Cannabis: legalizziamola, contro le mafie. Prosegue la mobilitazione antiproibizionista.

0 views
Skip to first unread message

Radicali Catania

unread,
Oct 21, 2010, 9:15:44 AM10/21/10
to
 
Proibizionismo, le mafie ringraziano. Il traffico di droghe è la principale fonte di arricchimento per le mafie. Prosegue la mobilitazione antiproibizionista per la legalità e la legalizzazione.
 
Prosegue l'iniziativa "Cannabis: legalizziamola, contro le mafie" promossa dall'associazione Radicali Catania per denunciare i risultati fallimentari delle politiche proibizioniste sulle droghe e informare i cittadini sulla possibile, e sempre più necessaria, alternativa della legalizzazione e della regolamentazione.
 
Venerdì 22 ottobre, a partire dalle 21.00, effettueremo un volantinaggio itinerante per le vie del centro storico, per sottolineare - fra gli aspetti più devastanti delle attuali politiche sulle droghe - gli immensi guadagni che ogni giorno il proibizionismo assicura alle mafie, monopoliste di fatto della vendita di sostanze vietate.
 
Il traffico di droghe, infatti, rappresenta di gran lunga il principale introito per le casse della malavita organizzata: 60 miliardi di euro ogni anno, secondo una recente stima di Confesercenti. Fiumi di denaro capaci di inquinare in maniera difficilmente reversibile l'economia legale e di corrompere la politica e le istituzioni.
 
E' illusorio pensare di poter contrastare efficacemente la criminalità mafiosa senza indebolire in modo incisivo la sua potenza economica. Legalizzare la cannabis è un obiettivo ragionevole, e sarebbe davvero ora di aprire anche in Italia un dibattito serio intorno a questa prospettiva. Depenalizzare la coltivazione domestica per uso personale potrebbe e dovrebbe essere un primo passo per ridurre i guadagni delle mafie e invertire la rotta in materia di politica sulle droghe.
 
Radicali Catania
 
-----
 
Appuntamento domani alle 21.00 in piazza Università.
 
PARTECIPA!
 
 
-----
Se non vuoi più ricevere comunicazioni da RADICALI CATANIA, invia una email a in...@radicalicatania.org indicando nell'oggetto CANCELLAMI
 
 
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages