Annullamento viaggio causa gravidanza

1011 views
Skip to first unread message

EVVIVA VIAGGI

unread,
Dec 27, 2006, 10:01:16 AM12/27/06
to autotutela
Gent.li Colleghi

Vi scrivo per avere segnalazioni ed eventuali suggerimenti circa il
rigetto da parte della "Europ Assistance " di una pratica di
annullamento Viaggi, in seguito ad una sopraggiunta Gravidanza"
rilevata qualche giorno prima della partenza..

La Europ assistance , rigetta la pratica , appellandosi ad un articolo
del contratto assicurativo dal quale, si evince lo stato di gravidanza
e tutte le cause ad essa connessa NON SONO ritenute motivo valido per
il rimborso..

Secondo Voi e' possibile, ma sopratutto legale, che una Gravidanza "
difficile " in alcuni casi, ( come appunto il mio ), possa essere
elencato tra le cause di non Rimborso ??
Secondo Voi se il cliente dovesse sentirsi male, e per una ragione
qualunque " interrompere la gravidanza " di chi sarebbe la Colpa ??

Se avete casi analoghi, risoluzioni possibili ( extra legali ),
consigli, vi pregherei di contattrmi al in...@evvivaviaggi.com

Saluti / Angelo

Marco Cinzianum Viaggi

unread,
Jan 2, 2007, 4:26:48 AM1/2/07
to autotutela
Ciao Angelo,
prima di tutto buon anno,
non so che dire, con le assicurazioni non si finisce mai di imparare e
stupirsi, vorrei sapere a cosa servano. Prova a chiedere alla Europe
assistance, se dei clienti oggi 2 gennaio prenotano una crociera con il
prenota prima per settembre come debbono comportatrsi per i prossimi 9
mesi? Rimanere casti e puri per tutt il periodo? Che anticoncezzionale
deve prendere la signora? Siamo arrivati al punto che se prenotiamo un
viaggio fino alla partenza l'assicurazione ci obbliga a seguire ed
avere uno stile di vita secondo le sue regole. Incredibile.
Buona giornata
Marco
EVVIVA VIAGGI ha scritto:

Nosy

unread,
Jan 3, 2007, 8:41:13 AM1/3/07
to autotutela

EVVIVA VIAGGI ha scritto:

Ciao Angelo.
Ti rispondo a esperienza. Normalmente le Assicurazioni non coprono gli
annullamenti causati da malattie o stati preesistenti, cronici,
comunque già noti prima dell'accensione della polizza. Cioè a dire
che se per la cliente era già nota la gravidanza prima dell'accensione
della polizza, la Compagnia non paga, in quanto è oggetto di
esclusione. Completamente diverso invece il caso in cui la signora
abbia saputo della gravidanza DOPO l'accensione della polizza, quindi
non ne poteva essere al corrente nel momento in cui ha prenotato. In
questo caso la polizza copre. Ovviamente le assicurazioni un po' ci
giocano su queste situaizoni. Se la signora potrà dimostrare che la
gravidanza è stata rilevata DOPO l'accensione della polizza non ci
dovrebbero essere problemi.
Ciao

Andrea Nosytour

isma...@libero.it

unread,
Jan 4, 2007, 6:51:38 AM1/4/07
to autotutela

EVVIVA VIAGGI ha scritto:

Ciao Angelo,con il beneficio dei limiti della mia ignoranza mi permetto
di farti notare che l'ass. annull. è un contratto tra privati (Soc.
assic + cliente)
L'Ass. pone delle cond., il cliente le legge(magari...) e le accetta.
La tua pol. nello specifico cita:"esclusioni: stato di gravidanza o
situazioni patologiche ad essa conseguenti nei casi in cui il
concepimento sia avvenuto antecedentemente alla data di iscr. del
viaggio."
Quindi non fa fede la data di "scoperta" della gravidanza, ma il suo
concepimento.
La clausula risponde alche alla tua seconda domanda:se la cliente
annulla in seguito a complicazioni della stessa. Purtroppo qui non si
tratta di colpa, ma di soldi...
Comunque, a parte le mie considerazioni , mi è capitato un caso
analogo e non c'è stato nulla da fare. Un consiglio: Leggiamo bene(sia
noi che i clienti) le clausule assicurative, specialmente nella voce
escusioni. Ci sono altre assicurazioni che prevedono il rimborso anche
per sopravvenuta (o preesistente)gravidanza. In bocca al lupo.
Marco, Ismantur Viterbo

ilsignork

unread,
Jan 4, 2007, 5:31:27 AM1/4/07
to autotutela
Ciao a Tutti,

dopo aver letto il post di Angelo ho preso 2 cataloghi di 2 operatori
(un crocierista ed un lungoraggista) che si avvalgono dei servizi
assicurativi di Europ Ass. Sul catalogo del crocierista si legge: "Sono
esclusi dalle garanzie [..]stato di gravidanza o situazioni patologiche


ad essa conseguenti nei casi in cui il concepimento sia avvenuto

antecedentemente alla data di iscrizione al viaggio" (Si consigli
pertanto ai propri clienti di installare una videocamera in camera da
letto per documentare le consumazioni intime); sula catalogo del
Lungoraggista si legge, invece: "Sono esclusi i casi di rinuncia
causati da stato di gravidanza o situazioni patologiche ad essa
conseguenti". Ne consegue che a seconda di quello che il T.O. paga, la
compagnia varia servizi e garanzie. Quello delle assicurazioni è un
aspetto fondamentale del nostro lavoro e della nostra professionalità.
Dovremmo leggere i contratti prima di farli sottoscrivere ai clienti e
spiegarli per bene a questi ultimi; magari la scelta dell'operatore
dipenderà anche dalla protezione e dalla tutela che questo ci offre.

EVVIVA VIAGGI ha scritto:

izzo

unread,
Feb 13, 2007, 4:14:47 AM2/13/07
to autotutela

mi è capitata una cosa simile , continua ad insistere con
l'assicurazione e minaccia via legali e contatta il t.o. ed il suo
promoter e rompi l'anima a tutti senza demordere. fai pressioni anche
al t.o. . nel mio caso dopo un anno è arrivato il rimorso. Italia:
due pesi due misure
buon lavoro


ilsignork ha scritto:

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages