Guarigioni, rabdomanzia e streghe a Livorno

9 views
Skip to first unread message

Massimo Novi

unread,
Dec 8, 2009, 11:05:46 AM12/8/09
to
Alla libreria Gaia Scienza di Livorno, sabato 12 dicembre 2009, ore
19, ci sarà un incontro di presentazione del libro "Beccanoce. La
storia mai raccontata" (Felici, 2009) che racconta la storia di Luigi
Volpi da Peccioli, figlio di mezzadri della campagna pisana, che,
miracolosamente guarito da una gravissima malattia all'età di cinque
anni, ha praticato e continua a praticare l'arte antica del guaritore.
Nel libro, costruito attraverso le 60 testimonianze rigorosamente
trascritte dall'autore, viene raccontato come Beccanoce sia riuscito a
guarire le persone, a trovare pozzi con l'uso della bacchetta d'ulivo,
a percepire dove si trovavano i corpi dei suicidati e ad affrontare le
streghe che avevano mandato fatture e malocchi.
Per maggiori informazioni: www.massimonovi.info

Micky

unread,
Dec 8, 2009, 11:08:50 AM12/8/09
to
<Volpi da Peccioli, figlio di mezzadri della campagna pisana, che,
<miracolosamente guarito da una gravissima malattia

hai le cartelle cliniche per affermare ci�?


Massimo Novi

unread,
Dec 8, 2009, 11:50:24 AM12/8/09
to
On 8 Dic, 17:08, "Micky" <ser...@alice.it> wrote:
> <Volpi da Peccioli, figlio di mezzadri della campagna pisana, che,
> <miracolosamente guarito da una gravissima malattia
>
> hai le cartelle cliniche per affermare ciò?

Di alcune guarigioni si, con testimonianze prestate da medici a loro
volta guariti.
Leggere per credere! ;-)

andre@

unread,
Dec 8, 2009, 12:45:23 PM12/8/09
to
Massimo Novi ha scritto:

> On 8 Dic, 17:08, "Micky" <ser...@alice.it> wrote:
>> <Volpi da Peccioli, figlio di mezzadri della campagna pisana, che,
>> <miracolosamente guarito da una gravissima malattia
>>
>> hai le cartelle cliniche per affermare ci�?

>
> Di alcune guarigioni si, con testimonianze prestate da medici a loro
> volta guariti.
> Leggere per credere! ;-)

Postare per leggere! ;-)

Massimo Novi

unread,
Dec 8, 2009, 4:30:22 PM12/8/09
to
On 8 Dic, 18:45, "andre@" <wak...@sun.set> wrote:
> Massimo Novi ha scritto:
>
> > On 8 Dic, 17:08, "Micky" <ser...@alice.it> wrote:
> >> <Volpi da Peccioli, figlio di mezzadri della campagna pisana, che,
> >> <miracolosamente guarito da una gravissima malattia
>
> >> hai le cartelle cliniche per affermare ciò?

>
> > Di alcune guarigioni si, con testimonianze prestate da medici a loro
> > volta guariti.
> > Leggere per credere! ;-)
>
> Postare per leggere! ;-)
Nel terzo capitolo ci sono le testimonianze dei guariti; tra queste il
racconto di un ex primario di ginecologia con la trascrizione di un
certificato di assicurazione che esclude patologie del ginocchio. Per
iniziare...

andre@

unread,
Dec 8, 2009, 7:14:33 PM12/8/09
to
Massimo Novi ha scritto:

> Nel terzo capitolo ci sono le testimonianze dei guariti

Si parlava di guarizioni miracolose e cartelle cliniche, non di
testimonianze di guariti no?

> ex primario di ginecologia

LOL.

Leonardo Serni

unread,
Dec 9, 2009, 4:06:48 AM12/9/09
to
On Wed, 09 Dec 2009 00:14:33 GMT, "andre@" <wak...@sunset.com> wrote:

>Si parlava di guarizioni miracolose e cartelle cliniche, non di
>testimonianze di guariti no?

>> ex primario di ginecologia

>LOL.

Che ti ridi? I ginecologi si occupano di ginocchia. Del resto, tu
ti chiami Andrea, da chi vai? Dall'andrologo, no? Vedi come tutto
torna...

Leonardo (e io dove vado? No, a parte *l�*, intendo)

--

The cock doth craw, the day doth daw,
the channerin' worm doth chide:
gin we be mist oot o' oor place,
a sair pain we maun bide.

Massimo Novi

unread,
Dec 9, 2009, 4:11:29 AM12/9/09
to
On 9 Dic, 10:06, Leonardo Serni <ser...@tin.it> wrote:
> On Wed, 09 Dec 2009 00:14:33 GMT, "andre@" <wak...@sunset.com> wrote:
> >Si parlava di guarizioni miracolose e cartelle cliniche, non di
> >testimonianze di guariti no?
> >> ex primario di ginecologia
> >LOL.
>
> Che ti ridi? I ginecologi si occupano di ginocchia. Del resto, tu
> ti chiami Andrea, da chi vai? Dall'andrologo, no? Vedi come tutto
> torna...
>
> Leonardo (e io dove vado? No, a parte *là*, intendo)

>
> --
>
> The cock doth craw, the day doth daw,
> the channerin' worm doth chide:
> gin we be mist oot o' oor place,
> a sair pain we maun bide.

Come viene giustamente sottolineato, i ginecologi non si occupano di
ginocchia. La qualifica della persona serviva solo per dire che la
testimonianza, accompagnata da un certificato di assicurazione che
esclude qualunque copertura su una polizza per il ginocchio di questo
medico, proviene da una persona che non può essere bollata come la
vecchietta che sgrana i rosari....

Massimo Novi

unread,
Dec 9, 2009, 4:40:03 AM12/9/09
to
Riporto la parte del libro in cui si parla di questa particolare
guarigione (N.B. che i racconti dei testimoni sono riportati da
trascrizioni integrali delle registrazioni effettuate dove spesso
viene utilizzato il vernacolo pisano come lingua. Nel libro stampato,
inoltre, vengono utilizzate forme diversificate che nella mail perdono
la formattazione):

-- inizio --
Sulla base del racconto di S.D., interessato al fatto che anche dei
medici abbiano deciso di rivolgersi a Beccanoce, incontro il dottor
M.V. che è stato anche lui guarito da Beccanoce per quella che
definisce un'artropatia, un'artrosi grave del ginocchio. Si tratta di
una persona esperta, con una grande cultura e che, certo, non ha
bisogno di chiedere a un guaritore per sapere come funziona un
ginocchio.

Allora successe questo: che io, diciamo, zoppicavo vistosamente da
diverso tempo, avevo fatto tanti tentativi... Il direttore del CTO di
Firenze, che veniva da noi come consulente, mi disse: «Senti, io
questo ginocchio bisogna che l'apra perché francamente 'un so più...
'un ci levo le gambe.»
In attesa di essere operato, il mio assistente, dottor F., mi disse:
«Senta, io le propongo una cosa che 'un lo so se lei l'accetterà. Da
Pontedera...» Che lui era stato in ospedale a Pontedera prima di
venire da me a Fucecchio, allora s'era a Fucecchio, mi pare. Mi disse:
«Senta, quando 'un sanno più che pesci prende', a Pontedera, si
rivolgono a un certo Beccanoce. Ci verrebbe lei? Ce l'accompagno...»
Comunque, dissi: «Proviamo!»

Roba da matti! Primari e assistenti che si rivolgono a guaritori, per
ginocchia che non funzionano più, per evitare pericolosi interventi
esplorativi dall'esito incerto. E sia!
Io venni da Beccanoce, mise, fece le sue cose. Constatò che il
ginocchio era messo male, dice: «Ma 'un c'è problema, io te lo
guarisco.»
Il fatto è questo: che da allora, dopo quattro o cinque sedute,
dicendo cose inaudite come, dico: «Ma in bicicletta ci posso andare?
Posso camm...»
«Te fai cosa ti pare, normale...»
E il ginocchio mi è guarito al punto tale che, se io non avessi
documenti – e questo sono onesto nel dirlo – non saprei quale fosse il
ginocchio malato. Io ciò delle fotografie col gesso al ginocchio, per
cui so che è il ginocchio sinistro. Ora poi ho trovato altre cose che
mi testimoniano che è il ginocchio sinistro.

Il dottor V. mi porta anche due certificati che conservo in copia: uno
dell'ospedale generale di zona S. Pietro Igneo di Fucecchio che
attesta che il Sig. V.M. è stato ricoverato in questo Ospedale dal 14
settembre 1974 al 18 settembre 1974 con la diagnosi clinica di emartro
ginocchio sin da trauma distorsivo (soggetto con pregressa lesione
meniscale) a firma del Primario Prof. G.L.. Il secondo documento,
invece, è ancora più curioso e conferma in tutto e per tutto quanto mi
ha detto a voce; si tratta di un allegato a un contratto di
assicurazione, rilasciato da Le Assicurazioni d'Italia, Agenzia
Generale di Empoli, per l'assicurato V. Dr. M. domiciliato a Pisa, via
*** n° **, in cui si precisa che con la presente appendice, che forma
parte integrante del contratto, si dà atto di quanto segue: dalle
garanzie assicurative si intendono ESCLUSE le artropatie a carico del
ginocchio sinistro. FERMO IL RESTO in data 1° settembre 1975.
Poi, lei, se crede, sono due testimonianze inequivocabili. Qui c'è la
storia di un ricovero per una patologia del ginocchio. Ho ritrovato...
Ho ritrovato questa polizza di assicurazione contro gli infortuni
molto interessante perché, come lei vede, mi assicurano, si, però con
questa clausola: si esclude la patologia del ginocchio. Perché io
avevo dovuto, diciamo, dire, quando ti chiedono... Loro poi valutando:
“Si, ti s'assicura, ma il ginocchio 'un se ne vol sapé'”
E queste son cose interessanti! Perché, se l'assicurazione... Cioé,
testimonia che il fatto esiste, non è inventato. 'un so se... 'un so
se rendo l'idea...

Trovare un medico che mi porta la documentazione, che mi conferma che
quello che gli è capitato non solo lo ricorda con precisione ma, oltre
tutto, è scritto nero su bianco, mi spiazza e mi fa credere che ci sia
veramente qualcosa di profondo, di vero, di grande.
-- fine --

Massimo Novi

unread,
Dec 17, 2009, 5:37:08 AM12/17/09
to
Mi dispiace molto che, nonostante abbia postato la testimonianza,
anche coloro che richiedevano di poter leggere non abbiano dato alcun
commento...
More solito.
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages