Disinformatija

0 views
Skip to first unread message

TomBolini

unread,
Sep 21, 2009, 6:14:04 AM9/21/09
to Ebook Revolution
Ora uno non è che pretende che l'AIE, Associazione Italiana Editori,
ovvero la voce ufficiale dell'editoria italiana, si spacchi in quattro
per dare una mano a quelli che vendono ebook readers: figuriamoci,
sono un liberista, e per di più selvaggio ;) e non vado in cerca di
supporti "pubblici" di nessun tipo per la mia pagnotta.

Epperò vorrei capire cos'è che motiva Cristina Mussinelli,
"responsabile del settore tecnologie dell'Aie", a dire cose
palesemente *false* come quelle che vengono riportate due giorni fa
tra virgolette come sue dichiarazioni:
http://www.asca.it/focus-SCUOLA__GLI_E-BOOK__ANCORA_UN_ILLUSIONE-2886.html

"Quello che ci manca e' l'hardware. Sul mercato italiano non sono
ancora in vendita i lettori di e-book che hanno conquistato l'America,
come Kindle della Amazon, che conta gia' su 300mila titoli, e Reader
della Sony che ne vanta 100mila. Anche se ci fossero questi device,
occorrerebbe poi creare un ricco catalogo come e' stato fatto
all'estero''.

Come sarebbe a dire? Solo l'AIE non si è accorta che gli ebook reader
sono in vendita in Italia *da prima che la prima versione di Kindle
vedesse la luce negli USA?* C'è più di un utente della prima ora di
iLiad che potrebbe rendergliene testimonianza anche in questa lista...
Solo l'AIE non si è accorta che gli ebook reader sono in vendita dal
maggio 2008 nelle principali librerie Feltrinelli? E su Bow.it? E su
Lafeltrinelli.it? E da marzo 2009 anche nelle FNAC?

Manca l'hardware? No: la verità è che l'unica cosa che manca è UN
EDITORE CORAGGIOSO E MINIMAMENTE LUNGIMIRANTE, che rompa il muro del
"boicottaggio" (autolesionistico peraltro) che gli editori italiani
continuano ad innalzare, ostacolando e ritardando la pubblicazione di
ebook legali in Italia. Che poi non ci sarebbe neanche bisogno di
tanta lungimiranza, ormai, che il mercato degli ebook è bell'e partito
ovunque, tranne che da noi, e per tutto tranne che per "mancanza di
hardware".

Resta la domanda: "cui prodest" una disinformazione di questo tipo?

Scusate lo sfogo, ma qusto mi è sembrato davvero "un po' troppo",
ecco.

AT

eleonora panto

unread,
Sep 21, 2009, 6:25:30 AM9/21/09
to ebook-re...@googlegroups.com
mi sembra che l'AIE da sempre abbia boicottato ogni tentativo di editoria digitale ...

l'ho letto dai vostri resoconti di EdTech, l'ho letto dalle dichiarazioni di non so quale direttore di Mondadori...
saranno superati dai fatti... come sempre in questi casi :-)

ciao eleonora



Eleonora Panto'
-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_-_
http://www.puntopanto.it
http://it.globalvoicesonline.org
skype: epanto

Cristina Salvini

unread,
Sep 21, 2009, 6:27:19 AM9/21/09
to ebook-re...@googlegroups.com
Accolgo volentieri lo sfogo e concordo pienamente. Purtroppo la disinformazione è da molti anni ormai un'arma politica, con la quale si cerca di tacitare i pochi che, in ogni campo della vita italiana, cercano di realizzare un qualche progetto. L'immobilismo regna sovrano, il lamento supremo della mancanza di strutture copre l'irresponsabiltà dei manager statali e privati, il non desiderio di cambiare assolutamente niente. Quando ho cercato un e-reader in commercio mi è bastato organizzarmi su Google e trovare SBF. Ho trovato tutte le informazioni necessarie e mi sono comprata il mio CyBù. Ma da Feltrinelli Firenze praticamente NESSUNO sapeva cosa stavo chiedendo.... solo una commessa "una" ha capito e mi ha fornito il device. La cassiera mi ha chiesto stupita: che cos'è? E io ho dovuto spiegare ad una commessa di una catena di librerie tra le maggiori d'Italia cosa diamine fosse un e-reader (con la famosa maledetta similitudine hai presente un iPod? Ecco, quello lo conoscono tutti!). Il problema è che chi lavora in certi campi dovrebbe avere un minimo di passione per il proprio lavoro, semplicemente per fornire un buon servizio. Ma di cosa sto parlando? Siamo in Italia, il paese degli improvvisatori, santi e navigatori....
ok, sfogo n. 2..... e un grazie alla SBF!




--- Lun 21/9/09, TomBolini <ant...@simplicissimus.it> ha scritto:

Da: TomBolini <ant...@simplicissimus.it>
Oggetto: [Ebook-Revolution] Disinformatija
A: "Ebook Revolution" <ebook-re...@googlegroups.com>
Data: Lunedì 21 settembre 2009, 12:14

serena sangiorgi

unread,
Sep 22, 2009, 5:58:38 AM9/22/09
to ebook-re...@googlegroups.com
Cosi' giusto per dire, vi passo questo che ho ricevuto stamattina:
Gerry McKiernan è un guru delle nuove tecnologie, più orientato ai
cellulari che altro ma è da seguire:
http://mobile-libraries.blogspot.com/2009/09/new-google-group-ebook-devices-in.html

Ciao! Serena

Il 21 settembre 2009 12.25, eleonora panto <eleonor...@gmail.com>
ha scritto:

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages