Casa sicura

22 views
Skip to first unread message

Nomen Nescio

unread,
Jul 30, 2016, 3:18:58 PM7/30/16
to

Dovendo costruire una nuova villa voi come la proteggereste a
livello
fisico da intrusioni illegali?
Voglio dire ci mettere una muraglia tutta intorno? Ma a cosa
servirebbe?
Si potrebbero usare delle corde o delle scale (se non è troppo
alto),
ed entrare lo stesso poi buttare giù una finestra ed entrare...



Voi come la proteggereste?
(Escudendo gli allarmi ma proprio per una questione di non poterci
entrare fisicamente...).

Mi date qualche link che mostri invece come costruire una casa
veramente
sicura per evitare intrusioni non volute?

eddy

unread,
Jul 31, 2016, 5:25:28 AM7/31/16
to
Premesso che non esiste una casa sicura. Quello che si può elevare è il livello di sicurezza al giusto grado, ovvero il rapporto sicurezza/cosa da proteggere

la sicurezza oggi è di 2 tipi:
fisica, ovvero la progettazione dell'intero edificio è basata sulla riduzione degli elementi deboli es. finestre porte, questo è l'approccio tipico per gli "edifici sensibili" . Il progetto è quindi basato sulla riduzione del rischio potenziale tipico dell'uso e della posizione, isolata, cittadina suburbana, ecc.
"elettronica" oggi fondamentale ma è debole se di tipo commerciale il primo a comprare un nuovo prodotto è proprio il ladro, anche qui la sicurezza si ottiene con soluzioni progettate ad hoc

Inoltre occorre prevedere se deve "difendersi" da solo, senza presidio umano, oppure è presidiato. Ovvio che una abitazione appartiene alla "autodifesa" ovvero il progetto e la conseguente costruzione deve essere in grado di ritardare il più possibile l'intrusione, lo scopo è quello di "sconsigliare" il ladro e mandarlo da un'altra parte, è ovvio che il ladro tenderà a "scegliere" tra un edificio che ha una "resistenza" di 2/3 ore, uno in cui si entra in 20 minuti, quello in cui entra in 20 minuti corre minori rischi.
Tipico esempio del concetto: per gli appartamenti in condominio il livello di sicurezza di una porta blindata, quella progettata appositamente ed in esemplare unico non verrà mai attaccata dal ladro, a mano che dentro non ci sia qualcosa di molto appetibile, preferirà quella del vicino. Es. la porta del mio studio pesa 450Kg, è ancorata alla struttura in c.a. dell'edificio, hanno visitato tutto il palazzo escluso il mio studio e quello di un amico, anzi ci hanno messo il "segno" di lasciar perdere :) Ovvio che ho detto solo il peso ma non come è fatta :)
In altri casi perfino le pareti sono a prova non solo di ladro ma in alcuni casi anche di esplosivo,come vetri, infissi ecc. che possono andare dal semplice anti effrazione con la mazza, alla resistenza agli esplosivi militari.

Quindi la protezione standard, quella che ti fa "sentire sicuro" non esiste il ladro od il rapinatore conosce bene le tecniche, l'unica è la soluzione "unica" e progettata ad hoc.

Chiaramente nessuno va a mettere in internet link per queste cose, neanche i file di progetto vengono messi in cloud, ma conservati in server non connessi ad internet, e "sotto chiave", è una corsa continua tra "guardie e ladri" appena una cosa diventa conosciuta viene aggredita e tocca ricominciare a pensarne di nuove.

Anonymous

unread,
Aug 2, 2016, 10:22:20 AM8/2/16
to

Il 31/07/2016 11:25, eddy ha scritto:
> la sicurezza oggi è di 2 tipi:
> fisica, ovvero la progettazione dell'intero edificio è basata sulla riduzione degli elementi deboli es. finestre porte,
> questo è l'approccio tipico per gli "edifici sensibili" . Il progetto è quindi basato sulla riduzione del rischio
> potenziale tipico dell'uso e della posizione, isolata, cittadina suburbana, ecc.

E proprio a questo tipo di sicurezza mi riferivo.. quella fisica..
cioè l'impossibilità di entrare nella struttura.
Il problema pero' si pone non solo quando non sei in casa ma anche
e soprattutto quando ci sei ad esempio l'assalto
potrebbe avvenire di notte e se volessi lasciare le finestre aperte
come ti proteggi mentre dormi?
Se la villa è situata ad esempio in una zona abbastanza isolata
come potresti proteggerla dalle intrusioni costruendo
una muraglia che non permetta l'accesso nemmeno al giardino? In
questo caso potresti tenere le finestre aperte...


> "elettronica" oggi fondamentale ma è debole se di tipo commerciale il primo a comprare un nuovo prodotto è proprio il
> ladro, anche qui la sicurezza si ottiene con soluzioni progettate ad hoc

Mah, io non credo che l'elettronica in certe situazioni possa
salvarti dall'intrusione, anche perchè gli allarmi e la
sorveglianza non impediscono di per sè a chi vuole entrare
illegalmente di non farlo soprattutto se sa che i soccorsi
potrebbero ritardare parecchio ad arrivare oppure se sei in casa
potresti non riuscire comunque a difenderti anche se
armato magari proprio sfruttando il fattore sorpresa... (Es. notte
fonda)


> Tipico esempio del concetto: per gli appartamenti in condominio il livello di sicurezza di una porta blindata, quella
> progettata appositamente ed in esemplare unico non verrà mai attaccata dal ladro, a mano che dentro non ci sia qualcosa di > molto appetibile, preferirà quella del vicino. Es. la porta del mio studio pesa 450Kg, è ancorata alla struttura in c.a.
> dell'edificio, hanno visitato tutto il palazzo escluso il mio studio e quello di un amico, anzi ci hanno messo il "segno"
> di lasciar perdere :) Ovvio che ho detto solo il peso ma non come è fatta :)

Beh gli appartamenti nei condomini sono abbastanza sicuri a meno
che non si trovino proprio al piano terra o al primo piano,
in questi casi una porta blindata ben fatta è più che sufficiente
ad impedire l'intrusione.


> In altri casi perfino le pareti sono a prova non solo di ladro ma in alcuni casi anche di esplosivo,come vetri, infissi
> ecc. che possono andare dal semplice anti effrazione con la mazza, alla resistenza agli esplosivi militari.
>
> Quindi la protezione standard, quella che ti fa "sentire sicuro" non esiste il ladro od il rapinatore conosce bene
> le tecniche, l'unica è la soluzione "unica" e progettata ad hoc.

E beh certo che se devi proteggerti da un invasione sul tipo
attacco alla Villa di Scarface forse è bene avere tutto a
prova di proiettile e di bomba!


> Chiaramente nessuno va a mettere in internet link per queste cose, neanche i file di progetto vengono messi in cloud, ma
> conservati in server non connessi ad internet, e "sotto chiave", è una corsa continua tra "guardie e ladri" appena una
> cosa diventa conosciuta viene aggredita e tocca ricominciare a pensarne di nuove.

Si beh non mi riferivo ai progetti dell'architetto quanto a dei
semplici esempi, foto, ecc. che mostrino come si potrebbe
presentare una villa sicura tipo ad esempio:

http://meteofan.it/labitazione-sicura-mondo-villa-007/
























eddy

unread,
Aug 2, 2016, 5:24:45 PM8/2/16
to

Vista da molta scena ma non mi sembra altamente sicura, aperture troppo larghe ed alte per essere sufficientemente antisfondamento.
Personalmente credo che la sicurezza non si debba vedere ma deve esistere ed essere acconcia al livello previsto, onoltre il giardino non è protetto.
in un caso la cabina di alimentazione elettrica che ho usato era a prova di rpg i vetri a prova di caricatore Ak 47 su banco morsa. ma non si vede nulla

stef@no

unread,
Aug 3, 2016, 7:07:34 AM8/3/16
to
Il 02/08/2016 16:22, Anonymous ha scritto:

> Si beh non mi riferivo ai progetti dell'architetto quanto a dei
> semplici esempi, foto, ecc. che mostrino come si potrebbe
> presentare una villa sicura tipo ad esempio:
>
> http://meteofan.it/labitazione-sicura-mondo-villa-007/
mi pare di ricordare una cosa di Ryue Nishizawa

https://en.wikiarquitectura.com/index.php/Weekend_House

poi magari cercando si può trovare altro.

ciao
--
Stefano

eddy

unread,
Aug 4, 2016, 12:36:35 AM8/4/16
to
Mi spiego Quando di fanno progetti di un certo tipo il cliente non vuole assolutamente che foto o cose del genere vadano in giro, specie su internet. Anzi più il progetto è importante è più è riservato, pubblicare qualcosa significa come minimo perdere il cliente e questi sono clienti fissi con rapporti che durano decenni. E se la voce si sparge hai chiuso con questo tipo di clientela. Occorre essere cauti anche nel personale di studio. Gli stessi livelli di sicurezza per la conservazione dei documenti e file relativi sia durante il lavoro che in archiviazione sono piuttosto elevati, ci sono procedure apposite. Poi ognuno ha le proprie caratteristiche progettuali che ovviamente non vuole far conoscere e diffondere se non altro per non farsele copiare. Questo è un settore in cui non ci si fa pubblicità, non si pubblica, non si cerca clientela, vige il più assoluto passa parola, il cliente viene sempre "presentato". Vantaggio si lavora sempre, anzi più i tempi sono burrascosi e più si lavora.Però è un mestiere che ti mantiene vivo devi sempre aggiornarti, stare un passo avanti alla criminalità di tutti i tipi, altrimenti non servi più a nulla. Ultima cosa se ti va di lavorare, lo puoi fare anche ad 80 anni come un collega con cui collaboro

stef@no

unread,
Aug 4, 2016, 3:24:15 AM8/4/16
to
Il 04/08/2016 06:36, eddy ha scritto:

> Mi spiego Quando di fanno progetti di un certo tipo il cliente non vuole
> assolutamente che foto o cose del genere vadano in giro, specie su
> internet...
come sempre hai ragione, in linea generale. D'altronde non è che le
soluzioni formali possano essere granchè variegate se l'edificio è
isolato e senza sorveglianza attiva. Inoltre non occorre avere
l'esperienza internazionale di un archistar per chiudere tutte le
aperture verticali esterne e mettere griglie su quelle verticali ;)
Ma come giustamente osservavi, il diavolo è nei dettagli e la faccia del
diavolo non si mostra in pubblico.

Tuttavia credo che l'amico che ha iniziato il thread si trovi più dalla
parte del committente che dalla parte del progettista e che,
nell'ipotesi di una nuova costruzione, volesse "vedere di nascosto
l'effetto che fa".

ciao
--
Stefano

eduardo...@gmail.com

unread,
Aug 4, 2016, 1:18:22 PM8/4/16
to
Griglie ? cosa sono? :) Inferriate, griglie ecc. su certe case non sono tollerate. In genere questi personaggi vogliono essere protetti anche in giardino ed in piscina, o quando vanno a cavallo (capita anche questo: il maneggio in casa, vuoi mettere una bella cavalcata la mattina prima di andare in ufficio?)Va bhè sto parlando di situazioni limite, ma capitano anche queste. Quando ho detto che non esiste la soluzione standard ma quella idonea allo scopo specifico, intendeveo anche questo :)
Lo ho capito che il quesito proveniva dalla parte del committente, ma appunto per questo cercavo di spiegare il problema.
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages