referendum contro le trivelle?

13 views
Skip to first unread message

Alberto Orioli

unread,
Jul 19, 2015, 5:54:15 PM7/19/15
to acqua-...@googlegroups.com
Inoltro un documento che sta circolando in relazione all'incontro del 24
luglio fra le regioni che si sono formalmente opposte, in qualche modo,
alla "deriva petrolifera" determinata dal cosiddetto "sblocca Italia".

A me e` giunto da Renato Di Nicola (via <forummedi...@autistici.org>)
e, poiche` non ho finora avuto possibilita` di farlo in altre sedi, esprimo
qui alcune mie valutazioni. (Che si capiscono solo dopo aver letto il
documento... forse!)

1
Un referendum sull'articolo 35 del cosiddetto "decreto Passera" mi pare
solo uno "spreco di risorse".
Anche, ma non solo, perche`, come osservato nel documento, non puo` avere
effetto retroattivo sulle concessioni approvate da qui allo svolgimento del
referendum.

2
Referendum sugli articoli 37 e 38 dello "sblocca Italia" mi paiono molto
piu` sensati, soprattutto perche` costringerebbero ad occuparsi del
problema a livello popolare, cioe` a livello dell'unico realistico
contrappeso all'attuale potere di governo. Tuttavia credo che anche in
questo caso le concessioni approvate prima dello svolgimento del referendum
farebbero tutti i danni che ci si propone di scongiurare.

3
Se si fa la raccolta delle 500000 firme si puo` sperare di suscitare una
vera opposizione popolare, che andrebbe ad esprimersi con il voto.
Se invece si intraprende la strada della richiesta di referendum da parte
di almeno 5 consigli regionali non e` detto che si riesca a fare
altrettanta mobilitazione. E poi il rischio che le regioni promotrici
finiscano per trovare un "accordo con lo Stato" sulla base di logiche di
potere, anziche` di rappresentanza, lo vedo proprio dietro l'angolo.
D'altro canto sono il primo a riconoscere che, in termini di impegno
nostro, poter evitare di dover raccogliere le firme sarebbe un rilevante
sollievo.

4
Le valutazioni 2 e 3 impongono comunque un chiarimento di quello che e`
l'obiettivo che ci poniamo. Per me l'obiettivo e` scongiurare questo
progetto politico di dannosi investimenti sulle fonti fossili, spacciato
per strategico in contrapposizione ad una valorizzazione delle vere e sane
"risorse" dei nostri territori.
Ricondurre le concessioni a valutazioni delle comunita` da esse
maggiormente minacciate e` senz'altro funzionale all'obiettivo, ma non
integralmente risolutivo.
Se si e` convinti, come nel mio caso, che tale "progetto" imposto dall'alto
gli italiani (qualora correttamente informati) non vogliono affatto
realizzarlo allora e` questa volonta` politica che deve affermarsi; a
partire da attivita` di opposizione in tutti i luoghi in cui il "progetto"
minaccia di concretizzarsi... Devono capire che, legge o non legge, andare
contro la volonta` popolare, Costituzione alla mano, "non conviene".
La possibilita` del referendum va vista quindi come "forte coadiuvante",
non necessariamente come "centrale".


Ciao.



________________________________________
http://www.albertoorioli.info/PM

DocumentoRegioni24_luglio_15_07_2014.pdf

Alberto Orioli

unread,
Jul 25, 2015, 4:12:11 AM7/25/15
to Acqua Bene Comune Marche, iiii...@tiscali.it
Ecco un articolo sul prospettato incontro del 24 luglio a Termoli...
http://www.viveremarche.it/index.php?page=articolo&articolo_id=547624

Che purtroppo, al momento, non fuga le mie perplessita` al punto 3 delle mie valutazioni del 19-07-2015...
Reply all
Reply to author
Forward
0 new messages