Partecipiamo a decidere il futuro di Stefanaconi!

32 views
Skip to first unread message

Franza Il portale di Stefanaconi

unread,
Feb 3, 2013, 2:18:48 AM2/3/13
to franza-il-portal...@googlegroups.com
E’ incredibile cosa sia successo con questa storia dell’acqua al benzene! Vediamo oramai dappertutto in Italia giganteschi errori, una corruzione diffusissima, sprechi enormi, arroganza dei politici e degli amministratori oltre ogni limite, la malavita organizzata che facilmente si introduce dovunque. E mai nessuno che paghi per gli errori e le malefatte. Sembrerebbe irreversibile questo stato di cose ma la storia ci insegna che così non è, e che solo con un impegno diretto di tutti i cittadini potremo uscire da questo malcostume dilagante. Andremo a votare tra meno di un mese e non sarà certamente il non andare a votare a cambiare le cose. Forse neanche il voto le cambierà, ma l’opportunità di dire la nostra ce l’abbiamo e mai come stavolta dobbiamo seriamente riflettere come investire sul nostro futuro. Ma dopo il voto sappiate che è solo con il nostro/vostro impegno diretto nella società (controllo attivo di coloro che eleggeremo e impegno personale diretto) che avremo la possibilità di CAMBIARLA in meglio.

Stefanaconi rispecchia in pieno una Italia estremamente malata nel modo di amministrare, visto che i cittadini non vogliono, e in alcuni casi, non possono partecipare direttamente alla sua crescita. Le Amministrazioni comunali (compresa quest’ultima) si considerano delle oligarchie e di conseguenza così amministrano, non tenendo conto dei preziosi suggerimenti della popolazione che, però, la gran parte delle volte è colpevole di criticare in silenzio l’operato di un Sindaco per poi elogiarlo quando se lo trova davanti. E’ necessaria un’amministrazione partecipata per poter decidere al meglio! Ad iniziare dalla prossima e storica decisione per Stefanaconi.

Vi sarete senz’altro accorti come stiano iniziando i movimenti che dovrebbero portare tra pochissimo tempo all’unione tra comuni che hanno meno di 5.000 abitanti. Penso che ormai il processo sia irreversibile e quindi Stefanaconi dovrà unirsi con altri comuni per poter essere amministrato. Per ora sono stati accentrati solo tre servizi comunali, ma entro il 2013 dovranno essere accorpati tutti gli altri servizi. Subito dopo Stefanaconi dovrebbe unirsi con Sant’Onofrio, che probabilmente sarebbe la frazione centrale del nuovo comune, Filogaso e Maierato per formare un solo comune.

LE DOMANDE CHE DA FRANZA CI PONIAMO SONO DUE:

1) Fino a che punto noi cittadini possiamo pronunciarci sul destino del nostro comune?

2) E’ più conveniente per Stefanaconi unirsi (come sembra stia procedendo l’accorpamento) coi comuni di Sant’Onofrio, Maierato e Filogaso oppure, vista l’estrema vicinanza al comune di Vibo Valentia, sarebbe più conveniente far parte del comune di Vibo Valentia?

Franza propone di aprire una discussione in modo da apportare esperienze, dati e suggerimenti nel tentativo di fare la scelta migliore.

Di primo acchito, a noi di Franza sembra notevolmente più conveniente per la nostra comunità una unione col comune di Vibo Valentia. Per noi sarebbe di vitale importanza diventare parte attiva e decisionale nella gestione della strada provinciale per Vibo, cercando di migliorarne la viabilità e la sicurezza. Potremmo anche pretendere che una linea urbana dei pullman raggiunga anche il nostro centro congiungendo di fatto Stefanaconi a Vibo.

Il vostro parere?

Battista Bartalotta

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages