ISDA - Capitoli 1.4 e 1.5

0 views
Skip to first unread message

Nymeria

unread,
Sep 22, 2004, 3:52:18 PM9/22/04
to
- Una scorciatoia che porta ai funghi
- Una congiura smascherata

In questi due capitoli si delineano i caratteri di Pipino e Merry - mentre
il primo rappresenta tutta l'esuberanza della gioventu', il secondo e'
piu' maturo e riflessivo; se Pipino riesce a scherzare sui pericoli
affrontati e li dimentica cantando e danzando sull'erba, Merry dimostra di
essere un buon organizzatore e di saper comprendere a fondo l'animo umano
(o Hobbit che dir si voglia ^__^).
Loro due, insieme a Sam, rappresentano le necessità spirituali di Frodo:
la fedelta', la ragione ed il buon umore che serviranno a sostenerlo,
benche' sia proprio questo il momento in cui nasce in lui l'idea di
risparmiare agli amici tutti i tormenti che il viaggio comportera'.
Ho riscontrato questo parallelo tra Frodo e Bilbo: entrambi si trovano a
loro agio con le generazioni piu' giovani - forse perche' la maggiore
elasticita' mentale, accompagnata dalla mancanza di conformismo tipico
della giovane eta', li rende piu' compatibili con questi due Hobbit fuori
dal comune.
E' interessante scoprire il particolare di Frodo scavezzacollo e ladro di
funghi - aggiunge un'ulteriore dimensione al suo carattere,
approfondendolo, ed e' divertente notare come, dopo essere sfuggito ai
cavalieri neri, sia ancora terrorizzato dai cani di Maggot, al punto tale
da affermare che si cade dalla padella nella brace ..

L'evoluzione di Sam si fa piu' evidente - l'incontro con gli Elfi lo ha
mutato, facendo venire alla luce qualcosa di latente o che non aveva
ancora trovato modo di esprimersi: passiamo da una profonda osservazione
<E' come se fossere al di sopra di cio' che piace e non piace [...] cosi'
giovani e vecchi e cosi' felici e tristi nello stesso tempo>, alla
percezione dell'attraversamento del Brandivino come un confine tra la
vecchia vita ed un incerto destino irto di pericoli (non credo che
l'insistenza sulla nebbia sia casuale).

L'arrivo alla casa di Crifosso e' la terza istanza - dopo l'incontro con
gli Elfi e la sosta da Maggot - in cui al pericolo si contrappongono un
rifugio sicuro ed il conforto di riposo e cibo; mi piace l'immagine della
porta che si apre, rivelando la luce nella casa, e degli Hobbit che si
rinchiudono <all'interno insieme ad essa>.
Per Frodo pero' questa e' solo l'illusione del rifugio ed il suo rammarico
di non poter godere di questa pace testimonia la profonda incertezza in
cui si trova; questa insicurezza stimola il primo sogno premonitore a cui
assistiamo.
Come contrapposizione a questa incertezza abbiamo la profonda
dichiarazione di amicizia degli altri Hobbit: la loro risoluzione di
seguire Frodo ovunque vada e' ancora piu' ammirevole se si considera che
stanno affrontando l'impresa senza avere una chiara cognizione di quanto
li attende; l'allegria con cui affrontano la decisione (anche se a tratti
sembra un po' forzata, quasi una sfida all'ignoto) e' un'ulteriore
dimostrazione della grande determinazione degli Hobbit - caratteristica
che servira' a sostenerli nel prossimo futuro.

Per quanto riguarda gli inseguitori si aggiunge un altro tassello alla
comprensione della loro natura: fino ad ora sono stati definiti 'cavalieri
neri' e non ci vengono forniti indizi (tranne l'atto di annusare alla
ricerca della preda) sulla loro probabile disumanita' - qualcosa comincia
a cambiare quando due di loro lanciano un richiamo che viene paragonato al
grido di <qualche essere malvagio e solitario>: definizione agghiacciante
e perfettamente appropriata.

--
Nymeria - FeSTosa #313
And all the while I sit and think of times there were before,
I listen for returning feet, and voices at the door.

Soronel l'Araldo

unread,
Sep 22, 2004, 4:27:32 PM9/22/04
to
Il mio avvocato samoano di 120 kg mi dice che Nymeria ha scritto:

> L'arrivo alla casa di Crifosso e' la terza istanza - dopo l'incontro
> con gli Elfi e la sosta da Maggot - in cui al pericolo si
> contrappongono un rifugio sicuro ed il conforto di riposo e cibo;

Questa alternanza di pericoli e soste ristoratrici continuerà a lungo, se
vogliamo un po' per tutto il viaggio di Frodo e Sam.

--
Soronel l'Araldo - http://xoomer.virgilio.it/soronel/
In lettura: George R.R. Martin - FEVRE DREAM
"Se le radici profonde non gelano, è perché i germogli sbocciano sempre
nuovi, non perché qualcuno conserva freddi rametti interrati."

Nymeria

unread,
Sep 22, 2004, 4:48:03 PM9/22/04
to
Soronel l'Araldo ha scritto:

>> L'arrivo alla casa di Crifosso e' la terza istanza
>

> Questa alternanza di pericoli e soste ristoratrici continuerà a lungo, se
> vogliamo un po' per tutto il viaggio di Frodo e Sam.

Dopo Rivendell non mi sembra che ci siano molti rifugi accoglienti,
soprattutto per loro due - forse la sosta nell'Ithilien, ma per il resto
se la passano piuttosto male ..

Nymeria

unread,
Sep 22, 2004, 4:57:54 PM9/22/04
to
Nymeria ha scritto:

> Dopo Rivendell

*Lothlorien* - non Rivendell ... ho il neurone scarico :'(

Soronel l'Araldo

unread,
Sep 22, 2004, 5:02:15 PM9/22/04
to
Il mio avvocato samoano di 120 kg mi dice che Nymeria ha scritto:

> Dopo Rivendell non mi sembra che ci siano molti rifugi accoglienti,

> soprattutto per loro due - forse la sosta nell'Ithilien, ma per il
> resto se la passano piuttosto male ..

Dentro Moria ci sono alcuni momenti in cui la tensione cala e i personagi
si riposano, ad esempio quando Gimli canta la sua canzone.

Il momento di ristoro per eccellenza è Lorien.

L'Ithilien lo hai citato tu.

Mandos

unread,
Sep 22, 2004, 5:19:04 PM9/22/04
to
In data Wed, 22 Sep 2004 22:48:03 +0200, Nymeria ha scritto:

> Dopo Rivendell non mi sembra che ci siano molti rifugi accoglienti,

Lorien?

;-)

--
Mandos - #11 deI FeSTosi, IAFO, LIstaro, Referente del clan Proudneck (Roma)
Many that live deserve death. And some that die deserve life. Can you
give it to them? Then do not be too eager to deal out death in
judgement. For even the very wise cannot see all ends." (Gandalf)

Tarabas Hunnaur

unread,
Sep 23, 2004, 5:03:26 AM9/23/04
to
Nymeria wrote:
[CUT]

> passiamo da una profonda osservazione
> <E' come se fossere al di sopra di cio' che piace e non piace [...]
cosi'
> giovani e vecchi e cosi' felici e tristi nello stesso tempo>, alla
> percezione dell'attraversamento del Brandivino come un confine tra la
> vecchia vita ed un incerto destino irto di pericoli (non credo che
> l'insistenza sulla nebbia sia casuale).

E sull'attraversamento dei fiumi con nebbia Shippey avrebbe molto da
dire, soprattutto riguardo ai poemi anglosassoni medievali... La Rotome
presto sui vostri comodini. ;-)
Mae aur!
--
Tarabas Hunnaur - 10° deI FeSTosi - Referente Smial Bolgeri
"Ah, tutto accade una volta soltanto, ma una volta, sì, deve accadere."
La Storia Infinita, Michael Ende

Baccador

unread,
Sep 23, 2004, 11:21:37 AM9/23/04
to

"Tarabas Hunnaur" <beo...@libero.it> ha scritto

> E sull'attraversamento dei fiumi con nebbia Shippey avrebbe molto da
> dire, soprattutto riguardo ai poemi anglosassoni medievali... La Rotome
> presto sui vostri comodini. ;-)

E sbrigatevi! :-D

--
Bacca


Tarabas Hunnaur

unread,
Sep 23, 2004, 1:34:59 PM9/23/04
to
Baccador wrote:
> E sbrigatevi! :-D

Eh, fosse cosě facile... ;-)


Mae aur!
--
Tarabas Hunnaur - 10° deI FeSTosi - Referente Smial Bolgeri

"Ah, tutto accade una volta soltanto, ma una volta, sě, deve accadere."

Nymeria

unread,
Sep 23, 2004, 2:20:28 PM9/23/04
to
Tarabas Hunnaur ha scritto:

> E sull'attraversamento dei fiumi con nebbia Shippey avrebbe molto da
> dire, soprattutto riguardo ai poemi anglosassoni medievali... La Rotome
> presto sui vostri comodini. ;-)

Mi sta gia' facendo gli occhioni languidi dalla libreria ;-)
Una volta ultimata questa rilettura di ISDA tocchera' a lui !

Nymeria

unread,
Sep 23, 2004, 2:20:50 PM9/23/04
to
Mandos ha scritto:

>> Dopo Rivendell non mi sembra che ci siano molti rifugi accoglienti,
>
> Lorien?

Ho gia' presentato le mie umilissime scuse .. :-D
(ci credi se ti dico che sto scrivendo in ginocchio sui ceci ? ^__^)

Erynvess

unread,
Sep 24, 2004, 2:35:35 AM9/24/04
to
Nymeria wrote:

> In questi due capitoli si delineano i caratteri di Pipino e Merry -
> mentre il primo rappresenta tutta l'esuberanza della gioventu', il
> secondo e' piu' maturo e riflessivo; se Pipino riesce a scherzare sui
> pericoli affrontati e li dimentica cantando e danzando sull'erba, Merry
> dimostra di essere un buon organizzatore e di saper comprendere a fondo
> l'animo umano (o Hobbit che dir si voglia ^__^).
> Loro due, insieme a Sam, rappresentano le necessità spirituali di
> Frodo: la fedelta', la ragione ed il buon umore che serviranno a
> sostenerlo, benche' sia proprio questo il momento in cui nasce in lui
> l'idea di risparmiare agli amici tutti i tormenti che il viaggio
> comportera'.

Bella riflessione!

> E' interessante scoprire il particolare di Frodo scavezzacollo e ladro
> di funghi - aggiunge un'ulteriore dimensione al suo carattere,
> approfondendolo, ed e' divertente notare come, dopo essere sfuggito ai
> cavalieri neri, sia ancora terrorizzato dai cani di Maggot, al punto
> tale da affermare che si cade dalla padella nella brace ..

Già :-)
Il terrore provato in gioventù gli era proprio rimasti impresso.
E' che, come dici dopo, non sapevano ancora abbastanza con chi avevano a
che fare.

> L'evoluzione di Sam si fa piu' evidente - l'incontro con gli Elfi lo ha
> mutato, facendo venire alla luce qualcosa di latente o che non aveva
> ancora trovato modo di esprimersi: passiamo da una profonda
> osservazione <E' come se fossere al di sopra di cio' che piace e non
> piace [...] cosi' giovani e vecchi e cosi' felici e tristi nello stesso
> tempo>, alla percezione dell'attraversamento del Brandivino come un
> confine tra la vecchia vita ed un incerto destino irto di pericoli (non
> credo che l'insistenza sulla nebbia sia casuale).

E anche a Lorien sarà lui a descrivere l'_incanto_, in un modo che
soddisfa perfino Haldir.

> Come contrapposizione a questa incertezza abbiamo la profonda
> dichiarazione di amicizia degli altri Hobbit: la loro risoluzione di
> seguire Frodo ovunque vada e' ancora piu' ammirevole se si considera
> che stanno affrontando l'impresa senza avere una chiara cognizione di
> quanto li attende; l'allegria con cui affrontano la decisione (anche se
> a tratti sembra un po' forzata, quasi una sfida all'ignoto) e'
> un'ulteriore dimostrazione della grande determinazione degli Hobbit -
> caratteristica che servira' a sostenerli nel prossimo futuro.

Sì, è un po' forzata l'allegria della canzone dopo la decisione, ma
quella l'avevano composta prima di incontrare i Cavalieri Neri. Quella
sera erano abbastanza terrorizzati, e lo dicono pure, ma non volevano,
non _potevano_ lasciare solo l'amico. Quel capitolo resta per me uno dei
più belli, mi dà proprio un senso di calore e di gioia.
E la canzone del bagno è fortissima, e veramente esemplifica il
carattere Hobbit, che riesce a godere delle cose belle e farsi forza per
andare avanti.

> che viene paragonato al grido di <qualche essere malvagio e solitario>:
> definizione agghiacciante e perfettamente appropriata.

Veramente inquietante!

Beh, non ho aggiunto molto alle tue riflessioni, ma è veramente bella
questa tua lettura ^___^

Ma leggi troppo velocemente ^^

Ciao!

--
Erynvess dei Testadura, FeSTosa #197, V.B.I. cert., Guerriera di Frodo
"Nell'armatura del Fato c'è sempre una crepa, e nelle mura della Sorte
una breccia, e ci sarà sino al pieno compimento, quello che voi chiamate
la Fine. E così sarà mentre io duri, una voce segreta che contraddice e
una luce dove dovrebbe essere oscurità." - Ulmo a Tuor

Nymeria

unread,
Sep 24, 2004, 10:45:41 AM9/24/04
to
Erynvess ha scritto:

[...]


> E la canzone del bagno è fortissima, e veramente esemplifica il
> carattere Hobbit, che riesce a godere delle cose belle e farsi forza per
> andare avanti.

Hai ragione ! la parte relativa al bagno mi e' proprio rimasta .. nella
tastiera ;-)
Quando la rileggo mi accorgo di sorridere perche' in quel momento gli
Hobbit (e particolarmente Pipino) mi ricordano proprio dei bambini, con
tutta la gioia ed il divertimento che il bagno rappresenta per loro - e'
il genere di regressione che fa bene all'anima :-)

> Beh, non ho aggiunto molto alle tue riflessioni, ma è veramente bella
> questa tua lettura ^___^

Devo confessare che mi sto divertendo moltissimo ^__^

> Ma leggi troppo velocemente ^^

Davvero ?!? E io che ero in preda a sensi di colpa perche' - visto il
poco tempo libero a mia disposizione - mi pareva di procedere a passo di
lumaca ! :-D
Vedro' di prendermela un po' piu' comoda :-)

Laurelin

unread,
Sep 24, 2004, 6:06:15 PM9/24/04
to

"Nymeria" <nymeria7can...@people.it> ha scritto

> [...]
> > E la canzone del bagno è fortissima, e veramente esemplifica il
> > carattere Hobbit, che riesce a godere delle cose belle e farsi forza per
> > andare avanti.
>
> Hai ragione ! la parte relativa al bagno mi e' proprio rimasta .. nella
> tastiera ;-)
> Quando la rileggo mi accorgo di sorridere perche' in quel momento gli
> Hobbit (e particolarmente Pipino) mi ricordano proprio dei bambini, con
> tutta la gioia ed il divertimento che il bagno rappresenta per loro - e'
> il genere di regressione che fa bene all'anima :-)

Anche io adoro quel pezzo! Così come quando Frodo prende in giro Sam dopo
che la "congiura" è stata smascherata. Si può sentire l'amicizia di questi
personaggi, e in più il tipico carattere hobbit del non dar troppo peso ai
momenti drammatici (lo si potrebbe definire un tipico "understatement
britannico"?): come si fa a ridere e scherzare quando stai per incamminarti
su un cammino che non sai dove ti porterà ma già si è rivelato pericoloso?
Eppure Tolkien, attraverso questi modi, riesce a rendere più intensi e
profondi questi momenti di scelta.

BTW, a suo tempo ho composto una traduzione alternativa della "Canzone del
bagno": interessa?

--
Laurelin
#233 de IFeSTosi
"Piccole mani agiscono per necessità
mentre gli occhi dei grandi sono rivolti altrove"


Elendil

unread,
Sep 25, 2004, 5:30:05 AM9/25/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Laurelin mi ha disturbato dicendo:

> BTW, a suo tempo ho composto una traduzione alternativa della
> "Canzone del bagno": interessa?

http://groups.google.it/groups?hl=it&lr=&ie=UTF-8&th=6c4958106c31befc&rnum=1

:-)

--
Elendil
"Ama e ridi se amor risponde
piangi forte se non ti sente
dai diamanti non nasce niente
dal letame nascono i fior"


Nymeria

unread,
Sep 25, 2004, 10:00:51 AM9/25/04
to
Laurelin ha scritto:


> e in più il tipico carattere hobbit del non dar troppo peso ai
> momenti drammatici (lo si potrebbe definire un tipico "understatement
> britannico"?): come si fa a ridere e scherzare quando stai per
> incamminarti
> su un cammino che non sai dove ti porterà ma già si è rivelato
> pericoloso?
> Eppure Tolkien, attraverso questi modi, riesce a rendere più intensi e
> profondi questi momenti di scelta.

Mi e' capitato di notare questi esempi di flemmatico coraggio di fronte
alle avversita' guardando qualche documentario di ricostruzione storica
relativo all'epoca della 2a guerra mondiale (o qualche trasposizione
narrativa o cinematografica); credo che Tolkien abbia semplicemente
attinto ad una realta' che conosceva bene, intessendola con la capacita'
di arrivarti dritto al cuore che e' tipicamente sua :-)

> BTW, a suo tempo ho composto una traduzione alternativa della "Canzone
> del
> bagno": interessa?

Eccome ! e grazie alla segnalazione di Elendil l'ho anche gia' letta :-D
(nelle risposte si parla di "tutte e tre": dove sono le altre due ? un
aiutino ? ^___^).
Senza nulla togliere ai meriti della traduttrice "ufficiale", la tua
versione ha una maggiore scorrevolezza e mi sembra piu' vicina allo
spirito dell'originale - Complimenti !! ;-)

Nymeria

unread,
Sep 25, 2004, 10:01:02 AM9/25/04
to
Elendil ha scritto:

Grazie mille !! :-)

Soronel l'Araldo

unread,
Sep 25, 2004, 7:53:27 PM9/25/04
to
Il mio avvocato samoano di 120 kg mi dice che Nymeria ha scritto:

> Mi e' capitato di notare questi esempi di flemmatico coraggio di fronte

> alle avversita' guardando qualche documentario di ricostruzione storica
> relativo all'epoca della 2a guerra mondiale

Molto più probabilmente Tolkien ha trovato ispirazione nei soldati semplici
della Prima Guerra Mondiale, che ha avuto modo di conoscere da vicino
(avendo lui combattuto come ufficiale). Mi sembra ne parli anche in qualche
lettera.

Nymeria

unread,
Sep 26, 2004, 10:29:05 AM9/26/04
to
Soronel l'Araldo ha scritto:

> Molto più probabilmente Tolkien ha trovato ispirazione nei soldati
> semplici
> della Prima Guerra Mondiale, [..] Mi sembra ne parli anche in qualche
> lettera.

Provero' a cercare, grazie !

Laurelin

unread,
Sep 27, 2004, 7:58:50 AM9/27/04
to

Nymeria <nymeria7can...@people.it> wrote

> > BTW, a suo tempo ho composto una traduzione alternativa della "Canzone
> > del
> > bagno": interessa?
>
> Eccome ! e grazie alla segnalazione di Elendil l'ho anche gia' letta :-D
> (nelle risposte si parla di "tutte e tre": dove sono le altre due ? un
> aiutino ? ^___^).
> Senza nulla togliere ai meriti della traduttrice "ufficiale", la tua
> versione ha una maggiore scorrevolezza e mi sembra piu' vicina allo
> spirito dell'originale - Complimenti !! ;-)

Grazie! E grazie a Elendil, visto che io non so mai come fare per postare i
link ai vecchi messaggi.

Le altre due dovrebbero esere anch'esse sparse in giro per il NG: sono una
ritraduzione della Canzone di Earendil e una ritraduzione dell'Enigma di
Grampasso.

Avevo provato ad accennare una ritraduzione della Canzone di Beren e
Luthien, ma mi sono fermata al terzo verso... :-)

--
Laurelin@work
#233 dei FeSTosi
"Se il mondo non fosse così pieno di stupidi, avrei molte
più difficoltà a farmi passare per uno intelligente" (Thingol)

Nymeria

unread,
Sep 27, 2004, 3:55:10 PM9/27/04
to
Laurelin ha scritto:

> ritraduzione della Canzone di Earendil e una ritraduzione dell'Enigma di
> Grampasso.

Trovati, grazie ! - passo alla lettura :-)

> Avevo provato ad accennare una ritraduzione della Canzone di Beren e
> Luthien, ma mi sono fermata al terzo verso... :-)

Allora aspettiamo fiduciosi .. ^__^

Elendil

unread,
Sep 28, 2004, 12:46:04 PM9/28/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Laurelin mi ha disturbato dicendo:

> Grazie! E grazie a Elendil, visto che io non so mai come fare per


> postare i link ai vecchi messaggi.

Beh, io so a memoria l'ID di tutti i messaggi mai postati sul NG,
ovviamente; ma in alternativa una ricerchina su google groups in questo NG
funziona ugualmente bene.

--
Elendil
Un Ent viene interrogato dalla polizia dopo essere stato
selvaggiamente aggredito da un branco di lumache; alla richiesta di
una descrizione dei fatti risponde: "Non saprei, e' successo tutto
cosi' in fretta ..."


Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages