Taranto, emergenza diossina. Parlamentari con Altamarea: "Indennizzare subito gli allevatori"

6 views
Skip to first unread message

Altamarea Taranto

unread,
Apr 20, 2010, 5:49:09 AM4/20/10
to comunica...@googlegroups.com, altama...@googlegroups.com
Comunicato stampa



Oggetto: la proposta di legge di Altamarea arriverà in Parlamento.
Svolta oggi la conferenza stampa a Taranto


Altamarea ha presentato in una conferenza stampa presso la masseria
Fornaro a Taranto le risultanze dell’incontro avuto con i parlamentari
Vico, Patarino e Franzoso in merito alla bozza di proposta di legge
per l’indennizzo degli allevatori di Taranto colpiti dall’emergenza
diossina.

I parlamentari hanno condiviso la bozza a loro presentata e hanno
ritenuto di partire con una prima mozione urgente, che ha un iter
molto più veloce della legge e che investe lo stesso Presidente del
Consiglio.
La mozione sarà sottoscritta trasversalmente da più parlamentari che
sosterranno la proposta.

Altamarea ha fatto presente che il governo in passato è intervenuto
con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per fronteggiare
l’emergenza diossina in Campania scoppiata con il caso della
“mozzarella di bufala”.

Il caso Taranto presenta aspetti analoghi e per certi aspetti ancora
più gravi, connessi ad un inquinamento cronico legato alle attività
industriali.

Per tali ragioni il “caso Taranto” può essere affrontato con procedure
d’urgenza a sostegno del comparto zootecnico.

La situazione già grave è destinata ad aggravarsi ulteriormente se si
effettuassero controlli a tappeto delle carni, che presentano
normalmente valori di diossina di gran lunga superiori a quelli del
latte nel comparto ovicaprino.

Prima che il problema esploda in tutta la sua gravità mettendo in
ginocchio interi settori produttivi e colpendo in special modo gli
allevatori, è necessario avviare con urgenza provvedimenti di
indennizzo diretti a sostenere il comparto zooctenico.

Si ricorda che fino a oggi sono stati abbattuti oltre 1500 capi di
bestiame e che ne verranno eliminati altri 500 nei prossimi giorni
dopo la sentenza del TAR di Lecce, tutti contaminati da diossina oltre
i limiti di legge.

Altamarea invita il Presidente della Regione Puglia a dichiarare lo
stato di calamità per le zone colpite anche in virtù del fatto che
l’intera area attorno al polo industriale è stata dichiarata dalla
stessa Regione non pascolabile nel raggio di 20 chilometri.

La raccolta di firme dei cittadini a sostegno della proposta di legge
per l’emergenza diossina ha raggiunto le duemila firme ed è stata
rilanciato con una petizione su Internet all’indirizzo
http://www.petizionionline.it/utente/altamareataranto/187588


Per il coordinamento Altamarea

Rosella Balestra
Mino Briganti
Angelo Fornaro (allevatore)
Vincenzo Fornaro (allevatore)
Vittorio Fornaro (allevatore)
Alessandro Marescotti
Roberto Missiani
Claudio Morabito
Piero Mottolese
Cosimo Quaranta (allevatore)
Alfredo Santoro
Cosimo Semeraro
Francesco Sorrentino

--
Altamarea
Coordinamento cittadini e associazioni

--
Hai ricevuto questo messaggio perché sei iscritto al gruppo "Altamareanews" di Google Gruppi.
Per postare messaggi in questo gruppo, invia un'email a altama...@googlegroups.com.
Per annullare l'iscrizione a questo gruppo, invia un'email a altamareanew...@googlegroups.com.
Per ulteriori opzioni, visita il gruppo all'indirizzo http://groups.google.com/group/altamareanews?hl=it.

Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages