Fw: [hyperlink] Resoconto incontro rappresentanti Ministero Pubblica Amministrazione su decreti Madia (lun. 13/06)

7 views
Skip to first unread message

Alberto Orioli

unread,
Jun 15, 2016, 3:55:10 AM6/15/16
to acqua-...@googlegroups.com
 
----- Original Message -----
Sent: Tuesday, June 14, 2016 2:24 PM
Subject: [hyperlink] Resoconto incontro rappresentanti Ministero Pubblica Amministrazione su decreti Madia (lun. 13/06)

Care/i,
come accennato, a seguito dell'azione effettuata ieri mattina presso il Ministero della Pubblica Amministrazione (il video e le foto), nel pomeriggio si è svolto l'incontro con il Capo Segreteria Tecnica e Organizzativa del Ministro Madia, Patrizio Caligiuri, e con il Capo di Gabinetto del Ministero, Bernardo Polverari.
In premessa ci è stato assicurato che a brevissimo il Ministro ci comunicherà la data in cui svolgere l'incontro direttamente con lei. In effetti, ciò sembra essere confermato anche dall'agenzia ANSA diffusa su sollecitazione del Ministero a conclusione dell'incontro (riportata di seguito). Per cui tra oggi e domani dovremo ricevere tale comunicazione.

Da parte nostra abbiamo illustrato la posizione fortemente critica e di denuncia rispetto ai contenuti del decreto sui servizi pubblici locali anche nel combinato disposto con quello sulle società partecipate, in quanto si viola esplicitamente l'esito referendario e la legge delega.

In particolare abbiamo segnalato i punti inseriti nella memoria (in allegato) che abbiamo consegnato sul testo unico sui servizi pubblici locali:
- il divieto di gestione tramite azienda speciale e in economia dei servizi a rete (lettera d), comma 1, art. 7);
- i vincoli imposti agli Enti Locali che effettuano la scelta di gestione tramite S.p.A. a totale capitale pubblico, ossia il dover produrre un provvedimento motivato che giustifichi il mancato ricorso al mercato (comma 3, art. 7);
- la possibilità di realizzare direttamente e senza gara tutti i lavori connessi alla gestione della rete e degli impianti solo nel caso in cui l’affidamento della gestione sia stato effettuato tramite gara (comma 2, art. 10);
- il fatto che i finanziamenti statali saranno “prioritariamente assegnati ai gestori selezionati tramite procedura di gara ad evidenza pubblica (..) ovvero che abbiano deliberato operazioni di aggregazione societaria” (comma 2, art. 33);
- reinserimento nel calcolo della tariffa del criterio relativo all' “adeguatezza della remunerazione del capitale investito” (lettera d), comma 1, art. 25).

Inoltre, abbiamo evidenziato il fatto che anche la possibilità di cedere la proprietà delle reti e degli impianti (comma 3, art. 9) contraddice l'esito referendario.

Tutto ciò risulta palesemente in contrasto con quanto sancito dalla la sentenza della Corte costituzionale di ammissibilità del 1° quesito "l’obiettiva ratio del quesito n. 1 va ravvisata, come sopra rilevato, nell’intento di escludere l’applicazione delle norme, contenute nell’art. 23-bis, che limitano, rispetto al diritto comunitario, le ipotesi di affidamento diretto e, in particolare, quelle di gestione in house di pressoché tutti i servizi pubblici locali di rilevanza economica (ivi compreso il servizio idrico)”.
Infatti, nei punti suddetti si ravvisa un’ingiustificata disparità tra gli affidamenti diretti e quelli mediante gara o a società mista.

In ultimo abbiamo sottolineato come l'impianto generale del provvedimento è "ben" sintetizzato nell'Analisi d'Impatto quando si sostiene che fra gli obiettivi a breve termine c'è “la riduzione della gestione pubblica ai soli casi di stretta necessità”, mentre sono obiettivi di lungo periodo “garantire la razionalizzazione delle modalità di gestione dei servizi pubblici locali, in un’ottica di rafforzamento del ruolo dei soggetti privati e “attuare i principi di economicità ed efficienza nella gestione dei servizi pubblici locali, anche al fine di valorizzare il principio della concorrenza.

E' emersa una grande difficoltà a giustificare tale lettura del decreto da parte dei rappresentanti del Ministero. Più volte hanno provato a sostenere che la nostra interpretazione era falsata e che l'intento del Ministro è assolutamente quello di rispettare l'esito del referendum.
Dopo oltre un'ora e mezza di discussione, messi alle strette e incalzati da parte nostra, hanno preso atto della necessità di svolgere alcuni approfondimenti su gran parte dei punti indicati, i quali saranno, quindi, argomento del confronto con il Ministro stesso.

In conclusione è apparsa evidente la loro difficoltà a difendere il decreto rispetto al referendum.
Laddove si dovesse confermare l'incontro con il Ministro dovremo essere bravi a gestire soprattutto la comunicazione, per cui chiediamo il contributo di tutt* anche sui social network, visto che l'impressione è che la Madia possa provare a utilizzare il confronto con noi per "sbandierare" le rassicurazioni sul rispetto del referendum e della volontà popolare, soprattutto in prossimità dei ballottaggi.

Non appena avremo conferme sarà nostra cura inoltrarle in lista.

Un saluto.
Paolo




----------------

LUNEDÌ 13 GIUGNO 2016 19.41.21


P.a: Madia incontrera' movimento Forum per l'acqua 


ZCZC5106/SXA XEF48871_SXA_QBXB R ECO S0A QBXB P.a: Madia incontrera' movimento Forum per l'acqua (ANSA) - ROMA, 13 GIU - Il Forum dei movimenti per l'acqua verra' convocato a stretto giro dalla ministra della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia. Sul tavolo le novita' introdotte dal decreto sui servizi pubblici locali, da poco arrivato alle camere per i pareri parlamentari. La ministra ha piu' volte sottolineato la volonta' di rispettare e anche condividere gli esiti del referendum sull'acqua. Inoltre il ministero ha sempre sostenuto che il decreto non si occupa di tariffe e in generale delle regole del settore idrico. (ANSA). Y08 13-GIU-16 19:40 NNNN













--
Paolo Carsetti

Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
Via di S. Ambrogio n.4 - 00186 Roma
Tel. 06 6832638; Fax. 06 68217934 Lun.-Ven. 10:00-19:00; Cell. 333 6876990
e-mail: segre...@acquabenecomune.org
Sito web: www.acquabenecomune.org - www.obbedienzacivile.it


HYPERLINK - Lista per la costituzione del Forum Italiano sull'ACQUA

Per iscriversi : scrivere una email vuota a hyperlink...@lists.riseup.net
Per cancellarsi : inviare un'email vuota a
hyperlink-...@lists.riseup.net
======================================================================
Memoria_decreto_servizi_pubblici_int._econ._gen._Min._Madia.doc
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages