ISDA - Un coltello nel buio

1 view
Skip to first unread message

Nymeria

unread,
Oct 16, 2004, 7:43:00 AM10/16/04
to
La tensione subisce un'ulteriore impennata ed il modo in cui viene
gestita, dividendo l'azione tra Brea e Crifosso, conferisce al capitolo un
taglio quasi cinematografico; tempo fa Laurelin ricordava come spesso le
descrizion di Tolkien ci diano l'impressione di essere calati all'interno
della scena - questa e' una di quelle occasioni: i Nazgul che scivolano
come ombre fino alla porta di casa, la sorpresa creata dal risuonare
improvviso del corno di allarme - ed ancora la visione della stanza degli
Hobbit a Brea ridotta ad un campo di battaglia, quale testimonianza,
indiretta ma efficace, della furia degli assalitori e del genere di
pericolo che i nostri eroi si trovano ad affrontare.
Questa modalita' e' presente anche nel racconto del viaggio, in cui si
alternano descrizioni paesaggistiche e riferimenti storici - questi
ultimi, inizialmente forniti da Gandalf nel secondo capitolo, proseguono
con un ideale passaggio del testimone da Tom Bombadil ad Aragorn, ed
assumono qui una valenza speciale perche' per lui non si tratta
semplicemente di storia antica, ma di storia "di famiglia".
Mi preme sottolineare come la lettura del Silmarillion contribuisca a
conferire una particolare profondita' a questi cenni storici: non solo
vediamo tutte le tessere del mosaico collocarsi nella giusta posizione ed
assumere un nuovo e piu' profondo significato, ma avvertiamo di trovarci
dinanzi ad una creazione che si estende in tutte le dimensioni, compresa
quella temporale.

Il racconto (e piu' direttamente la parola - che per Tolkien e' di
importanza basilare) diventa anche un mezzo per tenere a freno la paura -
in piu' di una occasione la presenza di Grampasso ed i suoi discorsi
servono a ridare coraggio agli Hobbit: in particolare a Colle Vento, fino
a che gli Hobbit sono affascinati dai suoi racconti (in una situazione
quasi speculare a quella descritta nella casa di Tom Bombadil) la paura
delle tenebre e di cio' che nascondono viene arginata, se non dimenticata;
sembra che la sua voce abbia il potere di instillare fiducia e coraggio -
se vogliamo pensare alla figura del re guaritore, possiamo estendere il
concetto anche alla cura dei mali dell'anima ...
Chi sembra avere piu' bisogno di tale conforto e' Frodo: probabilmente a
causa della pressione mentale generata dall'Anello, rivela in piu' di una
occasione un profondo senso di sconforto, se non addirittura di panico,
nei confronti delle difficolta' da affrontare ed il sostegno offerto da
Aragorn si esprime, oltre che a parole, anche con i gesti: gli appoggia la
mano sulla spalla e con il contatto fisico gli ricorda che non e' solo
(sentimento che l'Anello tende ad acuire) - tra i due si sta creando un
legame di fiducia e di amicizia che verra' apertamente dimostrato piu'
avanti quando Aragorn prendera' la mano di Frodo per allontanarsi da Cerin
Amroth, con un gesto di affetto fraterno che non manca mai di commuovermi.

Per finire due annotazioni:
- quando i Nazgul attaccano, Merry e Pipino si gettano a terra in preda al
terrore (del resto, come condannarli ?) mentre Sam resta saldamente
accanto a Frodo: chiara dimostrazione di come il suo senso del dovere e
soprattutto il suo affetto siano piu' forti di ogni paura.
- e' interessante che sia Merry a chiedere informazioni sul sentiero che
collegava le fortezze degli Uomini dell'Ovest: ormai il suo "fil rouge"
con il remoto passato mi sembra innegabile.

--
Nymeria - FeSTosa #313
Despair is only for those who see the end beyond all doubt.

Niphredil

unread,
Oct 16, 2004, 9:07:49 AM10/16/04
to
Nymeria ha scritto:

> Mi preme sottolineare come la lettura del Silmarillion contribuisca a
> conferire una particolare profondita' a questi cenni storici: non solo
> vediamo tutte le tessere del mosaico collocarsi nella giusta posizione ed
> assumere un nuovo e piu' profondo significato, ma avvertiamo di trovarci
> dinanzi ad una creazione che si estende in tutte le dimensioni, compresa
> quella temporale.

Dissento parzialmente: una delle maggiori attrattive del SdA, e pregio
fondamentale, e' il fatto che pur essendo il libro un'opera fatta e
finita, perfettamente valida a se' stante, leggendolo ti rendi conto che
stai toccando solo la punta dell'iceberg (o come dici stupendamente tu, il
SdA e' "una creazione che si estende..." etc).
Non c'e' bisogno di leggere il Silmarillion per avere questa percezione:
io ho letto il SdA per la prima volta molto piccola e neanche sapevo che
esistesse un Silmarillion. Ma intuivo dai vari accenni piu' o meno velati
che Tolkien fa alla "sua" mitologia che c'era ben altro lasciato non
detto, altre storie, altri miti. E sono questi accenni che danno uno
spessore e un profumo di realta' al SDA che non ho trovato in nessuna
altra opera.

Ovviamente la lettura del Silmarillion ha arricchito il ricordo delle
prime letture del SdA, e l'esperienza di ogni lettura successiva, ed e'
stato un po' come "tornare a casa" (impossibile spiegarmi meglio).

Ovviamente il tutto IMVHO.

Niphredil (FeSTosa no.331)

--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ab...@newsland.it


Erynvess

unread,
Oct 16, 2004, 9:39:16 AM10/16/04
to
Nymeria wrote:

> sembra che la sua voce abbia il potere di
> instillare fiducia e coraggio - se vogliamo pensare alla figura del re
> guaritore, possiamo estendere il concetto anche alla cura dei mali
> dell'anima ...

Direi senz'altro. Del resto, anche alle case di guarigione ha curato
anche i mali dell'anima.

> Chi sembra avere piu' bisogno di tale conforto e' Frodo: probabilmente
> a causa della pressione mentale generata dall'Anello, rivela in piu' di
> una occasione un profondo senso di sconforto, se non addirittura di
> panico, nei confronti delle difficolta' da affrontare ed il sostegno
> offerto da Aragorn si esprime, oltre che a parole, anche con i gesti:
> gli appoggia la mano sulla spalla e con il contatto fisico gli ricorda
> che non e' solo (sentimento che l'Anello tende ad acuire) - tra i due
> si sta creando un legame di fiducia e di amicizia che verra'
> apertamente dimostrato piu' avanti quando Aragorn prendera' la mano di
> Frodo per allontanarsi da Cerin Amroth, con un gesto di affetto
> fraterno che non manca mai di commuovermi.

:-)

> Per finire due annotazioni:
> - quando i Nazgul attaccano, Merry e Pipino si gettano a terra in preda
> al terrore (del resto, come condannarli ?) mentre Sam resta saldamente
> accanto a Frodo: chiara dimostrazione di come il suo senso del dovere e
> soprattutto il suo affetto siano piu' forti di ogni paura.

E non sarà l'ultima volta! Grande Sam!

> - e' interessante che sia Merry a chiedere informazioni sul sentiero
> che collegava le fortezze degli Uomini dell'Ovest: ormai il suo "fil
> rouge" con il remoto passato mi sembra innegabile.

remoto passato o lontano futuro... (cit.)

Belle queste sottolineature, che provengono da riletture e riflessioni :-))
Ciao!

--
Erynvess dei Testadura, FeSTosa #197, V.B.I. cert., Guerriera di Frodo
"Nell'armatura del Fato c'è sempre una crepa, e nelle mura della Sorte
una breccia, e ci sarà sino al pieno compimento, quello che voi chiamate
la Fine. E così sarà mentre io duri, una voce segreta che contraddice e
una luce dove dovrebbe essere oscurità." - Ulmo a Tuor

Nymeria

unread,
Oct 16, 2004, 3:25:03 PM10/16/04
to
Erynvess ha scritto:

>> mentre Sam resta saldamente accanto a Frodo
>

> E non sarà l'ultima volta! Grande Sam!

:-)

> Belle queste sottolineature, che provengono da riletture e riflessioni

Rileggere ISDA e' un po' come affrontare uno scavo archeologico: ogni
rilettura e' come un successivo strato dello scavo - ed ogni strato ti
riserva delle sorprese incredibili.
Proprio oggi stavo dando un'occhiata al primo capitolo di Road to Middle
Earth e sono stata colpita dalla prima frase, in cui si riporta
l'affermazione di un ignoto critico secondo cui (trad. a braccio) "pochi
adulti lo rileggeranno per intero piu' di una volta" - dopo il primo
momento di shock iniziale mi sono messa a ridere e poi ho pensato con
compassione a quel critico: non sa che cosa ha perso ..
;-)

Nymeria

unread,
Oct 16, 2004, 3:24:33 PM10/16/04
to
Niphredil ha scritto:

>> [lettura del Silmarillion]


>
> Dissento parzialmente: una delle maggiori attrattive del SdA, e pregio
> fondamentale, e' il fatto che pur essendo il libro un'opera fatta e
> finita, perfettamente valida a se' stante, leggendolo ti rendi conto che

> stai toccando solo la punta dell'iceberg[...] E sono questi accenni che

> danno uno
> spessore e un profumo di realta' al SDA che non ho trovato in nessuna
> altra opera.
>
> Ovviamente la lettura del Silmarillion ha arricchito il ricordo delle
> prime letture del SdA, e l'esperienza di ogni lettura successiva, ed e'
> stato un po' come "tornare a casa" (impossibile spiegarmi meglio).

Ti sei spiegata benissimo, al punto tale che non vedo del dissenso, ma
solo un diverso modo di esprimere il concetto: certamente leggendo ISDA
hai la percezione di uno scenario piu' profondo che viene appena accennato
dai vaghi riferimenti che trovi disseminati qua e la', e certamente il
senso di mistero e' estremamente intrigante; quello che intendevo dire (e
che confermi anche tu nell'ultimo paragrafo) e' che la lettura del
Silmarillion ti fornisce quella indefinibile sensazione di "ritorno a
casa" o di migliore messa a fuoco di quanto stai leggendo; e' un po' come
inforcare gli occhiali da lettura quando hai gli occhi stanchi (situazione
che comprendo alla perfezione ^___^) - riuscivi a leggere anche prima, ma
all'improvviso tutto si fa chiaro e nitido come non mai ...

Niphredil

unread,
Oct 16, 2004, 5:00:46 PM10/16/04
to
Nymeria ha scritto:

> Proprio oggi stavo dando un'occhiata al primo capitolo di Road to Middle
> Earth e sono stata colpita dalla prima frase, in cui si riporta
> l'affermazione di un ignoto critico secondo cui (trad. a braccio) "pochi
> adulti lo rileggeranno per intero piu' di una volta" - dopo il primo
> momento di shock iniziale mi sono messa a ridere e poi ho pensato con
> compassione a quel critico: non sa che cosa ha perso ..
> ;-)

Il quale critico mi conferma senza ombra di dubbio che:

1) non sono mai diventata adulta.

2) e sono in buona (e nutrita) compagnia!

:o)

Niphredil (FeSTosa no.331, in preda ad un fugace complesso di Peter Pan)

Nymeria

unread,
Oct 17, 2004, 8:45:41 AM10/17/04
to
Niphredil ha scritto:

>> ho pensato con
>> compassione a quel critico: non sa che cosa ha perso ..

> Il quale critico mi conferma senza ombra di dubbio che:


> 1) non sono mai diventata adulta.

Dice il saggio "infelice colui che non sa restare un po' bambino" :-)

> 2) e sono in buona (e nutrita) compagnia!

nonche' felice ...(alla faccia del critico !)

Laurelin

unread,
Oct 18, 2004, 4:31:18 AM10/18/04
to

Nymeria <nymeria7can...@people.it> wrote

>
> > Il quale critico mi conferma senza ombra di dubbio che:
> > 1) non sono mai diventata adulta.
>
> Dice il saggio "infelice colui che non sa restare un po' bambino" :-)
>
> > 2) e sono in buona (e nutrita) compagnia!
>
> nonche' felice ...(alla faccia del critico !)

Nonché più adulta di quanto quel critico creda...

--
Laurelin@work
#233 dei FeSTosi
"Se il mondo non fosse così pieno di stupidi, avrei molte
più difficoltà a farmi passare per uno intelligente" (Thingol)

Laurelin

unread,
Oct 18, 2004, 4:59:45 AM10/18/04
to

Niphredil <IsiloLEVA...@hotmail.com> wrote

>
> Dissento parzialmente: una delle maggiori attrattive del SdA, e pregio
> fondamentale, e' il fatto che pur essendo il libro un'opera fatta e
> finita, perfettamente valida a se' stante, leggendolo ti rendi conto che
> stai toccando solo la punta dell'iceberg (o come dici stupendamente tu, il
> SdA e' "una creazione che si estende..." etc).

E' stata anche la mia prima impressione. La prima volta che ho letto ISDA è
stato qualcosa come "Finalmente! Finalmente!!" Finalmente una storia
"grande", ossia ampia nello spazio, profonda nel tempo, epica
nell'argomento, viva nelle descrizioni... Tempo dopo cercai di abbozzare un
commento (qualcosa di simile ad una quarta di copertina), ma rinunciai
perché le cose da dire erano troppe. Ma la prima cosa che dissi fu proprio
lo "spessore" della storia: l'impressione che ci fosse alle spalle una
storia lunghissima, di cui quella che stavo leggendo era solo l'ultimo atto.

>
> Ovviamente la lettura del Silmarillion ha arricchito il ricordo delle
> prime letture del SdA, e l'esperienza di ogni lettura successiva, ed e'
> stato un po' come "tornare a casa" (impossibile spiegarmi meglio).
>

Per me questa sensazione di "ritorno a casa" è sorta fin dalla prima ettura
di ISDA. Mi ci sono ambientata subito, come se "riconoscessi" personaggi,
luoghi, situazioni. Come se tutta la mia formazione precedente mi avesse
preparato per questo: la passione infantile per le fiabe, i racconti
d'avventura (sono cresciuta a pane, Salgari e Verne) e le storie di Re Artù,
la passione giovanile per la mitologia, prima quella classica, poi quella
nordica, e quella per l'epica e il romanzo antico (Iliade, Odissea, Eneide,
Nibelungenlied, Chanson de Roland, Beowulf, Saghe nordiche svariate,
Mabinogion), la passione per la cultura celtica, per i Sidhe d'Irlanda (cui
gli Elfi di Tolkien somigliano molto), la curiosità per l'etimologia delle
parole e l'evoluzione delle lingue, la mia fede e i valori cristiani,
l'interesse per la storia, specialmente quella medievale... tutto si è come
"incanalato" quando ho letto ISDA, come se tutti quegli interessi sparsi
avessero preso un senso. Nssun libro, per quanto amato, mi ha mai fatto
questo effetto. ISDA è diventato più che una storia avvincente: è diventato
una sorta di "visione del mondo" (rileggendo il mio diario di que periodo,
ho notato che, commentando il taglio degli alberi di un viale per i lavori
della metropolitana avevo commentato: "Gente con mentalità da orchetto").

Niphredil

unread,
Oct 18, 2004, 5:24:06 AM10/18/04
to
Laurelin ha scritto:

> di ISDA. Mi ci sono ambientata subito, come se "riconoscessi" personaggi,
> luoghi, situazioni. Come se tutta la mia formazione precedente mi avesse
> preparato per questo: la passione infantile per le fiabe, i racconti
> d'avventura (sono cresciuta a pane, Salgari e Verne) e le storie di Re Artù,

Hai saccheggiato anche tu le biblioteche scolastiche fin dalle elementari
e le medie? :-)

> la passione giovanile per la mitologia, prima quella classica, poi quella
> nordica, e quella per l'epica e il romanzo antico (Iliade, Odissea, Eneide,
> Nibelungenlied, Chanson de Roland, Beowulf, Saghe nordiche svariate,
> Mabinogion),

Mi sa che anche tu appena cominciava l'anno scolastico alle medie ti
leggevi il libro di epica da copertina a copertina.... e non scherzavi
neanche col libro di storia!
(Un po' ci colpa anche mia madre che per farmi addormentare mi raccontava
l'Odissea et similia invece di Biancaneve...)

la passione per la cultura celtica, per i Sidhe d'Irlanda (cui
> gli Elfi di Tolkien somigliano molto), la curiosità per l'etimologia delle
> parole e l'evoluzione delle lingue, la mia fede e i valori cristiani,
> l'interesse per la storia, specialmente quella medievale... tutto si è come
> "incanalato" quando ho letto ISDA, come se tutti quegli interessi sparsi
> avessero preso un senso. Nssun libro, per quanto amato, mi ha mai fatto
> questo effetto.

Uhm... spooky! Scommetto che se hai fatto il classico avevi sempre un
occhio di riguardo per le radici in sanscrito di certi lemmi sul
vocabolario di greco......

ISDA è diventato più che una storia avvincente: è diventato
> una sorta di "visione del mondo" (rileggendo il mio diario di que periodo,
> ho notato che, commentando il taglio degli alberi di un viale per i lavori
> della metropolitana avevo commentato: "Gente con mentalità da orchetto").

Io invece ho a 13 anni ho scritto una mezza filippica sul mio diario
personale contro le luci artificiali cittadine che ti impedivano di
goderti la luce della luna "Ithilien-style"...

Niphredil

Nymeria

unread,
Oct 18, 2004, 3:58:28 PM10/18/04
to
Laurelin ha scritto:

[..]


> ISDA. Mi ci sono ambientata subito, come se "riconoscessi" personaggi,
> luoghi, situazioni. Come se tutta la mia formazione precedente mi avesse
> preparato per questo: la passione infantile per le fiabe, i racconti
> d'avventura (sono cresciuta a pane, Salgari e Verne)

Ah, ma allora non ero poi cosi' fuori dal comune con i miei gusti "poco
femminili" nelle letture ! - ricordo che le mie amiche storcevano un po'
il naso quando rivelavo di amare quel genere di libri.
(ma erano altri tempi ...)

Nymeria

unread,
Oct 18, 2004, 3:58:51 PM10/18/04
to
Niphredil ha scritto:

> Mi sa che anche tu appena cominciava l'anno scolastico alle medie ti
> leggevi il libro di epica da copertina a copertina....

Ho uno strano senso di deja'-vu ... :-D

Elendil

unread,
Oct 19, 2004, 4:13:42 AM10/19/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Nymeria mi ha disturbato dicendo:

> Ah, ma allora non ero poi cosi' fuori dal comune con i miei gusti
> "poco femminili" nelle letture ! - ricordo che le mie amiche
> storcevano un po' il naso quando rivelavo di amare quel genere di
> libri. (ma erano altri tempi ...)

Anche i miei, e non perché i miei gusti fossero "poco femminili" immagino.

--
Elendil
Fratello a mezzo nel sangue, fratello intero nel cuore voglio esserti.
Tu guida ed io ti seguiro`. Che nessun'afflizione ci divida.


Laurelin

unread,
Oct 19, 2004, 6:51:34 AM10/19/04
to

Nymeria <nymeria7can...@people.it> wrote

>
> Ah, ma allora non ero poi cosi' fuori dal comune con i miei gusti "poco
> femminili" nelle letture !

Scherzi? Sai quali erano i miei giochi da bambina? Gli indiani, i pirati,
Zorro, gli esploratori (io e mia sorella ci "accampavamo" sotto il tavolo e
facevamo finta di dover cucinare all'aperto e sopravvivere in condizioni
estreme...) e addirittura (guarda cosa riesce a combinare il cervello con le
letture e la tv!) il corriere che attraversava la steppa siberiana con la
slitta per consegnare la posta (devo essere stata influenzata dallo
sceneggiato "Michele Strogoff"). Altro che bambole! Al massimo mi piaceva la
Barbie, ma solo perché aveva tutti quegli accessori da mettere e togliere...

> - ricordo che le mie amiche storcevano un po'
> il naso quando rivelavo di amare quel genere di libri.
> (ma erano altri tempi ...)

Adesso storcerebbero il naso anche i maschietti... :-((

Beleg

unread,
Oct 19, 2004, 8:06:35 AM10/19/04
to
Laurelin scrisse su it.fan.scrittori.tolkien:

> Al massimo mi piaceva la Barbie, ma
> solo perché aveva tutti quegli accessori da mettere e togliere...

Mai trovata, la Barbie Porno. Ma vivo in provincia, checcivoifa'.
--
Beleg@work - Per scrivermi togli ".bl"
"All the world will be your enemy, prince of the thousand enemies, and
if they catch you, they will kill you. But first they must catch you. Be
canny and your people will never be destroyed..."

Laurelin

unread,
Oct 19, 2004, 12:52:37 PM10/19/04
to

Beleg <bele...@inwind.it> wrote in message
Xns95878F885...@130.133.1.4...

> Laurelin scrisse su it.fan.scrittori.tolkien:
>
> > Al massimo mi piaceva la Barbie, ma
> > solo perché aveva tutti quegli accessori da mettere e togliere...
>
> Mai trovata, la Barbie Porno. Ma vivo in provincia, checcivoifa'.

Non credevo di dover attendere così tanto perché qualcuno raccogliesse
l'assist... Non ci sono più i FeSTosi di una volta... ;-)

Nymeria

unread,
Oct 19, 2004, 4:07:59 PM10/19/04
to
Elendil ha scritto:

>> ricordo che le mie amiche
>> storcevano un po' il naso quando rivelavo di amare quel genere di
>> libri.
>

> Anche i miei, e non perché i miei gusti fossero "poco femminili"
> immagino.

Mi pare di sentire degli echi di "ma come fai a leggere quella robaccia
.." - sbaglio ? :-)

Nymeria

unread,
Oct 19, 2004, 4:08:17 PM10/19/04
to
Laurelin ha scritto:

> Scherzi? Sai quali erano i miei giochi da bambina? Gli indiani, i pirati,

[..]

Confermo - niente di meglio di un'infanzia "movimentata" (che bei ricordi
..)
:-)

Niphredil

unread,
Oct 20, 2004, 4:24:06 AM10/20/04
to
Nymeria ha scritto:

> Niphredil ha scritto:

> > Mi sa che anche tu appena cominciava l'anno scolastico alle medie ti
> > leggevi il libro di epica da copertina a copertina....

> Ho uno strano senso di deja'-vu ... :-D

A (s)proposito, mi hanno detto che hanno levato l'epica dal curriculum
delle medie (almeno come la facevamo noi)... e come faranno i ragazzini di
oggi a sapere delle saghe, se non hanno terreno fertile a casa e i
genitori non li aiutano in questo senso?
Te l'immagini? Niente piu' Brunilde... e Durlindana, cos'e' questa
sconosciuta???

Magari al posto dell'epica hanno messo la materia "teoria della
digitazione messagini".

Spero che non sia vero.

Niphredil (FeSTosa no.331, un po' scazzata)

Elendil

unread,
Oct 20, 2004, 4:36:34 AM10/20/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Nymeria mi ha disturbato dicendo:

>> Anche i miei, e non perché i miei gusti fossero "poco femminili"


>> immagino.
>
> Mi pare di sentire degli echi di "ma come fai a leggere quella
> robaccia .." - sbaglio ? :-)

Uh no, perņ ero quello con interessi "strani"

--
Elendil
"Noto con piacere che l'evolouzione umana ti ha sistematicamente
evitato fino ad oggi, Ash... e pure Nod...
Tąnuder Tinuvičl


Niphredil

unread,
Oct 20, 2004, 4:38:42 AM10/20/04
to
Nymeria ha scritto:

> Ah, ma allora non ero poi cosi' fuori dal comune con i miei gusti "poco
> femminili" nelle letture ! - ricordo che le mie amiche storcevano un po'
> il naso quando rivelavo di amare quel genere di libri.
> (ma erano altri tempi ...)

Ma che altri tempi ;-)
Anche ai miei, di tempi (non troppo lontani dai tuoi), le mie amiche
leggevano Cioe', sbavavano dietro Pierre Cosso, e mi guardavano male
quando chiedevo che mi regalassero libri per il compleanno invece che
cretinate con Holly Hobby.

Niphredil

Elendil

unread,
Oct 20, 2004, 4:38:22 AM10/20/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Niphredil mi ha disturbato dicendo:

> A (s)proposito, mi hanno detto che hanno levato l'epica dal curriculum
> delle medie (almeno come la facevamo noi)... e come faranno i
> ragazzini di oggi a sapere delle saghe, se non hanno terreno fertile
> a casa e i genitori non li aiutano in questo senso?

Sai l'atteggiamento "eeeeeeeeeeeeeeeeh ai miei tempi" di cos'è indicatore?

--
Elendil
"and the eyes of the world are watching now"


Niphredil

unread,
Oct 20, 2004, 4:41:12 AM10/20/04
to
Elendil ha scritto:

> Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
> Niphredil mi ha disturbato dicendo:

> > A (s)proposito, mi hanno detto che hanno levato l'epica dal curriculum
> > delle medie (almeno come la facevamo noi)... e come faranno i
> > ragazzini di oggi a sapere delle saghe, se non hanno terreno fertile
> > a casa e i genitori non li aiutano in questo senso?

> Sai l'atteggiamento "eeeeeeeeeeeeeeeeh ai miei tempi" di cos'è indicatore?

Arteriosclerosi? Vecchiaia? Poca elasticita' mentale?

Niphredil

Nymeria

unread,
Oct 20, 2004, 3:10:43 PM10/20/04
to
Elendil ha scritto:

>> Mi pare di sentire degli echi di "ma come fai a leggere quella
>> robaccia .." - sbaglio ? :-)
>

> Uh no, però ero quello con interessi "strani"

Quella e' la versione *diplomatica* - quando si parla di 'robaccia' e'
perche' non si guarda troppo per il sottile .. :-)

Nymeria

unread,
Oct 20, 2004, 3:10:57 PM10/20/04
to
Niphredil ha scritto:

> Ma che altri tempi ;-)

;-D

> le mie amiche
> leggevano Cioe', sbavavano dietro Pierre Cosso, e mi guardavano male
> quando chiedevo che mi regalassero libri per il compleanno

E' una cosa che ho notato, soprattutto nei servizi TV nel periodo
natalizio: il libro sembra essere l'ultima spiaggia di chi non sa cosa
regalare, ed e' spesso recepito con poco entusiasmo; e' un atteggiamento
che mi lascia perplessa - le librerie sono sempre state i miei negozi
preferiti !

Nymeria

unread,
Oct 20, 2004, 3:11:10 PM10/20/04
to
Niphredil ha scritto:

> A (s)proposito, mi hanno detto che hanno levato l'epica dal curriculum
> delle medie

spero anch'io che non sia vero !

Elendil

unread,
Oct 21, 2004, 2:54:38 AM10/21/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Nymeria mi ha disturbato dicendo:

>> Uh no, però ero quello con interessi "strani"


>
> Quella e' la versione *diplomatica* - quando si parla di 'robaccia' e'
> perche' non si guarda troppo per il sottile .. :-)

Uh, In realtà passando per essere il "genio" della classe (mera illusione)
non è che potevo leggere schifezze... ero strano, vah. Però i miei racconti
fantastici piacevano.

--
Elendil
"Mi sostituite stasera al banco della birra? Vado a cena con degli
amici che non ho mai visto"[Beleg all'Hobbiton 2000 - primo incontro
deI FeSTosi]


Elendil

unread,
Oct 21, 2004, 2:54:40 AM10/21/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Niphredil mi ha disturbato dicendo:

>> Sai l'atteggiamento "eeeeeeeeeeeeeeeeh ai miei tempi" di cos'è


>> indicatore?
>
> Arteriosclerosi? Vecchiaia? Poca elasticita' mentale?

Io pensavo a "vecchiaia" ma in effetti si adattano bene tutte e tre.

--
Elendil
Iscriviti anche tu al Partito per la diffusione della verità sui
Bombadilli. Tom era un impostore! E' arrivato il momento che il mondo
sappia la verità


Beleg

unread,
Oct 21, 2004, 3:21:00 AM10/21/04
to
Nymeria scrisse su it.fan.scrittori.tolkien:

> il libro sembra essere l'ultima spiaggia di chi non sa
> cosa regalare, ed e' spesso recepito con poco entusiasmo; e' un
> atteggiamento che mi lascia perplessa - le librerie sono sempre
> state i miei negozi preferiti !

Beh, ci sono due categorie ben distinte, ed e' li' la differenza.
C'e' il libro che hai letto, che conosci e che ami, e allora regalare un
libro e' regalo profondo.
Oppure c'e' il libro "che leggono tutti" (da Vespa al romanziere di
turno), e allora diventa regalo assolutamente insignificante (almeno
come valore).
Ovviamente, i mass media tendono a diffondere la seconda immagine.

Rosie Cotton

unread,
Oct 21, 2004, 11:44:14 AM10/21/04
to
L'altro giuoorno... Nymeria disse:

> E' una cosa che ho notato, soprattutto nei servizi TV nel periodo
> natalizio: il libro sembra essere l'ultima spiaggia di chi non sa cosa
> regalare, ed e' spesso recepito con poco entusiasmo; e' un atteggiamento
> che mi lascia perplessa - le librerie sono sempre state i miei negozi
> preferiti !

Ma tu ami ricevere libri in regalo?! A me nel 90% dei casi regalano cose
che non mi piacciono (tipo Coelho): rubano spazio prezioso in libreria, e
non riesco mai a farli fuori :-( Preferisco comprarli da me, i libri (e per
la salvezza del portafoglio a volte puo` essere utile la biblioteca :-)!

Ciao,
--
Rosie Cotton, #195 deI FeSTosi, Guerriera di Frodo
"I will take the Ring, though I do not know the way" - Frodo Baggins

Tarabas Hunnaur

unread,
Oct 21, 2004, 2:35:50 PM10/21/04
to
Rosie Cotton wrote:
> Ma tu ami ricevere libri in regalo?!

Sì, ma solo quando il regalo è su ordinazione. ;-)

> A me nel 90% dei casi regalano cose
> che non mi piacciono (tipo Coelho):

Prima capitava anche a me, ora un po' meno.

> rubano spazio prezioso in libreria, e
> non riesco mai a farli fuori :-(

Librerie dell'usato, queste sconosciute. :-)
Dovresti provare, spesso ti danno poco o niente ma per libri di moda o
classici hanno cmq valutazioni interessanti, piuttosto che tenere i
libri ad ammuffire sugli scaffali.
Mae aur!
--
Tarabas Hunnaur - 10° deI FeSTosi - Referente Smial Bolgeri
"Ah, tutto accade una volta soltanto, ma una volta, sì, deve accadere."
La Storia Infinita, Michael Ende

Cirdan

unread,
Oct 21, 2004, 3:06:28 PM10/21/04
to
Ascoltavo il rumore del mare quando Rosie Cotton scrisse...

RC> A me nel 90% dei casi regalano
RC> cose che non mi piacciono (tipo Coelho): rubano spazio prezioso in
RC> libreria, e non riesco mai a farli fuori

www.bookcrossing.com :)

--
Atrus Cirdan, #33 deI FeSTosi
Everyone's heard of Erwin Schrodinger's famous thought experiment. You put
a cat in a box with a bottle of poison, which many people would suggest is
about as far as you need to go. -- (Terry Pratchett, The Unadulterated Cat)
http://www.loreena.terrediconfine.net

Fritz Tegularius

unread,
Oct 21, 2004, 3:26:26 PM10/21/04
to
On Thu, 21 Oct 2004 21:06:28 +0200, "Cirdan" <at...@despammed.com>
wrote:

>www.bookcrossing.com :)

Sottoscrivo. E' una delle cose piu' divertenti che ci siano.

ciao ciao
Fritz aka Giacomo
aka Kaspar Hauser

Gwindor

unread,
Oct 21, 2004, 3:42:06 PM10/21/04
to
Niphredil wrote:

> A (s)proposito, mi hanno detto che hanno levato l'epica dal curriculum
> delle medie

Certo, non lo sapevi che l'epica è di destra?

Bye

Gwindor


--
Togli REMOVEME dall'indirizzo per rispondere

Soronel l'Araldo

unread,
Oct 21, 2004, 3:45:53 PM10/21/04
to
Il mio avvocato samoano di 120 kg mi dice che Gwindor ha scritto:

> Certo, non lo sapevi che l'epica è di destra?

E se anche fosse?

--
Soronel l'Araldo - http://xoomer.virgilio.it/soronel/

"Un eccesso di semantica vicaria i denti"

Nymeria

unread,
Oct 21, 2004, 4:25:51 PM10/21/04
to
Rosie Cotton ha scritto:

> Ma tu ami ricevere libri in regalo?!

Eccome ! :-)

> A me nel 90% dei casi regalano cose
> che non mi piacciono (tipo Coelho): rubano spazio prezioso in libreria, e
> non riesco mai a farli fuori :-( Preferisco comprarli da me, i libri

C'e' sempre la soluzione di accompagnare i donatori in libreria ed
indicare col ditino ;-) i regali che si preferiscono - a parte gli scherzi
e' un sistema per togliere dall'imbarazzo chi fa il regalo e fare
sicuramente felice il destinatario !! ^__^

Nymeria

unread,
Oct 21, 2004, 4:26:11 PM10/21/04
to
Beleg ha scritto:

> Beh, ci sono due categorie ben distinte, ed e' li' la differenza.
> C'e' il libro che hai letto, che conosci e che ami, e allora regalare un
> libro e' regalo profondo.

Vero - e quando riesci a far amare quel libro anche alla persona cui lo
regali ti sembra di aver raddoppiato il dono ..

> Oppure c'e' il libro "che leggono tutti" (da Vespa al romanziere di
> turno), e allora diventa regalo assolutamente insignificante (almeno
> come valore).
> Ovviamente, i mass media tendono a diffondere la seconda immagine.

Mi auguro allora che sia soltanto un'immagine ... anche se alcuni discorsi
captati in libreria mi gettano spesso nello sconforto :-|

Rosie Cotton

unread,
Oct 22, 2004, 11:00:32 AM10/22/04
to
L'altro giuoorno... Nymeria disse:

> C'e' sempre la soluzione di accompagnare i donatori in libreria ed

> indicare col ditino ;-) i regali che si preferiscono - a parte gli scherzi
> e' un sistema per togliere dall'imbarazzo chi fa il regalo e fare
> sicuramente felice il destinatario !! ^__^

Uhm: ma il donatore mica ti dice: "guarda, sto per regalarti un libro, mica
mi dici cosa gradiresti?". Te li trovi davanti al naso gia` impacchettati,
e non puoi fare altro che ringraziare e inventare un'improbabile: "E`
proprio il libro che ho sempre sognato di avere!".

[Ma guarda cosa va a pescare il generatore di firme!]

Ciao,
--
Rosie Cotton, #195 deI FeSTosi, Guerriera di Frodo

Chi trascorreva una vita rude sotto il cielo aperto, conosceva il valore di
un buon libro voluminoso. Che doveva servire ad accendere il fuoco per
cucinare almeno un'intera stagione, se uno stava attento a come strapparne
le pagine. - Terry Pratchett

Rosie Cotton

unread,
Oct 22, 2004, 11:00:31 AM10/22/04
to
L'altro giuoorno... Cirdan disse:

> www.bookcrossing.com :)

C'hai ragione: e` da tanto che ci penso, e sono anche andata a vedere in
internet come funziona (e ho scoperto cose interessanti su alcune festose
romane a caso :-P). So anche dove sono i punti di scambio a Torino, ma non
ho ancora capito bene come funziona...

Ciao,
--
Rosie Cotton, #195 deI FeSTosi, Guerriera di Frodo

Dio e' come lo zucchero nel caffe caldo: e' dappertutto, ma non lo si vede.
E piu' lo si cerca, meno lo si trova - Coluche

Rosie Cotton

unread,
Oct 22, 2004, 11:00:34 AM10/22/04
to
L'altro giuoorno... Tarabas Hunnaur disse:

>> Ma tu ami ricevere libri in regalo?!
> Sì, ma solo quando il regalo è su ordinazione. ;-)

A me e` capitato solo una volta, con Silmarillion in inglese: ho detto
talmente tante volte di essere intenzionato a comprarlo, che alla fine i
miei colleghi han deciso di regalarmelo ;-)



> Librerie dell'usato, queste sconosciute. :-)
> Dovresti provare, spesso ti danno poco o niente ma per libri di moda o
> classici hanno cmq valutazioni interessanti, piuttosto che tenere i
> libri ad ammuffire sugli scaffali.

Non e` questione di prezzo: li regalerei anche, piuttosto che tenerli in
casa. Alle librerie dell'usato non ci avevo mai pensato: grazie!

Ciao,
--
Rosie Cotton, #195 deI FeSTosi, Guerriera di Frodo

"Olorin I era nell'ormai obliato Ovest" - Francesco Saba Sardi

Elendil

unread,
Oct 22, 2004, 1:57:47 PM10/22/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando Rosie
Cotton mi ha disturbato dicendo:

> Ma tu ami ricevere libri in regalo?!

> A me nel 90% dei casi regalano
> cose che non mi piacciono (tipo Coelho)

Di solito chi mi regala libri conosce i miei gusti, e spesso li condivide.
Le eccezioni sono state rare.


--
Elendil
Storia del mondo. I vulcani eruttarono. Gli oceani ribollirono.
L'universo era in tumulto. Poi Venne il cane. (Snoopy)


Elendil

unread,
Oct 22, 2004, 1:57:48 PM10/22/04
to
Riflettevo sulle influenze rosacrociane nell'opera di Tolkien, quando
Soronel l'Araldo mi ha disturbato dicendo:

>> Certo, non lo sapevi che l'epica è di destra?
>
> E se anche fosse?

Beh, è normale che il governo in carica, filocomunista, l'abbia eliminata.

arMandos

unread,
Oct 21, 2004, 5:02:28 PM10/21/04
to
In data Thu, 21 Oct 2004 22:25:51 +0200, Nymeria ha scritto:

> indicare col ditino ;-) i regali che si preferiscono

Col ditino????

O tempora o mores.
;-)


Io fornosco una lista dettagliata (fool-proof con autore/editore etc) oppure
propongo il finanziamento
Del genere "ho appena comprato i guanti: chi me li regala per il mio
compleanno?"
:-)

--
ArMandos (by Mandos) FBI-certified stainless scassacodroipi
"Siete festosi?"
"No, ci girano le balle!"
(Beleg)

Nymeria

unread,
Oct 22, 2004, 3:54:48 PM10/22/04
to
Rosie Cotton ha scritto:

> Uhm: ma il donatore mica ti dice: "guarda, sto per regalarti un libro,
> mica mi dici cosa gradiresti?".

Anche nel mio caso, come per Elendil, i miei gusti sono noti (qualcuno
dice anche famigerati ^__^) e quindi puo' capitare che mi venga proposta
una rosa di titoli - tanto per evitare il doppione - e che il pacchetto ne
contenga uno o piu'.
Finora sono stata fortunata .. :-)

> [Ma guarda cosa va a pescare il generatore di firme!]

> Chi trascorreva una vita rude sotto il cielo aperto, conosceva il valore
> diun buon libro voluminoso.

LOL ! Ma allora e' vero che i generatori di firme sono senzienti !

Nymeria

unread,
Oct 22, 2004, 3:54:55 PM10/22/04
to
arMandos ha scritto:

>> indicare col ditino ;-) i regali che si preferiscono
>
> Col ditino????
> O tempora o mores.

Non sarebbe stato carino dire che vengo sguinzagliata nella libreria e
quando vedo cio' che mi interessa lo punto ergendomi a quattro zampe e
facendo "arf, arf, arf" con tutta la forza dei miei polmoni .. :-D

Gwindor

unread,
Oct 22, 2004, 5:35:46 PM10/22/04
to
Rosie Cotton wrote:

> C'hai ragione: e` da tanto che ci penso, e sono anche andata a vedere in
> internet come funziona (e ho scoperto cose interessanti su alcune festose
> romane a caso :-P). So anche dove sono i punti di scambio a Torino, ma non
> ho ancora capito bene come funziona...

Compri un libro, lo registri, scrivi il numerello sul libro e poi lo lasci per
strada su una panchina o in una stazione della metro, sperando che chi lo trova
conosca anche lui bookcrossing e vada sul sito a registrare il ritrovamento, per
poi lasciarlo di nuovo in giro e così via, fino all'inevitabile furbo che se lo
tiene e ciao ciao.

Non so, l'idea è carina ma la trovo anche molto futile. Forse sarà l'età, o
forse il fatto che la mia venerazione per i libri non mi permetterebbe mai di
fare una cosa simile.

Gwindor

unread,
Oct 22, 2004, 5:30:27 PM10/22/04
to
Elendil wrote:

> Beh, è normale che il governo in carica, filocomunista, l'abbia eliminata.

A parte che quanto a conformismo culturale il centrodestra non scherza per
nulla, non mi sembra che l'Epica l'abbia tolta la Moratti. Che io sappia è già
da un bel po' di anni che è sparita.

Laurelin

unread,
Oct 23, 2004, 3:28:56 AM10/23/04
to

Gwindor <gpcanzR...@tiscali.it> wrote

> A parte che quanto a conformismo culturale il centrodestra non scherza per
> nulla, non mi sembra che l'Epica l'abbia tolta la Moratti. Che io sappia è
già
> da un bel po' di anni che è sparita.
>

Ma dai? Vuoi dire che il primo anno di liceo non si faceva più l'Eneide??
Che schifo! :-(((

Che poi vorrei capire perché si faceva solo l'Eneide e non l'Iliade e
l'Odissea... (reminiscenze della riforma Gentile, visto che l'Eneide è il
poema nazionale della "romanità"?)

Comnunque credo (spero) che qualche cosa venga detto in sede di storia della
letteratura: come si fa a studiare la storia della letteratura senza parlare
dei poemi epici germanici,chansons de geste, romanzi cavallereschi ecc.?

--
Laurelin@work
#233 dei FeSTosi
"Se il mondo non fosse così pieno di stupidi, avrei molte
più difficoltà a farmi passare per uno intelligente" (Thingol)

Baccador

unread,
Oct 23, 2004, 3:53:37 AM10/23/04
to

"Rosie Cotton" <tan...@inwind.it> ha scritto

> Ma tu ami ricevere libri in regalo?! A me nel 90% dei casi regalano cose
> che non mi piacciono (tipo Coelho)

Io ho la fortuna di avere un'amica bibliotecaria con ottimi gusti
letterari: è lei che mi ha fatto scoprire Paasilinna e qualche altra
chicca succosa. Ed è lei la nostra consulente per regali libreschi! :-)

Baci

--
Bacca


Baccador

unread,
Oct 23, 2004, 3:54:50 AM10/23/04
to

"Tarabas Hunnaur" <beo...@libero.it> ha scritto

> Librerie dell'usato, queste sconosciute. :-)
> Dovresti provare, spesso ti danno poco o niente ma per libri di moda o
> classici hanno cmq valutazioni interessanti, piuttosto che tenere i
> libri ad ammuffire sugli scaffali.

Uh? Tu vendi libri che ti hanno regalato?!?!? O_o
Alla faccia del riciclo dei regali ;-)

Ciau

--
Bacca


Gwindor

unread,
Oct 23, 2004, 3:54:55 PM10/23/04
to
Laurelin wrote:

> Ma dai? Vuoi dire che il primo anno di liceo non si faceva più l'Eneide??

Veramente io mi riferivo all'epica che si faceva alle medie. Del liceo di oggi
so ancora meno che di quelle, comunque al Classico dei miei tempi l'Iliade e
l'Odissea si facevano.

Me'nin ae'ide thea' Pele'iadeo' Achile'os...

Beleg

unread,
Oct 25, 2004, 3:10:25 AM10/25/04
to
Rosie Cotton scrisse su it.fan.scrittori.tolkien:

> Non e` questione di prezzo: li regalerei anche, piuttosto che
> tenerli in casa.

http://www.bookcrossing.com

Tarabas Hunnaur

unread,
Oct 25, 2004, 2:35:17 PM10/25/04
to
Rosie Cotton wrote:
> A me e` capitato solo una volta, con Silmarillion in inglese: ho detto
> talmente tante volte di essere intenzionato a comprarlo, che alla fine
i
> miei colleghi han deciso di regalarmelo ;-)

A me capita spesso, odio i regali inutili.

> Non e` questione di prezzo: li regalerei anche, piuttosto che tenerli
in
> casa.

Allora puoi pensare alle biblioteche, alle scuole o anche al
bookcrossing come ha detto Beleg.

> Alle librerie dell'usato non ci avevo mai pensato: grazie!

Prego. :-)


Mae aur!
--
Tarabas Hunnaur - 10° deI FeSTosi - Referente Smial Bolgeri

"Ah, tutto accade una volta soltanto, ma una volta, sě, deve accadere."

Tarabas Hunnaur

unread,
Oct 25, 2004, 2:35:19 PM10/25/04
to
Baccador wrote:
> Uh? Tu vendi libri che ti hanno regalato?!?!? O_o

Assolutamente sě: se mi fanno schifo, mi fanno schifo. :-)


Mae aur!
--
Tarabas Hunnaur - 10° deI FeSTosi - Referente Smial Bolgeri

"Ah, tutto accade una volta soltanto, ma una volta, sě, deve accadere."

Tarabas Hunnaur

unread,
Oct 25, 2004, 2:35:20 PM10/25/04
to
Gwindor wrote:
[CUT]

> Non so, l'idea è carina ma la trovo anche molto futile. Forse sarà
l'età, o
> forse il fatto che la mia venerazione per i libri non mi permetterebbe
mai di
> fare una cosa simile.

PDA.


Mae aur!
--
Tarabas Hunnaur - 10° deI FeSTosi - Referente Smial Bolgeri

"Ah, tutto accade una volta soltanto, ma una volta, sì, deve accadere."

Rosie Cotton

unread,
Oct 25, 2004, 5:06:08 PM10/25/04
to
L'altro giuoorno... Tarabas Hunnaur disse:

> A me capita spesso, odio i regali inutili.

Anch'io, se per quello :-)



> Allora puoi pensare alle biblioteche, alle scuole o anche al
> bookcrossing come ha detto Beleg.

Ok, ok, ho capito :-) Grazie a tutti!

Ciao,
--
Rosie Cotton, #195 deI FeSTosi, Guerriera di Frodo

"Few can foresee whither their road will lead them, till they come to its
end." - Legolas

arMandos

unread,
Oct 25, 2004, 4:52:56 PM10/25/04
to
In data Fri, 22 Oct 2004 21:54:55 +0200, Nymeria ha scritto:

> Non sarebbe stato carino dire che vengo sguinzagliata nella libreria e
> quando vedo cio' che mi interessa lo punto ergendomi a quattro zampe e
> facendo "arf, arf, arf" con tutta la forza dei miei polmoni .. :-D

Lo punti _ergendoti_ a quattro zampe?

Ma quante zampe hai?

Voglio dire un orso si erge (si alza) sulle zampe posteriori. Se tu ti ergi
su 4 zampe ...

:-)

PS
E poi i cani (canis canis) quando puntano no si "ergono".
Anche se forse i metalupi (darewolfis darewolfis) lo fanno.

Ci sono xeno-etologi tra di noi?
:-DDD


--
ArMandos (by Mandos) FBI-certified stainless scassacodroipi

"Ciao! Sono Mario e sono etero"
(Elu Thingol)

Laurelin

unread,
Oct 26, 2004, 4:30:23 AM10/26/04
to

arMandos <norbe...@vene.ws> wrote

> PS
> E poi i cani (canis canis)

Ehm... Canis familiaris (o, per qualcuno, Canis lupus familiaris)...

Nymeria

unread,
Oct 26, 2004, 3:21:14 PM10/26/04
to
arMandos ha scritto:

> Lo punti _ergendoti_ a quattro zampe?
>
> Ma quante zampe hai?

6 naturalmente ! Sono il risultato di una mutazione genetica ed il terzo
paio di zampe e' munito di potenti ventose per una solida presa sulle
superfici piu' scivolose .. ;-)

> E poi i cani (canis canis) quando puntano no si "ergono".
> Anche se forse i metalupi (darewolfis darewolfis) lo fanno.

I metalupi fanno questo ed altro !

> Ci sono xeno-etologi tra di noi?

Spero di no !! :-D :-D

Erynvess

unread,
Oct 27, 2004, 5:51:22 AM10/27/04
to
Nymeria wrote:

>> Ma quante zampe hai?
>
> 6 naturalmente ! Sono il risultato di una mutazione genetica ed il
> terzo paio di zampe e' munito di potenti ventose per una solida presa
> sulle superfici piu' scivolose .. ;-)

LOL! Allora ne vedremo delle belle, visto che sei perfettamente
attrezzata ;-)
Ciao!

--
Erynvess dei Testadura, FeSTosa #197, V.B.I. cert., Guerriera di Frodo
"Nell'armatura del Fato c'è sempre una crepa, e nelle mura della Sorte
una breccia, e ci sarà sino al pieno compimento, quello che voi chiamate
la Fine. E così sarà mentre io duri, una voce segreta che contraddice e
una luce dove dovrebbe essere oscurità." - Ulmo a Tuor

arMandos

unread,
Oct 26, 2004, 4:12:47 PM10/26/04
to
In data Tue, 26 Oct 2004 21:21:14 +0200, Nymeria ha scritto:

> 6 naturalmente !

Come il supercortemaggiore !! (il cane dell'Agip)

:-)

--
ArMandos (by Mandos) FBI-certified stainless scassacodroipi

"M'importa sega del film; io sono un fan del libro"
(Mandos)

Nymeria

unread,
Oct 27, 2004, 3:44:07 PM10/27/04
to
Erynvess ha scritto:

>> potenti ventose per una solida presa sulle superfici piu' scivolose

> LOL! Allora ne vedremo delle belle, visto che sei perfettamente
> attrezzata ;-)

Devo prima (sgniiiiik, sgniiiik) allenarmi a dovere (sgniiiiik, sgniiiik)
;-)

Nymeria

unread,
Oct 27, 2004, 3:45:43 PM10/27/04
to
arMandos ha scritto:

>> 6 naturalmente !
>
> Come il supercortemaggiore !! (il cane dell'Agip)

ROTFL !!!! (arf)

Reply all
Reply to author