Colore cambia da blu a viola in tipografia! Errore mio?

33 visualizzazioni
Passa al primo messaggio da leggere

Dunadan

da leggere,
28 lug 2006, 12:16:0628/07/06
a
Salve a tutti, mi è capitato di dare a una tipografia un lavoro in
PDF, purtroppo dopo la loro stampa quasi tutto il blu si è traformato
in viola!! Su questo ng avevo chiesto già in passato su questo
problema, e mi avevano risposto di fare la gestione del colore etc.
Però, il mio monitor e la mia stampante in ufficio mi danno lo stesso
blu, praticamente uguale.. l'unica incognita è la tipografia! come
posso prevedere cosa uscirà dalla stampante della tipografia??
In pratica vi sto chiedendo, questo probelma è mio, oppure è un
errore della tipografia? cioè sono loro a dover modificare la propria
macchina sulla base dei miei risultati di stampa, oppure sono io che
devo fare qualcosa? cosa devo fare in poche parole?

Grazie!

Francesco

ringhios

da leggere,
28 lug 2006, 12:42:2928/07/06
a

"Dunadan" ha scritto nel messaggio
[CUT]

>cosa devo fare in poche parole?

un sistema moolto empirico:
chiedi alla tipografia un cromalin del tuo pdf e con quello calibrare il tuo
monitor.


rodolfo

da leggere,
28 lug 2006, 12:48:3428/07/06
a

Calibrare il tuo sistema, monitor e stampante.
farti fare prima della stampa una prova colore.
In alternativa, se da te le cose funzionano già bene, potrebbe essere il
resto del mondo a venire a ricalibrare tutto su di te.
Però è una seccatura, giorno e notte gente che va e viene ....:-)))
ciao
rodolfo


aletto

da leggere,
28 lug 2006, 14:02:2628/07/06
a

Dunadan ha scritto:

> In pratica vi sto chiedendo, questo probelma è mio, oppure è un
> errore della tipografia?

Allora , premetto che io sono stato un macchinista tipografo fino a 3
mesi fà (4 colori 70x100).
E posso dire con tranquillita che questo problema si riscontra spesso.
Imotivi sono vari ed adesso te ne presento alcuni:
1) la magior parte degli schermi che non costino un occhio della testa
danno ai colori una tonalita piu fredda.

2)Come hanno gia detto con un cromalin il tipografo se la tira , quello
è il colore e quello deve essere.

3) La macchina offset lavora con dei "castelli" con ognuno un colore
(K-C-M-Y), se ( adesso andiamo sul tecnico) il macchinista ha il blu in
seconda macchina è facile che i BLU scuri, o comunque con rosso, si
"infognino" perchè il rosso si va a stampare sopra il blu creando dei
piccoli scompensi , perchè di solito in quei casi di blu (ad esempio
072) il blu è pieno e il rosso è retinato , cosi facendo un retino va
a stampare sopra un fondo.
Io il problema l'avevo risolto (all' epoca) scambiando i castelli dei
colori (quindi K-M-C-Y) cosi facendo pero avevo altri problemi con
altri colori (i verdi).

4) La maggior parte dei non bravissimi litografi hanno questi problemi
con i blu perchè il pigmento del rosso è molto piu forte del pigmento
del cyan , cosi quando lo stampi sembra perfetto ma poi si asciuga e il
rosso " viene su" dando la sensazione di viola.

5)Il problema è comunque risolvibile con i mezzi giusti (in
tipografia) , per primo munirsi di densitometro, con questo è
difficile sbagliare i colori, e poi queste cose si sanno in tipografia
(dei blu violacei) e quindi la colpa vai tranquillo non è tua (penso,
almeno che tu non abbia un monitor da schifo) ma della poca o voglia o
esperienza o troppo lavoro del tipografo.

Io quando stampavo raramente mi arrivavano cromalin perchè voi grafici
siete tacagni ( hi hi hi hi) allora avevo convinto il mio titolare a
comprare il densitometro cosi se i grafici contestavano il lavoro il
densitometro parlava ( successo 1-2 volte in 4 anni).

Questo è un problema che trovavo spesso ( dei blu) e lo risolvevo a
monte ( con esperienza) senza nessuno sforzo.
Capisco perfettamente il tuo problema perchè io adesso sono in propio
, faccio stampa digitale e qualcosa di grafica qquindi sono un po da
tutte e 2 le parti.

Scusa ma ho scritto in fretta se non hai capito qualcosa chiedi pure.

P.S:ultimo consiglio finale, dato il problema che hai CAMBIA
TIPOGRAFIA.

Ciao Ale

Giordano Galli

da leggere,
28 lug 2006, 14:42:5028/07/06
a
Dunadan <_duna...@infinito.it> wrote:

> il mio monitor e la mia stampante in ufficio mi danno lo stesso
> blu, praticamente uguale

Possibilissimo. Due cinesi si capiscono perfettamente: è quando mi fanno
visita che cominciano i casini.


> posso prevedere cosa uscirà dalla stampante della tipografia??

Entro certi limiti sì. Sicuramente puoi evitare che per colpa tua esca
un viola al posto di un blu freddo.
Per colpa di noi stampatori può ancora succedere di tutto.


> In pratica vi sto chiedendo, questo probelma è mio, oppure è un
> errore della tipografia?

Con la descrizione che fornisci ci vorrebbe la sfera di cristallo per
saperlo. Dovresti cominciare con il dirci quale formula cmyk aveva il
colore in questione e su che tipo di carta è stato stampato.

Il consiglio, comunque, è di mettirti a posto per quanto ti riguarda: a
quel punto se qualcosa va storto sai che non è colpa tua.


> cosa devo fare in poche parole?

Se non hai forti motivazioni lascia perdere qualsiasi tipo di gestione
del colore: costa troppo ed è troppo impegnativa.
Lascia anche perdere idee barbine come la regolazione del monitor a
partire da una qualche forma di stampato o prova colore: ci diventi
scemo e al lavoro seguente già non funziona più.

Cerca un riferimento in forma di tabelle di tasselli colorati secondo
progressioni cmyk di inchiostrazione che ti mostri come escono i
principali colori in stampa: se tieni presente l'inevitabile variabilità
della stampa in quadricromia (aletto ti ha fornito alcuni ottimi esempi
di come i colori possano cambiare a seconda di come è impostata la
macchina da stampa) e non pretendi miracoli, il riferimento può aiutarti
molto. Ovviamente, se c'è una prova colore quantomeno degli elementi più
critici, lo stampatore se non è conciato male ci mette del suo per
andarle dietro, specialmente se per suoi motivi ha trusciato con la
macchina (per esempio invertendo la sequenza degli inchiostri).
La tecnologia (offset, serigrafica, ecc.) con la quale è stampato il
riferimento deve ovviamente essere la stessa. Anche la carta è meglio
sia la stessa; se non lo è, un riferimento per patinata vale con buona
approssimazione per tutte le altre patinate, mentre più ti muovi verso
carte strane più il riferimento vale solo per la carta che utilizza.

Per la stampa offset puoi trovare facilmente i seguenti riferimenti:
- cromari e campionario Pantone Process: molto completi ed efficaci,
ma costosi
- qualcosa che ti passa uno stampatore o un fotolitista: può contenere
un numero molto variabile di colori, da pochi a parecchi, e tende ad
essere meno valido dei cromari e dei campionari Pantone nel
rappresentare il punto medio delle configurazioni di stampa che trovi
in circolazione (ovvero nel gestire la variabilità di cui sopra);
in compenso non costa nulla
- prova colore a laminazione (o, se ti riesce di trovarne una fedele,
digitale) che ti costruisci inserendo i colori che preferisci e che
fai poi realizzare da un fornitore qualificato; se ti accontenti di
un centinaio di colori, te la cavi con poche decine di euro.


giordano

ML

da leggere,
28 lug 2006, 15:04:2428/07/06
a

aletto ha scritto:

> Io il problema l'avevo risolto (all' epoca) scambiando i castelli dei
> colori (quindi K-M-C-Y) cosi facendo pero avevo altri problemi con
> altri colori (i verdi).

...come hai risolto il problema dei verdi?
scusa la curiosita'


-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-
http://artigrafiche.blogspot.com
-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-

ML

da leggere,
28 lug 2006, 15:13:0028/07/06
a

rodolfo ha scritto:

> Calibrare il tuo sistema, monitor e stampante.
> farti fare prima della stampa una prova colore.
> In alternativa, se da te le cose funzionano già bene, potrebbe essere il
> resto del mondo a venire a ricalibrare tutto su di te.
> Però è una seccatura, giorno e notte gente che va e viene ....:-)))
> ciao
> rodolfo

hahahahahahahaa !!!!!!! 8-)
scusate lo sfogo!
;-)


-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-
http://artigrafiche.blogspot.com
-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-o-

aletto

da leggere,
28 lug 2006, 15:29:3328/07/06
a

ML ha scritto:

> ...come hai risolto il problema dei verdi?
> scusa la curiosita'

Come ... ritornando indietro K-C-M-Y, ove possibile, cioè scambiavo i
"castelli" se propio necessario, tenendo conto quale era il colore che
in quel foglio era predominante, e comunque lo facevo raramente avendo
un ottima macchina e tenuta da mè in maniera inpeccabile (heidemberg
speedmaster con tavolo e touchscreen, le ultime).

Siamo un po OT , se vuoi ne parliamo (ho dato uno sguardo al tuo blog,
interessante), apri un post qui e io ti seguo.

.: Nicky G. :.

da leggere,
28 lug 2006, 15:43:0428/07/06
a

"Giordano Galli" <g...@skylink.it> ha scritto nel messaggio
news:1hj7cfh.7zownrgki0mmN%g...@skylink.it...


sara' mica che hai mandato il file in RGB?? e nella conversione il blu è
diventato violaceo??
sara' mica un blu di quelli vivi in rgb??


Gira Studio

da leggere,
31 lug 2006, 03:07:2031/07/06
a

"Dunadan" <_duna...@infinito.it> ha scritto nel messaggio
news:1154103366.1...@i42g2000cwa.googlegroups.com...

Quali percentuali hai utilizzato per il blu? Se la definizione è 100C 100M
0Y 0K è corretto che in stampa esca un blu/viola. Per ottenere un blu scuro
è necessario abbassare la percentuale di magenta ed alzare il nero: ex 100c
70m 0y 20k.

Ciao
Giuseppe


Rispondi a tutti
Rispondi all'autore
Inoltra
0 nuovi messaggi