Gustav Leonhardt - discografia

16 visualizzazioni
Passa al primo messaggio da leggere

luziferszorn

da leggere,
27 gen 2012, 19:16:3627/01/12
a
Il Gustavo ha inciso un casino!
Quante volte le partite per clav di JSB?
Qualcuno ha l'edizione DHM, dovrebbe essere 1983, pare d'aver capito

grazl

Shapiro used clothes

da leggere,
28 gen 2012, 04:40:0828/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:bd661071-ca0a-44bb...@n6g2000vbz.googlegroups.com...
> Il Gustavo ha inciso un casino!
> Quante volte le partite per clav di JSB?
> Qualcuno ha l'edizione DHM, dovrebbe essere 1983, pare d'aver capito

Cerca qui:
http://www.bach-cantatas.com/NVD/BWV825-830.htm

dR

Shapiro used clothes

da leggere,
28 gen 2012, 04:44:2028/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:bd661071-ca0a-44bb...@n6g2000vbz.googlegroups.com...
> Il Gustavo ha inciso un casino!
> Quante volte le partite per clav di JSB?
> Qualcuno ha l'edizione DHM, dovrebbe essere 1983, pare d'aver capito

Meglio ancora:

http://www.bach-cantatas.com/NVD/BWV825-830-Rec3.htm

Come sospettavo, č degli anni '60.
Ammesso che la si trovi, č sicuramente preferibile a quella in circolazione
della Virgin.

Perņ, quanta roba non ripubblicano, e meriterebbe: l'incisione della Verlet,
per es.

dR

luziferszorn

da leggere,
28 gen 2012, 08:56:1328/01/12
a
On 28 Gen, 10:44, "Shapiro used clothes" <vittorio...@tin.it> wrote:
>
> Come sospettavo, è degli anni '60.


Vedo (grazie): registrate tra il '63 e il '70
http://www.bach-cantatas.com/Pic-NonVocal-BIG/Leonhardt-K10-5[DHM].jpg


> Ammesso che la si trovi, è sicuramente preferibile a quella in circolazione


perché preferibile?

Shapiro used clothes

da leggere,
28 gen 2012, 16:06:5028/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:19ba9a06-8bcf-465f...@p13g2000yqd.googlegroups.com...

>perché preferibile?

Allora: in circolazione trovi due doppi della Virgin, che puoi assaggiare in
rete (Jpc, per esempio) con Suites Inglesi e Partite. Su ClassicToday puoi
leggere le recensioni. Lo strumento usato in queste registrazioni č diverso
da quello della versione DHM, ed č cambiata anche l'interpretazione: va
piuttosto svelto e non fa ritornelli nelle danze (soprattutto nelle Suites
Inglesi, ma mi pare anche nelle Partite). Molto diverso l'atteggiamento
nelle registrazioni precedenti; sono presenti i ritornelli, anche se non
tutti -prendi con beneficio d'inventario, perché le ho sentite ma non le
possiedo, eccetto che le S.Francesi, il WTK e il doppio con Arte della Fuga
e Ouverture Francese; nelle Suites Francesi non fa proprio tutti i
ritornelli, ma ne fa parecchi- e in generale va meno per le spicce, i tempi
sono piů pacati. Inoltre ho l'impressione che anche la registrazione sia
migliore.
Anche nel caso delle Goldberg esistono due registrazioni, una DHM e una
Telefunken o Teldec, quel che č. Trovo preferibile la DHM.

dR

Shapiro used clothes

da leggere,
28 gen 2012, 16:14:3428/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:bd661071-ca0a-44bb...@n6g2000vbz.googlegroups.com...

> Il Gustavo ha inciso un casino!

Se vuoi un disco recente da non perdere (imho)...

http://www.prestoclassical.co.uk/r/Alpha/ALPHA026

anche questo non deve essere male (non ce l'ho, ancora)

http://www.prestoclassical.co.uk/r/Alpha/ALPHA073

Se vuoi assaggiarli, basta cercare su Jpc.

dR

luziferszorn

da leggere,
29 gen 2012, 10:29:0729/01/12
a
On 28 Gen, 22:06, "Shapiro used clothes" <vittorio...@tin.it> wrote:
>
> Allora: in circolazione trovi due doppi della Virgin, che puoi assaggiare in
> rete (Jpc, per esempio) con Suites Inglesi e Partite.


ce le ho; dopo la di-partita ho subito acquistato le partite (e
un'altra decina di dischi, tutti a prezzi incredibili) che ricordavo
dai primi anni ottanta, ascoltate per radio, la prima in particolare
(prob la più bella suite di bach in assoluto). Questo per dire che
sono andato avanti anni con un ricordo indelebile di quelle
interpretazioni. In sostanza sono bastate un paio di suites, i
concerti per clavicembalo, una invenzione e parte dell'arte della fuga
per capire che quello era il modo migliore per suonare bach - in culo
ai tanti pianisti che di bach avean fatto metronomo.

Ora il problema è che pensavo ci fosse una sola edizione, e visto che
le partite registrate per la EMI/Virgin risalgono all'aprile 1986 (e
1987 come data di pubblicazione) i conti non mi tornano più; dunque il
primo ascolto credo fosse della prima edizione.

Sulle differenze, prima vorrei riascoltare almeno la prima partita
nella prima versione; queste del 1986 mi sembrano comunque
superlative: fraseggio, rubato, tempi, qualità timbrica del clavi,
accordatura e misteri vari, mi pare tutto di un livello piuttosto alto
(e non credo un artista come Leonhardt riprenda a registrare il tutto
se nopn per dare qualcosa di più rispetto alla prima versione). Cmq le
registrazioni anni sessanta sono fuori catalogo, mi pare.

lq

Shapiro used clothes

da leggere,
29 gen 2012, 16:41:3129/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:b35f036e-ded2-470f...@o20g2000yqh.googlegroups.com...


>(prob la più bella suite di bach in assoluto).

Probabilmente la più accessibile. Non parlo di tecnica, ovviamente: la giga
è abbastanza difficile.
E' comunque un fatto che l'hanno avuta in repertorio in tanti, compresi
alcuni grandi talenti (Lipatti, su tutti).
Qualcosa vorrà dire.

>In sostanza sono bastate un paio di suites, i
>concerti per clavicembalo, una invenzione e parte dell'arte della fuga
>per capire che quello era il modo migliore per suonare bach - in culo
>ai tanti pianisti che di bach avean fatto metronomo.

?
Esistono tanti modi per arrivare a Bach. Non è artista che si risolva in una
formula esclusiva.
Quello di Leonhardt è un bel Bach. Dovrei dire era. Il tempo passa, si fanno
avanti altre idee e altri talenti.
Prova a sentire le Partite di Christophe Rousset, per esempio. Ha inciso
anche le Suites, Inglesi & Francesi.
C'è poi da dire:
1) Ci sono stati e ci sono diversi pianisti di valore che non suonano un
Bach metronomico. Anzi.
2) Se hai sentito Concerti, Invenzioni e Arte della Fuga sono sicuramente
incisioni della DHM.
Anche se la stessa AdF è stata incisa due volte, una per la Vanguard
all'inizio degli anni sessanta, e un'altra per la DHM più avanti. Questa
seconda ha la caratteristica di non includere il Contrappunto incompiuto a
tre soggetti, che Leonhardt giudicò (con argomenti interessanti, anche se
forse non conclusivi) estraneo all'AdF. Stesso discorso per Invenzioni e
Sinfonie, incise solo per DHM (disco ideale per iniziare qualcuno al Bach
clavicembalistico).

>Ora il problema è che pensavo ci fosse una sola edizione, e visto che
>le partite registrate per la EMI/Virgin risalgono all'aprile 1986 (e
>1987 come data di pubblicazione) i conti non mi tornano più; dunque il
>primo ascolto credo fosse della prima edizione.

Visti i pezzi che mi citi, direi di sì.

>Sulle differenze, prima vorrei riascoltare almeno la prima partita
>nella prima versione; queste del 1986 mi sembrano comunque
>superlative: fraseggio, rubato, tempi, qualità timbrica del clavi,

A me no.
Leonhardt spesso mi piace molto, in quei dischi della Virgin, sinceramente,
no.
Le più belle Partite al clavicembalo che abbia sentito sono quelle, come
dicevo sopra, di Rousset. Pari merito, Scott Ross, leggermente sotto la
mitica Blandine Verlet.
Le più belle al pianoforte quelle di Gould, menzione d'onore alla
registrazione 1949-50 della Tureck, altra menzionissima alla Prima Partita
di Lipatti.

>registrazioni anni sessanta sono fuori catalogo, mi pare.

Il WTK si trova ancora, forse anche l'AdF.

dR

Shapiro used clothes

da leggere,
29 gen 2012, 16:43:1629/01/12
a

"Shapiro used clothes" <vitto...@tin.it> ha scritto nel messaggio
news:jg4eec$rli$1...@speranza.aioe.org...

> Il WTK si trova ancora, forse anche l'AdF.

Questo dovrebbe essere un recupero del periodo DHM (la linea si chiamava
Seon, ed è di proprietà della Sony, credo)

http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Johann-Sebastian-Bach-1685-1750-Franz%F6sische-Suiten-BWV-812-817/hnum/1472163

dR

luziferszorn

da leggere,
30 gen 2012, 08:15:3930/01/12
a
On 29 Gen, 22:43, "Shapiro used clothes" <vittorio...@tin.it> wrote:
>
> > Il WTK si trova ancora, forse anche l'AdF.
>



Del WTK ho trovato solo il primo doppio cd; dell' AdF l'edizione del
1953 (collana The Historical Series Vanguard); tutti dischi
interessantissimi e tutti a prezzi ragionevolissimi (5 € ca. a cd e
anche meno); insomma prezzi che non ti fanno venir voglia di
attaccarti a un torrent...

lq

Shapiro used clothes

da leggere,
30 gen 2012, 13:17:4130/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:ba1a458c-500a-4328...@o12g2000vbd.googlegroups.com...

>Del WTK ho trovato solo il primo doppio cd; dell' AdF l'edizione del
>1953 (collana The Historical Series Vanguard); tutti dischi
>interessantissimi e tutti a prezzi ragionevolissimi (5 € ca. a cd e
>anche meno); insomma prezzi che non ti fanno venir voglia di
>attaccarti a un torrent...

Adesso che è scomparso ripubblicheranno molto.
In ogni caso, spendendo un po' di più, si trova anche il cofanettone della
Leonhardt edition.
Vale la pena (si può anche scaricare, credo).


dR



Shapiro used clothes

da leggere,
30 gen 2012, 13:23:0630/01/12
a

"Shapiro used clothes" <vitto...@tin.it> ha scritto nel messaggio
news:jg6ms3$4d0$1...@speranza.aioe.org...

> Adesso che è scomparso ripubblicheranno molto.

http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Gustav-Leonhardt-Jubilee-Edition/hnum/8493525

dR

luziferszorn

da leggere,
30 gen 2012, 13:57:3830/01/12
a
On 30 Gen, 19:23, "Shapiro used clothes" <vittorio...@tin.it> wrote:
>
> > Adesso che è scomparso ripubblicheranno molto.
>
> http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Gustav-Leonhardt-Jubilee...
>


avevo preso l'altro due estati fa :-)
http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Gustav-Leonhardt-Edition/hnum/7573798





Shapiro used clothes

da leggere,
30 gen 2012, 16:38:1130/01/12
a

"luziferszorn" <pan2...@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:b9262e8b-4ee0-4021...@dn8g2000vbb.googlegroups.com...

>http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Gustav-Leonhardt-Edition/hnum/7573798

Bellissimo.
Ad esempio, le Sonate per violino e cembalo mi sa che sono un po' più belle
in questa versione (l'altra è con Kuijken).

dR




Rispondi a tutti
Rispondi all'autore
Inoltra
0 nuovi messaggi