traNsocchia Sotto i Tre Ponti

65 views
Skip to first unread message

Riccardomustodario

unread,
Aug 13, 2015, 1:16:25 PM8/13/15
to
Riccardomustodario
traNsocchia Sotto i Tre Ponti


Capitolo I

Un'aria leggera e sottile si rallegra al canto di traNsocchia:- << Il cielo, il mare, le stelle sembrano più belle se dal Ponte non guardi che quelle >>.
Gennaro:- << Ehilà! - Donna traNsocchia, con piacere annoto stamani, la sua levata dal letto, con voce soave. - In genere, la principessa di questa casa, si sveglia tardissimo e con tono da impasto caramellato a fior di labbra mischiato al rossetto si fa in sol do re mi ... >>.
traNsocchia:- << ... La si do ... >>.
Gennaro:-<< ... Avanza ad oltranza in cadenza >>.
traNsocchia:-<< Hai ascoltato qual timbro vocale potente vibra tra le pareti, dopo una notte di primavera lontana dai Ponti? >>.
Gennaro:- << Cosa aggiungere mia cara? - Bene avresti fatto a seguire i miei consigli predicato di vertici al trionfo da incoronata più acclamata stella di Hollywood, di già, all'apertura degli occhi miei, ti fossi sì presentata, invece non hai mai voluto smuovere le chiappe da questi vicoli, e diciamolo pure, causa l'innamoramento perditempo con il figlio del salumiere, il quale dopo averti infilzata, brasata e rigirata come porchetta più che troietta, alla fine non ti ha neanche sposata ed ora come una mozzarella attenta a non perdere latte al silicone da tutte le parti, devi affrontare la situazione di petto, per mostrati in grado di sognare qualcosa di meglio da presentare in alternativa allo svanito Supermarket alimentare, buon partito economico dalle cassi attive >>.
traNsocchia:- << Stai zitto poltrone! - Geloso e cretino hai aperto gli occhi stamattina? - I tuoi discorsi dai pensieri ancora assonnati affaticano al fin della logica da trovare in essi >>.
Gennaro:- << Se almeno m'avessi fatto finire la frase in " là si do " iniziale musicale, sarebbe stato facile translare sulla domanda superstar e durante l'attesa, preparandoti terreno alla risposta, avrei voluto aggiungere ... >>.
traNsocchia:- << ... Se non t'avessi interrotto, affermavi che il pizzicagnolo ha preferito gli insaccati a me >>.
Gennaro:-<< Uffah! - M'hai spezzato il discorso un'altra volta! - Di questo passo procedendo non arriverò mai >>.
traNsocchia:-<< Consiglio a pensare bene ed ha valutare la faccenda come si conviene, smettendola d'ingozzarti come un porco o non ti rendo conto che stai andando in linea " Prosciuttella & Co."? - Avvertimi, quando la televisione manderà in onda, il grassottello messaggio pubblicitario d'impacchettamento per il c'era una volta del figlio del salumiere, il quale da grande voleva fare il supermarket...tiere, grazie a te finito salumiere >>.
Gennaro:- << Ohi ... ohi! - C'è qualcuno in questa casa, che quando sente la parola latticini, s'inacidisce puntando le corna taurine all'industria del prodotto da insaccare?
- E forse il caso?
- L'importante è avere seni sodi e gustosi come due fresche mozzarelle di bufala, e tu i numeri li hai! >>.
traNsocchia:- << Spero di dirlo per l'ultima volta: iniziare un discorso prima offendendo, per poi " Appararti " nel prosieguo delle aperture delle tue labbra soavi, non si addice minimamente ad una signora del mio stampo e nonostante ti riesce spesso, di chiudere la frase in complimenti, ugualmente faresti bene ad adeguarti. - Bisogna finire una chiacchierata come la s'inizia, con una signora del mio stampo è d'uopo comportarsi bene, ovunque e sempre, specialmente se la parte in essere del discorso è in bagno dedita a cerette e lame.
- Se avessi la barba, mi rivolgerei all'estetista laser-ittica, pelle di pesce senza peli,
ma sono un petalo di rosa e non sono gelosa >>.
Gennaro:- << Riuscire a trovare la costante d'accompagnamento della linea di vita odorosa racchiusa in una frase al penelo di rosa : magari! >>.
traNsocchia:- << Pennello, non penelo di spine di rosa? >>.
Gennaro:- << Per le incisioni? >>.
traNsocchia:-<< Non è mica difficile? - Basta aprire la bocca con devozione intellettuale: dire meno sciocchezze, e tutto ti profumerà tra i denti come se fosse leccornia dolce pietanza >>.
Gennaro:- << Perché tu non parli mai a vanvera? - Hai forse la presunzione di pronunciare raccolti, quantunque a casaccio, solo fiori freschi di giornata e tali risultano poi, perché baciati da te all'istante, anche se di un giorno andato? >>.
traNsocchia:- << Vamp ... era il mio trascorso e tale e quale sono tuttora!
In quanto al dove eravamo: è inutile che batti i pugni, punti i piedi ed alzi la voce perchè ti senti in imbarazzo e non sai come uscirne. - Non fai paura a nessuno! - In ultimo, sappi e tieni bene in mente quanto segue:- << Se ho un cospicuo conto in banca, tanto da iniziare a pensare che tra quattro, cinque anni, appena mi affaccerò nei trenta e mi ritirerò da sotto i Tre Ponti, per dedicarmi alla famiglia ... il successo insomma, alla fine paga e produce sagra di fari ai Ponti, per la sexy ed invidiabile figura che accompagna la qui presente damigella in fiore, in crescendo bellezza senza tregua, e ciò inequivocabilmente, è merito della mia sagacia, del mio stile di vita, il quale ha incontrato notevoli consensi presso clienti al lume di riflettore >>.
Gennaro:- << Cerette che si sciolgono alla fiamma cinerea di copertone nella strada.
- Uffa! - Non ho capito bene, non mica lo stile signifiga " sagaCia "?
- Inverte tutto - anche le lettere - che " Intelligentia "!
- Non mi meraviglierei, se tu facessi spiare i tuoi amanti a tutte le ore!
- ... Accipicchia! - Zippando, zappando, troppa pubblicità ... uha! - Che vuah, allegorica alla pizzaiuola ... s'è bucato il pallone! - L'Italia, ai mondiali di calcio orientali, incontrerà il Messico dei fantasmi pomeridiani sotto al sombrero, in attesa di librarsi, nella notte infuocata, da palle e catene >>.
traNsocchia:- << Il sombrero è molto erotico - sembra un seno zoomato!
- Da bambina pensavo il poncho fosse la tenda portata sulle spalle ed accovacciandosi sotto al sombrero, si aprissero le danze dei travestimenti tra indiani ed indios >>.
Gennaro:- << Cambiare sempre, dando un tono diverso continuamente, sino a presentarsi con l'ululato, dopo aver navigato da veri lupi di mare sulle onde della corrente del golfo, si torna a donare tepore alle coste d'oltre Manica? >>.
TraNsocchia:- << La disfatta della spedizione Italia in Inghilterra contro la Corea è tepore da pecore altro che lupi >>.
Gennaro:-<< Speriamo che i nostri eroi calciatori non si addormentino sul campo e se la sapranno sbrigare egregiamente con la palla al piede. - Da come la stai mettendo, noto che i sombreri sprizzano troppo erotismo e ciò mi preoccupa! >>.
traNsocchia:- << Niente affatto!
- Ti stai inventando tutto, al brivido della lama, che fa giogo scorrendo sul coscione, non posso vedere altro che le mie gambe in questo momento? - Secondo me il brusio sentito, è una tua mossa d'aria a finestra aperta sul vicinato, oppure mi chiedo: è mai possibile danno calcio anche alle dieci del mattino? - Cambia sport: hai bisogno di fosforo! - Il pallone gonfia il cervello e rischia pure di sfiatare, ad un falso movimento si affloscia, facendo precipitare nel vuoto i sogni di gloria della notte precedente. - Smettila di contare le pecore: datti all'ippica! >>.
Gennaro:- << Sto vedendo un film per studenti.- Stamattina in telegiornale annunciavano che il venticinque per cento circa della popolazione attiva, è a casa perché influenzata - e non mi chiedere da cosa - la mia stazione anticorpo bonificata, se avverte notizie negative da un orecchio, le espelle dall'altro >>.
traNsocchia:- << Sei fortunato ad avere l'orecchio virus intelligente peto metrico al servizio del corpo; dimmi l'aria da dove entra che mi sposto! >>.
Gennaro:- << Perdi tempo: la stagione primaverile sta facendo le bizze e tra virus ed allergie c'è ben poco da mettersi a riparo - se non ti becca l'uno ti stende a letto l'altro! >>.
TraNsocchia:- << Da parte mia, mi sono premunita ad Ottobre, facendo la vaccinazione antinfluenzale - il freddo invernale non mi ha minimamente scalfita - niente di più e solo di tanto in tanto un senso di nausea, specialmente al risveglio. - Però, se il tempo primaverile è in grado di tenere a letto persone " attive " come te, allora la meteorologia va riletta al trillare della sveglia più isterica che esista al mondo? - Acci ...denti!
- E caduto l'orologio - s'è rotto! >>.
Gennaro:- << Forza!- Continua ad imprecare, fino a convincerti che è colpa mia! - Sembri una gatta in ansia - felino di turno in guardia al vaso per non far scappare il pesciolino dall'acqua - non girare freneticamente intorno agli specchi - calmati! >>.
traNsocchia:- << Sono una rosa di maggio - si legge bene il dinamismo disegnato nel mio corpo, il quale sale dal piede fino a far rizzare i peli sulla pelle, in un turbinio di ringiovanimento per i vasi sanguigni. - Quando vado in giro, si fermano pure gli orologi >>.
Gennaro:- << Mi raccomando metti il punto esclamativo ed aggiungi: sulle strisce pedonali, mentre attraverso con i tacchi a spillo >>.
traNsocchia:- << Modestamente, quando attraverso la strada, tutti quelli che vengono dall'altro lato, a vedermi di fronte, rimangono a bocca aperta - lo stesso dicesi dei conducenti delle auto ferme ai semafori ...>>.
Gennaro:- << ... Che si notano meno delle tue chiappe luminose, quando indossi i pantaloni attillati rosso!
- La tua bellezza rende più di faccia o di profilo? >>.
traNsocchia:- << Uguale! - Un unico splendore!
- Giovinotto: chieda pure alle mie giarrettiere, sembra girino indefessamente tutto il corpo, invece sorreggono solo la calza al lato alto della gamba >>.
Gennaro:- << Coscia mondiale! >>.
- Una volta tanto non parliamo di culo. - Stiamo migliorando! -
Andiamo ancora più sotto, per rendere splendore in faccia " Rendigote " cioè bellezza che da qualsiasi punto
del corpo dia lo spunto, si riflette nel volto >>.
traNsocchia:- << Che classe! >>.
Gennaro:- << Al cor gentile repaira sempre amor - è lo dolce stil novo che fa moda >>.
traNsocchia:- << Non è tempo per giocare al medico per " Malatie " da cassa ... mutua senza bolletta. - Or levati da quel caspita di letto e tuffati sotto la doccia ed usciamocene immediatamente, perchè un'altra giornata libera, si farà attendere una settimana! >>.
Gennaro:- << Sai perfettamente che sono bello per natura e non ho bisogno di lifting o trucco - quando ti deciderai ad uscire dal bagno, non avrai neanche il tempo di vestirti ed accattivarmi con il rossetto più permissivo, cui le tue labbra si possano tingere, che me vedrai in un lampo tuo tesoro fuori la doccia - asciutto, pulito e sbarbato >>.
traNsocchia:- << Lascia stare la barba - la faccia a " Tosto " ti fa più
maschio, produce raptus nei travestiti e guai a quella, se l'incontriamo, io so chi >>.
Gennaro:- << Piuttosto di niente almeno induriamo qualcosa - dici tu - o no?
- Intanto, ieri hai voluto che mi radessi a dovere, a causa della pelle del tuo visino delicato ed oggi sei contenta che lasci il rasoio, non so più che pesci pigliare sul mio volto in passeggiata con te. - La barba di un giorno in faccia mi da' fastidio: sa di trasandato. - Beatrice ci vorrebbe, per presentarmi la barba bianca di San Pietro in Paradiso, cui chiedere la grazia delle porte da aprire per un gol vinci scommessa.
- Posso non sbarbarmi le parti intime come fai tu, ma per le guance, e proprio oggi
che ci accingiamo a darci al delirio degli acquisti in giro tra le vetrine, affermiamolo pure:
l'immagine sballata è fuori ruolo >>.
traNsocchia:- << Un giorno vola ed io sto battendo le ali nel bagno per la fretta, con il rischio di rompermi il becco negli specchi, per una via d'uscita dalla gabbia che non trovo. - Esci come ti pare e piace - purché in un secondo da quel letto pigro - muoviti! >>.
Gennaro:- << O.K.! - A me la doccia!
Qualche ora dopo la coppia è in strada - una breve e veloce puntata nel centro ed in men che non si dica, si ritrovano con un paio di buste in mano.
Gennaro:- << Non ho capito il perché di tanta fretta?
- Stiamo saltando da un posto all'altro senza costrutto! >>.
traNsocchia:- << Cosa intendi?
- Vorresti prima farti il giro di tutti i negozi e poi tirare le somme per decidere quale acquisto sia più opportuno nella gioia di una passeggiata tonificante? >>.
Gennaro:- << Invece di lanciarti felina su un tacco a spillo, il quale potrebbe non rendere per ciò che sfavilla? - Ficcarti due torri sotto ai piedi che ti slancino alle luci di una vetrina bene addobbata come se fosse il ponte? - Rifletti! - Evita l'inganno di un acquisto affrettato >>.
traNsocchia:- << Hai ragione! - Ma così deve essere, perché ho in serbo una sorpresa per te >>.
Gennaro:- << Quale sarebbe? - Eccoci al radiotaxi che ci apre la portiera ed entrando pendo dalle tue labbra, le quali esclamano di tutto, eccetto dove siamo diretti. - Un po' come le piume che ti adornano il collo - senza che io le possa contare al vento del finestrino aperto, ecco che mi solleticano il naso ... etci! >>.
traNsocchia:- << Salute! - Quante cavolate spari con quella boccaccia, traboccano anche dalle naric ... i, mentre ti risparmi con lo starnuto - uno solo addirittura - solitamente se ne fanno due o tre in sequenza con impossibilità di dialogo - tu invece blateri continuamente, anche in momenti no per i comuni mortali. - Di che genere sei? - Stai quasi per rovinarmi la sorpresa! - Mamma mia! - Che nefandezze a volte mi dedica quest'uomo! - Vuoi vedere che indovino da dove vieni?
- Ci sono giorni in cui è rabbia crescente dentro in fa minore e mi chiedo se non sia meglio essere femmina tra di loro amiche ugualmente donna. - Quasi quasi, cambio fiocchetto alla gonna >>.
Gennaro:- << Le donne mettono le dita nelle forge del naso, soffocando l'eiaculazione dagli odori delle polpette al ragù che si stende nell'aria domenicale dei vicoli della città allo stato liquido quando piove >>.
traNsocchia:- << Solo tu potevi memorizzare ciò - l'ho letto pure io, fortunatamente avevo dimenticato questo pensiero che parte in cacca, ricavato da una squallida e maleodorante rivista. >>.
Gennaro:- << Qual è la sorpresa? - Hai deciso di mettere in busta la fusciacca: termine improprio per abitino a sacchettino, librando indicazioni validamente erotiche per come stringe il tessuto in vita, con due lembi che scendono sul davanti, enfatizzando al meglio i fianchi?
- Al collo s'addicono piume di struzzo! >>.
TraNsocchia:- << Relax! >>.
Gennaro:- << Finalmente! >>.
traNsocchia:- << Sei contento ora? - Spero di si! - Come volevasi dimostrare, non dovevi far altro che alzarti dal letto - moscio come sei stato, tutta la mattinata ed eccoti qua, con la città ai tuoi piedi, ugualmente disteso a divagar sulle forme moda >>.
Gennaro:- << Stiamo andando allo Chalet in collina?
- Me lo dice la direzione presa dall'autista, al tuo cenno carpito
dallo specchietto retrovisore.
- Non è malvagia come idea sorpresa intervallo >>.
traNsocchia: - << Siamo a metà maggio e non abbiamo mai preso un po' di sole sulla " Pelle di Luna " che ci ritroviamo ancora addosso quest'anno! >>.
Gennaro:- << ...E l'ano prossimo? >>.
TraNsocchia: - << Non avrai altri all'infuori di me! >>.
Gennaro:- << Che classe! >>.
traNsocchia: - << Sarà per te un anno di ferro! - Faresti bene a plasmarti di buon grado, tanto duttile quanto malleabile alle esigenze di famiglia >>.
Gennaro: - << Che io sia solido è una certezza! - A volte non ti rendi conto che rischi d'inacidirti - specialmente quando fai capricci per calamitare attenzioni e la vuoi vinta per la tua cocciutaggine e nessun altra ragione >>.
traNsocchia:- << Faccio le scintille con la pesantezza di stomaco generata dalle espressioni da imbecille, come quando non controlli i tuoi impulsi e vorresti riprendere una frase senza senso, ormai partita.
- Capricci? >>.
Il taxi arriva a destinazione - i due scendono e squadrandosi la situazione, celatamente l'uno, a gesta larghe l'altra accompagna con lo sguardo a seguire i tocchi d'animazione repentini ai capelli. - Pagano, salutano e ringraziano l'autista, infine si dirigono al terrazzo dello Chalet, occupando il dondolo a picco sul mare di fronte al Vesuvio.
traNsocchia:- << 'O mare, 'o cielo, le stelle, 'ncopp'e Ponte so sempe chelle, e tu, quanne viene a me truvà, tutte cose me pare cchiù belle, pure quanne 'ncielo luccica 'o sole, ppe tte, ppe mme e ppe chella, oggie comm'aiere, quann'ero piccerelle >>
Gennaro:- << Stai ancora a " Picc ... ia' 'nzieme a chella? " - Poi, ti offendi se dicono che fai le bizze?
- Intanto complimenti per questo spaccato di canzone - sono pronto a scommettere che sei voluta venire qua, per il piacere di provare ad intonarla ad effetto. - Vinco? >>.
traNsocchia:- << Uhm ... forse! >>.
Gennaro:- << Il pezzo che presentasti l'anno scorso alla festa " traNs " era bello, però non poteva mai risultare vincente, perché non aveva il " rif " >>.
traNsocchia:- << Da dove hai cacciato questo termine da estrazione del lotto o cosa? - Il mio numero era bello, anche i movimenti sul palcoscenico ebbero molti apprezzamenti, compreso il corpo di ballo coreografico che mi seguiva sul palcoscenico, nonostante le difficoltà di un microfono anteguerra che m'inchiodava in quel posto! >>.
Gennaro:- << Leggevo su una rivista di musica leggera che la canzonetta spesso si ripete >>.
traNsocchia:- << Forse intendi il ritornello? >>.
Gennaro:-<< Ritornello di quando eri " Piccirella " da allora raramente vedi il sole >>.
traNsocchia:-<< Si batte a luci soffuse >>.
Gennaro:- << Brava! - E` proprio ciò, che dona al pezzo l'impatto immediato e necessario per renderlo orecchiabile, e va benissimo per il tipo di serata da festival canoro: il ritornello risulta più efficace se soffuso >>.
traNsocchia:- << Giustamente, il brano dell'anno scorso, e lo disse anche il maestro, era toppo lirico: cambiava molto. - " Sugli, sugli, bane bane, tu miscugli le banane, le miscugli sopra i tetti, sugli sugli, Betty Betty..." andava benissimo se avessi continuato sul tema, invece tutti affermarono che la trovata dei gatti sopra i tetti era geniale ed addio Betty, la quale si perse cercando l' ast...ico, come si dice in vernacolo o tetto in italiano, a lei più adatto, ed eccomi qua accanto a te>>.
<< OOOO. La banda dei quattro ci vorrebbe per una raccomandazione vinci festival >>.
Gennaro:- << Te li raccomando quelli, son bravi a carpire, ma con loro se non paghi non vinci. >>.
traNsocchia:-<< Con quattro per primeggiare bisogna comprare e con tre zeri? - Sempre là stiamo! - Meglio proseguire così come abbiamo iniziato ovvero contando solo sulle nostre forze >>.
Gennaro:-<< Forse la fai troppo lunga. - Sembra stai a continuare il romanzo, tanto sbraitò il cavernicolo maschiaccio dell'ultima fila: "Uhe ... 'Onna traNsocchia' a che pagina siamo? - Verimm'e vuttà e mmane, ca tire viente affacciat'o terrazze 'ncopp'a sti tette ". - Un romanzo giallo, altro che lirismo - il vento soffia e bisogna prestare tutta l'attenzione alle direzioni per non volare via, come vela sbattuta in mare aperto, è preferibile non andar contro corrente - ciò non toglie, osservando la situazione, è da convenire si è conclusa a tuo favore. - Questo agognavi? >>.
traNsocchia:- << Volevo quel tipo di spettacolo! - Quel brano, ti chiedeva di stare concentrato, trecento sessantacinque giorni l'anno >>.
Gennaro:- << Pare una pazziella: pure 'a trottola 'nse scariche, giranne semp'o stesse e' nun presentanne maie nu mutive valide e persuasione, cettamente se fermarria primme ddo tiempe! >>.
traNsocchia:- << Rendere interessante una strofa che si ripete è difficilissimo. - La parte del pezzo musicale, che ho provato pocanzi, anche se è sempre la stessa, sin da stamani, l'ho appena presentata in vernacolo, arricchendola altresì del cambio di tonalità, oltre l'aggiunta di qualche parola.
- Il tempo medesimo diventando più veloce, anche più solare, per farla breve nel senso luminoso,
dona l'idea, stiamo adoperandoci per il meglio in chiave " Rif " a raggiera di sole, intorno ad un punto giusto >>.
Gennaro:- << Non lo so? - Mi sembra di aver capito niente di quello che hai detto. - Però ho l'impressione che la canzone montata sarà niente male.
- Ecco il cameriere! >>.
Cameriere:- << Cosa prendono? >>.
traNsocchia:- << Non saprei...? >>.
Gennaro:- << Copacabana, grazie! >>.
traNsocchia:- << Idem! >>.
Il cameriere si allontana.
traNsocchia:- << Non lo so! - Esprimi tu ed io resto senza parole? - Com'è difficile stare al passo con i tempi - fortuna, scarpe ne ho. - Ora, ci si presenta ai clienti, dichiarando " Cosa prendono "? - Fortuna non ha gesticolato >>.
Gennaro:- << Sembrava parecchio allusivo ...! >>.
traNsocchia:- << Rivolgersi in questo modo ai tavoli? - E con la " Erre moscia "? - Per la moda delle richieste dell'estate alle porte, a questo tipo di presentazione s'aspira? >>.
Gennaro:- << Dar retta proprio a lui, certamente non gratifica! - Sai benissimo come sono fatte alcune persone - meglio è cancellarle dai propri pensieri - infine questo cameriere, mi sa tanto del tipo che lo prende, puntuale lo stipendio a fine mese, quindi il suo mestiere lo sa fare >>.
traNsocchia:- << Ah! - Ecco perché fa i capricci! >>.
Gennaro:- << Cosa c'entra? >>.
traNsocchia:- << Prima hai esclamato rischio diventare acida quando sono bizzarra. - Il cameriere è stato asprigno assai e sembra tu voglia difenderlo.
- Spiffera i miei capricci! >>.
Gennaro:- << Quando parli male dei casini ... per esempio >>.
traNsocchia:- << Secondo te un femminella importante, una prima donna esagerata, può mai stare al chiuso di quattro pareti, con una comare seduta sul divano che apre e chiude la porta ai visitatori?
- Lo spettacolo va a farsi benedire?
- Perché mai si usa " Sotto al Ponte Mirella " sa il detto antico, quantunque la strada si annoveri con altro nome su tutte le mappe? >>.
Gennaro:- << Uha'! - Veramente? >>.
traNsocchia:- << Da dove sei uscito con questa maglietta a strisce da marina? - Neanche questo sai?
- Il Ponte fa parte della mia primissima fissazione d'adolescente in materia spettacolo, lo " Stage " ideale per esercitazioni fantasiose rivolte ad un pubblico dedito all'immaginario collettivo racchiuso in me stessa, in modo che m'ammirassero vestita da passerella illuminata. - Passa più gente di là, sotto l'arcata tra serata e nottata, di quanti ne puoi contare la domenica allo stadio ed io sto ancora qua, nonostante il pensiero comune di me negli altri, sia diventato realtà! >>.
Gennaro:- << Ecco spiegato i come e perché sul marciapiede accanto alla " Lampa ". - Sotto al Ponte, ci stai con una naturalezza che non ha eguali! - Disinibita, hai rivelato il tuo sogno da bambina che non cresce ed io pensavo a Cinecittà...>>.
traNsocchia:- << Vesuvian Set tra Vamp & Lamp >>.
Gennaro:- << " Set e' un ... a ot, sott'o ponte " ricordo celato non più segreto, dei veri trampolini di lancio, conservato nelle piste coniche che leggo nei tracciati dei tuoi seni! >>.
traNsocchia:- << Casseruola! - Ed io che credevo d'avere solo un tatuaggio?
- A volte l'ombra dei ponti disegna degli otto sotto le luci dei lampioni, intersecanti con quelle delle auto, allora su di una colonna d'ombra sento, alzando la testa, sotto l'Arco di Trionfo Troiano ...>>.
Gennaro:- << Qual è l'entrata : la freccia nell'arco della Colonna Traiana? - Dardo tosto da penetrare nel marmo della colonna, il vero piedistallo delle superstar pure, che noi uomini cerchiamo perché non resistiamo alle tentazioni spettacolari, qualora esistesse la scena adatta, ti farei veder ... >>.
traNsocchia:- << ... Bisogna cercare meglio - qualche colonna giusta dovremmo averla anche noi! - Raccontami come t'arrampichi fin là sopra? - Tra l'altro in questo momento non me la sento di spostarmi fino a Roma!
- Preferisco la scalata al successo lanciato, per assurgere alla pedana show della Colonna Spezzata
al Largo delle Vittorie - con il cielo, il mare e le stelle che fanno da corollario
all'importante scenografia naturale ed io sul piedistallo.
Lì si che ci vorrebbe il cento tredici per fermare le folle!
Quello è il posto dove la gente impazzisce quando lo spettacolo
sale di giri durante l'esibisce! >>.
Gennaro: - << Lei si esibisce diventa l'esibisce? - E guarda qua l'mpettito potente " Gennaran " che si tuffa nelle acque sotto al castello,
per combattere i coccodrilli che vogliono mangiare la principessa, in un sol boccone fare dei suoi peli una sola festa >>.
traNsocchia: - << Superfusto chiudi il portone che entrano gli invasori - non ce la fai neanche a cantare un rif in mia presenza che subito boccheggi in affanno d'emozione, ciò nonostante assurgi a maramaldo,
cioè violento con i deboli sotto al mio castello? >>.
Gennaro:- << Non sono ansimante, e benfatto intono - la tua idiosincrasia ai casini, me l'hai chiarita! - Immaginavo che sotto si nascondesse qualche motivo, ma non sospettavo ti calzasse così a pennello: io sono più coraggioso di te! >>.
traNsocchia:- << T'ho aperto il subconscio? >>.
Gennaro:- << Socchia trans bicchieri e cannucce! >>.
Cameriere:- << Signor e signor i drink sono serviti! >>.
traNsocchia:- << Scusi ... ma che si " sturcia " a fare, senza le vocali
finali?
Prima si è rivolto in modo niente meno che insolito, in senso negativo sia ben chiaro, per un locale elegante come questo - ora continua sulla falsariga precedente? - Per farla breve, il suo tono confidenziale e criptato alla radice, mi sembra fuori luogo a prescindere,
non ci conosciamo nemmeno e neanche sono, per la verità, interessata alle presentazioni >>.
Cameriere:- << Invece io la conosco ...! >>.
Gennaro:- << Il che non comporta maraviglia da parte nostra: la signorina è superstar! >>.
Cameriere:- << Infatti! - Non l'ho mai vista a cinema, in televisione o sui rotocalchi rosa. - La ricordo, invece e bene, dalla scuola elementare e non eravamo in classe mist ... a! >>.
Gennaro:- << Complimenti per la sua cattiveria! - Fa confusione tra misti ed androgeni!
- Misto ci sarà lei! >>.
Cameriere:- << Io non sono affetto da androginia? >>.
traNsocchia:- << Tu sei ricchione! >>.
Cameriere:- << Non voglio rovinarvi la giornata, però non è bello che lei signorina, quando mi vede, inganni gli astanti fingendo di essere il capo ... classe! >>.
Gennaro:- << Ma lei, come si perme ... >>
traNsocchia:- << ... Gennaro non t'intromettere! - Mi sono ricordata solo ora, chi è questo studente anonimo, da album di foto ricordo sbiadite - esemplare unico da ultimo banco e con gli occhiali - di quella classe di professionisti è l'unico che ha fatto una cattiva riuscita: cameriere dei miei stivali! >>.
Cameriere:- << Figuriamoci! - Ha parlato " Miss Premio Oscar ... ico Selvaggio " sui tacchi a spillo. - Il conto?! - Lasci stare prego! - Offro io per il troppo onore d'averla servita, insieme al suo produttore ed ora mi scusino - devo tornare a lavorare! - Con permesso! >>.
traNsocchia:- << Embeh! - Devo comprare questo locale assolutamente e lo devo mettere a lavare tazze e pulire cessi - così impara! >>.
Gennaro:- << Lavorare avendo in testa lui non deve essere edificante - nascondi qualche altro capriccio? >>.
traNsocchia:- << Se lo pigliassi a fissazione ... mi sposerei l'Avvocato, quello ha soldi e tanti da investire - non solo per il piano terra di questo palazzo! >>.
Gennaro:- << Fremi dalla voglia di rovinarci il Copacobananao?
- L'avvocato che si presenta con i fiori per te fino al fuoco, sarà pur vecchio, ma ciò non toglie resta, uno dei pochi a farmi ingelosire ... >>.
traNsocchia:- << Non ti far imbrogliare dall'emozione e senti questa: l'altro ieri mi ha detto che va in vacanza alle Maldive - ormai la meta del jet set è quella! - Vuole raggiungere il posto della villeggiatura in aereo - imbarcare lo Yacht sul primo cargo che si dirige da quelle parti e riceverlo là - perché lo annoia abbastanza la navigazione solitaria. - Ha aggiunto che sarebbe felicissimo se andassi con lui per la traversata oceanica di ritorno - sono solo tre o quattro settimane! >>.
Gennaro:- << Neanche un mese ... >>.
traNsocchia:- << Gli ho risposto è troppo!
- Una decina di giorni, è un pensiero che vale la candela - potrei andare al mare in concomitanza con la tua visita annuale, alla mamma in costiera >>.
Gennaro:- << Appunto! - Una settimana!
- Sai che non posso mancare, la vedo quasi mai. - Perché ti sei allungata d'altri tre giorni la vacanza arrivando fino a dieci? >>.
traNsocchia:- << Due giorni non si contano - alla stessa stregua di un po' d'amore sbagliato, un dì si consuma all'andata e l'altro venendo, a parte i fusi orari che si rallegrano dell'errore ... ed ancora uno n'avrai, per mettere a posto la casa, perchè in men che non si dica, saremo di nuovo insieme - noi due: perfetti! >>.
Gennaro:- << Un'ora, massimo due, se proprio c'è traffico da qui in costiera e viceversa, sono da quantificare per te tutto il tempo di una giornata tra andata e ritorno? - Allora, vediamo le consegne: rassetto le camere e l'appartamento tutto, prima e dopo, tra l'andata ed il ritorno. - In dieci giorni, l'ambiente atmosferico, incontrastato inquilino, produce polvere, tanto che io mi adopero di nuovo alle pulizie e per non sprecare tempo, tirando a lucido le suppellettili immagino esse reclamino la tua presenza >>.
traNsocchia:- << Un'ora senza te è un'eternità! - Con soddisfazione, noto sei in grado di fare tantissimo in una giornata - mi raccomando la polvere sotto al soffitto: sembra non ci sia ...
- Ti lamenti senza neanche immedesimarti nel bisogno fisico e mentale del tempo di climatizzazione che graverà su di me. - Chissà mai, dove ritroverò il cervello in questo trambusto da dieci giorni? >>.
Gennaro:- << Siamo noi tutti qua riuniti per ac ... clamarti a voce spiegata quando deciderai di mettere piede in spiaggia ed a temperatura corporea ottenuta ti tuffi in acqua e dopo qualche giorno di sole, tutta abbronzata ti ergi a capoclasse fra le teste d'uovo, profittando dei suoni " Ci chi ci " da lettera muta che non ci vuole nell'associazione calcio, dove il pubblico si sgola per la vittoria. - La parola importante che specifica il benessere fisico nell'ambiente da te usata nella frase precedente " Acclimatizzazione " è sbagliata: saresti capace di dare la voce anche ai sordi, entusiasti di lamentare i tuoi errori, quale loro rifiuto a priori d'ascolto >>.
traNsocchia:- << L'avvocato tra qualche giorno mi consegnerà due biglietti d'aereo a data aperta - prima però, dovrei decidere in che periodo andare - lui, ha anche aggiunto, che se fosse a cavallo tra i due mesi caldi, le mie settimane preferite, si potrebbe tentare la traversata oceanica insieme, di tanto in tanto nuotare, senza affogare a pancia piena per le risate a bocca aperta, esperienza che per non metterti in apprensione sin d'ora t'avvertirò: ha già vissuto! >>.
Gennaro:- << Mi conforta avverti di non essere un pesce di mare inesperto. - Scusa, perché due biglietti? >>.
traNsocchia:- << Di questa vacanza se ne parla dall'inverno ed io gli ho sempre ripetuto che più di una settimana, non ce la faccio a stare lontana e tra l'altro, neanche ho mai saputo se tu accondiscendessi a farmi andare fuori da sola ... figurarsi con lui: gli interrogativi si moltiplicano. >>.
Gennaro:- << In fase d'accettazione si, ma poi molto a malincuore ... bisogna convenire che se non è lui, sarebbe un altro - impossibile pretendere che te ne staresti una settimana senza corteggiatore >>.
traNsocchia:- << I biglietti sono due ed a data aperta, puoi venire anche tu! >>.
Gennaro:- << No! - A questo siamo arrivati? - Corna aperte oceaniche? - Una settimana, ventiquattro ore al giorno dopo giorno, nella stessa barca con lui - insopportabile! - Mai! - Affondatevi! >>.
traNsocchia:- << Embeh, t'adda veni' o singhiozze, ogni vota che mammeta te serve a tavola comme piace a tte, luntana 'a me! >>.
Gennaro:- << Nooo!
Tu me cuoglie! - Lo so che ai tuoi anatemi non si sfugge! - Hai troppi amici tra le alte sfere dell'esercito ed anche tra le file " Alleate " dove con i laser atomici raggiungono anche le cavità dell'intestino per giochi d'aria, figurati in bocca ... aperta, tra l'altro >>.
traNsocchia:- << Vabbeh! - Proprio perché ti voglio bene, avrai un solo singhiozzo. - Pensami bene, perchè da uno
a moltiplicare, non ci vuole molto! >>.
Una coppia al tavolo vicino li guarda. - I due zittiscono un poco - Donna traNsocchia apre la borsetta, ne estrae la penna e scrive sul tovagliolino di carta:- << Caro Gennaro, parliamo a bassa voce e cerchiamo di trattenerci dal fare figuracce " Stringiti lo stronzo in culo e la parolaccia in bocca " diceva Peppe Fetuso in circostanze del genere. - Anzi, impegno è: dare il meglio di noi sottovoce - poco male se i due del tavolo accanto origlieranno uguale sforzandosi un poco di più - sembrano " traNs new wave " di quelli che sentono e studiano " Subcaptoactionem " rompiballe nelle onde! >>.
traNsocchia:- << Allora perché fai l'uccellaccio del malaugurio? - Mi appresto a traversare l'oceano e certamente non posso stare nel terrore di un'onda che s'ingrossi, per l'interloquire della tua gelosia! >>.
Gennaro:- << Vabbeh! - Cambiamo discorso e cerchiamo di non intossicarci l'estate - siamo ancora in primavera - hai voglia e quanto tempo è davanti a noi per soddisfare litigando i nostri bisogni del piacere al caldo della nostra gelosia >>.
traNsocchia:- << La verità sta nella mia ... lungimiranza >>.
Gennaro:- << A rovinare i tempi anticipatamente sei imbattibile! - Sai quanta acqua dovrà scorrere sotto i Ponti, prima che raffredderai i tuoi bollenti spiriti? >>.
traNsocchia:- << Tanto io sto alle Maldive e tu in costiera ... salvo le nuvole che se ti coglieranno ti fermeranno a casa, mentre gioioso per il mio ritorno fai le pulizie >>.
Gennaro:- << I biglietti sono due, sufficienti, con dedica, per una " sveltina solare " di una settimana - alla " frienne magnanne " per non ingozzarsi da soli - neanche il tempo di riprendersi dalla scottatura dei primi giorni, che sei di ritorno a casa tutta " spellecchiata " >>.
traNsocchia:- << Assolutamente! - Andrò con l'amica mia " Troppo Bella
'Ncopp'a Saittella" >>.
Gennaro: - << Ci sarà da mettere il cartello " Chiuso per ferie " affisso al pilone del Ponte? >>
traNsocchia:- << Ah,ah! - Senti questo fatto che non sai:- Quando ci fu la retata della settimana scorsa e ci portarono in questura stipandoci in uno stanzone, dove tutte eravamo sedute e se ne potevano contare una cinquantina di noi travestiti eccetto uno - chissà cosa faceva? - Tra l'altro ti somigliava pure!
Questi, sconosciuto, nel blindato recitava una poesia - iniziava sempre con la parola titolo " traNsex " cui ripeteva guardandoci per poi sciorinarla: naturalmente diagnosticato, pensiero scivolato, nella mente fin giù sudato, di mascara e belletto, impastato.
Se leggete davanti allo specchio, aggiungeva guardandosi intorno come per riflettersi, vi ritroverete Ex Trans.
- Sentite? - Cosa vi sentite: non è il proprio " Ex " è traNs?
- Non ricordo quante volte ripe...te' questa poesia e finali relative dai seni abbondanti per alimentare cultura, capovolta a sorpresa che mi fischia ancora nelle orecchie, fin quando non arrivammo in caserma, dove tentò più volte d'affacciarsi al terrazzo >>.
Gennaro:- << Ti pareva non sarei corso subito, per non lasciarti in balia dei poliziotti o di trans mentali, lontani dall'essere sessuali, se non nella propria idea del turbamento?
- Arrivai alla Caserma dei Carabinieri, con il blindato dietro - vidi il mezzo scomparire oltre i cancelli, i quali a me non furono permessi di varcare >>.
traNsocchia:- << Esatto! - Ciò dichiarò " Occhio che Parla " scorgendoti in auto, mentre il nostro mezzo blindato s'apprestava ad entrare in Questura >>.
Gennaro:- << Ah, Occhio che Parla, la famosa stellina sul versante occidentale della città che essendo corta di pelle, quando stringe il deredano, fa l'occhiolino alla fortuna. - A stare con lei, c'è da tenere lo specchietto a mo' di paletta del vigile urbano - che libidine - auguri! >>.
traNsocchia:- << La signora del piano di sopra, sostiene che il marito ha le emorroidi ed in un sito medico Internet, ha letto che si raccomanda di bilanciare il fulcro corporeo chiudendo le natiche, come a trattenersi dall'andare in bagno e contare fino a dieci, ripetendo l'operazione fino a trenta volte. - Pare che tali pratiche funzionino se l'esercizio è ripetuto mattino e sera. - Attualmente, c'è da stabilire la natura dell'insorgenza di un nuovo malessere: questa terapia autogena, potrebbe avergli scombussolato il suo sistema che si è trovato a rimescolare i succhi gastrici facendoglieli salire fino in gola, procurandogli nausea e palpitazioni. - L'applicazione corporea del concetto sartoriale, del sale quando non scende e viceversa, come si usa dire, di un capo che si appende addosso, perché non calza a pennello, in questo caso sembra esaltarsi strettamente in cammino.- Infatti, come un rituale tecnico che si celebra due volte al giorno, nei viali del parco, il nostro eroe se ne va in cammino - è uno sballo pensarlo a passetti e con le mani in tasca, portando il conto tra le dita, per non dimenticare le orazioni - le vere colonne ... >>.
Gennaro:- << ... Del Rosario! - Certo che l'amico è sfortunato assai: ripara un pezzo per guastarne un altro paio, dovrebbe farsi benedire da un prete un attimino diverso. - In America ve ne sono a iosa di spirituali particolari nelle file del clero - il Vaticano è in apprensione. - Indubbiamente, essere poveri, nel paese che detiene il cinquantadue per cento della ricchezza mondiale, deve essere una calamità avversa, di dimensioni apocalittiche e questo luogo comune vigente, può indurre certi preti distratti a farsi avvincere dai beni terreni, piuttosto che dal viatico spirituale pastorale >>.
traNsocchia:- << Secondo te gli esorcisti sono tutti omosessuali? - In genere picchiano le donne per far uscire loro il diavolo da corpo - o no? >>.
Gennaro:- << Non lo so! - A volte ho l'impressione che sia tutta una distrazione in cerca d'aspirazione, in questo caso spirituale, la quale, ahinoi, in cotal modo si manifesta deviata. - Allora ecco che m'interessa più il reef patogeno del marito della tua amica che poverino conta sess ... anta volte al giorno! >>.
traNsocchia:- << Sempre lo stesso! - Il maresciallo inizia a chiedere le generalità; una dopo l'altra giunge il turno di una mia collega molto conosciuta, una dirimpettaia di marciapiede di un tempo al coperto sotto al Ponte la " Vichinga " collezionista accorta di fidanzati dall'aria culturale, pronti per una spolverata Nobel. - Non la vedevo da qualche anno o forse più e per mettersi in mostra, allorquando venne il turno delle presentazioni della mia amica, esclamò uscendosene dalla propria chioma " Troppo Bella 'Ncopp'a Saittella " è il suo nome, Signor Maresciallo - aggiungendo: non lo pronuncia per timidezza! - Nell'ilarità generale, il tipo in borghese tra noi chiese " Saittella " è il nome d'arte o il cognome?
- Pisciate sotto dalle risate, gendarmi, compreso!
- Scusa ma rif si scrive con la " i o due e "? >>.
Gennaro:- << Con le due vocali femminili racchiuse tra consonanti, è costruita la parola inglese che sta per " scogliera ". - Tu sei stata solo in Questura. - Caso mai ti dovesse capitare d'andare a contare le onde del mare come fece Papillon, dall'alto dell'isola dove c'è la prigione, ricordati di chiudere il portone, altrimenti scappano i ladri e lo scoglio si svuota >>.
traNsocchia:- << Con un protettore come te - cos'altro mi deve succedere? - Sarebbe interessante leggere il nostro futuro, nella sfera visiva di " Occhio che Palla "! >>.
Gennaro:- << Vedi se " El Pelotator de la Bala " assicura l'anno prossimo il Napoli sarà in serie A - in una sola legislazione collezioneremo tutto quanto dalla doppia C alla A >>.
traNsocchia:- << Il calcio è in crisi profonda, la nostra città, quando si tratta di sperimentare fenomeni di traNsizione del genere, è leader - ora che tutti hanno preso coscienza del dramma dello sport contemporaneo, pare si stia correndo ai ripari ed inizieranno i risultati per gli azzurri >>.
Gennaro:- << Torniamo a noi. - Il mare era blu notte, quando i carabinieri riempirono i cellulari di traNs. - Fu un momento difficile, a pensarci ora, esso si tinge di comicità: il bar sotto la questura si riempì di fidanzati in libera attesa ... schiava. - Apriti cielo! - Arrivò Cesare dalla Domitiana
detto lo Schiavato >>.
traNsocchia:- << ... " Ato Cesare! " - Ecco uno che ammiro! - Mai un gesto virulento, niente più, se non alzare la voce qualche volta per farsi rispettare >>.
Gennaro:- << Di lui si vocifera che non volendo fare il fabbro, mestiere del padre, si sia invaghito dell'ardente fucina di una figlia di ... dello stesso nome della gatta di Papini e l'abbia messa sotto la rossa lampadina >>.
traNsocchia:- << Oh cacchio! - Un figlio di ... che s'innamora della figlia di ...? >>.
Gennaro:- << Lo Schiavato, il figlio maschio del fabbro, apostrofò tutto fiero, in petto ardito, mostrandosi in senso di sfida verso di noi, impauriti dalla sua forza bruta, mentre s'accarezzava il collo fino a farci sentire le catene, allorquando iniziò a dare fiato alla sua voce " Finalmente non siamo a fare i pali, mentre le nostre fidanzate ... ". - ... In quel preciso istante, compare un tipo che non vedevo da bambino, questi non aveva mai avuto niente da spartire con noi e non so spiegarmi perché inibisse con la sua presenza la frase del baldanzoso collega, facendogliela interrompere. - Il venditore ambulante, stranissimo personaggio, e come allora da ragazzino lo rivedevo, con quella sua sporta dall'odore particolare di ricotta di fuscello che da anni non fiutavo. - Guardavo stupito la figura conosciuta, rincorrendola nei ricordi lontani - forse qualcosa d'analogo, dovette succedere anche all'oratore che s'interruppe - ... quand'ecco entrare in scena una troupe televisiva che montava lo stupore andando dritta sul ricottaro " Originale " quello con i latticini veri, tanto per intenderci e fermandolo lo intervistò. - Quasi tutti noi, i cosiddetti " Protettori " ci guardammo increduli e facemmo per allontanarci, quando " Pepp'o 'Nzisto " entrò in scena e propose " Scusate, potrei parlare con il produttore "? - Uno di quelli rispose " Con il produttore delle mozzarelle di bufala "? - A volte basta così poco per far allontanare tutti in buon ordine. - Ce ne andammo convinti che se fossimo rimasti un altro minuto lì, il giorno dopo avremmo letto a titoli cubitali sui giornali del racket dei magnacci a colazione sotto la Questura, i quali reclamavano le loro brave ragazze dedite alla casa ed ai fornelli, imprigionate in un fermo forzato, e questo tipo di pubblicità, si sa, piace alle testate di giornale e non fa altro che aumentare le retate. - Meglio evitare! >>.

segue II parte

danca (Daniele Campagna)

unread,
Aug 13, 2015, 3:24:29 PM8/13/15
to
Il 08/13/2015 07:16 PM, Riccardomustodario ha scritto:
> Riccardomustodario
> traNsocchia Sotto i Tre Ponti
>
>
> Capitolo I
>
> Un'aria leggera e sottile si rallegra al canto di traNsocchia:- << Il cielo, il mare, le stelle sembrano più belle se dal Ponte non guardi che quelle >>.
> Gennaro:- << Ehilà! - Donna traNsocchia, con piacere annoto stamani, la sua levata dal letto, con voce soave. - In genere, la principessa di questa casa, si sveglia tardissimo e con tono da impasto caramellato a fior di labbra mischiato al rossetto si fa in sol do re mi ... >>.
> traNsocchia:- << ... La si do ... >>.
> Gennaro:-<< ... Avanza ad oltranza in cadenza >>.
> traNsocchia:-<< Hai ascoltato qual timbro vocale potente vibra tra le pareti, dopo una notte di primavera lontana dai Ponti? >>.
> Gennaro:- << Cosa aggiungere mia cara? - Bene avresti fatto a seguire i miei consigli predicato di vertici al trionfo da incoronata più acclamata stella di Hollywood, di già, all'apertura degli occhi miei, ti fossi sì presentata, invece non hai mai voluto smuovere le chiappe da questi vicoli, e diciamolo pure, causa l'innamoramento perditempo con il figlio del salumiere, il quale dopo averti infilzata, brasata e rigirata come porchetta più che troietta, alla fine non ti ha neanche sposata ed ora come una mozzarella attenta a non perdere latte al silicone da tutte le parti, devi affrontare la situazione di petto, per mostrati in grado di sognare qualcosa di meglio da presentare in alternativa allo svanito Supermarket alimentare, buon partito economico dalle cassi attive >>.

<cut>

Ma ti rendi conto che un lettore avido quale io sono non riesce ad
andare oltre la parte che ho riportato?
Forse dopo viene il bello, non lo saprò mai, forse devi migliorare gli
incipit.

>
> segue II parte
>

Argh.

--
"Everybody should pay taxes with a smile"
I tried, but they want money.

Riccardomustodario

unread,
Aug 13, 2015, 4:15:46 PM8/13/15
to
ti fossi, ignorando il linguaggio di un particolare tipo di persone.

--
ciak
riccardo

danca (Daniele Campagna)

unread,
Aug 13, 2015, 5:08:40 PM8/13/15
to
Il 08/13/2015 10:15 PM, Riccardomustodario ha scritto:

>>
>> Ma ti rendi conto che un lettore avido quale io sono non riesce ad
>> andare oltre la parte che ho riportato?
>> Forse dopo viene il bello, non lo saprò mai, forse devi migliorare gli
>> incipit.
>
> ti fossi, ignorando il linguaggio di un particolare tipo di persone.
>
> --
> ciak
> riccardo

Si', del resto la rana nello stagno emette un grido azzurro.

Dan

Riccardomustodario

unread,
Aug 13, 2015, 5:43:27 PM8/13/15
to
On Thursday, August 13, 2015 at 10:08:40 PM UTC+1, danca (Daniele Campagna) wrote:
> Il 08/13/2015 10:15 PM, Riccardomustodario ha scritto:
>
> >>
> >> Ma ti rendi conto che un lettore avido quale io sono non riesce ad
> >> andare oltre la parte che ho riportato?
> >> Forse dopo viene il bello, non lo saprò mai, forse devi migliorare gli
> >> incipit.
> >
> > ti fossi, ignorando il linguaggio di un particolare tipo di persone.
> >
> > --
> > ciak
> > riccardo
>
> Si', del resto la rana nello stagno emette un grido azzurro.
>
> Dan
> --


s'era già capito all'inizio sei impazzita in predicato al femminella che sei ancora a vedersi adolescente

allora beccati que':========================================>
ed impara a fare l'uomo
--
ciak
riccardo

danca (Daniele Campagna)

unread,
Aug 13, 2015, 6:02:23 PM8/13/15
to
Il 08/13/2015 11:43 PM, Riccardomustodario ha scritto:
> On Thursday, August 13, 2015 at 10:08:40 PM UTC+1, danca (Daniele Campagna) wrote:
>> Il 08/13/2015 10:15 PM, Riccardomustodario ha scritto:

...

Stavo incamerando l'intelligibile del vespro idilliaco quando il sipario
si parò e sparò. Nonno: "ho bevuto un grappino!" Io osservavo una
formica nuda sul tavolo che correva rettilinea in curve abissali. Se
bastasse un insulto.
Lella: "ho voglia di fale all'amore!" Ma io spensi il mozzicone nel vano
di un desiderio arguto.
La formica correva, correva. La sua ombra luminosa al barbaglio
istantaneo d'una reazione infrasettimanale si esprimeva in costanti
angoli pedissequi che derivavano la derivata, né più ne meno.
Lella capì, ma aveva le calze esotericamente abbassate e tacque sognatrice.
"non ho silenzi da offrirti" dissi.
"Lo so, ma non è come quando eravamo giovani"
La crepa sul muro si allargava, mentre io guardavo la luna attraverso il
soffitto.

"Forse non dovrei più scrivere", dissi.

>
> --
> ciak
> riccardo
>

ciok
Dan

--

Soviet_Mario

unread,
Aug 13, 2015, 10:34:20 PM8/13/15
to
beh, tu non ti rendi conto di avere battuto il record
assoluto di resistenza, e che il secondo classificato, ha
letto solo il titolo, e il terzo, il nickname :)


>
>>
>> segue II parte
>>
>
> Argh.
>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

Riccardomustodario

unread,
Aug 14, 2015, 12:33:08 AM8/14/15
to
battuto?

traNsocchia che batte ti è andata in testa lasciando trapelare ancora una volta la tua invidia e presa di posizione spia qual sei, parte " StrunZ "

--
ciak
riccardo

Riccardomustodario

unread,
Aug 30, 2017, 1:21:38 PM8/30/17
to
NB le casse, sarà prima della pubblicazione, altrimenti non si vende

Riccardomustodario

unread,
Dec 6, 2019, 8:46:56 PM12/6/19
to
On Friday, August 14, 2015 at 3:34:20 AM UTC+1, Soviet_Mario wrote:
Ah, ah!
Ma quanto si' STRUNZ.
On Thursday, August 13, 2015 at 6:16:25 PM UTC+1, Riccardomustodario wrote:
> Riccardomustodario
> traNsocchia Sotto i Tre Ponti
>
>
> Capitolo I
>
> Un'aria leggera e sottile si rallegra al canto di traNsocchia:- << Il cielo, il mare, le stelle sembrano più belle se dal Ponte non guardi che quelle >>.
> Gennaro:- << Ehilà! - Donna traNsocchia, con piacere annoto stamani, la sua levata dal letto, con voce soave. - In genere, la principessa di questa casa, si sveglia tardissimo e con tono da impasto caramellato a fior di labbra mischiato al rossetto si fa in sol do re mi ... >>.
> traNsocchia:- << ... La si do ... >>.
> Gennaro:-<< ... Avanza ad oltranza in cadenza >>.

secondo voi come dovrebbe parlare il magnaccio di un travestito?
vabbeh!
il verismo è una stronzata.

Riccardomustodario

unread,
Dec 21, 2019, 8:53:35 AM12/21/19
to
Diglielo dichiaro ammia per Hegel la somma delle tesi parziali ci da la verità mentre per rimuda Riccardomustodario non c'è bisogno di tesi antitesi e sintesi, si procede spediti grazie alla unica e sola tesi al punto più alto nell'universo delle tesi " Sfiorare l'impossibile : Chiarezza ".

Rimuda Riccardomustodario

unread,
Oct 8, 2021, 2:52:39 PM10/8/21
to
On Friday, August 14, 2015 at 3:34:20 AM UTC+1, Soviet_Mario wrote:
Terzo?
Tetralogia - nei secoli bui prese significato di paura per il numero 4 -
era in origine ( Grecia ) la presentazione di 4 Opere che sancivano se il tal dei tali era da considerale in grado oppure no, di essere preso in considerazione

tanto per inciso: traNsocchia è superstiziosa e quando fa buio batte sotto i tre ponti.
ma tu a livello CULtura capisci il ricchione che sei, ti meriti il Nobel Affricano
https://groups.google.com/g/it.arti.scrivere/c/o4HG54oE-ZU/m/MJkAMAR-BAAJ?hl=en
notare nel filone Danca che non va oltre Supermarket alimentare, buon partito economico dalle cassi attive ...
vale a dire fulminata da ITechnodemocratic Primo Party Digitale Mondiale che fa della Ricchezza Individuale il suo cavallo di battaglia, ovviamente la pezzente Danca non riesce ad andare oltre.

Ma perchè il Premio Nobel all'Africano e non i 6.000 EUro pro-capite come palesato da Noi ITechnodemocratic quale giusto compenso ad ogni cittadino del continente nero, da noi occidentali, sfruttato a più non si può?
Tassare noi occidente per far crescere l'Africa è più di un dovere, se non vogliamo essere schiacciati dalla loro numerosa pressione



> e per lubrificarsi
> > l'ano che si fa sfondare usa la burrata di viale monza
> > che alcuni dei suoi tarzanelli leccaculo gli promettevano?
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages