(OT) forum abbattuto Di Marzio

11 views
Skip to first unread message

Alessia Guidi

unread,
Apr 1, 2008, 4:00:54 PM4/1/08
to

http://tinyurl.com/2udsac

Credo che questa pagina sia davvero indicativa del modo di RDM di
gestire il suo forum, di interloquire con i suoi utenti e di come
alcuni ex arkeoniani abbiano interloquito con lei fin dalle prime
battute (Pillo, Letizia).

Il riferimento al "trogolo dei maiali" attribuito a RDM e citato da
millefiori è parte di una più ampia comunicazione e la frase va
inserita nel suo contesto
http://tinyurl.com/3cszke .

Posso essere d'accordo che la frase è forte (e forse inopportuna) ma
forse anche il messaggio che RDM voleva lanciare era forte. Non solo a
chi ha tenuto atteggiamenti provocatori sul suo spazio, ma anche ai
moderatori di spazi altrui.

Con tutto il rispetto per le vittime di arkeon, noto che un estraneo
alla faccenda che metta a confronto il forum Di Marzio e quello del
CeSAP (dopo l'apparizione del forum RDM) potrebbe giungere alla
conclusione che la setta non è quella del "popolo di arkeon" ma sta da
un'altra parte. Siete davvero sicuri che l'atteggiamento che state
tenendo, anche qui, non finirà per screditarvi?

E il moderatore del sito CeSAP è davvero sicuro di stare facendo un
buon lavoro?

Alessia

letiz...@excite.it

unread,
Apr 1, 2008, 4:22:41 PM4/1/08
to
On 1 Apr, 22:00, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:
> http://tinyurl.com/2udsac
>

> Con tutto il rispetto per le vittime di arkeon, noto che un estraneo
> alla faccenda che metta a confronto il forum Di Marzio e quello del
> CeSAP (dopo l'apparizione del forum RDM) potrebbe giungere alla
> conclusione che la setta non è quella del "popolo di arkeon" ma sta da
> un'altra parte. Siete davvero sicuri che l'atteggiamento che state
> tenendo, anche qui, non finirà per screditarvi?
>
> E il moderatore del sito CeSAP è davvero sicuro di stare facendo un
> buon lavoro?


Io credo, Alessia, che le sue illazioni siano davvero gravi. Nessuno
ha detto che SRS sia una setta, ma lei insinua che lo sia il Cesap.
Ciò dimostra che in nome della sua amicizia perde di vista l'etica e
la professionalità, nonché la correttezza nei confronti di una
professionista e un'associazione che fino a poco tempo fa dichiarava
di stimare. Lei ha mai parlato direttamente con la Tinelli della
vicenda? Una posizione corretta, lo scrive lei da più parti, avrebbe
dovuto comportare l'ascoltar ele due campane prima di esprimere
giudizi di tale gravità.
Per quanto riguarda i miei post su SRS, non ho scritto nulla di
provocatorio, la Di Marzio non mi ha mai risposto a interrogativi
leciti, ovvero su quale grado di coinvolgimento con Moccia avesse. Era
di quei giorni la notizia del blitz e del fatto che lei fosse
presente. Capirà bene, se è memore dello stato d'animo che si prova
come fuoriuscita, che a chi mi chiede di scrivere con pressante
insistenza la mia storia con nome e cognome chiedo garanzie di essere
tutelata e non che la mia storia venga consegnata nelle mani del capo
del gruppo, specie se si parla di cose pesanti. Questo sospetto era
lecito visto ciò che lei scriveva (e che lei stesso, Alessia, ha
dichiarato di parte) e il contenuto del post della stessa Fabia che
diceva "faccia leggere pure la mia testimonianza a Vito", che voleva
dire che era qualcosa che avveniva abitualmente. Il non rassicurarmi
della Di Marzio e il progressivo appoggiare il gruppo senza alcun
rispetto per le mie paure ha portato ad un più che lecito non fidarmi
che poteva evitare essendo comprensiva e soprattutto non così
preoccupantemente di parte, se è vero che ha esperienza con i gruppi
di tale genere e con chi ne ha fatto parte. Se le accuse si
riveleranno fondate vorrà dire avevo avuto ragione di temere, se si
riveleranno infondate penso comunque che la studiosa non abbia saputo
svolgere il suo lavoro nel trattare le vittime, tant'è vero che mi ha
spaventata, insieme al suo webmaster, e successivamente vietato di
postare.

La saluto non prima di averle manifestato sinceramente il mio
dispiacere per quanto scrive, a tratti sembra più pacata
nell'esprimere giudizi, salvo poi farsi prendere dalla foga e colpire
a destra e a manca anche associazioni partner con accuse molto
scorrette.

Ah dimenticavo.
Le ordinanze sono accessibili agli indagati.
Possiamo chiedere ai maestri che scrivono qui di postarle, se è vero
che vi è scritto che le attività (seminari e altro) non sono vietati.

Alessia Guidi

unread,
Apr 2, 2008, 2:47:22 AM4/2/08
to
On Tue, 1 Apr 2008 13:22:41 -0700 (PDT), letiz...@excite.it wrote:

>On 1 Apr, 22:00, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:
>> http://tinyurl.com/2udsac
>>
>
>> Con tutto il rispetto per le vittime di arkeon, noto che un estraneo
>> alla faccenda che metta a confronto il forum Di Marzio e quello del
>> CeSAP (dopo l'apparizione del forum RDM) potrebbe giungere alla
>> conclusione che la setta non è quella del "popolo di arkeon" ma sta da
>> un'altra parte. Siete davvero sicuri che l'atteggiamento che state
>> tenendo, anche qui, non finirà per screditarvi?
>>
>> E il moderatore del sito CeSAP è davvero sicuro di stare facendo un
>> buon lavoro?
>
>
>Io credo, Alessia, che le sue illazioni siano davvero gravi.

Io credo, Letizia, che tu avresti bisogno di lezioni di italiano.
Perchè l'uso della lingua non è un'opinione.

E francamente comincio a capire perchè Raffaella Di Marzio ha avuto,
verso certi suoi utenti tra cui tu (correggimi se sbaglio, ma anche di
là c'era una letizia parecchio provocatoria), un certo tipo di
reazione arrivando a fare certi tipi di paragoni.

Ti rispondo come ha risposto lei: non sono fatta di zucchero (scusa
Cirul se ti rubo la metafora, mi è piaciuta un sacco ;-) ormai è
mia!).

Per cui vai a urlare "querela! querela!" da un'altra parte se non vuoi
farci figure barbine. Qui quelli che si perdono nelle loro realtà
soggettive e nei loro voli pindarici sono visti piuttosto male. Ancora
peggio quelli che danno mostra di non saper "duplicare" (gergo
scientologico, del resto questo è un ng che tratta di scientology. Se
non sai che cosa significa chiedi a mamma).

Così come è stato fatto presente ad Antonio "pluricrociato" Casini che
i suoi interventi a favore di dimarzio erano del tutto
controproducenti, cerca di capire che anche i tuoi lo sono. I
vittimismi, le interpretazioni personali e le accuse un tanto al
braccio non fanno bene a nessuno. Soprattutto non fanno bene alle
vittime.

Io non insinuo proprio un accidente. Vi chiedo solo, e te e ad altri
di un ambiente che mi sembra artificialmente surriscaldato, di
riflettere prima di aprire bocca.

Questo detto ti metto nel killfile.

Dimenticavo: se le ordinanze esistono e sono state riprese dal TG
attivati per farcele vedere. Altrimenti stai zitta così ti eviti
brutte figure. E non solo a te.

Bye bye.. plonk.

Alessia

Giovanni Volpi

unread,
Apr 2, 2008, 4:21:31 AM4/2/08
to
Vediamo un po'... ^_^

PREMESSA
Preferisco evitare digressioni sul "trogolo di maiali" perché
sinceramente non ho il tempo per leggermi tutta la cache, però mi
permetto di esprimere un parere su quanto sta avvenendo qui.

Il diritto di critica, contrariamente a quanto crede la nostra classe
dirigente, esiste ancora e tutti hanno la possibilità di esprimersi
come meglio credono.

Se Alessia ritiene che il CESAP si stia comportando in modo
inopportuno può scriverlo, basta motivare. Affermare che sta
utilizzando meccanismi settari non è certo un insulto. Se fosse
diversamente si potrebbe scrivere solo per fare complimenti.

E viceversa. Se a Letizia non piace lo stle di Alessia può
scriverlo...
...senza necessità di minacciare reciproche querele.

Non sta scritto da nessuna parte che bisogna essere reciprocamente
simpatici, solidali con i colleghi, etc. etc..

Vorrei solo far notare che per considerare qualcuno complice di
qualcun altro (nella fattispecie DM di Moccia) bisogna prima:
1) Avere elementi per sostenere che Moccia compia atti e pressioni
illecite
2) Avere elementi per sostenere che DM favorisca Moccia

Facciò altresì notare che, giunti ad un certo livello è normale che un
moderatore o giornalista o ricercatore chiedano nome e cognome alle
persone intervistate: basti pensare a quello che può succedere se
invece di una vittima ci si trova di fronte ad un mitomane. Mettiamo
per esempio che io racconti in questo forum di essere stato abusato
sessualmente da Ribelle indicandolo con nome e cognome... se il
moderatore non interviene potrebbe finire lui nei guai (quantomeno
sotto il profilo civile) per il danno ingiustamente arrecato.

I forum sono spazi ad accesso pubblico, ma gestiti da moderatori che
hanno il diritto di regolarsi come più gli aggrada. Se ritengono che
un utente non si comporti correttamente, possono bannarlo. Senza per
questo essere considerati automaticamente parte di una presunta
organizzazione criminale. Se si ritengono insultati senza motivo,
possono comunque bannare un utente perché lo spazio è loro.

Un forum pubblico, inoltre, non è una dichiarazione dei redditi: non
si è obbligati a partecipare. Se non si accettano le regole si può
creare uno spazio proprio. Se il moderatore diffama, esiste la
magistratura.

Ho come l'impressione che le accuse contro la DM siano travisamenti di
comportamenti perfettamente leciti o semplici illazioni (se non erro
non è neppure noto il "grado di coinvolgimento" con Moccia...). Non è
un po' poco per basare un'accusa?

Poi, sinceramente, dato che non abbiamo accesso agli atti di indagine,
mi paiono tutti discorsi campati per aria...

> Ah dimenticavo.
> Le ordinanze sono accessibili agli indagati.
> Possiamo chiedere ai maestri che scrivono qui di postarle, se è vero
> che vi è scritto che le attività (seminari e altro) non sono vietati.

Quindi -riassumendo- stiamo scrivendo di cose che non conosciamo...
^_^'

Forse dovremmo riflettere un po' di più su questo punto... ;)

letiz...@excite.it

unread,
Apr 2, 2008, 5:58:46 AM4/2/08
to
Affatto gentile Alessia,
penso di poterle dare serie ripetizioni di italiano, e soprattutto di
educazione.
Resti pure con i suoi ragionamenti autoreferenziali, ne riparleremo.
Vede minacce ovunque, quando per prima minaccia, soffre di manie
persecutorie come qualcun altro, evidentemente.
Anche questo materiale servirà a tutti noi come conferma di come lei e
la sua amica manipolate le situazioni e trattate le persone, nonché il
tema.
Mi conforta sapere che l'autorità giudiziaria prima o poi metterà fine
a tali vaneggiamenti, a conclusione delle indagini mi auguro che ci
saranno elementi concreti che forse zittiranno lei, e non me, che si è
mostrata in tutta la sua splendida forma. Avrebbe potuto fare una
migliore figura cominciando subito, a tacere, c'erano già documenti
belli tosti che non ha voluto considerare, ha perso un'occasione.
Continui a fare la ricerca su Internet per pubblicare di nuovo il
forum della Di Marzio, mi chiedo se sia lecito farlo, ma da ciò che
scrive quotidianamente mi sembra che non si preoccupi affatto di cosa
sia lecito e cosa non lo sia.
Mi è stata molto utile, leggerla mi ha fatto capire che persona sia, e
a questo punto mi è anche più chiaro come mai si è schierata dalla
parte della sua amica con tale virulenza, aggredendo come da manuale e
secondo un copione già visto.
Statemi bene entrambe.

letiz...@excite.it

unread,
Apr 2, 2008, 6:11:07 AM4/2/08
to
On 2 Apr, 10:21, Giovanni Volpi <GiovanniVo...@gmail.com> wrote:

>
> Quindi -riassumendo- stiamo scrivendo di cose che non conosciamo...
> ^_^'
>
> Forse dovremmo riflettere un po' di più su questo punto... ;)

Vedi, Giovanni, non ho detto che non conosco, ho detto che loro
possono pubblicarla.
Rifletto sempre prima di scrivere e conosco ciò di cui scrivo.
Con un clima intimidatorio come quello che si respira, sono più che
mai attenta ad esprimere cose documentabili.
Per il resto, temo fortemente che in molti non vogliano considerarle,
è stancante parlare con chi di fronte a fatti concreti risponde con
illazioni.
Non mi riferisco a te in particolare, ma sembra davvero di parlare in
un mondo di sordi. Ti invito io a riflettere sul come si possa pensare
di poter avere un confronto costruttivo ed equilibrato con chi nega
l'esistenza di fatti reali. Mancano proprio le basi per chi, come me,
ama basarsi sulla correttezza e non su altre motivazioni. La verità è
che Arkeon, e non le vittime o il Cesap, sono indagate di associazione
a delinquere, violenza privata, violenza sessuale, esercizio abusivo
della professione...Di che cosa vogliamo parlare? Le oltre cinquanta
testimonianze non le considera nessuno?
Ti saluto.

Ribelle60

unread,
Apr 2, 2008, 6:36:38 AM4/2/08
to
letiz...@excite.it ha scritto:
> Affatto gentile Alessia,

Beh .. in effetti anche la nostra Ale a volte prende fuoco.
Ma, in genere, bisogna soffiarci sopra parecchio per ottenere questo
risultato ...

> penso di poterle dare serie ripetizioni di italiano, e soprattutto di
> educazione.
> Resti pure con i suoi ragionamenti autoreferenziali, ne riparleremo.

Di solito Alessia non è mai autoreferenziale, ma sempre piuttosto
attenta alla realtà.
Per cui mi permetto di dubitare di questa affermazione.

> Vede minacce ovunque, quando per prima minaccia, soffre di manie
> persecutorie come qualcun altro, evidentemente.

Eh, no, proprio no. Delle due è proprio la persona meno sofferente di
questo disturbo che conosco.

> Anche questo materiale servirà a tutti noi come conferma di come lei e
> la sua amica manipolate le situazioni e trattate le persone, nonché il
> tema.

Un attimo... Io ho letto tutti i tuoi e suoi post citati, e mi pare che
qui la vera aggressiva è una tal "letizia", che casualmente (?) ha lo
stesso nick e lo stesso modo tuo (mi permetto il tu, come di solito si
usa su questo NG).
Ed è il classico modo da flamer/troll, che non compare per discutere ma
per accusare.
E scommetto che non sono l'unico ad averlo notato.

> Mi conforta sapere che l'autorità giudiziaria prima o poi metterà fine
> a tali vaneggiamenti, a conclusione delle indagini mi auguro che ci
> saranno elementi concreti che forse zittiranno lei, e non me, che si è
> mostrata in tutta la sua splendida forma.

Queste sono tutte supposizioni, esattamente come quelle di cui accusi
gli altri.
Sistema già visto, su questo NG.

> Avrebbe potuto fare una
> migliore figura cominciando subito, a tacere, c'erano già documenti
> belli tosti che non ha voluto considerare, ha perso un'occasione.

Io invece ho notato che ci sono documenti contrastanti, e un
comportamento del Cesap che non mi è parso certo cristallino.
Tipo la diatriba riguardo alla mostra sulla magia.
E non mi si venga a dire che era passato; secondo me, è indice di una
tendenza.

> Continui a fare la ricerca su Internet per pubblicare di nuovo il
> forum della Di Marzio, mi chiedo se sia lecito farlo, ma da ciò che
> scrive quotidianamente mi sembra che non si preoccupi affatto di cosa
> sia lecito e cosa non lo sia.

Certo che può farlo. E sono sicuro cje l' Ale si preoccupa di COSA può
dire e cosa no.
L'informazione, in Italia, non è reato se non in pochi, specifici casi.
E questo non mi pare ricaderci.

> Mi è stata molto utile, leggerla mi ha fatto capire che persona sia, e
> a questo punto mi è anche più chiaro come mai si è schierata dalla
> parte della sua amica con tale virulenza, aggredendo come da manuale e
> secondo un copione già visto.
> Statemi bene entrambe.


A me sembra che ci sia pochissima volontà di capire.

Quello che Martini (e ora Alessia) sostengono NON è la causa di Arkeon,
ma la libertà di informazione.
Su questo è nato tutto.
E io sono stufo di vedere di nuovo l'ng impestato da facinorosi fanatici
di una parte o l'altra che proprio non hanno intenzione di capire
questo semplice fatto.
Sulla vicenda interverrà la magistratura e il resto è solo fumo e
chiacchere.
Ma il nodo della libertà di informazione rimane.
Altre volte dei forum (perfino dell'ADUC) sono stati sequestrati E POI
sempre riattivati.
Quello che ha stupito è che sia stata fatta un'accusa così forte: rimane
da chiarire CHI ha fatto la denuncia e sopratutto quali dati ha portato
per ottenere un simile risultato.
E chi è stato deve fare attenzione: se la denuncia risulterà
inconsistente, rischia di beccarsi una controquerela per diffamazione e
falso.
Se invece ha ragione, anche oltre il primo grado, avrà dimostrato di
aver ragione.

Ora, se volete rimanere su questo NG parlate di scientology e sette, e
non cause legali avulse da questo contesto.

Altrimenti apritevi un vostro NG e litigateci sopra finchè vi pare.


Ribelle60

letiz...@excite.it

unread,
Apr 2, 2008, 6:42:09 AM4/2/08
to
On 2 Apr, 10:21, Giovanni Volpi <GiovanniVo...@gmail.com> wrote:
> Vediamo un po'... ^_^
>
> Se Alessia ritiene che il CESAP si stia comportando in modo
> inopportuno può scriverlo, basta motivare. Affermare che sta
> utilizzando meccanismi settari non è certo un insulto. Se fosse
> diversamente si potrebbe scrivere solo per fare complimenti.
>
> E viceversa. Se a Letizia non piace lo stle di Alessia può
> scriverlo...
> ...senza necessità di minacciare reciproche querele.

Altra ountualizzazione, per Giovanni e Alessia.
Dove leggete minacce di querela?
Ho solo espresso un'opinione su delle illazioni, per me gravi e lo
ribadisco, che qui e in altri post di Alessia ho letto.
Quest'ultima può sostenere che il Cesap si comporta in maniera
inopportuna e sul cesap non si può esprimere il dubbio che lo stesso
abbia fatto la Di Marzio? Se poi un giudice ha deciso di intervenire
da una parte e non dall'altra evidentemente ha ravvisato indizi di
colpevolezza, altrimenti non si sarebbe mosso in tal senso. Ma è
meglio ignorare un sequestro e continuare a gridare il complotto.
Lodevole la fiducia nell'amicizia, esecrabile se per difenderla
ciecamente non si è corretti con gli altri.

Bushi

unread,
Apr 2, 2008, 6:55:27 AM4/2/08
to
Alessia Guidi ha scritto:

> Con tutto il rispetto per le vittime di arkeon, noto che un estraneo
> alla faccenda che metta a confronto il forum Di Marzio e quello del
> CeSAP (dopo l'apparizione del forum RDM) potrebbe giungere alla
> conclusione che la setta non è quella del "popolo di arkeon" ma sta da
> un'altra parte. Siete davvero sicuri che l'atteggiamento che state
> tenendo, anche qui, non finirà per screditarvi?

Io sono uno di quei chiunque (sono estraneo ai fatti) che ha letto un
po' di quei due forum. In effetti la sensazione è che ci siano elementi
che si sono dati (o si danno) da fare per mischiare le carte in tavola.


Detto questo una domanda mi sorge spontanea: a chi giova assumere un
comportamento chiuso, "anticritica", di attacco preventivo? Forse giova
proprio a nessuno anche perchè questo comportamento è settario!


Bushi Solitario.

fabiaf...@yahoo.it

unread,
Apr 2, 2008, 9:54:13 AM4/2/08
to

Voglio precisare a te che ancora riparli di quello scritto in SRS,
Fabia, che ti è già stato chiarito sia da me o dalla dott. Di Marzio.
Tu puoi rimanere nella convinzione di qualche "soap opera", perdi
tempo ad attacarti a questi detagli che apparentemente ti piace
insinuare e senza prove. Ti dico un piccolo fatto privato, da' quando
i seminari sono stati sospesi, io ho smesso di vedere Vito o chiunche
tu possa alludere, sto a casa e faccio il mio quotidiano; mio marito è
andato all'incontro, RIUNIONE informativa, di liberam scelta ove ci
informano che una dottoressa ci sarà. Io con tutto cio che c'è ingiro
da' questa storia mi è venuto di non andarci coi i nostri figli di 3 e
5 anni, per obvi mottivi e in caso giocasse a chissà che cosa e per
protegerli da eventuali sorprese.
Adesso ti pregherei di avere più interesse in cose un po' più
importanti a mio aviso.
Grazie,
Fabia

P.S.: Cerca di levarti dalla testa,se puoi, il "fotoromanzo" che ti
sei creata da sola, tra me, Fabia, Di Marzio e Vito, ok?

letiz...@excite.it

unread,
Apr 2, 2008, 10:59:03 AM4/2/08
to
On 2 Apr, 15:54, fabiafoppi...@yahoo.it wrote:

> On 1 Apr, 22:22, letizia...@excite.it wrote:
> >
> Voglio precisare a te che ancora riparli di quello scritto in SRS,
> Fabia, che ti è già stato chiarito sia da me o dalla dott. Di Marzio.

> P.S.: Cerca di levarti dalla testa,se puoi, il "fotoromanzo" che ti


> sei creata da sola, tra me, Fabia, Di Marzio e Vito, ok?


ecco il mio fotoromanzo, Fabia:

Fabia : 22/2/2008 19:02
Grazie Dott. Di Marzio per la sua risposta in via privata, dopo la mia
E-mail e ribadisco che quando lei vuole
lo potrà far leggere a Pietro B. e Vito, io mi fido di loro, come
scrivendole, mi fido di lei (cosa difficile ognitanto
per me, visto i momenti).
......

È ancora disponibile in copia cache, basta mettere su google la prima
frase "Grazie Dott. Di Marzio": non lo linko perché rispetto le
decisioni della Magistratura e non divulgo materiale sequestrato.
Non insinuo, tu hai scritto questo. E prima che io mandassi la
testimonianza alla Di Marzio.
Era lecito per me, a questo punto, avere un dubbio sulla sua
imparzialità.
Io ho il diritto di avere uttti i dubbi del mondo anche se a te, e a
chiunque altro non vanno bene, si tratta della mia vita.
Lo chiarisco: io non sospetto che la Di marzio faccia parte
dell'associazione a delinquere, lo sospettano PM e GIP.
Io conosco la mia esperienza, e non consento nè a te nè alla Guidi, nè
alla Di Marzio di screditarla, come io non scredito la tua.
Se sei stata felice in Arkeon e non sei stata vittima di abusi sono
felice per te: la legge deve tutelare chi ci ha sofferto le pene
dell'inferno e grazie a Dio continuerà a farlo nonostante chi cerca di
ostacolarla. Se non sei tra questi, ritorna ad un dibattito civile e
non permetterti di affermare falsità su accadimenti che forse non
conosci.
Grazie.

letiz...@excite.it

unread,
Apr 2, 2008, 11:54:37 AM4/2/08
to
On 2 Apr, 08:47, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:
>
> E francamente comincio a capire perchè Raffaella Di Marzio ha avuto,
> verso certi suoi utenti tra cui tu (correggimi se sbaglio, ma anche di
> là c'era una letizia parecchio provocatoria), un certo tipo di
> reazione arrivando a fare certi tipi di paragoni.

Stai quindi appoggiando che ha definito il cesap trogolo di maiali.


> Per cui vai a urlare "querela! querela!" da un'altra parte se non vuoi
> farci figure barbine. Qui quelli che si perdono nelle loro realtà
> soggettive e nei loro voli pindarici sono visti piuttosto male. Ancora
> peggio quelli che danno mostra di non saper "duplicare" (gergo
> scientologico, del resto questo è un ng che tratta di scientology. Se
> non sai che cosa significa chiedi a mamma).

Non ho urlato querela, querela, sto discutendo con toni civili ma ti
accalori molto e molto poco obbiettivamente, a mio parere.

> Io non insinuo proprio un accidente. Vi chiedo solo, e te e ad altri
> di un ambiente che mi sembra artificialmente surriscaldato, di
> riflettere prima di aprire bocca.

Rifletto prima di parlare, non pensare di essere l'unica ad attivare
il cervello.
Sei molto maleducata, ma riconosco la scuola.


> Questo detto ti metto nel killfile.

Bene censura anche qui da chi si definisce a favore della libertà di
espressione.
Stesso atteggiamento della Di Marzio.

> Dimenticavo: se le ordinanze esistono e sono state riprese dal TG
> attivati per farcele vedere. Altrimenti stai zitta così ti eviti
> brutte figure. E non solo a te.

Ti ho argomentato, qui e su altri post, che l'ordinanza esiste e dove
puoi recuperarla.
Chiedi a Lorita Tinelli, di mostrartela, penso che ne sarà felice,
almeno avrai materiali concreti su cui riflettere.
O chiedi ai maestri che scrivono falsità ma che non minacci di
espulsione, forse solo perché osannano la tua amica.

> Alessia

Saluti a tutti gli utenti intelligenti di questo forum, tra poco sarò
oscurata, ma credo che di elementi per farvi un'idea li abbiate già.
Invito tutti a riflettere a partire dai fatti e non dalle illazioni.
Ci rivediamo su qualche forum dove la capacità di autocritica esiste
ancora, e anche l'educazione.

Ignis

unread,
Apr 2, 2008, 12:05:42 PM4/2/08
to
On 2 Apr, 17:54, letizia...@excite.it wrote:
> CUT

> Saluti a tutti gli utenti intelligenti di questo forum, tra poco sarò
> oscurata, ma credo che di elementi per farvi un'idea li abbiate già.
> Invito tutti a riflettere a partire dai fatti e non dalle illazioni.
> Ci rivediamo su qualche forum dove la capacità di autocritica esiste
> ancora, e anche l'educazione.

Sta calma :-)
qui nessuno oscura nessuno. Questo è un newgroup non moderato, dove
chiunque può scrivere ciò che vuole (possibilmente nei limiti della
decenza e della netiquette) e quando vuole.
Killfile significa solo che Alessia ha scelto di impostare il suo
newsreader in modo da non leggere più i tuoi messaggi. Tutti gli altri
utenti compreso i passanti per caso ti leggeranno.

Salut
Ign

Alessia Guidi

unread,
Apr 2, 2008, 12:25:17 PM4/2/08
to

Ultima risposta, il killfile ti aspetta con ansia.

Questo tuo post è veramente interessante.

Lo concludi dicendo "Mi è stata molto utile, leggerla mi ha fatto


capire che persona sia, e a questo punto mi è anche più chiaro come
mai si è schierata dalla parte della sua amica con tale virulenza,
aggredendo come da manuale e secondo un copione già visto".

Perchè mi sarei "schierata dalla parte della mia amica"? Ti prego di
completare il tuo pensiero. Non è bello buttare lì frasi del genere e
poi ritirare la mano.

Inoltre: chi ha aggredito chi? Oppure ritieni di avere tenuto, fin dal
tuo primo post, un comportamento pacato, riflessivo, ecumenico, che
invita alla discussione? E poi quando uno ti ci manda, gridi
all'aggressione? Tacci me di vedere "minacce ovunque... manie
persecutorie"?

Criticare certi comportamenti (quello dei partecipanti al forum CeSAP
e al suo moderatore), sbugiardare affermazioni false (presunte
censure, presunti attacchi), chiedere di vedere documenti che tu ed
altri avete citato con estrema sicurezza corrisponde forse nel tuo
vocabolario a "schierarsi dalla parte della sua amica"? Addirittura
"con tale virulenza?" Allo stesso modo in cui, forse, criticare altri
comportamenti e cercare di capire le cose corrisponde a essere
"complici di attività criminali"?

E scrivi "Anche questo materiale servirà a tutti noi come conferma di


come lei e la sua amica manipolate le situazioni e trattate le
persone, nonché il tema".

A "tutti voi"? Tutti voi chi?

Addirittura starei "manipolando la realta", come "la mia amica".
Interessante che mi hai accostato a RDM, perchè suppongo sia lei che
ritieni "mia amica" (il che mi onorerebbe). Io direi che la realtà di
cui ho parlato è sotto gli occhi di tutti. E sia del tutto evidente
che non ho "manipolato" un accidente. Posso avere espresso opinioni su
quel che ho visto e letto, ma sono OPINIONI. MANIPOLARE la realtà è
ben altro, e può portare a ben altre e più gravi conseguenze.

Scrivi poi che ti auguri che "l'autorità giudiziaria prima o poi


metterà fine a tali vaneggiamenti, a conclusione delle indagini mi

auguro che ci saranno elementi concreti che forse zittiranno lei..."

L'autorità giudiziaria non deve ZITTIRE, deve accertare eventuali
reati e perseguirli. Ma mi pare che tu parta dal presupposto che
chiunque prenda posizioni diverse dalle tue, o posizioni di
solidarietà nei confronti di chi ritieni "nemico", sia esso RDM o "il
popolo di arkeon", debba essere addirittura ZITTITO dall'autorità
giudiziaria.

E in fondo qui si sta proprio parlando del fatto che, volenti o
nolenti, a torto o a ragione, Raffaella Di Marzio e' stata ZITTITA
dall'autorità giudiziaria. Dopo avere preso posizioni di solidarità
nei confronti del "popolo di arkeon" (che non è "Arkeon", non è
Moccia, non sono i reati ascrittigli), averlo ascoltato e avergli dato
la parola.


Plonk
Alessia

Alessia Guidi

unread,
Apr 2, 2008, 12:25:16 PM4/2/08
to
On Wed, 2 Apr 2008 01:21:31 -0700 (PDT), Giovanni Volpi
<Giovan...@gmail.com> wrote:


>
>Il diritto di critica, contrariamente a quanto crede la nostra classe
>dirigente, esiste ancora e tutti hanno la possibilità di esprimersi
>come meglio credono.

Infatti.


>
>Se Alessia ritiene che il CESAP si stia comportando in modo
>inopportuno può scriverlo, basta motivare. Affermare che sta
>utilizzando meccanismi settari non è certo un insulto. Se fosse
>diversamente si potrebbe scrivere solo per fare complimenti.

Ho mai parlato di CeSAP? Perchè davvero mi sembra che qui ci siano
gravi lacune nella comprensione dell'italiano. Correggetemi se
sbaglio, ma ho sempre e solo parlato di forum CeSAP, partecipanti
forum CeSAP, moderatore di forum CeSAP.

Ora, a meno di non pensare che il CeSAP sia unicamente il suo forum, i
suoi partecipanti e il suo moderatore (e non lo penso), direi che le
differenze ci sono tutte.

Se però Letizia vede cose dove non ci sono la mia impressione che
siamo di fronte a comportamenti settari si rafforza, più che scemare.
Dove le critiche ai comportamenti di certi partecipanti e del
moderatore viene inteso come un "grave attacco" al tutto, quasi fosse
un "gruppo" o una fazione. Leggo in un altro post che avrei
addirittura "screditato la sua esperienza in Arkeon". Dove? Quando?
Come? Perchè ormai l'elenco di bugie di Letizia si sta allungando
peggio del naso di Pinocchio.


>Poi, sinceramente, dato che non abbiamo accesso agli atti di indagine,
>mi paiono tutti discorsi campati per aria...
>
>> Ah dimenticavo.
>> Le ordinanze sono accessibili agli indagati.
>> Possiamo chiedere ai maestri che scrivono qui di postarle, se è vero
>> che vi è scritto che le attività (seminari e altro) non sono vietati.
>
>Quindi -riassumendo- stiamo scrivendo di cose che non conosciamo...
>^_^'

In effetti ho chiesto a più riprese di poter vedere le ordinanze che
vietano qualsiasi tipo di riunione, visto che da più parti s'è
sostenuto che esistono. Ora, poichè mi si dice che sono state riprese
addirittura dalla TV, immagino saranno pubbliche. E immagino che
Letizia, prima di fare certe affermazioni, le abbia viste. O parla
solo per sentito dire? Inutile dire "gli indagati ce le hanno, le
mostrino loro". Dal momento che a parlare di questo divieto sono state
se non erro millefiori, Gardini e Letizia, è a loro che le chiedo.
Partendo dal presupposto che tale certezza nasca da reale conoscenza
degli atti e non da sentito dire o da articoli di giornale (che tra
l'altro parlano solo di sedi e si siti web, come ho sottolineato
altrove).

L'arkeoniano che ha postato ha detto addirittura che i seminari sono
stati interrotti per decisione propria e non per ordinanza. A parte
che qui non stiamo parlando di seminari, ma di una semplice riunione a
cui RDM fu invitata a parlare di sette e plagio, approfittando
dell'occasione per fare qualche intervista ai seguaci per il suo
attuale studio.

Alessia

letiz...@excite.it

unread,
Apr 2, 2008, 12:48:00 PM4/2/08
to
On 2 Apr, 17:54, letizia...@excite.it wrote:
> On 2 Apr, 08:47, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:

Sorvolo sulla tua aggressività e maleducazione, le bugie e la
manipolazione della realtà, te lo ripeto forse sono tue.
Io dico una cosa e tu la reinterpreti per tua comodità.
Ho cominciato a scrivere aperta al dialogo, prima di ricevere il tuo
poco educato trattamento.
Perché non riporti l'argomento su qualcosa di costruttivo?
Ti ripeto, ma evidentemente preferisci essere sorda alla verità:
- non ho parlato di riunioni vietate. Che la Di Marzio abbia
partecipato ad una riunione sono affari suoi. Se questo è un altro
degli elementi della vicinanza a Moccia che avranno, ipotizzo, fatto
scattare l'accusa di compartecipazione all'associazione a delinquere,
chiedilo agli inquirenti.
Io mi sono fatta un'idea facendo 2+2+2+2+2+2, ti ho recuperato il post
in cui si fa riferimento alla sua vicinanza a Vito, ti ho detto dove
puoi reperirti un'ordinanza dove si parla di sequestro di siti e sedi
al fine di bloccare le attività, contattando la professionista con cui
fino a poco tempo fa mi sembra collaborassi, ma fingi di non capire.
Scrivile o chiamala, se vuoi davvero scoprire la verità.
O chiedi al maestro che sostenga la sua affermazione con la stessa
aggressività che usi con me, per par condicio.
Ma credo che non lo farai, temi che abbia ragione.

Non sono tutti stupidi coloro che leggono, anche loro comprenderanno
chi è realmente facinoroso e chi invece argomenta e documenta.
Le tue offese sono fuori luogo e danno la misura di ciò che sei,
praticamente ti insulti da sola.

Grazie a Ignis per il chiarimento e la sua disponibilità a capire.

Giovanni Volpi

unread,
Apr 2, 2008, 5:51:28 PM4/2/08
to
On 2 Apr, 12:11, letizia...@excite.it wrote:

> Vedi, Giovanni, non ho detto che non conosco, ho detto che loro
> possono pubblicarla.

Scusami, ma forse utilizziamo due linguaggi diversi...

Proviamo a chiarirci.

Per quanto mi riguarda, io utilizzo il termine "conoscere" con
riferimento all'insieme di atti e documenti che costituiscono un
fascicolo di indagine: quando i Giudici prendono un provvedimento, lo
fanno (usualmente) sulla base di un insieme di dati. Questi dati, a
quanto mi risulta, non li abbiamo. Così come non abbiamo neppure
alcuna notizia certa sui provvedimenti presi.

Non disponendo né dei dati di partenza né tantomeno del testo completo
del procedimento, non siamo in grado di capire su quali basi sono
stati rpesi certi provvedimenti, dei quali -mi pare di capire- abbiamo
solo informazioni frammentarie.

O per lo meno: io questi dati non li ho e né tu -né alcun altro- li ha
postati.

> Rifletto sempre prima di scrivere e conosco ciò di cui scrivo.

Hai anche riflettuto su quale è lo scopo della scrittura e del
confronto nel presente post?

Lo scopo di Alessia è quello di "denunciare" una serie di atti che,
secondo il suo parere, sono abnormi e penalizzano una ricercatrice.
Il tuo -se ho ben compreso- è invece quello di dimostrare che le
misure prese nei confronti della ricercatrice sono legittime sia sotto
il profilo formale che -soprattutto- sostanziale.

Il punto è che -almeno a mio modesto avviso- per difendere una
posizione del genere, dovresti inserire degli elementi di riferimento.

Dire che TU conosci ma non puoi parlarne equivale un po' a chiederci
un atto di Fede (che è cosa diversa dalla buona fede di chi scrive).

> Con un clima intimidatorio come quello che si respira, sono più che
> mai attenta ad esprimere cose documentabili.

Scusami, ma proprio non riesco a comprendere dove stia il "clima
intimidatorio": questo NG è libero (privo di moderazione) ed ognuno vi
scrive ciò che ritiene più opportuno. Le accuse non motivate
andrebbero evitare in qualsiasi contesto. L'unico posto dove siano
consentite è infatti il Bar-Stardo... ovvero un locale di Milano dove
è prassi insultare e farsi insultare dal gestore e clienti (tanti anni
addietro vi ho portato una ragazza della quale volevo
liberarmi... :P).

> Per il resto, temo fortemente che in molti non vogliano considerarle,
> è stancante parlare con chi di fronte a fatti concreti risponde con
> illazioni.

Per l'appunto: sono i fatti ed i dati giuridici ad interessarmi.
Il ragionamento di Alessia sono riuscito a comprenderlo. Il tuo pure,
ma non ho capito su quali FATTI si basi.

In particolare, non sono riuscito a capire per quale motivo ritieni
che la ricercatrice abbia favorito la commissione di illeciti da parte
di Arkeon o ne sia complice.

Mettiti anche tu nei nostri panni... mi interessa capire, ma a parte
generici sospetti postati da un nuovo utente (te) non ho nient'altro.

> Non mi riferisco a te in particolare, ma sembra davvero di parlare in
> un mondo di sordi. Ti invito io a riflettere sul come si possa pensare
> di poter avere un confronto costruttivo ed equilibrato con chi nega
> l'esistenza di fatti reali.

Potresti provare a raccontare la tua versione con calma, partendo
dall'inizio. Né io né gli altri conosciamo tutta la storia, né la
conosceremmo mai se non viene raccontata.


>Mancano proprio le basi per chi, come me,
> ama basarsi sulla correttezza e non su altre motivazioni. La verità è
> che Arkeon, e non le vittime o il Cesap, sono indagate di associazione
> a delinquere, violenza privata, violenza sessuale, esercizio abusivo
> della professione...Di che cosa vogliamo parlare? Le oltre cinquanta
> testimonianze non le considera nessuno?

Forse c'è un equivoco di fondo: a quanto mi risulta stiamo discutendo
semplicemente circa il fatto che una ricercatrice si è vista oscurata
il proprio forum e si ritrova indagata (pare) per favoreggiamento o
per un insieme di altri reati. Da come sono state presentate le cose,
i provvedimenti nei suoi confronti sono abnormi.

Tu invece -salvo errori da parte mia- sei convinta che la ricercatrice
sia indagata a buon diritto.

Io non riesco a comprendere su quali basi affermi ciò, tanto più che
nei tuoi precedenti posts utilizzavi la forma dubitativa circa le
relazioni tra la stessa e Moccia.

Spero di essere stato chiaro... e che la critica sia interpretata
costruttivamente... ^_^'

> Ti saluto.

Anch'io... ;)

Giovanni Volpi

unread,
Apr 2, 2008, 6:42:22 PM4/2/08
to
On 2 Apr, 18:25, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:
> Ho mai parlato di CeSAP? Perchè davvero mi sembra che qui ci siano
> gravi lacune nella comprensione dell'italiano. Correggetemi se
> sbaglio, ma ho sempre e solo parlato di forum CeSAP, partecipanti
> forum CeSAP, moderatore di forum CeSAP.

Errore mio. ^_^'

> Ora, a meno di non pensare che il CeSAP sia unicamente il suo forum, i
> suoi partecipanti e il suo moderatore  (e non lo penso), direi che le
> differenze ci sono tutte.

Errore mio anche qui... ^_^'

> Se però Letizia vede cose dove non ci sono la mia impressione che
> siamo di fronte a comportamenti settari si rafforza, più che scemare.

Più che a comportamenti settari veri e propri l'impressione è che vi
sia mancanza di metodo nel rapportarsi con la gente e forse una
discreta quantità di rancore nei confronti di Arkeon o della
ricercatrice in oggetto.

Il punto è che Letizia si sta rivolgendo ad un pubblico che ha pochi
elementi sulla DM e nessuno su di lei. Solo che non pare essersene
resa conto. Prova a farlo notare con toni gentili... magari è stato
solo un equivoco... ;)

> In effetti ho chiesto a più riprese di poter vedere le ordinanze che
> vietano qualsiasi tipo di riunione, visto che da più parti s'è
> sostenuto che esistono. Ora, poichè mi si dice che sono state riprese
> addirittura dalla TV, immagino saranno pubbliche. E immagino che
> Letizia, prima di fare certe affermazioni, le abbia viste. O parla
> solo per sentito dire? Inutile dire "gli indagati ce le hanno, le
> mostrino loro".

Sembrerà una strana risposta, ma in Italia la differenza tra pubblico
e coperto da segreto istruttorio è alquanto labile: vi risulta che
qualcuno sia mai stato condannato per aver violato il segreto
istruttorio? Intendo dire... qualcuno che non abbia compiuto l'errore
di pubblicare dati relativi ad inchieste che coinvolgono uomini
politici di alto livello? :)

> L'arkeoniano che ha postato ha detto addirittura che i seminari sono
> stati interrotti per decisione propria e non per ordinanza. A parte
> che qui non stiamo parlando di seminari, ma di una semplice riunione a
> cui RDM fu invitata a parlare di sette e plagio, approfittando
> dell'occasione per fare qualche intervista ai seguaci per il suo
> attuale studio.

Vorrei anche capire con quale atto e sulla base di quale norma sia
possibile impedire a persone di un gruppo di riunirsi... ^_^

Alessia Guidi

unread,
Apr 3, 2008, 2:13:10 AM4/3/08
to
On Wed, 2 Apr 2008 15:42:22 -0700 (PDT), Giovanni Volpi
<Giovan...@gmail.com> wrote:

>On 2 Apr, 18:25, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:
>> Ho mai parlato di CeSAP? Perchè davvero mi sembra che qui ci siano
>> gravi lacune nella comprensione dell'italiano. Correggetemi se
>> sbaglio, ma ho sempre e solo parlato di forum CeSAP, partecipanti
>> forum CeSAP, moderatore di forum CeSAP.
>
>Errore mio. ^_^'

Non credo sia stato un errore tuo, stavi rispondendo a un post in cui
si diceva che io accusavo "il cesap" (tutto) di settarismo. In realtà
non ho mai accusato nessuno (posto che esprimere il proprio parere
personale è ancora lecito). Io avevo semplicemente posto una domanda:
un estraneo che leggesse i due forum a mente serena, dove potrebbe
ricavare l'impressione che sta, la setta? Allora io da una parte vedo
una discussione pacata pro e contro, con interventi abbastanza
provocatori di un paio di persone che dicono di essere degli ex.
Interventi sicuramente duri del moderatore, ma senza mai togliere la
parola a nessuno. Dall'altra vedo una discussione urlata fatta di
accuse selvagge, interpretazioni personali, comportamenti a mio avviso
parecchio criticabili, discorsi di "odio", vittimismi e nessun
intervento del moderatore a placare una escalation che non fa bene a
nessuno, in particolare alle vittime.

Le stesse dinamiche si stanno più o meno ripetendo qui.

Allora, la mia domanda non è stata un voler accusare nessuno, solo un
invito a riflettere sui propri atteggiamenti e comportamenti.

Aggiungo che in ambiente accademico da anni si parla di
"risocializzazione dei fuoriusciti da parte dell'ACM (anti cult
movement)" in termini abbastanza perplessi (eufemismo), cosa che in
passato avevo sempre giudicato con un certo fastidio. Oggi, assistendo
a quanto sta accadendo, sto riconsiderando le mie precedenti
posizioni.

>
>> Se però Letizia vede cose dove non ci sono la mia impressione che
>> siamo di fronte a comportamenti settari si rafforza, più che scemare.
>
>Più che a comportamenti settari veri e propri l'impressione è che vi
>sia mancanza di metodo nel rapportarsi con la gente e forse una
>discreta quantità di rancore nei confronti di Arkeon o della
>ricercatrice in oggetto.

Quando parlo di comportamenti settari intendo rifiuto del dialogo,
rifiuto della critica, noi vs loro, bianco e nero, solo noi abbiamo la
verità, o con noi o contro di noi, il fine giustifica i mezzi.
Ognuno può farsi un'idea indipendente su chi di recente sta tenendo
tali comportamenti e chi no.


>Vorrei anche capire con quale atto e sulla base di quale norma sia
>possibile impedire a persone di un gruppo di riunirsi... ^_^


Anche io.

Alessia

frik---

unread,
Apr 3, 2008, 4:51:33 AM4/3/08
to
letiz...@excite.it ha scritto:

> Saluti a tutti gli utenti intelligenti di questo forum, tra poco sarò
> oscurata, ma credo che di elementi per farvi un'idea li abbiate già.
> Invito tutti a riflettere a partire dai fatti e non dalle illazioni.
> Ci rivediamo su qualche forum dove la capacità di autocritica esiste
> ancora, e anche l'educazione.

se capissi anche solo lontanamente la differenza tra un NG e un forum,
(che peraltro hanno provato a spiegarti)ù

vivresti meglio :)

frik---

fabiaf...@yahoo.it

unread,
Apr 3, 2008, 5:38:26 AM4/3/08
to

E con questo? T ti ripetto che ne hai fatto un fotoromanzo e io sono
libera di parlare di quello che conosco e ho vissuto.
Mi pare che spesso ed anche dalla RDM hai avuto lo stesso modo di
esprimerti, come vedo continui a fare e ordinare ,
mi riccordo anche che certi pensavano, ancora che dovevano ancora
tapparmi la bocca.
Io ho tanto quanto te, il diritto di esprimermi e dire quello che
conosco e per non per forza e/o volontà tua o di altri devo
sembrare una che si inventa delle storie. Sonno la prima ad aver
spiegato il senzo di cio che ho scritto!
Se poi vuoi pensare ed immaginare cio che ho dentro di me....allora
sei veggente.

E, perdonami ho anche io come dici,vissuto, le pene dell'inferno,come
molte persone ed in varie situazioni della vita, e sto meglio,forse
una piccola differenza, nelle mie e quelle di persone tortura per
settimane(SudAmerica) per volere di una
dittatura legale all'epoca e per avere un tesserino, o persone fugite
in età giovane dal proprio paese, per rischio di essere
elliminate o per persone violentate o quante ne vuoi.......hanno
scelto di vivere senza tutto questo odio e "farla pagare"
per una vita o semplicemente andare dopo un po' oltre i rissentimento,
il dolore e rifarsi una vita degna di quel nome.
Mi ricordo che eravamo in tanti a raccontarci le nostre storie e
piangerci o essorcitarle scherzzandoci, per il semplice fatto di
ringrazziare dove si era arrivati nel oggi (vita normale e felice) e
poi c'erano i etterni, alla ricerca continua della vendetta e
prendersela con rabbia e con chiunque, lequali non condividevammo le
loro modalità ancora ed ancora, per scusare il proprio dolore ed usare
questo come scusa per fare anche loro del male gratuitamente ad
altrui.

Quanto a RDM non la ho incontrata, ma per quello ho letto da lei
scritto e il dialogo e l'esposto di cio che aveva cominciato a
scrivere sulle e-mail e l'incontro avuto a Roma, ha saputo esprimere
le sue prime costatazioni e scritte,
a mio aviso in modo molto equilibrato e obiettivo.

Ti diro di più,ci sono persone che via mail, mi hanno chiesto se
volevo o conoscevo qualche d'uno che potesse tradure
in altre lingue gratis e ho scelto di farlo, perchè semplicemente
scelgo di farlo e mi piace e mi permette anche di leggere
qualche sogetto, per me interessante; da' qui a poi dire che siamo
amiche di vechia data o quant'altro.......mh.....c'è un
abisso.

Fabia

fabiaf...@yahoo.it

unread,
Apr 3, 2008, 5:48:31 AM4/3/08
to
> Fabia- Nascondi testo tra virgolette -
>
> - Mostra testo tra virgolette -

Dimencicavo altro, si, puoi avere un dubbio, solo che ti è già stato
chiarito dalle principali interessate,io,Fabia, e la Dott.Di Marzio.
Poi sta' a te crederci o no e rimanere nella tua convinzione ed ancora
insistere, come è già stato fatto, per altre
cose.

Fabia

Ribelle60

unread,
Apr 3, 2008, 2:00:58 PM4/3/08
to
letiz...@excite.it ha scritto:
> .............

>
> Saluti a tutti gli utenti intelligenti di questo forum, tra poco sarò
> oscurata, ma credo che di elementi per farvi un'idea li abbiate già.
> Invito tutti a riflettere a partire dai fatti e non dalle illazioni.
> Ci rivediamo su qualche forum dove la capacità di autocritica esiste
> ancora, e anche l'educazione.

Stai scadendo nel ridicolo e assomigli sempre di più al nostro Salvy.

Inutile cercare di spaccare questo NG facendo i "Saluti a tutti gli
utenti intelligenti", sottointendendo che sono tali quelli che ti danno
ragione, e nel contempo dimostrando di non conoscere nemmeno la
differenza fra forum e NG non moderato (questo è un free.it.xxxx) per
cui non esiste QUI la possibilità di bannare/eliminare un utente.

inoltre qui l'autocritica è sempre stata forte, e l' educazione pure.
Tranne che da parte dei troll, ovviamente.


E tu stai cominciando a dare veramente fastidio.

E esattamente come l'altro troll comparso, tu dai acqua al mulino
avverso, ricordatelo.

Ribelle60

Alessia Guidi

unread,
Apr 3, 2008, 5:16:44 PM4/3/08
to
On Thu, 03 Apr 2008 20:00:58 +0200, Ribelle60 <Ribe...@infinito.it>
wrote:


>
>E esattamente come l'altro troll comparso, tu dai acqua al mulino
>avverso, ricordatelo.

Domanda: ma questi qui che reinterpretano qualsiasi cosa attribuendo
significati in realtà inesistenti a quello che si dice, non si rendono
conto che Moccia ha degli avvocati? E con il patrimonio che
probabilmente ha accumulato, saranno anche i migliori sulla piazza? E
che ci sarà un processo?

Alessia


Giovanni Volpi

unread,
Apr 4, 2008, 6:59:39 AM4/4/08
to
On 3 Apr, 23:16, Alessia Guidi <alessia.gu...@libero.it> wrote:

> Domanda: ma questi qui che reinterpretano qualsiasi cosa attribuendo
> significati in realtà inesistenti a quello che si dice, non si rendono
> conto che Moccia ha degli avvocati? E con il patrimonio che
> probabilmente ha accumulato, saranno anche i migliori sulla piazza? E
> che ci sarà un processo?

Non è per spaccare il capello in quattro... ma in base a
quest'affermazione sembra rispolverato il luogo comune secondo cui:
l'abilità/impegno di un avvocato è proporzionale alla parcella
presentata... ^_^

Personalmente non credo che sia così: si trovano squali incapaci e
secchioni dal cuore d'oro.... ^_^

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages