Questione di Coulomb

61 views
Skip to first unread message

Leonardo Serni

unread,
Apr 10, 2016, 4:20:13 PM4/10/16
to
Mi segnalano questo blog:

https://animpossibleinvention.com/2016/03/07/finally-this-is-possibly-how-the-e-cat-works/

...e come commento così a caldo, avanzo giusto due perplessità (sì, ho visto l'accenno all'
hydrino, ma ho appena rimesso la Gatling in garage).

La teoria che uno "ione negativo di idrogeno" possa camuffarsi da elettrone in modo da fare
l'imboscata al nucleo del nichel presenta due difficoltà abbastanza grosse.

Innanzitutto, il nucleo di idrogeno dovrebbe tenere gli elettroni molto vicini per riuscire
a nasconderglisi dietro. Cioè la distanza nichel-idrogeno (che è poi la distanza fra nucleo
di nichel e il guscio elettronico del nichel, dove l'idrogeno travestito da elettrone si va
a nascondere) deve essere molto superiore a quella fra l'idrogeno e i suoi elettroni. Se no
succede che il nichel si trova IN MEZZO fra l'idrogeno e la sua "maschera" di elettrone, e,
da lì, s'accorge benissimo che lo vogliono uccellare.

Purtroppo succede proprio il contrario: siccome il nucleo di nichel è molto più positivo di
quello di idrogeno, attira gli elettroni molto di più. Mentre il guscio 1s dell'idrogeno ha
le dimensioni MASSIME di tutto il mondo nucleare. A volerne trovare uno peggiore, non ci si
riesce: un guscio 1s con tre elettroni violerebbe il principio di esclusione di Pauli.

Seconda perplessità. L'idrogeno con barba e baffi finti si avvicina al nucleo di nichel, ma
viene smascherato (punto 7b, "maybe higher probability" (bontà sua)). Cosa succede? Schizza
via con energia cinetica fino a 6.7 megaelettronvolt.

Ecco, volevo sapere: da dove arriva quell'energia? Dalla repulsione coulombiana? Ma da dove
è venuta l'energia di campo? Non è che se mi metto barba e baffi finti, riesco a comprimere
una molla senza fare fatica. Gli elettroni che "mascherano" l'idrogeno non possono agire da
scudi impenetrabili al campo elettrico, altrimenti è ben noto che si ottiene una violazione
del secondo principio della termodinamica: ottengo energia facendomi sparare fuori - ma non
devo spendere energia per ritornare dentro.

Leonardo
--

A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916

GiOvAnNi

unread,
Apr 10, 2016, 5:07:46 PM4/10/16
to
On Sunday, April 10, 2016 at 10:20:13 PM UTC+2, Leonardo Serni wrote:
> Mi segnalano questo blog:
>
> https://animpossibleinvention.com/2016/03/07/finally-this-is-possibly-how-the-e-cat-works/
>
> ...e come commento così a caldo, avanzo giusto due perplessità (sì, ho visto l'accenno all'
> hydrino, ma ho appena rimesso la Gatling in garage).
>

E' tutto merito della fatina dei dentini.

Dal 2011.

Ora, si sa che la fatina dei dentini e' timida, e se ti metti a guardare il bussolo di Rossi lei se ne accorge e ti fa Marameo.
Ma quando nessuno guarda e' lei che avvicina gentilmente, tenendolo per mano, l'idrogeno al nichel.
E li' poi succede quel che deve succedere, e la cosa ganza e' che la fatina evita anche pericolose emissioni di raggi gamma.

Alla fine credo pulisca bene bene tutto, e il giUoco e' fatto.

--
GiOvAnNi
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages