo "Lo Hobbit" (urge rilettura? ;-P), ma se non
ricordo male Bilbo non è stato poi così "parco"... Se n'è stato zitto
zitto vedendo che i Nani non ricordavano del tesoro dei Troll, e se lo
prende tutto per sé...

Ciao

--
Gwenaeth Aeliromë
Easterling

"Alcuni di essi erano già segretamente assudditati a Morgoth, e giunsero
su sua chiamata; ma non così tutti, e se vennero fu perché la fama del
Beleriand, delle sue terre e acque, delle sue guerre e ricchezze, correva
in lungo e in largo, e in quei giorni i mobili piedi degli Uomini erano
sempre volti a occidente."

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ab...@newsland.it


Karis

unread,
Feb 1, 2006, 2:00:20 PM2/1/06
to
gwenaeth ha scritto:

> E' tanto che non leggo "Lo Hobbit" (urge rilettura? ;-P), ma se non

> ricordo male Bilbo non č stato poi cosě "parco"... Se n'č stato zitto


> zitto vedendo che i Nani non ricordavano del tesoro dei Troll, e se lo
> prende tutto per sé...

Anch'io e' tanto che non leggo lo Hobbit (decisamente troppo!), pero' se
non sbaglio Bilbo si ricorda del tesoro dei troll solo quando ripassa dove
l'hanno lasciato (come diamine si chiama quel bosco?), e comunque lo
vorrebbe lasciare a Gandalf (alla fine fanno a meta').

Ciao

Karis
(stupita di aver scritto un post IT)

--

Elendil

unread,
Feb 1, 2006, 3:23:46 PM2/1/06
to
In data Wed, 01 Feb 2006 20:00:20 +0100, Karis
<kari...@SPAMdeejaymail.it> ha scritto:

> Anch'io e' tanto che non leggo lo Hobbit (decisamente troppo!)

Io vi batto tutti.

--
Elendil

Nymeria

unread,
Feb 1, 2006, 3:59:08 PM2/1/06
to
On Wed, 01 Feb 2006 14:56:12 +0100, gwenaeth
<gwenaeth...@EASTERLINGyahoo.it> wrote:

> E' tanto che non leggo "Lo Hobbit" (urge rilettura? ;-P),

Sarebbe ora che tu smettessi di andare in giro a folleggiare con gli Elfi
di Rivendell e te ne stessi a casa a leggere un buon libro ! :-P

> ma se non
> ricordo male Bilbo non è stato poi così "parco"... Se n'è stato zitto
> zitto vedendo che i Nani non ricordavano del tesoro dei Troll, e se lo
> prende tutto per sé...

Come ha giustamente ricordato Karis, Bilbo non e' certo Zio Paperone .. :-D


--
Nymeria

Nymeria

unread,
Feb 1, 2006, 3:59:11 PM2/1/06
to
On Wed, 01 Feb 2006 20:00:20 +0100, Karis <kari...@SPAMdeejaymail.it>
wrote:

> (stupita di aver scritto un post IT)

Dici che e' il caso di correre ai ripari ? ;-)


--
Nymeria

Nymeria

unread,
Feb 1, 2006, 3:59:16 PM2/1/06
to
On Wed, 01 Feb 2006 21:23:46 +0100, Elendil
<emilica...@linuslibero.it.invalid> wrote:

> Io vi batto tutti.

(cit)
Basta con la violenza negli stadi !
(/cit)

:-D

--
Nymeria

Karis

unread,
Feb 4, 2006, 6:52:59 AM2/4/06
to

Nymeria wrote:

> > (stupita di aver scritto un post IT)
> Dici che e' il caso di correre ai ripari ? ;-)

Decisamente: infatti, questo non e' gia' piu' IT, e ora torno nell'ombra...
;)

Karis


Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages