I preti e il loro contratto di lavoro

315 views
Skip to first unread message

eretichisssimo

unread,
Oct 16, 2007, 3:48:02 PM10/16/07
to
I preti, che sono stipendiati:

-sono dipendenti del vaticano ?
-sono cittadini del vaticano o cittadini italiani ?
-versano le tasse al vaticano o allo stato ?
-versano i contributi pensione al vaticano o all'inps italiano?

fatemi chiarezza.


ics@vatican.vo pope

unread,
Oct 17, 2007, 2:18:22 AM10/17/07
to

"eretichisssimo" <alr...@puntocomn.com> ha scritto nel messaggio
news:ff34hj$m0s$1...@aioe.org...


>I preti, che sono stipendiati:
>
> -sono dipendenti del vaticano ?

no, dallo stato italiano

> -sono cittadini del vaticano o cittadini italiani ?

italiani, tant'è che vanno a votare come chiunque altro

> -versano le tasse al vaticano o allo stato ?

le tasse dello stipendio vengono trattenute al'origine dallo stato italiano
altra cosa sono le offerte, le elemosine, le donazioni alle
parrocchie - quelle sono senza bilancio e tutte esentasse

hai mai visto un prete che fa il 740 dichiarando le elemosine ?


> -versano i contributi pensione al vaticano o all'inps italiano?

all'inps


> fatemi chiarezza.

eretichisssimo

unread,
Oct 17, 2007, 3:45:37 AM10/17/07
to

"pope" <pio i...@vatican.vo> ha scritto nel messaggio
news:4715a92e$0$4796$4faf...@reader4.news.tin.it...

>
> "eretichisssimo" <alr...@puntocomn.com> ha scritto nel messaggio
> news:ff34hj$m0s$1...@aioe.org...
>
>
>>I preti, che sono stipendiati:
>>
>> -sono dipendenti del vaticano ?
> no, dallo stato italiano


Come sarebbe a dire ?
Mica sono dipendenti pubblici !
Vabè che li si paga con l'8 per mille, ma "sulla carta" chi sono......?


ics@vatican.vo pope

unread,
Oct 17, 2007, 8:35:17 AM10/17/07
to

"eretichisssimo" <g...@jj.it> ha scritto nel messaggio
news:ff4ej2$1mh$1...@aioe.org...

una parte dell '8 per mille è destinata al ''sostentamento del clero''
Sulla carta ma anche in pratica i preti sono dei beneficiari di tale tassa
così come stabilito dai vergognosi Patti Laternanesi nonchè dai 75 articoli
della legge 222 del 1985 che stabilisce che i preti vedono il proprio
reddito
interamente versato dagli Istituti Diocesani per il Sostentamento del clero
anche se i soldi provengono dallo Stato Italiano
Il meccanismo organizzato dalla Chiesa e cogestito con lo Stato prevede un
forte
accentramento dei poteri decisionali e di spesa nelle Curie diocesane e
soprattutto
nella Presidenza della Conferenza episcopale dotata ora di grandi risorse e
di poteri
amministrativi penetranti sulle singole Diocesi e sul clero

Come dire: tu intanto dammi i soldi che poi io so come spenderli

Tuttavia queste spese sono delle briciole se confrontate all'esenzione delle
tasse
da rendite finanziarie che per esempio il vaticano incassa con lo IOR o
all'esenzione dell'ICI su TUTTI gli immobili, compresi ad esempio gli
alberghi (che non sono pochi) di proprietà del vaticano stesso.

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages